Skype: troppo caro il broadband mobile

Lo sostiene uno dei dirigenti di punta dell'azienda che, dal CES di Las Vegas, racconta la propria visione sulla diffusione del popolare soft-VoIP nel mondo della telefonia mobile
Lo sostiene uno dei dirigenti di punta dell'azienda che, dal CES di Las Vegas, racconta la propria visione sulla diffusione del popolare soft-VoIP nel mondo della telefonia mobile

Las Vegas – Il mondo della telefonia mobile non è ancora maturo per uno Skype per cellulari. È quanto afferma Eric Lagier, responsabile della divisione sviluppo hardware e software “mobile” dell’azienda, precisando che la causa risiede nelle tariffe, “ancora troppo elevate”.

Per usufruire dei servizi VoIP di Skype è necessario disporre di una connessione Internet a banda larga. Un utente di telefonia mobile potrebbe trarre vantaggio dal sistema, utilizzando il servizio SkypeOut per chiamare linee telefoniche tradizionali, se disponesse di una connessione a basso costo. Tuttavia, sottolinea Lagier, ad oggi non sono molti – nel mondo – i piani tariffari vantaggiosi per la connettività mobile. Recentemente è stata sviluppata una versione di Skype compatibile con alcuni cellulari, che è stata inserita nell’ambito dell’offerta X-series presentata in Italia da TRE e già lanciata nel Regno Unito dalla “sorella” Three .

È questo tipo di soluzioni, dice Lagier, che alimenta le speranze degli utenti, e che potrebbe stimolare altri operatori mobili a riconfigurare le proprie strategie tariffarie. E sarebbe questo l’obiettivo da raggiungere, perché “non vogliamo porci nelle condizioni di dichiarare ‘Skype è gratuito’ per poi fare in modo che, a fine mese, l’utente riceva una bolletta stratosferica per i servizi broadband”, ha concluso Lagier.

La soluzione X-series, segnala però VoIPBlog, non prevede uno Skype “puro al 100%”, ma si basa su una versione evoluta del client iSkoot (soluzione alternativa che, alla sua nascita nell’estate 2005 , prevedeva la mediazione di un PC) che non genera traffico VoIP sulla rete UMTS: “Quando si chiama un contatto Skype – spiega VoIPBlog, evidenziando che l’attuale versione di iSkoot utilizzata per la X-series non permette ancora di chiamare telefoni tradizionali – il cellulare avvia una normale chiamata vocale verso il numero del gateway di iSkoot, che lo collegherà all’utente Skype desiderato. Per le chiamate in entrata, invece, iSkoot sfrutta il credito SkypeOut del proprio utente per richiamarlo sul suo telefono cellulare. Non si tratta quindi di traffico dati (VoIP) sulla rete UTMS”.

D.B.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

11 01 2007
Link copiato negli appunti