Samsung, tablet galattico in atterraggio

Samsung, tablet galattico in atterraggio

Il Galaxy Tab coreano è in procinto di approdare sul mercato. Garantiti il supporto a Flash, il video in HD, la videoconferenza con doppia videocamera e molto altro. Pure LG si dice pronta alla partita
Il Galaxy Tab coreano è in procinto di approdare sul mercato. Garantiti il supporto a Flash, il video in HD, la videoconferenza con doppia videocamera e molto altro. Pure LG si dice pronta alla partita

Invasione di tablet in arrivo: Samsung conferma il già preannunciato Galaxy Tab , mentre LG ostenta una superiorità indiscutibile nei confronti di iPad di Apple. Il tutto grazie a Google Android e microchip ARM , mentre le tavolette che dovrebbero montare Windows e chipset Intel sembrano meno pronte al debutto sul mercato .

In un video teaser pubblicato online , Samsung mette in mostra alcune delle caratteristiche proprie di Galaxy Tab: il tablet avrà uno schermo da 7 pollici e sarà basato su Android 2.2, monterà il software Swype per una più veloce digitazione su tastiera (virtuale), monterà due videocamere per videoconferenza e videochiamate – con software e risoluzione in pixel al momento sconosciute – eseguirà i film in alta definizione – 720p o anche 1080p? Non pervenuto: e-reading, supporto ad Adobe Flash, funzionalità di “realtà aumentata”, navigazione GPS, browser web e altro ancora.

Il MID (Mobile Internet Device) di Samsung si posiziona insomma come un dispositivo più compatto e portatile di Apple iPad ma con caratteristiche e funzionalità all'avanguardia, nella speranza che il nuovo tentativo del colosso coreano si riveli un successo al contrario dei tentativi passati. La presentazione ufficiale di Galaxy Tab è fissata per il prossimo 2 settembre, in occasione della fiera IFA di Berlino.

Samsung distribuisce teaser video del suo prossimo tablet, mentre i concorrenti fanno la voce grossa e preannunciano battaglie all'ultima tavoletta: LG dice che il suo tablet Optimus – sempre basato su Android – farà a pezzi iPad in quanto a funzionalità e “propensione” alla produttività delle persone. “La gara non è ancora cominciata” per i tablet, promette il management della corporation, e almeno nel caso di Windows in versione MID la cosa è vera alla lettera.

Per quanto Steve Ballmer e i dipendenti Microsoft non ci dormano la notte , infatti, alcune soluzioni tablet basate su Windows arriveranno un po' più in là nel tempo di quanto sin qui preventivato. Arriva ad esempio da MSI l'annuncio del rinvio al 2011 per la commercializzazione del suo tablet basato su Windows 7, mentre un tablet basato su Android è previsto per l'uscita entro il 2010. Colpa di Windows? MSI dice che il problema è il passaggio alla nuova piattaforma hardware di Intel nota come Oak Trail , in uscita appunto all'inizio del 2011.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 08 2010
Link copiato negli appunti