Semaforo rosso per la RIAA

Un giudice federale del North Carolina ha proibito l'identificazione di due universitari dediti al P2P, denunciati da RIAA


Raleigh (USA) – Cosa succede se la RIAA intima ad un provider di fornire dati su utenti che pirateggiano? Assolutamente niente, almeno negli USA. Fornire dati personali, in queste circostanze, violerebbe il diritto alla privacy . RIAA, per poter denunciare qualcuno, è obbligata a possedere i dati integrali delle persone sospettate.

Si tratta del terzo semaforo rosso per la RIAA : dopo i clamorosi episodi del caso Verizon e del [tribunale di Philadelphia[#], arriva un altro no ufficiale alla politica delle subpoenae abbracciata dalla potentissima associazione per ?catturare? i pirati del P2P

Infatti nel 2003 RIAA aveva inviato due subpoenae (richieste vidimate dalle autorità giudiziarie) per ottenere i dati personali di due misteriosi pirati collegatisi da una rete universitaria in North Carolina, tali “CadillacMan” e “Hulk”. I due sono destinati a rimanere senza un volto: la procedura per identificarli è stata bloccata dalla corte federale del North Carolina.

Nonostante gli atenei interessati avessero dimostrato di voler cooperare, il giudice Russell A. Eliason è intervenuto prontamente, sollecitato dai legali dei due studenti. Uno dei due avvocati ha garantito che “non vogliamo condonare in alcun modo la pirateria, ma la privacy rimane un diritto inviolabile”.

Difficile comunque pensare che RIAA si fermerà qui: l’associazione delle major non può certo permettersi un precedente di questo genere.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    www.gookle.com could not be found
    firefox 1.03 su WinXp
    • francescor82 scrive:
      Re: www.gookle.com could not be found

      firefox 1.03 su WinXpanche googkle? perchè è questo il sito in questione.se hai solo scritto male il topic, chiedo scusa. comunque neanche a me lo trova più
    • Kudos scrive:
      Re: www.gookle.com could not be found
      gookle.com esiste ed è reperibile ora come ora.FF 1.0.3 su Win Icspì.è tipo lop.com
  • Anonimo scrive:
    indirizzo inesistente
    firefox 10.3 linux mandrake 10.1
    • Anonimo scrive:
      Re: indirizzo inesistente
      Provato ieri con Firefox 1.0.3 con java disabilitato e javascript abilitato... firewall, spyware blaster, etc... attivi...tenta di downloadare qualcosa ma non riesce... forse perchè non sono Internet Explorer?lampeggia un po' il titolo della scheda... dopo un po ti rompi e lo chiudi!Dal mio punto di vista è un sito "cattivo" e pericoloso se usato con certi browser non proprio sicuri.Salutoni. Isydee
    • Maya-chan scrive:
      Re: indirizzo inesistente
      - Scritto da: Anonimo
      firefox 10.3 linux mandrake 10.1Provato anche io... peccato, ero curiosa :D
    • francescor82 scrive:
      Re: indirizzo inesistente
      Indirizzo inesistente anche qui, peccato. Volevo vedere come reagivano Konqueror o Mozilla.
  • Anonimo scrive:
    Una precisazione...
    Nell'articolo dite che: "...singolare tranello, basato sul fatto che in molte tastiere la "o" si trova nelle vicinanze della "k"Secondo invece me hanno voluto giocare sul fatto che spesso digitando la "L" si finisce per premere in contemporanea anche la "K" ottenendo quindi googkle in luogo di google. Il fatto che la "k" sia vicino alla "o" in questo caso mi sembra assolutamente ininfluente,
    • Anonimo scrive:
      Re: Una precisazione...
      - Scritto da: Anonimo
      Nell'articolo dite che:

      "...singolare tranello, basato sul fatto che in
      molte tastiere la "o" si trova nelle vicinanze
      della "k"

      Secondo invece me hanno voluto giocare sul fatto
      che spesso digitando la "L" si finisce per
      premere in contemporanea anche la "K" ottenendo
      quindi googkle in luogo di google. Il fatto che
      la "k" sia vicino alla "o" in questo caso mi
      sembra assolutamente ininfluente,Sono d'accordo con te,ma diciamo che ci si potrebbe sbagliare anche con la o,la k è messa in un punto "strategico" per commettere quel tipo di errore,hanno preso 2 piccioni con una fava
    • Anonimo scrive:
      Re: Una precisazione...
      A me sembrava evidente, ma hai fatto bene a dirlo.
  • Anonimo scrive:
    Bloccato :(
    L'han bloccato, che peccato. Ero curioso di vederlo.domain: googkle.comstatus: lockcreated: 2000-12-30 09:29:18 UTCdb-updated: 2005-04-28 22:24:30
    • Anonimo scrive:
      Re: Bloccato :(
      il sito funziona
    • Anonimo scrive:
      Re: Bloccato :(
      - Scritto da: Anonimo
      L'han bloccato, che peccato. Ero curioso di
      vederlo.

      domain: googkle.com
      status: lock
      created: 2000-12-30 09:29:18 UTC
      db-updated: 2005-04-28 22:24:30lo status in "lock" come lo vedi significa che il mantainer del dominio lo ha "bloccato" per evitare trasferimenti fraudolenti, non che il dominio sia "bloccato" alla navigazione. se vuoi vedere di chi è clicca qui : http://www.networksolutions.com/en_US/whois/index.jhtmled inserisci il dominio senza www (googkle.com) poi "search"saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Bloccato :(
        ore 13.36- con firefox "sito non reperibile"- con konqueror "Host www.googkle.com sconosciuto"quindi l'hanno segato.......
        • teddybear scrive:
          Re: Bloccato :(
          - Scritto da: Anonimo
          ore 13.36
          - con firefox "sito non reperibile"
          - con konqueror "Host www.googkle.com sconosciuto"

          quindi l'hanno segato.......Da me in azienda me lo sono ritrovato nella lista delle entry da non replicare nel DNS. A casa invece funziona, ma l'ho inserito nella blacklist del proxy :)
Chiudi i commenti