Schmidt, YouTube ha ingranato

Dopo anni di conti in rosso il portalone video avrebbe imboccato la strada giusta. Il segreto? La nuova pubblicità

Roma – Eric Schmidt, CEO di Google, si è detto soddisfatto della traiettoria su cui è posto YouTube , il servizio di video sharing acquisito nel 2006 e che almeno finora non ha mai generato i profitti sperati dai compratori del Googleplex.

La musica sembra adesso in procinto di cambiare : ne è convinto Patrick Pichette, chief financial officer di BigG, che ha attribuito il merito di questa sensibile sterzata alle nuove modalità di advertising poste in atto proprio nel tentativo di rendere YouTube economicamente fruttuoso: “Siamo decisamente soddisfatti della crescita di YouTube – ha commentato Pichette – abbiamo adesso ragione di ritenere che nel medio periodo potremmo vedere finalmente una crescita sostanziale”.

Secondo il direttore marketing di Mountain View il numero di utenti che si imbattono nei banner pubblicitari dei video proprietari sarebbe triplicato rispetto all’anno passato : “Stiamo finalmente trasformando in soldi – ha dichiarato Jonathan Rosenberg – i miliardi di click mensili”.

Se queste profezie dovessero rivelarsi veritiere andrebbero a confermare quanto dichiarato poco tempo fa proprio da Schimdt, che chiedeva di non perdere la fiducia nel Tubo. ( G.P. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • painlord2k scrive:
    Utilità di Wikileaks in Iran
    La paura principale che le autorità iraniane hanno di siti come Wikileaks (o altri usati per lo stesso scopo) è che mettano in mostra facce e nomi di agenti, basiji, pasadaran, etc. Magari corredate di indirizzi di casa loro e della famiglia.Sia mai che qualche civile iraniano li vada a trovare a casa, per ricambiare il favore.
  • anonymous scrive:
    ma davvero ?
    e che documenti scottanti ci sarebbero ?i tracciati radar VERI di ustica ?gli omissis delle stragi di bologna,italicus,piazza fontana, piazza della loggia ecc. ?le testimonianze sulle operazioni portuali militari durante il rogo della moby prince ?i documenti sulla "tutela" atlantica postbellica e gli accordi militari riservati degli ultimi 10 anni ?le telefonate di papi ?non trovate strano che questi documenti scottanti non ci siano nè su wikileaks nè altrove ma non ce ne freghi nulla mentre ci teniamo a che uno stato estero consenta ai suoi cittadini di vedere filmati con dubbie scene di violenza e a seguire accorati appelli di dissidenti con stipendio miliardario all'estero contro gli attuali regimi ?
Chiudi i commenti