Russia, bagni pubblici a prova di bomba

Le autorità della città di Mosca vorrebbero introdurre delle cabine speciali, che riescano a contenere una detonazione interna. Una curiosa misura anti-terrorismo
Le autorità della città di Mosca vorrebbero introdurre delle cabine speciali, che riescano a contenere una detonazione interna. Una curiosa misura anti-terrorismo

A rivelarlo in esclusiva è stato un articolo apparso tra le pagine online del quotidiano russo The Moscow Times : le autorità della città di Mosca avrebbero intenzione di adottare una nuova – certamente inusuale – misura anti-terrorismo. Un vero e proprio bagno pubblico a prova di esplosione .

La curiosa cabina è stata dunque presentata nel corso dell’ultima edizione dell’expo Chisty Gorod – in inglese, Clean City – tenutasi nella stessa Mosca. Una latrina a prova di bomba, che riuscirebbe a contenere dall’interno l’improvvisa detonazione di un ordigno letale. La sua consistenza fibrosa sarebbe anche capace di mantenere una piacevole temperatura interna.

E non solo. Qualora un soggetto dovesse rimanere per più di 30 minuti all’interno del bagno, uno specifico servizio di emergenza verrebbe contattato in automatico dal sistema centralizzato della cabina stessa. L’obiettivo annunciato dalle autorità cittadine è la progressiva sostituzione di tutti gli attuali 262 bagni pubblici presenti per le strade .

C’è chi ha sottolineato come l’idea troverà certamente l’appoggio del primo ministro Vladimir Putin, che già nel 1999 aveva minacciato le meno ortodosse azioni di terrorismo. “Se il troveremo in un bagno, li uccideremo all’interno della cabina stessa”. Si spera che il sistema assorba anche altre tipologie di detonazioni.

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

18 07 2011
Link copiato negli appunti