Se il cinguettio non spaventa nessuno

La giustizia britannica assolve il giovane che aveva usato Twitter per esprimere intenti distruttivi. L'ironia vale anche online

Roma – Nessuna preoccupazione, nessuna minaccia. Paul Chambers , autore di un malaugurato tweet scambiato per un ultimatum a sfondo terroristico, è stato assolto: il suo messaggio non ha spaventato nessuno.

Il caso si era aperto nel 2010: Paul Chambers, un giovane consulente finanziario evidentemente in procinto di affrontare un viaggio, di fronte all’aeroporto bloccato per neve aveva espresso il proprio disappunto cinguettando “Merda! L’Aeroporto Robin Hood è chiuso. Vi do poco più di una settimana per sistemare tutto o faccio saltare l’aeroporto per aria!”. Il messaggio, intercettato dal personale dell’aeroporto addetto alla sicurezza, era stato recepito letteralmente. Chambers era stato indagato e condannato per aver diffuso comunicazioni a sfondo terroristico. Multato, e con la fedina penale sporca, il giovane non si era rassegnato alla sentenza, e era ricorso in appello. Con lo stesso risultato .

È ora la High Court a ribaltare la situazione : l’utente aveva 600 follower e, si spiega nella sentenza, e non esistono prove del fatto che anche solo uno di loro sia risultato allarmato dai propositi cinguettati dal ragazzo. Chiunque, osservano i giudici, avrebbe bollato il messaggio come “uno stupido scherzo”. Per questo motivo il tribunale ha annullato ogni accusa a carico di Chambers.

“Grazie infinite a tutti voi – scrive ora il giovane sul proprio account Twitter – senza di voi non ce l’avremmo mai fatta”. A favore di Chambers, e della libertà di espressione dell’ironia, si erano schierati manipoli di cittadini della Rete, fra cui nomi celebri quali l’attore Stephen Fry.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Tommy_m_68 scrive:
    Un manager informatico per l'Agenzia
    Io un candidato buono con notevoli competenze tecnico informatiche e manageriali ce l'avre. Si chiama Luca Attias.A questo vi consiglio questa intervista:http://saperi.forumpa.it/story/66057/la-classe-dirigente-che-non-ce-luca-attias-forum-pa-2012?page=1e ancora meglio il suo intervento all'ultimo Forum PA:http://saperi.forumpa.it/story/68340/la-valorizzazione-delle-competenze-nella-pa-il-video-del-keynote-di-luca-attiasmerita veramente dedicarci un pò di tempo.
  • Copirattolo scrive:
    Siamo sempre lì ..
    .. soldi buttati da elargire alle imprese che fanno il "colpo" grosso, invece di investire sull'infrastruttura e ridurre tassazione e adempimenti medievali. La ciliegina sulla torta è la nomina di un burocrate o di un industriale in un ruolo che dovrebbe essere invece quello di un tecnico.
Chiudi i commenti