Brevetti, 2 su 10 contro HTC

Primo giudizio in parte positivo per Apple davanti all'ITC. HTC viola due brevetti

Roma – In una sentenza pregiudiziale, l’ International Trade Commission ha ritenuto HTC in violazione di 2 dei 10 brevetti contestategli da Apple.

La settimana scorsa , in seguito all’aggiunta da parte di Cupertino di nuove accuse nei suoi confronti depositate presso l’ITC, HTC aveva accusato Apple di voler spostare la concorrenza dal mercato ai tribunali.

Ora arriva la prima condanna per violazione dei brevetti numero 5,946,647 e 6,343,263 , entrambi al centro anche della causa intentata da Apple contro Motorola e dai titoli molto generici, ma che riguardano l’accesso ai database (e nello specifico alla rubrica) attraverso l’interfaccia utenti dei dispositivi mobile.

Alla decisione preliminare di ITC HTC ha già detto di voler ricorrere in appello e ha dichiarato di essere “fiduciosa per il seguito e perfettamente preparati a difenderci con tutti i mezzi possibile”.
In quest’ottica, per esempio, non sorprende la sua acquisizione dell’azienda S3 Graphics, detentrice di un brevetto per cui Apple è già stata giudicata in violazione proprio dall’ITC.

I problemi principali, ancora una volta, sono tuttavia destinati a ricadere su Android, già “vero obiettivo” delle azioni legali di Microsoft che hanno costretto HTC e altre a pagarle royalty: anche in questo caso le tecnologie la cui violazione è contestata a HTC sono molto vaghe , tanto da sembrare applicabili a tutti i produttori di dispositivi con sistema operativo Android.
In quest’ottica lo scenario peggiore sarebbe il bando dei dispositivi HTC con il sistema operativo di Mountain View.

Google, tuttavia, è intervenuta con fiducia: apprezza il fatto che l’ITC abbia respinto gran parte delle accuse di Apple e si è detta fiduciosa anche sull’esito del proseguimento del caso.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • unaDuraLezione scrive:
    MUAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAAHA
    contenuto non disponibile
  • Sgabbio scrive:
    Re: diritto privato
    in ordini di grandezza non è la stessa cosa, almeno per gli effetti che porta.Per il resto, gli editori rompevano le palle, adesso che google ha fatto quello che gli hanno chiesto, si lamentano....mah...
    • Paolo scrive:
      Re: diritto privato
      - Scritto da: Sgabbio
      in ordini di grandezza non è la stessa cosa,
      almeno per gli effetti che porta.
      Per il resto, gli editori rompevano le palle,
      adesso che google ha fatto quello che gli hanno
      chiesto, si lamentano....mah...E' chiarissimo: gli editori vogliono essere pagati per stare nel motore.
      • luppolo scrive:
        Re: diritto privato
        - Scritto da: Paolo
        - Scritto da: Sgabbio

        in ordini di grandezza non è la stessa cosa,

        almeno per gli effetti che porta.

        Per il resto, gli editori rompevano le palle,

        adesso che google ha fatto quello che gli
        hanno

        chiesto, si lamentano....mah...

        E' chiarissimo: gli editori vogliono essere
        pagati per stare nel
        motore.Nel motore a criceti, a far girare la ruota? :D
  • Il Re scrive:
    Ben gli sta'
    la stessa cosa andrebbe fatta per tutti gli altri, riia siae ecc...tutti fuori dai maroni
  • bubba scrive:
    UAHAHHAHAHHAHAH
    Fatto benissimo!manco UN referer da google gli farei arrivare a quei buffoni!A Loro e a mr. "google mi ruba i contenuti" debenedetti e murdoch.PS: noto cmq che da un po di tempo debenedetti ha smesso di sostenere quelle cose demenziali, almeno in pubblico... rinsavimento?
    • giacche scrive:
      Re: UAHAHHAHAHHAHAH
      - Scritto da: bubba
      PS: noto cmq che da un po di tempo debenedetti ha
      smesso di sostenere quelle cose demenziali,
      almeno in pubblico... rinsavimento?Forse ha fatto due conti... ;)
  • spacevideo scrive:
    Lo strapotere di google
    google governa internet ha piacimento, sfruttando il lavoro sul motore di ricerca, un ottimo lavoro senza dubbio, ma questo non le consente di "giocare sXXXXX", la richiesta di rimozione dall'aggregatore di news non equivale alla rimozione dal motore di ricerca, sono 2 cose distinte e questa sa tanto di dispettino.
    • Mac scrive:
      Re: Lo strapotere di google
      Se avessi letto l'articolo avresti anche letto che "è la decisione del Giudice che si applica anche alla ricerca Web".E si scrive "a piacimento".
    • hermanhesse scrive:
      Re: Lo strapotere di google
      Il giudice la pensa differentemente da te.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Lo strapotere di google
      prenditela con il giudice demente, non con google.
    • gerry scrive:
      Re: Lo strapotere di google
      - Scritto da: spacevideo
      google governa internet ha piacimento, sfruttando
      il lavoro sul motore di ricerca, un ottimo lavoro
      senza dubbio, ma questo non le consente di
      "giocare sXXXXX", la richiesta di rimozione
      dall'aggregatore di news non equivale alla
      rimozione dal motore di ricerca, sono 2 cose
      distinte e questa sa tanto di
      dispettino.Non sta scritto da nessuna parte che hai il diritto di essere su Google
      • no problem scrive:
        Re: Lo strapotere di google
        Se PAGHI, si, ne hai diritto, ai link a pagamento. Altrimenti per il resto, spera nella sorte.
    • Izio scrive:
      Re: Lo strapotere di google
      - Scritto da: spacevideo
      google governa internet ha piacimento, sfruttando
      il lavoro sul motore di ricerca, un ottimo lavoro
      senza dubbio, ma questo non le consente di
      "giocare sXXXXX", la richiesta di rimozione
      dall'aggregatore di news non equivale alla
      rimozione dal motore di ricerca, sono 2 cose
      distinte e questa sa tanto di
      dispettino.Questi editorucoli VORREBBERO governare internet a piacimento, decidendo di caso in caso cosa gli piaccia di più, facendo e disfacendo leggi e sentenze, e succhiando soldi in ogni caso a chi sa innovare più di loro. Bè signori, non funziona così. Non volete rendere i vostri contenuti pubblici di dominio pubblico (e per me è già un controsenso)? Non volete usare pagine private ma al tempo stesso non volete che Google aggreghi? Bene, non so poi con che coraggio vi lamentiate dell'ottemperanza a questa richiesta, CON o SENZA "dispettino".Il mondo non appartiene a voi, fatevene una ragione.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Lo strapotere di google
      Il motore di ricerca appartiene a Google, e Google ci mette sopra quello che vuole.Non ti va bene? Fatti un motore di ricerca tuo. Gli strumenti ci sono.
    • Umi-Bozu scrive:
      Re: Lo strapotere di google
      - Scritto da: spacevideo
      google governa internet ha piacimentoPoi uno si chiede come mai le videoteche falliscono
    • Piero scrive:
      Re: Lo strapotere di google
      Governa? Esistono anche Yahoo e Bing oltre a un fottiliardo di altri motori.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Lo strapotere di google
      contenuto non disponibile
  • hermanhesse scrive:
    Hanno fatto bene!
    Come da oggetto: non vuoi stare su Google? Bene... ops... non arriva più nessun visitatore? Ma quanto mi dispiace!
    • laerte scrive:
      Re: Hanno fatto bene!
      ahahaha.. gli genera traffico e si lamentano.. sono penosi!!
      • Metal_neo scrive:
        Re: Hanno fatto bene!
        Sarei curioso di vedere cosa succede se per un mese soltanto, TUTTI smettessero di scaricare o fare qualsiasi cosa che per le major non va bene. Probabile che RIAA&co. inizino a istigare al p2p :).Al diavolo i loro copyright stampasoldi!!
    • pippo75 scrive:
      Re: Hanno fatto bene!
      - Scritto da: hermanhesse
      Come da oggetto: non vuoi stare su Google?
      Bene... ops... non arriva più nessun visitatore?
      Ma quanto mi
      dispiace!La prima cosa che mi sono detto "magica google".hanno chiesto la rimozione, ora dovrebbero essere contenti.
  • lellykelly scrive:
    tutta
    indivia
Chiudi i commenti