RIM cambia sistema

La canadese presenta BBX, nuovo sistema operativo universale per smartphone e tablet. Pronti a far girare anche le app Android

Roma – Research In Motion riparte da BBX per competere nell’affollata arena mobile. I tecnici dell’azienda canadese hanno unito in un unico nuovo sistema operativo le feature collaudate del software che muove gli smartphone BlackBerry e le novità del sistema QNX utilizzato per il tablet Playbook.

Per il momento BlackBerry e PlayBook resteranno ancora separati, ma più avanti la piattaforma unica BBX arriverà ad unificare smartphone e tablet RIM, combattendo la frammentazione che si stava creando. Gli sviluppatori potranno quindi realizzare applicazioni cross-platform, che gireranno sui vari dispositivi prodotti dalla canadese.

Oltretutto, sembra che anche il nuovo OS permetterà l’esecuzione di applicazioni Android. La funzione speciale attesa sulla prossima release beta di QNX sbarcherà sul PlayBook sotto forma di app player , e molto probabilmente finirà dentro BBX.

Dopo aver abbassato sensibilmente il prezzo dell’hardware, RIM prova quindi a correggere il tiro del software. Del resto la piattaforma App World sta andando a gonfie vele ed ha appena raggiunto il miliardo di applicazioni scaricate: cifra record traducibile in 5 milioni di download al giorno.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti