Schmidt: attacchi di paura

Google è certa: le denunce nei confronti dei produttori hardware con a bordo Android sono dovute al fatto che i concorrenti temono grandemente la diffusione del suo OS

Roma – Il Chairman di Google Eric Schmidt torna a parlare degli attacchi legali che i produttori hardware di dispositivi con sistema operativo Android stanno subendo, accusando i suoi concorrenti di “denunciare invece di innovare”. Un adagio a cui era già ricorsa HTC per lamentarsi della serie di accuse mossegli da parte di Apple.

Le principali aziende finite nei mirini anti-Android sono HTC e Samsung, portate in tribunale in un caso sia da Apple che da Microsoft, la seconda per il momento solo da Cupertino: proprio la condanna da parte dell’ITC di HTC per violazione di due brevetti Apple preoccupa maggiormente in ottica Android, dal momento che entrambi sembrano riferirsi a tecnologie generalmente impiegate dai dispositivi col SO di Google, e che HTC è tra i produttori già costretti da Microsoft alla sottoscrizione di un accordo di licenza.

Nonostante questo, tuttavia, Schmidt non si è detto preoccupato: “Abbiamo assistito ad una vera e propria esplosione di dispositivi Android sul mercato, e proprio il nostro successo sta spingendo i concorrenti diretti a rispondere con azioni legali, dal momento che con l’innovazione non riescono a farlo”.

HTC, inoltre, ha già detto di voler ricorre in appello contro la decisione dell’ITC.

L’acquisto di SE Graphics da parte di HTC, azienda detentrice di un brevetto per cui Cupertino è già stata condannata per violazione, potrebbe peraltro aprire la strada a trattative per sottoscrivere licenze incrociate e mette così fine a tutte le ostilità: prospettiva auspicabile, sempre che il vero e grande obiettivo di Apple non sia effettivamente quello di fermare con ogni mezzo possibile l’avanzata di Android.

Nel frattempo, infatti, le offensive contro il SO di Google da parte di Microsoft e Apple sembrano, secondo alcune indiscrezioni , aver già convinto Huawei e ZTE a convertirsi a Windows Phone Mango.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • exagonx scrive:
    Questi non sono Hacker
    Ormai grazie all'ignoranza dei giornalisti qualunque truffatore, ladro, bambino, vecchio, cane , scimmia e maiale usa un pc e accidentalmente causa un problema anche inconsapevolmente viene definito "HACKER" fino al punto che oggi la stessa parola in ambito informatico la si usa in termini spregevoli.Un "HACKER" è un curioso, una persona che studia usando i propri mezzi, e non va a violare Paypal creato per la gente comune che fa piccole transizioni per rubare il centesimo, gli Hacker stanno a casa propria a smontare pc e riprogrammarli per riuscire a capirne il funzionamento e magari migliorarli, non stanno in attesa che un ladro li contatta per violare il sistema di una banca, Hacker è mio nipote che ha smontato la macchina radiocomandata per costruirsi il tavolo porta bevande personale.Questi citati nell'articolo sono nient altro che LADRI SFIGATI.
  • Nilok scrive:
    .....bamboccioni dilettanti....
    AUGH!Perdonatemi se, ogni volta che "salta fuori" un qualcosa che riguarda gli anonymouses.....mi tolgo un sassolino dalla scarpa....Purtoppo, a suo tempo, fui dileggiato per aver detto la verità su questo gruppo di "bambocci dilettanti".....ed ora mi sento proprio bene a dirgli, di nuovo, la mia....HO PARLATO.Nilok
  • Alfredo scrive:
    risate
    di quelli che hanno parlato male degli anonymous ci fosse uno dotato di intelletto, che tristezza, piu parlano male e meno capiscono queste persone
  • luigi condemi scrive:
    arresti anonymous
    Gooodo! Tra poco questi rompi.. tireranno fuori un antivirus e si saranno serviti dei cialtroncelli che hanno fermati.
  • Sara Massoni scrive:
    ahaha
    non ce la farete mai ad arrestarli tutti !
    • Nilok scrive:
      Re: ahaha
      TRANZOLLA!....ce la fanno....ce la fanno...8)
      • exagonx scrive:
        Re: ahaha
        Beh , il mio cane non lo arresteranno mai , ho usato il suo sopranome quando lo iscritto alla Anonymous, sapete lui è geloso del nome stampato nel pedigrì falso, tanto io lo so che è XXXXXXXX dentro fuori e di razza.Comunque tanto per chiarire "Anonymous" è il nome che un giornalista si è sparato per un gruppo di pirati informatici che sono riusciti a violare il sistema informatico del' FBI, dopo è nata una comunity chiamata Anonymous che vendono Gadget con simboli alla pirateria informatica e diffondono software e informazioni tendenzialmente contro la sicurezza informatica.Chiunque si iscrive in questa comunity automaticamente viene sottoposto a sorveglianza digitale (sta scritto perfino nel contratto di adesione che nessuno legge ^_^) e siccome di informatica non ne capiscono niente si passano il tempo a scaricare software e bucarsi i pc a vicenda per aprire e chiudere il cassetto del lettore cdrom o muovere la punta del mouse nel desktop....LAMER.
  • toto.truffa scrive:
    poveretti
    Come volevasi dimostrare, quattroo studentelli indiscioplinati volevano mettere a soqquadro il web con le loro scorribande, attaccando: Sito PDL - SITO MEDIASET - SITO AGCOM - PARLAMENTO ITALIANO - GOVERNO E Tutto quei siti riguardanti il presidente del consiglio, vero obbiettivo di questi Koglioni, sbatteteli in galera e metteteli in condizioni di non nuocere piu' al web.
  • Il miglior comico vivente scrive:
    Ragazzi sentite questa
    Ragazzi sentite questa: l'FBI arresta Anonymous: nessuna indiscrezione sul nome degli arrestati!AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!
  • bubba scrive:
    la notizia piu' interessante e'
    in realta questa "Gli altri due arresti a stelle e strisce sono invece collegati uno all'attacco subito al sito del partner dell'FBI InfraGard"Questi non sono carne da LOIC. Naturalmente bisogna vedere se e' vero...
  • ruppolo scrive:
    Era ora!
    Era ora di dare una risposta concreta ai pirati informatici. Mo' vediamo se si divertono ancora!
    • Franco Mino Potuti scrive:
      Re: Era ora!
      - Scritto da: ruppolo
      Era ora di dare una risposta concreta ai pirati
      informatici. Mo' vediamo se si divertono
      ancora!Ma che XXXXX c'entra la pirateria...
    • lui scrive:
      Re: Era ora!
      sei completamente andato
    • bubba scrive:
      Re: Era ora!
      - Scritto da: ruppolo
      Era ora di dare una risposta concreta ai pirati
      informatici. Mo' vediamo se si divertono
      ancora!ruppie, di la verita'... tu fai dei post a caso, perche' pensi che arrivato a 30000 post, quelli di P.I. ti diano un tappetino apple aggratis!
    • iride scrive:
      Re: Era ora!
      solo un mongoloide è capace di scrivere questo genere di post alle 2 di notte
      • bertuccia scrive:
        Re: Era ora!
        - Scritto da: iride

        solo un mongoloide è capace di scrivere questo
        genere di post alle 2 di notteil post delle 2 di notte è il tuo. FAIL :D(non per difendere ruppolo eh, che ha sparato la sua bella trollata)
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Era ora!
      contenuto non disponibile
    • Nilok scrive:
      Re: Era ora!
      TI QUOTO in TOTO.Li lasciano giocare fino a che non vengono a noia ....e poi li fanno smettere!......ad ognuno il suo gioco...8)
  • stralol scrive:
    intanto su anonplus..
    .. è stato effettuato un defacing, da altri hacktivisti..http://anonplus.com/
    • infame scrive:
      Re: intanto su anonplus..
      ...e questo la dice lunga sulla competenza tecnica di questi sedicenti hacker!forse chi sostiene che sono una banda di bimbiminkia con troppo tempo libero non si è sbagliato più di tanto.
      • ahboh scrive:
        Re: intanto su anonplus..
        - Scritto da: infame
        ...e questo la dice lunga sulla competenza
        tecnica di questi sedicenti
        hacker!
        forse chi sostiene che sono una banda di
        bimbiminkia con troppo tempo libero non si è
        sbagliato più di
        tanto.basta vedere da dove hanno avuto origine: 4chan. il covo di tutto il letame che gira attualmente sul web. l'unica cosa decente che sono riusciti a fare è stata "/b/tv", parecchi anni fa, che mandava roba a caso tipo film vecchissimi di Keanu Reeves (Bill & Ted...), film del genere blaxploitation (Dolemite, Blacula), programmi tipo Brainiac (con Richard Hammond, quello di Top Gear e Mondi Invisibili), Dirty Sanchez (la versione "british" di Jackass) e altre cose a caso. durò pochi giorni, ma cavoli... tutto il resto è animali squartati e "meme" trascurabili.
      • Alfredo scrive:
        Re: intanto su anonplus..
        - Scritto da: infame
        ...e questo la dice lunga sulla competenza
        tecnica di questi sedicenti
        hacker!
        forse chi sostiene che sono una banda di
        bimbiminkia con troppo tempo libero non si è
        sbagliato più di
        tanto.se loro sono binbiminkia chi mantiene i server attaccati sono esseri dotati di criceto morente nella scatola cranica
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: intanto su anonplus..
      - Scritto da: stralol
      .. è stato effettuato un defacing, da altri
      hacktivisti..
      http://anonplus.com/Devono aver sistemato perché io ora non vedo nessun deface e non sono passate neanche tre ore dal tuo post. FAIL.
      • sugoi oniichan scrive:
        Re: intanto su anonplus..
        già già, infatti ora la pagina di anonplus è proprio scomparsa ghghepic fail for teh win xD- Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        - Scritto da: stralol

        .. è stato effettuato un defacing, da altri

        hacktivisti..

        http://anonplus.com/

        Devono aver sistemato perché io ora non vedo
        nessun deface e non sono passate neanche tre ore
        dal tuo post.
        FAIL.
      • stralol scrive:
        Re: intanto su anonplus..
        ma la mia mica era una polemica, era semplicemente informazione da pubblicare..in ogni caso se vi leggete il resto in giro, ne capite di più =)
      • maxloi scrive:
        Re: intanto su anonplus..
        Sarà... io ottengo questo: CRITICAL_ERROR:Line : generic, class2.phpError reported as: [6]: Unable to form a valid connection to mySQL. Please check that your e107_config.php contains the correct information.
    • say no scrive:
      Re: intanto su anonplus..
      - Scritto da: stralol
      .. è stato effettuato un defacing, da altri
      hacktivisti..
      http://anonplus.com/attenzione... il copione è tanto vecchio quanto abusato: le polizie gettano l'esca e spesso i pesciolini abboccano...
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: intanto su anonplus..
        - Scritto da: say no
        attenzione... il copione è tanto vecchio quanto
        abusato: le polizie gettano l'escaIn rete possono farlo solo per un reato ben preciso (a te indovinare quale, e un hint te lo dò sotto) e anche in quel caso soltanto dietro autorizzazione di un magistrato.In tutti gli altri casi, sarebbe un clamoroso autogol perché le "prove" raccolte non sarebbero utilizzabili.
        e spesso i
        pesciolini abboccano...Da quando visitare quel sito è reato? Non ci ho visto sopra bambini nudi quindi visitarlo non è illegale.
        • say no scrive:
          Re: intanto su anonplus..
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          - Scritto da: say no

          attenzione... il copione è tanto vecchio
          quanto

          abusato: le polizie gettano l'esca

          In rete possono farlo solo per un reato ben
          preciso (a te indovinare quale, e un hint te lo
          dò sotto) e anche in quel caso soltanto dietro
          autorizzazione di un
          magistrato.
          In tutti gli altri casi, sarebbe un clamoroso
          autogol perché le "prove" raccolte non sarebbero
          utilizzabili.chi ha detto che lo scopo sia prevenire o perseguire reati e/o cercare prove valide in un normale procedimento? ... ;-)

          e spesso i

          pesciolini abboccano...

          Da quando visitare quel sito è reato? Non ci ho
          visto sopra bambini nudi quindi visitarlo non è
          illegale.si ok... ma ripeto, non sempre si cercano reati o prove...
        • Nome e cognome scrive:
          Re: intanto su anonplus..
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          - Scritto da: say no

          attenzione... il copione è tanto vecchio
          quanto

          abusato: le polizie gettano l'esca

          In rete possono farlo solo per un reato ben
          preciso (a te indovinare quale, e un hint te lo
          dò sotto) e anche in quel caso soltanto dietro
          autorizzazione di un
          magistrato.stiamo parlando di USA...
          Da quando visitare quel sito è reato? Non ci ho
          visto sopra bambini nudi quindi visitarlo non è
          illegale.non e' illegale ma magari il tuo nominativo finisce in qualche simpatica lista di gente da tenere d'occhio
          • stralol scrive:
            Re: intanto su anonplus..
            non so se hai presente quante persone vedano quel sito, giornalisti di tutto il mondo a parte........piuttosto usare le credenziali pubblicate su Pastie può farti rischiare qualcosa!
          • Nome e cognome scrive:
            Re: intanto su anonplus..
            e ti pare che i servizi segreti americani abbiano problemi a tenere d'occhio un sacco di gente?i giornalisti sono fra i primi ad essere schedati di default, solo per il fatto di essere giornalisti
          • stralol scrive:
            Re: intanto su anonplus..
            Mettiamo che schedino per un sito del genere, ma una volta che lo fanno? Pensi mandino segnalazioni ai provider per gli IP che hanno effettuato l'acXXXXX?Ti denunciano per esserti informato?Esclusa l'effrazione, non possono ne richiedere nulla, ne farti nulla!Il mondo della paranoia...
          • stralol scrive:
            Re: intanto su anonplus..
            Scusami ma non sono abituato a parlare a vuoto.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: intanto su anonplus..
            cambia sito allorahttp://punto-informatico.it/3183719/PI/News/hacker-se-uno-quattro-una-spia.aspx
    • Nilok scrive:
      Re: intanto su anonplus..
      ....in un gioco si vince e si perde...e loro sono dei "perdenti"....8)
  • say no scrive:
    repressione
    che siano ragazzini o che non lo siano... qui si sta arrestando delle persone facendo passare l'idea (che <b
    è solo una scusa </b
    ) che sia non si sa bene quale reato l'avere semplicemente bussato ripetutamente a una porta...la verità è che si tratta di controllo sociale e di repressione (più o meno preventiva e più che meno di stampo fascista)... cose che neanche in cina...con in più tutta l'ipocrisia dei sedicenti paesi liberi e democratici che definiscono "regimi" altri...siamo in piena tecnocrazia oligarchica, in evidente deriva fascista...
    • Lucadiver scrive:
      Re: repressione
      ma Gaber non diceva: gli stati uniti sono portatori sani di libertà, loro non ce l'hanno ma te l'attaccano! 8)
      • collione scrive:
        Re: repressione
        e infatti ti attaccano e spesso senza motivo :D
        • panda rossa scrive:
          Re: repressione
          - Scritto da: collione
          e infatti ti attaccano e spesso senza motivo :DIn realta' il motivo c'e'.
          • collione scrive:
            Re: repressione
            - Scritto da: panda rossa
            In realta' il motivo c'e'.in effetti la lista è lunga, quindi ne dico uno solo "il copyright" :D
          • maxloi scrive:
            Re: repressione
            Stranamente gli USA attaccano solo quando è in rischio una certa "libertà": quella che gli può portare più soldi. Vedi attacco in Libia mentre in Siria succede il finimondo e a nessuno gli frega un beeep.Confido nella mente sana dei giudici che saranno chiamati a giudicare questi "anonymous"... "Bussare" più volte alla porta di un server equivale ad un sit-in: ne impedisco l'acXXXXX solo perchè a bussare sono in tanti e tante volte, non sto danneggiando niente e nessuno.
    • LuLu scrive:
      Re: repressione
      Il tuo "bussare ripetitivamente alla porta" era un atto volontario fatto al fine di impedire il corretto funzionamento di un sistema informativo di proprietà altrui.Impedire il funzionamento di un sistema crea un danno reale, causato da quelle persone, che sono dunque colpevoli.
      • LuLu scrive:
        Re: repressione
        Per fare l'esempio della legislazione Italiana:Articolo 2043 del codice civile: "Qualunque fatto doloso o colposo, che cagiona ad altri un danno ingiusto, obbliga colui che ha commesso il fatto a risarcire il danno".(http://it.wikipedia.org/wiki/Risarcimento_del_danno)
        • Mowto scrive:
          Re: repressione
          e se il danno è "giusto" ?
        • say no scrive:
          Re: repressione
          - Scritto da: LuLu
          Per fare l'esempio della legislazione Italiana:

          Articolo 2043 del codice civile: "Qualunque fatto
          doloso o colposo, che cagiona ad altri un danno
          ingiusto, obbliga colui che ha commesso il fatto
          a risarcire il
          danno".

          (http://it.wikipedia.org/wiki/Risarcimento_del_dan1) il codice civile NON è il codice penale... qui si parla di reati... mi dici quale sarebbe il reato nel cercare di accedere a una pagina di un sito?2) secondo il tuo (s)ragionamento, se il postino mi suona il citofono e per lo spavento non trattengo... e mi nasce il bimbo, posso citare per danni sia lui che le poste...
      • Nome scrive:
        Re: repressione
        - Scritto da: LuLu
        Il tuo "bussare ripetitivamente alla porta" era
        un atto volontario fatto al fine di impedire il
        corretto funzionamento di un sistema informativo
        di proprietà
        altrui.

        Impedire il funzionamento di un sistema crea un
        danno reale, causato da quelle persone, che sono
        dunque
        colpevoli.Quindi arrestiamo anche quegli allevatori che per protesta bloccano una strada? Qual'è l'azione che causa maggior danno? Quella che blocca un sito specifico o quella di bloccare un'intera autostrada magari inondandola di latte?Quando hanno distribuito i cervelli tu eri a mungere le mucche?
        • Nome e cognome scrive:
          Re: repressione
          - Scritto da: Nome
          - Scritto da: LuLu

          Il tuo "bussare ripetitivamente alla porta"
          era

          un atto volontario fatto al fine di impedire
          il

          corretto funzionamento di un sistema
          informativo

          di proprietà

          altrui.



          Impedire il funzionamento di un sistema crea
          un

          danno reale, causato da quelle persone, che
          sono

          dunque

          colpevoli.

          Quindi arrestiamo anche quegli allevatori che per
          protesta bloccano una strada? beh non conosco a memoria il codice penale ma di certo esiste il reato di interruzione di pubblico servizio, non so se si applica al caso delle strade ma se blocchi i binari di una stazioni ci rientri di sicuro
          • say no scrive:
            Re: repressione
            - Scritto da: Nome e cognome[...]
            beh non conosco a memoria il codice penale ma di
            certo esiste il reato di interruzione di pubblico
            servizio, non so se si applica al caso delle
            strade ma se blocchi i binari di una stazioni ci
            rientri di sicuroil sito visa o mastercard è un pubblico servizio?cercare di entrare ripetutamente, che so, sul portale google per fare una ricerca mentre è intasato da altre richieste è interruzione di pubblico servizio?cercare di accedere in 100.000 sul sito del ministero dell'interno per "sanare" le badanti e mandarlo in tilt, è associazione a delinquere finalizzata all'interruzione di un pubblico servizio?
          • Nome e cognome scrive:
            Re: repressione
            non so, non conosco il codice penale italiano quindi figurati quello statunitense.ma se hanno reati tipo l'esportazione di algoritmi crittografici non mi stupirei se fare un dos al sito di paypal sia reato eh
          • maxloi scrive:
            Re: repressione
            Pubblicare le denunce dei redditi di tutti gli italiani sul sito dell'agenzia delle entrate e causare che milioni di "curiosi" lo mandino offline per eccessivo traffico, è reato? Ma il reato lo commette l'agenzia delle entrate o i curiosi? E chi paga? (vabbè... quest'ultima era una domanda retorica... :D)
      • say no scrive:
        Re: repressione
        - Scritto da: LuLu
        Il tuo "bussare ripetitivamente alla porta" era
        un atto volontario fatto al fine di impedire il
        corretto funzionamento di un sistema informativo
        di proprietà altrui.mi servono urgentemente delle informazioni che sono presenti sul sito xyz.com, provo ad accedervi ma il sito non risponde, per cui riprovo e riprovo... puoi dimostrare che sto cercando volontariamente di impedire i "corretto funzionamento" del sito (che poi sarebbe il fatto di farsi accedere dall'esterno... cosa per cui molti siti pagherebbero...)?
        Impedire il funzionamento di un sistema crea un
        danno reale, causato da quelle persone, che sono
        dunque colpevoli.forse non lo sai ma creare un danno è MOLTO DIVERSO da compiere un reato...
    • kaiserxol scrive:
      Re: repressione
      Se 10 mila persone bussano contemporaneamente a casa mia con l'intento di buttarmi giu la porta e ci riescono? A volte fate esempi che non stanno nè in cielo nè in terra. Questa persone hanno compiuto atti illegali. Punto.I motivi poi sono un discorso a parte.Il problema è che si finirà che le vpn dovranno essere solo più certificate e controllate da organi statali (polizia postale, finanza ecc) e il possederne una non certificata si tradurrà in illecito penale.Questi attacchi stanno facendo più male all'opinione pubblica che altro, chi conosce poco l'informatica (come tutti quelli che governano noi e gli altri paesi) sta associando anonymous alla parole criminale. Il pompare dei giornali poi fa il resto. A rischio è la nostra libertà
      • Non Me scrive:
        Re: repressione
        Ok, paghino per la porta... perché metterli in prigione?Li rieduchi? No, aumenti i costi, visto che vanno a carico del contribuente.Il danno al privato viene risarcito in solido!Se questa é giustizia (in effetti é un articolo del codice civile e non del penale!)
      • maxloi scrive:
        Re: repressione
        No, se la comunità bussa alla tua porta al solo scopo di darti fastidio perchè una tua azione "legale" da fastidio alla comunità, senza buttarti giu la porta, sta solo facendo un'azione di "sensibilizzazione" che si traduce in "tu dai fastidio a noi, noi diamo fastidio a te". L'opinione pubblica, secondo me, accomuna gli anonymous a gente stufa dei vari regimi, delle lobbies, delle congreghe di ricconi e "potenti" di cui il mondo è sempre più pieno. Gli anonymous stanno solo sensibilizzando le persone che, prima o poi, si ribelleranno in massa contro tutte le schifezze di cui il mondo di sta riempiendo.
        • kaiserxol scrive:
          Re: repressione
          Se alla mia azienda tieni giu il sito anche solo qualche ora sai quale danno economico gli crei?? Non oso immaginare le vagonate di soldi che hanno perso queste aziende.Se mi bussano di soldi non ne perdo..non facciamo esempi stupidi
          • maxloi scrive:
            Re: repressione
            Non è assolutamente un esempio stupido, equivale ad uno sciopero. Se la tua azienda impone direttive che non soddisfano i dipendenti e questi scioperano, è ovvio che ti causano un danno, ma non per questo gli puoi negare il loro sacrosanto diritto a scioperare.
    • sokamr3x scrive:
      Re: repressione
      - Scritto da: say no
      che sia non si sa bene quale reato
      l'avere semplicemente bussato ripetutamente a una
      porta..."bussato ripetutamente a una porta" non è un paragone esattose "bussi" ripetutamente su un sito web lo rendi quasi di sicuro inaccessibile.. e se proprio questa è la tua intenzione, allora è probabile che ci sia un reatosemplice no?
  • Valeren scrive:
    Utenti di LOIC
    Dal link: " in connection with strikes carried out by [...] Anonymous ".Quindi non chi ha pianificato o ha bucato server, ma chi aveva LOIC aperto e connesso.Hanno sparato nel mucchio, esattamente come nei mesi scorsi in GB e Olanda.Purtroppo per quanto potente LOIC manda l'IP in chiaro.Poi si tratta di sceglierne alcuni a caso e andarli a prendere per far vedere che " è stato sferrato un duro colpo ai cattivi ".
    • Fininsvest scrive:
      Re: Utenti di LOIC
      si ma LOIC non fa nulla di illegale è difficile convincere un giudice che visitare un sito tantissime volte è illegale :D
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Utenti di LOIC
        Tu menti sapendo di Mentana.
      • Lucadiver scrive:
        Re: Utenti di LOIC
        tanto vale mettere reload every su firefox ogni secondo...ti vengono a mettere in gabbia anche per quello? :s
        • panda rossa scrive:
          Re: Utenti di LOIC
          - Scritto da: Lucadiver
          tanto vale mettere reload every su firefox ogni
          secondo...ti vengono a mettere in gabbia anche
          per quello?
          :sE' quello che faccio abitualmente ogni volta che sto per mettere in lock il pc perche' mi assento dalla scrivania.
      • infame scrive:
        Re: Utenti di LOIC
        veramente ho paura che sia molto più difficile convincerlo del contrario!
      • hmzf5netmix scrive:
        Re: Utenti di LOIC
        - Scritto da: Fininsvest
        si ma LOIC non fa nulla di illegale è difficile
        convincere un giudice che visitare un sito
        tantissime volte è illegale
        :Dse ti riunisci con un gruppo di 10000 persone per affollare un qualsiasi centro commerciale, al fine di renderlo impraticabile... credi che non sia un reato ??se ti metti davanti la porta di un qualsiasi luogo pubblico reale, con l'intenzione di non far passare nessun altro... credi che non sia un reato?E' il fine doloso a creare il reato e non il mezzo
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Utenti di LOIC
      scusa ma non ho capito come fai da " in connection with strikes carried out by [...] Anonymous " a capire che hanno arrestato gente a caso che aveva LOIC aperto
      • Valeren scrive:
        Re: Utenti di LOIC
        Perché altrimenti avrebbero detto che erano parte del collettivo.E l'unico che hanno arrestato per ragioni specifiche è stato indicato chiaramente.Significa che gli altri erano " manifestanti ".
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Utenti di LOIC
          - Scritto da: Valeren
          Perché altrimenti avrebbero detto che erano parte
          del
          collettivo.
          E l'unico che hanno arrestato per ragioni
          specifiche è stato indicato
          chiaramente.
          Significa che gli altri erano " manifestanti ".boh questa e' semplicemente una tua personale interpretazione
    • kaiserxol scrive:
      Re: Utenti di LOIC
      In chiaro? Basta usare una o più vpn. E' la prima cosa che viene detta a chi vuole fare certi attacchi.Dubito della bravura di questi ragazzi...
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Utenti di LOIC
        vpn?mi sa che fai un po' di confusione
        • kaiserxol scrive:
          Re: Utenti di LOIC
          Io decisamente no. Se utilizzo una vpn e uso loic quale ip verrà visualizzato dal server? Il mio o quello della vpn? E se uso più vpn insieme chi è che va a risalire al mio ip originale? Dio? L'FBI?Non per niente sul canale irc di anonymous la prima cosa che dicono di fare prima di usare loic è trovare una vpn free da utilizzare, o più di una.
    • Nilok scrive:
      Re: Utenti di LOIC
      ...sono solo dei "bambocci dilettanti"....8)
Chiudi i commenti