Reddit: la privacy prima di tutto

Reddit: la privacy prima di tutto

I moderatori della celebre comunità online rispondono a chi li accusa di censurare i contenuti provenienti da altri siti. La tutela della privacy, dicono, è più importante della libertà di espressione
I moderatori della celebre comunità online rispondono a chi li accusa di censurare i contenuti provenienti da altri siti. La tutela della privacy, dicono, è più importante della libertà di espressione

Un vero e proprio sconto a colpi di click più o meno politicamente corretti è in corso tra Reddit e Gawker. Dopo che Adrian Chen, giornalista del celebre blog di New York, ha annunciato di voler pubblicare informazioni circa l’identità di Violentacrez , moderatore della controversa sezione di Reddit dedicata ai creepshot , il sito di social news risponde con la cancellazione di tutti i link relativi al gruppo Gawker Media, inclusi Gawker , Jezebel e Lifehacker .

“I moderatori di /r/politics hanno deciso di disattivare i link provenienti dal network di Gawker fino a quando non si interverrà per correggere questa grave mancanza di etica e integrità”: è chiaro il messaggio che i coordinatori della comunità di Reddit pubblicano per comunicare agli utenti le motivazioni della loro scelta, definendo come “intollerabile” il comportamento di chi minaccia di rendere note informazioni personali in risposta alla pubblicazione di contenuti considerati indesiderati. Un messaggio che è utile a ribadire la fermezza di quelle poche norme che regolano la vita della comunità di Reddit, una fra tutte il principio secondo il quale il rispetto della privacy viene prima della libertà di espressione .

La questione si fa dunque sempre più controversa e solleva due tipi di interrogativi: come devono comportarsi i moderatori di Reddit rispetto ai link che collegano a siti che adottano diverse regole di comportamento? E quindi: se Gawker rivela informazioni personali circa gli utenti di Reddit, è giusto che i moderatori rimuovano tutti i collegamenti alla fonte? Nonostante dichiari di comprendere le istanze sollevate da chi si ritiene offeso dai creepshot , Alexis Ohanian, co-fondatore del sito, non ha dubbi sulla politica di “non interventismo” adottata da Reddit rispetto al messaggio politico implicito o esplicito in molti contenuti che popolano il sito.

Come chiarisce Erik Martin – uno dei moderatori di Reddit -, l’eliminazione della sezione dedicata ai creepshot non dipende, dunque, da un giudizio arbitrario sulla presunta scorrettezza dei contenuti, bensì dalle minacce che sarebbero arrivate all’indirizzo dei gestori del sito.

Per la verità, le segnalazioni sui presunti comportamenti scorretti dei moderatori di Reddit non riguardano il caso creepshot . Proprio di questi ultimi giorni, infatti, è la notizia del ban eseguito ai danni di un utente della sezione r/technology , la cui unica colpa, a suo dire , è stata quella di aver espresso delle critiche sulle modalità di regolazione del dibattito da parte dei moderatori di Reddit. Un’esclusione che, a detta della presunta vittima di censura, sarebbe avvenuta senza avviso né spiegazione. La questione, dunque, diventa alquanto spinosa e concerne, più in generale, l’elevata libertà di soppressione dei contenuti che, secondo molti, caratterizzerebbe l’operato dei tanti moderatori della comunità di social news. Non resta che attendere quando, se e in che modo i proprietari del sito decideranno di intervenire per permettere che la visione democratica di Internet più volte sbandierata da tutta la comunità di Reddit sia realmente praticata.

Cristina Sciannamblo

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti