Settore industriale e sanitario: gli attacchi informatici saranno più difficili da rilevare

Settore industriale e sanitario: gli attacchi informatici saranno più difficili da rilevare

Gli attacchi informatici cresceranno nel corso del 2022 e con loro anche la difficoltà di rimuoverli. Ecco cosa sappiamo per adesso.
Gli attacchi informatici cresceranno nel corso del 2022 e con loro anche la difficoltà di rimuoverli. Ecco cosa sappiamo per adesso.

Ogni anno che passa può essere ricordato come un importante anno di crescita per il settore informatico, non solo per quanto riguarda le innovazione, ma anche e soprattutto per gli attacchi informatici. Il 2021 ha indubbiamente reso noti tantissimi virus e malware più o meno dannosi, ma stando a quanto riportato dai ricercatori di Kaspersky, il 2022 sarà ancora peggiore sotto questo punto di vista, almeno per quanto riguarda dil settore industriale e sanitario. Proprio per questo motivo, vi invitiamo ad approfittare sin da subito dello sconto del 50% sui prodotti per la sicurezza della stessa Kaspersky, la quale offre aggiornamenti continui capaci di coprire tutte le minacce più note o più giovani e pericolose.

Perché gli attacchi informatici aumenteranno nel 2022 per i ricercatori Kaspersky?

A questo punto la domanda viene spontanea: perché i ricercatori Kaspersky credono che durante il corso del 2022 gli attacchi informatici nel settore industriale e sanitario aumenteranno? 

La risposta è alquanto immediata e può essere tranquillamente ricercata nel concetto di “machine unlearning”. Il machine unlearning consentirà alle industrie di estrapolare dei dati dagli algoritmi addestrati e che, con ogni probabilità, disporranno di migliaia e miglia di dati sensibili.

Per fare in modo che ciò accada però, tali algoritmi dovranno diventare sempre più intelligenti, cosa che non ogni probabilità accadrà, ma anche e soprattutto più “aperti”. L'industria, per cercare di sviluppare tecniche di “machine unlearning” avanzate e funzionali, dovrà richiedere maggiore trasparenza per il codice degli algoritmi, così da poterli gestire in completa libertà.

Tale libertà però, come immaginerete, potrà essere sfruttata anche dagli hacker, i quali non perderanno sicuramente l'occasione di appropriarsi dei dati più importanti. Ottenere più trasparenza nel codice, significa ottenere più strade libere per attaccare e, di conseguenza, anche meno possibilità di catturare e studiare nel dettaglio il virus.

Tuttavia, il compito di Kaspersky è proprio quello di impedire che ciò accada, per questo motivo, provare a difendersi sin da subito potrebbe essere la scelta migliore da fare. I software della suddetta azienda infatti, tendono ad imparare costantemente dalle attività malevoli in corso sul dispositivo, perciò, più tempo avranno, maggiori saranno le possibilità che riescano ad impedire attacchi informatici di qualsiasi portata.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.
03 01 2022
Link copiato negli appunti