Roma istituisce la Commissione Open Source

Attesa da tempo è stata formalmente istituita. Si occuperà di promuovere i sistemi aperti nella PA.

Se ne parla da lungo tempo, come ben sanno i lettori di Punto Informatico , e nelle scorse ore il ministro per l’Innovazione e le Riforme nella PA, Luigi Nicolais, ha dato formalmente il via libera alla Commissione Open Source .

La Commissione, composta da 16 esperti coordinati da Angelo Raffaele Meo, da tempo impegnato su questi temi, si raccorderà con le iniziative governative e il CNIPA ed è un ulteriore tassello, dopo la costituzione del Portale dell’Open Source , utile a diffondere il software libero e le modalità collaborative dell’open source nella pubblica amministrazione.

“L’insediamento di questo organismo – ha dichiarato Nicolais – è la dimostrazione dell’impegno mio personale e di tutto il Governo affinché vengano incentivate e venga data centralità a tutte le politiche open source”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti