Sistemi operativi, sprint per OS X e Linux?

Windows domina incontrastata: ieri, oggi e probabilmente anche domani. Ma Linux dimostra di potersi affermare sul mercato e OS X di saper sfruttare la diffusione dei dispositivi iOS

Roma – Secondo una statistica redatta dalla società di analisi Gartner, i sistemi operativi che stanno crescendo più rapidamente sono Linux e OS X. Nonostante Windows 7 rappresenti ancora uno dei prodotti di maggior successo di Microsoft.

Gartner afferma che, ad aprile 2010, Microsoft domina ancora il mercato dei sistemi operativi, che peraltro è cresciuto del 7,8 per cento nel 2010 fino a valere 30,4 miliardi di dollari.

Il 78,6 per cento del settore (prendendo in considerazione prodotti client e server) è detenuto da Redmond. Tuttavia, secondo la società d’analisi, sembra destinato ad essere rosicchiato da Linux e Mac OS che rappresenterebbero i sistemi operativi con il tasso di crescita maggiore.

Al secondo e terzo posto del settore vi sono IBM (con il 7,5 per cento) e HP (con il 3,7), ma Linux, con una crescita da parte di Red Hat, che domina il mercato commerciale server di Linux, del 18 per cento rispetto al 2009, cui va aggiunta quella di Unbreakable Linux di Oracle, rappresenta il sistema operativo che più è cresciuto in proporzione alle proprie dimensioni.

Linux, spiega Gartner , si è affermato come “una via alternativa a Unix e agli altri OS proprietari in ambienti mission critical ” e in quanto tale è stato accettato dal mercato.

Anche Apple ha, soprattutto grazie all’ effetto volano dei suoi dispositivi mobile , avuto un ottimo trend di crescita pari al 15,8 per cento e nel settore client è stato il più veloce in percentuale.

Se anche Apple ha raggiunto e superato Microsoft nei profitti, tuttavia, resta ancora distante sul dominio del mercato relativo ai sistemi operativi: in assoluto, considerando anche il settore server, rappresenta appena l’1,7 per cento del totale, rispetto all’1,6 del 2009. Sembra dunque distante e ancora ai margini.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Obelix scrive:
    Mah
    Dovrsste stare attenti a quello e copiate: l'articolo del register e' ampiamente inesatto (vedi, as usual , Groklaw per una disamina piu' precisa).
  • fox82i scrive:
    Voglio proprio vedere
    Sono ansioso di capire che succederà se Oracle l'avrà vinta.Sicuramente Google dovrà "elargire" i dovuti compensi per il mancato guadagno a Oracle e questo avrà ripercussioni su tutto il mondo Android.La mia domanda è: che cosa succederà ad Android? Si dovrà pagare oppure si assisterà ad un mega aggiornamento di tutti i smartphone?
    • NS256 scrive:
      Re: Voglio proprio vedere
      - Scritto da: fox82i
      Sono ansioso di capire che succederà se Oracle
      l'avrà
      vinta.
      Sicuramente Google dovrà "elargire" i dovuti
      compensi per il mancato guadagno a Oracle e
      questo avrà ripercussioni su tutto il mondo
      Android.
      La mia domanda è: che cosa succederà ad Android?
      Si dovrà pagare oppure si assisterà ad un mega
      aggiornamento di tutti i
      smartphone?Anche nella peggiore delle ipotesi ad Android in se non succederà nulla. ormai è una macchina troppo grossa e corre troppo veloce per fermarlo.Vuoi sapere che succederà ? Qualcuno comprerà Qualcosa da Qualcun'altro. La mettevano giu tanto tragica per la questione OpenSolaris e OpenOffice alla fine c'è ancora il solaris open e c'è ancora l'office open. hanno semplicemente cambiato nome.
Chiudi i commenti