Salesforce: c'era un troll a Redmond

La sortita del CEO dell'azienda accusata da Microsoft di violazione brevettuale. Big M, da leader, starebbe diventando un vero e proprio patent troll
La sortita del CEO dell'azienda accusata da Microsoft di violazione brevettuale. Big M, da leader, starebbe diventando un vero e proprio patent troll

Salesforce.com, l’azienda che si occupa di vendita di applicazioni online denunciata da Microsoft per violazione brevettuale, accusa Redmond di essere né più né meno di un patent troll.

È il CEO dell’azienda Marc Benioff che, pur rifiutandosi di commentare la sostanza del caso, non riesce a trattenersi dall’apostrofare Microsoft come un patent troll: “Questo tipo di aziende, i patent troll, sono oggi parte dell’industria, bisogna rassegnarsi. Vi abbiamo già avuto a che fare e ci comporteremo come abbiamo già fatto in passato”.

Benioff, per questo, crede che l’intera causa non avrà alcun impatto sulla sua azienda: “Sono solo molto deluso che un ex leader del nostro settore possa comportarsi così”. E che Microsoft possa perdere, secondo il CEO di Salesforce, il treno del cloud computing e, in generale, dei servizi via Web.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti