SKY Italia denunciata in Europa

L'Istituto Ravà ha presentato un esposto alle autorità antitrust comunitarie chiedendo l'intervento immediato per quelle che ritiene siano pratiche monopolistiche che danneggiano mercato ed utenti


Roma – Una denuncia alle autorità antitrust europee per tentare di fermare l’operazione con cui SKY Italia sta imponendo le proprie tecnologie crittografiche e i propri decoder sul mercato italiano. Questo il profilo della nuova iniziativa legale assunta dall’ Istituto Ravà , ente interamente dedicato al diritto del mercato.

Secondo i giuristi dell’Istituto, la filiale italiana di News Corporation ha prima assunto una posizione da monopolista sul mercato delle pay-tv via satellite e poi l’ha sfruttata abusivamente con conseguenze gravi sulle imprese e sui cittadini italiani.

A SKY Italia viene attribuito dall’Istituto il mancato rispetto di un obbligo fondamentale previsto dalla stessa Commissione Europea: pur accettando la posizione dominante di SKY, infatti, le autorità comunitarie avevano imposto di mantenere aperto il mercato televisivo satellitare . “Tale obbligo – si legge nell’esposto – non andrebbe letto solo come incentivo per consentire l?accesso alla piattaforma digitale da parte di potenziali ?fornitori di contenuti?, ma dovrebbe essere tradotto – per non restare sulla carta – in un principio di massima da applicare in qualsiasi ambito operativo ove il monopolista può efficacemente esercitare pressioni anticoncorrenziali”.

Secondo l’Istituto Ravà, SKY sta abbandonando il Simulcrypt (ossia la trasmissione in codifica SECA II e codifica NDS) per abbracciare il solo NDS senza però consentire a nessun altro costruttore di realizzare decoder alternativi ai propri . Inoltre i giuristi dell’Istituto sostengono che, così facendo, “SKY offrirà gratuitamente a tutti gli abbonati SECA l?unico impianto in grado di decrittare il proprio segnale, mettendo così fuori gioco qualsiasi altro decoder sprovvisto di NDS che diverrà automaticamente inutile, ingombrante e quindi scomodo agli occhi dei consumatori inesperti”. Come noto SKY ha di recente sostenuto di non aver ancora mai ricevuto richieste da parte di costruttori per le CAM NDS necessarie a realizzare i decoder alternativi, una dichiarazione che fin qui non ha avuto altri riscontri.

In definitiva, continuano gli esperti del Ravà, la condotta di SKY viola le normative europee e punta ad “estromettere dal mercato i produttori europei di decoder”. “Questo diniego di un?essential facility, qual è il codice NDS – si legge nella denuncia – costituisce insomma un gravissimo abuso di posizione dominante che pregiudica notevolmente la concorrenza comunitaria nel mercato high-tech”.

Ma non finisce qui. Secondo l’Istituto, infatti, ad uscirne danneggiati sono soprattutto i consumatori , la cui libertà di scelta sarebbe “irrimediabilmente compromessa” perché “una volta ricevuto il ?regalo? di Sky”, ossia il decoder SKYBOX, “non potranno più vedere una vasta serie di canali europei, a pagamento e non, salvo decidano di dotarsi di due diversi impianti, due diversi telecomandi, due diversi sistemi di sintonizzazione, due prese SCART, diversi metri di cavi, e in certi casi addirittura di due parabole”.

Il tutto, secondo gli esperti dell’Istituto, è condito dal fatto che anche i fornitori di contenuti se la passano male , in quanto o accettano le condizioni di SKY per apparire nei contesti delimitati da SKY o devono sperare “che i vecchi impianti Telepiù o Stream non vengano cestinati dai consumatori all?arrivo del nuovo, visto che solo pochissimi di loro saranno disposti a comprare (e configurare) un secondo ricevitore per mantenere lo status quo ante”.

Alle autorità europee, dunque, l’Istituto Ravà chiede tre disposizioni. La prima che obblighi SKY a fornire il codice NDS a qualunque produttore lo richieda; la seconda che consenta agli abbonati SKY di rendere visibili tutti i canali in chiaro oggi disponibili oppure, laddove vi siano problemi tecnici, a consentire agli abbonati di scegliere liberamente a quali canali free accedere; la terza è di stabilire multe e sanzioni per la condotta fin qui portata avanti da SKY Italia.

Come si ricorderà un precedente esposto dell’Istituto, rivolto questa volta all’ Antitrust italiano , era stato rigettato .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: La serietà di PI
    - Scritto da: Anonimo
    La cosa mi interessa. Come, tecnicamente?Be, magari si collegavano ai vari circuiti p2p e cercavano il materiale incriminato, una volta trovato si collegavano alle macchine che lo rendevano disponibile e le identificavano, se erano in Italia procedevano...oppure, come detto, usavano l'approcio contrario, mettevano il materiale e vedevano da dove arrivavano le richieste.Ma una volta stabilita la connessione con le macchine dei tali, l'identificazione era possibile, altrimenti come è posibile l'inoltro del materiale in una rete serverless?Da questo punto di vista forse sono più sicure reti centralizzate con server fuori giurisdizione.E poi se qualcuno vuole realmente nascondere qualcosa lo cifrerebbe... magari beccano solo gli sprovveduti o qualcuno a cui qualche bastado dentro del circuito ha sparato contenuti espliciti sul disco durante la condivisione, magari per confondere le acuqe o fare uno scherzo di dubbio gusto...
  • Anonimo scrive:
    Re: io perquisito,io prosciolto
    fossi in te scriverei alla redazione
  • Anonimo scrive:
    Re: Diciamola tutta
    - Scritto da: Anonimo
    blowjob" e poi aprendoli si vede la solita
    Vicky in azione...Sembri edotto sull'argomento. Cos'è Viky? Uno sniffer?
  • Anonimo scrive:
    Re: La serietà di PI
    - Scritto da: Anonimo
    Bla bla. Che significa? Alla domanda:
    "tecnicamente come fanno?" rispondi "beh, in
    qualche modo fanno, sono la polizia!".
    Sniffando? Non ti basta come risposta? Leggiti cosa vuol dire, se non sai cosa significa.Vedi anche http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=827656
  • Anonimo scrive:
    Re: La serietà di PI
    - Scritto da: Anonimo


    Si sniffa la connessione, una volta che
    hai

    dei motivi per farlo! Vuoi che la
    polizia

    non possa sniffare i dati di una
    qualsiasi

    connessione se ha il permesso dalla

    magistratura?

    Ma COME? Se sai l'indirizzo IP di due host,
    COME realizzi questo sniffing?
    Dall'ip riesci a risalire all'indirizzo reale di chi lo usa, al che basta chiedere a telecom, o libero, o comunque al provider che ti offre la connettività, di consentire lo sniffing dei dati che partono e arrivano dal tuo pc. Sarà tanto difficile, visto che i tuoi dati devono passare per forza per un loro nodo?

    "Ma come hanno fatto a sentire cosa si

    dicevano al telefono?" Semplice:
    chiedono

    alla telecom e mettono il telefono sotto

    controllo. Qua è la stessa cosa,
    solo

    che si chiama sniffing.

    Esatto. Ma le reti p2p funzionano in modo
    MOLTO diverso da come funziona la telefonia.
    Non c'è uno spinotto a cui attaccarsi
    per vedere passare il traffico.Si, invece. ti ricordo che la connessione ad internet avviene tramite protocolli point to point, che l'ip te lo assegna il provider al quale ti connetti, che tutti i dati che partono e arrivano al tuo ip passano per forza per i loro nodi. Non mi sembra tanto difficile sniffare i dati di queste comunicazioni. Oppure pensi che nemmeno telcom (od il provider che usi) può riuscire a sapere esattamente cosa passa per la tua connessione?
  • avvelenato scrive:
    Re: Alcuni chiarimenti
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: nasoblu4



    l?Interpol


    possiede una banca dati di 250.000

    immagini


    raccolte dal 2001.



    Mi sembra logico e naturale ma questa

    è un'argomentazione sensata per

    giustificare tutto ed il contrario di
    tutto?



    Non sono l'autore del post, ma tale banca
    dati giustifica ampiamente le indagini sulla
    pedoporno in internet, e gli eventuali
    sequestri di materiale. Non condanno nessuno
    prima del termine del processo, ma
    approfondire, indagando, serve. Anche se si
    riuscisse a salvare un bambino ogni 100
    indagini tutto questo sarebbe servito a
    qualcosa.domandati come starà magari il figlio di un indagato scagionato per non sussistenza del reato.specie se il padre non troverà lavoro.specie se dovrà affrontare le maldicenze dei coetanei.specie se i soldi che il padre avràspeso in legali sarebbero potuti servire per cose più utili, ad esempio per garantirgli un futuro più roseo, ad esempio per permettergli di non lavorare fintantoché non abbia finito gli studi (perché studiare e lavorare è una mazzata tremenda)ora, domandiamoci se la nostra medicina ha più effetti collaterali che vantaggi.
  • Anonimo scrive:
    Re: La serietà di PI

    Stesso discorso. Mi sembra come se chiedessi
    "Ma come hanno fatto a sentire cosa si
    dicevano al telefono?" Semplice: chiedono
    alla telecom e mettono il telefono sotto
    controllo. Qua è la stessa cosa, solo
    che si chiama sniffing.Bla bla. Che significa? Alla domanda: "tecnicamente come fanno?" rispondi "beh, in qualche modo fanno, sono la polizia!".Insomma, pare che nessuno lo sappia. Forse perchè tecnicamente quasi inattuabile. E perchè la polizia fa molto molto prima ad utilizzare un altro sistema: cioè diffondere essa stessa materiale e attendere il pollo.
  • Anonimo scrive:
    Re: La serietà di PI

    Si sniffa la connessione, una volta che hai
    dei motivi per farlo! Vuoi che la polizia
    non possa sniffare i dati di una qualsiasi
    connessione se ha il permesso dalla
    magistratura?Ma COME? Se sai l'indirizzo IP di due host, COME realizzi questo sniffing?
    "Ma come hanno fatto a sentire cosa si
    dicevano al telefono?" Semplice: chiedono
    alla telecom e mettono il telefono sotto
    controllo. Qua è la stessa cosa, solo
    che si chiama sniffing.Esatto. Ma le reti p2p funzionano in modo MOLTO diverso da come funziona la telefonia. Non c'è uno spinotto a cui attaccarsi per vedere passare il traffico.
  • Anonimo scrive:
    Re: Alcuni chiarimenti
    - Scritto da: nasoblu4


    Non sono l'autore del post, ma tale
    banca

    dati giustifica ampiamente le indagini
    sulla

    pedoporno in internet, e gli eventuali

    sequestri di materiale. Non condanno
    nessuno

    prima del termine del processo, ma

    approfondire, indagando, serve. Anche
    se si

    riuscisse a salvare un bambino ogni 100

    indagini tutto questo sarebbe servito a

    qualcosa.

    Ok hai capito tutto.Grazie, lo so. Cosa ci vuoi fare, per me questi modi di procedere (sempre nei limiti di quanto previsto dalla legge) sono giustificati anche se quello che tu chiami "rapporto segnale/rumore" è basso, per te no, fine della discussione.
  • nasoblu4 scrive:
    Re: Alcuni chiarimenti

    Non sono l'autore del post, ma tale banca
    dati giustifica ampiamente le indagini sulla
    pedoporno in internet, e gli eventuali
    sequestri di materiale. Non condanno nessuno
    prima del termine del processo, ma
    approfondire, indagando, serve. Anche se si
    riuscisse a salvare un bambino ogni 100
    indagini tutto questo sarebbe servito a
    qualcosa.Ok hai capito tutto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Alcuni chiarimenti
    - Scritto da: nasoblu4

    l?Interpol

    possiede una banca dati di 250.000
    immagini

    raccolte dal 2001.

    Mi sembra logico e naturale ma questa
    è un'argomentazione sensata per
    giustificare tutto ed il contrario di tutto?
    Non sono l'autore del post, ma tale banca dati giustifica ampiamente le indagini sulla pedoporno in internet, e gli eventuali sequestri di materiale. Non condanno nessuno prima del termine del processo, ma approfondire, indagando, serve. Anche se si riuscisse a salvare un bambino ogni 100 indagini tutto questo sarebbe servito a qualcosa.
  • nasoblu4 scrive:
    Re: Alcuni chiarimenti

    Non ascoltate i predicatori di questo forum,Io odio i predicatori e li combatto come posso e quando posso dovunque essi si trovino.Ma chi è un predicatore ed uno che ti fa predica o la morale, che ti dice ciò che è giusto e ciò che è sbagliato senza ovviamente appoggiarsi ad una qualsiasi argomentazione razionale ma rifacendosi al principio di autorità di una verita rivelata dogmatica ed immutabile.Su questo forum c'è ne sono tanti.Tu non sei uno di questi perchè hai tirato fuori dei dati sul fenomeno che ci permettono meglio di comprenderlo. Ma visto che ti prendi la briga di approfondire certe questioni, sei capace di distinguere se nei roboanti comunicati stampa su queste operazioni vengono fatte affermazioni false e che non sono tecnicamente possibili.In fondo basta conoscere solo un pochino la procedura penale, nulla di drammatico per chi ha voglia di approfondire. O no ?Non credi che anticipare il giorno stesso del sequestro un giudizio di riscontro probatorio che ha bisogno di mesi per essere accertato. violi gravemente il diritto degli indagati emettendo una specie di sentenza preventiva prima del rinvio a giudizio e dell' EVENTUALE dibattimento.O no ?Non pensi che per una persona assolta dal GIP prima del rinvio a giudizio pperchè il fatto non sussiste, deve ricostruire la sua vita sulle macerie di uno scellerato comunicato stampa.Sapendo che il torto subito non potrà mai essere riparato.Te ne frega un cazzo di ciò ?E se uno viene assolto in dibattimento ?Deve pagare gli avvocati senz'alcun rimborso a meno che non sia stato in galera.Nemmeno su queste questioni fondamentali hai tempo per approndire ?Potrebbe capitare anche a te, magari domani mattina.Conosci qual'è il rapporto segnale/rumore condannati//assolti di queste roboanti retate ?Se cerchi su PI "Minotti" vedrai che uno degli avvocati più impegnati su questo tipo di reato ha detto, riprendendo un mio vecchio intervento su it.diritto.internet che questo rapporto tende praticamente a zero. CIOE' MOLTISSIMI PROSCIOLTI POCHISSIMI CONDANNATI.Questo lo sapevi ? O non hai avuto tempo di approfondire ?Non credi che qui siano in gioco libertà e diritti fondamentali del cittadino, te compreso, cosi come previstii dalla dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, dalla nostra costituzione, dalla nostra legislazione.O sono solo cazzate di gente malata ?Resta inteso che la mia critica non è ovviamente rivolta, tout court, contro gli operatori giudiziari del settore; come qualcuno ha capito benissimo ma contro le strumentalizzazioni non cristalline di soggetti che si prefiggono degli obiettivi politici ed economici da "repubblica delle banane".In questa visione i cittadini non sono tali ma solo dei "sudditi" proni a dei gruppi di interesse da manipolare, disinformare,TERRORIZZARE, per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.In mezzo , tra le macerie di queste vergognose campagne, rimangono i cocci delle nostre vite compresa la tua.
    quelli che descrivono magistratura e
    in modo indegno Se stai parlando di Forza Italia e di Previti sono d'accordo con te.
    l?Interpol
    possiede una banca dati di 250.000 immagini
    raccolte dal 2001. Mi sembra logico e naturale ma questa è un'argomentazione sensata per giustificare tutto ed il contrario di tutto?Domani la polizia arresta un milione di persone, li chiude nei campi di concentramento, vengono condannati senza prove, vengono sospese le libertà costituzionali, un tizio si affaccia sul balcone di piazza venezia MA L'INTERPOL HA NEL SUO DATABASE 250.000 IMMAGINI.Non fa una grinza!Per quel giorno allora....Saluti scetticiNasoblu4
  • Anonimo scrive:
    Re: La serietà di PI
    Da quel che ho letto su varie fonti in teoria è possibile monitorare pressochè qualsiasi protocollo dati. Volendo, si può registrare tutto il traffico di uno o di migliaia di utenti su una dorsale e filtrarlo successivamente in base a parole chiave conosciute, oppure lavorare in tempo reale, guardando sullo schermo ciò che vedi tu...se poi queste tecniche vengono applicate nella pratica non saprei.Qualche leggenda metropolitana narra addirittura che in alcune sedi Telecom ci siano piani "riservati" agli organi di controllo.- Scritto da: Anonimo
    Perchè, se ci avessero pensato,
    avrebbero potuto arrivare ad una conclusione
    piuttosto inquietante: non esiste tecnica
    nota che permetta di monitorare IP e file
    scambiati in p2p tra due utenti a meno che
    non si abbia il controllo del server
    centrale (se un server centrale esiste) o a
    meno che si sia uno dei due utenti. Vale a
    dire, tecnicamente, è molto probabile
    che la polizia si sia limitata a mettere in
    condivisione una certa quantità di
    materiale pedopornografico e abbia
    monitorato gli IP degli utenti che lo
    prelevavano. Il che darebbe una luce
    veramente meschina a tutta l'operazione.
  • Anonimo scrive:
    Re: Quanto c'è di vero qui?
    - Scritto da: Anonimo
    :| Prima ho sbagliato.. volevo dire prima
    dei 13 anni (e non dodici), non è
    possibile in ogni caso..oh, cazzo....
  • Anonimo scrive:
    Re: La SIAE ringrazia!

    minority report rulezMamma mia che ignoranza.
  • Anonimo scrive:
    Re: La serietà di PI
    - Scritto da: Anonimo

    Scusate ma da dove uscite? Ma li
    leggete i

    giornali?



    punto-informatico.it/p.asp?i=45855

    Certo che li leggiamo. Ma anche il link che
    segnali di dettagli tecnici non ne riporta.
    Quale tecnica, se non l'utilizzo di utenti
    civetta, possederebbe la polizia?Utenti civetta no Agenti civetta semmai.
  • Anonimo scrive:
    Re: La serietà di PI
    - Scritto da: Anonimo

    Scusate ma da dove uscite? Ma li
    leggete i

    giornali?



    punto-informatico.it/p.asp?i=45855

    Certo che li leggiamo. Ma anche il link che
    segnali di dettagli tecnici non ne riporta.
    Quale tecnica, se non l'utilizzo di utenti
    civetta, possederebbe la polizia?Sniffing del traffico che passa attraverso alcuni supernodi. Leggi le query effettuate, se vedi che l'ip xx.xx.xx.yy cerca "minorenni porno" fai due più due e ti concentri su di lui, magari sniffando il traffico da lui generato.
  • Anonimo scrive:
    Re: La serietà di PI

    Scusate ma da dove uscite? Ma li leggete i
    giornali?

    punto-informatico.it/p.asp?i=45855 Certo che li leggiamo. Ma anche il link che segnali di dettagli tecnici non ne riporta. Quale tecnica, se non l'utilizzo di utenti civetta, possederebbe la polizia?
  • Anonimo scrive:
    Re: La serietà di PI
    Scusate ma da dove uscite? Ma li leggete i giornali?http://punto-informatico.it/p.asp?i=45855
  • Anonimo scrive:
    Re: Terrore e disinformazione.
    - Scritto da: Anonimo

    Uhm, vediamo. Obietta su quello che ho

    affermato, e poi ne parliamo. Oppure
    non sai

    fare altro che darmi dell'idiota?

    Te le metto per iscritto:

    a) La pedofilia è un disturbo
    mentale

    b) Chi fa sesso con i bambini sono solo
    i

    pedofili. E' quindi impensabile che
    tutti i

    pedofili siano dei santi, anzi. Diversi

    pedofili sono tutt'altro.



    Quale delle due mi contesti? a o b? Poi
    ne

    riparliamo

    Tu stai solo offendendo e basta, per cui non
    meriti considerazione, ma meriti solo di
    essere trattato da perfetto ignorante.Ok, non sai altro che darmi dell'idiota, ma di tirar fuori argomentazioni non se ne parla. Sarà che non ne hai? Per di più continui ad essere incoerente: se non merito considerazione, non rispondermi. Grazie
  • Anonimo scrive:
    Re: Terrore e disinformazione.
    - Scritto da: Anonimo

    Infatti; hai perfettamente ragione, il mio
    era più che altro una provocazione ,
    un grido lanciato nel vuoto. lo so benissimo
    che l'Italia è piena di intoccabili,
    e i giornalisti sono tra quelli, però
    la speranza è sempre l'ultima a
    morire , e chissà che in futiro le
    cose non cambino. Tante cose sono cambiate
    nel mondo nel corso del tempo , quindi, non
    vedo la ragione di arrendersi senza
    combattere. Infatti non ho smesso di indignarmi... dico solo che non mi stupisce più nulla quando c'e' di mezzo la giustizia italiana...Tuttavia io sono il tipo che vede il bicchiere mezzo vuoto (spesso i miei stessi amici che lo vedono pieno mi danno ragione alla luce dei fatti). Spero che tutto non peggiori in maniera esponenziale...Saluti,byUlixAmiga lover since 1985
  • Anonimo scrive:
    Re: La serietà di PI

    Sinceramente... ben venga la meschinita' se
    serve a beccare ste bele personcine...Ma se fosse come dice kyrlian si tratterebbe di una cosa abbastanza grave. vorrebbe dire che il materiale pedopornografico è inrodotto dalla polizia all'unico scopo di incriminare chi lo scarica. sarebbe come combattere il traffico di stupefacenti lasciando dei pacchetti di droga in un giardino per poi arrestare chi lo raccoglie. chi beccheresti con questo sistema? trafficanti di droga?comunque, se davvero è avvenuta così, la polizia non avrebbe beccato gente di una rete di pedofili,ma degli utenti idioti e poco accorti. da qui a parlare di reti di pedofili sgominate ce ne passa
  • Anonimo scrive:
    Re: La serietà di PI

    Boh guarda che da anni monitorano il P2P sia
    con sistemi automatici che nonLa cosa mi interessa. Come, tecnicamente? Si può monitorare il server centrale (sempre che il sistema di p2p non sia serverless). Nel caso di Kazaa questo controllo come è avvenuto? So di per certo di un'indagine avvenuta circa un anno fa su C6 che fu condotta dalla polizia non monitorando dal server ma, come segnalato in questo thread, utilizzando un utente che sparava in giro materiale illegale, tracciando l'IP di chi accettava il materiale e procedendo poi con il sequestro.Dubito fortemente che la polizia abbia i mezzi per controllare il traffico di Kazaa in Italia, controllare tra i miliardi di file scambiati quelli illegali e monitorando poi lo scambio tra due utenti tracciandone l'IP. Credo che il controllo sia avvenuto semplicemente utilizzando un client Kazaa e uno sniffer.Sta di fatto che, attualmente, non si trova nella letteratura una tecnica adatta a monitorare a livello nazionale il traffico p2p. O la polizia utilizza tecniche avveneristiche, non note al resto del pubblico, o ha proceduto come sopra.Tu mi dici che da anni esiste il sistema: qualche link? Qualche riferimento sull'architettura di questo sistema di monitoraggio? Perchè, altrimenti, si rischia di restare a livello di leggenda metropolitana. Per poi scoprire che tutta quanta l'indagine è avvenuta con utenti civetta. E cambierebbe molto la notizia, non trovi?
  • Anonimo scrive:
    Re: La serietà di PI
    Sinceramente... ben venga la meschinita' se serve a beccare ste bele personcine...
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] fuori orario
    Sarà per un'altra volta(ehi non scrivi PLONK qui sul forum?)- Scritto da: Segfault
    - Scritto da: Anonimo

    (troll)

    Si, lo so, per questo lo ignoro (altrimenti
    a quest'ora era già appeso all'albero
    maestro più alto).
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] fuori orario
    Quello sopra non era un granchè, ma ti riferivi a quell'altro...
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] fuori orario
    Che cazzo dici? Che ha il mio quoting di diverso dal tuo?- Scritto da: Anonimo
    ma imparare a quotare?

    - Scritto da: Anonimo

    Ricordati il suggerimento eh?







    - Scritto da: Segfault





    - Scritto da: Anonimo



    Li puoi ancora usare, non ti

    conviene



    cominciare dalla croce
    però



    altrimenti non combini niente
    e ti

    devi


    far



    liberare dalla mamma





    LOL





    Bye,


    Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: Non sapete di cosa state parlando.
    Ciao Luca.Mi trovi in accordo sulla totalità delle tue argomentazioni, permettimi solamente di sottolineare il fatto che il mio post era unicamente rivolto ad evidenziare una tipologia di pensiero che in molti post (scritti ogni qualvolta venga pubblicato un'articolo sulla pedofilia) viene soventemente utilizzata. Ossia, molti utenti si prodigano nello scrivere post dove la (permettimi un termine gergale) "menano" con questa storia di ragazzini e/o ragazzine che sono maggiorenni ma sembrano minorenni, ecc...ecc...ora non stò a citarti le innumerevole forme in cui questa frase viene ribadita. Quindi, volevo unicamente portare in evidenza il fatto che nella maggioranza dei casi inerenti la divulgazioni di materiale pedo, si tratta di foto con soggetti evidentemente minorenni, e non certo, di ragazzine che possano sembrare tali.Per quanto concerne il resto del discorso, sull'abuso di determinate parole, preferisco non entrare nel merito dell'utilizzo di tali termini da parte di molti organi d'informazione. L'esempio piu lampante, è sicuramente quello indicato da te, dove la parola Hacker viene abusata in modo vergognoso e ignorante. Se mi permetti, vorrei trasciverti velocemente un frase che riporto da un libro intitolato "Hacker all'attacco". che cito testualmente "il termine hacker ha avuto una connotazione negativa grazie ai sensazionalismi dei media e alle campagna di marketing. Era una parola comoda, già di uso comune, per cui invece di dire che qualcuno era un'hacker criminale, i media lo chiamavano semplicemente un hacker...Non si dovrebbe chiamare un carrozziere della malavita semplicemente "un carrozziere". Stessa cosa per un hacker."Ti saluto e ti auguro una buona giornata.Ciao.Giorgio.
  • Anonimo scrive:
    Re: La serietà di PI
    Boh guarda che da anni monitorano il P2P sia con sistemi automatici che non, farlo e' una cazzata, ovvio che devi starci dentro. Ma se becchi uno che condivide foto pedoporno ci metti poco a sgamare quali altri IP se le scarica.
  • Anonimo scrive:
    Re: Terrore e disinformazione.
  • Anonimo scrive:
    Re: Terrore e disinformazione.
  • Anonimo scrive:
    La serietà di PI
    Caro PI,sei divenuto in pochi anni il quotidiano di informatica più letto ed autorevole d'Italia. Mi aspetto che la tua capacità critica nel riportare le veline di regime sia proporzionale alla fama che ti sei conquistata.Quello che mi sono domandato è: come sono state condotte tecnicamente le indagini? Kazaa è un p2p. Tecnicamente, come si risale all'IP dell'utente che sta scaricando un particolare file? E' possibile, per la polizia, intercettare la comunicazione tra due utenti, risalire al loro IP e monitorare i file che si scambiano? E se sì, con che tecnica? I giornalisti di PI, credo tecnicamente molto preparati, si sono posti questo interrogativo, nel momento di riscrivere la velina ufficiale?Perchè, se ci avessero pensato, avrebbero potuto arrivare ad una conclusione piuttosto inquietante: non esiste tecnica nota che permetta di monitorare IP e file scambiati in p2p tra due utenti a meno che non si abbia il controllo del server centrale (se un server centrale esiste) o a meno che si sia uno dei due utenti. Vale a dire, tecnicamente, è molto probabile che la polizia si sia limitata a mettere in condivisione una certa quantità di materiale pedopornografico e abbia monitorato gli IP degli utenti che lo prelevavano. Il che darebbe una luce veramente meschina a tutta l'operazione.Ma confido nella preparazione tecnica di PI. Il dubbio non vi ha sfiorato, perchè probabilmente intuite che così non è andata: come ha fatto la polizia a monitorare questo traffico? Siamo su un quotidiano tecnico di informatica, mi sembra che il tema fosse molto interessante.Ma evidentemente il lettore di PI non dovrebbe farsi troppe domande. Si accetti la versione (poco credibile) ufficiale: "Da lì, tracciando gli IP, è stato facile per gli investigatori risalire agli utenti coinvolti.". Bah! Non ci si faccia troppe domande, si rischia di scoprire di essere presi in giro.Kyrlian
  • Anonimo scrive:
    Re: Terrore e disinformazione.
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] fuori orario
    - Scritto da: Anonimo
    (troll)Si, lo so, per questo lo ignoro (altrimenti a quest'ora era già appeso all'albero maestro più alto).Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: Terrore e disinformazione.
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo





    Con quel : è ora di finirla ,

    intendevo che chi è stato

    ingustamente calunniato da certa stampa
    ,

    possa rivalersi per via giudiziaria nei

    confronti di quella testata e/o
    giornalista.

    E non come accade invece oggi , che il
    tutto

    se ne va in cavalleria, perchè
    tanto

    i giornalisti sono degli intoccabili.

    In qualsiasi campo lavorativo , chi
    sbaglia

    paga , e quindi anche loro se sbagliano

    devono pagare.



    Stai scherzando vero?
    Tralascio un secondo il discorso pedofilia,
    nel quale non mi voglio avventurare perche'
    ne so ben poco...
    Dalle mie esperienze posso affermare senza
    tema di smentita che nel mondo la fuori chi
    paga e' solo chi *non* puo' difendersi, ne
    legalmente ne illegalmente (conoscienze...)
    e *non* chi sbaglia: altrimenti il mondo
    sarebbe un posto diverso dalla merda quale
    e' ora.
    Un conto e' il barista licenziato perche'
    manda a quel paese un cliente troppo
    esigente, un altro e' il giornalista che
    grida allo scandalo per niente... converrai
    con me che nel secondo caso non succede mai
    nulla; anche per via della
    *visibilità* che ha un giornalista
    rispetto ad un barista (questo e' solo un
    esempio)
    E quanto sopra esposto mi fa rabbia ed e'
    valido in ogni campo (vedi l'assoluzione di
    a*d*e*t*i, casi tanzi e cragnotti,etc etc...
    ); vi diro' di +: per questi motivi non mi
    fido della giustizia italiana, la vedo come
    una minaccia per la libertà
    individuale.Insomma un enorme mostro, che
    come gli capiti a tiro, per te e' finita...
    *in ogni caso*, se non sei importante
    (ricco, famoso o immanicato) ti rovinano la
    vita.

    Per fortuna per il momento non ho avuto modo
    di avere a che fare con la giustizia e spero
    che non succeda mai, per alcun motivo
    (nemmeno di striscio).

    Saluti,
    By
    Ulix
    Amiga lover since 1985Infatti; hai perfettamente ragione, il mio era più che altro una provocazione , un grido lanciato nel vuoto. lo so benissimo che l'Italia è piena di intoccabili, e i giornalisti sono tra quelli, però la speranza è sempre l'ultima a morire , e chissà che in futiro le cose non cambino. Tante cose sono cambiate nel mondo nel corso del tempo , quindi, non vedo la ragione di arrendersi senza combattere.
  • Anonimo scrive:
    Re: Terrore e disinformazione.
    - Scritto da: Anonimo


    Con quel : è ora di finirla ,
    intendevo che chi è stato
    ingustamente calunniato da certa stampa ,
    possa rivalersi per via giudiziaria nei
    confronti di quella testata e/o giornalista.
    E non come accade invece oggi , che il tutto
    se ne va in cavalleria, perchè tanto
    i giornalisti sono degli intoccabili.
    In qualsiasi campo lavorativo , chi sbaglia
    paga , e quindi anche loro se sbagliano
    devono pagare.
    Stai scherzando vero?Tralascio un secondo il discorso pedofilia, nel quale non mi voglio avventurare perche' ne so ben poco...Dalle mie esperienze posso affermare senza tema di smentita che nel mondo la fuori chi paga e' solo chi *non* puo' difendersi, ne legalmente ne illegalmente (conoscienze...) e *non* chi sbaglia: altrimenti il mondo sarebbe un posto diverso dalla merda quale e' ora.Un conto e' il barista licenziato perche' manda a quel paese un cliente troppo esigente, un altro e' il giornalista che grida allo scandalo per niente... converrai con me che nel secondo caso non succede mai nulla; anche per via della *visibilità* che ha un giornalista rispetto ad un barista (questo e' solo un esempio)E quanto sopra esposto mi fa rabbia ed e' valido in ogni campo (vedi l'assoluzione di a*d*e*t*i, casi tanzi e cragnotti,etc etc... ); vi diro' di +: per questi motivi non mi fido della giustizia italiana, la vedo come una minaccia per la libertà individuale.Insomma un enorme mostro, che come gli capiti a tiro, per te e' finita... *in ogni caso*, se non sei importante (ricco, famoso o immanicato) ti rovinano la vita.Per fortuna per il momento non ho avuto modo di avere a che fare con la giustizia e spero che non succeda mai, per alcun motivo (nemmeno di striscio).Saluti,ByUlixAmiga lover since 1985
  • avvelenato scrive:
    Re: kelman
    - Scritto da: Azagga
    ripeto: lo sto solo leggiucchiando, ma,
    sebbene scritto con un certo mestiere, mi
    sembra una scusa per il porno inserito
    quì e là. Un'epigone di
    Melissa P., diciamo. Un po' pretenzioso, in
    certi passaggi.mah, effettivamente ricalca l'ultima corrente letterara in voga, ovvero quella del pulp a sfondo sessuale, dopo il pulp a sfondo chimico e ancor prima a sfondo violento.Ovviamente ogni autore deve far vedere che è pure più cinico e disincantato del precedente, così uno giustifica questo, uno quell'altro, uno quell'altro ancora, e se dovessimo credere a tutti, saremmo in un bel mondo di merda! (e non è escluso che se non lo siamo noi, fortunatamente, probabilmente esistono anche zone in cui "pulp" è un termine più proprio della realtà che della letteratura)La differenza sostanziale tuttavia che contraddistingue kelman dalla Melassa P., è che, mentre il suo "cento colpi di spazzola prima di morire" è semplicemente un blog (di mediocre qualità) tradotto in libro, un racconto pseudocronologico delle sue straordinarie avventure erotiche, il kelman disamina diverse avventure erotiche con il vantaggio incredibile dell'avere una tesi da argomentare: quella che i rapporti uomo/donna, così come la nostra cultura li ha rappresentati, stilizzati, dimensionati in maniera grottesca e irreale, beh, sono un enorme cazzata.Personalmente ho gradito parecchio il libro perché, partendo da convinzioni opposte, sono arrivato a rendermi conto delle dissonanze nella società che nascevano qualora si è cercato di imbottigliare in un contenitore inadatto questa forza incredibile e inarrestabile chiamata "desiderio".E, possiamo pure dire che Kelman ha avuto un tempismo perfetto nello scrivere un romanzo del genere in questo periodo nel quale va di moda far scandalo, possiamo persino ipotizzare che K ne avesse consapevolezza e ci marciasse un po' su; ma il fatto che egli abbia infranto il tabù della pedofilia consenziente(o pederastia consenziente, come qualcuno ha specificato) con ragazzine comunque sviluppate e anche già "rodate" (:D ) non la vivo come una forzatura nel romanzo, ma come la conseguenza ineluttabile della rottura con canoni antichi e disgraziatamente romantici.se poi qualche passo ti è sembrato un po' azzardato, sarebbe bello discuterne, magari sul forum a tema libero, ciao ;)
    A parte questo, come bibliografia del tuo
    post direi perfetto, assolutamente
    azzeccato. (Post che, tra l'altro
    sottoscrivo in pieno per quanto riguarda
    questo aspetto).
    Il tutto IMHO.
  • Anonimo scrive:
    Re: Terrore e disinformazione.
  • Anonimo scrive:
    Re: Terrore e disinformazione.
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    E' ora di finirla.

    E' ora di finirla? Ma questo argomento e'
    "blindato": non se ne puo' parlare che
    malissimo, costantemente e senza variazioni
    o tentennamenti. La cosa sfiora la negazione
    del diritto al libero pensiero, ma
    tant'è. Quindi, che so, non è
    semplice un outing massivo, non si
    può indire una conferenza pubblica
    dei pedofili o dei filo-pedofili (non dei
    criminali pedofili...), non si può
    mandare una delegazione di "ragionanti" (qui
    ne conto un po', meno male...) da Vespa o da
    Costanzo...
    Quindi, il tuo "è ora di finirla"
    rimane una leggiadra chimera.Con quel : è ora di finirla , intendevo che chi è stato ingustamente calunniato da certa stampa , possa rivalersi per via giudiziaria nei confronti di quella testata e/o giornalista.E non come accade invece oggi , che il tutto se ne va in cavalleria, perchè tanto i giornalisti sono degli intoccabili.In qualsiasi campo lavorativo , chi sbaglia paga , e quindi anche loro se sbagliano devono pagare.
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] fuori orario
    ma imparare a quotare?- Scritto da: Anonimo
    Ricordati il suggerimento eh?



    - Scritto da: Segfault



    - Scritto da: Anonimo


    Li puoi ancora usare, non ti
    conviene


    cominciare dalla croce però


    altrimenti non combini niente e ti
    devi

    far


    liberare dalla mamma



    LOL



    Bye,

    Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] fuori orario
    - Scritto da: Anonimo
    Li puoi ancora usare, non ti conviene
    cominciare dalla croce però
    altrimenti non combini niente e ti devi far
    liberare dalla mamma(troll)
  • Anonimo scrive:
    Re: Colombine...
    Mi accodo umilmente al thread e vorrei completarlo con l'affermazione, che questo tipo di operazioni di polizia, non sono altro che un metodo larvato di criminalizzazione della rete e dei mezzi di sharing che essa offre.Lo stato non potendo palesare una repressione di tipo conese, perchè è una democrazia!!??... reagisce buttando in pasto all'opinione pubblica persone che non hanno nulla a che fare con la pedofilia, o quant'altro.Queste indagini sono molto grossolane e prevedono solo che si diffonda la paura fra i frequentatori della rete, che rischiano la contestazione di un reato per un altro, cioè: anzichè di aver scaricato un mp3 di possedere del materiale pedoporno.Questo deterrente st avendo larghi consensi. Auguriamo che non venga più adottato per il prossimo governo, prima che si arrivi ad innalzare i primi roghi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Quanto c'è di vero qui?
    - Scritto da: avvelenato
    ti ringrazio della precisazione.
    effettivamente, la legge, se fosse stata
    come da me presentata, sarebbe stato affare
    da UCAS (ufficio complicazioni affari
    semplici).


    Così invece ha parecchio senso.
    Effettivamente non ci vedrei nulla di male
    se una bambina di 9 anni facesse sesso con
    uno di 13..... o no? :D :D :D:| Prima ho sbagliato.. volevo dire prima dei 13 anni (e non dodici), non è possibile in ogni caso..
  • Anonimo scrive:
    Re: Terrore e disinformazione.
    Poverino...Organizzate il pedopride per sensibilizzare la gente al vostro problema. Vi trattano da parfiliaci, ma in realtà non lo siete. Ed è ingiusto che vi si guardi di cattivo occhio.Io ad esempio conosco molte persone che hanno la passione per le pistole, ma non andrei maaaaai a pensare che diversi di loro le possiedono.
  • Anonimo scrive:
    Re: Quanto c'è di vero qui?
    - Scritto da: Anonimo
    Prima dei dodici anni è
    illegale in ogni caso. Basta consultare il
    codice penale. E basta osservare un po' le strade di certi quartieri di certe città, o pure certi spettacoli "per bambini" in tv e non solo, per misurare la distanza tra quel codice e la realtà.
  • Anonimo scrive:
    Re: Terrore e disinformazione.
    - Scritto da: Anonimo

    E' ora di finirla.E' ora di finirla? Ma questo argomento e' "blindato": non se ne puo' parlare che malissimo, costantemente e senza variazioni o tentennamenti. La cosa sfiora la negazione del diritto al libero pensiero, ma tant'è. Quindi, che so, non è semplice un outing massivo, non si può indire una conferenza pubblica dei pedofili o dei filo-pedofili (non dei criminali pedofili...), non si può mandare una delegazione di "ragionanti" (qui ne conto un po', meno male...) da Vespa o da Costanzo...Quindi, il tuo "è ora di finirla" rimane una leggiadra chimera.
  • Azagga scrive:
    kelman
    ripeto: lo sto solo leggiucchiando, ma, sebbene scritto con un certo mestiere, mi sembra una scusa per il porno inserito quì e là. Un'epigone di Melissa P., diciamo. Un po' pretenzioso, in certi passaggi.A parte questo, come bibliografia del tuo post direi perfetto, assolutamente azzeccato. (Post che, tra l'altro sottoscrivo in pieno per quanto riguarda questo aspetto).Il tutto IMHO.
  • avvelenato scrive:
    Re: Quanto c'è di vero qui?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: avvelenato



    - Scritto da: Anonimo



    www.ageofconsent.com/ageofconsent.htm



    mah, che io sappia in italia i minorenni

    possono farlo coi maggiorenni
    purché

    i primi siano
    = 14, e i secondi siano


    Non è così.. in Italia,
    l'età del consenso sessuale per un
    minore sono 14 anni, è un adulto di
    qualsiasi età non rischia nulla.. la
    storia dei 4 anni vale solo quando il minore
    ha 13 anni e non può avere rapporti
    sessuali con qualcuno più grande di 4
    anni. Prima dei dodici anni è
    illegale in ogni caso. Basta consultare il
    codice penale. ti ringrazio della precisazione.effettivamente, la legge, se fosse stata come da me presentata, sarebbe stato affare da UCAS (ufficio complicazioni affari semplici).Così invece ha parecchio senso.Effettivamente non ci vedrei nulla di male se una bambina di 9 anni facesse sesso con uno di 13..... o no? :D :D :D
  • Anonimo scrive:
    Re: La SIAE ringrazia!
    - Scritto da: Anonimo
    chi scarica certe cose lo fa perche gli
    piace, a chi piace certe cose è
    oggettivamente un potenziale pericolo per la
    società, e come tale va fermato
    minority report rulezI pericoli per la società sono ben altri, non qualche alluppato che si scarica qualche foto.Mi sa che dei un po confuso.
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] fuori orario
    Ricordati il suggerimento eh?- Scritto da: Segfault

    - Scritto da: Anonimo

    Li puoi ancora usare, non ti conviene

    cominciare dalla croce però

    altrimenti non combini niente e ti devi
    far

    liberare dalla mamma

    LOL

    Bye,
    Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: sulla pedofilia
    Ah ok ;)Me lo immaginavo... altrimenti sarebbe stato un corso piuttosto strano ;)Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: Quanto c'è di vero qui?
    - Scritto da: avvelenato

    - Scritto da: Anonimo

    www.ageofconsent.com/ageofconsent.htm

    mah, che io sappia in italia i minorenni
    possono farlo coi maggiorenni purché
    i primi siano
    = 14, e i secondi siano
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] fuori orario
    - Scritto da: Anonimo
    Li puoi ancora usare, non ti conviene
    cominciare dalla croce però
    altrimenti non combini niente e ti devi far
    liberare dalla mammaLOLBye, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] fuori orario
    Li puoi ancora usare, non ti conviene cominciare dalla croce però altrimenti non combini niente e ti devi far liberare dalla mamma- Scritto da: Segfault
    è un peccato che abbiano messo il
    post di risposta nel forum delle X rosse...
    io avevo già preparato la croce, i
    chiodi, la latta di benzina e i
    fiammiferi... che vita ingiusta.

    Bye,
    Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale "giro" di pedofili
    Non serve, non serve...

    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Segfault

    Ehi Luca T. non scrivi più bacetti e con amore
    Se ti fa piacere... bacetti...

    Con amore,
    Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale "giro" di pedofili
    Mah, magari non le hanno scaricate tutte. Probabilmente si riferiscono anche alla cosa sequestrata, a cui presumo abbiano dato un'occhiata prima di prenderla. (magari alla fine risulteranno solo 3500, ma non è cambi tanto)- Scritto da: Segfault
    - Scritto da: Anonimo

    Le migliaia di giga di cui si parla sono

    quelle intercettate nel p2p durante le

    indagini ("Sarebbero addirittura 4mila i

    gigabyte di video e fotografie

    pedopornografiche recuperati *nel corso

    delle indagini*")

    Ca*zo di connessione avevano??? o_O

    Bye,
    Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: sulla pedofilia
    trattava solo la parte legale..abbiamo avuto volontari della lila per parlarci di aids, medici per le qustioni più fisiologiche e un paio di psicologi...
  • Anonimo scrive:
    Re: Terrore e disinformazione.
    Beh , non stai scoprendo nulla di nuovo, io è da tempo che sostengo che quelli della stampa sono dei cani.E poi dicono che bisogna lasciarla libera. Libera si, ma non libera di rovinare le persone, non libera di dire qualsiasi caxxata che gli viene in mente, al solo e unico scopo di fare audience , e di vendere qualche copia di giornale in più.E' ora di finirla.
  • avvelenato scrive:
    Re: sulla pedofilia
    - Scritto da: Azagga

    - Scritto da: avvelenato


    allora: leggetevi "girls" di nic kelman.

    l'ho a casa .... lo sto leggiucchiando ma,
    letterariamente parlando, mi pare una
    porcata.come mai?(beh, se lo definisci una porcata in un certo senso ci hai azzeccato :P :D )
  • Sky scrive:
    Re: Colombine...
    Esiste, e non da oggi, un acronimo per tutto questo: FUD.(F)ear... la paura: quella che ti spinge ad acquistare un'arma... ed a portartela dietro, carica, traformandoti a tua volta in un'ulteriore "arma letale".(U)ncertainity... l'incertezza: da DOVE arriverà la prossima "minaccia globale assoluta e termonucleare"?.. come farò a difendermi?.. a CHI chiederò di difendermi?(vi risparmierei commenti sul fatto di andare a distruggere la Madre di Tutti gli Eserciti, in IRAQ, mentre ben altri hanno "di tutto di più" quanto ad armamento tradizionale, tattico, chimico e nucleare a corta, media e lunga gittata)(D)oubt... il dubbio: il mio vicino è amico o nemico?.. il sistema mi protegge o mi frega?.. il "pubblico" è "bene" o "male"?.. farò bene a sostenerlo?.. meglio il privato?.. l'informazione informa?.. è ancora indipendente?.. o tenta invece di "formarmi"?.. le mie idee sono ancora mie?.. ma cosa è "mio" oggi?.. sono ancora in grado di pensare, io?.. o è meglio che lo facciano altri, magari più "preparati", per me?In questo mare magnum d'incertezza, dubbio e paura c'è sempre chi ci guadagna, chi pesca nel torbido. Con questo non voglio essere "qualunquista" ("sono tutti delle facce di merda!!!"... ah ah ah), no... ma credo, come giustamente è stato detto, che il "torbido" lo si crei un pò perchè "aiuta a vendere" (armi, titoloni, antivirus, hardware più potente per fare esattamente quello che si faceva prima con quello meno potente... ma senza migliaia d'inutili orpelli) ed un pò proprio "perchè fa comodo" allevare una specie di "parco buoi" (a me pare più un "gregge di pecore"), alimentati con quello che non danno da mangiare sull'Isola dei Famosi, abbeverati al "il grande fratello"... e che puoi spostare da un punto all'altro del "mondo dei pareri" semplicemente sguinzagliando il "cane da pastore" di turno: quando non è la SIAE è la GdF, quando non è Ferrara è Vespa, e quando non sono loro... sono quei malefici terroristi che governano il mondo.Chiudo con i migliori complimenti ai due "pezzi" che ho letto poco "sopra"... e dire che mi aspetterei di trovare scritti come quelli nelle pagine "front-end" di P.I., invece che qui nel "back-end" del forum è decisamente poco.
  • Anonimo scrive:
    Re: sulla pedofilia
    - Scritto da: avvelenato
    se non sbaglio in un sondaggio erano la
    seconda categoria dalla vita sessuale meno
    attiva, secondi solo agli imprenditori.

    invece, muratori e soprattutto spazzini, eh,
    ci dànno dentro! :Dheheeh però lo trovo interessante... ma questo avvocato che qualifiche aveva per venire ad insegnare educazione sessuale? Voglio dire... penso che ci vorrebbe un sessuologo o comunque qualcuno competente in materia non solo a livello pratico... (altrimenti potevano mandare il bidello che era uguale...)Forse trattava solo la parte legale dell'argomento?Che cosa bizzarra...vabbè...Ciao, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] fuori orario
    È un peccato che abbiano messo il post di risposta nel forum delle X rosse... io avevo già preparato la croce, i chiodi, la latta di benzina e i fiammiferi... che vita ingiusta.Bye, Luca
  • avvelenato scrive:
    Re: Quanto c'è di vero qui?
    - Scritto da: Anonimo
    www.ageofconsent.com/ageofconsent.htm mah, che io sappia in italia i minorenni possono farlo coi maggiorenni purché i primi siano
    = 14, e i secondi siano
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale "giro" di pedofili
    - Scritto da: Anonimo
    Le migliaia di giga di cui si parla sono
    quelle intercettate nel p2p durante le
    indagini ("Sarebbero addirittura 4mila i
    gigabyte di video e fotografie
    pedopornografiche recuperati *nel corso
    delle indagini*")Ca*zo di connessione avevano??? o_OBye, Luca
  • avvelenato scrive:
    Re: sulla pedofilia
    - Scritto da: Segfault
    - Scritto da: Anonimo

    ehm..a dire il vero la fonte era
    l'avvocato

    che ha fatto lezione di educazione
    sessuale

    al mio liceo ^///^

    Vi ha fatto lezione di educazione sessuale
    un avvocato???
    se non sbaglio in un sondaggio erano la seconda categoria dalla vita sessuale meno attiva, secondi solo agli imprenditori.invece, muratori e soprattutto spazzini, eh, ci dànno dentro! :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale "giro" di pedofili
    - Scritto da: Anonimo
    Ehi Luca T. non scrivi più bacetti e
    con amoreSe ti fa piacere... bacetti...Con amore, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: sulla pedofilia
    - Scritto da: Anonimo
    ehm..a dire il vero la fonte era l'avvocato
    che ha fatto lezione di educazione sessuale
    al mio liceo ^///^Vi ha fatto lezione di educazione sessuale un avvocato???
    però è stato anni fa e la
    legge potrebbe essere cambiata..
    e così ho fatto una ricerchina..
    a quanto pare si può fare sesso coi
    maggiori di 14 anni(art 609 quater)
    non so se puoi fare foto, ma una cosaQuindi non conta la differenza d'eta? Appena ho un attimo me la leggo... grazie per la tua "ricerchina".
    è certa: non puoi distribuirle in
    giro.Bé, certo, se non altro per rispetto verso il ragazzo/ragazza.Ciao, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: Sequestro di materiale

    Non voglio mettere al rogo nessuno, ci
    mancherebbe...io parlavo di quelli che il
    reato lo commettono davvero ma sono talmente
    bravi da far sparire le prove e si salvano.Non succede per qualunque crimine?
    Poi magari beccano quello che, come dici,
    è sprovveduto, gli trovano due foto
    sospette e lo mandano in galera.Secondo me è difficile che accada.L'indagine è partita in seguito ad intercettazioni precise di grosse quantità di dati.Da lì gli IP.Dagli IP ai PC.Dal PC alla persona.Prima dire che la persona è colpevole ci sono di mezzo i casi che ho menzionato, tutti possibili.Per capire chi era realmente il destinatario del traffico bisogna procedere ad analisi approfondita (sequestro).Se trovi il materiale, per esempio, fra i cd di backup.... bingo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Sequestro di materiale
    Non voglio mettere al rogo nessuno, ci mancherebbe...io parlavo di quelli che il reato lo commettono davvero ma sono talmente bravi da far sparire le prove e si salvano. Poi magari beccano quello che, come dici, è sprovveduto, gli trovano due foto sospette e lo mandano in galera.- Scritto da: Anonimo

    se uno è tanto scaltro da

    far sparire tutto, o semplicemente sa
    come

    nascondere le prove, non è
    più

    perseguibile?

    Mi sembra strano...Allora uno non
    è

    perseguibile per omicidio anche se
    l'anno

    visto in dieci ma non hanno trovato
    l'arma

    del delitto...

    -Il vicino di casa usa la tua connessione
    -qualcuno per strada naviga con la tua
    connessione wireless
    -un trojan permette a qualcuno di usare la
    tua connessione
    -Hai installato un server proxy senza sapere
    cos'è (o dimenticandotene)

    vado avanti?
    O vuoi ancora mettere al rogo persone senza
    avere prove?
  • Anonimo scrive:
    Re: Sequestro di materiale

    se uno è tanto scaltro da
    far sparire tutto, o semplicemente sa come
    nascondere le prove, non è più
    perseguibile?
    Mi sembra strano...Allora uno non è
    perseguibile per omicidio anche se l'anno
    visto in dieci ma non hanno trovato l'arma
    del delitto...-Il vicino di casa usa la tua connessione-qualcuno per strada naviga con la tua connessione wireless-un trojan permette a qualcuno di usare la tua connessione-Hai installato un server proxy senza sapere cos'è (o dimenticandotene)vado avanti?O vuoi ancora mettere al rogo persone senza avere prove?
  • Anonimo scrive:
    Re: Terrore e disinformazione.
    Be', è quello che ho sostenuto sul forum da un bel pezzo: questa è propaganda, tutto qui. Non si può non essere d'accordo con te.Olmo
  • Anonimo scrive:
    Sequestro di materiale
    Certamente avere prove certe per suffragare il reato è importante, quindi sequestrano tutto ciò che può memorizzare qualcosa, però mi viene un dubbio: se uno è tanto scaltro da far sparire tutto, o semplicemente sa come nascondere le prove, non è più perseguibile?Mi sembra strano...Allora uno non è perseguibile per omicidio anche se l'anno visto in dieci ma non hanno trovato l'arma del delitto...
  • Azagga scrive:
    Re: sulla pedofilia
    - Scritto da: avvelenato
    allora: leggetevi "girls" di nic kelman.l'ho a casa .... lo sto leggiucchiando ma, letterariamente parlando, mi pare una porcata.
  • Anonimo scrive:
    Quanto c'è di vero qui?
    http://www.ageofconsent.com/ageofconsent.htm
  • nasoblu4 scrive:
    Terrore e disinformazione.
    Ormai non c'è più freno alle veline del regime che pseudo-giornalisti passano acriticamente malgrado le colossali sciocchezze in esse contenute.Pochissimi commentatori sono in grado qui di distinguere bufale e veline regime. Tutti invece a commentare cose che non stanno ne in cielo ne in terra.Eppure basta avere un minimo di conoscenza di procedura penale per accorgersi del "pacco" colossale che rappresenta questo pseudo-comunicato stampa.Ma il MINCULPOP e Goebbels sono dei veri dilettanti al confronto dei passacarte nostrani.Nel "coso" stampa si fa la seguente affermazione:
    L'operazione, che ha portato anche all'arresto di uno degli
    indagati colto in flagrante mentre scaricava certe foto, è
    stata portata avanti con perquisizioni in 42 abitazioni, dove
    sono stati individuati imponenti archivi di materiale illegale.Questa cosa non è tecnicamente possibile, primo perchè la perquisizione è scattata ieri contemporaneamente ovviamente per non mettere in allarme gli indagati.Secondo il materiale viene sequestrato dalla polizia giudiziaria, (finanza,carabinieri,polizia) e non viene esaminato sul posto. A patto che la polizia giudiziaria non voglia passare dei mesi a casa degli indagati.Tutto il materiale sequestrato dovrebbe poi confluire nella procura che dirige le indagine secondo i tempi della procedura. Il pm nomina ed affida a dei periti l'analisi del materiale sequestrato per ulteriori incidenti probatori e per analizzare decine di computer e terabyte di dati esaminando e verbalizzando con le procedure legali ci vogliono mesi e non UN SOLO GIORNO.Insomma questa è pura disinformazione ed è triste come nessuno qui sul forum sia capace di discriminare le bufale dagli eventi reali.Immagino poi quello preso sul fatto , doveva essere molto concentrato sulle foto all'alba da non accorgersi della polizia giudiziara che bussava alla sua porta.Nel momento poi che chiudi i programmi che stavi utilizzando in quel momento la polizia giudiziaria si preoccupa solo di eseguire nel più breve tempo possibile il sequestro e certo non va a curiosare dove stavi navigando mezz'ora prima.Ora a patto che non stesse maneggiando delle fotografie reali anche questa notizia mi sembra del tutto inverosimile.Saluti scetticiNasoblu4
  • 00pink scrive:
    Re: Hanno fatto una rapina....
    Ci vorrebbe più giustizia e sincerità! Mancano i valori principali!Ciao saluti a tutti Francesco:)==================================Modificato dall'autore il 26/01/2005 16.44.20==================================Modificato dall'autore il 26/01/2005 16.44.44
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale "giro" di pedofili
    - Scritto da: Segfault
    Bye,
    LucaEhi Luca T. non scrivi più bacetti e con amore
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale "giro" di pedofili
    - Scritto da: Segfault
    Inoltre parlano di migliaia di giga... come
    hanno fatto a visionare migliaia di giga di
    materiale in tempo zero? Non avranno mica
    usato strumenti automatici che catalogano un
    immagine in base al colore della stessa
    spero... e a visionare moltissime
    videocassette? Anche questo richiede un
    certo tempo...Le migliaia di giga di cui si parla sono quelle intercettate nel p2p durante le indagini ("Sarebbero addirittura 4mila i gigabyte di video e fotografie pedopornografiche recuperati *nel corso delle indagini*")
  • Anonimo scrive:
    Re: Beccano solo i pesci piccoli

    Eh, già. Può succedere di
    avere qualche GB di materiale pedoporno per
    caso. E di avere pure dei video, sai, in
    edicola ti sei sbagliato qualche decina di
    volte. Ed i rullini? Qualche bambino burlone
    deve avermeli messi nella valigia
    dall'ultima vacanza che ho fatto in ucraina
    a mia insaputa.Qualche giga no (ovvio)... ma quante volte si scarica un file zippato per poi scoprire che è qualcos'altro? E magari non puoi vedere cosa c'è finchè non l'hai tutto. E nel frattempo l'hai già sharato col mondo...Parlo di file parziali, se sono files interi è ovvio che il discorso cade.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non sapete di cosa state parlando.
    fa niente!è spiegato in un altro post
  • Anonimo scrive:
    Re: Non sapete di cosa state parlando.
    cos'è la pederastia?
  • Anonimo scrive:
    Re: secondo me
    certo se non la si pensa come voi si è un troll(troll)
  • Anonimo scrive:
    Re: sulla pedofilia
    ehm..a dire il vero la fonte era l'avvocato che ha fatto lezione di educazione sessuale al mio liceo ^///^però è stato anni fa e la legge potrebbe essere cambiata..e così ho fatto una ricerchina..a quanto pare si può fare sesso coi maggiori di 14 anni(art 609 quater)non so se puoi fare foto, ma una cosa è certa: non puoi distribuirle in giro.
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] fuori orario
  • Anonimo scrive:
    Re: sulla pedofilia X
    - Scritto da: avvelenato

    Questa è la definizione
    correntemente

    usata sui dizionari, ma non sui testi di

    medicina e psicologia-psichiatria.



    ci saranno delle motivazioni di carattere
    etimologico a riguardo.
    chiederò a qualche amica che studia
    psicologia.
    Invece di chiedere alla tua amica, chepotrebbe darti un parere sbagliato, cerca sul DSM IV, che è la "bibbia" per queste cose. Se non lo trovi chiedi che lo consulti la tua amica, spero che in ogni università ce ne sia una copia.
  • Anonimo scrive:
    Re: Alcuni chiarimenti
    - Scritto da: Anonimo
    Sì, su KazaA, come no.
    Ma cribbio, provate a cercare su Kazaa (ce
    lo avete tutti, no?) e arrivate alla pura e
    semplice risposta: palle.Vedo che sei esperto...
  • Anonimo scrive:
    Re: Alcuni chiarimenti
    Sì, su KazaA, come no.Ma cribbio, provate a cercare su Kazaa (ce lo avete tutti, no?) e arrivate alla pura e semplice risposta: palle.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non sapete di cosa state parlando.
    Quota!
  • Anonimo scrive:
    Re: Alcuni chiarimenti
    Grande, finalmente un thread partito da un intervento sensato e molto interessante.
  • Anonimo scrive:
    Re: sulla pedofilia
    - Scritto da: Anonimo
    per quel che ne so io è considerato
    lecito un rapporto con una persona minore di
    14 ani tout court, lecito dai 14 a 18 ma
    solo se si è al massimo di 4 anni
    più grande di lei (es: un ragazzo di
    18 anni può avere rapporti con una
    quattordicenne; uno di 19 no), dai 18 anni
    in poi tutto lecitoGrazie per il chiarimento... sai per caso dove trovare informazioni al riguardo? Inoltre, se diciamo un 18enne può avere rapporti sessuali con un ragazzo/a di 15 anni... può conservarne le foto? (Questo mi pare ovvio...) ma... quando tale persona avrà 19 anni dovrà distruggerle? Che senso ha?Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: Beccano solo i pesci piccoli
    - Scritto da: Anonimo
    Quoto e condivido tutto quello che hai
    scritto.
    Perché può succedere.Eh, già. Può succedere di avere qualche GB di materiale pedoporno per caso. E di avere pure dei video, sai, in edicola ti sei sbagliato qualche decina di volte. Ed i rullini? Qualche bambino burlone deve avermeli messi nella valigia dall'ultima vacanza che ho fatto in ucraina a mia insaputa.Disgustorama
  • Anonimo scrive:
    Re: sulla pedofilia
    per quel che ne so io è considerato lecito un rapporto con una persona minore di 14 ani tout court, lecito dai 14 a 18 ma solo se si è al massimo di 4 anni più grande di lei (es: un ragazzo di 18 anni può avere rapporti con una quattordicenne; uno di 19 no), dai 18 anni in poi tutto lecito
  • Anonimo scrive:
    Re: La SIAE ringrazia!
    - Scritto da: Anonimo
    chi scarica certe cose lo fa perche gli
    piace, a chi piace certe cose è
    oggettivamente un potenziale pericolo per la
    società, e come tale va fermato
    minority report rulezSuppongo che il tuo sia un post sarcastico... o almeno lo spero...Ciao, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: bravo
    - Scritto da: Anonimo
    come facevano quei simpaticoni di stalin,
    hitler, mussolini...Hai l'allergia per la parola regolamentazione, tanto da citare a vanvera stalin,hitler e compgnia bella?
  • Anonimo scrive:
    Re: Hanno fatto una rapina....
    ma io so che l'hanno organizzata per telefono!VIA IL TELEFONO!
  • Anonimo scrive:
    Re: Alcuni chiarimenti
    - Scritto da: Anonimo
    Il Progetto COPINE28, Perchè google non sa nulla di questo "Progetto COPINE28"?Sei un CTU?
  • Anonimo scrive:
    Re: secondo me
    - Scritto da: Anonimo
    bisognerebbe regolamentare il p2p, con
    controlli ed evitare l'accesso anonimo alle
    informazioniEcco bravo, evitiamo gli accessi anonimi: sparisci troll Anonimo che non sei altro!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Non sapete di cosa state parlando.
    - Scritto da: Anonimo
    In molti post leggo frasi del tipo "che
    sembrano minorenni", "18 che sembrano
    bambine" ecc...ecc...bè, alla luce di
    tutto questo vi dico una cosa chiara e
    semplice: NON SAPETE DI COSA STATE PARLANDO.
    Ho lavorato in qualità di perito
    tecnico, per alcune procure della repubblica
    della mia regione, e per mia sfortuna mi
    è anche capitato di ritrovare del
    materiale pedopornografico. Bè
    signori miei, in primis vi dico che le foto
    dubbie (sembra piccola ma non lo è?)
    venivano spesso scartate a priori, in
    secondo luogo ho visto foto di bambini e
    bambine dalla CULLA a salire...e non
    venitemi a dire che una bambina di 1, 2 o 3
    anni può essere maggiorenne o essere
    più adulta di quanto sembri.
    Vi auguro di non dover mai capitare su
    pattume del genere, perchè vi
    assicuro che nessuno si rende conto del vero
    significato della parola pedofilia. Per
    quanto mi riguarda, a parte considerare
    imbecilli e gente schifosa chi scambia quel
    materiale, la cosa veramente bella sarebbe
    poter mettere le mani su chi si fà
    ritrarre in quelle foto, tagliando
    accuratamente il proprio volto.
    Infatti si è fatta distinzione tra pedofilia e pederastia che sono due cose ben diverse!
  • Anonimo scrive:
    Re: Beccano solo i pesci piccoli
    - Scritto da: Anonimo
    po' e poi li cancella. Nel frattempo ha
    sharato il file parziale con tutta la rete,
    arriva la polizia e lo blinda...:@Bé, se avesse scaricato OpenOffice dal sito ufficiale anziché tentare di rubare M$ Office questo non sarebbe successo ;)Comunque, scherzi a parte... anche io dubito che se veramente si usa il P2P per questo genre di "affari" vengano usati nomi chiari ed espliciti.Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT] fuori orario
    - Scritto da: Anonimo
    ...tra le varie scene ce n'era una che
    ritraeva due adolescenti, sui 16 anni
    (entrambi maschi), che si baciavano
    appassionatamente, sdraiati, seminudi, su un
    divano.

    a parte lo schifo, mi domandavo:Schifo perché?Cosa ci sarebbe di tanto schifoso? Spiega spiega... sono curioso...Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: La SIAE ringrazia!
    chi scarica certe cose lo fa perche gli piace, a chi piace certe cose è oggettivamente un potenziale pericolo per la società, e come tale va fermatominority report rulez
  • Anonimo scrive:
    Non sapete di cosa state parlando.
    In molti post leggo frasi del tipo "che sembrano minorenni", "18 che sembrano bambine" ecc...ecc...bè, alla luce di tutto questo vi dico una cosa chiara e semplice: NON SAPETE DI COSA STATE PARLANDO.Ho lavorato in qualità di perito tecnico, per alcune procure della repubblica della mia regione, e per mia sfortuna mi è anche capitato di ritrovare del materiale pedopornografico. Bè signori miei, in primis vi dico che le foto dubbie (sembra piccola ma non lo è?) venivano spesso scartate a priori, in secondo luogo ho visto foto di bambini e bambine dalla CULLA a salire...e non venitemi a dire che una bambina di 1, 2 o 3 anni può essere maggiorenne o essere più adulta di quanto sembri.Vi auguro di non dover mai capitare su pattume del genere, perchè vi assicuro che nessuno si rende conto del vero significato della parola pedofilia. Per quanto mi riguarda, a parte considerare imbecilli e gente schifosa chi scambia quel materiale, la cosa veramente bella sarebbe poter mettere le mani su chi si fà ritrarre in quelle foto, tagliando accuratamente il proprio volto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale "giro" di pedofili
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    Affermano quello che gli pare! Quando

    entrano in casa mettono mano a tutto
    quello

    che ai loro occhi appare "sospetto"
    anche se

    non sanno cos'è!

    Si, certo. Il problema è che le tue
    sono solo illazioni che non meritano
    attenzione. Già peccato però che certe illazioni a volte contengano molte verità . Adesso la stampa divulga ai quatrtro venti che si tratta di rullini contenenti chissà cosa, poi li sviluppano, e si scopre che magari c'erano le foto di una gita in montagna. Ma è ovvio che se così fosse la cara stampa se ne guaderebbe bene dal rettificare la cosa.Con ciò non voglio dire che quei rullini non possano contenere materiale illegale, anzi sicuramente sarà così. Ma ciò non toglie che la stampa ci vada a nozze quando scoppiano inchieste di questo tipo.
    Come siamo scesi in basso su questi forumConcordo , e tu certamente contribuisci allo scadimento di questa discussione.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale "giro" di pedofili
    - Scritto da: Segfault
    Bé, l'articolo parla di giga di
    immagini e rullini fotografici. Ora,
    è sicuramente vero che ci sono molte
    persone a cui piace semplicemente guardare e
    che non farebbero del male ad una mosca...
    ma qui si parla anche di rullini
    fotografici... e le foto da quello che so
    non si scattano da sole. Bisogna comunque
    vedere se la notizia non è stata
    esagerata come al solito... ossia la Finanza
    sequestra 100 CD con materiale vario che
    magari non centra nulla con quanto dice
    l'accusa e sui giornali si legge
    "sequestrati 100 CD di materiale
    pedopornografico". Comunque in questo caso
    si parla anche di rullini e come ho detto i
    rullini solitamente non si scattano da
    soli... poi naturalmente bisogna vedere se
    tali rullini effettivamente contendono
    bambini stuprati o no (come ho detto spesso
    i giornalisti tendono ad esagerare le
    notizie per fare colpo).Infatti ; e la stampa non è certo esente da colpe, anzi sono loro che gettano sempre benzina sul fuoco.Quanto li odio.
  • avvelenato scrive:
    Re: sulla pedofilia X
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: avvelenato

    ok, ottima precisazione, salvo quella
    sul

    termine "pederastia", nella quale sia il

    demauroparavia sia il garzanti ti

    dànno torto (dal garzanti:

    Lemma pederastia

    Sillabazione/Fonetica

    [pe-de-ra-stì-a]

    Etimologia Dal gr. paiderastía, deriv.
    di

    paiderastés; cfr. pederasta

    Definizione s. f. omosessualità

    maschile rivolta in particolare verso

    giovani e adolescenti.)


    Questa è la definizione correntemente
    usata sui dizionari, ma non sui testi di
    medicina e psicologia-psichiatria.
    ci saranno delle motivazioni di carattere etimologico a riguardo.chiederò a qualche amica che studia psicologia.



    a questo punto ti chiederei di
    argomentare

    la tua definizione magari adducendo

    motivazioni di carattere etimologico, ma

    forse è troppo complesso, e
    neanche

    di grande importanza. Ho capito cosa
    volevi

    dire.







    per il resto non capisco neanche questo

    sottovalutare la capacità di

    discernere e di valutare criticamente
    tipica

    di un adolescente medio.



    Fino a poco tempo fa qualsiasi

    quattordicenne poteva salire su di un

    motorino e potenzialmente ammazzarsi.



    davvero il sesso è così
    tanto

    più pericoloso?


    Il problema non è questo: il problema
    è che il qauttordicenne può
    anche cercare il sesso come tale (gli ormoni
    sono ormoni!), il bambino di 6-7 anni no!
    è quello che ho scritto 8)il problema è che spesso non si riconosce la liceità del desiderio nemmeno nel neo14enne!

    non basterebbe semplicemente fare come

    s'é fatto per i motorini, ovvero

    TANTA educazione sessuale, ma NON a 16
    anni,

    ma a 13, ma NON con le immagini dei
    fiori e

    delle api, ma distribuendo gratuitamente

    condoms.


    Una certa forma di educazione sessuale,
    fatta male ma fatta, c'è, ma
    interessa gli adolescenti, normalmente i
    bambini fino ai 10-11 anni se correttamente
    aiutati non lo vivono con la malizia di un
    14-15enne...perché i 14enni iniziano a vedere il sesso con malizia allora?







    (poi già immagino le mamme
    sessuofobe

    diventar rosse e sbraitare "qualcuno
    pensi

    ai bambiiiiiiini!")
    Qua il problema è di altro tipo: per
    la mamma il figlio di 70 anni è
    ancora il suo mabmbino....:s;):D
  • Anonimo scrive:
    Re: sulla pedofilia X
    - Scritto da: avvelenato
    ok, ottima precisazione, salvo quella sul
    termine "pederastia", nella quale sia il
    demauroparavia sia il garzanti ti
    dànno torto (dal garzanti:
    Lemma pederastia
    Sillabazione/Fonetica
    [pe-de-ra-stì-a]
    Etimologia Dal gr. paiderastía, deriv. di
    paiderastés; cfr. pederasta
    Definizione s. f. omosessualità
    maschile rivolta in particolare verso
    giovani e adolescenti.)
    Questa è la definizione correntemente usata sui dizionari, ma non sui testi di medicina e psicologia-psichiatria.

    a questo punto ti chiederei di argomentare
    la tua definizione magari adducendo
    motivazioni di carattere etimologico, ma
    forse è troppo complesso, e neanche
    di grande importanza. Ho capito cosa volevi
    dire.



    per il resto non capisco neanche questo
    sottovalutare la capacità di
    discernere e di valutare criticamente tipica
    di un adolescente medio.

    Fino a poco tempo fa qualsiasi
    quattordicenne poteva salire su di un
    motorino e potenzialmente ammazzarsi.

    davvero il sesso è così tanto
    più pericoloso?
    Il problema non è questo: il problema è che il qauttordicenne può anche cercare il sesso come tale (gli ormoni sono ormoni!), il bambino di 6-7 anni no!
    non basterebbe semplicemente fare come
    s'é fatto per i motorini, ovvero
    TANTA educazione sessuale, ma NON a 16 anni,
    ma a 13, ma NON con le immagini dei fiori e
    delle api, ma distribuendo gratuitamente
    condoms.
    Una certa forma di educazione sessuale, fatta male ma fatta, c'è, ma interessa gli adolescenti, normalmente i bambini fino ai 10-11 anni se correttamente aiutati non lo vivono con la malizia di un 14-15enne...


    (poi già immagino le mamme sessuofobe
    diventar rosse e sbraitare "qualcuno pensi
    ai bambiiiiiiini!")Qua il problema è di altro tipo: per la mamma il figlio di 70 anni è ancora il suo mabmbino....:s;)
  • avvelenato scrive:
    Re: sulla pedofilia X
    ok, ottima precisazione, salvo quella sul termine "pederastia", nella quale sia il demauroparavia sia il garzanti ti dànno torto (dal garzanti: Lemma pederastiaSillabazione/Fonetica [pe-de-ra-stì-a]Etimologia Dal gr. paiderastía, deriv. di paiderastés; cfr. pederastaDefinizione s. f. omosessualità maschile rivolta in particolare verso giovani e adolescenti. )a questo punto ti chiederei di argomentare la tua definizione magari adducendo motivazioni di carattere etimologico, ma forse è troppo complesso, e neanche di grande importanza. Ho capito cosa volevi dire.per il resto non capisco neanche questo sottovalutare la capacità di discernere e di valutare criticamente tipica di un adolescente medio. Fino a poco tempo fa qualsiasi quattordicenne poteva salire su di un motorino e potenzialmente ammazzarsi.davvero il sesso è così tanto più pericoloso?non basterebbe semplicemente fare come s'é fatto per i motorini, ovvero TANTA educazione sessuale, ma NON a 16 anni, ma a 13, ma NON con le immagini dei fiori e delle api, ma distribuendo gratuitamente condoms.(poi già immagino le mamme sessuofobe diventar rosse e sbraitare "qualcuno pensi ai bambiiiiiiini!")
  • Anonimo scrive:
    Re: Alcuni chiarimenti X
    - Scritto da: avvelenato
    sicuramente è avvillente e osceno
    questo mercato della sofferenza.

    è che tristemente esistono legittimi
    sospetti (non ridete vi prego) dicevo,
    esistono legittimi sospetti che i reali
    autori di questi misfatti rimangano
    impuniti.



    la gente che qui su PI s'é presa
    l'accusa d'esser filopedofila non è
    contro la lotta alla violenza infantile a
    scopo sessuale. (come sono sicuro che sia
    contro alla violenza ad adulti a scopo
    sessuale)

    E' contro il metodo che si scaglia. E quelle
    dissonanze continue che a leggere certi
    articoli affiorano a galla.Ti riporto quanto ho gia scritto altrove:A parte il fatto che per pedofilia si intende l'attrazione sessuale da parte di un adulto verso bambini non formati sessualmente, mentre invece per l'attrazione verso gli adolscenti (termine tecnico con cui si designano i bambini formati sessualemnte, ma non ancora maturi sul piano psichico) si dovrebbe usare il termine pederasta, anche se attualmemte si designa con tale termine in modo ERRATO gli omosessauli, farei distinzione tra parlare di sessualità di una quindicenne matura sul piano fisico (lolita per intenderci) ma non ancora maturata mentalmente e sessualità di un bambino o bambina non ancora maturate sessuamente: le due situazioni sono MOLTO diverse.La pedofilia è un reato penale grave in quanto rivolta verso chi non ha strumenti mentali e fisici per difendersi ed è fortemente monitorata in quanto ritenuta non socialmente etica;la pederastia, pur essendo un reato penale non ha le aggravanti della pedofilia, proprio in virtù del fatto che trattasi di attenzioni, riprovevoli quanto si vuole, ma rivolte verso un corpo sessualmente maturo, e detto per inciso nessuno si scandalizza più di tanto se ti metti a quarantanni con una 17enne che ne dimostra 25 (occorre la denuncia per perseguire il quarantenne); mentre se il quarantenne si mette con la bambina di 9 anni la denuncia penale scatta in automatico... Quindi usate i paragoni in modo corretto e sopratutto usate i temini corretti:PEDOFILIA per designare l'attenzione sessuale di un adulto verso un bambino non formato sessulamentePEDERASTIA per definire l'attenzione sessuale di un adulto verso un adolescentefatto questo, forse il perché di certe repulsioni verso una specifica forma di morbosità, non dovrebbe apparire poi così sconvolgente.Come ho avuto modo di leggere in discussioni precedenti, invece, proprio grazie a questa confusione di termini qualcuno ci ha marciato alla grande per giustificare in qualche modo la pedofilia stessa, e chi ha cercato di contrastarlo non è riuscito a farlo tacere proprio perché anche lui in preda a confusione mentale sui termini(parole) che definivano la cosa.Quanto poi al fatto di certi metodi usati per gestire l'informazione ci sarebbe da discutere molto, ma il problema non è la pedofilia, ma l'uso distorto che i giornalisti fanno dell'informazione: la tecnica di sbattere il mostro in prima pagina è già stata denunciata più volte, ma dato che senza mostri non si vende il giornale/prodotto....
  • Anonimo scrive:
    Re: sulla pedofilia X
    - Scritto da: avvelenato
    eh beh, ci troviamo come accade ciclicamente
    di fronte ad un revival storico, do you
    remember vittorian times? quando per
    pudicizia le tavole portavano le loungette,
    e non le tovaglie minigonne di adesso, per
    nascondere... le gambe del tavolo..!
    e dietro questa pittata di buonismo
    perbenismo e moralismo, un tasso di
    prostituzione davvero spaventoso, tale che
    si poteva benissimo scommettere con ampi
    margini se una donna "lo era" o "non lo era"
    semplicemente conoscendone età (sotto
    ai quaranta/cinquanta, altrimenti non trova
    più molti clienti) e stato sociale,
    il grano insomma.

    adesso ci tocca ad affrontare un altra
    dissonanza lasciataci in eredità dai
    gran bigottoni ultracattolici che vorrebbero
    non credere la loro procace figlia sedicenne
    possa mai diventare protagonista delle
    mirabolanti imprese orali (stimpaticamente
    accennate nella canzone "catholic girls" di
    frank zappa), vaginali, anali di qualche...
    usiamo un eufemismo... "ragazzone un po'
    attempato".


    così ci tocca scontrarci con la
    rinata esigenza dei figli di ribadire quali
    siano i loro diritti; il contrasto è
    forte e violento, qualcuno c'ha pure
    lasciato la pelle, e questo perché
    genitori che vedono la propria bambina 2 ore
    al giorno pretendono di sapere per lei se
    è meglio che esca di casa con
    tiziocaio oppure se ne resti in casa a
    vedersi l'isola degli sfigati e a mandarsi
    in pappa il cervello.


    allora: leggetevi "girls" di nic kelman.

    voi le vedete così piccole e
    indifese, ma in realtà hanno il
    potere di scombussolarci, di distruggere il
    nostro mondo. Ecco perché le odiano e
    odiano chi le frequenta, ecco perché
    vorrebbero che gli uomini mantenessero la
    loro facciata di padri perfetti e mariti
    integerrimi, oltreché gran
    lavoratori.
    La si può anche definire invidia,
    forse.



    Poi boh. io ho ventunanni, dire che ho visto
    delle 15enni che mi hanno tolto il fiato non
    è ancora reato per me, né
    tanto degradante a livello morale; dire che
    ogni tanto mi piàce prendere a
    crapate il muro per i 2 di picche regalati a
    smandrappate incredibili, ma di 15 anni,
    comportamento tenuto solo per paura delle
    ripercussioni sociali che ne avrei ottenuto.

    Probabilmente quando ne avrò
    venticinque vi sembrerà strano.
    Quando ne avrò trenta o quaranta
    magari alle stesse affermazioni mi
    reputerete un po' bavoso.

    Intanto adulti e bambini vengono violentati,
    costretti, coercitati.

    Allora: perché non lo aboliamo una
    volta per tutte questo termine, "pedofilia",
    quasi come giustificare la violenza agli
    adulti, quasi come se persino più
    della coercizione stessa avesse maggior
    deplorevolezza il sesso consenziente tra
    Tizio di età X e Tizia di età
    X/C (dove C è una costante a piacere

    1)?


    Basterebbe evitare di usare quel termine, e
    di usarne più appropriati come
    "coercizione", specie a partire da una
    certa età in poi (12anni?). Non vi
    pare un ottima idea?



    La lotta sulla pedofilia, imho, è
    diventata spesso il modo più semplice
    per controllare e reprimere la
    sessualità dei figli e quindi la loro
    autonomia e libertà.A parte il fatto che per pedofilia si intende l'attrazione sessuale da parte di un adulto verso bambini non formati sessualmente, mentre invece per l'attrazione verso gli adolscenti (termine tecnico con cui si designano i bambini formati sessualemnte, ma non ancora maturi sul piano psichico) si dovrebbe usare il termine pederasta, anche se attualmemte si designa con tale termine in modo ERRATO gli omosessauli, farei distinzione tra parlare di sessualità di una quindicenne matura sul piano fisico (lolita per intenderci) ma non ancora maturata mentalmente e sessualità di un bambino o bambina non ancora maturate sessuamente: le due situazioni sono MOLTO diverse.La pedofilia è un reato penale grave in quanto rivolta verso chi non ha strumenti mentali e fisici per difendersi ed è fortemente monitorata in quanto ritenuta non socialmente etica;la pederastia, pur essendo un reato penale non ha le aggravanti della pedofilia, proprio in virtù del fatto che trattasi di attenzioni, riprovevoli quanto si vuole, ma rivolte verso un corpo sessualmente maturo, e detto per inciso nessuno si scandalizza più di tanto se ti metti a quarantanni con una 17enne che ne dimostra 25 (occorre la denuncia per perseguire il quarantenne); mentre se il quarantenne si mette con la bambina di 9 anni la denuncia penale scatta in automatico... Quindi usate i paragoni in modo corretto e sopratutto usate i temini corretti:PEDOFILIA per designare l'attenzione sessuale di un adulto verso un bambino non formato sessulamentePEDERASTIA per definire l'attenzione sessuale di un adulto verso un adolescentefatto questo, forse il perché di certe repulsioni verso una specifica forma di morbosità, non dovrebbe apparire poi così sconvolgente.Come ho avuto modo di leggere in discussioni precedenti, invece, proprio grazie a questa confusione di termini qualcuno ci ha marciato alla grande per giustificare in qualche modo la pedofilia stessa, e chi ha cercato di contrastarlo non è riuscito a farlo tacere proprio perché anche lui in preda a confusione mentale sui termini(parole) che definivano la cosa.
  • avvelenato scrive:
    Re: Alcuni chiarimenti
    sicuramente è avvillente e osceno questo mercato della sofferenza.è che tristemente esistono legittimi sospetti (non ridete vi prego) dicevo, esistono legittimi sospetti che i reali autori di questi misfatti rimangano impuniti.la gente che qui su PI s'é presa l'accusa d'esser filopedofila non è contro la lotta alla violenza infantile a scopo sessuale. (come sono sicuro che sia contro alla violenza ad adulti a scopo sessuale)E' contro il metodo che si scaglia. E quelle dissonanze continue che a leggere certi articoli affiorano a galla.
  • Anonimo scrive:
    Re: secondo me
    - Scritto da: Anonimo
    bisognerebbe regolamentare il p2p, con
    controlli ed evitare l'accesso anonimo alle
    informazioni
    queste cose non dovrebbero succedere
    puntoCredo che questo, oltre che essere irrealizzabile tecnicamente, sia anche estremamente pericoloso.Ricordatevi che un dato mezzo, una volta "controllato", non è più "decontrollabile".Per fortuna non siamo più in tempo di guerra e i nazisti sono solo un brutto ricordo... però stiamo attenti perché la storia ha il brutto vizio di ripetersi (o come dice/corregge il mio amico "non è la storia a ripetersi, ma è l'uomo a fare gli stessi errori") e nessuno ci può garantire che un giorno al governo non ci vada qualcuno con idee simili a quelle di Hitler. In quel caso avere un mezzo di comunicazione anonimo, veloce e globale sarebbe tutt'altro che male.Inoltre non è detto che ciò che è legale oggi lo sia anche fra 10 anni o viceversa... le leggi cambiano in base a chi le fa.Ciao, Luca
  • Anonimo scrive:
    Alcuni chiarimenti
    Il Progetto COPINE28, attraverso il monitoraggio costante di 60 newsgroup dove veniva scambiata pedo-pornografia,ha potuto verificare che nel 2002 apparivano nuove immagini, con una media di due nuovi bambini al mese, che non erano mai apparsi in rete prima. Sempre attraverso l?analisi del database (150.000 immagini) si è ricavato che il 50% delle immagini rappresenta bambine, in attività sessuali esplicite soggette a violenze sessuali30.Il 40% delle bambine ritratte nelle immagini presenti nel data base e il 50% dei bambini maschi ha un?età compresafra i 9 e i 12 anni e il 10%, sempre sul totale delle immagini analizzate, ha un?età ancora inferiore. Per entrambi i sessi,i bambini rappresentati nelle immagini di violenza sessuale sono in prevalenza bianchi, indo-europei; i bambini asiaticiappaiono più facilmente in immagini di child erotica. L?età di questi bambini si rivela essere sempre più giovanee nel 2002 si è verificato un aumento di fotografie collegate ai siti commerciali, situati in America Latina e recentementeil fenomeno ha avuto una crescita molto importante e rilevante in Europa orientale.Non vi basta ?Sappiate che su Internet si scambiano tanti tipi di foto :Espicit Erotic Posing : queste immagini mettono in evidenza gli organi sessuali del minore (chepuò essere sia nudo che vestito).Esplicit Sexual Activity : queste immagini ritraggono esplicite attività sessuali del minore, senzaperò il coinvolgimento di un adulto.Assault : queste immagini ritraggono esplicite attività sessuali del minore, con il coinvolgimentodi un adulto.Gross Assault : queste immagini ritraggono un vero e proprio rapporto sessuale tra l?adulto e il minore oltre ad altre attività sessuali, e presentano un alto grado di oscenità.Sadistic/Bestialità a. Immagini dove i minori sono legati, bendati, picchiati o comunque sottopostia qualsiasi altro abuso di questo genere.b. Immagini dove sono coinvolti anche animali in attività sessuali con il minore.E' normale scambiarsi foto dove si costringono bambini di 9 anni a fare sesso con degli animali ?In nome di quale libertà ?Le statistiche dimostrano che un terzo delle pazienti adulte psichiatriche ambulatoriali è stato vittima di abuso sessuale nell'infanzia non trattato, se trovate una foto su Internet che ritrae una di queste violenze, correte alla Polizia, forse riusciranno ad individuare il bambino e salvarlo.Anche se capitasse una volta su un milione avrebbe senso provarci.Non ascoltate i predicatori di questo forum, quelli che descrivono magistratura e forze dell'odine in modo indegno ( e si dovrebbero vergognare anche coloro che permettono certe cose...) l?Interpol possiede una banca dati di 250.000 immagini raccolte dal 2001. Fino ad oggi, attraverso la collaborazione di tutte le polizie nazionali è riuscita ad identificare 300 minori. Non sono pochi.
  • Anonimo scrive:
    Re: sulla pedofilia
    Se ne e' gia' discusso, la conclusione e' che queste leggi sono fatte con i piedi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale "giro" di pedofili
    - Scritto da: Anonimo
    Se la polizia lo afferma un motivo ci
    sarà. Inoltre per sviluppare un
    rullino fotografico bastano 30 minuti!Che un rullino si sviluppi in 30 minuti d'accordo... ma chi ti assicura che tali rullini siano stati sviluppati? Penso che ci siano dei tempi non solo tecnici... ma anche giuridici.Voglio dire... se si tratta di "moltissimi" rullini come si afferma nell'articolo devono come minimo aver impiegato un determinato tempo tecnico per lo sviluppo di tutti questi rullini... a questo dovrebbe aggiungersi il tempo dovuto al fatto che si tratta di prove, che sono state sequestrate e credo che ci sia bisogno del consenso di un giudice per permetterne lo sviluppo (correggetemi se sbaglio) e di inevitabili lungaggini burocratiche (se non mi sbaglio la giustizia in Italia non brilla certo per velocità). E a meno che in polizia non abbiano trovato un modo per congelare il tempo e far accadere il tutto in una frazione di secondo ho i miei dubbi che siano riusciti a stabilire il contenuto di tali rullini in un tempo tanto breve. Poi naturalmente avranno il materiale su videocassetta e sul computer per cui questi tempi tecnici non esistono... però mi interessa sapere come abbiano fatto a stabilire a priori che un rullino contiene un certo tipo di foto... tutto qui.Inoltre parlano di migliaia di giga... come hanno fatto a visionare migliaia di giga di materiale in tempo zero? Non avranno mica usato strumenti automatici che catalogano un immagine in base al colore della stessa spero... e a visionare moltissime videocassette? Anche questo richiede un certo tempo...Ciao, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: sulla pedofilia
    Pienamenta d'accordo su quanto affermi.Ho solo un dubbio... se non sbaglio in Italia un ragazzo raggiunge la maturità sessuale (legalmente) a 14 anni. Ossia è possibile per un adulto che non sia un parente avere rapporti con un 14enne di ambo i sessi.Smentitemi per favore se mi sbaglio... io questo l'ho letto in giro e non ne sono affatto convinto.Comunque...Qualche anni fa vidi in TV un tipo (penso avesse qualcosa di più di 20 anni) che era andato in galera perché in possesso di un filmato riguardante un 14enne che si masturbava difronte alla telecamera.Ora... se è vero che io adulto posso avere un rapporto con un 14 enne... perché non posso averne i video?In particolare mi pare che l'unione europea voglia imporre su tutti gli stati un limite minimo d'età di 18 anni per considerare un dato materiale pedopornografico o semplicemente pornografico... ma questo in Italia che senso avrebbe? Non sarà mica vero che io posso farmi un ragazzino di 14 anni ma non avere le foto... sarebbe il massimo dell'ipocrisia...Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    [OT] fuori orario
    l'altra notte su "fuori orario", la trasmissione di Ghezzi in onda su rai tre, è stato mostrato un lungo montaggio di uomini intenti a baciarsi tra loro......tra le varie scene ce n'era una che ritraeva due adolescenti, sui 16 anni (entrambi maschi), che si baciavano appassionatamente, sdraiati, seminudi, su un divano.a parte lo schifo, mi domandavo:sarà perseguito Ghezzi che l'ha trasmesso, oppure io che (incredulo) l'ho guardato?e se addirittura l'avessi videoregistrato?
  • Anonimo scrive:
    Re: Colombine...
    Pensieri puntuali e al di la del solito qualunquismo e approssimazione. Condivido in pieno! Se i soldi dello Stato fossero veramente spesi meglio per proteggere i bambini e non per consentire ripetute e altisonanti propagande del magistrato o del corpo di polizia di turno, saremmo tutti più contenti! SysOp
  • Anonimo scrive:
    Re: La SIAE ringrazia!
    - Scritto da: Anonimo
    Ho parlato di finanziamento "morale" o
    "virtuale": qualcuno produce una cosa
    semplicemente perché c'è chi
    la vuole.Bé, dio... allora anche chi scarica i video dei crimini di guerra sta finanziando "moralmente" e "virtualmente" chi questi crimini li commette, o c'è differenza? Perché se c'è io non la vedo...In questo caso anche Aljazeera sta finanziando moralmente i terroristi... e anche i nostri giornalisti lo stanno facendo... e anche chi guarda il TG ogni giorno... non ti pare?Non credo che semplicemente possedere o guardare un certo tipo di immagine faccia di te un terrorista... poi da quello che so io la legge dovrebbe essere uguale per tutti... ma evidentemente in questo caso sta discriminando e trattando reati simili in modi completamente diversi... almeno questa è la mia opinione.Comunque trovo difficile che uno si metta a condividere materiale pedopornografico su Kazaa sapendo benissimo di poter essere scoperto in men che non si dica... non ti pare?Voglio dire... tu condividi materiale per cui sai che se te lo vede il tipo "sbagliato" finisci dritto come in fulmine in galera? Non ha alcun senso per me... o almeno io non lo farei mai... cascasse il mondo...Poi io devo ammettere la mia totale ignoranza su questo perché io materiale pedopornografico non l'ho mai cercato, però devo dire che a parte qualche caso isolato (che comunque difficilmente si può definire pedoporno a meno che un bimbo nudo in spiaggia non possa essere considerato tale) non mi è mai capitato di trovare materiale di questo tipo né su Kazaa né su Internet... certo... non l'ho mai cercato esplicitamente... però penso che se tale materiale fosse su Internet in tali quantità come sembra da certi articoli di giornale ne dovrei trovare come zucchero in un canneto da zucchero.Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: Rullini fotografici?

    Inoltre, per sviluppare un
    rullino basta mezz'ora.Se è materiale sequestrato costituisce una prova, deve essere inventariato e portato in tribunale quando ci sarà il processo. Trattandosi di prove così delicate, non puoi credere che un poliziotto se ne esca con il suo sacchettino di prove a farle sviluppare, così, per avere il materiale pronto per la conferenza stampa. Ma se ti piace credere a questa balla da annuncio TV, fai pure.
  • avvelenato scrive:
    sulla pedofilia
    eh beh, ci troviamo come accade ciclicamente di fronte ad un revival storico, do you remember vittorian times? quando per pudicizia le tavole portavano le loungette, e non le tovaglie minigonne di adesso, per nascondere... le gambe del tavolo..!e dietro questa pittata di buonismo perbenismo e moralismo, un tasso di prostituzione davvero spaventoso, tale che si poteva benissimo scommettere con ampi margini se una donna "lo era" o "non lo era" semplicemente conoscendone età (sotto ai quaranta/cinquanta, altrimenti non trova più molti clienti) e stato sociale, il grano insomma.adesso ci tocca ad affrontare un altra dissonanza lasciataci in eredità dai gran bigottoni ultracattolici che vorrebbero non credere la loro procace figlia sedicenne possa mai diventare protagonista delle mirabolanti imprese orali (simpaticamente accennate nella canzone "catholic girls" di frank zappa), vaginali, anali di qualche... usiamo un eufemismo... "ragazzone un po' attempato".così ci tocca scontrarci con la rinata esigenza dei figli di ribadire quali siano i loro diritti; il contrasto è forte e violento, qualcuno c'ha pure lasciato la pelle, e questo perché genitori che vedono la propria bambina 2 ore al giorno pretendono di sapere per lei se è meglio che esca di casa con tiziocaio oppure se ne resti in casa a vedersi l'isola degli sfigati e a mandarsi in pappa il cervello.allora: leggetevi "girls" di nic kelman.voi le vedete così piccole e indifese, ma in realtà hanno il potere di scombussolarci, di distruggere il nostro mondo. Ecco perché le odiano e odiano chi le frequenta, ecco perché vorrebbero che gli uomini mantenessero la loro facciata di padri perfetti e mariti integerrimi, oltreché gran lavoratori.La si può anche definire invidia, forse.Poi boh. io ho ventunanni, dire che ho visto delle 15enni che mi hanno tolto il fiato non è ancora reato per me, né tanto degradante a livello morale; dire che ogni tanto mi piàce prendere a crapate il muro per i 2 di picche regalati a smandrappate incredibili, ma di 15 anni, comportamento tenuto solo per paura delle ripercussioni sociali che ne avrei ottenuto.Probabilmente quando ne avrò venticinque vi sembrerà strano. Quando ne avrò trenta o quaranta magari alle stesse affermazioni mi reputerete un po' bavoso.Intanto adulti e bambini vengono violentati, costretti, coercitati.Allora: perché non lo aboliamo una volta per tutte questo termine, "pedofilia", quasi come giustificare la violenza agli adulti, quasi come se persino più della coercizione stessa avesse maggior deplorevolezza il sesso consenziente tra Tizio di età X e Tizia di età X/C (dove C è una costante a piacere
    1)?Basterebbe evitare di usare quel termine, e di usarne più appropriati come "coercizione", specie a partire da una certa età in poi (12anni?). Non vi pare un ottima idea?La lotta sulla pedofilia, imho, è diventata spesso il modo più semplice per controllare e reprimere la sessualità dei figli e quindi la loro autonomia e libertà.==================================Modificato dall'autore il 08/12/2004 6.56.38
  • Anonimo scrive:
    Re: secondo me

    bisognerebbe regolamentare il p2p, con
    controlli ed evitare l'accesso anonimo alle
    informazioni
    queste cose non dovrebbero succedere
    puntoCVD. Spaventa la popolazione, chiederà autonomamente di essere repressa e controllata. Et voilà!
  • Anonimo scrive:
    Re: Colombine...
    Hai ragione. Ma vedi, la semplice verità è che queste operazioni di polizia sono pura propaganda. E i giornali, PI compresa, amplifica bovinamente la notizia senza un minimo di senso critico.Migliaia di Gb di immagini pedopornografiche sequestrate? E' chiaro che si tratta di materiale che non è ancora stato visionato e che lo sarà soltanto in fase di indagini durante il processo. Ed è chiaro (si è idioti se lo si dubita) che l'idea di una rete di veri pedofili in possesso di migliaia di Gb di materiale così scottante come foto di bambini seviziati e che utilizza Kazaa per lo scambio con altri criminali è una balla che può essere propinata solo ad una popolazione quotidianamente rimbambita da balle altrettanto grandi.La pedofilia è un crimine pesante: si parla di rapimenti di bambini, sequestri, immagini raccapriccianti, pellicole con stupri ed omicidi venduti a migliaia di euro in reti criminali iper clandestine. L'idea che la nostra polizia sgomini le bande di pedofili scovando i loro siti WEB è una palla, nonostante la televisione ci mostri agenti serissimi ed impegnatissimi a fare click click con il mouse davanti ad un Internet Explorer. Chi ci vuole credere ci creda. PI ha deciso di crederci.Per tutto questo c'è un nome: propaganda. E la tua citazione di Colombine è calzantissima.Io ho un computer con un Linux RedHat fresco di installazione sequestrato, insieme ad altri centinaia, dalla polizia durante una di queste retate, perchè capitato a casa di un amico che fu coinvolto in una di queste cacce alle streghe. Insieme al computer (pedofilmente parlando immacolato), sono stati sequestrati: 2 CD con le immagini delle vacanze, una quarantina di CD musicali, 6 cd di riviste di Linux (sic) e tre CD vergini. Tutta roba che non ho più rivisto. Che ho visto, anzi, una sola volta, sul banco di soddisfatti e tronfi poliziotti, insieme a migliaia di altri computer, CD ed hard disk, in televisione. quando fu dato l'annuncio che una rete di pedofili era stata sgominata.Quello che dispiace, a questo punto, è che quotidiani più specializzati non segnalino nemmeno la cosa ma si limitino, da bravi ossequiosi del potere costituito, a confermare le notizie di regime: migliaia di Gb di materiale pedopornografico. Massì! Il popolo spaventato di controlla meglio. Diciamo che siamo circondati dai pedofili e criminalizziamo Kazaa, il resto viene da se'.Olmo
  • Anonimo scrive:
    Hanno fatto una rapina....
    Hanno fatto una rapina e sono scappati con una automobile!VIETIAMO le automobili cosi non avremo piu rapine.Non trovate che sia una bella idea!SIAE e banda saranno sicuramente daccordo visto che e' la politica che portano avanti con i servizi internet a loro sgraditi.
  • Bejelit scrive:
    Re: secondo me
    - Scritto da: Anonimo
    bisognerebbe regolamentare il p2p, con
    controlli ed evitare l'accesso anonimo alle
    informazioni
    queste cose non dovrebbero succedere
    puntoAnonimo??Questa "retata" dimostra chiaramente che non e` affatto anonimo, almeno non lo e` per chi ha mezzi e diritti (la polizia) di sapere chi sei realmente...
  • Anonimo scrive:
    Re: secondo me

    bisognerebbe regolamentare il p2p, con
    controlli ed evitare l'accesso anonimo alle
    informazioni
    queste cose non dovrebbero succedere
    puntoTana per il Guardone di Stato!!:D:D:D:D:D:D:D
  • Anonimo scrive:
    falso
    io per esempio metto in condivisione alcuni film o documentari anche se non interessano a nessuno. Lo faccio solo perchè mi piacerebbe che si diffondessero. Infatti nessuno li caga e restano sul mio disco per anni. Però lo faccio perchè mi piace farlo. Metto in condivisione anche software creati da me, e che nessuno scarica. Non ci guadagno niente, e nessuno me lo ha chiesto. Quindi sei un bugiardo e io sono la prova di questo fatto.
  • Anonimo scrive:
    bravo
    come facevano quei simpaticoni di stalin, hitler, mussolini...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale "giro" di pedofili

    Si, certo. Il problema è che le tue
    sono solo illazioni che non meritano
    attenzione.

    Come siamo scesi in basso su questi forumsi, e un po' di buon senso non ce lo vogliamo mettere?Le procedure per le analisi delle prove di un reato sono rigorose e non ti consentono di portare a sviluppare il rullino di una prova in condizioni a dir poco incontrollabili solo per il gusto di dare delle certezze in pasto alla stampa a fine giornata!!!!!Quando la conferenza stampa parte (e mi domando CHE BISOGNO CI SIA DI INDIRE UNA CONFERENZA STAMPA SU INDAGINI COSI DELICATE) tutto cio che e' stato sequestrato e' per definizione corpo di reato o prova. Ti pare che possano persino sbilanciarsi con la presunzione di innocenza? Loro hanno una infallibilita' da difendere, mica cazzi!L'importante e' sbattere il mostro in prima pagina, poi se ci finisce anche un 90% di innocenti chi se ne fotte. La santa crociata ammette anche vittime innocenti!
  • Anonimo scrive:
    Re: La SIAE ringrazia!
    Ho parlato di finanziamento "morale" o "virtuale": qualcuno produce una cosa semplicemente perché c'è chi la vuole.
  • Anonimo scrive:
    Re: secondo me
    - Scritto da: Anonimo
    bisognerebbe regolamentare il p2p, con
    controlli ed evitare l'accesso anonimo alle
    informazioni
    queste cose non dovrebbero succedere
    puntohihihihi!!! :D
  • Anonimo scrive:
    Re: La SIAE ringrazia!
    - Scritto da: Anonimo
    E' mai possibile definire
    quegli scambisti dei poveracci che non fanno
    male a nessuno, dal momento che sono loro a
    "finanziare moralmente" chi fa sul serio?Vorrei fare l'avvocato del diavolo... ma potresti spiegarmi come un tizio X che scarica una foto Y dal P2P sta finanziando il tizio Z che fornisce Y gratuitamente?Cioé, secondo quali basi affermi che se io scarico una foto (di qualunque genere, non solo pedopornografica) sto finanziando un dato settore/attività?Ora io sono d'accordissimo che chi COMPRA questo materiale sta finanziando lo stupro e l'umiliazione di bambini... e su questo sono naturalmente contrario e fanno bene a perseguire queste persone.Ma non credo si possa estendere questo ragionamento anche a chi guarda solamente e non finanzia queste attività.Perché allora bisognerebbe applicare lo stesso principio anche a chi scarica dal P2P i video degli ostaggi americani (e/o iracheni) decapitati (e/o umiliati). Sinceramente non ci vedo alcuna differenza.Inoltre, sempre basandosi su questo principio, tutti coloro che scaricano musica e software protetto dal P2P anche a scopo personale e non di lucro dovrebbero essere puniti. Ma questo si può estendere anche ad altri settori e non solo al campo dell'informatica. Esistono per esempio vari libri sulla costruzione e il funzionamento dei silenziatori di armi... i silenziatori sono illegali ma nessuno può arrestarti perché vuoi acquistare un libro sui silenziatori... secondo il principio del "è colpevole anche chi guarda" allora tutti coloro che hanno libri sui silenziatori dovrebbero essere incarcerati.Spero di essermi spiegato e di non avere invece fatto la mia solita confusione.Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: Rullini fotografici?

    E' un mistero perché in questo forum
    si continuino a difendere i pedofili, anche
    di fronte a delle foto *originali*! Non a
    copie di byte, ma a FOTO ORIGINALI!In parte (grossa) è mistero, in parte ci sono pedofili veri e prego che nessuno di loro venga a leggere il tuo messaggio :o:o:o
  • Anonimo scrive:
    Re: Rullini fotografici?
    - Scritto da: avvelenato
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: avvelenato





    fintantoché non smentisci la sua


    osservazione, troll lo sarai tu.



    Veramente logica vorrebbe che la

    dimostrazione la debba fare chi afferma

    qualcosa, ovvero l'autore del post

    originale.

    lo stesso vale per chi desidera smentirla.Sì ma ovviamente non si può smentire un'affermazione che non sostenuta con alcun argomento.Per il resto sono d'accordo con il post sopra, era ora che qualcuno lo dicesse...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale "giro" di pedofili
    - Scritto da: Anonimo
    Se la polizia lo afferma un motivo ci
    sarà. Inoltre per sviluppare un
    rullino fotografico bastano 30 minuti!Mi piacerebbe avere la tua stessa fiducia nella polizia e nella giustizia in genere... purtroppo però io questa fiducia e certezza non ce l'ho.Comunque io dubito di qualunque cosa, in particolare di quello che si dice sulla stampa... più volte mi è capitato che la stampa distorcesse o mal interpretasse quello che era stato detto e fatto al fine di rendere più "sensazionale" una notizia indipendentemente dal male che questo alla fine causa a diverse persone.In particolare mi è capitato di vedere quello che è stato fatto ad una persona che conosco, in pratica la polizia lo ha arrestato con accuse di pedofilia (non conosco i dettagli) e il giorno seguente era sbattuto sul giornale della regione come se avesse già avuto il processo e fosse stato giudicato colpevole. Ora io non so se è o meno colpevole (non so nemmeno se ha avuto o meno un processo) però mi pare ovvio che uno dovrebbe essere considerato innocente fino a quando un giudice stabilisce il contrario... cosa non avvenuta in questo caso visto che è stato giudicato e condannato dalla stampa già il giorno dopo l'arresto. Ecco perché non mi fido assolutamente di quello che la stampa dice... specie quando parlano di Internet o di computer in genere.Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: Rullini fotografici?
    eheh

    Ricordatevi che è pieno di
    pedofili

    qui (il tizio vorrebbe che il moige,
    oltre

    che chiunque altro, approvasse ed

    autorizzasse lo scambio di pedoporno).
    Per

    favore non dategli corda, al di
    là di

    quello che volete dire su queste
    operazioni,

    se davvero come dite non vi piace la

    pedofilia

    Ehi, ma sul moige c'è un motore di
    ricerca protetto PER siti pedopornografici:D

    Aspetta che faccio due ricerche, LOL:D

    PS Ovviamente è un messaggio ironico
  • Anonimo scrive:
    Re: Rullini fotografici?
    - Scritto da: avvelenato

    punto-informatico.it/forum/poc.asp?fid=50596&

    Non ho dormito per giorni con le cose che son venute fuori quì, la gente semplicemente dovrebbe pensare di piu' per cose del genere...


    tipo cosa?Intendevo dire, quando si trattano argomenti del genere (sto scrivendo col mouse)
  • Anonimo scrive:
    Re: Rullini fotografici?
    - Scritto da: Anonimo
    Ricordatevi che è pieno di pedofili
    qui (il tizio vorrebbe che il moige, oltre
    che chiunque altro, approvasse ed
    autorizzasse lo scambio di pedoporno). Per
    favore non dategli corda, al di là di
    quello che volete dire su queste operazioni,
    se davvero come dite non vi piace la
    pedofiliaEhi, ma sul moige c'è un motore di ricerca protetto PER siti pedopornografici:DAspetta che faccio due ricerche, LOL:DPS Ovviamente è un messaggio ironico
  • Anonimo scrive:
    Re: Rullini fotografici?
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale "giro" di pedofili
    - Scritto da: Anonimo

    Affermano quello che gli pare! Quando
    entrano in casa mettono mano a tutto quello
    che ai loro occhi appare "sospetto" anche se
    non sanno cos'è! Si, certo. Il problema è che le tue sono solo illazioni che non meritano attenzione.Come siamo scesi in basso su questi forum
  • Anonimo scrive:
    Re: Rullini fotografici?
    - Scritto da: Anonimo
    E' una semplice questione di logica appunto.
    Per poter eseguire un sequestro occorrono
    dei "fondati motivi" e non ci sono
    sufficienti motivi per sequestrare un
    rullino non ancora sviluppato perchè
    ipoteticamente potrebbe contenere foto ecc..No, quello lo hanno trovato come bell'extra. I fondati motivi sono le migliaia di foto scambiate su kazaa. Per ogni foto si può sapere che IP l'ha spedita e quali IP l'hanno ricevuta. Poi a risalire alla casa da dove sono state spedite ci vuole nulla. A quel punto hai un motivo più che fondato per entrare in casa di questi tizi e sequestrare il materiale. A proposito, se leggi le affermazioni dei poliziotti sui giornali scoprirai che una prima analisi di cosa hanno sequestrato l'hanno fatta, quindi non dicono a caso che i rullini sequestrati contenevano foto.
    ecc.. non centra niente che verrà
    sviluppato in mezz'ora, prima devono
    sputtanare alla stampa l'indagato, poi la
    stampa informa il mondo rendendo la notizia
    sensazionale, l'indagato intanto prima della
    fine delle indagini preliminari non
    può mettere mano alle carte e prima
    che gli possa venire notificata l'accusa
    precisa possono passare anche due anni!
    Altro che sviluppo in mezz'ora!Si, si, certo. Sono poveri innocenti, la polizia si accanisce contro di loro e loro sono le vittime. I bambini delle foto e dei filmati? Stavano li per caso, erano accondiscendenti. Anzi, sono i bambini che hanno addescato i pedofili.E' un mistero perché in questo forum si continuino a difendere i pedofili, anche di fronte a delle foto *originali*! Non a copie di byte, ma a FOTO ORIGINALI!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale "giro" di pedofili
    - Scritto da: Anonimo
    Se la polizia lo afferma un motivo ci
    sarà. Inoltre per sviluppare un
    rullino fotografico bastano 30 minuti!Affermano quello che gli pare! Quando entrano in casa mettono mano a tutto quello che ai loro occhi appare "sospetto" anche se non sanno cos'è!
  • Anonimo scrive:
    Re: Rullini fotografici?
    - Scritto da: Anonimo
    Veramente logica vorrebbe che la
    dimostrazione la debba fare chi afferma
    qualcosa, ovvero l'autore del post
    originale.
    Rimane il fatto che di solito, quando si
    afferma di avere dei rullini con foto
    pedofile, queste affermazioni non vengano
    fatte a caso. Inoltre, per sviluppare un
    rullino basta mezz'ora.E' una semplice questione di logica appunto. Per poter eseguire un sequestro occorrono dei "fondati motivi" e non ci sono sufficienti motivi per sequestrare un rullino non ancora sviluppato perchè ipoteticamente potrebbe contenere foto ecc.. ecc.. non centra niente che verrà sviluppato in mezz'ora, prima devono sputtanare alla stampa l'indagato, poi la stampa informa il mondo rendendo la notizia sensazionale, l'indagato intanto prima della fine delle indagini preliminari non può mettere mano alle carte e prima che gli possa venire notificata l'accusa precisa possono passare anche due anni! Altro che sviluppo in mezz'ora!
  • Anonimo scrive:
    La SIAE ringrazia!
    Odio i pedofili perché fanno quello che fanno e perché disonorano l'informatica. E' mai possibile definire quegli scambisti dei poveracci che non fanno male a nessuno, dal momento che sono loro a "finanziare moralmente" chi fa sul serio?Una cosa è certa: la SIAE ha accolto questa notizia con sommo entusiasmo, dal momento che la può strumentalizzare nella sua crociata contro il p2p (come del resto è già avvenuto).Mi piace pensare che la stragrande maggioranza degli utenti del p2p siano rigorosamente anti-pedofili e che i pedoporci siano un'esigua minoranza.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale "giro" di pedofili
    - Scritto da: Anonimo
    In effetti mi chiedo (solo ora che ho letto
    anche gli altri commenti) come possano
    affermare che tali rullini contenevano
    materiale pedopornografico... si
    sottointende nell'articolo che tali rullini
    sono stati già sviluppati? O esiste
    un modo per farlo senza svilupparli
    (scusatemi ma non sono un fotografo quindi
    non ho idea degli strumenti a disposizione
    in questo campo)?Se la polizia lo afferma un motivo ci sarà. Inoltre per sviluppare un rullino fotografico bastano 30 minuti!
  • Anonimo scrive:
    secondo me
    bisognerebbe regolamentare il p2p, con controlli ed evitare l'accesso anonimo alle informazioniqueste cose non dovrebbero succederepunto
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale "giro" di pedofili
    In effetti mi chiedo (solo ora che ho letto anche gli altri commenti) come possano affermare che tali rullini contenevano materiale pedopornografico... si sottointende nell'articolo che tali rullini sono stati già sviluppati? O esiste un modo per farlo senza svilupparli (scusatemi ma non sono un fotografo quindi non ho idea degli strumenti a disposizione in questo campo)?
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma quale "giro" di pedofili
    Bé, l'articolo parla di giga di immagini e rullini fotografici. Ora, è sicuramente vero che ci sono molte persone a cui piace semplicemente guardare e che non farebbero del male ad una mosca... ma qui si parla anche di rullini fotografici... e le foto da quello che so non si scattano da sole. Bisogna comunque vedere se la notizia non è stata esagerata come al solito... ossia la Finanza sequestra 100 CD con materiale vario che magari non centra nulla con quanto dice l'accusa e sui giornali si legge "sequestrati 100 CD di materiale pedopornografico". Comunque in questo caso si parla anche di rullini e come ho detto i rullini solitamente non si scattano da soli... poi naturalmente bisogna vedere se tali rullini effettivamente contendono bambini stuprati o no (come ho detto spesso i giornalisti tendono ad esagerare le notizie per fare colpo).
  • Anonimo scrive:
    Re: Rullini fotografici?
    - Scritto da: avvelenato

    - Scritto da: Anonimo



    Leggete l'altro commento
    (questo

    tra


    l'altro



    sarà stato fatto dallo

    stesso


    troll)






    img92.exs.cx/img92/808/j9cpalle.gif




    punto-informatico.it/forum/poc.asp?fid=50596&

    Non ho dormito per giorni con le cose
    che

    son venute fuori quì, la gente

    semplicemente dovrebbe pensare di piu'
    per

    cose del genere...


    tipo cosa?sarà un rappresentante del moige?:shttp://www.genitori.it/
  • Anonimo scrive:
    Re: Rullini fotografici?
    - Scritto da: avvelenato

    Veramente logica vorrebbe che la

    dimostrazione la debba fare chi afferma

    qualcosa, ovvero l'autore del post

    originale.

    lo stesso vale per chi desidera smentirla.
    Esiste un fonte autorevole: quella della polizia. Ogni tanto bisognerebbe sapere che un anonimo su PI non è così autorevole come la polizia, quindi se vuoi smentire un affermazione fatta dalla polizia sulle *loro* indagini dovresti come minimo portare qualche prova. PS Il tono non vuole sembrare acido. Ti leggo spesso e so, nei limiti, come la pensi, e quindi non vorrei risultare polemico nei tuoi confronti;)
  • avvelenato scrive:
    Re: Rullini fotografici?
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: avvelenato


    fintantoché non smentisci la sua

    osservazione, troll lo sarai tu.



    Veramente logica vorrebbe che la
    dimostrazione la debba fare chi afferma
    qualcosa, ovvero l'autore del post
    originale. lo stesso vale per chi desidera smentirla.
    Rimane il fatto che di solito, quando si
    afferma di avere dei rullini con foto
    pedofile, queste affermazioni non vengano
    fatte a caso. Inoltre, per sviluppare un
    rullino basta mezz'ora.
    ok, qua mi sei piaciuto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Rullini fotografici?
    - Scritto da: avvelenato
    fintantoché non smentisci la sua
    osservazione, troll lo sarai tu.
    Veramente logica vorrebbe che la dimostrazione la debba fare chi afferma qualcosa, ovvero l'autore del post originale. Rimane il fatto che di solito, quando si afferma di avere dei rullini con foto pedofile, queste affermazioni non vengano fatte a caso. Inoltre, per sviluppare un rullino basta mezz'ora.
  • avvelenato scrive:
    Re: Rullini fotografici?
    - Scritto da: Anonimo


    Leggete l'altro commento (questo
    tra

    l'altro


    sarà stato fatto dallo
    stesso

    troll)



    img92.exs.cx/img92/808/j9cpalle.gif

    punto-informatico.it/forum/poc.asp?fid=50596&
    Non ho dormito per giorni con le cose che
    son venute fuori quì, la gente
    semplicemente dovrebbe pensare di piu' per
    cose del genere...tipo cosa?
  • Anonimo scrive:
    Ma quale "giro" di pedofili
    adesso la gente che sentirà questa notizia ai telegiornali, penserà che hanno sgominato una pericolosa banda di pedofili e magari si sentirà pure più tranquilla per i propri figli....brava la guardia di finanza e tutti più contenti....tranne quei ragazzini che sono violentati quotidianamente all' interno delle famiglie e delle sagrestie....e si perchè la stragrande maggioranza delle violenze sui minori avvengono proprio in questi luoghi....ma si vede che questi non formano una "ragnatela" di soggetti che si incontra nei "sotteranei" di internet...Sveglia. Quelli che hanno preso sono solo degli sfigati che scaricavano foto da internet, credendo di rimanere anonimi, sperando di materializzare sul video di un computer le loro fantasie sessuali ma che probabilmente non hanno mai fatto dal male a nessuno e mai lo farebbero.
  • Anonimo scrive:
    Re: Rullini fotografici?


    Leggete l'altro commento (questo tra
    l'altro

    sarà stato fatto dallo stesso
    troll)

    img92.exs.cx/img92/808/j9cpalle.gif http://punto-informatico.it/forum/poc.asp?fid=50596&tfid=2Non ho dormito per giorni con le cose che son venute fuori quì, la gente semplicemente dovrebbe pensare di piu' per cose del genere...
  • Anonimo scrive:
    Re: Rullini fotografici?
  • Anonimo scrive:
    Re: Rullini fotografici?
    Leggete l'altro commento (questo tra l'altro sarà stato fatto dallo stesso troll)

    Questo dice tutto! Come possono
    accertarsi

    del contenuto di un rullino fotografico

    prima di averlo sviluppato? Siamo di
    fronte

    all'ennesima retata, basata sul niente,
    solo

    per dare numeri da passare alla stampa.

    in mancanza di un ctu avranno usato una
    palla di vetro.
  • Anonimo scrive:
    Re: Rullini fotografici?

    Questo dice tutto! Come possono accertarsi
    del contenuto di un rullino fotografico
    prima di averlo sviluppato? Siamo di fronte
    all'ennesima retata, basata sul niente, solo
    per dare numeri da passare alla stampa.TrollPer favore, non dato seguito a troll del genere e nel caso ci sia qualcuno che porta seriamente argomentazioni del genere non rispondete neanche a loro. Le persone intelligenti sanno riconoscere le cazzate, questi sono o troll veri e propri o veri pedofili che non ascolteranno mai qualunque cose le persone "liberticide" gli dicano e continueranno a replicare per settimane dicendo sempre le stesse cose. Evitiamo situazioni come l'ultima volta e se l'altra discussione non l'avete seguita leggetevi quei 600 messaggi per un quattro o cinque volte prima di venire a postare qui.
  • Anonimo scrive:
    Re: Rullini fotografici?
    - Scritto da: Anonimo
    Questo dice tutto! Come possono accertarsi
    del contenuto di un rullino fotografico
    prima di averlo sviluppato? Siamo di fronte
    all'ennesima retata, basata sul niente, solo
    per dare numeri da passare alla stampa.in mancanza di un ctu avranno usato una palla di vetro.
  • Anonimo scrive:
    Rullini fotografici?
    Questo dice tutto! Come possono accertarsi del contenuto di un rullino fotografico prima di averlo sviluppato? Siamo di fronte all'ennesima retata, basata sul niente, solo per dare numeri da passare alla stampa.
  • Anonimo scrive:
    Re: re:questo deve succedere............
    Speravo che non ci fosse nessun commento questa volta...:((comunque sono d'accordo con té, non era per criticarti)
  • Anonimo scrive:
    re:questo deve succedere.............
    non tutte le crociate contro la pirateria ke bechino sti bastardi e allora del penale si puo' parlare...............................
Chiudi i commenti