USA, toner e cartucce via dagli aerei

Dopo lo sventato attacco terroristico proveniente dallo Yemen, le autorità di sicurezza statunitensi vietano il trasporto di consumabili sui voli nazionali e internazionali
Dopo lo sventato attacco terroristico proveniente dallo Yemen, le autorità di sicurezza statunitensi vietano il trasporto di consumabili sui voli nazionali e internazionali

Dopo le perquisizioni a tappeto condotte sui dispositivi elettronici, la lista degli oggetti proibiti a bordo degli aerei in partenza dagli USA si fa sempre più lunga: da oggi, vietati anche toner e cartucce per stampanti. Sulla scia dell’ ultimo pacco bomba ritrovato su un volo diretto negli Stati Uniti, le autorità di sicurezza hanno deciso di escludere dai velivoli consumabili dal peso superiore ai 453 grammi (16 once). Non è del tutto chiaro se ci saranno misurazioni di peso e volume, o se sia stato previsto un limite per singolo passeggero o singolo prodotto.

Sembra, infatti, che l’esplosivo presente sull’aereo proveniente dal Yemen fosse contenuto all’interno di una cartuccia per stampanti. In questo modo, si pensa oltreoceano, saranno ulteriormente ridotte le minacce del terrorismo.

Secondo la dichiarazione del Segretario alla Sicurezza statunitense, Janet Napolitano, la misura restrittiva è da applicarsi sia ai bagagli a mano sia a quelli imbarcati, e coinvolgerà i voli nazionali e internazionali .

La decisione, assicurano le autorità, non colpirà la media dei passeggeri, ma solo coloro che decideranno di trasportare consumabili “pesanti”. Allo stesso modo, non ci saranno conseguenze negative per il trasporto di cartucce, eccezion fatta per le forniture delle stampanti laser che spesso superano il limite di peso stabilito.

Cristina Sciannamblo

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti