Smartphone, il blocco blocca i furti

Le funzioni di disattivazione remota introdotte dai produttori e volute dalle autorità ottengono riscontri: rubare un dispositivo inservibile è inutile

Roma – Secondo uno studio condotto nelle città di San Francisco, di New York e Londra, i furti di smartphone hanno registrato un calo sostanziale rispetto agli anni precedenti.

La parola giusta da utilizzare, in realtà, dovrebbe essere blocco : proprio i sistemi introdotti dai produttori per impedire l’accesso ai device ad utenti non autorizzati ed i sistemi di rintracciamento via GPS ad essi collegati sono i principali fattori che hanno contribuito a questo dato.

Per esempio , da quando nel settembre del 2013 Apple ha introdotto la funzione di kill switch denominata “Activation Lock”, a Londra il numero degli iPhone rubati è crollato del 50 per cento, a San Francisco del 40 per cento ed a New York del 25.

A seguire Apple è stata Samsung, che ha introdotto la funzione a partire dal suo Galaxy S5, poi è stato il turno di Google che ha reso standard il sistema a partire dalla versione Lollipop di Android

Anche Microsoft introdurrà prossimamente il kill switch sul suo nuovo sistema operativo per dispositivi mobile: d’altronde, sono state le forze dell’ordine a premere affinché i produttori rendessero l’installazione di tale tecnologie uno standard per il settore degli smartphone, altrimenti falcidiato.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Domanda...
    Ma questo vale solo per la grande PA o anche per i piccoli enti pubblici? Comuni, etc...
  • italiano medio scrive:
    governo
    Piove governo ladro!E noi paghiamo!Siamo campioni d'Italia (calcio)!!
  • lillo scrive:
    qua e la
    allora avete capito?
  • Madooooo scrive:
    Sentite che boato
    [yt]A5HLbXgiSR4[/yt]Sentito che B O A T O !?!
  • Errore di accesso scrive:
    Attenzione
    Errore di acXXXXXAttenzione: la pagina che si sta cercando non esiste su questo server.Clicca qui per andare alla homepage di Punto Informatico .Se desideri maggiori informazioni, scrivi pure senza esitazione a pi@edmaster.itGrazie,La redazione
  • bubba scrive:
    non so se ci sia da ridere o piangere
    non so se ci sia da ridere o piangere, cmq lo stenografico va letto...e' una roba piu' o meno cosi'...[code]holly
    ... dopo essermi rivolto a commissioni, arbitrati e co, e nonostante la mozione del compagno Benjy non sono riuscito a far capire che l'arbitro e' cieco come Magoo, e la partita e' stata quindi compromessa. quindi onorevole federazione, per non far perdere altro tempo, ritiro la mia protesta e me ne vado mestomark lenders
    prendo la parola. nonostante giochi in campo avverso, Lenders ha ragione
    • Leguleio scrive:
      Re: non so se ci sia da ridere o piangere

      non so se ci sia da ridere o piangere, cmq lo
      stenografico va
      letto...

      e' una roba piu' o meno cosi'...

      holly
      ... dopo essermi rivolto a
      commissioni, arbitrati e co, e nonostante la
      mozione del compagno Benjy non sono riuscito a
      far capire che l'arbitro e' cieco come Magoo, e
      la partita e' stata quindi compromessa. quindi
      onorevole federazione, per non far perdere altro
      tempo, ritiro la mia protesta e me ne vado
      mesto

      mark lenders
      prendo la parola. nonostante giochi
      in campo avverso, Lenders ha ragione <seguono 5
      min di abile attivita'
      oratoria


      Segue uno sbrodamento dei piu' diversi giocatori
      -nelle settimane precedenti evidentemente
      addormentati?- che sposano immediatamente la
      posizione appasionata di Lenders (e ringraziano
      holly per
      l'impegno)Non mettere codice fra parentesi quadre, che confondi il sito di PI. Solo segni di maggiore e minore.
      Cioe' questi si son convinti -praticamente
      unanimi- a una modifica della costituzione (prima
      bocciata) per 5 min di buona orazione in aula??
      non so se ci sia da ridere o piangere
      :PDa un po' di legislature mi pare che la tendenza, almeno con un certo tipo di legge, sia questa: alla Camera si rinuncia a fare opposizione, tanto sarebbe inutile, con la legge elettorale in vigore fino all'anno scorso e poi parzialmente bocciata dalla Consulta chi ha vinto le elezioni ha comunque il 55 % dei seggi. La battaglia si svolgerà al Senato, dove i numeri sono molto meno favorevoli.
      • ... scrive:
        Re: non so se ci sia da ridere o piangere
        - Scritto da: Leguleio

        non so se ci sia da ridere o piangere, cmq lo

        stenografico va

        letto...



        e' una roba piu' o meno cosi'...



        holly
        ... dopo essermi rivolto a

        commissioni, arbitrati e co, e nonostante la

        mozione del compagno Benjy non sono riuscito
        a

        far capire che l'arbitro e' cieco come
        Magoo,
        e

        la partita e' stata quindi compromessa.
        quindi

        onorevole federazione, per non far perdere
        altro

        tempo, ritiro la mia protesta e me ne vado

        mesto



        mark lenders
        prendo la parola.
        nonostante
        giochi

        in campo avverso, Lenders ha ragione
        <seguono
        5

        min di abile attivita'

        oratoria




        Segue uno sbrodamento dei piu' diversi
        giocatori

        -nelle settimane precedenti evidentemente

        addormentati?- che sposano immediatamente la

        posizione appasionata di Lenders (e
        ringraziano

        holly per

        l'impegno)

        Non mettere codice fra parentesi quadre, che
        confondi il sito di PI.Cristo, che sito di XXXXX.
Chiudi i commenti