Samsung sfida Android con Bada

Il colosso coreano annuncia la realizzazione di un nuovo sistema operativo mobile, aperto e specificatamente progettato per facilitare il lavoro degli sviluppatori. Un po' come Android di Google, ma più esclusivo

Roma – Samsung, il più grande conglomerato industriale del mondo, decide di entrare nel già sovraffollato mercato dei sistemi operativi per smartphone , PDA e dispositivi mobile annunciando Bada , una piattaforma, a dire del produttore, ricca di opportunità e strumenti innovativi per sviluppatori che potranno lavorare più o meno a briglie sciolte su ogni genere di esperienza applicativa.

Dall’alto della sua forza tecnologica ed economica, il colosso sudcoreano già produce cellulari evoluti su cui gira ogni sorta di OS oggi disponibile, poco importa che si tratti di Windows Mobile, Symbian, Android o altri. Lo sviluppo di un sistema brandizzato potrebbe dunque essere giustificato con la volontà di gestire una piattaforma che, per quanto venga definita aperta, potrebbe limitarsi a potenziare l’esperienza degli utenti di dispositivi Samsung.

Nella press release ufficiale, Bada (“oceano” in coreano) viene descritto come un sistema operativo open source dotato di uno degli ambienti più adatti allo sviluppo di appliance , soprattutto nel campo delle applicazioni in remoto (o “cloud computing” che dir si voglia). Completano il quadro un’interfaccia utente definita “rivoluzionaria” e la possibilità per gli operatori di telefonia di personalizzare i dispositivi Bada con servizi “unici e differenziati”.

Open source, orientato agli sviluppatori e votato al mercato consumer, Bada si qualifica in tutto come una vera e propria alternativa ad Android di Google . Con la differenza non da poco che il sistema operativo dell’androide verde è pensato per girare su un numero quanto più vasto è possibile di dispositivi portatili, mentre l’ecosistema Bada sarà limitato ai soli smartphone marcati Samsung.

I dettagli sul nuovo mobile OS coreano sono al momento scarsi, ma l’attesa di nuove informazioni dovrebbe essere breve: Bada verrà presentato ufficialmente (sotto forma di SDK per sviluppatori) a dicembre in un evento che si terrà Londra, mentre i primi Bada-smartphone arriveranno sul mercato nella seconda metà del 2010.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • invasore scrive:
    affascinante
    "L'idea di poter visualizzare i posti in cui si è stati è alquanto affascinante - ha scritto l'ingegnere di Google Mobile Chris Lambert in un post sul blog ufficiale - così come conoscere per quanto tempo si è rimasti in un posto particolare. Ovviamente, sarà possibile in qualsiasi momento l'eliminazione della history, sia in parte che nella sua interezza".affascinante? sarà...PEr quanto riguarda la cronologia purtroppo Google fa troppo spesso coincidere la parola "cancellare" con "non più accessibile all'utente"...
  • Alan Kobal scrive:
    solitamente sono favorevole
    Ma questo mi sembra troppo invasivo.Fermo restando che nessuno mi costringe ad attivarlo, installarlo ecc. ecc. mi chiedo a quanti veramente interessa questa feature?
    • ciccio scrive:
      Re: solitamente sono favorevole
      bhe, e' comodo se si soffre di amnesie ^___^
    • CCC scrive:
      Re: solitamente sono favorevole
      - Scritto da: Alan Kobal
      Ma questo mi sembra troppo invasivo.
      Fermo restando che nessuno mi costringe ad
      attivarlo, installarlo ecc. ecc. mi chiedo a
      quanti veramente interessa questa
      feature?a un sacco di gente...polizie e spioni, tanto per fare un esempio
    • Funz scrive:
      Re: solitamente sono favorevole
      - Scritto da: Alan Kobal
      Ma questo mi sembra troppo invasivo.
      Fermo restando che nessuno mi costringe ad
      attivarlo, installarlo ecc. ecc. mi chiedo a
      quanti veramente interessa questa
      feature?E' la pacchia dei partner gelosi.Quanti controllano sistematicamente le chiamate e le mail del fidanzato/a o del marito/moglie?Con questo i poveretti sono spacciati: controllo totale.L'unica è troncare, ma imho è una cosa da fare ben prima che certe richieste arrivino :|
Chiudi i commenti