Se la cava il re dello Spam

Con una sanzione di 40mila dollari Scott Richter esce dal processo senza nemmeno dover ammettere di aver sbagliato. Richter usava zombie per sparare milioni di email


New York (USA) – Giornata funesta quella di ieri per le organizzazioni antispam che hanno combattuto per anni contro uno spammer molto noto perché capace di ingolfare la rete con milioni di messaggi spazzatura. Un accordo extra-giudiziale ha consentito a Scott Richter di cavarsela con una multa ridicola, senza nemmeno dover dichiarare di aver sbagliato.

I procuratori di New York che avevano inseguito Richter avevano chiesto in giudizio la bellezza di 20 milioni di dollari a titolo di risarcimento, una cifra che è scesa fino a quota 40mila dollari per un’intesa che chiude il processo e consente a Richter di tornare a sorridere.

Secondo l’accusa, Richter avrebbe utilizzato alcune centinaia di computer in Internet, infettati con cavalli di troia, per sparare in giro milioni di email, in particolare agli utenti di Hotmail. I PC, trasformati in zombie sparaspam con tecniche ormai collaudate , hanno dunque aiutato Richter a raccogliere gli incassi delle proprie azioni di spam.

Il caso di Richter, che ancora oggi nega qualsiasi azione illegale , è da lungo tempo all’attenzione dell’antispam. Con preoccupazione ne aveva parlato a Punto Informatico l’esperto di antispam italiano Furio Ercolessi nei mesi scorsi (vedi: Antispam, frontiera delle libertà ).

L’unica concessione di Richter è una formale dichiarazione con la quale si impegna a rispettare le nuove normative antispam e a conservare una copia dei messaggi spediti agli utenti Internet per future ispezioni da parte dei cybercop newyorkesi. E’ dunque comprensibile che Richter abbia dichiarato al NY Times di essere “molto soddisfatto” per l’accordo raggiunto.

Rimane comunque in piedi per Richter un’altra causa che gli è stata intentata da Microsoft per l’abuso commesso contro Hotmail. Quella, dice qualcuno, potrebbe essere l’occasione per una punizione esemplare. Ma ormai ci sperano in pochi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Dubbio...
    - Scritto da: roby.roma
    ok! allora via libera! ma che discorso fai,
    allora chi si ferma ai semafori, non
    sorpassa le file a semafori ed instasamenti,
    zigzaga in autostrada andrebbe tutelato?no volevo dire che avete ragione voi!qui i vigili perche' questo sono, vigili sono inXXzati come delle vespe e fanno oltre il 75 % del bilancio comunale, che e' tutto un dire, mentre in altri posti sono totalmente assenti.a me piacerebbe che ci fosse una presenza ragionevole ovunque e che si adoperassero per far scorrere il traffico PUNTO, invece dal momento che mi trattano come una vacca da mungere IO STO COL PIRATA! quello che passa col rosso e mi uccide e' un pirata che fa il suo mestiere!molto meglio di questi spaventapasseri che vogliono dei soldi per la mia sicurezza un po' come dei perfetti mafiosi!ma dov'e' finito il buon senso? ste carogne compilano multe per divieto di sosta ad un centinaio di metri dall'auto in doppia fila quando c'e' il propietario di fianco e poi si avvicinano e zac sotto il parabrezza, chiaramente il propietari dice, scusi se da fastidio la sposto, ero qui.. eh no caro lei ho gia' scritto non si puo' annullare, prima paghi e dopo faccia ricorso.. di solito la conversazione si conclude co il vigile che dice ha ragione ma le conviene pagare..io sono un cittadino, pago le tasse vado a lavorare etc etc etc non mi posso difendere da tutto questo. la mia unica speranza e' che qualcuno di questi extracomunitari tanto vituperati faccia quello che tutti si aspettano da lui, isi MAGARI quelli pensano solo a ballare..qualcuno sa chi e quando ha deciso di far diventare la mia citta' invivibile? porca miseria quanto c'e' l'ho su con questi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada


    LOL quella è nota e stranota per
    le

    posizioni populiste, voto per le mani

    intorno al collo.

    Ciao, tu invece sei noto per essere uno dei
    tanti anonimi, grazie per le risate, che
    contraccambio, hihihiCiao, sono Mario Rossi, di Torino, sono nato il 25 Aprile 1945 i miei hobby sono il giardinaggio, i francobolli e fare il pontificatore su internette.
  • roby.roma scrive:
    Re: Dubbio...
    ok! allora via libera! ma che discorso fai, allora chi si ferma ai semafori, non sorpassa le file a semafori ed instasamenti, zigzaga in autostrada andrebbe tutelato?
  • Anonimo scrive:
    Re: regole da carrettieri
    Vedo che hai colto perfettamente il punto della situazione.Finalmente qualcuno che ha il senso pratico, della realtà che lo circonda.
  • Anonimo scrive:
    regole da carrettieri
    Ho sempre pensato che chi fa queste regole non sappia guidare, o crede che in giro circolino ancora dei carretti tirati da bestie.Leggendo i vari post mi sono reso conto che esiste l'automobilista e il poliziotto (come modo di vedere le cose).Lasciando perdere, che il rilevatore di velocità è solo un mezzo di profitto per amministratori di comuni e compari con pochi scrupoli, perchè devono mantenersi la macchina di servizio con scorta e via dicendo.Ma, l'incidente accade lo stesso, non perchè le auto odierne hanno prestazioni maggiori, ma perchè l'aggiornamento delle strutture non è adeguata ad esse.Vi sono strade nazionale che intersecano un paese ogni 2 Km , e non possiedono una circonvallazione, per percorrere solo 10 Km ci vuole 1ora e mezza.Quindi, il rispetto delle norme esiste, ma, chi propone certi regolamenti deve essere più elastico per via dell'impossibilita di rispettarle umanamente.
  • Anonimo scrive:
    Re: Riformulo Vostro Onore...
    Perfettamente d'accordo.
  • noccioletta scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada

    LOL quella è nota e stranota per le
    posizioni populiste, voto per le mani
    intorno al collo.Ciao, tu invece sei noto per essere uno dei tanti anonimi, grazie per le risate, che contraccambio, hihihi==================================Modificato dall'autore il 22/07/2004 22.20.35
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    ok,messo in questi termini posso comprendere quello che dici,anche se non lo condivido,per me siamo già fin troppo vessati :-)Scsi3
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    Infatti, al posto di limiti più bassi dovrebbero semplicemente inasprire la pena.
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    ho capito benissimo.Dico solo che non ha senso mettere limiti più bassi per i giovani.Se un giovane rispetta i limiti odierni uguali per tutti,non è certo più pericoloso degli altri più attempati.Quindi che senso ha imporgliene di ancora più bassi?tanto quello che va a 140 in città se ne frega dei limiti,che tu gli metta 70,50 o 30 km/h,quindi a quegli individui non cambia nulla.Scsi3
  • Anonimo scrive:
    Riformulo Vostro Onore...
    Agli Anonimi BenpensantiEvidentemente siete dei provincialotti che non hanno la minima cognizione di come si vive in una grande città.E a te in particolare che spari dei paragoni esagerati e inadeguati cosa c'entra con me chi sfreccia con macchinoni dalle cilindrate a 3 zeri e causa decine di morti? Cosa c'entra con me chi spaccia droga nei parchi o uccide o fa il pappone?. E quale coda di paglia?Sto parlando di fatti compiuti, non di miei pareri personali.Certo che non me lo devono insegnare loro, a 33 anni, che non devo passare col rosso o guidare col cellulare, ma altresì gradirei che non mi si vengano a rompere gli zebedei per ogni minima infrazioncina.Non so a voi, ma a me rode fortemente il sederino nel vedermi recapitare a distanza di mesi, multe constatate da un cretino di ausiliario del traffico, che mi contesta di aver svicolato con lo scooter per un attimo su una corsia preferenziale neanche protetta da cordolo, per evitare il traffico. Sapete cosa significa impiegare 45 min per attraversare un quartiere? Evidentemente voi in campagna non avete questi problemi.E non state a tragificare tutto per il gusto del melodramma, chi ve lo ha detto che mi butto la croce addosso perche vivo nella città piu incasinata d'italia?Chi vi ha detto che cerco di addossare le colpe alla società per giustificare i miei comportamenti?Mai fatto il "Maranza" con l'automobile sportiva e la macchina (una micra), me la sono comperata da solo,senza l'aiuto del papi, che ho perso all'età di 9 anni.Tutto quello che voglio dire è che conoscevo una città più vivibile di quella odierna dove si poteva uscire la sera senza avere l'ansia di dover giocare a guardie e ladri con la municipale.Vorrei vedere come avete speso voi i vostri anni di vita...Voi siete sempre stati integerrimi nei vostri comportamenti?Ritenete giusto pagare centinaia di euro e farvi togliere punti sulla patente, per non esservi fermati al semaforo di un 'attraversamento pedonale dove non sta transitando nessuno? O per aver oltrepassato di 10 Km/h il limite di velocità su un'autostrada.Se si, continuate ad ingrassare quei porci che vi governano.Io non me lo posso ne voglio permettere.Di questo passo finiremo monitorati costantemente come coi GPS che menzionavi tu prima caro anonimo polemico, magari con un chip sottocutano impiantatoci al momento della nascita, come si vedrebbe in un film di fantascienza.Se a te fa piacere... padronissimo. A me la cosa fa semplicemente incazzare e non la accetto.Inquanto ai sindaci Rutelli e Veltroni, mi faccio tagliare la mano destra prima di votare loro e quei fessi dei loro colleghi di sinistra, all'epoca io votai per i loro oppositori, in base ai loro programmi, anche se del resto dubito che le cose sarebbero andate diversamente con questi ultimi al Campidoglio, questa è una città addormentata, dove si è sacrificato il benessere dei cittadini ad un passato fatto di rovine e di falsi interessi culturali di cui non interessa più niente a nessuno, ma questo potete capirlo solo se ci avete vissuto.La verità è che qualsiasi legge o dispositivo di controllo venga applicato, ci saranno sempre infrazioni e incidenti mortali e questi nuovi espedienti servono solo per portare nuovi liquidi nelle casse comunali e statali e per incasinare ulteriormente le nostre vite semplici. Allo stato e ai comuni dove risiedete non gli importa niente della vostra incolumità e voi dietro a leccargli il deretano osannando i loro innovativi sistemi di finta prevenzione e scagliandovi contro di noi che ammettiamo le nostre piccole colpe... Vorrei vedere la vostra condotta stradale.Ma se tutto questo non lo capite da soli... A che serve che ve lo spieghi qualcuno.
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, non condivido tutto
    Esatto, è proprio quello che volevo dire anche io in mezzo a mille provocazioni ;-)
  • avvelenato scrive:
    Re: Limiti assurdi, non condivido tutto
    i limiti sono assurdi.io ho provato per una settimana a rispettare pedissequamente il codice, risultato, ho creato sulla statale 527 una coda lunga da rescaldina a castellanza.http://tinyurl.com/484lrIo odio quelli che si mettono attaccati al culo e non sorpassano.Quelli che vanno lenti(rispettano pedissequamnente mi fanno incazzare ma li capisco. Li sorpasso se ci sono le condizioni per farlo, ma non sto mai loro attaccato al culo per far loro fretta.Se ci sono macchine che sopraggiungono dall'altra corsia, lascio stare. Se la mia auto non è abbastanza brillante per sorpassare, lascio stare. Però non venire a criticarmi giusto perché vado ad 80 -90 su una strada che ne permette agevolmente 110, ma che mantiene ancora limiti a 40km/h, giusto per poter far multe a tutto spiano.==================================Modificato dall'autore il 22/07/2004 18.40.29
  • Anonimo scrive:
    Re: dovrebbero però avvertire vistosamen
    - Scritto da: Anonimo
    ma basta con questi discorsi, la
    verità è che passare col rosso
    è la violazione più grave in
    assoluto del codice stradale, dovrebbero
    togliere la patente e basta, anche se al sud
    è una moda diffusa.Appunto, allora perchè li montano solo al nord? Secondo te è una coincidenza?A mio parere avrebbero dovuto montarli prima là, dove le infrazioni sono una vagonata di più ed è diventato un problema cronico
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada


    Vero!

    Basta fare come in quel paese
    scandinavo:

    proporzionale al reddito.

    Se non fosse per il fatto che da noi i 740
    sono tutti finti...Hai ragione pure tu....
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada


    qualche


    modo alla lussuosità del
    veicolo;



    Io ho una BMW usata e non sono ricco.

    Per tutti quelli come me un simile
    criterio

    sarebbe iniquo.

    Vero!
    Basta fare come in quel paese scandinavo:
    proporzionale al reddito.Se non fosse per il fatto che da noi i 740 sono tutti finti...
  • Anonimo scrive:
    Re: Fazzoletto, pedone davanti, ecc...
    A mali estremi... Estremi rimedi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada


    Ti metto pure le corna fuori dal
    finestrino


    okkio che prima o poi becchi quello che si
    affianca e ti dice:
    "ognuno mostra ciò che ha"ahahaahahah dilettante della strada!non ci si affianca e non si dice nulla, si prende solamente un qualunque oggetto e lo si fa ciondolare per aria, il resto è implicito ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada

    Ti metto pure le corna fuori dal finestrinookkio che prima o poi becchi quello che si affianca e ti dice:"ognuno mostra ciò che ha"
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada


    che vorrei

    stringerti la mano!



    anch'io...però intorno al collo :D

    scherzo dai, se non si trolla un po' dopo le
    17....LOL quella è nota e stranota per le posizioni populiste, voto per le mani intorno al collo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada

    che vorrei
    stringerti la mano!
    anch'io...però intorno al collo :Dscherzo dai, se non si trolla un po' dopo le 17....
  • Anonimo scrive:
    x i giallisti vari....
    in linea generale avete senz'altro ragione con il giallo non si passa, ma c'è un punto in più del codice che non capisco perchè non menzionate... si dice che bisogna fermarsi se la fermata non comporta pericolo, ovviamente ciò non vuol dire partire a razzo quando è giallo e tu sei a 100 metri dal semaforo, ma vuol dire anche di evitare t'inchiodare quando ci sei sotto così che se non hai l'abs ti ritrovi si fermo, ma in mezzo all'incrocio
  • Anonimo scrive:
    Grazie Per La Censura
    Al moderatore i miei più sentiti ringraziementi.Non credo di aver usato espressioni colorite in quantità maggiore degli altri interventi.Ai cari anonimi destinatari della mia risposta andate a leggervela nel Forum delle X Rosse o alla fine delle risposte del mio messaggio "Benvenuti nelle nuova Dittatura".Ciao e buona serata a tutti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    quale parte di statistico non hai compreso?
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    se uno è sotto i limiti significa che i suoi ormoni non stanno funzionando no??oppure un giovane che rispetta i limiti è comunque pericoloso perchè "è pieno di ormoni"??eppoi puoi fare anche 1000000 km che non sai guidare meglio di chi ne ha fatti solo 1000 in pista oppure su strada ma guidando sportivo.Andando piano non si impara a controllare il mezzo,ciò che conta per le capacità di guida non è quanti km si fanno ma come si fanno.Scsi3
  • Anonimo scrive:
    Re: Benvenuti nella nuova dittatura
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada

    Non voglio dire che appena supero i 50 sono
    in pericolo per la velocita.

    Voglio solo dire che quando vado a 50 gli
    altri mi vogliono uccidere.

    E non è bello.....Dipende dove vai a 50 (o qualunque altra cifra se è per quello).Nella classica strada provinciale prima o poi lo spazio per superarti in sicurezza lo si trova.Certo se poi fai come l'uomo con il cappello che va a 40 e per girare invade mezza corsia dall'altra parte qualche madonna te la tirano (giustamente) dietro.
    Ma il TIR dietro di me mi sta a una spanna e
    cerca di buttarmi nel fosso.Ecco parliamo un pò di quelli e non dei poveri cristi che perdono soldi per violazioni ridicole.La precentuale di azioni al limite della criminilità di quei signori è talmente alta da permettere di fare tranquillamente ogni tipo di generalizzazione (e per una volta possiamo anche evitare di dire che sono solo gli Italiani).Qualcuno ha presente quanti incidenti si rischiano ogni ora dove c'é la confluenza tra la MI-VA e la MI-CO con bestioni che arrivano da tutto il nord Europa e si buttano sulla destra con tanto di striscia doppia e macchine che arrivano praticamente da un rettilineo di qualche dozzina di chilometri?
  • Anonimo scrive:
    Re: In risposta agli anonimi benpensanti
    Ben detto
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    Non voglio dire che appena supero i 50 sono in pericolo per la velocita.Voglio solo dire che quando vado a 50 gli altri mi vogliono uccidere. E non è bello.....Io non voglio farmi fumare la patente. Rispetto il limite anche se ingiusto.Ma il TIR dietro di me mi sta a una spanna e cerca di buttarmi nel fosso.
  • Anonimo scrive:
    In risposta agli anonimi benpensanti
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada


    Sarebbe facilmente applicabile una multa

    proporzionale ai cavalli fiscali o al
    bollo

    pagato dall'autovettura con la quale

    è stata commessa l'infrazione che

    è già proporzionato in
    qualche

    modo alla lussuosità del veicolo;

    Io ho una BMW usata e non sono ricco.
    Per tutti quelli come me un simile criterio
    sarebbe iniquo.Vero!Basta fare come in quel paese scandinavo: proporzionale al reddito.
  • Anonimo scrive:
    Re: Benvenuti nella nuova dittatura
    - Scritto da: Anonimo

    Il controllo è fondamentale in

    qualsiasi forma di stato...

    Per forza che poi andiamo a finire come
    stiamo finendo.

    Ragazzo mio, pure tu 33 li hai buttati dalla
    finestra mi sa...Secondo me non hai capito quello che intendeva dire, e cioe' (imho) che lo stato, inteso come societa' civile, per poter funzionare correttamente ha bisogno di regole, di leggi, che tutelino le persone ma che puniscano anche chi fa il furbo. Senza leggi uno stato civile e democratico ben presto va a puttane perche' ci sono sempre quelli che pensano per se fregandosene degli altri, proteggono la propria liberta' a discapito di quella degli altri. E in una societa' lasciata a se stessa questi elementi disturbanti non possono che aumentare contaminando anche il prossimo. Per fare un esempio molto estemo: una societa' civile e' come il corpo umano, funziona bene se tutte le parti che lo compongono collaborano e funzionano secondo certi limiti. Se qualcosa sfugge dal controllo, il corpo si ammala. Inoltre piu' si trascurano i malanni, piu' difficile e' ripristinare il funzionamento ottimale. Piu' o meno l'attuale situazione italiana direi...c'abbiamo un cancro grosso come una casa, anzi, come uno stivale (soletta e tacco). e continua a diffondersi....
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    - Scritto da: badkarma
    Sarebbe facilmente applicabile una multa
    proporzionale ai cavalli fiscali o al bollo
    pagato dall'autovettura con la quale
    è stata commessa l'infrazione che
    è già proporzionato in qualche
    modo alla lussuosità del veicolo;Io ho una BMW usata e non sono ricco.Per tutti quelli come me un simile criteriosarebbe iniquo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada

    Mettendoli più bassi per i giovani??
    a)un giovane ha mediamente riflessi migliori
    di un "vecchio"Si, di un vecchio di 70 anni.
    b)un giovane con la passione dei motori a
    cui piace smanettare ha mediamente una
    tecnica di guida migliore di uno che guida
    da 30 anni ma solo per andare da un punto
    all'altro.Sono le milionate di chilometri che fanno la differenza si strada, non i riflessi o lo smanettamento.
    Detto questo i limiti vanno uguali
    per tutti.Infatti,da quanto detto
    sopra,rispettando gli stessi limiti un
    giovane è meno pericoloso di un
    vecchio.Diverso il discorso di quelli che
    vanno a cannone o sorpassano a cavolo,ma
    vale per tutti.Non ci vuole molto a capire che la limitazione per età non si basa su esperienza/riflessi/whatever ma semplicemente sul fatto statistico che mediamente a quell'età è zeppo di gente che è in balia dei propri ormoni o delle sostanze psicotrope con cui sta ancora prendendo le misure.
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    Mettendoli più bassi per i giovani??a)un giovane ha mediamente riflessi migliori di un "vecchio"b)un giovane con la passione dei motori a cui piace smanettare ha mediamente una tecnica di guida migliore di uno che guida da 30 anni ma solo per andare da un punto all'altro.Detto questo i limiti vanno uguali per tutti.Infatti,da quanto detto sopra,rispettando gli stessi limiti un giovane è meno pericoloso di un vecchio.Diverso il discorso di quelli che vanno a cannone o sorpassano a cavolo,ma vale per tutti.Scsi3
  • Anonimo scrive:
    Re: Benvenuti nella nuova dittatura

    Il controllo è fondamentale in
    qualsiasi forma di stato... Per forza che poi andiamo a finire come stiamo finendo.Ragazzo mio, pure tu 33 li hai buttati dalla finestra mi sa...
  • Anonimo scrive:
    Re: Benvenuti nella nuova dittatura

    Chi vi parla è nato 33 anni fàQuindi? Il Gesù Cristo del codice stradale?
    Il tutto ovviamente senza diffondere
    un'adeguata informativa ai cittadini, Certo, la polizia diffonde informative prima di fare irruzione nei covi dei malavitosi, informando che presto darà il via ad una serie di irruzioni in questa e quella città... ma va va, di che informative hai bisogno all'alba dei tuoi 33 anni per sapere che non devi passare col rosso, non devi andare nelle corsie preferenziali e non devi andare a 120 allora in città?Coda di paglia.
    La mia constatazione è che il governo
    e i comuni sono molto solerti nel realizzare
    nuove leggi repressive ed applicarvi le
    più moderne tecnologie, che fraTelecamere "le più moderne tecnologie" ? Ma roflmao, vorrei farti vedere qualche gingillo GPS-based su cui stiamo facendo ricerca (in un campo completamente diverso) o qualche dettaglio sui sistemi di intercettazione telefonica/dati di prossima generazione...Tra breve le compagnie che vendono telefonini saranno in grado di capire in molti casi se chi li porta a riparare in garanzia sta facendo il furbo (ovvero se il telefono s'e' davvero rotto da solo per anomalie costruttive o se l'ha rotto il proprietario).Violano la tua privacy (che tu intendi come "diritto a fare il furbo ogni tanto") anche loro?
    l'altro tutti noi contribuiamo a mantenere e
    a pagare con le nostre tasse, ma molto menoPerchè invece i danni diretti ed indiretti provocati da chi non rispetta il codice (e poi frigna che pizzicarlo mentre lo fa lede la sua privacy, come se uno spacciatore si lagnasse perchè una telecamera del parco l'ha blindato con la roba in mano) secondo te chi li paga? E sono costi 1000 volti più alti di una telecamera.
    trasprti pubblici in genere, a tutti i
    progetti inutili concepiti durante il
    giubileo, che sono costati solo spese e
    disagi ai cittadini, al mancato
    completamento del raccordo anulare, per non
    citare che acuni esempi.Guarda che Rutelli e Veltroni sindaci di roma ce li avete messi voi romani, mica il governo attuale.E' con loro (e solo con loro) che te la devi pigliare per le faccende del giubileo... e con questo chiudo la parentesi politica.
    Ma come ci siamo ridotti? E soprattutto dove
    andremo a finire? Siamo una generazione di
    poveri coglioni col giubbottino arancione,
    perennemente in ansia di commettere qualche
    infrazione di cui non conosciamo
    l'esistenza?Parla per te. Se a 33 anni ti ritieni "un povero coglione ignorante col giubbotto arancione" è un problema tuo, e farei un po' di autocritica su cosa cazzo ho fatto in questi 33 anni per ridurmi cosi' (BTW, ho la tua stessa età).Essere informati è un dovere del cittadino.Il principio che la legge non ammette ignoranza è inviolabile, in un paese di furbastri patentati come l'Italia.
    imbroglione, che ci ha insegnato, lui per
    primo l'arte dell'elusione delle leggi,Eccolo li', il solito che fa scaricabarile sulla "società" e "il sistema" per lavarsi la coscienza delle proprie violazioni della legge.Spiacente, non è una scusa per auto-assolverti, anzi dovrebbe essere un ulteriore spinta per te per dare il buon esempio. Qualcosa mi dice che sei uno di quelli pro-pace senza se e senza ma e anti-pena di morte: guarda che è esattamente lo stesso principio.... se uno ammazza 40 persone non ti dà il diritto a) di ammazzare lui e tantomeno b) di diventare tu assassino.Rispettare la legge dovrebbe essere un vanto e una soddisfazione fini a sè stessi, non una scocciatura e tantomeno una gara a "lui è peggio di me".... ma a quanto pare è dura farlo entrare nella zucca di certi italiani.
    esorto a non pagare nessuna di queste
    assurde sanzioni, che ci vengono comminate
    da uno stato che tutto vuol pretendere e
    nulla vuol concedere, a dei cittadini sempre
    più stretti fra l'incudine e il
    martello di una realtà invivibile per
    costi e condizioni e dell'ottusità di
    chi ci
    governa... La realtà di un paese che
    trova in Roma la sua degna capitale.Blah Blah Blah ma smettila di cercare scuse assurde, si sta parlando di semafori rossi e autovelox, e di sacrosante sanzioni per chi viene colto (in un modo o nell'altro) a commettere tali infrazioni, la tua vita è diventata invivibile per 4 telecamere su semafori e corsie? Ma come stai messo...Di questo passo finirai per giustificare rapine ed omicidi commessi da te con la scusa che il governo ti sta antipatico e si comporta peggio di te, o che Bush ammazza migliaia di persone a bombate in testa e quindi se tu ne ammazzi una sola prima devono prendersela con lui... ma pfui, go buy senso civico.Il controllo è fondamentale in qualsiasi forma di stato... la vicenda Parmalat non ti ha insegnato nulla? L'ambito è diverso ma il principio è identico: è FONDAMENTALE che le leggi dello stato si traducano in controlli e sanzioni per chi non le rispetta, altrimenti la società si sgretola.... e tutto ciò INDIPENTEMENTE dal colore del governo.Se ritieni che la repressione di chi passa col rosso o va a 120 all'ora in città sia un problema risibile, vatti a fare un giro da qualche patologo che fa le autopsie delle decine di morti l'anno in incidenti, o negli uffici sinistri di assicurazioni ed ospedali, ed inorridisci con me (che ho visto grazie al lavoro che faceva mio padre) per quanto pantalone paga a causa degli stronzi che violano il codice della strada per fare i maranza con la loro nuova auto da 95849580 cavalli che va a 58967896 all'ora (pagata dal papi ovviamente), che poi finiscono in sedia a rotelle e lo stato deve mantenere per 40-50 anni...Ciao!
  • Anonimo scrive:
    Re: Avanti così
    Si.... beato te se pensi che gli passi anche solo per l'anticamera del cervello di ridurre le tasse.
  • Anonimo scrive:
    Re: Avanti così

    Speriamo che ne mettano moltissime altre
    così potremmo ridurre le tasse alla
    faccia dei c******i che passano con il
    rosso.Seeee aspetta e spera.Io sto ancora aspettando che tolgano l'IRAP anche perché io di dipendenti non ne ho e quei soldini potrei spenderli per fare girare l'economia.Nano, ci sei?
  • Anonimo scrive:
    Avanti così
    Speriamo che ne mettano moltissime altre così potremmo ridurre le tasse alla faccia dei c******i che passano con il rosso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada

    Sempre quello del bar.

    No, sai, il problema è un altro.

    E' chiaro che chi ha più esperienza
    è un pilota migliore.

    Altrimenti non valuterebbero in questo modo
    anche i piloti di aviazione (in migliaia di
    ore di volo).E su questo non ci piove.
    Però l'autovalutazione spesso porta
    ad esagerare. Non sempre e non
    obbligatoriamente. Quindi sono necessarie
    regole che ci mettano tutti quanti dalla
    parte della ragione.E su questo non ci piove.
    Concordo pienamente che ragazzini con bolidi
    sotto il sedere siano delle mine vaganti.
    (Ma non c'era una legge una volta che
    impediva a minori di 21 anni di guidare auto
    superiori ad una certa potenza?)Probabilmente c'é ancora, ma per essere una mina vagante basta andare a 100 chilometri orari nella provinciale dove c'é la discoteca dopo aver fumato un bel manicotto dei pompieri pieno d'erba (niente moralismi, per carità uno spino ogni 1 o 2 anni me lo faccio ancora pure io, a casa con i Pink Floyd però).Il punto è molto semplice: è piuttosto normale per un ventenne uscire dal seminato per confrontarsi con il mondo, ma è proprio questo lo scenario dove le forze dell'ordine dovrebbero essere molto più attive.Invece strade e superstrade sono costellate di macchinette infernali per rapinare soldi durante il giorno quando in giro c'é la gente che lavora, poi nel week-end la Polizia fa quello che può ma anche loro non sono certo in numero infinto.Stesso discorso per l'acool.Esci a cena con amici, tutti di una certa età, tutti tranquilli. Buon mangiare, buon bere. Esci dai limiti ridicoli (3 bicchieri di vino ed un amaro bastano anche se hai mangiato un porcello intero) e ti scordi la patente anche se andavi a 40 chilometri orari, è placido che non sei in stato di alterazione e non c'é anima viva in giro. Per contro fuori dalla discoteca se ne fermi 10, a 9 togli la patente. Peccato che ne passino 500. Per ogni discoteca. Senza parlare di quelli fumati per i quali spesso non hanno l'atrezzatura o quelli pieni di polvere che in preda (quelli davvero però) all'onnipotenza pigiano il pedale della 200cv a tavoletta.Belle alcune iniziative tipo quella della disco gratis, ma dubito che sia efficaci.
    Così come concordo che babbioni da 90
    all'ora in corsia di sorpasso siano
    pericolosi oltre che seccanti.groan... :@ :@ mi viene il nervoso solo a pensarci...
    Ma come possiamo regolare il traffico se non
    con leggi uguali per tutti?

    Cosa credi. Io dico da tempo che la maggior
    parte dei limiti a 50 all'ora extraurbani
    sono da portare a 70. In Francia i classici
    paesi attraversati dalla statale sono a 70.
    Con marciapiedi e svincoli ai lati. In
    Italia 50 o niente.Bravo, continuamo a dirlo tutti quanti ma i limiti sono sempre gli stessi.E io pago.
    Ma se c'è il limite, io la mia
    patente non me la gioco.Neppure io.Basta stare entro certi limiti anche sforando i limiti ed avere un pò di memoria, le macchinette le mettono sempre negli stessi punti (che guarda caso non sono mai neanche lontanamente vicini a tratti pericolosi, sono sempre in posti dove la gente supera sistematicamente i limiti).
    E siccome sono nel giusto, perchè
    rispetto una legge, pretendo che quando
    rispetto un limite , CHE NON HO MESSO IO,
    nessuno cerchi di uccidermi.Sostenere che il superamento del limite mette automaticamente a repentaglio la vita altrui è esattamente ciò che ti contesto fin dall'inizio.
    Non è difficile da capire...Da capire no, ma questo non signifca concordare.
  • Anonimo scrive:
    Anch'io non ho capito un c.
    Cosa fanno? ti filmano? ti fotografano? Prendono solo la targa? Insomma bisogna stare attenti a chi ti porti in macchina???
  • Anonimo scrive:
    Re: Dubbio...

    a dire il vero la mia idea è: tutti
    fuori quando passo io, mi sa che è
    poco adeguata però ;)meno male che non lavoriamo insieme sullo stesso furgone:DCiao e buona guida!CyNyC
  • Anonimo scrive:
    Re: Dubbio...

    non è che sono incarognito. è
    che ne ho le pa**e piene di quelli che ti
    dicono come si deve guidare e che anche noi
    lavoratori "da auto" dobbiamo andare piano e
    balle varie, quando prendono la macchina per
    andare a prendere i figli a scuola una volta
    a settimana.è per questo che ti dico di mettere via i soldi, io ho varcato la milionata e spesso e volentieri mordo il volante dal nervoso :-D
    bella l'idea della fascia d'età. se
    non altro è un metodo di giudizio
    più adeguatoa dire il vero la mia idea è: tutti fuori quando passo io, mi sa che è poco adeguata però ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    Sempre quello del bar.No, sai, il problema è un altro.E' chiaro che chi ha più esperienza è un pilota migliore.Altrimenti non valuterebbero in questo modo anche i piloti di aviazione (in migliaia di ore di volo).Però l'autovalutazione spesso porta ad esagerare. Non sempre e non obbligatoriamente. Quindi sono necessarie regole che ci mettano tutti quanti dalla parte della ragione.Concordo pienamente che ragazzini con bolidi sotto il sedere siano delle mine vaganti. (Ma non c'era una legge una volta che impediva a minori di 21 anni di guidare auto superiori ad una certa potenza?)Così come concordo che babbioni da 90 all'ora in corsia di sorpasso siano pericolosi oltre che seccanti.Ma come possiamo regolare il traffico se non con leggi uguali per tutti?Cosa credi. Io dico da tempo che la maggior parte dei limiti a 50 all'ora extraurbani sono da portare a 70. In Francia i classici paesi attraversati dalla statale sono a 70. Con marciapiedi e svincoli ai lati. In Italia 50 o niente.Ma se c'è il limite, io la mia patente non me la gioco.E siccome sono nel giusto, perchè rispetto una legge, pretendo che quando rispetto un limite , CHE NON HO MESSO IO, nessuno cerchi di uccidermi.Non è difficile da capire...
  • Anonimo scrive:
    Re: Dubbio...

    Sono quello del limite d'età, ti do
    un consiglio: comincia a mettere via i soldi
    per un buon psicologo.

    Sei già incarognito a 100.000, ti
    servirà quando varcherai il milione
    ;)non è che sono incarognito. è che ne ho le pa**e piene di quelli che ti dicono come si deve guidare e che anche noi lavoratori "da auto" dobbiamo andare piano e balle varie, quando prendono la macchina per andare a prendere i figli a scuola una volta a settimana.bella l'idea della fascia d'età. se non altro è un metodo di giudizio più adeguatoCyNyC
  • Anonimo scrive:
    Re: Dubbio...

    Sì Sì Sì. e poi
    fuciliamo e appendiamoli a testa in
    giù per rappresaglia ai
    semafori.....:|

    andate a lavorare in auto, e poi potrete
    parlare

    CyNyCSono quello del limite d'età, ti do un consiglio: comincia a mettere via i soldi per un buon psicologo.Sei già incarognito a 100.000, ti servirà quando varcherai il milione ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada

    Ma sei divertentissimo!!!!

    Quelli come te mi fanno venire voglia di
    emigrare all'estero in un paese civile
    (saresti contento, vero?)Già, lo dicono sempre tutti (sopratutto al Bar) però poi sono sempre qui ad ingombrarmi l'autostrada.
    Sono un lavoratore dipendente, le tasse le
    pago tutte e subito.Bene, bene, era solo per sapere, sai ormai qui siamo in 4 o 5 che le pagano.
    I superuomini come te, quelli con il
    'manico', quelli che la macchina sì
    che la sanno portare, quelli che non
    sbagliano mai, che vedono nella nebbia e che
    piroettano sul ghiaccio...Sbagliare mai è impossibile, ma un conto sono piccole cose magari date dalla distrazione nei parcheggi o nel traffico cittadino dove hai ben poco da fare quello con il manico, altra storia sono gli incidenti gravi.Altra storia ancora sono gli stolti che una mattina si ed una mattina no generano una fila da terrore in autostrada perché sono incapaci ed hanno tamponato quello davanti. Restando nei limiti, beninteso.Nella nebbia non ci vedo e vado piano, sul ghiaccio vado piano come tutti altrimenti sbatterei via la macchina una decina di volte ogni inverno.
    Mamma mia. E poi io sarei quello da bar....

    La strada è diventata invivibile.
    Condivido.Bravo, dobbiamo solo intenderci se è perché è pieno di persone come me che vanno leggermente oltre il limite in sicurezza, o se è per gli incapaci che, limite o non limite, ingombrano sistematicamente le strade.
    Capisco anche che passarci la vita porti a
    livelli di squilibrio mentale precari, tipo
    delirio di onnipotenza e desiderio di
    sangue.Onnipotenza no, ma squilibrio puoi giurarci.
    Ma fottersene delle regole non è una
    buona soluzione.

    I problemi vanno affrontati e risolti. La
    democrazia, le società civilizzate
    funzionano così.

    Sono le regole che ci distinguono dagli
    animali.Parli come un libro di aforismi (da Bar, ovviamente)
  • Anonimo scrive:
    Re: Dubbio...

    e giustamente. Se sei un incivile, te lo
    meriti. Ed è anche poco. Per un
    infrazione pericolosissima come quella di
    passare col rosso proporrei il ritiro
    immediato della patente.
    Certi imbecilli capiscono solo le bastonate
    in testa...Sì Sì Sì. e poi fuciliamo e appendiamoli a testa in giù per rappresaglia ai semafori.....:|andate a lavorare in auto, e poi potrete parlareCyNyC
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada

    Certo come no. io a 20 anni ho sulle spalle
    100.000 km di esperienza su tutte le strade,
    mia mamma ne ha 42 (ha preso la patente a 22
    anni) e forse non mi ha ancora raggiunto (fa
    la tengenziale per 8 km tutti i giorni per
    andare al lavoro).
    come la mettiamo?Quello è il primo dei limiti, il secondo da mettere è sul numero di chilometri ;-)Tappe fondamentali:1. 200.000 km, scatto di fascia2. 500.000 km, secondo scatto3. 1mio km autogestione4. 2mio km pensione d'oro a vita per la pazienza
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    Ma sei divertentissimo!!!!Quelli come te mi fanno venire voglia di emigrare all'estero in un paese civile (saresti contento, vero?)Sono un lavoratore dipendente, le tasse le pago tutte e subito.I superuomini come te, quelli con il 'manico', quelli che la macchina sì che la sanno portare, quelli che non sbagliano mai, che vedono nella nebbia e che piroettano sul ghiaccio...Mamma mia. E poi io sarei quello da bar....La strada è diventata invivibile. Condivido.Capisco anche che passarci la vita porti a livelli di squilibrio mentale precari, tipo delirio di onnipotenza e desiderio di sangue.Ma fottersene delle regole non è una buona soluzione.I problemi vanno affrontati e risolti. La democrazia, le società civilizzate funzionano così.Sono le regole che ci distinguono dagli animali.
  • Anonimo scrive:
    Re: m'hanno fatto la MULTA!

    Io mi chiedo se e' vero che questo viene
    fatto per prevenire gli incidenti PERCHE' si
    nascondono????? E poi perche' non mettono
    l'autovelox in citta' dove ci sono i bambini
    inveci di metterlo in una pseudoautostrada?
    Ho come il *leggerissimo sospetto* che tutto
    questo venga fatto per RUBARE i soldi a dei
    poveri padri di famiglia non trovate?

    ora aspettiamo le prossime elezioni e poi
    COL CA**O che ti risiedi in poltrona sindaco
    dei miei co**ioni, nessun altro era mai
    sceso cosi' in basso per fare cassa

    saluti amaripurtroppo hai scoperto l'acqua calda:(e poi mi rimpono le pa**e con tutte le stron*ate sulla prevenzione....
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada

    Mentenendoli più bassi per i giovani,
    beninteso.Certo come no. io a 20 anni ho sulle spalle 100.000 km di esperienza su tutte le strade, mia mamma ne ha 42 (ha preso la patente a 22 anni) e forse non mi ha ancora raggiunto (fa la tengenziale per 8 km tutti i giorni per andare al lavoro).come la mettiamo?CyNyC
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada

    Sempre io, quello del bar.

    Ma lo sai che mi sei simpatico?

    E lo sei soprattutto all'erario.Hai qualche rapporto con l'erario o sei uno di quelli con due pesi e due misure che rispettano le leggi della strada e poi pagano un pò poche tasse?
    Io i miei soldi li spendo per cose
    più divertenti che pagare le multe.Non ti preoccupare, "life is too short", i dané vanno e vengono.
    Ma è solo una questione di gusti, si
    capisce.

    Ah, dimenticavo.

    Quando ti va di violare la legge, non
    suonarmi il claxon se non acconsento a
    violarla con te.Ti metto pure le corna fuori dal finestrino e ti aggredisco verbalmente con cose irripetibili.Quanti chilometri all'anno macini per curiosità?
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    Sempre io, quello del bar.Ma lo sai che mi sei simpatico?E lo sei soprattutto all'erario.Io i miei soldi li spendo per cose più divertenti che pagare le multe.Ma è solo una questione di gusti, si capisce.Ah, dimenticavo.Quando ti va di violare la legge, non suonarmi il claxon se non acconsento a violarla con te.
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    finalmente una persona che ragiona con la testa e che (come il sottoscritto) molto probabilmente si smazza km e km ogni giorno per lavoro. qoto in pieno e sottoscrivo.P.S: tra l'altro io lavoro tutto il giorno tra brescia e bergamo, non so se mi spiego...CyNyC
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada

    la cosa assurda e' che per spingere un
    modello di sviluppo basato su automobile e
    carburanti fossili si dia la patente a
    tutti; a stento il 5% di quelli che oggi ha
    la patnte dovrebbe averla; altro che codice
    della strada il pericolo son quellio che
    frenano in curva (a volte abbassando la
    frizione o addirittura scalando marcia);
    quelli che arrivano ad uno stop, si voltano
    per vedere se arriva qualcuno, non partono
    subito e poi partono; come se l'aver
    guardato prima fosse sufficente), ecc..
    Altro che codice della strada, il pericolo
    e' chi NON sa guidare; e' molto piu'
    pericolosa una persona del genere di un
    manico che non conosce il codice.Grazie, è proprio quello che cercavo di dire anche io nel post polemico contro gli argomenti da Bar dello Sport.I due gruppi pericolosi sono quelli scriteriati e quelli che non sanno guidare.Poi c'é un sacco di gente che va oltre il limite (non in maniera scriteriata) ed è in completa sicurezza per se stesso e per gli altri.Ma si sa, i limiti li devono mettere per permettere a tutti di poter ingombrare la strada.Anche quelli che guidano 3 volte l'anno.
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    la cosa assurda e' che per spingere un modello di sviluppo basato su automobile e carburanti fossili si dia la patente a tutti; a stento il 5% di quelli che oggi ha la patnte dovrebbe averla; altro che codice della strada il pericolo son quellio che frenano in curva (a volte abbassando la frizione o addirittura scalando marcia); quelli che arrivano ad uno stop, si voltano per vedere se arriva qualcuno, non partono subito e poi partono; come se l'aver guardato prima fosse sufficente), ecc.. Altro che codice della strada, il pericolo e' chi NON sa guidare; e' molto piu' pericolosa una persona del genere di un manico che non conosce il codice.
  • Anonimo scrive:
    Re: m'hanno fatto la MULTA!
    Hai ragione da vendere.
  • Anonimo scrive:
    Re: m'hanno fatto la MULTA!
    - Scritto da: Anonimo

    Pensa che un certo "onorevole" qui a Milano
    dichiarando orgogliosamente le cifre delle
    entrate delle infrazioni ha fatto previsioni
    ancora più rosee (per le ca$$e, non
    per la sicurezza stradale) per il prossimo
    anno.
    Dal canto mio sto molto attento a come
    guido, non tanto per senso civico quanto per
    non regalargli soldi oltre ai salassi che
    già ci fanno con le ta$$e.Le ta$$e sono troppo alte. La $anità co$ta troppo. I treni $ono troppo cari. Le $cuole cadono a pezzi. Le pen$ioni non ba$tano.Vi$to che ti lamenti tanto, vorrei proprio vedere come fare$ti TE a far quadrare i conti e far felici tutti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada

    Sono il pontificatore da bar.Lo vedo da solo, non ti preoccupare.
    Scusami ma tu invece da dove pontifichi? Dai
    200 all'ora della tua BMW?No. Ho una Peugeot SW e non vado mai a più di 140/150 chilometri orari (in autostrada ovviamente ed in casi particolari quando sei in sorpasso).
    Quindi secondo te la colpa degli incidenti
    stradali è da attribuire alle
    utilitarie, vero?No. Ma tu, faziosamente, interpreta pure tutto quanto come vuoi. Come nei discorsi al bar, appunto.
    Se tutti avessimo fuoriserie e 10 anni di
    patente potremmo anche togliere i limiti di
    velocità?Da 10 magari no, ma da 20 forse servirebbero a molto meno (ovviamente è una provocazione prima che il tuo ego da Bar salti su a prendersi la ragione).
    Io non ho detto che i 50 all'ora siano
    giusti. Al contrario ho chiarito che in
    molti casi sono messi a sproposito.

    Ma il fatto che non lo riteniamo giusto non
    ci esime dal rispettarlo.Questo è il tuo punto di vista. Io per quanto mi riguarda continuo ad andare a 70 dove ritengo di essere in completa sicurezza. E continuo ad incazzarmi se mi fanno la multa.
    Raccogliamo firme, presentiamo esposti ai
    comuni, chiediamo l'elevazione di certi
    tratti a 70km/h. Certo, certo, facciamo l'esposto al comunqe che sulla strada provinciale/statale non ha nessuna autorità.
    Ma non cerchiamo tante scuse per arrogarci
    il diritto di non rispettare la legge.Il problema è che queste leggi colpiscono amministrativamente un sacco di persone che violano marginalmente le leggi, non prendono praticamente mai chi le viola pesantemente.Il risultato è che io continuo a pagare un fottio ogni anno perché mi prendono a 10 km in più la mattina sul rettilineo deserto, e la domenica sera i bollettini dei pistoletti che si schiantano a 160 dopo un bel trombone in disco continua ad essere lo stesso (con minime variazioni localizzate in periodi specifici come quando passa una nuova legge).
  • Anonimo scrive:
    Re: m'hanno fatto la MULTA!
    Tesoro, se il limite è 90, tu devi andare a 90. Se proprio vuoi lamentarti, lamentati del limite, non della multa. E se proprio vuoi lamentarti della multa, lamentati se è davvero impossibile prenderla (come sulle rampe d'uscita delle autostrade dove c'è il limite di 40).
  • Anonimo scrive:
    Re: m'hanno fatto la MULTA!
    Nono, in città 50 va benissimo, e fuori 70 lo stesso. Magari 80, tò. Vuoi andare di più? Ok fa pure, ma poi paga la multa, e non rompere le scatole. Non è che perchè la strada è dritta ci si debba sentire autorizzati a pestare sull'accelleratore eh!DjMix
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada

    1) Proprietari di SUV (macchine da bandire a
    mio avviso)Quelle macchine da signorotta impellicciata dovrebbero toglierle semplicemente perché tolgono la visibilità a chi guida da una vita ed è abituato a guidare guardando le quattro macchine che ha davanti.In autostrada, dove ormai per la congestione del traffico è puro idealismo rispettare le distanze di sicurezza, è fondamentale per evitare i tamponamenti.Ma no, vuoi che la sciura Brambilla, che è assolutamente incapace di guidare, ha il piede costantemente sul freno, mentre guida ciacola dell'ultimo cappellino che ha preso la Fifi, si faccia male quando va a schiantarsi?Tutti a piedi!!!
    2) Bmw, Porches e Mercedes varieQuesto è un pò un luogo comune. Piena l'autostrada di vecchi rimba con la Porsche che vanno ben al di sotto dei limiti. Sempre in terza corsia, beninteso, mica l'hanno presa per stare con le uno e i camion in prima eh...
    3) Tamarro con macchina elaborataNon so quale sia la razza peggiore. Se quella dei SUV o questa.a 18 anni Ape Cara 20 macchinina da 30 cvdai 25 macchine normali, entro i 90 vcdai 30 macchine normali, entro i 110 vcmacchine taroccate solo in pista
    credo fra le altre cose che in un paese del
    nord europa ci sia un sistema simile
    completamente funzionante e performante
    (anche a livello di introiti statali).si, uno dei paesi scandinavi ed un tizio ha preso un multone esemplare
    Scusate la lunghezza del post ma è un
    argomento che mi sta particolarmente a
    cuore.Pure a me, ma non voglio sentire razzate sul fatto che i limiti a 50 e 130 sono sempre giusti.Ci sono una montagna di casi dove dovrebbero essere rivisti a 70 e 150.Mentenendoli più bassi per i giovani, beninteso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    Sono il pontificatore da bar.Scusami ma tu invece da dove pontifichi? Dai 200 all'ora della tua BMW?Quindi secondo te la colpa degli incidenti stradali è da attribuire alle utilitarie, vero?Se tutti avessimo fuoriserie e 10 anni di patente potremmo anche togliere i limiti di velocità?Ma ti sei letto?Io non ho detto che i 50 all'ora siano giusti. Al contrario ho chiarito che in molti casi sono messi a sproposito.Ma il fatto che non lo riteniamo giusto non ci esime dal rispettarlo.Raccogliamo firme, presentiamo esposti ai comuni, chiediamo l'elevazione di certi tratti a 70km/h. Ma non cerchiamo tante scuse per arrogarci il diritto di non rispettare la legge.
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada

    Chi ha viaggiato in altri Paesi europei con
    la propria auto, capisce cosa voglio dire...Tipo gli Stati Uniti dove sorpassi dove vuoi ed il problema è bello che eliminato.
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada



    Ci riconosceremo per la strada al

    prossimo


    limite dei 50!



    Si, e riconoscerai anche tutti gli
    altri che

    sulla strada non stanno a fare i
    gitanti...

    si, fanno i ... (censura)Bravo, hai dimostrato di avercelo duro eh?
  • Anonimo scrive:
    Re: MAPPA: esiste? illegale..
    Vuoi che il comune ti denunci per... "mancato guadagno" o "concorrenza sleale" :DE poi sai quanto costano quegli aggeggi? devono pur rifarsi dell'esborso :D :D
  • Anonimo scrive:
    Re: m'hanno fatto la MULTA! giusto..
    Se ce' scritto 90 andate a 90! non a 110 oppure evitate di lamentarvi quando i vostri famigliari rimangono incastrati tra le lamiere di qualche auto.Comunque sono d'accordo sul fatto che queste iniziative servono puramente a riempire le casse dei comuni piuttosto che prevenire incidenti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    Ho letto i soliti inutilismi da pontificatore del Bar dello Sport, infarciti pure di dettagli tecno-qualunquistici sulla morbidità del guidare(sic).La realtà è ben diversa.Tralasciando il suolo cittadino, in provincia è pieno di strade dove con una macchina come un Audi, Mercedes, BMW a 70 chilometri orari stai guidando in perfetta sicurezza.Sopratutto se guidi da ben oltre la decina d'anni e macini un botto di chilometri tutti i giorni.Parliamo invece del fatto che in giro è pieno di ragazzetti in preda al testosterone che vanno a 140 chilometri orari.Parliamo del fatto che se hai 40 anni, sei una persona tranquilla, bevi tre bicchieri di vino a cena con amici, te ne vai a casa a 40 chilometri orari, ti ritirano la patente e ti impongono esami del sangue ogni sei mesi. Se invece sei il solito 18enne con macchina da 140cv, fumato come una bestia non hanno quasi mai l'atttrezzatura per rilevare le droghe.Parliamo del fatto che ci sono migliaia di persone che guidano pochissimo e quando sono per strada sono un pericolo.Parliamo dei soliti ragazzetti che per impressionare la topa di fianco fanno sorpassi che non stanno cielo ne in terra.Ma no, facciamo invece un pò di buon, sano, populismo e tiriamo fuori la fregnacce del 50 chilometri orari come limite giusto perché sancito da una legge.E intanto chi è sempre per strada paga per tutti perché per fotterlo l'Autovelox non lo mettono mica dopo quella famosa curva pericolosa che ha riempito il cimitero, lo mettono su quel rettilineo dove c'é visibilità per 2 chilometri, passano 10 auto all'ora, e c'é un assurdo limite a 50.
  • Anonimo scrive:
    Re: Dubbio...
    - Scritto da: roby.roma

    anche io non capisco, una cosa in
    particolare: xche si parla di tutela del
    cittadino, e di annullamento di multe quando
    si è davanti ad infrazioni gravi e
    comunque commesse?ma propio te che sei di roma parli? e perche' il semaforo pedonale qui non esiste e a napoli il casco se lo mettono solo per fare le rapine?non lo dico io lo vedi al TG
  • Anonimo scrive:
    Fazzoletto, pedone davanti, ecc...
    Gia' molti passano comunque mettendo un fazzoletto che esce dal bagagliaio e nascondendo un numero della targa, facendo passare a piedi il passeggero davanti alla telecamera... ecc... L'Italia e' il paese dei furbi non degli onesti o delle persone che sono orgogliose della loro onesta'.Purtroppo ci sono troppe leggi "complesse" e troppi "cattivi esempi" di coloro che dovrebbero essere i primi a rispettarle. :(
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma non è pericoloso?
    - Scritto da: Anonimo
    fa bene, almeno i soldi delle multe li usano
    per ricomprare autoveloxSe fossimo un Paese civile, a te e all'altro napoletano avrebbero gia' ritirato la patente per sempre
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    - Scritto da: Anonimo

    Sorpassi a destra

    Sorpasso a destra perché sono dieci
    anni che vado avanti e indietro ogni giorno
    sulla Milano Laghi e finalmente ora tolgono
    4 bei punticini dalla patente di tutti gli
    storditi che se ne stanno per 5 chilometri
    in corsia di sorpasso senza sorpassare una
    beata fava di niente.
    Ecco il vero problema! Che non sono gli autovelox, le telecamere, i vigili che fanno gli agguati, ecc. Il vero problema è l'abissale IGNORANZA di milioni di miracolati (nel senso che non sanno come hanno fatto a prendere la patente, o forse lo sanno troppo bene) che circolano come mine vaganti sulle strade. Scommetto che gli "storditi" non hanno la minima idea che quella che è definita "corsia di sorpasso" serve appunto a sorpassare...Chi ha viaggiato in altri Paesi europei con la propria auto, capisce cosa voglio dire...
  • shevathas scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    hai ragione, ma sarebbe opportuno anche che gli enti gestori delle strade decidessero di gestirle in grazia di dio, ad esempio eliminando la segnaletica inutile. Nella strada che percorro quasi tutti i giorni, strada extraurbana a due corsie, all'improvviso ti trovi un cartello di dosso con sotto un limite di 40km/h, lasciato li da quando c'erano dei lavori. Non c'è più il dosso ma il cartello è rimasto.In un'altra strada, stavolta urbana, invece si sono dimenticati i cartelli con il limite di 30 km/h messi durante il rinfacimento della segnaletica orizzontale (a mio avviso poi fatta con i piedi, visto che i primi tempi mi imbrogliava moltissimo, e la finivo a caminare nei parcheggi a raso :()==================================Modificato dall'autore il 22/07/2004 12.25.49
  • badkarma scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    Forse mi avete scambiato per uno che va forte in macchina, nel caso vi sbagliate. Il discorso però per mè è anche un'altro:E' facile notare, girando per le strade quotidianamente, chi ha mediamente più degli altri la sbruffonaggine del pilota di rally. Senza ipocrisia e troppe generalizzazioni ve ne elencherò un po':1) Proprietari di SUV (macchine da bandire a mio avviso)2) Bmw, Porches e Mercedes varie3) Tamarro con macchina elaborataPoi ovviamente c'è il pirla con la UNO e il bravo automobilista diligente con il porches, ma sono casi più unici che rari.Perchè si è creata questa situazione?Semplice, chi ha una macchina costosa si è sempre potuto permettere il pagamento di multoni salati senza preoccuparsi troppo dei limiti, mentre il povero studente con la panda se prendeva una multa era praticamente, senza qualcuno che gli andasse in contro (genitori se li aveva), senza i viveri.Con l'introduzione della patente a punti le cose sono minimamente cambiate al contrario di quanto si pensa.Il pilota con il SUV sfrecciando alla faccia dei limiti su una strada, oltre a mettere gravemente a repentaglio l'incolumità di una persona con una macchina normale (o peggio ancora una "anormale", come una fiat 500) rischia di prendere la multa e il ritiro della patente ma..................a meno che non venga fermato nell'immediato dalla pattuglia di turno, cosa rara con gli autovelox nascosti o quelli autostradali, non rischia quasi mai il ritiro della patente. perchè?Perchè quando arriverò la multa all'intestatario del veicolo si verrà a sapere che è intestato ad una ditta (non ci ha pagato nemmeno l'iva), magari quella del paparino, la quale ditta dichiarerà che non si ricorda chi c'era alla guida perchè è una vettura aziendale e viene utilizzato in modo promiscuo.La legge prevede in questi casi un'ammenda di euro 600 o 700 il quale pilota sarà ben lieto di pagare, storcendo magari il naso e lamentandosi al bar con gli amici dove è andato a prendere l'aperitivo proprio con quel SUV.In Italia almeno l'80% delle porches e vetture di lusso sono intestate a ditte. E allora che si fa?La mia soluzione sarebbe questa:La multa nasce come deterrente e sfrutta il valore economico sentito da ogni persona per avere questo tipo di effetto. Quindi la multa deve creare un danno economico il quale però è differente da entità economica a entità economica (vedi esempio industriale col porches e studente con la panda). La multa deve essere equa ma per essere equa significa che deve essere deterrente allo stesso modo per tutti non di uguale importo. Così come si pagano le tasse proporzionalmente al reddito (con molta teoria) allo stesso modo si dovrebbero pagare le multe. Per farvi capire meglio la sproporzione che c'è vi faccio questo esempio: il ragazzino con la panda che prende 200 euro di multa e non ha praticamente reddito legale (se non la paghetta o piccole cosette di poco conto e lo ipotizziamo in 200 euro al mese) è equiparabile all'industriale che ha una media di 200 milioni mensili e prende una multa da 200 miglioni per lo stesso autovelox. In questo modo la multa avrebbe la stessa forza deterrente in entrambi i casi e sarebbe equa.Ovviamente nessuno penserebbe mai di andare a girare le palle dentro al sacchetto dei miglionari italiani e queste cose non vengono nemmeno prese in considerazione.Sarebbe facilmente applicabile una multa proporzionale ai cavalli fiscali o al bollo pagato dall'autovettura con la quale è stata commessa l'infrazione che è già proporzionato in qualche modo alla lussuosità del veicolo; credo fra le altre cose che in un paese del nord europa ci sia un sistema simile completamente funzionante e performante (anche a livello di introiti statali).Scusate la lunghezza del post ma è un argomento che mi sta particolarmente a cuore.ciao.Max.==================================Modificato dall'autore il 22/07/2004 12.27.00
  • Funz scrive:
    [no text] straquoto :D
    ................
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    - Scritto da: Anonimo

    Ci riconosceremo per la strada al
    prossimo

    limite dei 50!

    Si, e riconoscerai anche tutti gli altri che
    sulla strada non stanno a fare i gitanti...si, fanno i ... (censura)
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    - Scritto da: Icefox
    Mi hai rubato le parole dalla tastiera.... :D

    Come te anche io viaggio spesso per lavoro,
    a differenza di te però ho una
    macchina che raggiunge tranquillamente i 190
    Km/h.

    Non per questo però supero i limiti e
    vengo continuamente dileggiato dagli amici
    (a volte addirittura dalla moglie) per
    questa mia condotta.

    Per fortuna ogni tanto a qualcuno degli
    amici sospendono la patente perchè
    trovati ai 120 su strada urbana, e a quel
    punto rido io.

    Sono d'accordo anche con chi dice che a
    volte alcuni limiti sono assurdi (io ogni
    giorno percorro una strada in aperta
    campagna, ben tenuta e assolutamente non
    stretta in cui il limite è 50 Km/h),
    ma purtroppo ci sono e vanno rispettati.

    Rispondo alla persona che lamentava la
    presenza dei dossi: vicino a casa mia
    c'è una strada nuova, larga che passa
    tra le case e davanti ad un asilo ed una
    scuola elementare, non essendo ancora
    collaudata (per motivi burocratici ormai da
    due anni), le richieste di mettere i
    limitatori di velocità non sono state
    accolte... lo volete sapere il risultato?

    Macchine, moto, ciclomotori sfrecciano
    tranquillamente a 70/90 Km/h, anche durante
    le ore di entrata ed uscita da scuola
    (meriterebbero capitolo a parte le mamme che
    accompagnano i figli con perfetta guida in
    stile rally).

    E' ovvio dire che credo sia meglio avere
    sotto le proprie ruote un dosso piuttosto
    che un bimbo in bicicletta.

    E' vero i punti sulla patente sono stato un
    deterrente non del tutto funzionante, ma non
    perché l'idea non fosse corretta (e
    nessun paese ci prende ingiro per questo) ma
    perché l'Italia è come al
    solito il paese dei furbi: "Vuoi che una
    macchina della polizia passi proprio adesso?
    Io ci provo ad andare sulla corsia di
    emergenza", "Dai, che male vuoi che faccia
    se a quest'ora di notte passo col rosso?".
    Ho sentito addirittura persone lamentarsi
    della presenza delle macchine "in borghese"
    della polizia stradale lungo l'autostrada e
    le tangenziali.

    Il motivo di fondo è sempre lo
    stesso, i deterrenti servono a poco quando
    non esiste una educazione civica.Concordo in pieno e grazie per avermi risparmiato di scrivere le stesse cose.Aggiungo che invece di piangere perchè li hanno beccati, imparassero a stare al mondo.Avere un mezzo a motore e stare sulle strade non è un diritto divino specialmente se quelli che ci rimettono sono sempre quelli che non c'entrano.
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    Vedo che hai letto tutto con attenzione ed hai colto lo spirito di questo forum.Libero di giocarti la patente come meglio credi.Ma quando vado per la strada, spero di non incrociarti.Quando esco di casa, mi piace pensare che alla sera ci ritorno sano e salvo.Se rifletteste al rapporto costi/benefici di una guida spericolata, non parlereste così.Quante volte avete sorpassato assumendovi rischi gravi, per poi ritrovarvi tutti fermi al primo semaforo....?Meditate....
  • Anonimo scrive:
    Re: Anonimo... non hai capito un c...o
    - Scritto da: Charlie Brown
    Vedi oggetto:|
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada

    Ci riconosceremo per la strada al prossimo
    limite dei 50!Si, e riconoscerai anche tutti gli altri che sulla strada non stanno a fare i gitanti...
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada

    Sorpassi a destraSorpasso a destra perché sono dieci anni che vado avanti e indietro ogni giorno sulla Milano Laghi e finalmente ora tolgono 4 bei punticini dalla patente di tutti gli storditi che se ne stanno per 5 chilometri in corsia di sorpasso senza sorpassare una beata fava di niente.
  • Anonimo scrive:
    Re: 1984

    George Orwell.

    un altro passo sta per essere fatto.
    Boh, a Lugano ci sono da una vita e mi pare che li si viva benissimo.Molto meglio che a Milano.
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    Sono sempre più felice di non essere solo!Se il senso civico in questo nostro bel Paese fosse la norma e non l'eccezione, una buona metà dei nostri problemi cronici non esisterebbe più...Saluti a tutte le persone sensate che ho incontrato in questo forum.Ci riconosceremo per la strada al prossimo limite dei 50!A presto...
  • Anonimo scrive:
    Re: FINALMENTE

    Ecco qui invece uno che crede di saper
    guidare e mette a rischio la vita sua e
    degli altri...e quella di cui mi importa
    è quella degli altri.patente da 15 anni, 2 incidenti subiti,ho l'assicurazione alla categoria minima, e questo vale piu' di ogni altra considerazione.qui la circolazione e' al collasso e gli agenti non fanno altro che multe e posti di blocco, cosi per aiutare..se pensi che arrivino le pattuglie buone e puniscano il pirata della strada che uccide i bambini sei un poverino,quelli arrivano e spillano soldi all'80 % della popolazione.tolgono 10 punti a un padre di famiglia che esce dal lavoro alle 20.00 e mentre va a casa per cena fa ben i 90 in una strada rettilinea a 3 corsie a senso unico.sino a 6 mesi fa c'era un misterioso cartello che per un tratto di circa 1 Km imponeva i 30 Km/h, indovina dove si apposta la pattuglia?la polizia municipale e' il servizio riscossione tributi delle comunita' locali. neanche a me se muori importa un gran che ce n'e' tanta di gente come te.
  • Icefox scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    Mi hai rubato le parole dalla tastiera.... :DCome te anche io viaggio spesso per lavoro, a differenza di te però ho una macchina che raggiunge tranquillamente i 190 Km/h.Non per questo però supero i limiti e vengo continuamente dileggiato dagli amici (a volte addirittura dalla moglie) per questa mia condotta.Per fortuna ogni tanto a qualcuno degli amici sospendono la patente perchè trovati ai 120 su strada urbana, e a quel punto rido io.Sono d'accordo anche con chi dice che a volte alcuni limiti sono assurdi (io ogni giorno percorro una strada in aperta campagna, ben tenuta e assolutamente non stretta in cui il limite è 50 Km/h), ma purtroppo ci sono e vanno rispettati.Rispondo alla persona che lamentava la presenza dei dossi: vicino a casa mia c'è una strada nuova, larga che passa tra le case e davanti ad un asilo ed una scuola elementare, non essendo ancora collaudata (per motivi burocratici ormai da due anni), le richieste di mettere i limitatori di velocità non sono state accolte... lo volete sapere il risultato?Macchine, moto, ciclomotori sfrecciano tranquillamente a 70/90 Km/h, anche durante le ore di entrata ed uscita da scuola (meriterebbero capitolo a parte le mamme che accompagnano i figli con perfetta guida in stile rally).E' ovvio dire che credo sia meglio avere sotto le proprie ruote un dosso piuttosto che un bimbo in bicicletta.E' vero i punti sulla patente sono stato un deterrente non del tutto funzionante, ma non perché l'idea non fosse corretta (e nessun paese ci prende ingiro per questo) ma perché l'Italia è come al solito il paese dei furbi: "Vuoi che una macchina della polizia passi proprio adesso? Io ci provo ad andare sulla corsia di emergenza", "Dai, che male vuoi che faccia se a quest'ora di notte passo col rosso?".Ho sentito addirittura persone lamentarsi della presenza delle macchine "in borghese" della polizia stradale lungo l'autostrada e le tangenziali.Il motivo di fondo è sempre lo stesso, i deterrenti servono a poco quando non esiste una educazione civica.
  • Anonimo scrive:
    Anonimo... non hai capito un c...o
    Vedi oggetto
  • Anonimo scrive:
    Re: Benvenuti nella nuova dittatura

    Siamo stati i pionieri per quanto riguarda
    chiusura del centro storico, obbligo delle
    cinture nella zona urbana, multe
    dall'importo a cifre esponenziali, parcheggi
    a pagamento, ZTL, ausiliari del traffico, ed
    ora, ulteriore chicca: telecamera integrata
    nei semafori.

    Il tutto ovviamente senza diffondere
    un'adeguata informativa ai cittadini, col
    chiaro scopo di "pizzicarli" in fallo
    durante la recente introduzione delle nuove
    sanzioni, mentre ancora non ne
    sonocompletamente a conoscenza ed alzare
    l'incasso determinato dalle multe elevate,
    cosa che sappiamo tutti. un'informativa per avvisarli che col rosso non si passa, che le cinture vanno allacciate, che non si telefona mentre si guida?Se hanno bisogno di essere informati di questo allora è vero che la patente oggi non si ottiene ma si compra
  • Anonimo scrive:
    Re: MAPPA: esiste?
    - Scritto da: Anonimo
    esiste un database o una mappa dove possiamo
    tutti segnalarci a vicenda la presenza di
    questi semafori?

    così da aiutarci ...

    regione, provincia, comune, via, numero del
    semaforo o posizione ....Ecco il genio italiano che si organizza...
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    Sono l'autore del post principale.Sono contento di trovare persone ragionevoli. Non sempre in questo forum è così scontato.Viaggio per lavoro quasi tutti i giorni, e quasi tutti i giorni rischio le penne per colpa di automobilisti scriteriati che, imbufaliti dal mio rispettare i limiti di velocità, non limitandosi alle minaccie sonore e gestuali, mi avvicinano con i loro mezzi senza rispettare le distanze di sicurezza, o mi sorpassano stringendomi verso il fosso.Come se la colpa del limite in quella zona fosse mia. Increduli del fatto che io non voglia rischiare multa e patente (come loro) in nome del diritto all'anarchia stradale.Condivido appieno con voi l'assurdità di certi limiti. Stracondivido l'inutilità dei dossi, quasi sempre meno dissuasivi delle buche e dei tombini. Ritengo addirittura schizofreniche le strettoie rallenta traffico nei centri storici, le quali non fanno altro che creare code di auto ferme che inquinano ancora di più....Però non accetto il discorso delle auto/moto potenti.La mia auto pesa 12 quintali ed ha un motore TDi da 70 Cv, fluido, elastico che rende piacevole la guida in pianura ed in montagna, in ogni condizione dicarico.Non ho bisogno di 100, 130, 150 cv. Non ho bisogno di bruciare semafori e sfrecciare a 180 o più in autostrada.Se avessi di queste passioni mi dedicherei all'automobilismo, rally o in pista, e non metterei a repentaglio l'incolumità degli altri utenti della strada.Le case automobilistiche vendono ciò che il mercato chiede. E' responsabilità delle persone comportarsi con senso civico.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma non è pericoloso?
    fa bene, almeno i soldi delle multe li usano per ricomprare autovelox
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma non è pericoloso?
    - Scritto da: Anonimo
    Dove vivo io gli autovelox fissi hanno una
    vita media di 2 settimane.

    Se li mettono nei semafori tocca rompere
    l'intero semaforo peggiorando la situazione
    :(Forse abbiamo capito dove abiti tu...
  • Anonimo scrive:
    Re: FINALMENTE
    impara l'itagliese:)
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma non è pericoloso?
    Ti rendi conto che ti stai compiacendo... di rompere la roba che paghi tu (ammesso che paghi le tesse)?- Scritto da: Anonimo
    Dove vivo io gli autovelox fissi hanno una
    vita media di 2 settimane.

    Se li mettono nei semafori tocca rompere
    l'intero semaforo peggiorando la situazione
    :(
  • Fulmy(nato) scrive:
    Re: FINALMENTE
    - Scritto da: Anonimo




    che a volte capita di "passare" col
    rosso

    con certi semafori che prima erano
    verdi,

    poi giallo-rossi. Non mi va di pagare
    per

    colpa di un semaforo difettoso. Inoltre

    bisogna distinguere tra il passare
    appena

    dopo che è diventato rosso e
    passare

    col rosso acceso da po'. Non sono la
    stessa

    cosa.


    1) il nuovo codice della strada dice che ti
    devi fermare con il giallo (arancione)

    2) se i tempi del semaforo (che puoi
    cronometrare di persona o dal filmato che
    sarà a tua disposizione) non sono
    regolamentari, fai ricorso.
    Io non ne faccio una questione di privacy, ma ugualmente non sono daccordo sull'utilizzare un sistema automatico per rilevare le infrazioni.Questo perché inevitabilmente il sistema si rivela essere solo un modo per "far cassa" come lo sono tutti gli autovelox piazzati in giro per le strade.Ricevere una multa dopo MESI inoltre non consente di stabilire le reali condizioni nelle quali l'infrazione è stata commessa (mi è capitato di passare una volta col rosso perché la luce gialla era guasta), e soprattutto da chi (quanti usano una macchina in più persone in famiglia? e dopo mesi chi si ricorda chi la guidava all'ora X il giorno Y?).
  • badkarma scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    Sono daccordo con te sul rispetto delle regole etc... altrimenti sarebbe il caos (e devo dire che spesso lo è), ma fondamentalmente i soldi recuperati dalle multe non dovrebbero andare alle casse dei comuni, liberi di essere spesi (o fatti sparire) come meglio credono.La situazione attuale è che i FORTUNATI comuni che hanno una statale, una grossa provinciale (o anche la E45) che li attraversano diventano "ricchi" piazzando autovelox, nascosti o meno, a rotta di collo su tratti di strada che a malapena gli interessano, di cui non faranno MAI manutenzione e su cui hanno piazzato limiti di velocità ASSURDI!Per evitare questi veri e prorpi ABUSI le cose da fare dovrebbero essere almeno due:1) Le multe con autovelox le può fare solo la POLIZIA STRADALE DELLO STATO2) I proventi raccolti dal pagamento delle multe va piazzato in una cassa per il mantenimento, la manutenzione e la rivalutazione del patrimonio stradale italiano.Senza queste due minime ma radicali cose a mio avviso non si va da nessuna parte.Se ci rendiamo conto di quanti dindi sgorgano dalla fonte multe, e di quanti interessi di conseguenza gli trottolano attorno, diventiamo prevenuti sugli atteggiamenti ipocriti fintobuonisti del legislatore in materia di sicurezza stradale e sanzioni varie.Allo stesso tempo, come tu ti chiedi del come ci si possa lamentare dopo aver preso una multa colti in flagranza, io mi chiedo come può lamentarsi lo stato se permette la vendita sul suo territorio nazionale di autovetture o moto (e parlo da motociclista) da 250 cv e 330 km/h che fanno i 120 in 1a marcia. E' ovvio che chi ha un mezzo del genere in certi limiti non può psicologicamente e fisicamente circolare. L'esempio estremo si può anche applicare alla mia semplicissima stilo jtd. Fa i 190 e al massimo, per legge, dovrebbe fare i 150.La solita e amata ipocrisia...
  • Anonimo scrive:
    Re: Benvenuti nella nuova dittatura
    - Scritto da: Charlie Brown
    Di fronte a questo nuovo stato di cose
    assolutamente degno di un paese governato
    dalla dittatura di un impreditore mafioso ed
    imbroglione, che ci ha insegnato, lui per
    primo l'arte dell'elusione delle leggi,Dall'articolo...
  • Anonimo scrive:
    Ma non è pericoloso?
    Dove vivo io gli autovelox fissi hanno una vita media di 2 settimane. Se li mettono nei semafori tocca rompere l'intero semaforo peggiorando la situazione :(
  • Anonimo scrive:
    Benvenuti nella nuova dittatura
    Chi vi parla è nato 33 anni fà e vive a Roma, quindi credetemi quando vi dico che dagli anni 90 ad oggi è stato fatto di tutto per rendere questa città sempre più insopportabile, se mai ce ne fosse bisogno.Siamo stati i pionieri per quanto riguarda chiusura del centro storico, obbligo delle cinture nella zona urbana, multe dall'importo a cifre esponenziali, parcheggi a pagamento, ZTL, ausiliari del traffico, ed ora, ulteriore chicca: telecamera integrata nei semafori.Il tutto ovviamente senza diffondere un'adeguata informativa ai cittadini, col chiaro scopo di "pizzicarli" in fallo durante la recente introduzione delle nuove sanzioni, mentre ancora non ne sonocompletamente a conoscenza ed alzare l'incasso determinato dalle multe elevate, cosa che sappiamo tutti.A questo, aggiungiamo i provvedimenti esemplari del caro ministro Lunardi come la patente a punti che non solo non è servita da deterrente agli incidenti stradali, i quali sono costantemente in aumento, ma ci ha resi ancora una volta la nazione zimbello d'Europa.La mia constatazione è che il governo e i comuni sono molto solerti nel realizzare nuove leggi repressive ed applicarvi le più moderne tecnologie, che fra l'altro tutti noi contribuiamo a mantenere e a pagare con le nostre tasse, ma molto meno solerti quando si tratta adeguare la nostra città a degli standard di funzionamento degni di una capitale europea con dei servizi per i cittadini e un'adeguata rete di trasporti pubblici, basti pensare in che condizione pietosa si trova la nostra pseudo-metropolitana i trasprti pubblici in genere, a tutti i progetti inutili concepiti durante il giubileo, che sono costati solo spese e disagi ai cittadini, al mancato completamento del raccordo anulare, per non citare che acuni esempi.Ma come ci siamo ridotti? E soprattutto dove andremo a finire? Siamo una generazione di poveri coglioni col giubbottino arancione, perennemente in ansia di commettere qualche infrazione di cui non conosciamo l'esistenza?Di fronte a questo nuovo stato di cose assolutamente degno di un paese governato dalla dittatura di un impreditore mafioso ed imbroglione, che ci ha insegnato, lui per primo l'arte dell'elusione delle leggi, esorto a non pagare nessuna di queste assurde sanzioni, che ci vengono comminate da uno stato che tutto vuol pretendere e nulla vuol concedere, a dei cittadini sempre più stretti fra l'incudine e il martello di una realtà invivibile per costi e condizioni e dell'ottusità di chi ci governa... La realtà di un paese che trova in Roma la sua degna capitale.==================================Modificato dall'autore il 22/07/2004 10.48.13==================================Modificato dall'autore il 22/07/2004 10.48.55
  • Anonimo scrive:
    Re: FINALMENTE

    ecco qui un frustrato che non sa guidare e
    invoca l'ordine pubblico..Ecco qui invece uno che crede di saper guidare e mette a rischio la vita sua e degli altri...e quella di cui mi importa è quella degli altri.
  • Anonimo scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    Non quoto perché è molto lungo, comunque sono abbastanza d'accordo con te.Però così come sono solerti nel far rispettare le regole dovrebbero esserlo altrettanto nell'aggiornarle, alcune sono semplicemente anacronistiche.Spesso mi capita di passare in una via dove in un punto un po' stretto hanno messo limite 10.Io capisco la pericolosità di quella strettoia, ma 10 è ASSURDO! Non ce l'ho neanche sul tachimetro, parte da 20...................Figurati che mentre è evidente che anche il peggior rottame in circolazione a 50 frena senza problemi, qualche beota se n'è uscito con l'idea (idea è una parola grossa) di riempire intere vie con dossi artificiali e mettere limite 30... peccato che non si sia accorto che in molte vie non si può andare tanto più di così perché ci sono MIRIADI di buche pericolosissime.
  • Anonimo scrive:
    Re: Dubbio...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: roby.roma



    anche io non capisco, una cosa in

    particolare: xche si parla di tutela del

    cittadino, e di annullamento di multe
    quando

    si è davanti ad infrazioni
    gravi e

    comunque commesse?

    una volta doveva esserci del personale prima
    e dopo il luogo dell'infrazione e dovevi
    avere la possibilità di contestare
    l'infrazione in loco, immediatamente

    ma siccome poi lo sapevano tutti e loro non
    ce la facevano ad incularti ogni 10 secondi,
    hanno cambiato la legge.

    ora resti fregato in svariati modie giustamente. Se sei un incivile, te lo meriti. Ed è anche poco. Per un infrazione pericolosissima come quella di passare col rosso proporrei il ritiro immediato della patente.Certi imbecilli capiscono solo le bastonate in testa...
  • Anonimo scrive:
    Re: m'hanno fatto la MULTA!

    Io mi chiedo se e' vero che questo viene
    fatto per prevenire gli incidenti PERCHE' si
    nascondono????? [..]
    Ho come il *leggerissimo sospetto* che tutto
    questo venga fatto per RUBARE i soldi a dei
    poveri padri di famiglia non trovate?Pensa che un certo "onorevole" qui a Milano dichiarando orgogliosamente le cifre delle entrate delle infrazioni ha fatto previsioni ancora più rosee (per le ca$$e, non per la sicurezza stradale) per il prossimo anno.Se l'obiettivo fosse realmente ridurre le infrazioni ed educare gli automobilisti credo che si dovrebbe anzi puntare alla riduzione delle entrate (+ educazione = - multe).Ma così è la vita.Dal canto mio sto molto attento a come guido, non tanto per senso civico quanto per non regalargli soldi oltre ai salassi che già ci fanno con le ta$$e.
    ora aspettiamo le prossime elezioni e poi
    COL CA**O che ti risiedi in poltrona sindaco
    dei miei co**ioniPensi che chi verrà dopo farà di meglio? FORSE, se proprio vi andrà bene, ma è quasi impossibile, non aggiungerà altre trappole, ma quelle che già ci sono rimarranno.I politici sono tutti uguali, sono tanto bravi a scannarsi davanti alle telecamere per far scena, ma come vedi all'atto pratico fanno tutti i loro "inciucini" (che parola orribile) e finisce puntualmente a pari e patta.
  • Anonimo scrive:
    Re: FINALMENTE

    Spiacente, ma lo sputo te lo riprendi. Io
    uso la macchina e il bus l'ho molllato da
    parecchio. Non passo con il rosso (e ci
    mancherebbe) ma questa storia mi secca visto
    che a volte capita di "passare" col rosso
    con certi semafori che prima erano verdi,
    poi giallo-rossi. Non mi va di pagare per
    colpa di un semaforo difettoso. Tutti difettosi quando passi tu, eh? Inoltre
    bisogna distinguere tra il passare appena
    dopo che è diventato rosso e passare
    col rosso acceso da po'. Non sono la stessa
    cosa.Sono esattamente la stessa cosa perchè il Codice dice che ti devi fermare già con il giallo. Ma tanto in Italia ormai le patenti si ottengono con i bollini della coop.
  • Anonimo scrive:
    Re: FINALMENTE
    - Scritto da: Anonimo
    Ragazzi, non so voi, so che nel traffico
    convulso, quando sembra che tutti passino
    col rosso e che nessuna pattuglia o vigile
    si siano più visti da 10 anni a
    questa parte sussista un chiaro invito a far
    parte della massa dei cafoni, ma il punto
    è che questa non è una scusa.
    Dobbiamo far mente locale che non sappiamo
    se una volta esser saliti in macchina
    riusciremo a tornare a casa (solo il
    Golfista o il cretino col 206 ne è
    sicuro). è una situazione assurda e
    chi mi risponde che non ne vuole sapere di
    avere le telecamere che lo puntano non posso
    che sputargli in viso e dirgli che se ne
    può stare tranquillamente a casa o
    prendere il bus.ecco qui un frustrato che non sa guidare e invoca l'ordine pubblico..
  • Anonimo scrive:
    Re: m'hanno fatto la MULTA!


    rubare no, l'infrazione l'hai
    commessa...semmai ruba lo stipendio chi non
    fa bene il proprio lavoro..

    ciao
    maxsinche' il cittadino medio la pensera' come te vi dovete tenere le multe agguato, sei un'autolesionista.i limiti di velocita' in citta' sono concepiti per mezzi degli anni 60 e di proposito,avanti ora dimmi allora devi batterti per far cambiare la legge... si come berluscotto ma fammi il piacere, il principio di legalita' ha senso rispetto a delle regole sensate, se no tutto il meccanismo va a puttane, ed e' esattamente cosi che fa.
  • noccioletta scrive:
    Re: Limiti assurdi, Pirati della strada
    Ciao,non quoto tutto perche' sarebbe solo ingombrante, ma ho trovato il tuo intervento cosi' leggibile (scritto in italiano corretto, senza errori dovuti a fretta, fondato su argomenti solidi) che vorrei stringerti la mano!Nicoletta
  • Anonimo scrive:
    Re: FINALMENTE

    1) il nuovo codice della strada dice che ti
    devi fermare con il giallo (arancione) Anche il vecchio.
  • Teo_ scrive:
    [OT] Alcuni rilevatori contestabili
    In molti casi i dispositivi piazzati ai semafori sono omologati solo per rilevare infrazioni associati alla presenza di personale.In molti casi però si lasciano questi apparecchi a scattare foto pur senza omologazione.Ero una ascoltatore de "La radio a colori" fino a quando ha dato fastidio a qualcuno ed è stata sospesa.Qui trovate i dispositivi illegittimi a scattare senza operatore e diverse altre notizie: http://www.behablog.it/semafori/Se poi volete fare una firma all'appelo per ripristinare la trasmissione... http://www.articolo21.com/appelli_form.php?id=8
  • Anonimo scrive:
    Limiti assurdi, Pirati della strada
    Il problema della circolazione stradale è complicato e semplice allo stesso tempo.Quando commetti una infrazione, è sacrosanto che tu debba pagare la multa. Non importa come ti becchino, se con il poliziotto o con la telecamera.Il codice della strada è chiaro. Ci sono limiti di velocità, ci sono regole da rispettare e c'è il buon senso. La strada può essere molto pericolosa, ed ogni weekend i TG sono lì a raccontarci il bilancio delle vittime.Se partiamo dal principio che i limiti li rispettiamo solo se ci sono i poliziotti con il lampeggiante, allora non abbiamo capito niente.I limiti vanno rispettati a prescindere. Se c'è un limite in quella zona è perchè quel tratto presenta pericoli per la circolazione, anche se noi abbiamo fretta ed i cavalli sotto il cofano scalpitano.Arrabbiarsi perchè ci hanno fatto una multa è come prendersela perchè ci hanno beccato con le mani nella marmellata. Ti mettono il cartello, sai che lo devi rispettare, e poi ti incazzi se quando violi i limiti ti fanno la multa.Tutto ciò è tipico dell'italiano medio al volante.Sorpassi a destra, superi quelli che diligentemente fanno la coda, parcheggi in doppia fila, violi i limiti di velocità, pretendi di passare con il rosso (ma solo se è appena scattato...penoso) ed insulti a colpi di claxon e gesti minacciosi tutti quelli che le regole del traffico le rispettano.E gridi coma una vergine violata se ti fanno una multa...Altro problema sono i limiti assurdi che alcune località impongono quando non è il caso.In Italia è praticamente assente il limite dei 70 km/h. In alcuni tratti di strada extraurbana il limite dei 50km/h è davvero al limite della praticabilità. Però se c'è va rispettato. Inutile lamentarsi se fanno le multe.In democrazia le leggi sbagliate vanno corrette. In Italia le leggi che ci vanno strette, beh ,è lecito infrangerle....E se ci fanno la multa è perchè sono cattivi.....
  • Anonimo scrive:
    Re: dovrebbero però avvertire vistosamente
    ma basta con questi discorsi, la verità è che passare col rosso è la violazione più grave in assoluto del codice stradale, dovrebbero togliere la patente e basta, anche se al sud è una moda diffusa.
  • Anonimo scrive:
    MAPPA: esiste?
    esiste un database o una mappa dove possiamo tutti segnalarci a vicenda la presenza di questi semafori?così da aiutarci ...regione, provincia, comune, via, numero del semaforo o posizione ....:-/
  • Anonimo scrive:
    Re: m'hanno fatto la MULTA!
    - Scritto da: Anonimo
    lo so voi direte ti sta bane ma non e'[CUT]
    Io mi chiedo se e' vero che questo viene
    fatto per prevenire gli incidenti PERCHE' si
    nascondono?????quoto, se la multa è per educare e/o reprimere, le forze dell'ordine dovrebbero essere ben visibili
    E poi perche' non mettono
    l'autovelox in citta' dove ci sono i bambini
    inveci di metterlo in una pseudoautostrada?in città si fa più fatica, e lavorare stanca....
    Ho come il *leggerissimo sospetto* che tutto
    questo venga fatto per RUBARE i soldi a dei
    poveri padri di famiglia non trovate?rubare no, l'infrazione l'hai commessa...semmai ruba lo stipendio chi non fa bene il proprio lavoro..ciaomax
  • steo75 scrive:
    Re: FINALMENTE
    - Scritto da: Anonimo
    [..]

    Spiacente, ma lo sputo te lo riprendi. Io
    uso la macchina e il bus l'ho molllato da
    parecchio. Non passo con il rosso (e ci
    mancherebbe) ma questa storia mi secca visto
    che a volte capita di "passare" col rosso
    con certi semafori che prima erano verdi,
    poi giallo-rossi. Non mi va di pagare per
    colpa di un semaforo difettoso. Inoltre
    bisogna distinguere tra il passare appena
    dopo che è diventato rosso e passare
    col rosso acceso da po'. Non sono la stessa
    cosa.il codice della strada prevede il divieto di passare col GIALLO !! e ritengo giusto tarare la macchinetta sul rosso.ciò mi porterà ad essere più prudente.
  • Anonimo scrive:
    Re: m'hanno fatto la MULTA!
    - Scritto da: Anonimo
    lo so voi direte ti sta bane ma non e'
    cosi'! Dopo mesi in cui il sindaco di
    Pescara piangeva miseria hanno piazzato un
    autovelox in tangenziale è durato integro per più di 2 giorni o lo avete già disintegrato?
  • Anonimo scrive:
    Re: FINALMENTE

    che a volte capita di "passare" col rosso
    con certi semafori che prima erano verdi,
    poi giallo-rossi. Non mi va di pagare per
    colpa di un semaforo difettoso. Inoltre
    bisogna distinguere tra il passare appena
    dopo che è diventato rosso e passare
    col rosso acceso da po'. Non sono la stessa
    cosa.1) il nuovo codice della strada dice che ti devi fermare con il giallo (arancione) 2) se i tempi del semaforo (che puoi cronometrare di persona o dal filmato che sarà a tua disposizione) non sono regolamentari, fai ricorso.
  • Anonimo scrive:
    Re: FINALMENTE
    - Scritto da: Anonimo
    Ragazzi, non so voi, so che nel traffico
    convulso, quando sembra che tutti passino
    col rosso e che nessuna pattuglia o vigile
    si siano più visti da 10 anni a
    questa parte sussista un chiaro invito a far
    parte della massa dei cafoni, ma il punto
    è che questa non è una scusa.
    Dobbiamo far mente locale che non sappiamo
    se una volta esser saliti in macchina
    riusciremo a tornare a casa (solo il
    Golfista o il cretino col 206 ne è
    sicuro). è una situazione assurda e
    chi mi risponde che non ne vuole sapere di
    avere le telecamere che lo puntano non posso
    che sputargli in viso e dirgli che se ne
    può stare tranquillamente a casa o
    prendere il bus.sei un troll e lo sai.
  • Anonimo scrive:
    Re: Dubbio...
    - Scritto da: roby.roma

    anche io non capisco, una cosa in
    particolare: xche si parla di tutela del
    cittadino, e di annullamento di multe quando
    si è davanti ad infrazioni gravi e
    comunque commesse?una volta doveva esserci del personale prima e dopo il luogo dell'infrazione e dovevi avere la possibilità di contestare l'infrazione in loco, immediatamentema siccome poi lo sapevano tutti e loro non ce la facevano ad incularti ogni 10 secondi, hanno cambiato la legge.ora resti fregato in svariati modi
  • Anonimo scrive:
    m'hanno fatto la MULTA!
    lo so voi direte ti sta bane ma non e' cosi'! Dopo mesi in cui il sindaco di Pescara piangeva miseria hanno piazzato un autovelox in tangenziale (4 corsie spaziose separate dal guard rail), nell'unico punto in cui non era visibile (dopo una curva) e hanno fatto 8 miliardi di vecchie lire in una giornata, praticamente tutti andavano intorno ai 110 (il limite e' 90) su una strada che e' praticamente un'autostrada. A me che uso la tangenziale tutti i giorni per amdare a lavorare hanno fatto 150Euro+2punti e me l'hanno reso noto dopo 3 mesi , senza naturalmente prendersi la briga di avvertitmi (non e' piu' necessario), avrei pero' potuto andare al comando e ritirare *a pagamento* la foto dell'autovelox. Io mi chiedo se e' vero che questo viene fatto per prevenire gli incidenti PERCHE' si nascondono????? E poi perche' non mettono l'autovelox in citta' dove ci sono i bambini inveci di metterlo in una pseudoautostrada? Ho come il *leggerissimo sospetto* che tutto questo venga fatto per RUBARE i soldi a dei poveri padri di famiglia non trovate?ora aspettiamo le prossime elezioni e poi COL CA**O che ti risiedi in poltrona sindaco dei miei co**ioni, nessun altro era mai sceso cosi' in basso per fare cassa saluti amari
  • Anonimo scrive:
    Re: 1984
    - Scritto da: Anonimo
    George Orwell.

    un altro passo sta per essere fatto.
    lo hanno già fatto.
  • Cavallo GolOso scrive:
    ed ecco qui uno che lo sa bene.
    porca zozza bastarda!!!!!!!:-(
  • Anonimo scrive:
    dovrebbero però avvertire vistosamente
    cavolo se io passo per i cazzi miei anche a piedi e il semaforo spia mi vede, sta violando la mia privacy...!!!:(
  • Anonimo scrive:
    Re: FINALMENTE
    - Scritto da: Anonimo
    Ragazzi, non so voi, so che nel traffico
    convulso, quando sembra che tutti passino
    col rosso e che nessuna pattuglia o vigile
    si siano più visti da 10 anni a
    questa parte sussista un chiaro invito a far
    parte della massa dei cafoni, ma il punto
    è che questa non è una scusa.
    Dobbiamo far mente locale che non sappiamo
    se una volta esser saliti in macchina
    riusciremo a tornare a casa (solo il
    Golfista o il cretino col 206 ne è
    sicuro). è una situazione assurda e
    chi mi risponde che non ne vuole sapere di
    avere le telecamere che lo puntano non posso
    che sputargli in viso e dirgli che se ne
    può stare tranquillamente a casa o
    prendere il bus.Spiacente, ma lo sputo te lo riprendi. Io uso la macchina e il bus l'ho molllato da parecchio. Non passo con il rosso (e ci mancherebbe) ma questa storia mi secca visto che a volte capita di "passare" col rosso con certi semafori che prima erano verdi, poi giallo-rossi. Non mi va di pagare per colpa di un semaforo difettoso. Inoltre bisogna distinguere tra il passare appena dopo che è diventato rosso e passare col rosso acceso da po'. Non sono la stessa cosa.
  • roby.roma scrive:
    Re: Dubbio...
    anche io non capisco, una cosa in particolare: xche si parla di tutela del cittadino, e di annullamento di multe quando si è davanti ad infrazioni gravi e comunque commesse?
  • Anonimo scrive:
    1984
    George Orwell.un altro passo sta per essere fatto.
  • Anonimo scrive:
    FINALMENTE
    Ragazzi, non so voi, so che nel traffico convulso, quando sembra che tutti passino col rosso e che nessuna pattuglia o vigile si siano più visti da 10 anni a questa parte sussista un chiaro invito a far parte della massa dei cafoni, ma il punto è che questa non è una scusa. Dobbiamo far mente locale che non sappiamo se una volta esser saliti in macchina riusciremo a tornare a casa (solo il Golfista o il cretino col 206 ne è sicuro). È una situazione assurda e chi mi risponde che non ne vuole sapere di avere le telecamere che lo puntano non posso che sputargli in viso e dirgli che se ne può stare tranquillamente a casa o prendere il bus.
  • Anonimo scrive:
    Dubbio...
    Non capisco bene di cosa parli l'articolo, delle telecamere ai varchi di accesso a zone protette (centri storici, ZTL, ...) oppure dei vari aggeggi automatici per rilevare le infrazioni.L'articolo qui sotto riguarda i famigerati "FotoRed", ovvero i semafori che ti fotografano se passi con il rosso.http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2004/07_Luglio/18/semafori.shtmlA leggerlo bene sembra che dica cose leggermente diverse da ciò che dice PI ...Personalmente ritengo che l'articolo di PI sia mal esposto,prima parla di "apparecchi di rilevazione delle infrazioni" e poi di "semplici telecamere" e ce ne passa da dispositivi di controllo (telecamere) a dispositivi di rilevazione delle infrazioni (es. FotoRed)Bah... :
Chiudi i commenti