SKY, nuovo appello all'Autorità TLC

Lo Sportello Internet dell'Associazione NewGlobal.it ha indirizzato una nuova lettera al Garante delle Comunicazioni definendo i comportamenti di SKY Italia lesivi dei diritti degli abbonati
Lo Sportello Internet dell'Associazione NewGlobal.it ha indirizzato una nuova lettera al Garante delle Comunicazioni definendo i comportamenti di SKY Italia lesivi dei diritti degli abbonati


Roma – Riceviamo e volentieri pubblichiamo una lettera di Sportello Internet (NewGlobal.it) indirizzata all’Autorità garante delle Comunicazioni e per conoscenza a SKY Italia

“Sportello Internet, servizio di tutela dei consumatori dell’associazione NewGlobal.it,ha raccolto negli ultimi mesi diverse segnalazioni e lamentele di abbonati a Sky Tv. La società di Rupert Murdoch, che già lo scorso anno si era resa protagonista di diversi abusi ai danni dei propri clienti, tra cui interruzioni e sospensioni prolungate del servizio non precedute da preavviso, consegne forzate del decoder di produzione propria Goldbox, negli ultimi mesi ha adottato condotte assolutamente vessatorie nei confronti dei clienti che hanno deciso di non accettare il decoder Goldbox e di conservare quello proprio, interrompendo l’erogazione del servizio.

Motivo ufficiale, il passaggio dal sistema Seca 2 al sistema Nds.

I comportamenti di Sky Italia sono stati più volte censurati da Sportello Internet, anche perchè posti in essere in violazione sia del contratto di abbonamento che di varie norme di legge, tra cui la c.d. legge sul decoder unico.

Ora tuttavia si è di gran lunga oltrepassato il segno; Sky Tv adotta due pesi e due misure: fornisce il servizio a chi ha accettato il decoder Goldbox mandando in soffitta quello proprio, interrompe il servizio a chi non ha accettato Goldbox, il tutto senza preavviso e pretendendo il pagamento dei canoni di abbonamento. Chi fruisce regolarmente del servizio deve invece sopportare, nonostante il pagamento di un canone piuttosto salato, frequenti interruzioni pubblicitarie.

In ragione di quanto sopra esposto, si chiede all’Autorità Garante di intervenire su Sky Italia per la revoca dei predetti comportamenti e per il ristoro degli eventuali danni subiti dai clienti.

Lecce, 16 febbraio 2005

Pina Fiorito
coordinatore azioni legali Sportello Internet

Manuel M. Buccarella
V.presidente associazione NewGlobal.it

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 02 2005
Link copiato negli appunti