Samsung conferma un nuovo data breach

Samsung conferma un nuovo data breach

Samsung ha confermato un accesso non autorizzato ai sistemi negli Stati Uniti (avvenuto a fine luglio) e il furto di alcuni dati degli utenti.
Samsung ha confermato un accesso non autorizzato ai sistemi negli Stati Uniti (avvenuto a fine luglio) e il furto di alcuni dati degli utenti.

Samsung ha comunicato di aver rilevato un accesso non autorizzato ai sistemi negli Stati Uniti. Il data breach è avvenuto a fine luglio e, in seguito alle indagini avviate, il produttore coreano ha scoperto che sono stati rubati i dati di alcuni utenti. Si tratta del secondo incidente di sicurezza dell’anno per il gigante asiatico, dopo l’attacco subito all’inizio di marzo dal gruppo Lapsus$.

Nuovo data breach per Samsung

Nei comunicati stampa delle aziende colpite da attacchi informatici viene solitamente evidenziato che le protezioni di sicurezza verranno rafforzate per evitare simili incidenti in futuro. Probabilmente le misure implementate da Samsung non sono servite per bloccare un nuovo accesso ai sistemi da parte di ignoti cybercriminali.

Al termine delle indagini, il produttore coreano ha scoperto che sono stati compromessi alcuni dati degli utenti statunitensi. Non è avvenuto il furto dei numeri di previdenza sociale (equivalenti ai codici fiscali italiani), né dei numeri delle carte di credito/debito. Sono invece finiti nelle mani dei cybercriminali altri dati personali, tra cui nome, email, numero di telefono, data di nascita e informazioni sulla registrazione dei prodotti.

Samsung ha contattato direttamente gli utenti interessati. L’azienda coreana non consiglia agli utenti di cambiare le password. È necessario però prestare attenzione al phishing, evitando di cliccare su link sospetti e di scaricare allegati inviati da mittenti sconosciuti.

Il primo attacco dell’anno era avvenuto a marzo. In quell’occasione, il gruppo Lapsus$ aveva sottratto circa 190 GB di dati, tra cui il codice sorgente dei dispositivi Galaxy.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Samsung
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 3 set 2022
Link copiato negli appunti