Radio, la SIAE non basta

Bisogna pagare anche i diritti connessi, non basta il diritto d'autore

Roma – In una nota, la Federazione della musica italiana FIMI afferma che la recente sentenza della Cassazione (n. 000626/2007) chiarisce in modo definitivo che alle radio italiane non è sufficiente pagare il diritto d’autore raccolto dalla SIAE, è loro dovere pagare anche i “diritti connessi” ai discografici.

La Terza Sezione Penale della Cassazione ha infatti stabilito che – dice FIMI – “la diffusione di musica registrata senza aver versato i diritti connessi alle imprese discografiche per la riproduzione dei brani musicali, in questo caso rappresentate da SCF, Società Consortile Fonografici, viola la legge sul diritto d’autore e assume rilevanza penale”.

La Cassazione, che ha respinto il ricorso del legale rappresentante di una emittente di Reggio Emilia che aveva subito un sequestro da parte della Guardia di Finanza per violazione dell’articolo 171 ter della legge sul diritto d’autore in quanto aveva riprodotto brani musicali in assenza di quel pagamento, ha stabilito infatti – sottolinea FIMI – “che il versamento dei diritti d’autore a SIAE non è sufficiente per disporre dell’autorizzazione a trasmettere musica registrata da parte di un emittente radiofonica ma è necessario versare i diritti connessi anche ai titolari dei diritti fonografici che dispongono di un diritto esclusivo di riproduzione distinto da quello degli autori, così come stabilito dalla legge”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • giuseppe monteleone scrive:
    nanocoso,biocompatibilità,percorsi etc.
    Affascinante ipotesi,anocra tanto fantscientifica.Non c'è alcuna prorporzione per esempio tra il 'coso'e le calcificazioni delle grandi e medie arterie, che sono sostanzialmente il vero problema della patologia cardio-vascolare legata alla senescenza. Quanto tempo impiegherebbe un affarino del genere a rimovere un'embolo dalla carotide interna? Quanto tempo impiegherebbe a raggiungere la,diciamo, zona di lavoro?Come si farebbe a dire a loro: devi andare a destra piuttosto che a sinistra?Auguriamo che si riesca a realizzare dei "Golia cosi" inettabili, orientabili, intercettabili, assolutamente biocompatibili,trascinati dalla corrente sanguigna, in grado di raggiungere rapidamente le lesioni acute o croniche e soprattutto che siano RECUPERABILI!
  • Medicina33 scrive:
    Ottimo per causare emboli
    "basterà liberare qualche nano-granchio nell'organismo del paziente per garantire una rapida risoluzione del problema. Alla faccia di chi ha paura che i nanocosi facciano male."invece essendo grande "poco più di un millimetro", quando il diametro dei capillari è nell'ordine dei 5 micrometri, è un ottimo modo per causare emboli, ictus o semplicemente restare dopo poco tempo incastrato nelle reti di capillari...
    • R. Molinas scrive:
      Re: Ottimo per causare emboli
      - Scritto da: Medicina33
      "basterà liberare qualche nano-granchio
      nell'organismo del paziente per garantire una
      rapida risoluzione del problema. Alla faccia di
      chi ha paura che i nanocosi facciano
      male."

      invece essendo grande "poco più di un
      millimetro", quando il diametro dei capillari è
      nell'ordine dei 5 micrometri, è un ottimo modo
      per causare emboli, ictus o semplicemente restare
      dopo poco tempo incastrato nelle reti di
      capillari...Peccato pero' che il robot quando non passa attraverso un condotto, cambia strada e quello che dici viene smentito dalle numerose prove svolte. Che tu non hai condotto eppure vieni qui a dirci "invece" "incastrato" "emboli". Che figura... quando ne avrai bisogno vedrai che sarai il primo in fila per averlo, perfino con la mano sul portafoglio pronto a pagarlo.
      • Alberto P scrive:
        Re: Ottimo per causare emboli
        Come fa a cambiare strada? Non voglio essere polemico, dall'articolo non si capisce granché.
        • AlbyX scrive:
          Re: Ottimo per causare emboli
          Robot che trovano strade alternative ce ne sono gia a iosa e da un bel po di anni... non è una novità
          • Ubu re scrive:
            Re: Ottimo per causare emboli
            - Scritto da: AlbyX
            Robot che trovano strade alternative ce ne sono
            gia a iosa e da un bel po di anni... non è una
            novità????????Quanto è grande il chip di questi robot che cambiano strada??????????????Ritenta e sarai più fortunato.
      • Medicina33 scrive:
        Re: Ottimo per causare emboli
        - Scritto da: R. Molinas
        Peccato pero' che il robot quando non passa
        attraverso un condotto, cambia strada e quello
        che dici viene smentito dalle numerose prove
        svolte. non mi pare ci sia scritto che cambi strada a meno che non sia tipo i robot-aspirapolvere che cambiano strada quando sbattono sui muri... :)una volta entrato in un capillare mi pare improbabile che il nanocoso abbia la forza di girarsi, essendo in una corrente sanguigna con pressione positiva a monte e negativa a valle.
        Che tu non hai condotto eppure vieni qui
        a dirci "invece" "incastrato" "emboli".ho solo dato il mio parere con i dati in mio possesso citati nell'articolo ed ho semplicemente detto che con le dimensioni che possiede finisce per incastrarsi nei capillari ed i trombi non possono essere semplicemente staccati dalla parete vascolare da questo nanorobot, in quanto si incastrerebbero poco più avanti formando un embolo. Oggi vengono invece staccati ed intrappolati con particolari cateteri (diametro inferiore ai 40micrometri) a "paracadute" o a retina, che consentono poi di estrarli completamente.
        Che
        figura... quando ne avrai bisogno vedrai che
        sarai il primo in fila per averlo, perfino con la
        mano sul portafoglio pronto a
        pagarlo.sinceramente non impazzisco all'idea di avere dei nanocosi che vagano liberamente per il corpo, finora questi nanocosi per quanto affascinanti restano a mio dire alquanto fini a se stessi.
      • husky scrive:
        Re: Ottimo per causare emboli

        sarai il primo in fila per averlo, perfino con la
        mano sul portafoglio pronto a
        pagarlo.speriamo che ne facciano una versione open-source da compilarsi e iniettarsi comodamente a casa :D
        • franky scrive:
          Re: Ottimo per causare emboli
          E' incredibile la presunzione di saperne di più degli scenziati che hanno condotto queste prove. Se a voi vengono in mente queste ovvie considerazioni figuratevi a loro, e figuratevi i loro colleghi, che saranno i loro primi osservatori critici.Voglio dire che si tratta del loro lavoro e sicuramente sanno meglio di noi cosa stanno facendo. Inoltre sono ai primi esperimenti.Non dico che nessuno può esprimere una opinione al riguardo, ma spesso vedo persone che scrivono su argomenti che non conoscono ed esprimono opinioni senza essere esperti dell'argomento e avendo letto solo queste due righe di sintesi della notizia giornalistica. Nessuno è "tuttologo".
    • Kkkkkkkk scrive:
      Re: Ottimo per causare emboli
      Si presume che il robottino sia un prototipo... la "notizia" sta nel fatto che e' stato costruito per la prima volta un oggetto del genere (minuscola biomacchina semovente), provando che "si puo' fare".A quanto se ne evince, il microcoso al momento non fa altro che deambulare - non ha sensori di alcun genere ne' "intelligenza". Il resto - utilizzi reali in campo medico - sono pura speculazione.Ma funziona, dannazione, ed e' spinto non da un motore ma da muscoli biologici.
  • Cobra Reale scrive:
    Tanti ne avrebbero tanto bisogno
    Come da topic
Chiudi i commenti