Regno Unito, istituzioni colabrodo

Sono andate smarrite informazioni su altri 45mila cittadini. Lo stato è sempre più avido di dati personali per tutelare la sicurezza della popolazione

Londra – La negligenza nel trattare i dati dei cittadini sembra essere costume diffuso nel Regno Unito. Lo ha ammesso il Department for Work and Pensions ( DWP ): affidati ad un corriere nel mese di agosto, due CD infarciti di dati relativi ai cittadini di una cittadina del West York si sono smarriti nella fase di trasferimento.

I due CD contenevano documenti in chiaro con date di nascita, indirizzi e generalità di 45mila inglesi. Il distaccamento locale di DWP li aveva inviati alla sede centrale dell’organismo. Dopo mesi non erano ancora giunti a destinazione, ma dai vertici di DWP si erano limitati a chiedere che fossero masterizzati e inviati altri CD.

È così che, sull’ onda montante della polemica che ha coinvolto le istituzioni britanniche per lo smarrimento delle informazioni su 25 milioni di cittadini, il DWP ha ordinato la sospensione di tutti gli scambi di dati fra i distaccamenti locali e l’ufficio centrale.

Ma l’incuria delle istituzioni oltremanica non sembra limitarsi alle spedizioni: il ministero della Giustizia ha rivelato che nel corso del 2007 si sono volatilizzati un computer desktop e 26 laptop per un valore di 50mila sterline, 70 mila euro. Nulla è trapelato riguardo ai dati archiviati sugli hard disk delle macchine disperse.

Poco rassicurante, osserva Boing Boing , che la privacy dei cittadini di Sua Maestà sia nelle mani di istituzioni negligenti, istituzioni che si sono dimostrate sempre più avide di dati e informazioni proprio per tutelare la sicurezza della popolazione. ( G.B. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mirko scrive:
    Sì al taser
    Sono favorevole all'uso, anzi all'abuso dei taser, e pure all'istituzione dei campi di concentramento/sterminio.La gente che non sa diffendere la propria libertà, i propri diritti, la propria vita NON ha diritto di vivere!
  • Iltu scrive:
    Perchè c'è ancora criminalità?
    Nonostante sia tutto pieno di telecamere ancora ne vogliono aggiungere altre più potenti. Sarà che in fin dei conti la criminalità c'è ancora nonostante gli occhi elettronici? In tal caso a che servono? A voi la risposta
  • cammello peloso scrive:
    1000 mila telecamere
    a questo punto.. dato ke in UK sono spiati già costantemente...che senso ha fare complicate piattaforme di sorveglianze che vadano a scovare i marchi?Mettano direttamente un chip con gps e microfono nel loro corpo e amen!
  • Luca scrive:
    Taser
    Si al taser, anche in Italia
Chiudi i commenti