Skype Translator, tra lingue e accessibilità

L'interprete di Skype integra anche francese e tedesco. E si candida a mezzo di comunicazione accessibile a favore degli utenti sordi

Roma – Mentre si avvicina l’integrazione di Skype Translator nell’applicazione ordinaria, prevista per la fine dell’estate, il servizio si arricchisce di nuove competenze linguistiche, che permetteranno di ampliare la rete di comunicazione che l’applicazione si propone di abilitare.

Mostrato nel 2014 dopo anni di sperimentazioni, da poco disponibile per tutti gli utenti di Windows 8.1 o della preview di Windows 10, Skype Translator si fa ora interprete di chiamate vocali e video anche in tedesco e francese, lingue che vanno ad aggiungersi a inglese, spagnolo, italiano e cinese.

I presupposti perché Skype Translator operi come un interprete a tutti gli effetti risiedono anche nelle sue funzioni di conversione in testo della lingua parlata: Microsoft, a questo proposito, sottolinea come Skype Translator possa supportare la comunicazione a favore degli utenti sordi, incoraggiati a conversare con interlocutori la cui voce venga automaticamente convertita il un testo fruibile a schermo.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Francesco scrive:
    So già come andrà a finire
    So già come andrà a finire... si tornerà agli anni 2009-2011 quando tutti i soloni pontificavano sulla meraviglia di Java, il futuro dell'umanità... io dovevo installare due o tre PC per utente in quanto ogni programma o sito web voleva la sua versione della JRE e guai a toccarla!
  • Marco Bagnaresi scrive:
    Curiosamente ...
    Tra i promotori mancano Oracle e Adobe ... le coincidenze ...
  • ... scrive:
    navigare solo in MV
    mi sa che ormai la cosa migliore da fare e' avere una macchina Virtuale con dentro un sistema operativo ai minimi termini con firefox e poco piu'.se devi andare su internet usi quella e basta in modo da tenere pulita la macchina fisica.
    • ... scrive:
      Re: navigare solo in MV
      - Scritto da: ...
      se devi andare su internet usi quella e basta in
      modo da tenere pulita la macchina
      fisica.Se ti bucano, non accederanno ai tuoi dati però accedono alla tua linea.E secondo me quest'ultima cosa è più grave.
      • collione scrive:
        Re: navigare solo in MV
        le misure per la mitigazione esistonoad esempio il mio OS è stateless, per cui un'infezione dura al massimo una sessionecon le macchine virtuali il trucco si può replicare ancora più facilmente tramite lo snapshotting
  • bubba scrive:
    sorgenti "fuffa" ?...
    https://github.com/WebAssembly/design/blob/master/TextFormat.md( mi riferisco al 'barbatrucco' Browsers will not parse the textual format on regular web content in order to implement WebAssembly semantics.)poi anche il resto non scherza ( https://github.com/WebAssembly/design/blob/master/FAQ.md ) (..) WebAssembly minimizes costs by having a design that allows (though not requires) a browser to implement WebAssembly inside its existing JS engine (..)
  • collione scrive:
    mhm
    praticamente ActiveX?
    • Hop scrive:
      Re: mhm
      - Scritto da: collione
      praticamente ActiveX?però multipiattaforma, più virus per tutti :D
      • bradipao scrive:
        Re: mhm
        - Scritto da: Hop
        - Scritto da: collione

        praticamente ActiveX?
        però multipiattaforma, più virus per tutti :DEffettivamente la cosa "sembra" comica: tutti a lamentarsi della pericolosità di Flash e della Java VM, e ora si pensa addirittura ad una nuova Virtual Machine da subito cross-platform (finalmente scriverai un virus e girerà ovunque).
        • ... scrive:
          Re: mhm
          - Scritto da: bradipao
          Effettivamente la cosa "sembra" comica: tutti a
          lamentarsi della pericolosità di Flash e della
          Java VM, e ora si pensa addirittura ad una nuova
          Virtual Machine da subito cross-platform
          (finalmente scriverai un virus e girerà
          ovunque).Come ho detto sotto il paragone non regge:Gli Activex sono eseguibili win32 nudi e crudi, quindi possono fare qualunque cosa. Pericolosissimi, anzi da suicidio.Anche Java ha i metodi per fare qualunque cosa. Certo, quando gira in un'applet imposta dei permessi limitati, ma i metodi ci sono comunque e in un modo o nell'altro si riesce sempre a raggiungerli. Troppo rischioso, inoltre chi gestisce il plug-in ha dimostrato nel tempo di non avere a cuore la sicurezza.Javascript invece non ha proprio i metodi di cui sopra. L'unico modo per fargli fare qualunque cosa è exploitarlo con un buffer overflow o robe simili e iniettare dati/istruzioni compatibili con la cpu e l'OS vittima. E questo valeva ieri come vale oggi come varrà domani.
          • bradipao scrive:
            Re: mhm
            - Scritto da: ...
            Javascript invece non ha proprio i metodi di cui
            sopra. L'unico modo per fargli fare qualunque
            cosa è exploitarlo con un buffer overflow o robe
            simili e iniettare dati/istruzioni compatibili
            con la cpu e l'OS vittima.WebAsm è un bytecode, che gira in una sua VirtualMachine, ESATTAMENTE come java.Non ha quasi niente a che vedere con javaScript, se non un periodo di transizione iniziale in cui il bytecode sarà fatto in modo da poter essere tradotto in javaScript equivalente per essere esguito laddove non ci sia ancora la VM webasm.I problemi della VM per java si avranno tali e quali con la VM per webasm.
          • ... scrive:
            Re: mhm
            - Scritto da: bradipao
            WebAsm è un bytecode, che gira in una sua
            VirtualMachine, ESATTAMENTE come
            java.
            Non ha quasi niente a che vedere con javaScript,
            se non un periodo di transizione iniziale in cui
            il bytecode sarà fatto in modo da poter essere
            tradotto in javaScript equivalente per essere
            esguito laddove non ci sia ancora la VM
            webasm.

            I problemi della VM per java si avranno tali e
            quali con la VM per
            webasm.Hai idea di cosa sia una VM?Si può fare una VM che in input ha i byte di un linguaggio a tua scelta e in output può solo scrivere su un singolo file fisso e nien'altro, eh, tutto il resto è elaborazione di variabili sandboxed..Virtual machine non vuole dire "faccio quel ca**o che mi pare"La Java VM, ripeto per l'ultima volta, ha i METODI, per fare quello che vuole su file system, OS, ...., cioè ha i metodi per fare danni.La VM che farà girare WebAssembly invece non avrà tali metodi perché, indovina un po', avrà solo i metodi che ha javascript OGGI (deve interagire col DOM eh, mica con altro) e non esiste nessun metodo per lavorare a basso livello con l'OS (a parte, ripeto webgl che può essere cnosiderato un azzardo e lavora a basso livello con l'HW, ovvero gli shader).
          • bradipao scrive:
            Re: mhm
            - Scritto da: ...
            La Java VM, ripeto per l'ultima volta, ha i
            METODI, per fare quello che vuole su file system,
            OS, ...., cioè ha i metodi per fare danni.Certo, l'assenza (per ora) dei "metodi per fare danni aiuta", ma si tratterà comunque di Virtual Machine nuove, tutte da testare e in cui inizialmente si penserà più alle performance che ad altro.Come dicono gli aglosassoni: "what could possibly go wrong?"
            La VM che farà girare WebAssembly invece non
            avrà tali metodi perché, indovina un po', avrà
            solo i metodi che ha javascript OGGICome Flash?
          • ... scrive:
            Re: mhm
            - Scritto da: bradipao
            Come Flash?Flash ha metodi che non c'entrano un piffero con JS.E in più è fatta da Adobe, non ricordo un solo prodotto di Adobe che non sia bucato quotidianamente.
          • Inutile scrive:
            Re: mhm
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: bradipao
            La Java VM, ripeto per l'ultima volta, ha i
            METODI, per fare quello che vuole su file system,
            OS, ...., cioè ha i metodi per fare
            danni.Tu puoi ripeterlo quante volte vuoi, ma la JAVA VM quando lavora all'interno del browser non ha i METODI per accedere al file system della macchina guest.
          • Hop scrive:
            Re: mhm
            - Scritto da: Inutile
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: bradipao


            La Java VM, ripeto per l'ultima volta, ha i

            METODI, per fare quello che vuole su file
            system,

            OS, ...., cioè ha i metodi per fare

            danni.

            Tu puoi ripeterlo quante volte vuoi, ma la JAVA
            VM quando lavora all'interno del browser non ha i
            METODI per accedere al file system della macchina
            guest.Però ha i BUCHI va bene lo stesso? :D
      • prova123 scrive:
        Re: mhm
        Certo, un virus writer non può fare la fatica di fare il virus per ogni piattaforma. E' una questione di efficienza! :D
    • ... scrive:
      Re: mhm
      - Scritto da: collione
      praticamente ActiveX?Come concetto è più vicino ad un Java, ma è più sicuro per via dell'isolamento di Javascript che è molto più solido di quello di Java.Java infatti ha metodi per fare un mare di cose a livello file system o di OS - sì, sono più o meno inibite dai permessi ma di fatto sono un punto debole peri l semplice fatto di esistere.JS invece non ha proprio i metodi per fare danni all'OS (a parte forse webgl che permette da far friggere la scheda video) o comunque uscire dal contesto del browser a meno che non venga exploitato, ma quello vale per qualsiasi cosa e vale già oggi senza scomodare questa nuova tecnologia.A quanto ho capito però il vero vantaggio di questa tecnologia non è la velocità di esecuzione (non molto maggiore di quella attuale) ma quella di compilazione (che ormai viene fatta al volo da tutti i browser)....mah... sinceramente non vedo rivoluzioni.In ogni caso mi preoccuperei di più di un sito che quando lo visiti usa le websocket per sfruttare la tua banda per i suoi scopi di cui tu non sai nulla: di fatto può fare qualsiasi cosa col tuo IP.
      • collione scrive:
        Re: mhm
        il problema di questi sistemi è che le sandbox sono bestie complesse, per cui di bug se ne trovano a iosa e il modo di sfuggire dalla sandbox si trova semprec'hanno raccontato che gli applet java erano sicurissimi perchè usavano questa e quella fighissima tecnologiac'hanno raccontato che gli applet activex erano più sicuri di quelli java perchè usavano questa e quella fighissima tecnologiac'hanno raccontato che gli native client è un fortino, altro che quella schifezza di activex, perchè usavano questa e quella fighissima tecnologiama la verità non ce la raccontano mai
  • limbo scrive:
    Gli ingegneri di micro$oft...
    Più SaaS per tutti.
  • Sam scrive:
    paranoia
    Come faccio ad essere sicuro che il codice sia sicuro, e che non contenga qualche cosa di dannoso?
    • Nome e cognome scrive:
      Re: paranoia
      - Scritto da: Sam
      Come faccio ad essere sicuro che il codice sia
      sicuro, e che non contenga qualche cosa di
      dannoso?Fai nello stesso modo di quando usi windows o autocad ecc...ti fidi...Fidarsi è bene...ma non fidarsi...
    • ... scrive:
      Re: paranoia
      - Scritto da: Sam
      Come faccio ad essere sicuro che il codice sia
      sicuro, e che non contenga qualche cosa di
      dannoso?Leggendolo.I 'binari' webassembly sono decodificabili e non sono complicati come l'assembly, inoltre tutte le chiamate alle api JS sono necessariamente in chiaro.Inoltre già oggi se qualcuno non vuole farti leggere il codice JS usa un'obfuscator che ti fa passare la voglia di capire come funziona.Detto ciò, usa un'estensione per bloccare selettivamente JS in base al sito che visiti.
Chiudi i commenti