Sharp più vicina alle RRAM

Il produttore giapponese sta mettendo a punto una tecnologia di memoria non volatile che il prossimo decennio potrebbe rimpiazzare le attuali memorie non volativi e competere con altre alternative alle flash

Tokyo (Giappone) – Tra le tecnologie che ambiscono a rimpiazzare le tradizionali memorie flash c’è la RRAM (Resistance Random Access Memory) che, al pari di rivali come MRAM e phase-change , è in incubazione da uno svariato numero di anni.

Di recente Sharp ha annunciato di aver sviluppato, in collaborazione con l’istituto di ricerca giapponese NIAIST, una tecnologia che le permetterà di costruire chip di memoria RRAM non volatili con velocità fino a 100 volte maggiori rispetto a quelle di una memoria flash.

Come nel caso delle tecnologie MRAM e phase-change, le memorie RRAM promettono di essere più veloci, economiche e affidabili nel tempo rispetto alle flash. Il principio di funzionamento di questo tipo di memoria si basa sull’utilizzo di un materiale multistrato capace, quando viene applicata una certa tensione, di cambiare la propria resistenza elettrica: tali cambiamenti vengono utilizzati per codificare i singoli bit, 0 e 1, e memorizzare i dati.

Nei primi prototipi di RRAM mostrati da Sharp il cambiamento di resistenza avviene in meno di 100 nanosecondi applicando una tensione di 5 volt.

Sharp afferma che le RRAM hanno potenzialità enormi, ma fino ad oggi la loro implementazione si è dimostrata una vera e propria sfida tecnologica . Grazie alla tecnologia messa a punto con NIAIST, l’azienda sostiene di poter sviluppare chip RRAM con circuiti assai più semplici rispetto al passato e utilizzando processi di fabbricazione convenzionali.

Il produttore giapponese non ha fatto previsioni, ma l’impressione è che le prime memorie RRAM non arriveranno in commercio prima del prossimo decennio . Nel frattempo Freescale ha già introdotto sul mercato le prime memorie MRAM e, entro i prossimi due anni, Samsung conta di commercializzare la propria implementazione della tecnologia phase-change.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pikappa scrive:
    wehavethewayout
    Tutte le volte li segnalo, questi tizi sono gli stessi di una campagna di qualche tempo fa in collaborazione con microsoft per mostrare una "via d'uscita" dagli unix... alla faccia del voltafaccia :-PE cmq l'anno di linux sarà il 2007, così come lo sono stati gli anni scorsi, linux e il software opensource sono in continua crescita, forse il 2007 sarà più interessante per la presenza di Leopard e Vista
  • Anonimo scrive:
    ma non doveva esserlo anche il 2006?
    200520042003....1990(rotfl)Auguroni linari... io a gennaio passo a Windows Vista e mi godo le DirectX 10
    • Anonimo scrive:
      Re: ma non doveva esserlo anche il 2006?
      - Scritto da:
      2005
      2004
      2003
      ....
      1990
      (rotfl)
      Auguroni linari... io a gennaio passo a Windows
      Vista e mi godo le DirectX 10Che versione ti compri ?
  • MeX scrive:
    per la redazione...
    l'avete letto su ASTRA? (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Si si tante belle parole
    2000 - Questo sarà l'anno di linux2001 - Questo sarà l'anno di linux2002 - Questo sarà l'anno di linux2003 - Questo sarà l'anno di linux2004 - Questo sarà l'anno di linux2005 - Questo sarà l'anno di linux2006 - Questo sarà l'anno di linux2007 - Questo sarà l'anno di linuxMa quando sarà mai questo anno di linux ?Volete proprio saperlo ? Quando entrando a carrefour troveremo un intero scafale pieno zeppo di videogiochi nativi per il pinguino (no,"gira anche con cedega, forse, googla per essere sicuro") e hardware che sulla scatola riporterà chiaramente la presenza all'interno di driver compatibili con il 99% delle distro pinguine.Quello sarà l'anno di linux, senza troppi proclami e slogan logorroici, quelli prima saranno solo anni di illusioni
    • Anonimo scrive:
      Re: Si si tante belle parole
      Interessante... :-o
    • SyS-track scrive:
      Re: Si si tante belle parole
      - Scritto da:
      2000 - Questo sarà l'anno di linux
      2001 - Questo sarà l'anno di linux
      2002 - Questo sarà l'anno di linux
      2003 - Questo sarà l'anno di linux
      2004 - Questo sarà l'anno di linux
      2005 - Questo sarà l'anno di linux
      2006 - Questo sarà l'anno di linux
      2007 - Questo sarà l'anno di linux

      Ma quando sarà mai questo anno di linux ?

      Volete proprio saperlo ? Quando entrando a
      carrefour troveremo un intero scafale pieno zeppo
      di videogiochi nativi per il pinguino (no,"gira
      anche con cedega, forse, googla per essere
      sicuro") e hardware che sulla scatola riporterà
      chiaramente la presenza all'interno di driver
      compatibili con il 99% delle distro
      pinguine.

      Quello sarà l'anno di linux, senza troppi
      proclami e slogan logorroici, quelli prima
      saranno solo anni di
      illusioniPurtroppo hai proprio ragione...
      • Anonimo scrive:
        Re: Si si tante belle parole
        - Scritto da: SyS-track

        - Scritto da:

        2000 - Questo sarà l'anno di linux

        2001 - Questo sarà l'anno di linux

        2002 - Questo sarà l'anno di linux

        2003 - Questo sarà l'anno di linux

        2004 - Questo sarà l'anno di linux

        2005 - Questo sarà l'anno di linux

        2006 - Questo sarà l'anno di linux

        2007 - Questo sarà l'anno di linux



        Ma quando sarà mai questo anno di linux ?



        Volete proprio saperlo ? Quando entrando a

        carrefour troveremo un intero scafale pieno
        zeppo

        di videogiochi nativi per il pinguino (no,"gira

        anche con cedega, forse, googla per essere

        sicuro") e hardware che sulla scatola riporterà

        chiaramente la presenza all'interno di driver

        compatibili con il 99% delle distro

        pinguine.



        Quello sarà l'anno di linux, senza troppi

        proclami e slogan logorroici, quelli prima

        saranno solo anni di

        illusioni

        Purtroppo hai proprio ragione...Speriamo non sia mai così.I cazzari devono continuare ad usare Windows.
      • Anonimo scrive:
        Re: Si si tante belle parole
        - Scritto da: SyS-track

        - Scritto da:

        2000 - Questo sarà l'anno di linux

        2001 - Questo sarà l'anno di linux

        2002 - Questo sarà l'anno di linux

        2003 - Questo sarà l'anno di linux

        2004 - Questo sarà l'anno di linux

        2005 - Questo sarà l'anno di linux

        2006 - Questo sarà l'anno di linux

        2007 - Questo sarà l'anno di linux



        Ma quando sarà mai questo anno di linux ?



        Volete proprio saperlo ? Quando entrando a

        carrefour troveremo un intero scafale pieno
        zeppo

        di videogiochi nativi per il pinguino (no,"gira

        anche con cedega, forse, googla per essere

        sicuro") e hardware che sulla scatola riporterà

        chiaramente la presenza all'interno di driver

        compatibili con il 99% delle distro

        pinguine.



        Quello sarà l'anno di linux, senza troppi

        proclami e slogan logorroici, quelli prima

        saranno solo anni di

        illusioni

        Purtroppo hai proprio ragione...Speriamo non sia mai così.I cazzari devono continuare ad usare Windows: io vivo sulle loro spalle.
    • Anonimo scrive:
      Re: Si si tante belle parole
      Prima di scrivere leggerezze occorrerebbe capire meglio di cosa si at parlando, fatti un giro qui e leggi una versione più estesa dell'articolo:http://www.datamanager.it/articoli.php?idricercato=17635
      • Anonimo scrive:
        Re: Si si tante belle parole
        Se per te avere un supporto serio ed ufficiale è una leggerezza su da bravo scrivi per la mia gioia (ovviamente gratis visto che il 90% dei linari usa il pinguino più per ideologia che utilità) tutti i driver di cui ho bisogno e quando hai finito ho giusto qualche decina di vg da commissionarti.
  • Anonimo scrive:
    Puntuale come il Natale!
    Ah... ah... ah...Sono ormai 10 anni che sento questa musica:Il 2007 sarà l'anno di LinuxIl 2006 sarà l'anno di LinuxIl 2005 sarà l'anno di LinuxIl 2004 sarà l'anno di LinuxIl 2003 sarà l'anno di LinuxIl 2002 sarà l'anno di LinuxIl 2001 sarà l'anno di LinuxIl 2000 sarà l'anno di LinuxIl 1999 sarà l'anno di LinuxIl 1998 sarà l'anno di Linux[...]
    • Anonimo scrive:
      Re: Puntuale come il Natale!
      Guarda che non c'è niente da ridere, solo da avere pena
      • 5ze247940 scrive:
        Re: Puntuale come il Natale!
        Cmq non mi pare che il mondo open source sia andato cosi male...FF io l'usoOpen office l'usook uso anche mandriva(linux) ma anche sotto windows è un piacere avere gli stessi strumenti...Saro di parte ma non mi pare sia andata cosi male...Rosica oggi rosica l'anno dopo, mi pare ovvio ottenere sempre piu attenzione...Scusate l'italiano ma ora ho proprio fame!"!
        • Staffelli scrive:
          Re: Puntuale come il Natale!
          - Scritto da: 5ze247940
          Cmq non mi pare che il mondo open source sia
          andato cosi
          male...
          FF io l'uso
          Open office l'uso
          ok uso anche mandriva(linux) ma anche sotto
          windows è un piacere avere gli stessi
          strumenti...
          Saro di parte ma non mi pare sia andata cosi
          male...

          Rosica oggi rosica l'anno dopo, mi pare ovvio
          ottenere sempre piu
          attenzione...

          Scusate l'italiano ma ora ho proprio fame!"!Moderat: c'era un tapiro-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 gennaio 2007 00.52-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Anche il 2007 è l'anno di linux
    E' vero che ogni anni ci ripropongono la stessa frase, ma è pur vero che sono almeno 6 anni che linux cresce costantemente. Togliete i server linux (e l'open source in generale) e internet cade come una pera cotta. Se con "anno dell'open", intendete i desktop linux in ogni casa, questo non sarà certo possibile, ma è un dato di fatto che ormai il modello Open Source si stia affermando tra le aziente:firefox, openoffice, mysql, postgresql, php e i modelli aperti come pdf, open document ecc... ecc.. sei anni fa chi li conosceva? nessuno. Adesso chiunque si interessa di un minimo di informatica, conosce almeno uno (ma probabilmente più) di questi nomi citati sopra. Tutto a prescindere dal sistema operativo utilizzato... il che significa che è il MODELLO di sviluppo che si stà affermando.Tutti gli anni sento i sostenitori (o meglio i fanatici) di windows, dire la stessa frase "quest'anno con la nuova versione di windows/explorer/mssql/visual basic/asp ecc.. ecc..., l'open source è spacciato". Invece è sempre lì, che cresce di anno in anno.Sì, possiamo dirlo, anche quest'anno sarà l'anno dell'Open Source ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche il 2007 è l'anno di linux
      e questa è la visione romantica della cosastando un po' più terra terra:- 10 anni fa i server erano tutti unix, ora sono in larga misura linux e al 50% windows, il che vuol dire si che linux è cresciuto, ma a danno di unix, e il grande vincitore comunque rimane windows- certo, fino a 10 anni fa chi conosceva questo e quello? ma questo vale solo per l'open? proprio no, il punto è che a quel tempo c'era un decimo degli utenti informatici, ma soprattutto la cultura informatica era molto meno sviluppata, quindi... si, certo, ora il mondo open è più conosciuto ma fondamentalmente solo perchè la conoscenza media dell'utente informatico si è allargata di molto, il punto anche qui è che ci si scorda di osservare come sia cresciuta molto di più nell'altra direzione- anche sul discorso della diffusione a livello desktop... bisogna anche qui rapportarlo con il numero complessivo di utenti. se prima non conoscevi nessuno che aveva linux sul suo computer e ora ne conosci 2, beh, ci sono due osservazioni:1) linux non c'era, io 10 anni fa conoscevo chi avevo unix2) se si fa una statistica seria, si scopre che in proporzione quelli che avevano unix 10 anni fa sono quelli che hanno linux oggi, ma ad essere ottimistinon a caso stiamo ridendo su tutte le previsioni di "boom" di linux... certo, c'è una crescita, ma se windows cresce più in fretta... non è questo gran che. il segmento PC continua a crescere, e questo qualcuno se lo dovrebbe tenere a mente... il fatto che linux cresca non significa che windows cresce, perchè di fatto cresce anche windows.l'altro piccolo particolare che si sono persi per strada è che all'inizio dell'anno prossimo esce vista, che indipendentemente dalle sue qualità farà da traino al mercato di settore...
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche il 2007 è l'anno di linux
        - Scritto da:
        stando un po' più terra terra:
        - 10 anni fa i server erano tutti unix, ora sono
        in larga misura linux e al 50% windows,Già, anche alle elementari in matematica ti insegnano a calcolare 2 + tanto = ?Quante dita sono queste? Poche! Bravo Giulio, hai preso 10!
        l'altro piccolo particolare che si sono persi per
        strada è che all'inizio dell'anno prossimo esce
        vista, che indipendentemente dalle sue qualità
        farà da traino al mercato di
        settore...Ma potrebbe anche fare da traino per linux e il software open source, almeno per tutti quelli non fessi o che hanno un cervello per capire che ci sono anche scelte più libere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche il 2007 è l'anno di linux
        - Scritto da:
        e questa è la visione romantica della cosa

        stando un po' più terra terra:
        - 10 anni fa i server erano tutti unix, ora sono
        in larga misura linux e al 50% windows, il che
        vuol dire si che linux è cresciuto, ma a danno di
        unix, e il grande vincitore comunque rimane
        windows
        - certo, fino a 10 anni fa chi conosceva questo e
        quello? ma questo vale solo per l'open? proprio
        no, il punto è che a quel tempo c'era un decimo
        degli utenti informatici, ma soprattutto la
        cultura informatica era molto meno sviluppata,
        quindi... si, certo, ora il mondo open è più
        conosciuto ma fondamentalmente solo perchè la
        conoscenza media dell'utente informatico si è
        allargata di molto, il punto anche qui è che ci
        si scorda di osservare come sia cresciuta molto
        di più nell'altra
        direzione
        - anche sul discorso della diffusione a livello
        desktop... bisogna anche qui rapportarlo con il
        numero complessivo di utenti. se prima non
        conoscevi nessuno che aveva linux sul suo
        computer e ora ne conosci 2, beh, ci sono due
        osservazioni:
        1) linux non c'era, io 10 anni fa conoscevo chi
        avevo
        unix
        2) se si fa una statistica seria, si scopre che
        in proporzione quelli che avevano unix 10 anni fa
        sono quelli che hanno linux oggi, ma ad essere
        ottimisti

        non a caso stiamo ridendo su tutte le previsioni
        di "boom" di linux... certo, c'è una crescita, ma
        se windows cresce più in fretta... non è questo
        gran che. il segmento PC continua a crescere, e
        questo qualcuno se lo dovrebbe tenere a mente...
        il fatto che linux cresca non significa che
        windows cresce, perchè di fatto cresce anche
        windows.

        l'altro piccolo particolare che si sono persi per
        strada è che all'inizio dell'anno prossimo esce
        vista, che indipendentemente dalle sue qualità
        farà da traino al mercato di
        settore...beh in linea generale ti do piena ragione, però:"2) se si fa una statistica seria, si scopre che in proporzione quelli che avevano unix 10 anni fa sono quelli che hanno linux oggi, ma ad essere ottimisti"con tutto rispetto penso che non sia così.Sicuramente in gran parte sono ex utenti di unix ma a leggere forum di supporto ci si rende conto che tanti sono proprio newbie e anche giovani e che spesso hanno sì Window, ma anche Linux e windows lo usano solo per giocare.Con rispetto, buone feste
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche il 2007 è l'anno di linux
        Sicuramente tra i tre il grande sconfitto è unix ma è anche vero che molti campi che un tempo erano esclusivi del mondo unix NON SONO STATI EREDITATI da linux bensì da windows.Una volta chi faceva CAD non andava molto lontano da Sun, SGI e IBM con i loro rispettivi Solaris, Irix e AIX.Ora Irix RIP, AIX è sulla strada, Solaris è diventato Open per non affogare ma intanto chi vuole fare cad serio tiene windows per quanto il concetto di "professionista/lavoratore serio" faccia costantemente a pugni con winz e perchè succede questo ?Perchè per fare CAD si usano schede video con un due OO così e per far andare queste schede si usano driver scritti come si deve, cosa che su linux il più delle volte ci si può semplicemente sognare
        • Anonimo scrive:
          Re: Anche il 2007 è l'anno di linux
          - Scritto da:
          Sicuramente tra i tre il grande sconfitto è unix
          ma è anche vero che molti campi che un tempo
          erano esclusivi del mondo unix NON SONO STATI
          EREDITATI da linux bensì da
          windows.io faccio, tra le altre cose, corsi linuxper principianti, e ti garantisco che nessunodi questi era un utente unix, ma in generesi tratta di gente che col computer schiacciavale zanzare: tu tiri una linea su decinedi milioni di utenti che in tutto il mondo hanno mandato a quel paese mr gates per dimostrare il tuo parzialee falso argomento.Unix non ha mai avuto utenti desktop,né tantomeno ha mai avuto decine di milioni di utenti: informati prima di diresciocchezze?
          Perchè per fare CAD si usano schede video con un
          due OO così e per far andare queste schede si
          usano driver scritti come si deve, cosa che su
          linux il più delle volte ci si può semplicemente
          sognareci sono degli strumenti per linux, portati da unix, che fanno paura, ma costano somme molto alte, per architetti, ingegneri, produzioni video di altissimo livello etc: informati,prima di sparare tante sciocchezzequanto ad autocad per es, molta gente userebbe linux da domani mattina se i produttori facessero il porting: la gente non è scema, e tra un sistema a prova di crash, a prova di malware, sicuro e robusto, e uno instabile, le cui prestazioni si deteriorano col tempo, soggetto a ogni tipo di schifezza che circola in rete, con una politica della sicurezza patetica (vedi aggiornamenti mensili) sceglierebbe in breve tempo linux
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Anche il 2007 è l'anno di linux
        Tu credi che Vista sarà un fattore di traino per le vendite di microsoft, anche mantenendo le attuali implementazioni antipirateria e a protezione dei DRM?Io credo proprio di no, si assisterà ad un forte ritardo di passaggio da XP a Vista, con il pericolo concreto per microsoft di perdere per strada una fetta dei suoi utenti a favore di Linux.
        • Anonimo scrive:
          Re: Anche il 2007 è l'anno di linux
          - Scritto da: Enjoy with Us
          Tu credi che Vista sarà un fattore di traino per
          le vendite di microsoft, anche mantenendo le
          attuali implementazioni antipirateria e a
          protezione dei
          DRM?A parte il DRM che non ho capito a cosa ti riferisci esattamente. Se stiamo parlando di TC lo sa anche mia madre che non c'è in vista.Le attuali implementazioni antipirateria cosa dovrebbero fare scusa rallentare la diffusione di vista?Non capisco. Se adesso (proprio ora) vado a comprare un pc mi danno un coupon che mi permetterà di avere vista appena disponibile. Per natale in italia si venderanno 50.000 pc ?(sparo a caso) ci sono già 50.000 Vista potenziali in arrivo!
          Io credo proprio di no, si assisterà ad un forte
          ritardo di passaggio da XP a Vista, con il
          pericolo concreto per microsoft di perdere per
          strada una fetta dei suoi utenti a favore di
          Linux.Sul ritardo hai ragione. Quelli che fanno i numeri per ms non siamo ne io ne te ma bensi le aziende. Attualmente moltissime hanno ancora i pc con windows 2000. Questi probabilmente verranno sostituiti con vista subito. Gli altri aspetteranno. Con la nuova release del so tra qualche anno cambieranno ancora.Cosa c'entra linux con questo? Secondo me assolutamente nulla, linux sul desktop è una chimera che funziona solo per enormi organizzazioni. Sui server invece entrambi i contendenti (Ms e Linux) hanno saputo dimostrare che sanno dell'esistenza dell'altro.E' cosi e resterà cosi per molto tempo.ciao
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Anche il 2007 è l'anno di linux
            ah sono Io che me le sogno certe feature di Vista, tipo autodisabilitazione se all'improvviso non riconosce più la chiave di attivazione come autentica, aggiornamenti automatici ancora più invasivi di XP che consentono di abilitare in qualsiasi momento il supporto al TC e addirittura la individuazione da remoto di Mediafile abusivi ed addirittura la loro cancellazione...Se tu pensi di installare Vista fai pure, ma dopo stai attento a che file carichi sul PC potresti trovarti denunciato in automatico dal tuo PC, magari non subito, ma quando decideranno di attivare quella funzionalità a tua insaputa!
          • Anonimo scrive:
            Re: Anche il 2007 è l'anno di linux
            - Scritto da:
            A parte il DRM che non ho capito a cosa ti
            riferisci esattamente. A quella roba che : secondo dichiarazioni di Bill Gates, sono male, portano alla sfiducia degli utenti verso le aziende e rallenteranno la diffusione di Vista.
            Se stiamo parlando di TC lo sa anche
            mia madre che non c'è in vista.
            Le attuali implementazioni antipirateria
            cosa dovrebbero fare scusa rallentare la
            diffusione di vista?Chiedilo a BillGates.
            Non capisco. Se adesso (proprio ora) vado a
            comprare un pc mi danno un coupon che mi
            permetterà di avere vista appena disponibile.
            Per natale in italia si venderanno 50.000
            pc ?(sparo a caso) ci sono già 50.000 Vista
            potenziali in arrivo!E allora ? Semplice potenza del preinstallato.

            Io credo proprio di no, si assisterà ad

            un forte ritardo di passaggio da XP a

            Vista, con il pericolo concreto per

            microsoft di perdere per strada una

            fetta dei suoi utenti a favore di Linux.
            Sul ritardo hai ragione. Quelli che fanno
            i numeri per ms non siamo ne io ne te ma
            bensi le aziende. Attualmente moltissime
            hanno ancora i pc con windows 2000.
            Questi probabilmente verranno sostituiti
            con vista subito. Cosa ?? Ma sei pazzo ?E' evidente che non hai mai lavorato in un'azienda, altrimenti sapresti che non si cambia MAI qualcosa che funziona da anni per qualcosa che ne' si sa usare ne' si sa se funziona. Ma con che logica ragionate ???
            Gli altri aspetteranno. Con la nuova
            release del so tra qualche anno cambieranno
            ancora.
            Cosa c'entra linux con questo? Secondo me
            assolutamente nulla, linux sul desktop è una
            chimera che funziona solo per enormi
            organizzazioni. Che vuol dire ? Puoi dirmi che va bene in certi ruoli e non per altri, ma che c'entrano le dimensioni dell'organizzazione ?
            Sui server invece entrambi i contendenti
            (Ms e Linux) hanno saputo dimostrare che
            sanno dell'esistenza dell'altro.
            E' cosi e resterà cosi per molto tempo.Pultroppo, finche' non si riuscira' ad avere un mercato meno inquinato da grandi monopolisti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Anche il 2007 è l'anno di linux

        - 10 anni fa i server erano tutti unix, ora sono
        in larga misura linux e al 50% windows, il che
        vuol dire si che linux è cresciuto, ma a danno di
        unix, e il grande vincitore comunque rimane
        windowsNon proprio, anzitutto i server unix continuano ad esistere, ma tutti si dimenticano i main frame, dati per spacciati 15 anni fa e invece sono ancora li vivi e vegeti. Comunque è vero windos e linux si stanno spartendo il mercato dominato dagli unix, ma le percentuali che dai sono corrette se conti in dollari (windows rende di più rispetto a linux in termini assoluti), ma se conti le unità installate ormai le nuove installazioni Linux e bsd superano quelle windows.
        - certo, fino a 10 anni fa chi conosceva questo e
        quello? ma questo vale solo per l'open? proprio
        no, il punto è che a quel tempo c'era un decimo
        degli utenti informatici, ma soprattutto la
        cultura informatica era molto meno sviluppata,
        quindi... si, certo, ora il mondo open è più
        conosciuto ma fondamentalmente solo perchè la
        conoscenza media dell'utente informatico si è
        allargata di molto, il punto anche qui è che ci
        si scorda di osservare come sia cresciuta molto
        di più nell'altra
        direzioneNo, questo proprio non lo condivido. Un tempo gli "smanettoni" erano tutti innamorati di microsoft (anche se faceva in parlarne male) e si esprimevano sempre e solo con prodotti microsoft, oggi invece si dividono più o meno in parti uguali. Linux non ha avuto molto successo tra gli utenti medi, ma tra gli amanti dell'informatica è stato sicuramente una rivoluzione
        - anche sul discorso della diffusione a livello
        desktop... bisogna anche qui rapportarlo con il
        numero complessivo di utenti. se prima non
        conoscevi nessuno che aveva linux sul suo
        computer e ora ne conosci 2, beh, ci sono due
        osservazioni:
        1) linux non c'era, io 10 anni fa conoscevo chi
        avevo
        unix
        2) se si fa una statistica seria, si scopre che
        in proporzione quelli che avevano unix 10 anni fa
        sono quelli che hanno linux oggi, ma ad essere
        ottimisti

        non a caso stiamo ridendo su tutte le previsioni
        di "boom" di linux... certo, c'è una crescita, ma
        se windows cresce più in fretta... non è questo
        gran che. il segmento PC continua a crescere, e
        questo qualcuno se lo dovrebbe tenere a mente...
        il fatto che linux cresca non significa che
        windows cresce, perchè di fatto cresce anche
        windows.

        l'altro piccolo particolare che si sono persi per
        strada è che all'inizio dell'anno prossimo esce
        vista, che indipendentemente dalle sue qualità
        farà da traino al mercato di
        settore...Sul desktop hai ragione, gli utenti passati a linux sono molto pochi rispetto alla massa di utenti windows, ma moltissimi utenti lo hanno provato, probabilmente anche tu almeno un'installazione per vedere di cosa si trttava l'hai fatta.Riguardo a vista, si, porterà soldi da qualche parte, ma non sposterà utenti verso windows, anzi, con la politica dei drm il rischio è proprio che succeda il contrario. Comunque non credo che in microsoft siano sciocchi, se il drm farà danni, correranno ai ripari in qualche modo...
  • Anonimo scrive:
    Ubuntu...
    ...a quanto pare nelle alte sfere delle aziende e nelle societa di analisi e consulenza si devono essere incuriositi e l'hanno finalmente provato...
  • Anonimo scrive:
    l'anno prossimo è l'anno di linux...
    adoro le previsioni per l'anno dopo che vengono reiterate di anno in anno... sarà 10 anni che sento la stessa tiritera
    • Anonimo scrive:
      Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
      - Scritto da:
      adoro le previsioni per l'anno dopo che vengono
      reiterate di anno in anno... sarà 10 anni che
      sento la stessa
      tiriterail 2006 è l'anno delle previsioni
    • Anonimo scrive:
      Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
      - Scritto da:
      adoro le previsioni per l'anno dopo che vengono
      reiterate di anno in anno... sarà 10 anni che
      sento la stessa
      tiriteraE 15 anni che si sente dire "quest'anno lo scudetto e' dell'Inter"... chissa' che questa volta qualcuno non indovini
      • Anonimo scrive:
        Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
        - Scritto da:
        E 15 anni che si sente dire "quest'anno lo
        scudetto e'
        dell'Inter"
        ... chissa' che questa volta qualcuno non indoviniQuindi dici che quest'anno 50 milioni di italiani vinceranno la lotteria di capodanno?
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
          No però l'Inter lo scudetto dopo 15 anni lo potrebbe vincere addirittura per due anni di fila (il primo l'anno scorso a tavolino) il secondo quest'anno, dopo aver azoppato tutte le pretendenti più titolate, tranne la Roma che non a caso è la diretta inseguitrice.Tornando a Linux, il 2007 non sarà certo l'anno della sua diffusione sui desktop degli utenti, ma se Vista sarà cosi DRM compliant come promettono, vedrete che nel giro di pochi anni Windows potrebbe fare la fine di OS2.
          • Anonimo scrive:
            Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
            - Scritto da: Enjoy with Us
            No però l'Inter lo scudetto dopo 15 anni lo
            potrebbe vincere addirittura per due anni di filaquindi?Ci sono relazioni con la lotteria di capodanno?O con Linux?
        • Anonimo scrive:
          Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
          - Scritto da:
          - Scritto da:


          E 15 anni che si sente dire "quest'anno lo

          scudetto e'

          dell'Inter"

          ... chissa' che questa volta qualcuno non
          indovini

          Quindi dici che quest'anno 50 milioni di italiani
          vinceranno la lotteria di
          capodanno?Qual è il nesso fra la lotteria (che è ad estrazione) e l'anno di Linux (che è un OS che si può scegliere)?
          • Anonimo scrive:
            Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
            - Scritto da:
            Qual è il nesso fra la lotteria (che è ad
            estrazione) e l'anno di Linux (che è un OS che si
            può
            scegliere)?Sei un po' corto, eh?Qual è il nesso fra l'Inter e Linux?
          • Anonimo scrive:
            Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
            - Scritto da:
            Sei un po' corto, eh?
            Qual è il nesso fra l'Inter e Linux?a parte quello ovvio, aggiungo (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Sei un po' corto, eh?

            Qual è il nesso fra l'Inter e Linux?

            a parte quello ovvio, aggiungo (rotfl)Da quello che ho capito io:L'inter (anche se dopo 15 anni) lo scudetto l'ha vinto.Potrebbe arrivare anche l'anno di linux prima o poi.E adesso mi spieghi il nesso con la lotteria, visto che sono corto ?
          • Anonimo scrive:
            Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
            - Scritto da:
            Da quello che ho capito io:
            L'inter (anche se dopo 15 anni) lo scudetto l'ha
            vinto.
            Potrebbe arrivare anche l'anno di linux prima o
            poi.

            E adesso mi spieghi il nesso con la lotteria,
            visto che sono
            corto ?continui ad essere corto.Molto corto.Siaa) la probabilità dell'inter di vincere lo scudetto e b) la probabilità di linux di sfondare nel 2007supponiamo che a) valga 1/15: è lecito aspettarsi la vittoria ogni 15 anni.supponiamo che b) valga 0.00000001: aspetta e spera.Il problema e che voi credete che siccome l'inter probabilmente vincerà lo scudetto (probabilità normalmente bassina, ma realistica) allora per qualche magica ragione anche voi avete la *STESSA* probabilità invece del meritato 0.00000001%Ma roftl!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!E adesso non state a sindacare sulle cifre 1/15 o 0.00000001%..il concetto è sono probabilità *DIVERSE* e non correlate, esattamente come quella che io vinca la lotteria di capodanno (la probabilità è ancora inferiore, ma non conterebbe, secondo voi... d'altra parte l'inter forse vince lo scudetto :) )
          • Anonimo scrive:
            Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
            - Scritto da:
            - Scritto da:


            Da quello che ho capito io:

            L'inter (anche se dopo 15 anni) lo scudetto l'ha

            vinto.

            Potrebbe arrivare anche l'anno di linux prima o

            poi.



            E adesso mi spieghi il nesso con la lotteria,

            visto che sono

            corto ?

            continui ad essere corto.
            Molto corto.
            Sia
            a) la probabilità dell'inter di vincere lo
            scudetto

            e
            b) la probabilità di linux di sfondare nel 2007

            supponiamo che a) valga 1/15: è lecito aspettarsi
            la vittoria ogni 15
            anni.
            supponiamo che b) valga 0.00000001: aspetta e
            spera.
            Il problema e che voi credete che siccome l'inter
            probabilmente vincerà lo scudetto (probabilità
            normalmente bassina, ma realistica) allora per
            qualche magica ragione anche voi avete la
            *STESSA* probabilità invece del meritato
            0.00000001%
            Ma roftl!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

            E adesso non state a sindacare sulle cifre 1/15 o
            0.00000001%..il concetto è sono probabilità
            *DIVERSE* e non correlate, esattamente come
            quella che io vinca la lotteria di capodanno (la
            probabilità è ancora inferiore, ma non
            conterebbe, secondo voi... d'altra parte l'inter
            forse vince lo scudetto :)
            )

            Guarda, qui l'unica cosa che si sfonda è windows: le probabilità che devi formattare l'hard disk dopo tre giorni d'utilizzo sono il 100%.....
          • Anonimo scrive:
            Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
            - Scritto da:
            Guarda, qui l'unica cosa che si sfonda è windows:
            le probabilità che devi formattare l'hard disk
            dopo tre giorni d'utilizzo sono il
            100%.....Si cmabia discorso e si trolla, eh?
          • Anonimo scrive:
            Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
            - Scritto da:
            - Scritto da:


            Da quello che ho capito io:

            L'inter (anche se dopo 15 anni) lo scudetto l'ha

            vinto.

            Potrebbe arrivare anche l'anno di linux prima o

            poi.



            E adesso mi spieghi il nesso con la lotteria,

            visto che sono

            corto ?

            continui ad essere corto.
            Molto corto.
            Sia
            a) la probabilità dell'inter di vincere lo
            scudetto

            e
            b) la probabilità di linux di sfondare nel 2007

            supponiamo che a) valga 1/15: è lecito aspettarsi
            la vittoria ogni 15
            anni.
            supponiamo che b) valga 0.00000001: aspetta e
            spera.
            Il problema e che voi credete che siccome l'inter
            probabilmente vincerà lo scudetto (probabilità
            normalmente bassina, ma realistica) allora per
            qualche magica ragione anche voi avete la
            *STESSA* probabilità invece del meritato
            0.00000001%
            Ma roftl!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

            E adesso non state a sindacare sulle cifre 1/15 o
            0.00000001%..il concetto è sono probabilità
            *DIVERSE* e non correlate, esattamente come
            quella che io vinca la lotteria di capodanno (la
            probabilità è ancora inferiore, ma non
            conterebbe, secondo voi... d'altra parte l'inter
            forse vince lo scudetto :)
            )E qui dimostri di essere tu molto, molto corto.Io indico la luna e tu guardi il dito.Cerco di spiegartelo visto che tu non ci arrivi:Era uso dire "questo è l'anno dell'inter". Puntualmente questa tesi veniva smentita, al punto che qualcuno è arrivava a dire "ogni anno è l'anno buono per l'inter".Fino a quando l'inter lo scudetto l'ha vinto davvero! (E magari ne vince un altro).Allo stesso modo si dice "ogni anno è l'anno di linux". Chissà che quest'anno qualcuno indovini...Qui non si tratta di probabilità (ma dalle argomentazioni che porti si capisce che non sei un esperto in materia) perchè mentre per l'inter la probabilità di vincere lo scudetto è 1/20 (quante sono le squadre di calcio... non quanti sono gli anni), per linux VS win non esiste un modo di stabilire una probabilità.Si tratta di una sorta di avvertimento, se così si può dire: attenti che prima o poi l'anno di linux potrebbe arrivare.Chiaro o ri serve un disegnino? (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
            - Scritto da:
            E qui dimostri di essere tu molto, molto corto.sentiamo, l'esimio matematico!
            Io indico la luna e tu guardi il dito.trovata nei baci perugina?
            Cerco di spiegartelo visto che tu non ci arrivi:
            Era uso dire "questo è l'anno dell'inter".
            Puntualmente questa tesi veniva smentita, al
            punto che qualcuno è arrivava a dire "ogni anno è
            l'anno buono per
            l'inter".fino a qui ci siamo.
            Fino a quando l'inter lo scudetto l'ha vinto
            davvero! (E magari ne vince un
            altro).
            Allo stesso modo si dice "ogni anno è l'anno di
            linux". Chissà che quest'anno qualcuno
            indovini...perchè si dovrebbe indovinare?E' una vana illusione.
            Qui non si tratta di probabilità (ma dalle
            argomentazioni che porti si capisce che non sei
            un esperto in materia) perchè mentre per l'inter
            la probabilità di vincere lo scudetto è 1/20(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)io non sono esperto in materia!!!!!!!!!!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Si tratta di una sorta di avvertimento, se così
            si può dire: attenti che prima o poi l'anno di
            linux potrebbe
            arrivare.'mo me lo segno.
            Chiaro o ri serve un disegnino? (rotfl)no.Non serve il disegnino per capire che non hai nemmeno una lontana base di logica nella tua testolina open source ma closed mind!
          • Anonimo scrive:
            Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            E qui dimostri di essere tu molto, molto corto.

            sentiamo, l'esimio matematico!


            Io indico la luna e tu guardi il dito.

            trovata nei baci perugina?
            No, l'ho letta da qualche parte e trovo calzi a pennello!

            Cerco di spiegartelo visto che tu non ci arrivi:

            Era uso dire "questo è l'anno dell'inter".

            Puntualmente questa tesi veniva smentita, al

            punto che qualcuno è arrivava a dire "ogni anno
            è

            l'anno buono per

            l'inter".

            fino a qui ci siamo.


            Fino a quando l'inter lo scudetto l'ha vinto

            davvero! (E magari ne vince un

            altro).


            Allo stesso modo si dice "ogni anno è l'anno di

            linux". Chissà che quest'anno qualcuno

            indovini...

            perchè si dovrebbe indovinare?
            E' una vana illusione.Continui ad avere i paraocchi.Non ha importanza se l'anno di linux sarà il 2007, il 2008 o il 2020.Fatto sta che (come l'inter) potrebbe arrivare.

            Qui non si tratta di probabilità (ma dalle

            argomentazioni che porti si capisce che non sei

            un esperto in materia) perchè mentre per l'inter

            la probabilità di vincere lo scudetto è 1/20

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            io non sono esperto in materia!!!!!!!!!!!
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Già, tu.

            Si tratta di una sorta di avvertimento, se così

            si può dire: attenti che prima o poi l'anno di

            linux potrebbe

            arrivare.

            'mo me lo segno.



            Chiaro o ri serve un disegnino? (rotfl)


            no.
            Non serve il disegnino per capire che non hai
            nemmeno una lontana base di logica nella tua
            testolina open source ma closed
            mind!Non hai argomenti e trolli, eh? (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
            - Scritto da:
            No, l'ho letta da qualche parte e trovo calzi a
            pennello!Quello che 'trovi' tu è del tutto inattendibile.Infatti tu 'trovi' che ogni squadra di calcio ha la stessa probabilità di vincere la scudetto, come se il calcio si giocassa alla morra cinese (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Continui ad avere i paraocchi.io?(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            Non ha importanza se l'anno di linux sarà il
            2007, il 2008 o il
            2020.
            Fatto sta che (come l'inter) potrebbe
            arrivare.anche babbo jenna jameson vestita da babbo natale potrebbe arrivare a casa mia il 25 dicembre, ma io non vado sui forum ad auspicarlo come un fatto realistico (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
            rispondendo in altro modo...massì... uqesto non sarà l'anno di linux, forse, ma quello della speranza che sia l'anno di linux!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
      - Scritto da:
      adoro le previsioni per l'anno dopo che vengono
      reiterate di anno in anno... sarà 10 anni che
      sento la stessa
      tiriteraCome per Windows.Da quant'è che dite che col nuovo Winshit finiranno i problemi di virus, crash, spyware, trojan, ecc, ecc?Eppure siete ancora tutti lì a formattare, formattare, formattare....
      • Anonimo scrive:
        Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
        - Scritto da:
        Come per Windows.Come per Windows?Finalmente ammettete di non essere diversi!
        • Anonimo scrive:
          Re: l'anno prossimo è l'anno di linux...
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          Come per Windows.

          Come per Windows?
          Finalmente ammettete di non essere diversi!Infatti non siamo diversi. Usiamo un OS diverso! (linux)
  • Anonimo scrive:
    Sì sì, certo. Come no!:-)
    Sì sì, certo. Come no!:-)
  • Anonimo scrive:
    2007 anno della debian e non si discute
    c.d.o.E chi non usa debian non potrà mai avere il mio culendario del 2007. Mi avete capito? Mai!
    • Anonimo scrive:
      Re: 2007 anno della debian e non si disc
      IMVHO è l'anno della Debian ormai da molto, nessuna distro si è rivelata migliore per derivarne altre mirate agli usi più svariati: Knoppix, Mepis, Ubuntu, e tante altre.Debian è un ottima base su cui costruire distro in genere meno conservative e più facili di quella di partenza, grazie soprattutto al sistema di gestione dei pacchetti ineguagliato e al rigore e all'attenzione alla stabilità e alla conformità alle linee guida, cosa che fornisce un prodotto molto più prevedibile e stabile, facilitando chi deve usarlo come base per versioni modificate.Ormai è partito un meccanismo, un "circolo virtuoso", che facilita molto più che in passato lo sviluppo di versioni derivate destinate ai comuni mortali, Ubuntu, Kubuntu, etc., in particolare, si possono già considerare più facili di Windows 2000/XP e poco meno facili di Vista, che comunque, a sua volta, è battuto in facilità da MacOSX.Per gli utenti che non vogliono assolutamente sapere niente di informatica, l'unica scelta sensata è ancora il Mac, per gli altri, se non hanno necessità inderogabile di qualche SW disponibile esclusivamente su Windows, Ubuntu è già un opzione da considerare.
      • Anonimo scrive:
        Re: 2007 anno della debian e non si disc
        - Scritto da:
        IMVHO è l'anno della Debian ormai da molto,
        nessuna distro si è rivelata migliore per
        derivarne altre mirate agli usi più svariati:
        Knoppix, Mepis, Ubuntu, e tante
        altre.
        Debian è un ottima base su cui costruire distro
        in genere meno conservative e più facili di
        quella di partenza, grazie soprattutto al sistema
        di gestione dei pacchetti ineguagliato e al
        rigore e all'attenzione alla stabilità e alla
        conformità alle linee guida, cosa che fornisce un
        prodotto molto più prevedibile e stabile,
        facilitando chi deve usarlo come base per
        versioni
        modificate.
        Ormai è partito un meccanismo, un "circolo
        virtuoso", che facilita molto più che in passato
        lo sviluppo di versioni derivate destinate ai
        comuni mortali, Ubuntu, Kubuntu, etc., in
        particolare, si possono già considerare più
        facili di Windows 2000/XP e poco meno facili di
        Vista, che comunque, a sua volta, è battuto in
        facilità da
        MacOSX.
        Per gli utenti che non vogliono assolutamente
        sapere niente di informatica, l'unica scelta
        sensata è ancora il Mac, per gli altri, se non
        hanno necessità inderogabile di qualche SW
        disponibile esclusivamente su Windows, Ubuntu è
        già un opzione da
        considerare.
        io mi tengo windows, spero questo non ti crei problemi esistenziali.
        • Anonimo scrive:
          Re: 2007 anno della debian e non si disc
          - Scritto da:

          - Scritto da: [...]

          Per gli utenti che non vogliono assolutamente

          sapere niente di informatica, l'unica scelta

          sensata è ancora il Mac, per gli altri, se non

          hanno necessità inderogabile di qualche SW

          disponibile esclusivamente su Windows, Ubuntu è

          già un opzione da

          considerare.


          io mi tengo windows, spero questo non ti crei
          problemi
          esistenziali.Assolutamente no, io ho sia Kubuntu che Windows, mai stato GNUlebano in vita mia :)
          • Anonimo scrive:
            Re: 2007 anno della debian e non si disc
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:
            [...]


            Per gli utenti che non vogliono assolutamente


            sapere niente di informatica, l'unica scelta


            sensata è ancora il Mac, per gli altri, se non


            hanno necessità inderogabile di qualche SW


            disponibile esclusivamente su Windows, Ubuntu
            è


            già un opzione da


            considerare.




            io mi tengo windows, spero questo non ti crei

            problemi

            esistenziali.
            Assolutamente no, io ho sia Kubuntu che Windows,
            mai stato GNUlebano in vita mia
            :)Complimenti sei la prima persona sensata che leggo su questo forum,fino ad ora credevo questo fosse solo un posto dove si insulta chi la pensa diversamente.Sinceramente sono un pò stanco di leggere post di persone (e purtroppo devo dire che la maggioranza sono linari) che non trovano di meglio che insultarsi.Considerare utonti chi usa Windows significa non avere la minima conoscenza del panorama informatico, il pensare che solo chi usa linux possa essere esperto dimostra la poca intelligenza di certe persone, che non si rendono conto che una persona che si avvicina per la prima volta a un PC non diventa automaticamente subito brava se gli si fà usare Linux invece di Windows.In oltre quando si parla di SO e di programmi in genere non bisogna dimenticare che la diffusione dipende molto anche da chi li vende, e nessun venditore consiglierà mai a un utente inesperto un SO o un software su cui non abbia un ricavo, per essere chiari se entrate in un negozio e chiedete un programma per l'ufficio cosa pensate vi consiglino Office (Microsoft) o Openoffice (free),mi sembra chiaro il programma su cui hanno un ricarico.
  • Anonimo scrive:
    E te pareva
    Siamo a fine anno, quindi non poteva assolutamente mancare il buon proposito "il prossimo anno sarà quello di linux", immancabile come la copertina di time o un vomito party dopo una mistura di champagne e spumante di bassa qualità...Amen, crediamoci... prima o dopo...
    • Anonimo scrive:
      Re: E te pareva
      - Scritto da:
      Siamo a fine anno, quindi non poteva
      assolutamente mancare il buon proposito "il
      prossimo anno sarà quello di linux", immancabile
      come la copertina di time o un vomito party"Vomito party"? Mai sentiti. Probabilmente quelli che dici tu sono party normali, ma la gente vomita quando ti vede arrivare.
      • Anonimo scrive:
        Re: E te pareva
        Te se hai da vomitare, ti trattieni ? Inghiotti ?No, espelli quindi il vomito parte e visto il clima di festa, party.No Vomit, No Party
  • Anonimo scrive:
    Sì, come no.Solita favoletta speculativa
    Tutte queste chiacchiere servono per installare roba opensource nei PC nelle aziende e permettere a società di terzi e consociate di lucrar soldi con assistenza su quei sistemi con roba opensource, ovviamente fatturata alla fine molto più alta di prima ma diluita nel tempo facendo apparire un risparmio che in realtà non c'è mai, anzi.
    • Alessandrox scrive:
      Re: Sì, come no.Solita favoletta specula
      - Scritto da:
      Tutte queste chiacchiere servono per installare
      roba opensource nei PC nelle aziende e permettere
      a società di terzi e consociate di lucrar soldi
      con assistenza su quei sistemi con roba
      opensource, ovviamente fatturata alla fine molto
      più alta di prima ma diluita nel tempo facendo
      apparire un risparmio che in realtà non c'è mai,
      anzi.Mah dipende...
      • Anonimo scrive:
        Re: Sì, come no.Solita favoletta specula
        Ricorda che i furbi si trovano dapperutto, non sta scritto da nessuna parte che il consulente pro microsoft sia un venditore di patate mentre quello open un santo. Una cosa poi che si impara a proprie spese è che se una volta andava di moda far pagare la prima botta cara e le successive poco adesso si fa il contrario: mini rata di qui, finanziamento agevolato di là, intanto basta la busta del pane ed il buon vecchio conto della serva per rendersi conto di rischiare diprenderlo in bucio tanto così...
        • Alessandrox scrive:
          Re: Sì, come no.Solita favoletta specula
          - Scritto da:
          Ricorda che i furbi si trovano dapperutto, non
          sta scritto da nessuna parte che il consulente
          pro microsoft sia un venditore di patate mentre
          quello open un santo. Una cosa poi che si impara
          a proprie spese è che se una volta andava di moda
          far pagare la prima botta cara e le successive
          poco adesso si fa il contrario: mini rata di qui,
          finanziamento agevolato di là, intanto basta la
          busta del pane ed il buon vecchio conto della
          serva per rendersi conto di rischiare diprenderlo
          in bucio tanto
          così...Sono sostanzialmente daccordoInfatti... ho detto dipende.Ci sono buoni prodotti open e closed, ci sono ciofeche open e closed e cosi' tra i venditori.La speculazione c'e' dappertutto ma bollare questa notizia come mera *favoletta speculativa* e' appunto un atteggiamento di parte, ideologico e per niente obbiettivo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sì, come no.Solita favoletta specula
      E' molto ragionevole ritenere che il livello di "pescecanaggine" dei fornitori di servizi sia "platform independent".Alle aziende, di linux, più che il risparmio sulle licenze, potrebbe piacere non avere a che fare col "satanico" controllo delle stesse praticato da MS.Ogni semplificazione può comportare vantaggi in termini di ore lavorative risparmiate che superano il mero costo delle licenze.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sì, come no.Solita favoletta specula
        - Scritto da:
        E' molto ragionevole ritenere che il livello di
        "pescecanaggine" dei fornitori di servizi sia
        "platform
        independent".
        Alle aziende, di linux, più che il risparmio
        sulle licenze, potrebbe piacere non avere a che
        fare col "satanico" controllo delle stesse
        praticato da
        MS.
        Ogni semplificazione può comportare vantaggi in
        termini di ore lavorative risparmiate che
        superano il mero costo delle
        licenze.E Linux sarebbe una semplificazione ? Ma dove ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Sì, come no.Solita favoletta specula
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          E' molto ragionevole ritenere che il livello di

          "pescecanaggine" dei fornitori di servizi sia

          "platform

          independent".

          Alle aziende, di linux, più che il risparmio

          sulle licenze, potrebbe piacere non avere a che

          fare col "satanico" controllo delle stesse

          praticato da

          MS.

          Ogni semplificazione può comportare vantaggi in

          termini di ore lavorative risparmiate che

          superano il mero costo delle

          licenze.

          E Linux sarebbe una semplificazione ? Ma dove ?Forse sei rimasto ai tempi in cui linux era molto più difficile di ora.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Sì, come no.Solita favoletta specula
            Beh almeno Linux non ti richiede dei codici di attivazione, non te li controlla ossessivamente ad ogni collegamento ad internet, pronto a chiuderti il S.O. se secondo Lui c'è qualche anomalia. Aspettiamo a vedere i problemi di gestione che ci saranno con Vista specie nelle medie e piccole imprese, poi ne riparleremo
          • Anonimo scrive:
            Re: Sì, come no.Solita favoletta specula
            - Scritto da: Enjoy with Us
            Beh almeno Linux non ti richiede dei codici di
            attivazione, non te li controlla ossessivamente
            ad ogni collegamento ad internet, pronto a
            chiuderti il S.O. se secondo Lui c'è qualche
            anomalia. Aspettiamo a vedere i problemi di
            gestione che ci saranno con Vista specie nelle
            medie e piccole imprese, poi ne
            riparleremoIn Linux non funziona nulla, riconfigurare il sistema, installare applicazioni è un disastro. Il 99% dei driver per l'hardware sono pietosi, mancano API standard multimediali come le DirectX, manca un installatore standard, le dipendenze di librerie si sprecano e ci si deve preoccupare di controllarle ed ogni distro offre qualche cosa per aiutare teoricamente che alla fine sistematicamente non funziona appena si prova ad installare qualcosa che non sia stato impacchettato per quella distro medesima. Linux è solo fonte di problemi. Finchè deve far girare un server va bene, ma prova a farci altro ed impazzisci..
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Sì, come no.Solita favoletta specula
            Guarda che in ambito aziendale solitamente serve che giri un programma tipo office e 1 o 2 programmi specifici dell'azienda e questo senza variazioni su tutti i PC dell'azienda.Quindi è relativamente facile passare da Windows a Linux: Basta sostituire MS Office con Open Office o Star Office (e non mi venite a dire che è complicato installarli) e installare quel paio di altri programmini (i soliti database aziendali specifici)necessari ed il gioco è fatto.Eventuali difficoltà di Linux sono solitamente nel pilotaggio di schede grafiche ultraspinte (mai viste in ambito aziendale) o di hardware ultramoderno (anche questo raramente reperibile, anzi casomai è vero il contrario).Quanto alla mancanza di assistenza dei programmi Open, hai mai provato quella microsoft? Io si, con risultati tutt'altro che positivi, molto meglio per le aziende medie medio/grandi assumere tecnici competenti che si incarichino della gestione del sistema.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sì, come no.Solita favoletta specula
      - Scritto da:
      Tutte queste chiacchiere servono per installare
      roba opensource nei PC nelle aziende e permettere
      a società di terzi e consociate di lucrar soldi
      con assistenza su quei sistemi con roba
      opensource, ovviamente fatturata alla fine molto
      più alta di prima ma diluita nel tempo facendo
      apparire un risparmio che in realtà non c'è mai,
      anzi.fammi capire per i sistemi non open l'assistenza non serve?
      • Anonimo scrive:
        Re: Sì, come no.Solita favoletta specula
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Tutte queste chiacchiere servono per installare

        roba opensource nei PC nelle aziende e
        permettere

        a società di terzi e consociate di lucrar soldi

        con assistenza su quei sistemi con roba

        opensource, ovviamente fatturata alla fine molto

        più alta di prima ma diluita nel tempo facendo

        apparire un risparmio che in realtà non c'è mai,

        anzi.

        fammi capire per i sistemi non open l'assistenza
        non
        serve?C'è sempre qualcuno che pensa che con Windows si possa delegare l'amministrazione di sistema allo smanettone punta e clicka dell'ufficio... :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Sì, come no.Solita favoletta specula
      - Scritto da:
      Tutte queste chiacchiere servono per installare
      roba opensource nei PC nelle aziende e permettere
      a società di terzi e consociate di lucrar soldi
      con assistenza su quei sistemi con roba
      opensource, ovviamente fatturata alla fine molto
      più alta di prima ma diluita nel tempo facendo
      apparire un risparmio che in realtà non c'è mai,
      anzi.sempre meglio che installare le luride schifezze che piacciono tanto a te
      • Anonimo scrive:
        Re: Sì, come no.Solita favoletta specula
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Tutte queste chiacchiere servono per installare

        roba opensource nei PC nelle aziende e
        permettere

        a società di terzi e consociate di lucrar soldi

        con assistenza su quei sistemi con roba

        opensource, ovviamente fatturata alla fine molto

        più alta di prima ma diluita nel tempo facendo

        apparire un risparmio che in realtà non c'è mai,

        anzi.
        sempre meglio che installare le luride schifezze
        che piacciono tanto a
        teI fanatici come te rendono opensource e linux le cose inutili che sono.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sì, come no.Solita favoletta specula
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Tutte queste chiacchiere servono per
          installare


          roba opensource nei PC nelle aziende e

          permettere


          a società di terzi e consociate di lucrar
          soldi


          con assistenza su quei sistemi con roba


          opensource, ovviamente fatturata alla fine
          molto


          più alta di prima ma diluita nel tempo facendo


          apparire un risparmio che in realtà non c'è
          mai,


          anzi.

          sempre meglio che installare le luride schifezze

          che piacciono tanto a

          te

          I fanatici come te rendono opensource e linux le
          cose inutili che sono.Sono inutili perche' non li usa il 90% della gente? Complimenti, vedo che sei fiero della tua mediocrita'.
  • Anonimo scrive:
    2007 anno dell'opensource
    Qualcosa sta cambiando!Dal 1999 al 2006 erano gli anni di linux
    • Anonimo scrive:
      Re: 2007 anno dell'opensource
      - Scritto da:
      Qualcosa sta cambiando!

      Dal 1999 al 2006 erano gli anni di linux(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Alucard scrive:
      Re: 2007 anno dell'opensource
      - Scritto da:
      Qualcosa sta cambiando!

      Dal 1999 al 2006 erano gli anni di linuxlol(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: 2007 anno dell'opensource
      Si guarda c'è un dominio...Stalmann dal centro dell'antartide lanciava proclami al mondo: "8 milioni di distro!", "Gnutemberg e Mazzetto (dicesi meglio come "mazzo alle 4 del mattino dietro una shell" ma x questioni di rima accontentiamoci): Linaro perfetto" oltre all'immancabile "Vincere e Vinceremo" attualmente fermo ad un più pratico "Compilare e Compileremo" // Intanto le brigate linare con rigorosa maglietta nera "GNU Linux ? Chiedi a me!" (ma chi è che si va a fidare di uno che va in giro vestito così...) organizzavano manifestazioni con tanto di rito sacro de la beatificazione di Torvalds contro il demonio, Guglielmo "Cerbero" Cancelli, idealizzato con una protesi a forma di draga come neanche picasso in uno dei suoi deliri ci sarebbe arrivato...Un dominio...
    • Anonimo scrive:
      Re: 2007 anno dell'opensource

      Dal 1999 al 2006 erano gli anni di linuxDevono pur cambiare ogni tanto, prima erano gli anni del "ritorno di Amiga"...
  • belze scrive:
    Obbiettivamente
    credo che ancora sia presto per dire una cosa del genere.Penso che per questo "salto di qualità" sia ancora presto, l'ignoranza ancora molta e l'atteggiamento di molti all'interno del mondo open è ancora da perfezionare. Anche linux e l'open source in generale devono giungere ad un adeguato livello di standard prima di essere davvero determinanti. Le cose si stanno muovendo nella giusta direzione, siamo ottimisti, ma il 2007 è forse troppo precoce.(linux)
    • Alessandrox scrive:
      Re: Obbiettivamente
      - Scritto da: belze
      credo che ancora sia presto per dire una cosa del
      genere.
      Penso che per questo "salto di qualità" sia
      ancora presto, l'ignoranza ancora molta e
      l'atteggiamento di molti all'interno del mondo
      open è ancora da perfezionare. Anche linux e
      l'open source in generale devono giungere ad un
      adeguato livello di standard prima di essere
      davvero determinanti. Le cose si stanno muovendo
      nella giusta direzione, siamo ottimisti, ma il
      2007 è forse troppo
      precoce.
      (linux)Che vuol dire "elevato livello di standard"?Puoi spiegare meglio? Grazie
    • Anonimo scrive:
      Re: Obbiettivamente
      - Scritto da: belze
      credo che ancora sia presto per dire una cosa del
      genere.
      Penso che per questo "salto di qualità" sia
      ancora presto, l'ignoranza ancora molta e
      l'atteggiamento di molti all'interno del mondo
      open è ancora da perfezionare. Anche linux e
      l'open source in generale devono giungere ad un
      adeguato livello di standard prima di essere
      davvero determinanti. Le cose si stanno muovendo
      nella giusta direzione, siamo ottimisti, ma il
      2007 è forse troppo
      precoce.
      (linux)Forse, però le grandissime aziende che considerano Linux uno strumento utilizzabile e vantaggioso cominciano a essere parecchie, le aziende più piccole potrebbero iniziare a seguire a ruota.
      • 5ze247940 scrive:
        Re: Obbiettivamente
        O magari(ironico leggendo l'articolo..) non si stava riferendo al mercato Italiano.Non confonderei la nostra(Italiana) situazione con quella mondiale...Damn, triste essere sempre il fanalino di coda...Maledetta Microsoft...
      • Anonimo scrive:
        Re: Obbiettivamente

        Forse, però le grandissime aziende che
        considerano Linux uno strumento utilizzabile e
        vantaggioso cominciano a essere parecchie, le
        aziende più piccole potrebbero iniziare a seguire
        a
        ruota.Secondo me se pensate che le grandi aziende hanno scelto linux gettando via ms sbagliate e di molto. La guerra di religione in campo business semplicemente non esiste! Non c'è un responsabile IT che va dall'amministratore delegato e dice "buttiamo via tutto perchè è meglio linux!" c'è un responsabile che dice " l'azienda xy che sviluppa il gestionale zz che costa 100.000 euro dice che è meglio oracle su linux." Quindi comprano un server ibm da 25.000 euro, una suse enterprise con supporto 24h che costa 3000 euro l'anno e danno quei 15/20k a oracle!Non c'è la guerra quando ci sono di mezzo i soldini, la guerra la fanno i soliti invasati qua su PI (che beffardamente gira su un sistema MS!) ciaoo
  • Anonimo scrive:
    2007 anno del Mac, lo dico io
    Come da titolo: "2007 anno del Mac, lo dico io" :D(apple)
    • Anonimo scrive:
      Re: 2007 anno del Mac, lo dico io
      parlando seriamente, mi aspetto che nell'anno prossimo ci sia un aumento nella diffusione del mac come hardware a cui non corrisponderà però un aumento nella diffusione di mac os x...l'incremento di vendite nei mac era stato ampiamente pronosticato dagli analisti, i quali sostenevano (e i fatti danno loro ragione) che la possibilità di installarci windows avrebbe dato ai mac una spinta consistente... così è stato.i mac si diffonderanno maggiormente, ma verranno maggiormente impiegati come pc...
      • Anonimo scrive:
        Re: 2007 anno del Mac, lo dico io
        - Scritto da:
        parlando seriamente, mi aspetto che nell'anno
        prossimo ci sia un aumento nella diffusione del
        mac come hardware a cui non corrisponderà però un
        aumento nella diffusione di mac os
        x...Me lo aspetto anch'io, l'Open Source se la passerà bene, più accettato e diffuso, ma la vera star sarà il Mac.

        l'incremento di vendite nei mac era stato
        ampiamente pronosticato dagli analisti, i quali
        sostenevano (e i fatti danno loro ragione) che la
        possibilità di installarci windows avrebbe dato
        ai mac una spinta consistente... così è
        stato.
        Il bello è che non è affatto detto che poi il macaco sfrutti questa possibilità, ma il solo fatto di averla lo rassicura sulla flessibilità e versatilità della piattaforma hW scelta, rimuovendo molte remore all'acquisto che magari sono soltanto psicologiche e non legate a a fatti oggettivi.
        i mac si diffonderanno maggiormente, ma verranno
        maggiormente impiegati come
        pc...Giustamente, è il loro target, ma questo li renderà molto più pericolosi di Linux per MS.Linux, d'altra parte, si affermerà ancora di più nei server.
      • Anonimo scrive:
        Re: 2007 anno del Mac, lo dico io

        i mac si diffonderanno maggiormente, ma verranno
        maggiormente impiegati come
        pc...dopo aver provato OSX in un paio di mesi disinstalli windows
        • MeX scrive:
          Re: 2007 anno del Mac, lo dico io

          dopo aver provato OSX in un paio di mesi
          disinstalli
          windowsdopo un paio di minuti intendi... il vantaggio del doppio OS è solo ed esclusivamente per i videogiochi... anche perchè con OpenOffice non ci sono nemmeno più i problemi di Word Exell e similari...
          • 5ze247940 scrive:
            Re: 2007 anno del Mac, lo dico io
            anno dell'aumento di (ex)consulenti informatici nelle fila dei lavoratori McDonald's..Cavoli!!!Certe cose si fanno non si ciarlano( o scrivono..)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 dicembre 2006 12.49-----------------------------------------------------------
          • MeX scrive:
            Re: 2007 anno del Mac, lo dico io
            Modificato dall' autore il 19 dicembre 2006 12.49
            --------------------------------------------------??? penso che la tua tastiera abbia dei problemi
          • Anonimo scrive:
            Re: 2007 anno del Mac, lo dico io
            - Scritto da: MeX
            ??? penso che la tua tastiera abbia dei problemiQuesto e' evidente fin dal nick che ha usato per iscriversi. (rotfl)
          • MeX scrive:
            Re: 2007 anno del Mac, lo dico io
            (rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: 2007 anno del Mac, lo dico io
      - Scritto da:
      Come da titolo: "2007 anno del Mac, lo dico io"In effetti il Mac è una delle migliori piattaforme disponibili per Windows Vista.Saluti.
Chiudi i commenti