Samsung allunga il WiFi fino a 60GHz

Samsung allunga il WiFi fino a 60GHz

Il colosso coreano sostiene di essere riuscita a "impacchettare" la tecnologia per il wireless multi-gigabit. Un risultato che presto, già nel 2015, arriverà anche in prodotti regolarmente sul mercato
Il colosso coreano sostiene di essere riuscita a "impacchettare" la tecnologia per il wireless multi-gigabit. Un risultato che presto, già nel 2015, arriverà anche in prodotti regolarmente sul mercato

Samsung dice di aver portato a compimento lo sviluppo della tecnologia WiFi a 60GHz , incrementando di ben cinque volte la velocità di trasferimento dati massima possibile con gli attuali dispositivi di elettronica di consumo e aprendo le porte a una adozione di massa del nuovo standard.

L’azienda sudcoreana, così come le altre che partecipano alla Wireless Gigabit Alliance , lavora da tempo all’incremento del data-rate nelle connessioni senza fili: sfruttando le onde della frequenza dei 60GHz, ora Samsung dice di poter raggiungere picchi di banda pari a 4,6Gbps o 575 megabyte al secondo. Un filmato da 1 gigabyte, spiega l’azienda, può ora essere trasferito in meno di tre secondi.

Il W-Fi a 60GHz di Samsung è in grado di superare in scioltezza i problemi sin qui incontrati da questo tipo di tecnologia wireless a corto raggio, dice il comunicato della corporation, grazie all’impiego di una nuova tipologia di antenne e all’eliminazione della interferenza tra i vari canali di comunicazione a prescindere dal numero di dispositivi totale usato sul network.

Il risultato di tutto questo è che Samsung potrà avviare la commercializzazione dei dispositivi con integrata la tecnologia del WiFi a 60GHz già a partire dal prossimo anno, con i primi prodotti appartenenti a settori specifici come dispositivi audiovisivi e medici e attrezzature per le comunicazioni.

Il nuovo WiFi superveloce sarà ovviamente “parte integrante” dello sviluppo della strategia che va sotto il nome di “Smart Home” e delle altre iniziative riconducibili al mercato della Internet delle Cose (IoT), spiega infine Samsung.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 13 ott 2014
Link copiato negli appunti