Resiste a tutto il canone RAI

Mentre si allunga sulle nuove tecnologie l'ombra del canone radiotelevisivo, la UE afferma la liceità del canone stesso. Gasparri entusiasta. Ma importanti sono le questioni che rimangono irrisolte


Roma – Ci speravano davvero in tanti e invece la Commissione Europea ha stabilito che il cosiddetto canone RAI non può rappresentare l’oggetto di un richiamo all’Italia. Una decisione che arriva dopo quasi cinque anni di indagine da parte di Bruxelles ma che, in realtà, lascia ancora aperte alcune domande.

Secondo la Commissione, tanto la legge italiana quanto il contratto 2003-2005 che lega la RAI-Servizio pubblico allo Stato non violano le normative comunitarie e ne sono anzi conformi. Una decisione che ora potrebbe ripercuotersi a favore di tutti i paesi UE che sono oggetto di accertamenti per la presenza del canone tv.

Comprensibile l’entusiasmo del ministro alle Comunicazioni Maurizio Gasparri , fautore del cosiddetto riordino radiotelevisivo, che ha commentato la decisione di Bruxelles spiegando di essere “molto contento per la decisione della Commissione che giunge dopo un lungo e accurato esame da parte dei giudici. Cio’ dimostra la correttezza dei nuovi principi introdotti dalla legge sul riordino del sistema radiotelevisivo e giunge come una risposta indiretta a tutti quelli che, nel corso del dibattito parlamentare, hanno sostenuto l’illegittimità della legge rispetto alla normativa europea”.

Il parere delle autorità comunitarie non sbarra però la strada a quella che qualcuno ha definito “estensione del canone” alle nuove tecnologie. “La diffusione dei nuovi strumenti della comunicazione – ha spiegato a PI un legale di un noto studio romano – sta ampliando le modalità di ricezione del segnale televisivo, con un impatto che dovrebbe essere immediato sugli obblighi relativi al canone RAI”. Se non fosse che, come accennato, tali obblighi rimangono tutt’altro che espliciti.

Il cosiddetto “abbonamento ordinario”, come indicano anche le pagine dedicate del sito RAI, riguarda infatti la “detenzione nell’ambito familiare (abitazione privata) di uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive”.

Come già spiegato più volte dagli esperti , anche quelli di associazioni del consumo , non solo il televisore ma anche qualsiasi personal computer che sia predisposto a ricevere le trasmissioni televisive è soggetto al pagamento del canone. Ma ci si può fermare al PC?

“E’ evidente – ha continuato il giurista interpellato da PI – che la presentazione di nuovi servizi avanzati di telefonia mobile, come quelli che consentono di ricevere sul telefonino il segnale televisivo, apre la porta ad una serie di interrogativi che né la nuova legge né il parere della Commissione sembrano risolvere”.

Tutti pronti, dunque, a pagare il canone RAI per un cellulare troppo evoluto?

Dinanzi alle numerose proteste sul senso stesso del canone – si veda ad esempio la petizione ADUC per la sua abolizione – dinanzi alla sempre maggiore diffusione di strumenti capaci di cogliere in vario modo e a vario titolo il segnale televisivo, c’è dunque chi spera in un chiarimento sul fronte normativo che possa non far apparire il possesso di certi dispositivi “televisivi” come una sorta di evasione fiscale di massa .

Anche su questo si interrogano peraltro i molti che da tempo postano commenti sul canone su Usenet, dove abbondano non solo i post di protesta ma anche domande su come e cosa si debba pagare quando non si possiede un televisore. Tutto questo a fronte di lettere dal tono tutt’altro che tenero che vengono inviate dall’URAR, che raccoglie il canone, anche a chi il televisore non lo possiede (ma magari dispone di un PC…). Per questo non mancano i siti che spiegano come disdire l’abbonamento RAI , né i consigli delle associazioni dei consumatori che da anni conducono una battaglia contro il canone .

“Stante la legge attuale – viene spiegato a PI – poiché l’obbligo di pagamento scatta indipendentemente dalla qualità o quantità del segnale e dinanzi al solo possesso di un apparecchio abilitato, non sembra esserci molto spazio di manovra”. Tutto bene, dunque.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: C'e' una truffa nuova!
    Da Sindar : Mechano qual'è la tua email ? posso chiederti alcune cose in pvt ?
  • Anonimo scrive:
    Re: C'e' una truffa nuova!
    - Scritto da: Mechano
    Il truffatore e' un fottuto italiano!!! Ma
    e' anche una persona molto intelligente.
    Fate attenzione!
    Allora forse dagli headers delle sue email puoi vedere l'ip e con quello la polizia lo rintraccia. A meno che non abbia usato un proxy ma pure quelli non lo rendono sicuro al 100%
  • Anonimo scrive:
    Io ci sto
    Se la cooperativa comprende gente di tuta Italia, non penso che sia difficile creare una rete di venditori/acquirenti abbastanza ampia da rendenderla concorrenziale.Tu ci staresti? Ci sono altri che ci starebbero? Io si!Contattiamoci e organizziamo subito qualcosa, le capacità ce l'abbiamo, su!saurodino@cyberchianti.it
  • Anonimo scrive:
    L'unica soluzione...
    E` che eBay si compri un bel capannone dove storare tutti gli oggetti. L'oggetto viene approvato non appena arriva al magazzino... laborioso ?(c'è qualcuno che lo fa... e anche bene)Saluti
  • Mechano scrive:
    Re: C'e' una truffa nuova!
    - Scritto da: Anonimo
    1) non puoi registrare un
    ciccio.westernunion.com come qualsiasi
    sottodominio del quale non hai la proprieta
    per quello di 2o livello.

    2)che senso ha farti inserire il numero in
    un "server falso" quando poi alla fine te lo
    puo' chiedere via email tranquillamente? IN
    fondo dovresti tu provare di aver spedito i
    soldi no? Altrimenti come li ritirerebbe
    (nell'impotesi di vendita non truffaldina).E' vero te lo chiede via mail e via MSN messenger. Ma il server fa scena.Forse ho sbagliato io a scrivere e ho invertito l'indirizzo.Ma la cosa ha senso. Immagina il provider www.250free.com, fornisce 250MB di hosting gratuito come tutti i provider ma lo fa in modo diverso, ti da un indirizzo del tipo quellochevuiitu.250free.com, avevo anche io un vecchio sito mechano.250free.comNon ci vuole molto a fare westernunion.dominioqualsiasi.com e far credere che sia un sito della western union, dove metti un form che ti chiede di dare il codice MTCN e il nome e cognome di chi ha spedito il denaro.
    Poi...non ci vuole una laurea per capire che
    uno che ti vende una cosa a meta' del suo
    prezzo di mercato.... di sicuro molto pulito
    non e'.Aspetta non e' detto!A parte che su eBay gira merce di dubbia provenienza, diciamo scatole che cadono dai camion durante il trasporto.. :-) E ci sono molte persone che non si fanno scrupoli a comprarla anche se sospettano la vera provenienza.E l'asta di un portatile spesso inizia a meta' del rpezzo o addirittura da 1 EUR/GBP/USD per poi salire in base a quanta gente desidera quell'oggetto.Ma ci sono anche ottimi prodotti offerti gia' direttamente a prezzi meno della meta' di quanto li trovi nella tua citta'.Tutti gli accessori per PC e fotocamere digitali venduti direttamente da Hong Kong e Taiwan non sono fregature. Ho comprato Memory Stick, SD card, MMC, Compact Flash e relativi lettori USB, oppure access point ed altro che e' costato meno della meta' di un qualsiasi mediastore italiano.Poi ci sono i palmari HP ed altre marche cosiddetti "Refurbished", ricondizionati, assemblati usando avanzi di magazzini ricambi o recuperi aziendali, che non sono affatto male. Ti arrivano ricondizionati e messi a nuovo e sigillati dalla stessa HP e un ipaq 1945 completo viene 180 euro inclusa spedizione o un 2210 sta a 200-220 euro. Nei negozi italiani sono almeno il doppio, e' vero che hanno sistema e manuali in italiano e garanzia di 2 anni, ma e' pure vero che se a te servono per programmarli o darli in leasing a clienti con un servizio di manutenzione con sostituzione in 48 ore come faccio io, e' davvero una manna.eBay non e' una fregatura e basta e se ci si sa fare qualcosa si risparmia di certo.--Ciao. Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: C'e' una truffa nuova!
      - Scritto da: Mechano
      Forse ho sbagliato io a scrivere e ho
      invertito l'indirizzo.
      Ma la cosa ha senso. Immagina il provider
      www.250free.com, fornisce 250MB di hosting
      gratuito come tutti i provider ma lo fa in
      modo diverso, ti da un indirizzo del tipo
      quellochevuiitu.250free.com, avevo anche io
      un vecchio sito mechano.250free.com
      Non ci vuole molto a fare
      westernunion.dominioqualsiasi.com e far
      credere che sia un sito della western union,
      dove metti un form che ti chiede di dare il
      codice MTCN e il nome e cognome di chi ha
      spedito il denaro.Ecco cosi' e' forse piu' chiaro. ;-)Ad ogni modo anche se fa piu' figo tecnicamente direi che e' una cosa cheha poco spessore anche perche' chiunque che non abbia attaccato il modem al telefono ieri perla prima volta saprebbe che un westerneunion.freespace.com puzza non poco ;-)
      Aspetta non e' detto!
      A parte che su eBay gira merce di dubbia
      provenienza, diciamo scatole che cadono dai
      camion durante il trasporto.. :) E ci sono
      molte persone che non si fanno scrupoli a
      comprarla anche se sospettano la vera
      provenienza.Esatto!Certo uno puo' fare quello che meglio crede pero' moralmente mi fa ridere che uno si senta truffato se non gli spediscono la merce e poi pero' tranquillamente comperi della merce che sai benissimo che e' rubata....Due pesi due misure.
      Ma ci sono anche ottimi prodotti offerti
      gia' direttamente a prezzi meno della meta'
      di quanto li trovi nella tua citta'.
      Tutti gli accessori per PC e fotocamere
      digitali venduti direttamente da Hong Kong e
      Taiwan non sono fregature. Ho comprato
      Memory Stick, SD card, MMC, Compact Flash e
      relativi lettori USB, oppure access point ed
      altro che e' costato meno della meta' di un
      qualsiasi mediastore italiano.Di sicuro!Salti la filiera....Il problema 'e un altro:1)quest epersone sono autorizzate a vendere quei prodotti saltando la distribuzione? (e se non lo sono ricadiamo nel caso di cui sopra).2)nel caso di problemi che succede?Perche' il tuo bel risparmio ce l'hai di sicuro se il pezzo funziona bene.... ma se poi si rompe voglio proprio vederti.Nel conto di quanto paghi una merce devi pure metterci quanto valgono i tuoi diritti.Il negoziante in italia e' OBBLIGATO a rispettare questi diritti e per fare cio' ha dei costi.3)Altra cosa che ho notato: tutti ti fanno pagare l'assicurazione sulla spedizione.Qualsiasi negozio italiano e' responsabile della merce fino al momento in cui e' in mano tua.Pensi che con l'assicurazione del pacco sia il venditore ebay a sbattersi per farti avere indietro i tuoi quattrini?Io non penso proprio.4)L'iva? Magari il Taiwanese ti spedisce il tutto in una busta.... magari senza fattura.Tu non ci paghi i dazi doganali e lui non ci paga magari le tasse.belal forza competere conuno store nostrano....
      Poi ci sono i palmari HP ed altre marche
      cosiddetti "Refurbished", ricondizionati,
      assemblati usando avanzi di magazzini
      ricambi o recuperi aziendali, che non sono
      affatto male. Ti arrivano ricondizionati e
      messi a nuovo e sigillati dalla stessa HP e
      un ipaq 1945 completo viene 180 euro inclusa
      spedizione o un 2210 sta a 200-220 euro. Nei
      negozi italiani sono almeno il doppio, e'
      vero che hanno sistema e manuali in italiano
      e garanzia di 2 anni, ma e' pure vero che se
      a te servono per programmarli o darli in
      leasing a clienti con un servizio di
      manutenzione con sostituzione in 48 ore come
      faccio io, e' davvero una manna.Stai mescolando patate con tastiere e cioe' merce nuova di pacca con merce usata e "rimessa a nuovo".Se uno mi vende un paio di scarpe della nike a 10 euro perche' usate (visibilmente) ci credo pure.Se poi uno vende un paio di scarp enike nuove di pacca a 10 euro quando in negozio le vendono a 150 euro allora .....
      eBay non e' una fregatura e basta e se ci si
      sa fare qualcosa si risparmia di certo.Si e' no.Stavo cercando un pezzo harware....Hi fatto un giro su ebay.Prezzo sui 30 è circa 12 euro di spese di spedizione + circa altri 2 euro di spese per il pagamento + altri 3-4 euro per assicurazione.Nel genozio all'angolo costa 54 euro chiavi in mano e li' ho il negoziante ch eme lo cambai se ho problemi e tutto regolare....Gli affari si fanno si..ma quando si valuta un affare occorre anche valutare quello a cui solitamente non diamo un prezzo (rischi e legalita' del tutto).A scanso di equivoci: sono un e.commerciante ma non sono di part equesta volta... infatti il mio settore non e' per niente "in pericolo" dai venditori di ebay....Mauro
      • Anonimo scrive:
        Re: C'e' una truffa nuova!
        - Scritto da: Anonimo
        3)Altra cosa che ho notato: tutti ti fanno
        pagare l'assicurazione sulla spedizione.
        Qualsiasi negozio italiano e' responsabile
        della merce fino al momento in cui e' in
        mano tua.
        Pensi che con l'assicurazione del pacco sia
        il venditore ebay a sbattersi per farti
        avere indietro i tuoi quattrini?
        Io non penso proprio.
        Nel mio caso lo farò: ho venduto un cellulare col display rotto; spedito senza assicurazione e mai arrivato. Ora è ancora aperta la pratica con le Poste, ma dovrebbe essere disperso.Appena arriverà il rimborso, (mi pare intorno ai 20 euro + spese di spedizione ma non ricordo bene) lo girerò all'acquirene.Se vogliamo una società civile, dobbiano essere noi i primi a dimostrarci civili, anche se non corrisponde ad essere il tipico italiano furbo.
  • Anonimo scrive:
    Anch'io sono stato fregato (70 ?uro)
    Un disonesto (tale Igor) ha truffato diverse persone tramite eBay.A me personalmente ha scucito 70 ?uro x 2 SDRAM da 512.Lunedì andrò in questura ad esporre il fatto, speriamo bene.
  • Anonimo scrive:
    Usare gli strumenti di Ebay ....
    non è difficle e si ottengono i risultati voluti. Non sono un dipendente Ebay,ma opero su Ebay dal 2001.Anch'io ho avuto compratori non paganti o persone cha hanno acquistato e tentato di fare i "furbetti" !.Regolarmente ho segnalato la questione a Ebay e sono stato ASCOLTATO e RIMBORSATO...sempre.Ovvio che bisogna anche metterci un pò del proprio e NASARE chi opera su questo tipo di mercato.Ebay fornisce i mezzi per operare in maniera corretta,nel bene o nel male,come nella vita è necessario saper distinguere e scegliere e....fare sperienza,che non è MAIgratis... .Ciao !
    • Anonimo scrive:
      Re: Usare gli strumenti di Ebay ....
      - Scritto da: Anonimo
      non è difficle e si ottengono i
      risultati voluti. Non sono un dipendente
      Ebay,ma opero su Ebay dal 2001.Anch'io ho
      avuto compratori non paganti o persone cha
      hanno acquistato e tentato di fare i
      "furbetti" !.
      Regolarmente ho segnalato la questione a
      Ebay e sono stato ASCOLTATO e
      RIMBORSATO...sempre.
      Ovvio che bisogna anche metterci un
      pò del proprio e NASARE chi opera su
      questo tipo di mercato.
      Ebay fornisce i mezzi per operare in maniera
      corretta,nel bene o nel male,come nella vita
      è necessario saper distinguere e
      scegliere e....fare sperienza,che non
      è MAI
      gratis... .

      Ciao !Ma che sei? Superman? Scusa l'ironia, ma saresti l'unico che abbia mai sentito a cui eBay abbia risolto tutti i problemi. Beato te.
  • Mechano scrive:
    Wow la PolPost funziona...
    Riguardo alla truffa che ho segnalato qua:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=744647Proprio 10minuti fa' mi e' arrivata una mail dalla PolPost di Venezia dove mi si chiede di contattare l'Ispetto Capo Piccolo per dare maggiori informazioni e collaborare per aiutarli a prendere questo truffatore...E io che pensavo le mie mail cadessero nel vuoto ed avrei avuto una risposta stupida dopo molti mesi.--Ciao. Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: Wow la PolPost funziona...
      - Scritto da: Mechano
      Riguardo alla truffa che ho segnalato qua:

      punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=744647

      Proprio 10minuti fa' mi e' arrivata una mail
      dalla PolPost di Venezia dove mi si chiede
      di contattare l'Ispetto Capo Piccolo per
      dare maggiori informazioni e collaborare per
      aiutarli a prendere questo truffatore...

      E io che pensavo le mie mail cadessero nel
      vuoto ed avrei avuto una risposta stupida
      dopo molti mesi.

      --
      Ciao.
      Mr. MechanoBeh pure io non scommetterei un centesimo sulla polizia postale... dovremmo ricrederci?a quanto pare si... manda un articolo a PI se la "cattura" va a buon fine!
    • Anonimo scrive:
      Re: Wow la PolPost funziona...
      Ciao, su E-bay hanno tolto le pagine a cui fai riferimento. Mi puoi dire di cosa si trattatava? Grazie 8)
    • Anonimo scrive:
      Mha...
      forse la PolPost legge Punto Informatico ?.........
  • Anonimo scrive:
    Che oggetti erano ?
    Scusate, ma la curiosità è troppa! :)Hanno chiuso le aste, togliendo quindi anche i prodotti. Mi è quindi salita la curiosità..qualcuno li ha visti questi oggetti? cos'erano? a quanto li vendevano?Grazie e buona giornata
    • Anonimo scrive:
      Re: Che oggetti erano ?
      - Scritto da: Anonimo
      Scusate, ma la curiosità è
      troppa! :)

      Hanno chiuso le aste, togliendo quindi anche
      i prodotti. Mi è quindi salita la
      curiosità..qualcuno li ha visti
      questi oggetti? cos'erano? a quanto li
      vendevano?I venditori offrvano a prima vista un computer portatile al prezzo di 35 euro. Leggendo nei dettagli delle aste però era chiaro che in reatà vendevano un link ad un sito sul quale era possibile ottenere il portatile a tale cifra...Qualcuno qui dice che questo sito sia:http://www.okmobile.org/index.phpoppurehttp://www.cashcow.it/homepage.htm
  • Anonimo scrive:
    Re: C'e' una truffa nuova!
    - Scritto da: Anonimo Mentre

    attenzione questa e' la email del vero

    Matthew Ogborne: [cut]Mettendo l'indirizzo in chiaro gli spam robot troveranno l'indirizzo e il povero Matthew si troverà la casella piena di spam.Ma perché continuate a mettete le e-mail in chiaro sui siti web? ancora non l'avete capito che equivale a riempire quella casella di pubblicità? io mio malgrado mi sono ritrovato l'indirizzo pubblicato online, adesso su quella casella ricevo circa 90 mail al giorno di spazzatura. Tutto grazie ad una persona che mi ha messo il mio indirizzo in CC su una mailing list pubblicata su web. la maiala di to' ma' è la cosa più gentile che gli ho detto. :@
    • Anonimo scrive:
      Re: C'e' una truffa nuova!
      - Scritto da: Anonimo
      adesso su quella casella
      ricevo circa 90 mail al giorno di
      spazzatura. Tutto grazie ad una persona che
      mi ha messo il mio indirizzo in CC su una
      mailing list pubblicata su web.Beh, se usi mozilla o altri equivalenti forniti di filtro bayesano per lo spam perlomeno non le vedi più, oppure passi a gmail che te le filtra.
    • Mechano scrive:
      Re: C'e' una truffa nuova!
      - Scritto da: Anonimo
      Mettendo l'indirizzo in chiaro gli spam
      robot troveranno l'indirizzo e il povero
      Matthew si troverà la casella piena
      di spam.Caro anonimo, Matthew Ogborne, quello vero, ha gia' un suo sito con l'indirizzo di mail in chiaro. Suppongo si sia gia' premunito con filtri antispam.--Saluti. Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: C'e' una truffa nuova!
      be, se posti il tuo nuovo indirizzo email...... ti mando le mie scuse personali...hi hi hi
  • Anonimo scrive:
    Re: C'e' una truffa nuova!
    - Scritto da: Mechano
    Si sono fatti piu' furbi.[cut]Complimenti, sei stato un grande! 8)
  • Anonimo scrive:
    ecco il sito in questione aggratis
    ... usando il motore di eBay il tizio o i tizi dei 35 euro si sono inseritiin un sacco di categorie merceologiche.li volevo denunciare ad eBay usando l'apposito FORM (eBay è come l'IKEA ha procedure rigide, se vuoi che le cose funzionino devi usare la loro procedura, se esci dalla procedura finisci in un vicolo cieco) non l'ho denunciato perchè leggendo la policy di eBay non è vietato vendere link, o almeno io non ho trovato dove è scritto.poi ho fatto un giro con Google e ho trovato il sito venduto a 35 euro, eccolo http://www.cashcow.it/homepage.htmtrattasi della classica "catena" che tutti sappiamo come finisce...
  • grassman scrive:
    La mia esperienza con eBay
    Ho sempre diversi scatoloni di harware dismesso.Non si tratta di harware che non va, ma che è un pò vecchiotto (tipo hdd da 8 giga, sk video pci, modem pstn, monitor 15" crt, etc.).Per un periodo ho cercato di venderlo su ebay, cercando non di guadagnarci, ma di far posto in garage.Infatti nella mia breve "attività" ho raccimolato non più di 100 euro.Un giorno un tizio vince l'asta per un monitor 15" (philips brilliance 105) per una cifra intorno ai 50 euro.Aveva solo feedback positivi (mi pare una dozzina) e per email era molto disponibile.Invio il pesante pacco in contrassegno: 19 euro di spese postali.Da quel giorno non si è fatto più sentire. Per email non rispondeva e l'indirizzo che mi ha dato per l'invio probabilmente non era neanche il suo.Dopo un mesetto il monitor, che si era fatto il giro d'Italia, è tornato a casa.In sostanza ho perso buona parte delle spese di spedizioni e contattato ebay non solo mi hanno detto che loro non potevano farci niente, ma volevano che pagassi la percentuale sulla vendita.Da allora ho chiuso con ebay. Preferisco farmi fregare alle varie fiere dell'elettronica.==================================Modificato dall'autore il 16/09/2004 9.28.54
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia esperienza con eBay
      dovevi farti pagare prima se volevi essere sicurol'invio in contrassegno è solo una opzione, non sei obbligato ad accettarloio non invio niente se prima non ricevo il pagamento
      • grassman scrive:
        Re: La mia esperienza con eBay
        - Scritto da: Anonimo
        dovevi farti pagare prima se volevi essere
        sicuro
        l'invio in contrassegno è solo una
        opzione, non sei obbligato ad accettarlo
        io non invio niente se prima non ricevo il
        pagamentoProbabilmente a quei tempi (2001) non c'erano molte alternative.Per che oggi hanno aggiunto molti nuovi strumenti. Mi dicevano che oggi puoi filtrare le offerte.Allora non era così. Dovevi inviare la merce a chi vinceva l'asta. Se hanno migliorato buon per loro, ma a me mi hanno perso. Dovevano pensarci prima.
        • Anonimo scrive:
          Re: La mia esperienza con eBay

          Se hanno migliorato buon per loro, ma a me
          mi hanno perso. Dovevano pensarci prima.Saranno disperati. Prevedo già il tracollo al NASDAQ!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia esperienza con eBay
      - Scritto da: grassman
      Invio il pesante pacco in contrassegno: 19
      euro di spese postali.Qui la colpa è anche un pò tua. Solitamente il contrassegno non viene mai utilizzato nelle aste perchè più rischioso per il venditore. Potevi utilizzare un bonifico bancario (costo 1? per l'acquirente fatto con l'home banking e 0? per te) o farti la poste pay (costo 1? per l'acquirente e 1? per l'incasso dei contanti da parte tua). Sono i metodi meno costosi per le transazioni in italia.
      • Anonimo scrive:
        Re: La mia esperienza con eBay
        con Bancoposta on-line ( www.poste.it ) costo del bonifico o giroconto 0,50 euro è il sistema meno caro che conosco persino mandare i soldi nella busta costa di piu'
      • grassman scrive:
        Re: La mia esperienza con eBay
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: grassman

        Invio il pesante pacco in contrassegno:
        19

        euro di spese postali.

        Qui la colpa è anche un pò
        tua. Solitamente il contrassegno non viene
        mai utilizzato nelle aste perchè
        più rischioso per il venditore.Ma il pagamento anticipato è un rischio per chi compra.Avendo un feedback basso, a causa del fatto che ero nuovo, non avrei mei ispirato fiducia per essere pagato in anticipo.Non avendo, io, intenzione di truffare, trovavo più trasparente inviare la merce in contrassegno.Certo, non pensavo che ci fossero truffatori anche tra gli acquirenti.
        • Anonimo scrive:
          Re: La mia esperienza con eBay
          - Scritto da: grassman
          Certo, non pensavo che ci fossero truffatori
          anche tra gli acquirenti.un truffatore prova a guadagnarci, uno che compra e poi sparisce (ma non ritira il pacco) è solo uno str***o!!
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia esperienza con eBay
      Scusa un attimo, ma non ti sembra di esagerare?Io ho venduto e comprato decine di cose su eBay, ed è vero che si trova gente poco onesta, ma questo succede anche nella vita reale...Personalmente ho avuto solo tre "incidenti":1) pacco spedito in contrassegno mai ritirato (ed ho dovuto pagare le spese di spedizione due volte)2) ricevuto materiale tarocco (e tra l'altro non era nemmeno quello che avevo chiesto)3) quando uno mi ha dato indirizzo e numero telefonico per la spedizione ho scoperto che mi stava facendo spedire tutto alla sede di eBay Italia; ovviamente non mi hanno fatto pagare l'inserzione, il tizio lo hanno denunciato loro stessi. Una regola importante è quella di farsi dare sempre il numero di telefono e controllarlo sulle Pagine Bianche assieme all'indirizzo.Ma non per questo rinuncio ad uno strumento come eBay. Se ci rinunci, vuol dire che in realtà non ti serve.
  • Anonimo scrive:
    Re: C'e' una truffa nuova!
    Complimenti... E comunque quando qualcosa è troppo conveniente per essere vera, non è vera... Magari se ti proponrva un prezzo più alto ci cascavi ;)
  • Giambo scrive:
    Re: C'e' una truffa nuova!
    - Scritto da: Mechano
    Si sono fatti piu' furbi.

    [...]WOW, complimenti ! Non e' che potresti mettere online da qualche parte il testo dell'Email ? Non esiste un sito apposito che raccoglie le truffe/truffatori di questo genere ?
    • Anonimo scrive:
      Re: C'e' una truffa nuova!

      WOW, complimenti ! Non e' che potresti
      mettere online da qualche parte il testo
      dell'Email ? Non esiste un sito apposito che
      raccoglie le truffe/truffatori di questo
      genere ?Paolo Attivissimo combatte questa crociata....il sito è http://www.attivissimo.netE' molto attento a queste cose...ciao!
      • Giambo scrive:
        Re: C'e' una truffa nuova!
        - Scritto da: Anonimo

        WOW, complimenti ! Non e' che potresti

        mettere online da qualche parte il testo

        dell'Email ? Non esiste un sito
        apposito che

        raccoglie le truffe/truffatori di questo

        genere ?

        Paolo Attivissimo combatte questa
        crociata....
        il sito è www.attivissimo.net
        E' molto attento a queste cose...Infatti si e' beccato una donazione dal sottoscritto (Spero l'abbia convertita in taaaaaante calorie :-)).Pero' tratta sopratutto bufale via Email, non c'e' una sezione vera e propria che tratta utenti disonesti di EBay.
  • Anonimo scrive:
    il truffatore è www.okmobile.org
    grazie a google ho trovato il sito della prima truffa, eccolo qui http://www.okmobile.org
    • STELLATORO scrive:
      Re: il truffatore è www.okmobile.org
      il sito www.okmobile.org è stato chiuso e quindi io sono stata truffata. Volevo sapere se qualcuno sa se è possibile recuperare i soldi pagati tramite carta i credito. Cosa posso fare? GrazIE
      • BIMBAMILLA scrive:
        Re: il truffatore è www.okmobile.org
        :'( ...anch'io credo di essere stata truffata da ok.mobile.org. Ho pagato i 35? ma ora le liste sono sparite!!!.....aiuto!Ferri Barbara.justmilla_3@hotmail.com
      • BIMBAMILLA scrive:
        Re: il truffatore è www.okmobile.org
        :'( ...Anch'io sono nella tua stessa condizione..anche peggio!!!!! Io ho fatto un'asta su E-Bay, pagato 159,00?...e in più 35,00?...e ora non c'e' più nulla??...spero..di avere anch'io notizie!!!!.....Ferri Barbara
  • Anonimo scrive:
    Re: C'e' una truffa nuova!
    Bhe complimenti, per le tue indagini... ma io a priori via mail e simili avrei lasciato perdere tutto.
    • Anonimo scrive:
      Re: C'e' una truffa nuova!
      - Scritto da: Anonimo
      Bhe complimenti, per le tue indagini... ma
      io a priori via mail e simili avrei lasciato
      perdere tutto.Non quando c'e' il miraggio di acquistare un TabletPC a meta' prezzo ... che corrisponde al risparmio di uno stipendio mensile!
      • Anonimo scrive:
        Re: C'e' una truffa nuova!
        - Scritto da: Anonimo
        Non quando c'e' il miraggio di acquistare un
        TabletPC a meta' prezzo ... che corrisponde
        al risparmio di uno stipendio mensile!Io posso vivere tranquillamente senza un TabletPC.Il tizio potrebbe benissimo vendere pure Ferrari a meta' prezzo, aerei, yacht, o persino la luna a meta' prezzo.Potrebbe intressarmi il giorno che trovassi qualcuno che vendesse il pane a meta' prezzo, ma quel giorno non verra' mai.
        • Anonimo scrive:
          Re: C'e' una truffa nuova!

          Io posso vivere tranquillamente senza un
          TabletPC.
          Il tizio potrebbe benissimo vendere pure
          Ferrari a meta' prezzo, aerei, yacht, o
          persino la luna a meta' prezzo.

          Potrebbe intressarmi il giorno che trovassi
          qualcuno che vendesse il pane a meta'
          prezzo, ma quel giorno non verra' mai.Parole sante! Ma quel giorno, appunto, non verrà mai. :(
  • Anonimo scrive:
    Ma conviene?
    A spulciare i forum di ebay e non solo, si vedono ormai truffe in tutte le salse. In pratica chi vuole usare un'asta online è come una pecora che deve passare attraverso un branco di lupi affamati e con astuzia evitare di essere sbranata per poi finalmente raggiungere l'ovile, ovvero concludere l'affare.Il gioco vale la candela? O solo gli affaristi nati sono quelli che più traggono vantaggio dalle aste online? Quello che si risparmia lo si paga in tutti gli arzigogoli per evitare di essere truffati?
    • Mechano scrive:
      Re: Ma conviene?
      - Scritto da: Anonimo
      Il gioco vale la candela? O solo gli
      affaristi nati sono quelli che più
      traggono vantaggio dalle aste online? Quello
      che si risparmia lo si paga in tutti gli
      arzigogoli per evitare di essere truffati?Boh se ho pagato dei palmari Sony PegUX50 a 350 euro contro gli oltre 700 che ne chiedono in Italia, e degli ipaq 1945 e 2210 a 180 e 200 euro contro i 365 e 400 che te ne chiedono in Italia, io dico che vale la pena.I venditori di piccoli ammennicoli di Hong Kong di solito sono seri e veloci. Prendi Compact Flash e Secure Digital a meno della meta' di qualsiasi mediastore italiano, cosi' come le batterie per palmari e cellulari, cavetteria e piccoli aggeggi di rete come dongle bluetooth, lettori multicard, hub usb, masterizzatori, motherboard, fotocamerine ecc. Li se vieni truffato perdi una ventina di euro al massimo, ma non mi e' mai successo nulla di spiacevole, una volta la posta ha perso un pacco ma il venditore per mostrare la sua serieta' ne ha rispedito un'altro a sue spese, serissimo...Anche coi libri si fanno discreti affari quando li trovi a meta' del prezzo di copertina. Ne ho presi su Java 2, Oracle, HTML/CSS, Apache, MySQL ottimi e in italiano a volte anche a meno della meta' del prezzo di copertina e non piu' vecchi di un anno.--Ciao. Mr. Mechano
      • grassman scrive:
        Re: Ma conviene?

        Boh se ho pagato dei palmari Sony PegUX50 a
        350 euro contro gli oltre 700 che ne
        chiedono in Italia, e degli ipaq 1945 e 2210
        a 180 e 200 euro contro i 365 e 400 che te
        ne chiedono in Italia, io dico che vale la
        pena.E se poi non funzionano? Se si sfasciano?Ammettendo l'assoluta serietà di un venditore, i prodotti hi-tech oggi non vengono più testati a sufficienza, e capita spesso che si sfascino prima di un anno di vita.Io ho un lettore mp3 waitek che mi è stato cambiato due volte, a causa di problemi riscontrati entro un anno di vita.Il terzo, dopo 3 anni, funziona ancora.Come la mettiamo se lo compravo su ebay?
        I venditori di piccoli ammennicoli di Hong
        Kong di solito sono seri e veloci. Prendi
        Compact Flash e Secure Digital a meno della
        meta' di qualsiasi mediastore italiano,
        cosi' come le batterie per palmari e
        cellulari, cavetteria e piccoli aggeggi di
        rete come dongle bluetooth, lettori
        multicard, hub usb, masterizzatori,
        motherboard, fotocamerine ecc. Li se vieni
        truffato perdi una ventina di euro Dipende da cosa compri...
        Anche coi libri si fanno discreti affari
        quando li trovi a meta' del prezzo di
        copertina. Ne ho presi su Java 2, Oracle,
        HTML/CSS, Apache, MySQL ottimi e in italiano
        a volte anche a meno della meta' del prezzo
        di copertina e non piu' vecchi di un anno.Questo è vero, anche se vorrei sapere che ci fa, per esempio, uno con un manuale di samba 2,2 oggi...Io all'estero compro dvd, cartucce per stampanti e altra robetta. Ma non comprerei mai "roba grossa".
        • Mechano scrive:
          Re: Ma conviene?
          - Scritto da: grassman
          E se poi non funzionano? Se si sfasciano?

          Ammettendo l'assoluta serietà di un
          venditore, i prodotti hi-tech oggi non
          vengono più testati a sufficienza, e
          capita spesso che si sfascino prima di un
          anno di vita.Motivo per cui ho preso solo roba marchiata. HP, Sony. E mi sono assicurato che il venditore garantisse la sostituzione o riparazione in garanzia.Il venditore serio come quelli dove ho preso gli HP ci tengono abbastanza, c'e' garanzia che vale solo in USA, ma te lo prendono indietro se glielo spedisci e te lo sostituiscono o riparano.Credimi mi e' successo e alla fine ho speso solo di spedizioni di andata e ritorno poco piu' di quanto avrei speso in Italia dove non paghi i materiali ma paghi la manodopera per la riparazione.--Ciao. Mr. Mechano
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma conviene?
        - Scritto da: Mechano
        Boh se ho pagato dei palmari Sony PegUX50 a
        350 euro contro gli oltre 700 che ne
        chiedono in Italia, e degli ipaq 1945 e 2210
        a 180 e 200 euro contro i 365 e 400 che te
        ne chiedono in Italia, io dico che vale la
        pena.
        scusa ma su questa roba, comprata fuori europa, non c'è il rischio di dover pagare le tasse di dogana?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma conviene?
      conosco gente che ci vive con ebay... si compra scarpe vestiti oggetti ... strano che non ci si compri anche una pizza usata ;oP
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma conviene?
        - Scritto da: Anonimo
        conosco gente che ci vive con ebay... si
        compra scarpe vestiti oggetti ... strano che
        non ci si compri anche una pizza usata ;oPQualcuno mi ha chiamato?? :D:D
  • Anonimo scrive:
    lo stesso link ve lo do gratis
    http://www.okmobile.org/http://www.okmobile.org/ordina.php
  • Mechano scrive:
    Protezione cliente
    Io sono riuscito ad accedere ai moduli di protezione degli utenti defraudati, li ho compilati, mai avuta risposta. C'e' una protezione con un risarcimento di non ricordo se 100 o 200 euro. Se riesci a dimostrare di essre stato frodato vieni rimborsato, almeno e' quanto scritto sulla carta...In realta' non ho mai avuto risposta nonostante avessi i "requisiti" ed una forde dimostrabile.Era un palmare pagato tramite Paypal e mai ricevuto.Alla fine mi ha aiutato il Dipartimento di Polizia di New York dato che il truffatore era di Rochester. Ho sporto denuncia nel loro sito, mi hanno mandato una lettera a casa che attestava il passaggio di competenze ad un certo Ispettore Newcomb di Albany che mi risponde via email chiedendomi tutto quanto necessario per l'identificazione del truffatore (ip, mail, telefono ecc.).Allora prendo l'iniziativa e scannerizzo la busta con il logo del NYPD e la lettera e la spedisco via mail al truffatore che da 2 mesi ignorava le mie email, perche' s'era preso i soldi e non voleva spedire il palmare. Quando vede la mail con gli allegati gli e' venuto un cagotto di paura che mi scrive una mail scusandosi con motivazioni del menga, entro 5 giorni mi arriva il palmare con timbri postali del giorno dopo alla spedizione della mia mail con gli allegati.All'Ispettore Newcomb non mi e' rimasto che ringraziarlo e ritirare la denuncia poiche' si e' risolto tutto con poco, e' bastato far sapere al truffatore che si stava indagando su di lui. A volte basta qualcosa di semplice come una stupida lettera di comunicazione come quella.Premetto che ho fatto la stessa denuncia nel sito della nostra Polizia Postale e dopo 3 mesi dalla risoluzione del problema grazie alla Polizia di New York (quindi a quasi 5 mesi di distanza dal fatto) mi arriva questa email in 3 copie: "In ordine alla sua segnalazione le comunichiamo che, purtroppo, sulla rete agiscono delle organizzazioni criminali che attraverso dei falsi siti della società E-bay, o nello stesso portale, truffano le persone con false promesse facendosi inviare i soldi senza poi spedire la merce acquistata. La invitiamo a recarsi al più vicino ufficio di Polizia Postale, o qualsiasi altro ufficio delle forze dell'ordine, per sporgere la querela. Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni - Roma"E' ovvio che mi sono messo a ridere e gli ho risposto che era meglio tardi che mai e che comunque mi aveva risolto il problema la Polizia di New York e che tanta efficienza e competenza non poteva che farmi solo vergognare delle istituzioni del mio paese.Comunque su eBay se si sta abbastanza attenti e ci si fa furbi, si riescono ad evitare molte truffe.--Saluti e buene aste a tutti! :-) Mr. Mechano
    • grassman scrive:
      Re: Protezione cliente

      In realta' non ho mai avuto risposta
      nonostante avessi i "requisiti" ed una forde
      dimostrabile.

      Era un palmare pagato tramite Paypal e mai
      ricevuto.Ma scusa, in un altro post non avevi affermato che "mal che vada ci si rimette 20 euro"?Mica sei un politico?http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=744692
    • Anonimo scrive:
      Re: Protezione cliente
      A me un tedesco mi ha fregato 100 euro, e aveva 12punti positivi di vendita e nessun problema...ho fatto tutte le richieste in tempo comprese spedizionidi copie di bonifici in germania a ebay ma poi lorohanno preso mesi nel rispondere e mi hanno detto che ero fuori tempo massimo !!La loro protezione non serve niente !!State attenti non c'e protezione che tenga...
      • Mechano scrive:
        Re: Protezione cliente
        - Scritto da: Anonimo
        A me un tedesco mi ha fregato 100 euro, e
        aveva 12
        punti positivi di vendita e nessun
        problema...A me un ragazzo inglese ha venduto un telefono lockato e sull'asta non diceva nulla di questa cosa.Alla fine ho dovuto risolvere spendendo qualche altro euro per un cavo e relativo software di unlock.--Ciao. Mr. Mechano
  • Anonimo scrive:
    old ol old...solo per veri polli!!!
    bye;)
  • Anonimo scrive:
    Ma a loro non conviene...
    In fin dei conti Ebay prende commissioni e spese per le inserzioni anche da truffatori e venditori disonesti. Perché incomodarsi? Interviene solo quando un'inserzione può darle fastidio (es. materiale pornografico o vietato dalla legge, ecc.). Per quanto riguarda la "policy severissima"... sarà anche severa, ma è come le leggi in Italia: ce ne sono di severissime, ma malamente applicate o volutamente ambigue. Parlando a titolo personale, come acquirente ho avuto due truffe per 400 euro ciascuna nel giro di due mesi (oggetti danneggiati, non sono così gonzo da comprarmi un portatile a 10 euro). In ogni caso sia paypal che ebay se ne sono infischiate di assistermi. Customer care inesistente... Anzi Customer no care, come ho letto in alcuni siti anglosassoni.Come venditore, c'è la solita trafila di ignoranti e presuntuosi che ti acquista gli oggetti senza leggersi le condizioni o semplicemente non li paga. L'unica ritorsione che ebay può offrire in questi casi è cacciarli dopo le ammonizioni, ma fan presto a rifarsi l'account. E invece a te mettono anche il feedback negativo (non cancellabile) che ti rimane su un account che non puoi permetterti di bruciare. Le tariffe infine sono parecchio elevate per un sistema completamente automatizzato. Il punto è che non esistono rivali seri. Imho ci vorrebbe una cooperativa che gestisca un servizio analogo qui in Italia... non sarebbe male, per cominciare.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma a loro non conviene...
      - Scritto da: Anonimo
      Le tariffe infine sono parecchio elevate per
      un sistema completamente automatizzato. Il
      punto è che non esistono rivali seri.
      Imho ci vorrebbe una cooperativa che
      gestisca un servizio analogo qui in
      Italia... non sarebbe male, per cominciare.Di siti alternativi ce ne sono. Però ebay è quello che ti garantisce il maggior numero di potenziali acquirenti, va da sé che sia difficile scalzarlo.Credo che basterebbe una qualche normativa che regolamenti questi servizi. Ad esempio un altro tipo di truffa abbastanza diffusa è quella in cui un venditore utilizza altri account per rilanciare sui propri oggetti. In questo caso, un controllo maggiore sulle identità degli utenti aiuterebbe.M.--http://incuso.altervista.org
  • Anonimo scrive:
    Policy severissima?!?
    Davvero ebay ha una policy severissima? Giuro, non me n'ero mai accorto! E poi basta dare un'occhiata a quanto materiale tarocco giri su ebay: cd, dvd, borse, abbigliamento, scarpe, link fasulli per cellulari... e tanto ma tanto altro ancora...segnalare? Ma se lo faccio da una vita ed eBay non chiude mai nulla! E posso portare la testimonianza di un'altra decina di utenti che, come me, non ha mai ottenuto risposta.EBay, per favore, fatti un bell'esame di coscienza.Ormai non ingannate più nessuno: la vostra "fama" la conoscono tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Policy severissima?!?
      - Scritto da: Anonimo...
      EBay, per favore, fatti un bell'esame di
      coscienza.
      Ormai non ingannate più nessuno: la
      vostra "fama" la conoscono tutti.Leggendo questa ultima frase non so perche' mi e' venuta in mente Wanna Marchi :)...speriamo in striscia la notizia :P
  • Anonimo scrive:
    Truffa? Probabile, ma..
    ..non dovremmo essere noi a dirlo, ma un giudice. Fino ad allora vendere link di quel tipo a parer mio è comunque più che lecito in quanto trattasi di vendita di informazioni per entrare in un sistema che altro non è che una vendita piramidale. Non c'è nessuna legge che vieti questo tipo di strutture in Italia, almeno che io sappia, quindi non vedo perché vietare questo tipo di offerte.Concordo che sono più che altro specchi per allodole, ma sta alla valutazione di ognuno decidere se tentare oppure tenersi i 35 Euro. Fino a quando non si configura il reato di truffa ai danni dell'azienda, o qualche altro tipo di reato, sono in una botte di ferro. Più che altro farei leva sul fatto dell'accesso ftp, che ridistribuisce senza licenza, una serie di contenuti che, credo, siano coperti da copyright.
    • Anonimo scrive:
      Re: Truffa? Probabile, ma..
      Concordo al 99%, su tutto tranne sul fatto che i programmi all'interno dell'ftp siano senza licenza. per quanto ne sappiamo loro possono benissimo aver comprato i diritti, come fanno MOLTISSIMI siti.
      ..non dovremmo essere noi a dirlo, ma un
      giudice. Fino ad allora vendere link di quel
      tipo a parer mio è comunque
      più che lecito in quanto trattasi di
      vendita di informazioni per entrare in un
      sistema che altro non è che una
      vendita piramidale. Non c'è nessuna
      legge che vieti questo tipo di strutture in
      Italia, almeno che io sappia, quindi non
      vedo perché vietare questo tipo di
      offerte.

      Concordo che sono più che altro
      specchi per allodole, ma sta alla
      valutazione di ognuno decidere se tentare
      oppure tenersi i 35 Euro. Fino a quando non
      si configura il reato di truffa ai danni
      dell'azienda, o qualche altro tipo di reato,
      sono in una botte di ferro. Più che
      altro farei leva sul fatto dell'accesso ftp,
      che ridistribuisce senza licenza, una serie
      di contenuti che, credo, siano coperti da
      copyright.
    • Anonimo scrive:
      Re: Truffa? Probabile, ma..
      Altamente una truffa...parlo per esperienza personale statene alla larga!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Ma quale policy severissima?
    Non uso ebay da anni perchè schifato dal loro comportamento.Sia se lo usi come venditore che come acquirente, infatti come venditore, se uno vende qualcosa di 1 euro, gli viene addebbitata la percentuale, ma poi deve pagare entro un certo termine e finisce che per pagare 10 centesimi gli viene a costare 5 Euro....Questo è un esempio un poco tirato, però molti possono confermare.Mentre come acquirente ho più volte tentato di segnalare aste di software piratato, ma il form per il contatto è praticamente introvabile, e una volta trovato non esiste alcun modo di segnalare questo tipo di attività e se si segnala tramite segnalazione generica, si riceve un messaggio dopo alcuni giorni che invia ad una segnalazione più precisa!Col cavolo che hanno una policy severissima. Fanno di tutto per impedire certe segnalazioni, perchè evidentemente anche i Pirati e Truffatori pagano...
  • incuso scrive:
    policy severissima?
    Acquisto spesso su ebay, ma tutto questo rigore non lo vedo. Spesso ho segnalato e ho cercato di segnalare tentativi di truffa. A parte il fatto che è pressoché impossibile visto che la form per farlo è nascosta nei meandri del cosiddetto sistema di aiuto, non ho MAI ricevuto risposta.In questi ultimi tempi quasi quotidianamente sui forum specifici di ebay vengono segnalati questi casi (e peggio) ma le aste non sono mai state chiuse.M.--http://incuso.altervista.org==================================Modificato dall'autore il 16/09/2004 0.07.59
    • Anonimo scrive:
      Re: policy severissima?
      Anzi guardatevi questi due thread così capite come sono severi:http://forums.ebay.it/thread.jsp?forum=11&thread=300015294&modified=1093006881431http://forums.ebay.it/thread.jsp?forum=11&thread=300023208&modified=1095205619580M.
  • Anonimo scrive:
    Vecchia !!!
    Queste truffe sono segnalate CONTINUAMENTE ad Ebay, la quale se ne sbatte altamente delle segnalazioni.Basta fare un giro sul forum di Ebay stessa, per vedere quante volte ad Ebay basta incassare le sue provvigioni per stare buona.( denunciato pubblicamente sul forum proprio dagli stessi utilizzatori di Ebay stessa ).Per non parlare di PayPal, il suo sistema di pagamente, spessissimo nell' occhio del ciclone, per i suoi non proprio correttissimi sistemi di gestire il denaro altrui .......
    • Anonimo scrive:
      Re: Vecchia !!!
      - Scritto da: Anonimo
      Queste truffe sono segnalate CONTINUAMENTE
      ad Ebay, la quale se ne sbatte altamente
      delle segnalazioni.
      Basta fare un giro sul forum di Ebay stessa,
      per vedere quante volte ad Ebay basta
      incassare le sue provvigioni per stare
      buona.( denunciato pubblicamente sul forum
      proprio dagli stessi utilizzatori di Ebay
      stessa ).
      Per non parlare di PayPal, il suo sistema di
      pagamente, spessissimo nell' occhio del
      ciclone, per i suoi non proprio
      correttissimi sistemi di gestire il denaro
      altrui .......Io ho effettuato un acquisto su un sito (non e-bay) e pagato tramite paypal. Dopo circa 20 gg non vedendo arrivare alcunchè, ho provato a contattare insistentemente il venditore.isto che questo neanche si degnava di rispondere, ho compilato l'apposito modulo x il reclamo su paypal.Si sono prsi 10 gg di tempo x le verifiche e, mi hanno riaccreditato tutto.Sono stato fortunato?
Chiudi i commenti