Sina Estavi: comprò il primo tweet di Jack Dorsey (NFT), ora è nei guai

Comprò il primo tweet di Dorsey (NFT), arrestato

Sina Estavi, numero uno di Bridge Oracle e CryptoLand, sarebbe stato arrestato in Iran con l'accusa di aver perturbato il sistema economico.
Sina Estavi, numero uno di Bridge Oracle e CryptoLand, sarebbe stato arrestato in Iran con l'accusa di aver perturbato il sistema economico.

A fine marzo il primo tweet di Jack Dorsey, fondatore e CEO di Twitter, è stato venduto per 2,9 milioni di dollari sotto forma di NFT. L'acquirente, l'imprenditore Sina Estavi, stando a quanto riporta la stampa iraniana sembra ora essere finito in manette. A scanso di equivoci, tra i due fatti non vi è alcun nesso.

Sina Estavi: nei guai il numero uno di Brige Oracle e CryptoLand

A darne notizia le autorità locali, con un tweet (ora eliminato) condiviso attraverso il suo account verificato. La traduzione recita quanto segue: Il proprietario di questo media è stato arrestato con l'accusa di perturbare il sistema economico per ordine del tribunale speciale per i crimini economici. Il messaggio rimanda al sito ufficiale dell'Organized Crime Investigation Center, realtà affiliata all'unità Cyber Defense Command dell'Islamic Revolutionary Guard Corps.

Estavi, originario della Malesia, non sarebbe l'unico componente della società Bridge Oracle (di cui è amministratore delegato) ad essere finito in manette. L'azienda opera nel territorio delle tecnologie legate alla blockchain.

L'imprenditore è anche il numero uno dell'exchange CryptoLand, piattaforma dedicata alla compravendita di criptovalute come Bitcoin, Ethereum e Dogecoin. Le prime accuse nei suoi confronti sono state mosse già dal mese di gennaio: Mate Tokay, co-fondatore del sito Bitcoin.com, l'ha citato in giudizio per non avergli corrisposto il compenso pattuito in seguito a un lavoro di consulenza e per sfruttamento non autorizzato del suo nome al fine di promuovere il token BRG.

Nel mese di aprile, il ricercatore Kave Moshtaq ha segnalato di aver ricevuto minacce dopo aver scritto pubblicamente dell'attività di Estavi finalizzata a manipolare gli investitori attraverso il social network. Qualche giorno più tardi ha raccontato di essere stato raggiunto, fermato e picchiato da cinque motociclisti mentre viaggiava in auto.

Nel momento in cui viene pubblicato questo articolo, l'exchange CryptoLand non risulta raggiungibile (la homepage mostra un messaggio di errore). Il valore della criptovaluta BRG di Bridge Oracle è sceso del 60% nelle ultime 24 ore.

Fonte: CoinDesk
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti