Segreteria telefonica, ormai ti conosco

Gli utenti statunitensi mal sopporterebbero il balzello nascosto dietro l'audioguida della voicemail. La chiamata alle armi contro gli operatori

Roma – Sulle pagine del New York Times David Pogue si chiede se nel 2009 sia ancora necessaria la voce guida che accompagna gli utenti che utilizzano, e pagano, la segreteria telefonica : “Ci fanno perdere tempo – ha sentenziato Pogue – siamo nel 2009, sappiamo benissimo cosa fare dopo il segnale acustico”.

Dai dati raccolti da Pogue emerge che negli Stati Uniti, indipendentemente dal carrier di riferimento, ogni utente che controlla la propria segreteria telefonica è costretto ad ascoltare in media 15 secondi di istruzioni superflue prima di arrivare al dunque.

La telco USA Verizon ha quantificato i proventi del proprio servizio di voicemail in 620 milioni di dollari l’anno: soldi spesi, come fa notare Pogue, per sentirsi dare suggerimenti ormai ovvi e sempre uguali . In tutto circa tre ore ogni anno sarebbero dedicate dagli utenti all’ascolto forzato della stessa cantilena elettronica.

In Italia la situazione non sembra essere poi così diversa. Spulciando tra i piani tariffari offerti dai maggiori operatori si scopre che in alcuni casi fruire del servizio di segreteria telefonica può arrivare a costare quasi 25 centesimi al minuto.

Tuttavia Pogue indica gli utenti come i maggiori responsabili di quello che lui ha classificato come un vero e proprio scam miliardario : “Non siamo abbastanza organizzati per intraprendere azioni collettive – sostiene – ma questo fatto deve cambiare, dobbiamo evidenziare il nostro dissenso. Vogliamo che i messaggi automatici vengano eliminati”.

Pogue ha promesso battaglia agli operatori telefonici d’oltreoceano e invita gli utenti a seguirlo nella sua crociata: “Credo che non potranno ignorare tutte le lamentele che gli pioveranno addosso – scrive Pogue – e se lo faranno non ci penseremo due volte a farlo sapere a tutti”.

La protesta sembra per ora ben avviata: la risposta della blogosfera, sollecitata dallo stesso Pogue, non ha tardato a palesarsi , aumentando la forza d’urto dell’iniziativa. D’altronde, si sa, il tempo è denaro.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • luca rivara scrive:
    fork e chiarimenti
    ciao!Mi chiamo Luca Rivara. Dopo aver appreso esterefatto questa notizia (ho la possibilità di usare un centOS anch'io) vorrei chiedere: cosa significa "nascita di un fork"? Sono andato a cercare sul vocabolario e mi risultano cose del tipo bivio, forchetta,sborsare, biforcarsi..Qualcuno sarebbe così gentile da rispondermi via mail (luca.rivara@gmail.com)? Grazie millehttp://www.lucarivara.com/http://www.lucarivara.altervista.org/
  • DioFa scrive:
    BRAVI, USATE LINUX... POI STATE A PIEDI!
    Il fallimento del modello opensource si è nuovamente concretizzato. Tu inizi ad usare un prodotto, poi questo non viene più sviluppato e rimani a piedi! Bella roba davvero. Io resto con Vista e poi passerò a Seven. Auguri ai Linari...
    • acno scrive:
      Re: BRAVI, USATE LINUX... POI STATE A PIEDI!
      Scusa, non sono il tipo, ma te le cerchi....Tu inizi a usare XP, poi questo non viene piu' sviluppato e rimani a piedi (o passi a Vista+$$$, poi Seven+$$$, poi.... )Non vedo la differenza...... a ah si: $$$$$$
      • DioFa scrive:
        Re: BRAVI, USATE LINUX... POI STATE A PIEDI!
        Io lo uso crakkato: 0$
        • Alvaro Vitali scrive:
          Re: BRAVI, USATE LINUX... POI STATE A PIEDI!
          - Scritto da: DioFa
          Io lo uso crakkato: 0$Ma non stavi esaltando il modello closed source ????
          • DioFa scrive:
            Re: BRAVI, USATE LINUX... POI STATE A PIEDI!
            - Scritto da: Alvaro Vitali
            Ma non stavi esaltando il modello closed source
            ????Sì, i SW closed funzionano bene, ma a me non va di pagarli, con gli stipendi da fame di questi ultimi periodi...
          • Dovella for president scrive:
            Re: BRAVI, USATE LINUX... POI STATE A PIEDI!
            - Scritto da: DioFa
            - Scritto da: Alvaro Vitali


            Ma non stavi esaltando il modello closed source

            ????

            Sì, i SW closed funzionano bene, ma a me non va
            di pagarli, con gli stipendi da fame di questi
            ultimi
            periodi...Ecco la grandezza del modello closed source, le aziende pagano per svilupparlo e i clienti possono averlo gratis! E tutto questo è automagicamente sostenibile, tant'è vero che MS è l'azienda più bellissima, ricchissima, grandissima e fighissima del mondo!!! (win)(win)(win)
          • Alessio Z scrive:
            Re: BRAVI, USATE LINUX... POI STATE A PIEDI!
            uomo ridicolo con idee ridicole..."io uso le crack""2.500.000 di utenze giornalieri, solo opensource"
          • Bastard Inside scrive:
            Re: BRAVI, USATE LINUX... POI STATE A PIEDI!
            - Scritto da: Alvaro Vitali
            - Scritto da: DioFa

            Io lo uso crakkato: 0$

            Ma non stavi esaltando il modello closed source
            ????Be', però è coerente, che gusto ci sarebbe a piratare un SW liberamente ridistribuibile? :-P
          • Guydo scrive:
            Re: BRAVI, USATE LINUX... POI STATE A PIEDI!
            Mitica Bastard ;) ;) ;)
        • rover scrive:
          Re: BRAVI, USATE LINUX... POI STATE A PIEDI!
          Queste cose non si fanno...
    • Marco Marcoaldi scrive:
      Re: BRAVI, USATE LINUX... POI STATE A PIEDI!
      Sei uno scemo patentato !
    • peppe scrive:
      Re: BRAVI, USATE LINUX... POI STATE A PIEDI!
      Grazie , Utonto
  • Enrico Ruggeri scrive:
    Lance ritrovato da zio Giacobbo!!!
    Clamoroso, il mio misterioso e misteriologo zietto l'ha ritrovato in un vaso canopico mentre passeggiava in un cunicolo con Zahi Hawass chiacchierando del più e del meno (e non malignate, linguacce!!!) O)
  • rrrrrrrrrrr r scrive:
    il free software è utopia
    man mano le grosse aziende si saranno fatte fare il lavoro per poco o gratis.Ottenuto questo chiuderanno le donazioni (posso dire elemosina?) e addio progetti free
    • _kaiser_ scrive:
      Re: il free software è utopia
      dillo a bassa voce o ti daranno del pazzo :-)
    • zip scrive:
      Re: il free software è utopia
      Hai perfettamente ragione, ma dire la verità qui è come andare con la tessera elettorale del PD ad un convegno del PdL...
    • botero scrive:
      Re: il free software è utopia
      - Scritto da: rrrrrrrrrrr r
      man mano le grosse aziende si saranno fatte fare
      il lavoro per poco o
      gratis.
      Ottenuto questo chiuderanno le donazioni (posso
      dire elemosina?) e addio progetti
      freeSolo le aziende piu' presuntuose lo faranno!
    • bollito scrive:
      Re: il free software è utopia
      - Scritto da: rrrrrrrrrrr r
      man mano le grosse aziende si saranno fatte fare
      il lavoro per poco o
      gratis.
      Ottenuto questo chiuderanno le donazioni (posso
      dire elemosina?) e addio progetti
      freeSei proprio un ignorante in materia.Ci sono 2 casi :1) Il progetto è della ditta e nel qual caso possono tentare di cambiare la licenza ma perderebbero in un colpo tutta la comunita' che farebbe un fork, vedasi quello che accade in questi tempi con Mysql.Se in piu' la licenza fosse GPL poveracci i manager di questa fantomatica ditta.2) Il progetto non e' della ditta e allora la ditta in questione non potrebbe fare proprio NIENTE.
      • rrrrrrrrrrr r scrive:
        Re: il free software è utopia
        lo vedo come teorico.Nella pratica se si perdono i finanziamente non si riesce più a portare avanti il progetto ad un ritmo accettabile
        • bollito scrive:
          Re: il free software è utopia
          - Scritto da: rrrrrrrrrrr r
          lo vedo come teorico.

          Nella pratica se si perdono i finanziamente non
          si riesce più a portare avanti il progetto ad un
          ritmo
          accettabileInfatti nella pratica Mysql e' stata venduta a Sun per 1 Miliado di dollari.La politica della Sun non piaceva ed il vecchio capo progetto con 1 miliardo di dollari ha fatto un fork e ha richiamato a se tutti i programmatori storici.http://redomino.com/it/labs/news/maria-db-fa-da-scudo-a-mysqlNella pratica funziona alla grande.Questi si pensano di comprare un progetto per poi snaturarlo od estinguerlo. Sbagliando.
          • rrrrrrrrrrr r scrive:
            Re: il free software è utopia
            non sbagliano... bisogna vedere nel tempo.Fidati che se ibm e altri chiudessero i finanziamenti l'open andrebbe a farsi benedire in pochi anni
          • bollito scrive:
            Re: il free software è utopia
            - Scritto da: rrrrrrrrrrr r
            non sbagliano... bisogna vedere nel tempo.

            Fidati che se ibm e altri chiudessero i
            finanziamenti l'open andrebbe a farsi benedire in
            pochi
            anniNon penso proprio che ad IBM convenga smettere di investire sui progetti GPL fino a che ci sara' MS in giro a fare il bello ed il cattivo tempo.
      • shevathas scrive:
        Re: il free software è utopia

        1) Il progetto è della ditta e nel qual caso
        possono tentare di cambiare la licenza ma
        perderebbero in un colpo tutta la comunita' che
        farebbe un fork, vedasi quello che accade in
        questi tempi con
        Mysql.fare un fork costa poco, mantenerlo abbastanza, sia come tempo che come risorse economiche. I server per test e lo sviluppo non li danno aggratis.E gli sviluppatori dovrebbero anche mangiare.
        2) Il progetto non e' della ditta e allora la
        ditta in questione non potrebbe fare proprio
        NIENTE.a parte il finanziarlo. E allora o si trovano altri finanziamenti che consentono alle persone di lavorare fulltime al progetto oppure il progetto andrà avanti sempre più lentamente, le nuove feature verranno implementate con lentezza e lentamente il software diventerà abbandoware visto che l'interesse della community si sposterà su altri software più vitali.
        • rrrrrrrrrrr r scrive:
          Re: il free software è utopia

          E gli sviluppatori dovrebbero anche mangiare.noi figli di stallman ci nutriamo di energia cosmica ed elemosina. Non ci serve mangiare
          a parte il finanziarlo. E allora o si trovano
          altri finanziamenti che consentono alle persone
          di lavorare fulltime al progetto oppure il
          progetto andrà avanti sempre più lentamente, le
          nuove feature verranno implementate con lentezza
          e lentamente il software diventerà abbandoware
          visto che l'interesse della community si sposterà
          su altri software più
          vitali.noooo gli angeli del paradiso, allo scopo di salvare il mondo dall'anticristo ballmer, ci manderanno nuovi seguaci che continueranno la causa della nostra vita.(win)(win)
    • acno scrive:
      Re: il free software è utopia
      Un software non e' una macchina o un edificio, non esiste il momento in cui non ne serve piu' lo sviluppo (tranne che quando non ti serve piu' il software!).Se una azienda finanzia un software che usa pesantemente, puo' solo farsi del male interrompendone il finanziamento, o spera che qualcun'altro lo finanzi per lei. L'alternativa e' proseguire internamente, ma che senso ha ? Il rapporto spesa su risorse impegnate sarebbe comunque sfavorevole.Il software serve da infrastruttura allo sviluppo economico e tecnologico della nostra societa' e investire in infrastrutture e' assolutamente indispensabile. Come investire in strade o ferrovie lo e' per un paese. E mi sembra che tale concetto ormai sia stato abbastanza recepito.
      • rrrrrrrrrrr r scrive:
        Re: il free software è utopia
        esiste quando hai ottenuto il software che ti serviva, poi puoi aggiungerci due cavolate e venderlo (e se hai fatto chiudere la versione gratis e open source sei a cavallo).Esempi di questo sono Mac Os X derivato da darwin e websphere developer (o come si chiamava) che è derivato da eclipse
        • acno scrive:
          Re: il free software è utopia
          Non conosco la storia di Mac OS X, ma non mi risulta che ad un software GPL puoi aggiungere due cavolate e rivenderlo....Se poi non si e' usata la GPL, ma qualcosa di piu' liberale e' tutto un altro discorso. Non a caso e' da un po' che Stallman sbraita!
          • bollito scrive:
            Re: il free software è utopia
            - Scritto da: acno
            Non conosco la storia di Mac OS X, ma non mi
            risulta che ad un software GPL puoi aggiungere
            due cavolate e
            rivenderlo....Os X non a caso e' basato su un kernel licenziato con la BSD e non certo GPL.Se ne sono guardati bene di usare cose GPL.Poi guarda caso hanno acquisito CUPS e tho come per magia il codice e' sempre tutto li visto che e' protetto dalla GPL.
    • DioFa scrive:
      Re: il free software è utopia
      - Scritto da: rrrrrrrrrrr r
      man mano le grosse aziende si saranno fatte fare
      il lavoro per poco o
      gratis.
      Ottenuto questo chiuderanno le donazioni (posso
      dire elemosina?) e addio progetti
      freeHai pienamente ragione... il modello opensource può andare bene per piccoli progetti portati avanti da appassionati (e magari aiutati da qualche sponsor che fa appunto le elemosina), per progetti di grandi dimensioni è un fallimento.
    • sssssssssss s scrive:
      Re: il free software è utopia
      Un esempio di software free/open_source falliito?Dica....
  • Stefano scrive:
    GIUSTO: RIMARRANNO SOLO 1 o 2 DISTRO
    Come e' giusto che sia, e come io gia' prevedevo (e speravo) da anni, di Distro linux non ne deve rimanere che una o due al mondo.E' giusto perche' per controbattere Windows e OSX, ci vuole ***UNA SOLA**** distribuzione, *****UN SOLO**** linux che combatta i concorrenti, che sia FACILE da VEDERE, PERCEPIRE (anche dalla segretaria, dalla nonna, etc), oltre che facile da usare, con cui si possa identificare la concorrenza libera a Windows e OSX.Giusto, bene, avanti cosi'... una a una voglio vedere SPARIRE tutte le distro del mondo. Solo Ubuntu e magari Mandrivia devono rimanere. Il resto... VIA, RAUS.Per le GUI, la stessa cosa: semplificare, tagliare, eliminare roba inutile e che l'utente medio non capisce. Io terrei solo Kde, Gnome e forse Xfce x la leggerezza.Stefano
    • lynux scrive:
      Re: GIUSTO: RIMARRANNO SOLO 1 o 2 DISTRO
      Se proprio ne deve restare una sola (anche se temo non accadrà mai, visto che se ne inventano una decina di nuove al giorno) quella sarà proprio RHEL
    • rrrrrrrrrrr r scrive:
      Re: GIUSTO: RIMARRANNO SOLO 1 o 2 DISTRO
      seee te piacerebbe...il mondo open è il mondo incasinato dei XXXXXXsti e comunque se succedesse questo di colpo avremmo linux a pagamento
      • pabloski scrive:
        Re: GIUSTO: RIMARRANNO SOLO 1 o 2 DISTRO
        - Scritto da: rrrrrrrrrrr r
        linux a
        pagamentose mi spieghi come
        • rrrrrrrrrrr r scrive:
          Re: GIUSTO: RIMARRANNO SOLO 1 o 2 DISTRO
          sempre restando nel discorso ipotetico di una o due distro linux... le aziende sponsor si beccano le due distro e smettono di fornirle aggratissè.Ovviamente si smette anche di donare fondi per lo sviluppo di nuove distro
          • pabloski scrive:
            Re: GIUSTO: RIMARRANNO SOLO 1 o 2 DISTRO
            e questo in che modo impedirebbe a gente come Intel e IBM di portare avanti lo sviluppo di una propria distro?l'opensource conviene alle aziende innanzitutto, che riescono a sviluppare cose complesse in poco tempo e per fare ciò c'è bisogno di avere acXXXXX libero al software e soprattutto al codiceper questo motivo non esisterà mai un linux solo a pagamentopensare che mostri sacri come debian, gentoo e arch possano morire è follesenza contare che su debian si basano il 50% delle distribuzioni in circolazione...no debian no party quindi
          • rrrrrrrrrrr r scrive:
            Re: GIUSTO: RIMARRANNO SOLO 1 o 2 DISTRO
            ho capito ma tutto partiva dal discorso ipotetico di Stefano.Comunque mi chiedo se anche queste aziende di hardware, che hanno trovato il modo di farsi fare il software per poco, non decideranno di tagliare i fondi e vendere le distro che si sono fatti fare all'80% dagli altri
          • slux scrive:
            Re: GIUSTO: RIMARRANNO SOLO 1 o 2 DISTRO
            Dimenticate che il codice di linux è GPL2 quindi anche quello di RHEL.Se cominciassero a far pagare Linux,il codice sorgente sarà sempre disponibile (è la forza della GPLV2), e da qui avremo un'altro fork gratuito come CentOs.Tante distribuzioni a volte fanno confusione è vero e spesso non se ne sente neanche il bisogno di alcune.Ma è la comunità stessa che decide chi va avanti e chi no e questa si chiama libertà di scelta....a me piace così
          • rrrrrrrrrrr r scrive:
            Re: GIUSTO: RIMARRANNO SOLO 1 o 2 DISTRO
            ma se gli levano i fondi (donazioni) va tutto a quel paese.Guarda che fine fanno i grossi progetti senza fondi
          • slux scrive:
            Re: GIUSTO: RIMARRANNO SOLO 1 o 2 DISTRO
            I fondi si trovano,basta avere le idee giuste e gli sviluppatori che "remano" tutti dalla stessa parte.Se non c'è accordo puoi avere anche i fondi necessari,ma va tutto all'aria lo stesso.Firefox non mi sembra un piccolo progetto e sembra che se la passi benone.Mysql idem come sopra....E di esempi ne potrei portare altri.Che poi lungo strada ci sia qualche "morto" eccellente può succedere,ma questo succede anche nel campo commerciale ;)
          • rrrrrrrrrrr r scrive:
            Re: GIUSTO: RIMARRANNO SOLO 1 o 2 DISTRO
            sono finanziati. Se gli troncano i fondi fanno una brutta fine
    • pabloski scrive:
      Re: GIUSTO: RIMARRANNO SOLO 1 o 2 DISTRO
      perchè ce ne sono di più? :Dse fai il conto le distro vere sono gentoo, slack, debian, redhat/distro rpm ( che comprende pure suse e mandriva ) e archle restanti sono solo derivate delle derivate delle derivateper esempio se prendi ubuntu e mint sono identiche, salvo che mint ha una grafica più bella e dei tool di configurazione in più....ma i repository sono gli stessi ( che poi sono quelli debian ), sono standardizzate entrambe su debian unstable
    • wathrog scrive:
      Re: GIUSTO: RIMARRANNO SOLO 1 o 2 DISTRO
      - Scritto da: Stefano
      Come e' giusto che sia, e come io gia' prevedevo
      (e speravo) da anni, di Distro linux non ne deve
      rimanere che una o due al
      mondo.
      E perché? La forza di Linux sta nel fatto che è vario, caotico e quindi molte strade di sviluppo vengono prese contemporaneamente al contrario di un singolo progetto dove si procede in maniere sequenziale per aggiungere nuove features. E poi? Versione server e desktop? Ah no, effettivamente desktop non serve....
      E' giusto perche' per controbattere Windows e
      OSX, ci vuole ***UNA SOLA**** distribuzione,
      *****UN SOLO**** linux che combatta i
      concorrenti, che sia FACILE da VEDERE, PERCEPIRE
      (anche dalla segretaria, dalla nonna, etc), oltre
      che facile da usare, con cui si possa
      identificare la concorrenza libera a Windows e
      OSX.Io linux lo uso a schermo nero con una bella CLI. Più semplice di così :D

      Giusto, bene, avanti cosi'... una a una voglio
      vedere SPARIRE tutte le distro del mondo. Solo
      Ubuntu e magari Mandrivia devono rimanere. Il
      resto... VIA,
      RAUS.
      Mi dispiace contraddirti, le distro che hai evidenziato tu sono due tentativi (uno decente e con eccellenti risultati, ubuntu, uno pessimo, mandriva) di portare linux in ambito desktop. E tutte le distro server????? La vera forza di linux è quello. Linux ha già una fetta di mercato grandissima nel mercato server, anche a scapito di OS migliori (vedi Solaris).

      Per le GUI, la stessa cosa: semplificare,
      tagliare, eliminare roba inutile e che l'utente
      medio non capisce. Io terrei solo Kde, Gnome e
      forse Xfce x la
      leggerezza.
      Scusa qui non ti seguo.... dici di tagliare e poi vuoi mantenere 3 progetti separati per lo stesso obiettivo... comunque sono d'accordo KDE e Gnome spingono su due fronti diversi, sono d'accordo a mantenerli entrambi con xfce come alternativa light.Saluti,Francesco
    • firefox88 scrive:
      Re: GIUSTO: RIMARRANNO SOLO 1 o 2 DISTRO
      E' quello che dico da anni urlando al vento.Ma tanto siamo noi gli sciocchi, e i sostenitori del "Linux-Bazaar" e del motto "più distro più scelta" non ci ascoltano. :)Liberi di persistere in un atteggiamento fallimentare...
    • botero scrive:
      Re: GIUSTO: RIMARRANNO SOLO 1 o 2 DISTRO
      - Scritto da: Stefano
      Come e' giusto che sia, e come io gia' prevedevo
      (e speravo) da anni, di Distro linux non ne deve
      rimanere che una o due al
      mondo.

      E' giusto perche' per controbattere Windows e
      OSX, ci vuole ***UNA SOLA**** distribuzione,
      *****UN SOLO**** linux che combatta i
      concorrenti, che sia FACILE da VEDERE, PERCEPIRE
      (anche dalla segretaria, dalla nonna, etc), oltre
      che facile da usare, con cui si possa
      identificare la concorrenza libera a Windows e
      OSX.Ma dove sta scritto che GNU/Linux (cominciamo a chiamare le cose come si devono) debba competere con Windows o Mac OS X? Qual'e' l'esigenza di mettere in competizione i sistemi?? Non appartengono neanche alla stessa metodica di fare affari.GNU/Linux e' un sistema sperimentale sul quale si sviluppano le soluzioni piu' innovative, e' un sistema per una fascia di utenza che vuole usare il computer in una certa maniera ed il supporto delle grandi aziende e' incentivato proprio da questa caratteristica. Da Torrent a MySql fino ai centralini Voip sono nati su questa piattaforma.E le distro devono rimanere numerose perche' piu' saranno e piu' diverse soluzioni saranno sperimentate, creando quel valora aggiunto da condividere rispetto ai sistemi proprietari.Per quanto riguarda CentOs ci sara' un bel fork e buonanotte.

      Giusto, bene, avanti cosi'... una a una voglio
      vedere SPARIRE tutte le distro del mondo. Solo
      Ubuntu e magari Mandrivia devono rimanere. Il
      resto... VIA,
      RAUS.
      Beh tu hai capito proprio tutto dello spirito FLOSS! Ritorniamo al vecchio modo di fare economia con un sistema che di natura e' insito in un altro modello!
      Per le GUI, la stessa cosa: semplificare,
      tagliare, eliminare roba inutile e che l'utente
      medio non capisce. Io terrei solo Kde, Gnome e
      forse Xfce x la
      leggerezza.
      Inutile per te ovviamente... intanto puoi scegliere! Non mi pare accada lo stesso sulle piattaforme proprietarie.
      Stefano
    • shevathas scrive:
      Re: GIUSTO: RIMARRANNO SOLO 1 o 2 DISTRO
      - Scritto da: Stefano
      Come e' giusto che sia, e come io gia' prevedevo
      (e speravo) da anni, di Distro linux non ne deve
      rimanere che una o due al
      mondo.see, e come lo chiudi il codice ?
      E' giusto perche' per controbattere Windows e
      OSX, ci vuole ***UNA SOLA**** distribuzione,
      *****UN SOLO**** linux che combatta i
      concorrenti, che sia FACILE da VEDERE, PERCEPIRE
      (anche dalla segretaria, dalla nonna, etc), oltre
      che facile da usare, con cui si possa
      identificare la concorrenza libera a Windows e
      OSX.ROTFL^3lottiamo contro chi si difende a colpi di brevetti e trucchetti con brevetti e trucchetti ?
      Giusto, bene, avanti cosi'... una a una voglio
      vedere SPARIRE tutte le distro del mondo. Solo
      Ubuntu e magari Mandrivia devono rimanere. Il
      resto... VIA,
      RAUS.
      bello, peccato che linux sia dominante sui server e non sui client.Distruggere il mercato server sarebbe un bel regalone allo zio bill (e al cugino oracle).
      Per le GUI, la stessa cosa: semplificare,
      tagliare, eliminare roba inutile e che l'utente
      medio non capisce. Io terrei solo Kde, Gnome e
      forse Xfce x la
      leggerezza.
      se vuoi windows perché non ti pigli direttamente windows ?
  • mattomattom atto scrive:
    scuola imperiale di centos
    come da oggetto
  • Anonimo Codardo scrive:
    Usate Scientific Linux
    Che è un rebuild di RHEL come CentOS, ma è gestita dal Cern di Ginevra, quindi non c'è spazio per queste piazzate.
    • rrrrrrrrrrr r scrive:
      Re: Usate Scientific Linux
      non usate linux è più semplice
      • linucs scrive:
        Re: Usate Scientific Linux
        Quoto :)
        • poiuy scrive:
          Re: Usate Scientific Linux
          - Scritto da: linucs
          Quoto :)"Quoto" non ha il significato che gli dai né in italiano né in inglese...
        • nico scrive:
          Re: Usate Scientific Linux
          - Scritto da: linucs
          Quoto :)Infatti, si può sempre usare il letame, come fanno i winazzoni.Per cazzeggiare su PuntoTroll è più che sufficiente.
      • pabloski scrive:
        Re: Usate Scientific Linux
        usate windows così farete felice tante famigliole russe che vivono di cybercrime :D
        • rrrrrrrrrrr r scrive:
          Re: Usate Scientific Linux
          al limite se serve uno unix c'e' solaris
          • Xfile scrive:
            Re: Usate Scientific Linux
            - Scritto da: rrrrrrrrrrr r
            al limite se serve uno unix c'e' solarisbisognerebbe capire quale sia il sistema che meglio risponde alle esigenze del singolo...per me linux ora come ora è il migliore... visto la mole di software e driver che possiede.Solaris non così aggiornato da quel puno di vista.
    • toto scrive:
      Re: Usate Scientific Linux
      - Scritto da: Anonimo Codardo
      Che è un rebuild di RHEL come CentOS, ma è
      gestita dal Cern di Ginevra, quindi non c'è
      spazio per queste
      piazzate.solo una piccola precisazione. Scientific Linux (SL) non e' propriamente gestito dal CERN, ma da una sorta di consorzio tra vari laboratori nel mondo. Il CERN mette a disposizione una versione customizzata per il sito nota come Scientific Linux Cern (SLC), cosa che fanno anche gli altri grandi laboratori. giusto per fare un esempio sulla differenza: quando installi SLC ti ritrovi installato un tool per la ricerca delle stampanti disponibili al Cern, cosa che potrebbe non interessare ad un qualunque altro utente. SL invece e' piu' generica nonostante si basi esattamente sullo stesso core.ciao
  • markoer scrive:
    Sarà mica in ferie?
    Come da subjectIo col cavolo che rispondo alle telefonate dall'ufficio se sono in spiaggia
    • patrizia scrive:
      Re: Sarà mica in ferie?
      friggi patatine al mac donald chi vuoi che te cerchi?
    • MegaJock scrive:
      Re: Sarà mica in ferie?
      I nerd non vanno in ferie, restano nelle loro cantine ad accumulare ciccia e brufoli mentre scancherano con World of Warcraft.Se vanno in spiaggia, i jocks li picchiano e li sotterrano nella sabbia.Se vanno in montagna, i jocks li picchiano e li infilano a testa in giù nel nido di qualche aquila.
  • pinkra scrive:
    Rapito dagli alieni
    Probabilmente questa è l'ipotesi più accreditata.
    • Lex Logic scrive:
      Re: Rapito dagli alieni
      Fuggito con la cassa o probabilmente abbiamo trovato il donatore di Steve Jobs :PScherzi a parte, quando i progetti partono così accentrati il rischio concreto è quello.
    • lellykelly scrive:
      Re: Rapito dagli alieni
      pilotati dalla p2 tramite haarp con un sottofondo di scie chimichenoi di boyager crediamo di si...
      • pinkra scrive:
        Re: Rapito dagli alieni
        Ognuno è libero di credere a ciò che vuole. Non è detto che quello a cui credi tu sia corretto perchè se ci pensi sei solamente un cittadino/a ignaro di tutto che "beve" la realtà che gli propinano i media tradizionali. Se loro vogliono che tu stia tranquillo/a tu starai tranquillo/a.
        • lellykelly scrive:
          Re: Rapito dagli alieni
          quindi tu stai parlando per conto "loro"
          • pinkra scrive:
            Re: Rapito dagli alieni
            No, vedi il tuo problema è che non ragioni, ossia parti già col tuo giudizio in testa e quindi tutto quello che scrivi è influenzato da esso. Cosi non potrai mai trarre conclusioni frutto della logica.
          • lellykelly scrive:
            Re: Rapito dagli alieni
            la logica dice che se una cosa è confermata è vera, il resto rimane superstizione
          • pinkra scrive:
            Re: Rapito dagli alieni
            No vedi questa è la TUA logica. Non c'è niente da fare, parti sempre col tuo pregiudizio. E perciò hai la mente ristretta.
    • Cacciatore di androidi scrive:
      Re: Rapito dagli alieni
      - Scritto da: pinkra
      Probabilmente questa è l'ipotesi più accreditata.D'altra parte, non è grazie alla tecnologia aliena che hanno fatto Win NT? O) (win) O)
  • mes.id scrive:
    E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
    ragazzi bisogna tenere gli occhi aperti e sintonizzare il cervello su ogni possibile ipotesi. chi fa opensource non lo fa per arricchirsi, non lo fa la gloria, lo fa per l bene dell'umanita. crede nello sviluppo,crede in un mondo milgiore, crede nella liberta'.sembra davero sconcertante vedere come la gente e i troll pensino male di una persona che e' riuscita a creare un clone di redhat, offrendoci quindi la liberta' di usufruire di unadelle milgiori distro senza dovere spendere soldi inutilmente.Proprio questo e' il punto. Se non fosse sparito a caso? se invece fosse stato costretto da qualcuno, magari contro la propria volonta' a abbandonare il progetto? Magari non ha volgia di mettere a rischio la propria famiglia, certo e' un comportamento da codardi, ma e' umanamente comprensibile.alla fine di nemici ne ha veramente tanti, anche all'interno dello stesso mondo opensource, specie tra le aziende che si sono viste maggiormente minacciate dalla sua rivoluzionaria visione. bisognerebbe essere cauti nell'esprimere giudizi e nello sparare sentenze, la vertia' spesso e' piu' complicata di quanto si creda.
    • lolman scrive:
      Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
      ahahah XXXXXXX ma tu hai guardato troppi film ahahah
    • nome e cognome scrive:
      Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
      E' tutto vero! Stallmann l'ha rapito e lo tiene prigioniero all'interno di una nave spaziale.
      • rrrrrrrrrrr r scrive:
        Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
        noo tengono prigioniero anche stallman... alieni maledetti assoldati da microsoft
        • MegaJock scrive:
          Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
          - Scritto da: rrrrrrrrrrr r
          noo tengono prigioniero anche stallman... alieni
          maledetti assoldati da
          microsoftNo, sono templari travestiti da alieni e lo tengono nascosto nella cantina del Giacobbo.
          • waol scrive:
            Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
            - Scritto da: MegaJock
            - Scritto da: rrrrrrrrrrr r

            noo tengono prigioniero anche stallman... alieni

            maledetti assoldati da

            microsoft

            No, sono templari travestiti da alieni e lo
            tengono nascosto nella cantina del
            Giacobbo.(rotfl)
          • rrrrrrrrrrr r scrive:
            Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
            e' la dura legge del linaro.per salvare il mondo con il microchip e il ciclo FOR si deve soffrire
    • DioFa scrive:
      Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
      Grazie mille a mes.id, che è riuscito a risollevarmi il morale in un tetro lunedì mattina :)
      • DioFa scrive:
        Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
        - Scritto da: DioFa
        Grazie mille a mes.id, che è riuscito a
        risollevarmi il morale in un tetro lunedì mattina

        :)Ma hai finito di copiarmi il nick!! :@
    • rrrrrrrrrrr r scrive:
      Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO

      non lo fa la gloriaNoooooo infatti non corrono subito tutti a vantarsi... noooo
      spendere soldi
      inutilmente.spendere soldi inutilmente? per voi spendere è sempre inutile o dannoso. Se i soldi spesi in una distro a pagamento sono inutili vuol dire che la distro non è valida
      Proprio questo e' il punto. Se non fosse sparito
      a caso? se invece fosse stato costretto da
      qualcuno, magari contro la propria volonta' a
      abbandonare il progetto? Magari non ha volgia di
      mettere a rischio la propria famiglia, certo e'
      un comportamento da codardi, ma e' umanamente
      comprensibile.
      seee con tutte le distro linux che esistono adesso lo ammazzano!! al limite gli avranno offerto dei soldi
      alla fine di nemici ne ha veramente tanti, anche
      all'interno dello stesso mondo opensource, specie
      tra le aziende che si sono viste maggiormente
      minacciate dalla sua rivoluzionaria visione.forse perchè qualcuno qualche soldo lo deve portare a casa
    • Jack scrive:
      Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO

      la vertia' spesso e'piu' complicata di quanto si
      creda.e altre volte è più semplice
    • gnulinux86 scrive:
      Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
      Ormai è palese, che tu sia un personaggio inventanto,"il linaro complottista"
      • linucs scrive:
        Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
        Ah ah! C'è maretta tra i linari di questo pseudoforum allora! (rotfl)
        • gnulinux86 scrive:
          Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
          mes.id, non è un linaro, è un troll fanatico, equivalente di Dovella però versione Linux... ;)
          • _kaiser_ scrive:
            Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
            questa però è da ricordare :-)"chi fa opensource non lo fa per arricchirsi, non lo fa la gloria, lo fa per l bene dell'umanita. crede nello sviluppo,crede in un mondo milgiore, crede nella liberta'"
      • rrrrrrrrrrr r scrive:
        Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
        per me è un ragazzino... al massimo uno studente universitario
        • gnulinux86 scrive:
          Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
          Molto probabilmente un ragazzino che si è inventato un personaggio.
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
          - Scritto da: rrrrrrrrrrr r
          per me è un ragazzino... al massimo uno studente
          universitarioNon mi piace il modo con cui usi la locuzione "studente universitario" come se ci fosse un demerito ad esserlo, magari lo fossero o fossero stati tutti, credo che sarebbe un paese e un mondo migliore.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: rrrrrrrrrrr r

            per me è un ragazzino... al massimo uno studente

            universitario

            Non mi piace il modo con cui usi la locuzione
            "studente universitario" come se ci fosse un
            demerito ad esserlo, magari lo fossero o fossero
            stati tutti, credo che sarebbe un paese e un
            mondo
            migliore.lascia perdere. è la solita invidia di chi non ha studiato
          • rrrrrrrrrrr r scrive:
            Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
            no ho pure studiato. E' che mi sono accorto che molte cose che credevo quando ero studente sono false nel mondo del lavoro
          • contestator e scrive:
            Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
            O forse è il mondo del lavoro che le stravolge.Quando ho studiato Scienze Dell'Informazione, il ragionamento e l'analisi avevano un peso specifico enorme.Iniziando a lavorare ho capito invece che tutto è dominato dalla quantità di fuffa che riesci a gestire.
          • rrrrrrrrrrr r scrive:
            Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
            appunto!!e poi lo stipedio decente non lo becca di sicuro chi fa il lavoro effettivo.E ancora siamo una categoria che regala software... adesso passiamo per ragazzini nerd che giocano al computer
          • bollito scrive:
            Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
            - Scritto da: rrrrrrrrrrr r
            appunto!!
            e poi lo stipedio decente non lo becca di sicuro
            chi fa il lavoro
            effettivo.

            E ancora siamo una categoria che regala
            software... adesso passiamo per ragazzini nerd
            che giocano al
            computerTu sei ossessionato dal concetto di regalare software.Quando invece non capisci che il concetto di software licenziato sta finendo. Continua solo qulla XXXXX di MS solo perche' i costruttori hardware ancora glielo permettono.Un buon software se rilasciato con la licenza giusta (per me sempre GPL style) permette al creatore di fare soldi e di tenersi saldo il prodotto controllando contemporaneamente chi usa il suo codice in maniera illecita.Ammeno che tu non faccia gestionali insulsi ha poco senso parlare di costi di licenza. Si parla di costi di servizio, formazione, manutenzione ed aggiornamento.
          • rrrrrrrrrrr r scrive:
            Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
            a cui una volta si aggiungevano i costi di licenza.. non male quel "piccolo" guadagno in più
          • bollito scrive:
            Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
            - Scritto da: rrrrrrrrrrr r
            a cui una volta si aggiungevano i costi di
            licenza.. non male quel "piccolo" guadagno in
            piùSe permetti pagherei una licenza SE e SOLO SE poi io con quel software ci potessi fare qualsiasi cosa.In questi periodi siamo giunti all'assurdo. Tipo che le licenze sono contratti di affitto e non di proprieta'....robe da fuori di testa.Esattamente come il DRM, mi compro un cd originale e poi non si sente sulla mia autoradio originale......bisogna meditare su queste cose signori miei.Meglio essere onesti e fare un buon lavoro se permetti.Altro che licenze.
          • rrrrrrrrrrr r scrive:
            Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
            meglio guadagnare bene e poi le licenze che dici tu sono dovute al file sharing estremo. Tra quelle licenze e la GPL ci sono tante vie di mezzo
          • bollito scrive:
            Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
            - Scritto da: rrrrrrrrrrr r
            meglio guadagnare bene e poi le licenze che dici
            tu sono dovute al file sharing estremo. Tra
            quelle licenze e la GPL ci sono tante vie di
            mezzoSe devo guadagnare 1000 volte sulle spalle dei poveracci se permetti preferisco di no.Meglio far pagare la consulenza che la licenza.E' solo una questione di onesta' e di coscienza.
          • arto morto scrive:
            Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
            - Scritto da: bollito
            - Scritto da: rrrrrrrrrrr r

            meglio guadagnare bene e poi le licenze che dici

            tu sono dovute al file sharing estremo. Tra

            quelle licenze e la GPL ci sono tante vie di

            mezzo

            Se devo guadagnare 1000 volte sulle spalle dei
            poveracci se permetti preferisco di
            no.
            Meglio far pagare la consulenza che la licenza.
            E' solo una questione di onesta' e di coscienza.Infatti il ricco miliardario non sei tu ma è zio Bill... Il suo mercato è migliore del tuo (quello che rappresenti). Questo è inconfutabile.
    • shevathas scrive:
      Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
      bella trollata.
    • Hanyuu scrive:
      Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
      Dovella Linux :D
    • Nifft scrive:
      Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
      mes.id mi sei simpatico. ;)
    • Pierino il lupo scrive:
      Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
      - Scritto da: mes.id
      ragazzi bisogna tenere gli occhi aperti e
      sintonizzare il cervello su ogni possibile
      ipotesi. chi fa opensource non lo fa per
      arricchirsi, non lo fa la gloria, lo fa per l
      bene dell'umanita. crede nello sviluppo,crede in
      un mondo milgiore, crede nella
      liberta'.Ogni volta che ti leggo mi viene voglia di formattare il mio PC con Linux e installare Windows.Sei la miglior arma di propaganda pro Microsoft che ho mai letto... sei l'unico che mi fa odiare Linux! :-|
    • Lord Kap scrive:
      Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
      - Scritto da: mes.id
      chi fa opensource non lo fa per arricchirsi,
      non lo fa la gloria, lo fa per l bene
      dell'umanita.Scusa, ma ROTFL...-- Saluti, Kap
    • Steve Robinson Hakkabee scrive:
      Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
      a te la cantina ha fatto male
    • waol scrive:
      Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
      - Scritto da: mes.id
      ragazzi bisogna tenere gli occhi aperti e
      sintonizzare il cervello su ogni possibile
      ipotesi. chi fa opensource non lo fa per
      arricchirsi, non lo fa la gloria, lo fa per l
      bene dell'umanita. crede nello sviluppo,crede in
      un mondo milgiore, crede nella
      liberta'.praticamente un fanatico
    • DioFa scrive:
      Re: E SE CI FOSSE LO ZAMPINO DI QUALCUNALTRO
      Adesso chiamiamo Gibbs di NCIS...Spero che ste cose tu le dica per scherzare se no sei mal messo...
  • arto morto scrive:
    Libertà?
    Fantastico! Non è forse questo il bello dell'open source? E' libero, sviluppato da tutti... poi sparisce chi ha ideato il SO, portando con se soldi, proprietà e quant'altro. Lo trovo decisamente fantastico! --
    • J.M. scrive:
      Re: Libertà?
      - Scritto da: arto morto
      Fantastico! Non è forse questo il bello dell'open
      source? E' libero, sviluppato da tutti... poi
      sparisce chi ha ideato il SO, portando con se
      soldi, proprietà e quant'altro. Lo trovo
      decisamente fantastico!


      --Veramente nessuno vieta di continuare un fork. Si fa con parecchi software opensource. Dimenticavo: coi closed non si può. O meglio si potrebbe (reverse engineering) ma pare sia poco legale...
      • rrrrrrrrrrr r scrive:
        Re: Libertà?
        si può ma è molto ipotetico e poi tutti sti fork creano più pasticci e confusione che bene
        • Marco scrive:
          Re: Libertà?
          Molto ipotetico??Se a farlo sono gli stessi sviluppatori del progetto, allora l'unico cambiamento che vedrai è il cambio del nome.Se a fare il fork è il primo sfigato che passa allora hai ragione.
          • rrrrrrrrrrr r scrive:
            Re: Libertà?
            eh ma è facile che sia lo sfigato.Quando un progetto chiude è perchè ci sono problemi (non parlo di problemi tecnici)
    • Nifft scrive:
      Re: Libertà?
      - Scritto da: arto morto
      Fantastico! Non è forse questo il bello dell'open
      source? E' libero, sviluppato da tutti... poi
      sparisce chi ha ideato il SO, portando con se
      soldi, proprietà e quant'altro. Lo trovo
      decisamente fantastico!


      --Evidentemente non hai capito un piffero.
      • arto morto scrive:
        Re: Libertà?
        - Scritto da: Nifft
        Evidentemente non hai capito un piffero.Spiegami allora... Invece che generare flame inutili, prova a spiegarmi, dato che tu hai capito... o preferisci tenere l'idea per te e farmi pagare una licenza?
  • r1348 scrive:
    Tornato da 2 giorni
    http://linux.slashdot.org/story/09/08/01/1443221/CentOS-Administrator-Reappears?art_pos=1Lance Davis si è rifatto vivo ancora sabato, la questione è già risolta... Magari un minimo di ricerca in più prima di scatenare allarmismi (e troll)...
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: Tornato da 2 giorni
      Bisogna vedere però dov'era finito Lance Davis nei giorni precedenti; magari, è andato a Las Vegas e si è giocato tutte le donazioni ... @^A parte gli scherzi, le precisazioni comparse sul sito di CentOS fanno emergere una situazione abbastanza preoccupante.
    • obbligatori o scrive:
      Re: Tornato da 2 giorni
      ma quali allarmismi, le notizie serie, quelle che potrebbero allarmare o stupire o altro, mica le leggiamo su PI ;)
    • ugo marso scrive:
      Re: Tornato da 2 giorni
      eheh bastava andare sul sito di centos, è in prima pagina ...
    • nome e cognome scrive:
      Re: Tornato da 2 giorni
      - Scritto da: r1348
      http://linux.slashdot.org/story/09/08/01/1443221/C

      Lance Davis si è rifatto vivo ancora sabato, la
      questione è già risolta... Magari un minimo di
      ricerca in più prima di scatenare allarmismi (e
      troll)...L'unica cosa di cui non si parla nel loro comunicato sono i soldi...
    • Lex Logic scrive:
      Re: Tornato da 2 giorni
      Quotone :P ma quelli di PI il sabato non ci sono ^__^
      • Ron Ashton Brigade scrive:
        Re: Tornato da 2 giorni
        - Scritto da: Lex Logic
        Quotone :P ma quelli di PI il sabato non ci sono
        ^__^Ciò non giustifica il fatto di pubblicare notizie bacate il lunedì successivo :sSe proprio non si vogliono citare le fonti, cari redattori, almeno controllatele bene prima di pubblicare.
    • pabloski scrive:
      Re: Tornato da 2 giorni
      ma pi vive di troll come nome e cognome, rrrrr, dovellasenza troll fallirebbe in pochi giorni :D
Chiudi i commenti