Robotica e AI, come cambia il mondo

Gli esperti si dividono sugli sviluppi della tecnologia e sugli effetti che si prevede possano avere su impiego e società

Roma – Lo studio AI, Robotics, and the Future of Jobs ha cercato di fotografare il futuro dell’economia e della società in conseguenza dell’atteso sviluppo della robotica e delle intelligenze artificiali.

Si tratta dell’ultima ricerca condotta dal PEW Research Center che ha chiamato a partecipare ai suoi sondaggi 1.896 volontari, identificati come esperti nel campo della ricerca, della tecnologia e tra coloro che sono stati già protagonisti di previsioni relative al futuro di Internet. Tra di essi Vint Cerf, vicepresidente ed Internet evangelist di Google, Jonathan Grudin, principale ricercatore di Microsoft, lo scrittore John Markoff, Jari Arkko di Ericsson, l’ex funzionario UE Christopher Wilkinson, Tom Standage, digital editor dell’Economist e Mark Nall della NASA. Insieme hanno cercato di tracciare un quadro caratterizzato da una presenza sempre più diffusa della robotica e dell’intelligenza artificiale nella vita di tutti i giorni : il sogno e l’incubo della fantascienza, che negli ultimi anni sta diventando sempre più realtà.

Così, avendo come prospettiva l’ orizzonte temporale del 2025 , hanno immaginato l’influenza nella quotidianità delle macchine che si guidano da sole, delle intelligenze artificiali capaci di svolgere compiti online per le persone e dei robot. Nonché le conseguenze questi sviluppi possono avere per le industrie (da quella sanitaria a quella dei trasporti), per l’occupazione e di conseguenza per l’economia in generale.

Gli esperti, tuttavia, si sono divisi a metà su quali siano le conseguenze di tutto questo.
Secondo il 48 per cento degli intervistati questi sviluppi avranno un impatto notevole sui posti di lavoro: saranno più quelli distrutti rispetto a quelli creati e questo comporterà un aumento delle disparità sociali e la costituzione di una società polarizzata. Un’immagine tipica delle distopie della fantascienza.

Secondo il restante 52 per cento, invece, saranno di più i lavori creati: merito dell’ingegnosità umana e della naturale evoluzione che già è stata messa alla prova in seguito alle prime rivoluzioni industriali.

Entrambi i gruppi concordano , in ogni caso, nel ritenere inevitabile una trasformazione dell’attuale organizzazione sociale, nonché sulla possibilità che ad essere riscritti saranno anche gli attuali confini politici, sempre più segnati dalla trasformazione economica.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • alonso merdaccia scrive:
    ecco perche'...
    se scrivo su google "maruccia i" quello mi aggiunge "mbecille" in automatico, tutta colpa di quelli che lo hanno scritto prima di me.
  • Leguleio scrive:
    Alla ricerca dell'esimente
    " La Corte di Hong Kong - tuttavia - ha dato per il momento ragione all'accusa, ignorando l'appunto di Mountain View secondo cui non vi sarebbe alcun tipo di intervento o manipolazione umana, ed ha al contrario parlato di "dati ed aggregazioni" da parte Google" ".Da parte di Google.Mi piacerebbe sapere se un giorno Google associasse ai nomi Brin e Page "infanticida", "stupratore di bambini", "al Qaida" "cerebroleso", e solo termini del genere, non si affretterebbero a correggere i tanto idolatrati algoritmi.Molti informatici non si rendono conto che le loro macchine le consultano gli umani, non altri computer. Che importanza vorranno mai accordare al fatto che è un algoritmo automatico? Se questo algoritmo fa più danni che altro, aboliscano il completamento automatico. Un tempo nemmeno c'era, e Google funzionava benone.
    • collione scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      e tu non ti rendi conto che quelle associazioni, le macchine, le imparano dagli umani che le consultano
      • Leguleio scrive:
        Re: Alla ricerca dell'esimente

        e tu non ti rendi conto che quelle associazioni,
        le macchine, le imparano dagli umani che le
        consultanoNon si sa, in realtà. Google non ha mai divulgato le specifiche dei suoi algoritmi. Segreto industriale.Ma anche se fosse, si tratta della diffusione di un pregiudizio bello e buono, che in molti casi, non tutti, costituisce diffamazione. Se alla voce Dobermann viene fuori "abbattimento età 3 anni", è perché molti cercano conferme o smentite a quella che è una leggenda urbana (e spero che trovino le smentite). Lo scopo del completamento automatico non deve essere diffondere una leggenda urbana anche presso coloro che non la conoscevano.Analogamente, non deve essere quello di divulgare una diceria o un pettegolezzo su di una persona presso un pubblico che questa persona la conosce appena, e non ne aveva mai sentito parlare.
        • collione scrive:
          Re: Alla ricerca dell'esimente
          come fa un sistema automatico, senza capacità d'intendere e di volere, a diffamare qualcuno?
          • Leguleio scrive:
            Re: Alla ricerca dell'esimente

            come fa un sistema automatico, senza capacità
            d'intendere e di volere, a diffamare
            qualcuno?Chiedilo ai vari qualcuno che hanno sporto querela in varie parti del globo:http://tinyurl.com/lytwx4jLoro devono solo mostrare che c'è diffamazione. La questione dell'algoritmo è cosa che interessa i commentatori di PI, non la legge, né il giudice (in genere).
          • tucumcari scrive:
            Re: Alla ricerca dell'esimente
            - Scritto da: Leguleio

            come fa un sistema automatico, senza capacità

            d'intendere e di volere, a diffamare

            qualcuno?

            Chiedilo ai vari qualcuno che hanno sporto
            querela in varie parti del
            globo:Non ti pare un pochino tautologico chiederlo a chi ha sporto querela è evidente che <b
            credono </b
            di avere già la risposta altrimenti perchè avrebbero sporto querela?

            http://tinyurl.com/lytwx4j

            Loro devono solo mostrare che c'è diffamazione.No errato devono anche dimostrare che è di Google la responsabilità della diffamazione altrimenti agivano contro <b
            ignoti </i
            non contro Google.
            La questione dell'algoritmo è cosa che interessa
            i commentatori di PI, non la legge, né il giudice
            (in
            genere).Purtroppo invece gli interessa perchè deve trovare delle responsabilità <b
            sempre che ci siano </b
            il che per inciso è tutto da dimostrare.
          • tucumcari scrive:
            Re: Alla ricerca dell'esimente
            - Scritto da: Leguleio

            come fa un sistema automatico, senza capacità

            d'intendere e di volere, a diffamare

            qualcuno?

            Chiedilo ai vari qualcuno che hanno sporto
            querela in varie parti del
            globo:Non ti pare un pochino tautologico chiederlo a chi ha sporto querela è evidente che <b
            credono </b
            di avere già la risposta altrimenti perchè avrebbero sporto querela?

            http://tinyurl.com/lytwx4j

            Loro devono solo mostrare che c'è diffamazione.No errato devono anche dimostrare che è di Google la <b
            responsabilità </b
            della diffamazione altrimenti agivano contro <b
            ignoti </b
            non contro Google.
            La questione dell'algoritmo è cosa che interessa
            i commentatori di PI, non la legge, né il giudice
            (in
            genere).Purtroppo invece gli interessa perchè deve trovare delle responsabilità <b
            sempre che ci siano </b
            il che per inciso è tutto da dimostrare.
          • tucumcari scrive:
            Re: Alla ricerca dell'esimente
            - Scritto da: Leguleio

            come fa un sistema automatico, senza capacità

            d'intendere e di volere, a diffamare

            qualcuno?

            Chiedilo ai vari qualcuno che hanno sporto
            querela in varie parti del
            globo:Non ti pare un pochino tautologico chiederlo a chi ha sporto querela è evidente che <b
            credono </b
            di avere già la risposta altrimenti perchè avrebbero sporto querela?

            http://tinyurl.com/lytwx4j

            Loro devono solo mostrare che c'è diffamazione.No errato devono anche dimostrare che è di Google la <b
            responsabilità </b
            della diffamazione altrimenti agivano contro <b
            ignoti </b
            non contro Google.
            La questione dell'algoritmo è cosa che interessa
            i commentatori di PI, non la legge, né il giudice
            (in
            genere).Purtroppo invece gli interessa perchè deve trovare delle responsabilità <b
            sempre che ci siano </b
            il che per inciso è tutto da dimostrare.
          • tucumcari scrive:
            Re: Alla ricerca dell'esimente
            - Scritto da: Leguleio

            come fa un sistema automatico, senza capacità

            d'intendere e di volere, a diffamare

            qualcuno?

            Chiedilo ai vari qualcuno che hanno sporto
            querela in varie parti del
            globo:Non ti pare un pochino tautologico chiederlo a chi ha sporto querela è evidente che <b
            credono </b
            di avere già la risposta altrimenti perchè avrebbero sporto querela?

            http://tinyurl.com/lytwx4j

            Loro devono solo mostrare che c'è diffamazione.No errato devono anche dimostrare che è di Google la <b
            responsabilità </b
            della diffamazione altrimenti agivano contro <b
            ignoti </b
            non contro Google.
            La questione dell'algoritmo è cosa che interessa
            i commentatori di PI, non la legge, né il giudice
            (in
            genere).Purtroppo invece gli interessa perchè deve trovare delle responsabilità <b
            sempre che ci siano </b
            il che per inciso è tutto da dimostrare.
          • Nauseato scrive:
            Re: Alla ricerca dell'esimente
            - Scritto da: Leguleio

            come fa un sistema automatico, senza capacità

            d'intendere e di volere, a diffamare

            qualcuno?

            Chiedilo ai vari qualcuno che hanno sporto
            querela in varie parti del
            globo:

            http://tinyurl.com/lytwx4j

            Loro devono solo mostrare che c'è diffamazione.
            La questione dell'algoritmo è cosa che interessa
            i commentatori di PI, non la legge, né il giudice
            (in
            genere).Purtroppo siamo abituati a leggi ottuse che si prestano a qualunque interpretazione (penso anche per alimentare gli avvocatastri) ed a giudici altrettanto ottusi e/o perseguenti interessi di parte oltre che personali."come fa un sistema automatico, senza capacità d'intendere e di volere, a diffamare qualcuno?" Ma non eri tu cha da qualche parte affermavi che per essere colpevolizzati occorreva magari oltre alla maggiore età anche la capacità di intendere e di volere? Ma allora è vero che gli azzeccagarbugli nonchè gli onnipotenti giudici al di sopre di ogni cosa possono tirare dalla parte che vogliono quei guazzabugli di bizantinismi italici chiamate leggi?
          • Leguleio scrive:
            Re: Alla ricerca dell'esimente


            Chiedilo ai vari qualcuno che hanno sporto

            querela in varie parti del

            globo:



            http://tinyurl.com/lytwx4j



            Loro devono solo mostrare che c'è diffamazione.

            La questione dell'algoritmo è cosa che interessa

            i commentatori di PI, non la legge, né il
            giudice

            (in

            genere).

            Purtroppo siamo abituati a leggi ottuse che si
            prestano a qualunque interpretazione (penso anche
            per alimentare gli avvocatastri) ed a giudici
            altrettanto ottusi e/o perseguenti interessi di
            parte oltre che
            personali.Traduzione: "non mi piace questa legge, non mi piacciono queste decisioni, e allora sparo a zero sugli avvocati e sui ricorrenti".
            "come fa un sistema automatico, senza capacità
            d'intendere e di volere, a diffamare qualcuno?"


            Ma non eri tu cha da qualche parte affermavi che
            per essere colpevolizzati occorreva magari oltre
            alla maggiore età anche la capacità di intendere
            e di volere?Essere colpevolizzati?????Ripassa l'italiano, con un buon dizionario eventualmente, perché stai scrivendo frasi senza senso.
            Ma allora è vero che gli azzeccagarbugli nonchè
            gli onnipotenti giudici al di sopre di ogni cosa
            possono tirare dalla parte che vogliono quei
            guazzabugli di bizantinismi italici chiamate
            leggi?Sì, è vero.Le leggi c'erano quando sei nato, e ci saranno quando te ne andrai. Sputa pure il tuo fiele su questo forum e su altri: non cambierà nulla. Le leggi rimangono come sono.
          • ... scrive:
            Re: Alla ricerca dell'esimente
            - Scritto da: Leguleio

            come fa un sistema automatico, senza capacità

            d'intendere e di volere, a diffamare

            qualcuno?

            Chiedilo ai vari qualcuno che hanno sporto
            querela in varie parti del
            globo:

            http://tinyurl.com/lytwx4j

            Loro devono solo mostrare che c'è diffamazione.
            La questione dell'algoritmo è cosa che interessa
            i commentatori di PI, non la legge, né il giudice
            (in genere).permetti che non devi essere tu a decidere cosa interessa i lettori di PI? altrimenti tu dovresti stare solo su siti che trattano esclusivamente di legge senza venire su questo sito di gossip a sfondo informatico.
          • ... scrive:
            Re: Alla ricerca dell'esimente
            http://www.youtube.com/watch?v=_8TKaw_xTn4
        • Skywalker scrive:
          Re: Alla ricerca dell'esimente
          - Scritto da: Leguleio
          Ma anche se fosse, si tratta della diffusione di
          un pregiudizio bello e buono,Uhm...https://support.google.com/websearch/answer/106230?hl=en
    • tucumcari scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
    • tucumcari scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
    • tucumcari scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
    • tucumcari scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
    • tucumcari scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
    • tucumcari scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
    • tucumcari scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
    • tucumcari scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
      • bubba scrive:
        Re: Alla ricerca dell'esimente
        - Scritto da: tucumcari
        ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale
        questione di frequenza propone semplicemmente
        quello che i "famosi umani" associano
        statisticamente più
        spesso.
        Più che altro ho una mia personalissima curiosità.
        Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe
        fuori sul motore di ricerca di PI digitando
        Leguleio.
        Curiosità personale neh?!?provalo. io direi che puo' citare per diffamazione google e il corriere della sera :)
    • Emmo Abbasta scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
    • tucumcari scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
    • tucumcari scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
    • tucumcari scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
    • tucumcari scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
    • Babbo Natale scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
    • tucumcari scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
    • tucumcari scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
    • tucumcari scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
    • tucumcari scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
    • tucumcari scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
    • tucumcari scrive:
      Re: Alla ricerca dell'esimente
      ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale questione di frequenza propone semplicemmente quello che i "famosi umani" associano statisticamente più spesso.Più che altro ho una mia personalissima curiosità.Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe fuori sul motore di ricerca di PI digitando Leguleio.Curiosità personale neh?!?
      • ... scrive:
        Re: Alla ricerca dell'esimente
        - Scritto da: tucumcari
        ehm vedi Legù più che un algoritmo è una banale
        questione di frequenza propone semplicemmente
        quello che i "famosi umani" associano
        statisticamente più spesso.
        Più che altro ho una mia personalissima curiosità.
        Sarei curioso di vedere che associazione verrebbe
        fuori sul motore di ricerca di PI digitando
        Leguleio. Curiosità personale neh?!?l'associazione di "leguleio" e' "in corea del nord, internet proprio non esiste"
Chiudi i commenti