Russia, bagni pubblici a prova di bomba

Le autorità della città di Mosca vorrebbero introdurre delle cabine speciali, che riescano a contenere una detonazione interna. Una curiosa misura anti-terrorismo

Roma – A rivelarlo in esclusiva è stato un articolo apparso tra le pagine online del quotidiano russo The Moscow Times : le autorità della città di Mosca avrebbero intenzione di adottare una nuova – certamente inusuale – misura anti-terrorismo. Un vero e proprio bagno pubblico a prova di esplosione .

La curiosa cabina è stata dunque presentata nel corso dell’ultima edizione dell’expo Chisty Gorod – in inglese, Clean City – tenutasi nella stessa Mosca. Una latrina a prova di bomba, che riuscirebbe a contenere dall’interno l’improvvisa detonazione di un ordigno letale. La sua consistenza fibrosa sarebbe anche capace di mantenere una piacevole temperatura interna.

E non solo. Qualora un soggetto dovesse rimanere per più di 30 minuti all’interno del bagno, uno specifico servizio di emergenza verrebbe contattato in automatico dal sistema centralizzato della cabina stessa. L’obiettivo annunciato dalle autorità cittadine è la progressiva sostituzione di tutti gli attuali 262 bagni pubblici presenti per le strade .

C’è chi ha sottolineato come l’idea troverà certamente l’appoggio del primo ministro Vladimir Putin, che già nel 1999 aveva minacciato le meno ortodosse azioni di terrorismo. “Se il troveremo in un bagno, li uccideremo all’interno della cabina stessa”. Si spera che il sistema assorba anche altre tipologie di detonazioni.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • MisterX scrive:
    dove sono finiti i professionisti?
    Concordo coi precedenti commenti e aggiungo: non siste giornalisti, siete solo delle prostitute. Tanto valeva andaste di notte a battere per strada, almeno tiravate su un po' più di soldi.
    • attonito scrive:
      Re: dove sono finiti i professionisti?
      - Scritto da: MisterX
      Concordo coi precedenti commenti e aggiungo: non
      siste giornalisti, siete solo delle prostitute.

      Tanto valeva andaste di notte a battere per
      strada, almeno tiravate su un po' più di
      soldi.Perche' dovrebbero? magari meno, ma li tirano su comunque stando in ufficio, senza problemi di freddo, incontri sgraditi, etc.
  • Inizia una nuova discussion e scrive:
    Vi prego
    Vi prego vi prego viprego.... basta con questi articoli fuffa che parlano oggetti di una banalità imbarazzante ! Un paio di cuffie "tascabili" di colore rosso. CAVOLO, DAVVERO INTERESSANTE, EH!?! 'Sta roba non è nè particolare, nè innovativa, nè NULLA! Ma che senso ha scriverci un articolo!?!?
    • Emoticon e video scrive:
      Re: Vi prego
      - Scritto da: Inizia una nuova discussion e
      Vi prego vi prego viprego.... basta con questi
      articoli fuffa che parlano oggetti di una
      banalità imbarazzante ! Un paio di cuffie
      "tascabili" di colore rosso. CAVOLO, DAVVERO
      INTERESSANTE, EH!?! 'Sta roba non è nè
      particolare, nè innovativa, nè NULLA! Ma che
      senso ha scriverci un
      articolo!?!?Quoto
      • daniele_dll scrive:
        Re: Vi prego
        - Scritto da: Emoticon e video
        - Scritto da: Inizia una nuova discussion e

        Vi prego vi prego viprego.... basta con
        questi

        articoli fuffa che parlano oggetti di una

        banalità imbarazzante ! Un paio di cuffie

        "tascabili" di colore rosso. CAVOLO, DAVVERO

        INTERESSANTE, EH!?! 'Sta roba non è nè

        particolare, nè innovativa, nè NULLA! Ma che

        senso ha scriverci un

        articolo!?!?

        Quoto"Il connettore mini-jack da 3.5mm permette poi di usare le Ultimate Ears 100 con qualsiasi sorgente sonora, dotata in output del corrispondente connettore."eh si, avevo il dubbio ... volevo usarlo con una scart ... ma per fortuna c'era quella precisazione :'(
        • attonito scrive:
          Re: Vi prego
          - Scritto da: daniele_dll
          - Scritto da: Emoticon e video

          - Scritto da: Inizia una nuova discussion e


          Vi prego vi prego viprego.... basta con

          questi


          articoli fuffa che parlano oggetti di
          una


          banalità imbarazzante ! Un paio di cuffie


          "tascabili" di colore rosso. CAVOLO, DAVVERO


          INTERESSANTE, EH!?! 'Sta roba non è nè


          particolare, nè innovativa, nè NULLA! Ma che


          senso ha scriverci un


          articolo!?!?



          Quoto

          "Il connettore mini-jack da 3.5mm permette poi di
          usare le Ultimate Ears 100 con qualsiasi sorgente
          sonora, dotata in output del corrispondente
          connettore."

          eh si, avevo il dubbio ... volevo usarlo con una
          scart ... ma per fortuna c'era quella
          precisazione
          :'(Scivere ovvieta' e' la versione adulta del trucchetto che si usava da bambini, quando non sapevi cosa scrivere durante il tema in classe e allora scrivevi largo per far sembrare piu' lungo il testo. MA lo sponsor paga per cui si manga giu' deontologia e tutte le varie XXXXXte sulla professionalita' che sono si apprezzabili, ma che non riempiopno la pentola.
        • Lucio, addome cianciugliante scrive:
          Re: Vi prego
          - Scritto da: daniele_dll
          - Scritto da: Emoticon e video

          - Scritto da: Inizia una nuova discussion e


          Vi prego vi prego viprego.... basta con

          questi


          articoli fuffa che parlano oggetti di
          una


          banalità imbarazzante ! Un paio di cuffie


          "tascabili" di colore rosso. CAVOLO, DAVVERO


          INTERESSANTE, EH!?! 'Sta roba non è nè


          particolare, nè innovativa, nè NULLA! Ma che


          senso ha scriverci un


          articolo!?!?



          Quoto

          "Il connettore mini-jack da 3.5mm permette poi di
          usare le Ultimate Ears 100 con qualsiasi sorgente
          sonora, dotata in output del corrispondente
          connettore."

          eh si, avevo il dubbio ... volevo usarlo con una
          scart ... ma per fortuna c'era quella
          precisazione
          :'(Ma io vorrei capire, come salta in mente a una testata "giornalistica" informatica di fare un articolo su un oggetto del genere? Un intero articolo su un paio di normalissime cuffie tascabili (da due soldi, fra l'altro) non se lo sognerebbero di scrivere neanche in una pubblicazione che tratta di hi-fi e impianti sonori. 'Sta roba non è altro che le tipiche cuffie che trovi nella sezione lettori mp3 o vicino alle casse in molti negozi di elettrodomestici e grossi supermercati... e ci scrivono un articolo? Cosa dobbiamo aspettarci la prossima volta, un articolo su che so, un normale cucchiaio da tavola? Su un qualsiasi asse del XXXXX? Ma io non so...
Chiudi i commenti