Snapdragon salta a bordo di HTC e Acer

Il chip di Qualcomm potrebbe spingere a 1GHz anche gli smartphone dei due marchi taiwanesi. Con a bordo Windows Mobile 6.5. Al lavoro su ARM anche altri marchi asiatici

Roma – Dopo aver debuttato sul TG01 di Toshiba, i mille megahertz del chip Qualcomm Snapdragon animeranno a breve anche i nuovi smartphone di Acer e HTC. A rivelarlo è DigiTimes , secondo il quale entrambi i produttori taiwanesi hanno in piano il lancio di uno smartphone basato su Snapdragon nel corso dell’autunno.

Il modello di Acer si chiamerà F1, farà girare Windows Mobile 6.5 e arriverà sul mercato in concomitanza con il lancio ufficiale del nuovo sistema operativo mobile di Microsoft, previsto per il 6 ottobre. L’F1 avrà un display touch da 3,8 pollici, una fotocamera da 5 megapixel e supporterà funzionalità ormai standard come WiFi (ma la presenza dello standard 802.11n è ancora in forse) e GPS. Il suo prezzo, a Taiwan, sarà di 18mila dollari locali (circa 380 euro).

Lo smartphone da 1GHz firmato HTC, il cui nome di modello non è ancora noto, vanterà un display monster da ben 4,3 pollici (qualcosa in più rispetto ai 4,1 pollici del TG01) e tecnologia touch screen di tipo capacitivo. Come l’F1 sarà dotato di una fotocamera da 5 megapixel e farà girare Windows Mobile 6.5. Il dispositivo sarà inoltre corredato da sensori di accelerazione, luce e prossimità. Ancora nessuna indicazione su prezzo e mese di lancio.

Secondo DigiTimes , tra gli altri produttori taiwanesi che stanno sviluppando smartphone basati su Snapdragon vi sono Asus e Inventec Appliances.

I system-on-chip della famiglia Snapdragon sono in grado di spingersi fino a 1,5GHz, forniscono il supporto ai video in alta definizione (720p) e alla grafica 3D, e possono pilotare display con dimensione fino a 12 pollici e risoluzione di 1440 x 900 pixel. Oltre che gli smartphone, Snapdragon corteggia i MID e i netbook: per promuovere la sua nuova piattaforma ARM-based in questo ambito Qualcomm ha recentemente presentato una nuova categoria di mini notebook, denominata smartbook , caratterizzata da autonomie di almeno 12 ore, connettività 3G integrata e prezzo particolarmente aggressivo.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Lorenzo scrive:
    Nuova versione GNU/Linux
    Ciao a tutti,Vorrei condividere con il vostro sito, che oggi è iniziato un piccolo progetto GNU / Linux;pubblicizzalo se possibile .. graziehttp://www.broletto.orgLorenzo
  • sss scrive:
    Thread spariti
    hanno cancellato qualche intervento?
  • pc99 scrive:
    prova
    prova inserimento
  • Sgabbio scrive:
    re: Avete visto lo sponsor di PI ?
    Credo di aver toccato un nervo scoperto, visto che hanno bloccato il thread :( Smentire era troppa fatica.Adesso il dubbio che quell'articolo sia pubblicità pagata è quasi svanito...
    • utentesvegl io scrive:
      Re: re: Avete visto lo sponsor di PI ?
      - Scritto da: Sgabbio
      Credo di aver toccato un nervo scoperto, visto
      che hanno bloccato il thread :( Smentire era
      troppa
      fatica.

      Adesso il dubbio che quell'articolo sia
      pubblicità pagata è quasi
      svanito...è pubblicità pagata , così come era pagata quella fatta su tuxjournalbasta leggere gli articoli e basta vedere come sorprendentemente dicono la stessa cosa"Hymera Evolution è tutt'altro che un cd-live"sembrano quasi parole dettate
      • Sgabbio scrive:
        Re: re: Avete visto lo sponsor di PI ?
        Già :( Ho notato che hanno sbloccato l'altro Thread....
        • pc99 scrive:
          Re: re: Avete visto lo sponsor di PI ?
          mi hanno cancellato 4 interventi
          • Sgabbio scrive:
            Re: re: Avete visto lo sponsor di PI ?
            Chi sa come mai...
          • pc99 scrive:
            Re: re: Avete visto lo sponsor di PI ?
            adesso che hanno messo in vendita Hymera sono alla resa dei conti....o vendono o chi ha messo in piedi questo business cadrà come un castello di carte ;-)
          • pc99 scrive:
            Re: re: Avete visto lo sponsor di PI ?
            comunque io penso che hanno l'aggancio nella pubblica amministrazione
          • Giovanni Mauri scrive:
            Re: re: Avete visto lo sponsor di PI ?
            A quanto pare no.. altrimenti sarebbero ancora sulla cresta dell'onda..hymera è morto!
  • pc99 scrive:
    Sgamati
    ve lo avevo detto ioa pensar male non si sbaglia mai....
  • Sgabbio scrive:
    Avete visto lo sponsor di PI ?
    E' proprio Hymera Evolution.... Che tristezza...
    • krane scrive:
      Re: Avete visto lo sponsor di PI ?
      - Scritto da: Sgabbio
      E' proprio Hymera Evolution.... Che tristezza...Ma tu passi ancora per la home di PI ?E non hai adblock ? ? ? :o
  • pc99 scrive:
    Hymera Evolution- un bluff
    Riporto dal sito di Hymera"Hymera Evolution RIVOLUZIONA il concetto di portabilità di sistema operativo"ma che cosa rivoluziona? lo sanno quelli del clan-Hymera che da circa un anno esiste una penna-usb Mandriva che fa le stesse cose che fa Hymera Evolution?http://www2.mandriva.com/flash/------------------------Riporto dall'articolo su Punto Informatico"Quest'ultima è la versione su pennina USB da 8GB, che non è una distro Live nel senso che si può installare software e salvare documenti...."Riporto dall'articolo su TuxJournal"Insomma, Hymera Evolution è tutt’altro che una distribuzione live"http://www.tuxjournal.net/?p=9068&page=2volevo sottolineare quello che i 2 autori degli articoli hanno rimarcato entrambi...Hymera Evolution è tutt'altro che una distribuzione LIVEa tal proposito volevo direma lo sanno che quasi tutte le distro Linux (Ubuntu, Linux Mint, etc) possono essere installate su qualsiasi periferica-usb ?una cosa è un cd-live (parlo di Knoopix, Slax..le classiche insomma) altra cosa è INSTALLARE una distro su una qualsiasi periferica usb compresa una penna-usb; questo procedimento è semplicissimo e qualsiasi utonto può farlaPERCHE' DOVREI COMPRARE UNA PENNA-USB DA 8GB CON HYMERA PREINSTALLATO quando si può fare in casa ?p.s.IMPORTANTEHANNO CANCELLATO 3d su HYMERA-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 settembre 2009 15.57-----------------------------------------------------------
    • lellykelly scrive:
      Re: Hymera Evolution- un bluff
      perchè ti hanno convinto a farlo?
      • pc99 scrive:
        Re: Hymera Evolution- un bluff
        a me no ;-)ma qualcun altro che di Linux non ne mastica niente potrebbe essere "convinto" da questa pubblicità ingannevole
    • pc99 scrive:
      Re: Hymera Evolution- un bluff

      Riporto dall'articolo su Punto Informatico
      "Quest'ultima è la versione su pennina USB da
      8GB, che non è una distro Live nel senso che si
      può installare software e salvare
      documenti...."

      Riporto dall'articolo su TuxJournal
      "Insomma, Hymera Evolution è tutt’altro che
      una distribuzione
      live"
      http://www.tuxjournal.net/?p=9068&page=2

      volevo sottolineare quello che i 2 autori degli
      articoli hanno rimarcato entrambi...Hymera
      Evolution è tutt'altro che una distribuzione
      LIVE

      a tal proposito volevo dire
      ma lo sanno che quasi tutte le distro Linux
      (Ubuntu, Linux Mint, etc) possono essere
      installate su qualsiasi periferica-usb
      ?

      una cosa è un cd-live (parlo di Knoopix, Slax..le
      classiche insomma) altra cosa è INSTALLARE una
      distro su una qualsiasi periferica usb compresa
      una penna-usb; questo procedimento è
      semplicissimo e qualsiasi utonto può
      farla

      PERCHE' DOVREI COMPRARE UNA PENNA-USB DA 8GB CON
      HYMERA PREINSTALLATO quando si può fare in casa
      ?
      ve lo avevo detto io....;-)pubblicità sia su tuxjournal che su pi
  • pc99 scrive:
    Cronistoria e Inciucio su Hymera
    ;-) ;-) ;-)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 settembre 2009 09.11-----------------------------------------------------------
    • advange scrive:
      Re: Cronistoria e Inciucio su Hymera
      A questo punto sembra che a pensar male ci si azzecchi.
    • lellykelly scrive:
      Re: Cronistoria e Inciucio su Hymera
      non lo so, ma so che ai miei amici universitari la ms regalava cd di windows e programmi originali.sempre con rispetto eh!
  • spartaco scrive:
    Scaricata e Provata
    installata in doppia partizione con una semplicità disarmante;l'obbiettivo di dare in pasto Linux anche alla sciura maria, con questoos Hymera pare raggiungibile. vedremo quando saranno un pò più adulticosa sapranno fare......per adesso complimenti agli Italici del sud.
    • a n o n i m o scrive:
      Re: Scaricata e Provata
      - Scritto da: spartaco
      installata in doppia partizione con una
      semplicità
      disarmante;

      l'obbiettivo di dare in pasto Linux anche alla
      sciura maria, con
      questo
      os Hymera pare raggiungibile. vedremo quando
      saranno un pò più
      adulti
      cosa sapranno fare......per adesso complimenti
      agli Italici del
      sud.commento finto come una moneta da 4 euro :
  • pc99 scrive:
    Pubblicità senza freni
    Avete notato quanta pubblicità c'è per questa distrosu distrowatch ci sono banner da inizio Giugnoc'è stata pubblicità anche su tuxjournal e hwupgrademai visto niente di simile-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 settembre 2009 22.56----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 settembre 2009 22.57-----------------------------------------------------------
  • Gianluca scrive:
    Copiata e non dettagliata nel sito
    Porcheria, provata e subito disinstallata. mille volte meglio ubuntu e linux mint (lo preferisco sopratutto per il mint-menu). senza contare che non funziona in live. e nemmeno su usb con remastersys. perchè fà il controllo del disco da subito. distro-trash. NON Scaricatela, sprecate banda e tempo e un dvd. leggete: http://forum.ubuntu-it.org/index.php?topic=309438.msg2316745
  • dont feed the troll/dovella scrive:
    Certo che ogni volta
    Che qualcuno su PI si degna di informare a proposito di linux siamo costretti a sentire bordate di PUTT***ATE da parte dei soliti troll.CHE PALL...PEBRE!Non vi interessa linux? bene, anzi meglio!!!Che noia!!!E' arrivato persino chi è arrivato a dire che a lui l'informatica non interessa. Ebbene non te ne interessare, che vuoi da noi?Pensa a me non me ne frega nulla di deltaplani.Ma non vado nei forum dei deltaplani a dire che chi lo sa usare bene è un patetico idiota che non ha niente di meglio da fare nella vita.Poi ci siamo sorbiti il FINTO INGEGNERE che vuole il FINTO AUTOCAD (cioè craccato) ma lo vuole su linux.E poi le solite menate sul fatto che Microsoft è un riferimento per chi acquista Windows, come se non lo sapessi come funziona l'"assistenza" Microsoft.Dico, almeno le PUTT**TE scrivetele originali.
    • advange scrive:
      Re: Certo che ogni volta
      Aggiungici che da un po' quando esce un articolo sulle alternative ad Office c'è gente che scrive "OpenOffice fa schifo: quando scrivo la mia relazione di 450 pagine con 228 tabelle innestate e incrociate con le quali devo salvare l'umanità e salvo tutto in .doc poi ho qualche problema con l'impaginazione".Sta diventando un ritornello: si vede che la paura è forte (e su Office gli do anche ragione).
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: Certo che ogni volta
        - Scritto da: advange
        Aggiungici che da un po' quando esce un articolo
        sulle alternative ad Office c'è gente che scrive
        "OpenOffice fa schifo: quando scrivo la mia
        relazione di 450 pagine con 228 tabelle innestate
        e incrociate con le quali devo salvare l'umanità
        e salvo tutto in .doc poi ho qualche problema con
        l'impaginazione".
        Sta diventando un ritornello: si vede che la
        paura è forte (e su Office gli do anche
        ragione).A questo proposito: devo essere sincero OpenOffice mi ha fatto XXXXXXXre ultimamente, ho dovuto reperire in ufficio una copia di office2007. Amore di verità prima di tutto, un documento di lavoro che sai che dovrà essere usato su macchine windows non puoi farlo presto e bene con OOffice, e dispiace.Di contro ho recentemente acquistato un megalcd per il salotto dei miei.Tra i vari fogli nella confezione una copia della GNU License.Ho così scoperto che il TV (di grandissima e notissima marca leader dell'elettronica)ha un cuore linux :D
        • lellykelly scrive:
          Re: Certo che ogni volta
          ma è questo il punto, linux a livello dektop, come i programmi all'interno, non sono come gli altri più famosi. passare da ms office a openoffice per esempio è un bagno di sangue.forse perchè fare openoffice che vada su varie distribuzioni, su windows e pure su mac porta via più tempo e fatica che fare un programma solo per un'unica piattaforma?nessuno ha mai detto che linux fa schifo, infatti è su molte aparecchiature e neppure lo sappiamo, però quello che si contesta da molto tempo è che sia ottimo per la casa. non c'è un prodotto gia pronto per l'uso, ci devi sempre mettere mani, ma una cosa è fare doppio click e un'altra è usare il terminale. non è per tutti.
          • krane scrive:
            Re: Certo che ogni volta
            - Scritto da: lellykelly
            ma è questo il punto, linux a livello dektop,
            come i programmi all'interno, non sono come gli
            altri più famosi. passare da ms office a
            openoffice per esempio è un bagno di
            sangue.
            forse perchè fare openoffice che vada su varie
            distribuzioni, su windows e pure su mac porta via
            più tempo e fatica che fare un programma solo per
            un'unica
            piattaforma?
            nessuno ha mai detto che linux fa schifo, infatti
            è su molte aparecchiature e neppure lo sappiamo,
            però quello che si contesta da molto tempo è che
            sia ottimo per la casa. non c'è un prodotto gia
            pronto per l'uso, ci devi sempre mettere mani, ma
            una cosa è fare doppio click e un'altra è usare
            il terminale. non è per tutti.E' lo stesso bagno di sangue su windows se non te lo trovi preinstallato.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Certo che ogni volta
            - Scritto da: lellykelly
            ma è questo il punto, linux a livello dektop,
            come i programmi all'interno, non sono come gli
            altri più famosi.Dipende dal significato che si vuole dare a questa tua frase.
            passare da ms office a
            openoffice per esempio è un bagno di
            sangue.In funzione del fatto che formati di documenti non standard sono usati come standard di fatto, essenzialmente.OOFFice è un buon prodotto(non perfetto) ed è a costo zero.Se pero' devo salvare il tutto in doc perchè altrimenti il signor x non riesce ad aprirlo con il uso office craccato, il discorso cade.Questo dovrebbe farci riflettere sui riflessi negativi di certi comportamenti dominanti, non sul fatto che OOffice sel cava male sulle tabelle dei doc.
            nessuno ha mai detto che linux fa schifo,No, l'hanno detto in tanti.Ok erano tutti dei troll patetici e ignoranti, ma intanto lo hanno detto.
            infatti
            è su molte aparecchiature e neppure lo sappiamo,
            però quello che si contesta da molto tempo è che
            sia ottimo per la casa.Io credo che al momento attuale lo sia.In particolare proprio per la casa e l'uso domestico.
            non c'è un prodotto gia
            pronto per l'uso, ci devi sempre mettere mani, ma
            una cosa è fare doppio click e un'altra è usare
            il terminale. non è per
            tutti.E daje co sta STRON**TA del terminale: NON é VERO!!!!Ma perchè ripetere sempre la stessa fesseria?Usare il terminale è + pratico, secondo me, ma non è obbligatorio, anche se continuate a dire che è così.
          • lellykelly scrive:
            Re: Certo che ogni volta
            per mettere skype, flash e il supporto netalk su ubuntu64 non ho usato il mouse... ci sono riuscito, ma è stato, per me, allucinante.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Certo che ogni volta
            - Scritto da: lellykelly
            per mettere skype, flash e il supporto netalk su
            ubuntu64 non ho usato il mouse... ci sono
            riuscito, ma è stato, per me,
            allucinante.skype, dal sito ufficiale, ha una sezione linux ben curata.Puoi scaricare i .deb per le derivate debiam o gli rpm per le altre.Ci sono poi i sorgenti se vuoi compilare da solo.flash, sul sito adobe, permette di instalare plugin nativi per firefox senza abbandonare nemmeno il browser.netalk: non so non conosco.
          • Sathack scrive:
            Re: Certo che ogni volta
            - Scritto da: lellykelly
            per mettere skype, flash e il supporto netalk su
            ubuntu64 non ho usato il mouse... ci sono
            riuscito, ma è stato, per me,
            allucinante....mi pare ci sia il repository medibuntu per ste cose no?Meno di 10 click e 15 minuti di installazione per so ed un po di programmi mi sembra abbastanza semplice no? Non è per far polemica ma la mia mamma, alla venerabile età di 62 anni, una sera mi ha mostrato orgogliosa la sua installazione di una ubuntu sul suo portatile escalmando: 'è stato semplice, non ho fatto nulla! Ho letto come fare sul forum'L'unica cosa per cui un so gnuLinux non è pronto è quella di essere uguale a windows ... meno male!
          • advange scrive:
            Re: Certo che ogni volta

            ma è questo il punto, linux a livello dektop,
            come i programmi all'interno, non sono come gli
            altri più famosi. passare da ms office a
            openoffice per esempio è un bagno di sangue.Ma no, no, assolutamente no e mai e poi mia.Il Writer di OpenOffice è millenni avanti a Word: dftt ti ha spiegato che l'unico problema è la compatibilità con i doc. Ma se è per quello nessun altro programma a parte Office li legge: il problema sono i formati proprietari. Tanto quello è destinato a scomparire.
            forse perchè fare openoffice che vada su varie
            distribuzioni, su windows e pure su mac porta via
            più tempo e fatica che fare un programma solo per
            un'unica piattaforma?Quindi secondo te se l'avessero fatto solo per Windows sarebbero riusciti a renderlo compatibile con i doc?
            nessuno ha mai detto che linux fa schifo, infatti
            è su molte aparecchiature e neppure lo sappiamo,
            però quello che si contesta da molto tempo è che
            sia ottimo per la casa. non c'è un prodotto gia
            pronto per l'uso, ci devi sempre mettere mani, ma
            una cosa è fare doppio click e un'altra è usare
            il terminale. non è per tutti.Io il terminale lo uso; mia moglie, mia sorella, mia madre, mio padre, i miei figli no. Eppure usiamo tutti Linux: qualcosa non torna nel tuo ragionamento.
        • Sathack scrive:
          Re: Certo che ogni volta

          Di contro ho recentemente acquistato un megalcd
          per il salotto dei
          miei.
          Tra i vari fogli nella confezione una copia della
          GNU
          License.
          Ho così scoperto che il TV (di grandissima e
          notissima marca leader dell'elettronica)ha un
          cuore linux
          :DOT: e non solo il tuo tv :-)
        • nome e cognome scrive:
          Re: Certo che ogni volta
          .
          Tra i vari fogli nella confezione una copia della
          GNU
          License.
          Ho così scoperto che il TV (di grandissima e
          notissima marca leader dell'elettronica)ha un
          cuore linux
          :DE' l'ultimo, geniale, ritrovato da parte dei produttori di hardware, cosi' possono smettere di sviluppare il firmware dopo due o tre update... tanto qualche XXXXX che lo fa gratis si trova sempre. Tutti soldi in più per gli azionisti...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Certo che ogni volta
            - Scritto da: nome e cognome
            .

            Tra i vari fogli nella confezione una copia
            della

            GNU

            License.

            Ho così scoperto che il TV (di grandissima e

            notissima marca leader dell'elettronica)ha un

            cuore linux

            :D

            E' l'ultimo, geniale, ritrovato da parte dei
            produttori di hardware, cosi' possono smettere di
            sviluppare il firmware dopo due o tre update...
            tanto qualche XXXXX che lo fa gratis si trova
            sempre.

            Tutti soldi in più per gli azionisti...Della serie non capire niente e farbe pubblicità sul web.
      • bollito scrive:
        Re: Certo che ogni volta
        Senti questa: presentazione fatta con PowerPoint 2003 di dieci slide, in cui c'era UNA slide con UN SOLO elenco puntato, aperta con Impress (3.0.1) mi fa saltare fuori dei rombi al posto dell'elenco puntato. Senza contare la pessima qualità dei diagrammi fatti con Impress rispetto a quelli fatti con PowerPoint.Alla faccia della suite interamente compatibile con Microsoft Office.Comunque per non farvi contenti: LINUX SUPERFIGO MICROSOFT XXXXX!
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Certo che ogni volta
          - Scritto da: bollito
          Senti questa: presentazione fatta con PowerPoint
          2003 di dieci slide, in cui c'era UNA slide con
          UN SOLO elenco puntato, aperta con Impress
          (3.0.1) mi fa saltare fuori dei rombi al posto
          dell'elenco puntato.Beh, questi si che sono problemi seri.
          • bollito scrive:
            Re: Certo che ogni volta

            Beh, questi si che sono problemi seri.Anche perche' sta usando un nick casuale.Non sono certo io che usa sta' monnezza Microsoft.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Certo che ogni volta
            - Scritto da: bollito

            Beh, questi si che sono problemi seri.

            Anche perche' sta usando un nick casuale.
            Non sono certo io che usa sta' monnezza Microsoft.Risolvi il provlema registrandoti.
        • bollito scrive:
          Re: Certo che ogni volta
          - Scritto da: bollito
          Senti questa: presentazione fatta con PowerPoint
          2003 di dieci slide, in cui c'era UNA slide con
          UN SOLO elenco puntato, aperta con Impress
          (3.0.1) mi fa saltare fuori dei rombi al posto
          dell'elenco puntato. Senza contare la pessima
          qualità dei diagrammi fatti con Impress rispetto
          a quelli fatti con
          PowerPoint.

          Alla faccia della suite interamente compatibile
          con Microsoft
          Office.








          Comunque per non farvi contenti: LINUX SUPERFIGO
          MICROSOFT
          XXXXX!E' ora che cambi nick puzzone."bollito" non usa windows.
        • lellykelly scrive:
          Re: Certo che ogni volta
          ma perchè ms non fa un office anche per linux?risposta ovvia...i sw concorrenti non potranno mai essere come quelli che si rincorrono.per mac c'è sta roba http://www.dataviz.com/products/maclinkplus/ a cosa serve se esiste office per mac? perchè non è compatibile con quello di wondows, e pure sono della stessa casa. ci vuole qualcun'altro che pagando le royalty faccia dei sw per convertire i files...la soluzione non esiste gratis, perchè non c'è interesse a farla...
      • Osvy scrive:
        Re: Certo che ogni volta
        - Scritto da: advange
        Aggiungici che da un po' quando esce un articolo
        sulle alternative ad Office c'è gente che scrive
        "OpenOffice fa schifo: quando scrivo la mia
        relazione di 450 pagine con 228 tabelle innestate
        e incrociate con le quali devo salvare l'umanità
        e salvo tutto in .doc poi ho qualche problema con
        l'impaginazione".Ecco, a proposito. Io sebbene titubante su Linux (già scritto, problemi di tempo, la passione ce l'avrei) adoro tutti gli OpenS che uso sotto Win e Mac da sempre, fategli un monumento: Firefox, Thunderbird, Open Office (quando posso). Ecco, con OO ho preso un paio di cantonate che mi hanno lasciato perplesso. Vuoi provare (versione 3.1 sotto Win tanto per precisione) ad usare gli "Elenchi Puntati" e vedere se scappa fuori 'sta cosa, e se vi sembra corretta?Pagina bianca standard, all'apertura. Date un paio di Invii. Adesso attivate Elenco Puntato. Ora cliccate sulla freccetta "Riduci rientro":il "puntino" dell'Elenco Puntato non viene FUORI del margine sinistro della pagina? E' normale così o è un bug? Mi parrebbe strano che non si siano accorti di un bug del genere su una funzione di base come questa. ciao(Il secondo problema è un po' diverso, la situazione è oggettivamente più complessa e tra l'altro nelle stesse condizioni perfino Word arranca. Infilate una serie di immagini in una pagina - esempio, una serie di foto tessera per capirci -, vedrete che ad un certo punto diventa complicato riuscire a farle stare dove si vuole, anche usando le opzioni di layout apposite. Ma ripeto, questo avviene anche con Word.Che poi per continuare a parlare male di Word, al lavoro ho mi sembra la versione 2000, va bene è vecchia, ma insomma possibile che nel 2009 non abbiano risolto il problema dei frequenti crash? Un disastro, ogni volta che posso uso WordPad, purtroppo sui files RTF mi sballa qualche linea di tabelle, mi tocca rifare i documenti da capo)
        • lellykelly scrive:
          Re: Certo che ogni volta
          usa indesign
        • advange scrive:
          Re: Certo che ogni volta
          La risposta che ti do forse ti sorprenderà: per il primo problema non so dirti se con la 3.1.1 (l'ultima disponibile) la cosa si ripropone; al momento uso la 3.0 su Ubuntu 9.04 e passerò alla prossima versione solo con la nuova distro (per semplice pigrizia, non per altro). Comunque, tornando al caso specifico, è una cosa di cui mi sono accorto da tempo: forse sarebbe ora di chiedere al PLIO qualche risposta concreta (magari ci diranno che è una feature di progetto: mah!). Per me il comportamento di Word in questo caso è superiore: riduce il rientro fino ai margini; dopo non opera più.Per l'altro problema la mia risposta è: non usare Word (o Writer); sono cose da Publisher; inoltre ti chiedo: ma usando le tabelle il problema si presenta?Per l'ultimo problema posso dire che questi crash continui che avvertivo fino a Word 2003 con Word 2007 finora non mi sono mai successi; l'unico inconveniente serio che ho trovato è quello di perdere talvolta parte della formattazione su documenti molto grandi se si usa il vecchio formato doc: praticamente la stessa cosa che succede con Writer e i doc. Ovviamente la soluzione è non usare i doc.
          • Osvy scrive:
            Re: Certo che ogni volta
            - Scritto da: advange
            La risposta che ti do forse ti sorprenderà: per
            il primo problema non so dirti se con la 3.1.1
            (l'ultima disponibile) la cosa si ripropone;Si, ho aggiornato qualche giorno fa. Secondo me l'hanno voluto far funzionare così, mi pare uno svarione troppo evidente: è una modalità con cui puoi mettere le righe ad una certa distanza dal margine, usi l'Elenco Puntato senza fare apparire il punto, però il modo corretto di ottenere questo è la funzione tabulazione.
            Comunque,
            tornando al caso specifico, è una cosa di cui mi
            sono accorto da tempo: forse sarebbe ora di
            chiedere al PLIO qualche risposta concreta
            (magari ci diranno che è una feature di progetto:
            mah!). Per me il comportamento di Word in questo
            caso è superiore: riduce il rientro fino ai
            margini; dopo non opera più.Concordo
            Per l'altro problema la mia risposta è: non usare
            Word (o Writer); sono cose da Publisher;Certo, ma come freeware avresti un'alternativa?E comunque una volta che hanno "aggiustato" i "bug" delle funzioni del posizionamento sul layout di pagina (cosa che peraltro non pare avere fatto nemmeno Word per la verità! :-) ) "deve" funzionare,perché se gli imposto che una immagine "deve stare lì dove l'ho posizionata", non me la deve spostare quando gliene piazzo una, o due, o trenta nei pressi o sopra!
            ti chiedo: ma usando le tabelle il problema si
            presenta?Ottimo suggerimento. Eh già, immagino che non dovrebbe succedere.
            Per l'ultimo problema posso dire che questi crash
            continui che avvertivo fino a Word 2003 con Word
            2007 finora non mi sono mai successi;Meno male, anche se non è normale non avere messo a posto le vecchie versioni. Comunque riguardo la versione 2007 dopo grandi entusiasmi alla sua uscita per la facilità, il "ribbon" ecc. ecc. mi pare ci sia stato parecchio raffreddamento. Il Marketing MS aveva saputo ancora una volta sviare la sostanza?...
            inconveniente serio che ho trovato è quello di
            perdere talvolta parte della formattazione su
            documenti molto grandi se si usa il vecchio
            formato doc: praticamente la stessa cosa che
            succede con Writer e i doc. Ovviamente la
            soluzione è non usare i doc.Cioè usi i docX? grazie di tutto
          • advange scrive:
            Re: Certo che ogni volta

            Si, ho aggiornato qualche giorno fa. Secondo me
            l'hanno voluto far funzionare così, mi pare uno
            svarione troppo evidente: è una modalità con cui
            puoi mettere le righe ad una certa distanza dal
            margine, usi l'Elenco Puntato senza fare apparire
            il punto, però il modo corretto di ottenere
            questo è la funzione tabulazione.Sarà anche una feature di progetto come stiamo ipotizzando, ma mi chiedo allora chi ha avuto questa "splendida" idea.
            Certo, ma come freeware avresti un'alternativa?
            E comunque una volta che hanno "aggiustato" i
            "bug" delle funzioni del posizionamento sul
            layout di pagina (cosa che peraltro non pare
            avere fatto nemmeno Word per la verità! :-) )
            "deve" funzionare, perché se gli imposto che una immagine "deve
            stare lì dove l'ho posizionata", non me la deve
            spostare quando gliene piazzo una, o due, o
            trenta nei pressi o sopra!Su questo hai ragione.Se hai bisogno di una alternativa freeware a Publisher, non saprei. Se ne cerchi una free c'è OpenOffice Draw oppure Scribus (che sono entrambi GPL).
            Meno male, anche se non è normale non avere messo
            a posto le vecchie versioni. Comunque riguardo la
            versione 2007 dopo grandi entusiasmi alla sua
            uscita per la facilità, il "ribbon" ecc. ecc. mi
            pare ci sia stato parecchio raffreddamento. Il
            Marketing MS aveva saputo ancora una volta sviare la sostanza?...Guarda, ho letto molti commenti su ribbon PRIMA di usarlo. C'è chi ne è entusiasta per l'ergonomia e chi lo trova assurdo. Appena l'ho cominciato ad usare (costretto: un'azienda con cui collaboro mi ha dato una macchina virtuale con cui lavorarci) le mie impressioni sono state:a) non c'è nulla di rivoluzionario (ci sono vari SW che hanno interfaccie Ribbon o miste, come lo stesso DreamWeaver, ad esempio)b) è semplice da usarec) Non è per niente ergonomico dato che ci sono situazioni in cui i click aumentano anziché diminuire.
            Cioè usi i docX? grazie di tuttoi docx su uso Word 2007 e gli odt se uso Writer. Appena usi un doc troppo complesso sugli altri due ci sono problemi; anzi, a pensarci bene, ci sono problemi anche sulle vecchie versioni di Word (i crash di cui parlavi).
  • SatHack scrive:
    MI spiegate...
    ...che differenze sostanziali ci sono tra una distro e l'altra? A parte qualche script per gestire le cose, o l'uso di un sw piuttosto che un altro, quale sarebbe questa enorme differenza tra tutte le distro gnulinux?Non ci sono sempre /boot, /bin, /etc e /var ??? Kernel e moduli non sono sempre gli stessi? I vari sw gnu non sono sempre gli stessi?Cosa diavolo cambia di sostanziale?
    • MONO scrive:
      Re: MI spiegate...
      si parla di distribuzioni dello stesso sistema operativo non di sistemi operativi differenti
    • Lemon scrive:
      Re: MI spiegate...
      - Scritto da: SatHack
      ...che differenze sostanziali ci sono tra una
      distro e l'altra? A parte qualche script per
      gestire le cose, o l'uso di un sw piuttosto che
      un altro, quale sarebbe questa enorme differenza
      tra tutte le distro
      gnulinux?
      Non ci sono sempre /boot, /bin, /etc e /var ???
      Kernel e moduli non sono sempre gli stessi? I
      vari sw gnu non sono sempre gli
      stessi?
      Cosa diavolo cambia di sostanziale?Bella domanda! Io penso di sapere la risposta ma lascio il passo a chi è molto ma molto più esperto di me!ciao
    • advange scrive:
      Re: MI spiegate...
      Dipende. Tra distro "main" possono cambiare cose sostanziali come gli "installer", la posizione dei file in alcune directory, il DE; per le altre il SW in dotazione, il modo in cui viene compilato il kernel (posso decidere di mirare ad un determinato settore e quindi non compilare con il supporto al PPC), cose stupide come il tema e poco altro.Alla fine farsi una distro propria è qualcosa di talmente semplice che chiunque con un minimo di esperienza e anche con poche conoscenze di informatica può fare.
      • lellykelly scrive:
        Re: MI spiegate...
        e questo non mi sembra che abbia portato vantaggi concreti
        • SatHack scrive:
          Re: MI spiegate...
          OK...allora mi sembra proprio che sia come volevo far notare...le differenze sono irrisorie tali da farmi dire che ...sono tutte uguali!Quello che cambia, come avete evidenziato, è la specializzazione in un settore piuttosto che in un altro. Allora sta tanto declamata differenza che rende impossibile la cooperazione tanto decantata da marchi blasonati e da Troll vari dov'è!? Non è che basti semplicemente (come gia è) mettersi daccordo sulle linee guida principali da seguire e basta?In sostanza, secondo me tutti sti discorsi non sono che FUD.
          • advange scrive:
            Re: MI spiegate...
            Allora, chiariamo: il fatto che ci siano 3 o 4 formati binari o piccole differenze nella struttura delle directory non è proprio un problema di poco conto. Certo si potrebbe controbattere che già fare un .deb può ritenersi sufficiente, ma comunque sarebbe ora che le varie distro si mettessero d'accordo su particolare così stupidi (pare che il migliore formato sia l'rpm? E allora usiamo tutti rpm!).Molto meno senso ha il discorso driver: i driver si fanno per Linux, non per le distro Linux; su quello si fanno semplici operazioni di FUD.
          • Lemon scrive:
            Re: MI spiegate...
            - Scritto da: advange
            Allora, chiariamo: il fatto che ci siano 3 o 4
            formati binari o piccole differenze nella
            struttura delle directory non è proprio un
            problema di poco conto. Certo si potrebbe
            controbattere che già fare un .deb può ritenersi
            sufficiente, ma comunque sarebbe ora che le varie
            distro si mettessero d'accordo su particolare
            così stupidi (pare che il migliore formato sia
            l'rpm? E allora usiamo tutti
            rpm!).
            Molto meno senso ha il discorso driver: i driver
            si fanno per Linux, non per le distro Linux; su
            quello si fanno semplici operazioni di
            FUD.Non è vero. Per il driver nudo e crudo posso anche capire, ma spesso i driver si portano dietro "mini-utility" che sono dei veri e propri programmi, quindi ricadiamo in quella categoria.
          • advange scrive:
            Re: MI spiegate...

            Non è vero. Per il driver nudo e crudo posso
            anche capire, ma spesso i driver si portano
            dietro "mini-utility" che sono dei veri e propri
            programmi, quindi ricadiamo in quella categoria.E' quello che ho scritto nella risposta a Sathack (19.41 di ieri)
          • advange scrive:
            Re: MI spiegate...
            Per la webcam sinceramente non trovo grossi problemi: forse ci starebbe un cheese installato di default che magari parte automaticamente quando attacchi una webcam usb, così magari aiuti anche l'utente meno scafato.Per le stampanti forse l'unica cosa che manca è il programmino con i livelli delle cartucce: a me dà solo fastidio e dà quasi sempre valori sbagliati (sottostimati, in particolare, così ti invoglia a comprare una nuova cartuccia), ma probabilmente è una cosa che può servire. L'idea sarebbe fare qualcosa di simile a SANE per le stampanti: un'API unica e un programma unico per la gestione dei livelli di inchiostro; i vari driver devono solo interfacciarsi con la API per fornire tali livelli.Tornando a quanto dice AtariLover in altri post aggiungerei che certe fesserie nella composizione delle directory me le sarei risparmiate volentieri e un po' scoraggiano, insieme al discorso dei formati binari.
          • Lemon scrive:
            Re: MI spiegate...
            - Scritto da: advange
            Per la webcam sinceramente non trovo grossi
            problemi: forse ci starebbe un cheese installato
            di default che magari parte automaticamente
            quando attacchi una webcam usb, così magari aiuti
            anche l'utente meno
            scafato.
            Per le stampanti forse l'unica cosa che manca è
            il programmino con i livelli delle cartucce: a me
            dà solo fastidio e dà quasi sempre valori
            sbagliati (sottostimati, in particolare, così ti
            invoglia a comprare una nuova cartuccia), ma
            probabilmente è una cosa che può servire. L'idea
            sarebbe fare qualcosa di simile a SANE per le
            stampanti: un'API unica e un programma unico per
            la gestione dei livelli di inchiostro; i vari
            driver devono solo interfacciarsi con la API per
            fornire tali
            livelli.Mi sembra una proposta sensata
            Tornando a quanto dice AtariLover in altri post
            aggiungerei che certe fesserie nella composizione
            delle directory me le sarei risparmiate
            volentieri e un po' scoraggiano, insieme al
            discorso dei formati
            binari.Rispondi a lui allora, io che non sono un esperto nell'utilizzare linux ti posso dire che ho avuto spesse volte problemi per installare software "per linux" ma che poi in realtà non girava se non in quella specifica distor e/o in quella specifica shell grafica (per esempio). COme ho già scritto non ricordo a chi, per chi mastica molto bene il sistema nn c'è problema, ma per chi non è abituato a ricompilarsi i sorgenti o cambiarsi gli script di configurazione o installazione non è che sia il massimo della vita
          • advange scrive:
            Re: MI spiegate...

            Rispondi a lui allora, Scusami, il mio era da intendersi come un "quotando quanto detto da AtariLover"; ed è una lei.
            io che non sono un esperto
            nell'utilizzare linux ti posso dire che ho avuto
            spesse volte problemi per installare software
            "per linux" ma che poi in realtà non girava se
            non in quella specifica distor e/o in quella
            specifica shell grafica (per esempio). COme ho
            già scritto non ricordo a chi, per chi mastica
            molto bene il sistema nn c'è problema, ma per chi
            non è abituato a ricompilarsi i sorgenti o
            cambiarsi gli script di configurazione o
            installazione non è che sia il massimo della vitaIo dico che per quello che serve al 20-30% degli utenti (e sto sottostimando il tutto) una Ubuntu va più che bene e sarebbe molto migliore di qualsiasi Windows; ancora di più se avesse il supporto degli OEM (come sta iniziando a fare Dell). Parlo di chi deve solo navigare / chattare / battere a macchina / mandare email.Problemi nell'installazione di SW ne ho incontrati pochi, ma ce ne sono stati. Tipo un MySQL QB che mi dava problemi nella versione presente nei repo e che sul sito era solo in versione rpm; o un filezilla che si installava da synaptic, ma non da Aggiungi / Rimuovi. Piccole inezie che potrebbero essere risolte facilmente, ma che fanno perdere utenti alle distro Linux.
          • Lemon scrive:
            Re: MI spiegate...

            Sono perfettamente d'accordo con AtariLover; la
            struttura delle directory deve essere uguale in
            tutte le distro e sarebbe ora di usare un solo
            formato binario. Mi pare di aver letto che rpm è
            stato giudicato il migliore: bene usiamo quello e
            fine della storia. Così evitiamo di dover
            scegliere tra tanti binari; o di non trovare
            quello giusto. E i produttori avranno una scusa
            in meno (due con le directory) per non sviluppare
            per GNU /Ma scherzi?? sarebbe unaXXXXXta pazzesca! io lo dico da sempre, per me sarebbe un grande passo avanti per linux. Ogni programmatore, anche se scarso, si può scaricare eclipse e fare l'applicazione che vuole per ridistribuirle senza tanti problemi. Guarda, windows farà pure schifo o tutto quello che vuoi, però mi metto nei panni di uno sviluppatore che magari scriveva un software per win2000 e fino a vista (magari compreso pure quello) l'ha visto funzionare perfettamente. Sarebbe la svolta per linux, ci credo veramente!E se uno utilizza gnome o kde o altro? non potrebbe essere un problema?
            Alla fine credo che forse passare attraverso
            l'affermazione di una distro si apre la strada
            anche alle altre; cioè se una distro si afferma
            magari è capace di imporre i suoi "standard" ai
            quali gli altri si possono adeguare. Alla fine è
            in parte quello che sta succedendo; poi una volta
            che tutti ci hanno fatto l'abitudine la
            proliferazione delle distro proseguirà.
            IMHOSperiamo bene.
          • advange scrive:
            Re: MI spiegate...

            Ma scherzi?? sarebbe unaXXXXXta pazzesca! io lo
            dico da sempre, per me sarebbe un grande passo
            avanti per linux. Ogni programmatore, anche se
            scarso, si può scaricare eclipse e fare
            l'applicazione che vuole per ridistribuirle senza
            tanti problemi. Guarda, windows farà pure schifo
            o tutto quello che vuoi, però mi metto nei panni
            di uno sviluppatore che magari scriveva un
            software per win2000 e fino a vista (magari
            compreso pure quello) l'ha visto funzionare
            perfettamente. Sarebbe la svolta per linux, ci
            credo veramente!
            E se uno utilizza gnome o kde o altro? non
            potrebbe essere un problema?Sui DE è un altro paio di maniche; allo stato attuale delle cose (mi perdoneranno i tecnici per la semplificazione) sviluppare qualcosa per GNOME o per KDE non fa molta differenza per l'utente. L'unico problema è che si troverà un SW meno integrato graficamente con il sistema; che è poi il problema di Windows (ogni programma ha un'interfaccia completamente differente dagli altri).Ciò non toglie che i motivi per cui sono dati due DE differenti sono spariti: sarebbe ora di pensare ad un merge? Personalmente credo che distro come Ubuntu farebbero bene a concentrare le energie su un solo DE; il mio suggerimento (scritto anche qui) è: sviluppate solo per GNOME + LXDE (che condivide le GTK) per i netbook / PC vecchi. E usate i soldi che risparmiate per correggere i mille piccoli difetti di Ubuntu (grande l'idea dei 100 cerottoni che pare stia dando ottimi risultati).
          • Lemon scrive:
            Re: MI spiegate...
            - Scritto da: SatHack
            OK...allora mi sembra proprio che sia come volevo
            far notare...le differenze sono irrisorie tali da
            farmi dire che ...sono tutte
            uguali!
            Quello che cambia, come avete evidenziato, è la
            specializzazione in un settore piuttosto che in
            un altro. Allora sta tanto declamata differenza
            che rende impossibile la cooperazione tanto
            decantata da marchi blasonati e da Troll vari
            dov'è!? Non è che basti semplicemente (come gia
            è) mettersi daccordo sulle linee guida principali
            da seguire e
            basta?
            In sostanza, secondo me tutti sti discorsi non
            sono che
            FUD.C'è il progetto LSB (http://www.linuxfoundation.org/collaborate/workgroups/lsb) che mi pare un'idea giusta, naturalmente se lo scrivo io che non è proprio semplice scrivere software per linux che vada bene su le principali distro, sono un troll o un ignorante, se lo dicono questi forse un pò di ragione ce l'hanno.La verità è che poi, dietro ad ogni distro, c'è qualcuno che punta alla sua diffusione per motivi commerciali, nè nè meno di Windows. Pensa se la RedHat avesse il sopravvento su Ububtu o al contrario, capisci che ci sono interessi anche economici, cercando di far rimanere il cliente con loro hanno minor rischi di perdite. Naturalmente questo nessun integralista linux te lo dirà mai, secondo lui ognuno si può fare la sua distro quando vuole perchè tanto è open-source oppure, perchè magari un'azienda chiude, tu puoi continuare ad usare il suo codice ed a svilupparlo perchè tanto è open-source. Si, come no... tutti pronti a sviluppare.
        • advange scrive:
          Re: MI spiegate...

          e questo non mi sembra che abbia portato vantaggi concretiDipende da cosa ti riferisci: l'avere decine di formati per binari diversi (in realtà sono molti meno) non porta vantaggi concreti. L'avere distro diverse per scopi diversi invece sì; l'avere la libertà di personalizzarsi il SO in ogni suo aspetto in maniera libera sì.
          • Sathack scrive:
            Re: MI spiegate...
            si si , non mi riferivo ai formati binari diversi, che poi sono diversi solo se si cambia architettura del sistema (sostanzialmente la cpu) e che in realtà sono 'identici' tra loro se si considera la loro funzionalità o addirittura per quanto riguarda i files di configurazione e cosine simili.Volevo solo puntualizzare come hai riassunto tu (@advange) che i 'mattoncini' con cui costruisci il sistema sono 'identici' tra loro, cambia solo come li metti assieme e come gestisci il loro mantenimento, percui una volta acquisito un certo knowhow puoi tranquillamente utilizzarlo su qualsiasi distribuzione gnulinux, documentandoti solo sulle particolarità della distribuzione in questione.In sostanza tutte le distribuzioni sono uguali a meno della filosofia (o specializzazione) con cui isono state create.In altre parole...che la smettano i produttori di hw col dire che non sviluppano per Linux perchè non esiste uno standard...gli standard ci sono! Idem per il sw.
          • advange scrive:
            Re: MI spiegate...

            In altre parole...che la smettano i produttori di
            hw col dire che non sviluppano per Linux perchè
            non esiste uno standard...gli standard ci sono!
            Idem per il sw.Ma guarda, i produttori HW non lo dicono: ci sono solo un nugolo di troll su vari siti che vanno spargendo leggende simili.Al più si possono rifiutare di fare le applicazioni a contorno per le problematiche di cui sopra: applicazioni di cui nel 99% dei casi facciamo volentieri a meno, anche e soprattutto su Win.
  • Hytok scrive:
    Puppy Linux
    Hymera rispetto a Puppy Linux è infinitamente meno completa e funzionale, e anche come interfaccia, quella di Puppy è user friendly.
  • MONO scrive:
    IL PROBLEMA DI LINUX
    Il principale problema di linux almeno in Italia e' proprio la sua filosofia open source... se compro windows ho un punto di riferimento, la microsoft una società solida e multimiliardaria su cui posso rivalermi in caso di problemi! installando linux mettiamo ad esempio debian non avendo una ditta specifica dietro mi viene a mancare proprio quel punto di riferimento e quelle "garanzie" che microsoft mi da. Per questo in Italia la distro linux + usata e' red hat e non debian, red hat offre soluzioni enterprise, garantite debian invece no!
    • lellykelly scrive:
      Re: IL PROBLEMA DI LINUX
      ecco, però una eventuale distribuzione desktop a pagamento con un minimo di supporto incluso, se esiste, perchè non viene spinta?
    • AtariLover scrive:
      Re: IL PROBLEMA DI LINUX
      E dimmi, in cosa consta l'assistenza di Windows se sei una piccola impresa (tipica italiana)? Non penso ti facciano patch su misura e evenuali perdite di dati o danni del loro software non ricadono su di loro (vedi EULA).In entrambi i casi fai contratti con chi ti sistema XXXXXX tecnici o hai un reparto interno.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 settembre 2009 15.07-----------------------------------------------------------
    • Lemon scrive:
      Re: IL PROBLEMA DI LINUX
      - Scritto da: MONO
      Il principale problema di linux almeno in Italia
      e' proprio la sua filosofia open source... se
      compro windows ho un punto di riferimento, la
      microsoft una società solida e multimiliardaria
      su cui posso rivalermi in caso di problemi!
      installando linux mettiamo ad esempio debian non
      avendo una ditta specifica dietro mi viene a
      mancare proprio quel punto di riferimento e
      quelle "garanzie" che microsoft mi da. Per questo
      in Italia la distro linux + usata e' red hat e
      non debian, red hat offre soluzioni enterprise,
      garantite debian invece
      no!Sinceramente non credo sia così, nessuno si è mai rivalso su MS per qualcosa (se non brevetti e oscenità simili), neppure il buon Cossiga con il suo sfogo su windows ci ha provato (almeno mi risulta, vi ricordate la storia?).Io ti dico la mia esperienza: quando ho un problema con windows e/o gli applicativi MS, so che nel mondo ci sono MILIONI di persone con il mio stesso sistema operativo e software. Metti il supporto MS, metti il supporto di milioni di utenti nel mondo, il problema solitamente lo risolvo in breve. Con linux.. apriti cielo! E' vero che c'è una comunità, è vero che certe distro sono molto supportante... ma i numeri non li puoi certo paragonare! E poi, personalmente, a me capita spessissimo che quando mi devo installare un software che non c'è nei repository... volano imprecazioni una dietro l'altra: librerie esotiche da trovare, script di installazione che vanno per una distro e non per l'altra, percorsi che su ubuntu una cosa la trovi in opt/, nell'altra in /var, nell'altra in /etc.... e via dicendo.Questa è la MIA esperienza, forse chi mastica molto bene linux non trova tutte queste difficoltà nel risolvere questi problemi, io però credo che allontanino gli sviluppatori in generale, sia per i driver che per i software. Ed un sistema operativo senza software può essere bello finchè vuoi ma non serve a niente.Il mondo linux si deve dare una svegliata su quello, il mondo MS su virus e malware (a stabilità mi sembra che ormai ci siamo). Questa è una mia personale opinione, lo ripeto.
      • AtariLover scrive:
        Re: IL PROBLEMA DI LINUX
        - Scritto da: Lemon

        esotiche da trovare, script di installazione che
        vanno per una distro e non per l'altra, percorsi
        che su ubuntu una cosa la trovi in opt/,
        nell'altra in /var, nell'altra in /etc.... e via
        dicendo.Qui in effetti c'è un po di confusione perché opt è, a mio parere, oramai inutile.Però aveva un suo senso su sistemi server e quindi è stata mantenuta.Però dire che files in distro differenti sono spostati da /opt (che contiene componenti opzionali) in /etc (che contiene le configurazioni) non esiste proprio.
        • Lemon scrive:
          Re: IL PROBLEMA DI LINUX
          - Scritto da: AtariLover
          - Scritto da: Lemon



          esotiche da trovare, script di installazione che

          vanno per una distro e non per l'altra, percorsi

          che su ubuntu una cosa la trovi in opt/,

          nell'altra in /var, nell'altra in /etc.... e via

          dicendo.

          Qui in effetti c'è un po di confusione perché opt
          è, a mio parere, oramai
          inutile.
          Però aveva un suo senso su sistemi server e
          quindi è stata
          mantenuta.

          Però dire che files in distro differenti sono
          spostati da /opt (che contiene componenti
          opzionali) in /etc (che contiene le
          configurazioni) non esiste
          proprio.Le ho scritte a caso senza ricordare i casi specifici.. ma non è che mi sono sbagliato più di tanto! ad esempio adesso sono davanti ad un server dove il file di configurazione di samba è su /etc/samba/ mentre quello di syslog-ng è su /opt/syslog-ng/etc/. Per carità, per me non è un problema che uno sia da una parte e l'altro da un altra finchè devo editarli a mano, però mi è capitato di certi script di installazione che non trovano i percorsi che gli servivano... oppure che lo stesso software avesse cartelle diverse du distro diverse, questo non va bene, genera confusione secondo me.
          • AtariLover scrive:
            Re: IL PROBLEMA DI LINUX
            - Scritto da: Lemon

            Le ho scritte a caso senza ricordare i casi
            specifici.. ma non è che mi sono sbagliato più di
            tanto! ad esempio adesso sono davanti ad un
            server dove il file di configurazione di samba è
            su /etc/samba/ mentre quello di syslog-ng è su
            /opt/syslog-ng/etc/. Per carità, per me non è un
            problema che uno sia da una parte e l'altro da un
            altra finchè devo editarli a mano, però mi è
            capitato di certi script di installazione che non
            trovano i percorsi che gli servivano... oppure
            che lo stesso software avesse cartelle diverse du
            distro diverse, questo non va bene, genera
            confusione secondo
            me.Nessuno dice il contrario. Il problema che secondo me evidenzi tu esiste perché non c'è fermezza sull'uso delle cartelle./etc deve essere l'unico posto dove ci stanno le configurazioni. punto.Almeno su quello e su /home per i dati utente non devono esserci ambiguità.Già è paradossale avere due directory /usr/bin e /bin.Basterebbe che si decidesse una volta per tutte questo e già risolveresti le piccole incompatibilità che restano da limare tra le varie distro.P.S: Syslog immagino sia stato installato dopo partendo dai sorgenti a questo punto. Sbaglio?
          • Lemon scrive:
            Re: IL PROBLEMA DI LINUX
            - Scritto da: AtariLover
            - Scritto da: Lemon



            Le ho scritte a caso senza ricordare i casi

            specifici.. ma non è che mi sono sbagliato più
            di

            tanto! ad esempio adesso sono davanti ad un

            server dove il file di configurazione di samba è

            su /etc/samba/ mentre quello di syslog-ng è su

            /opt/syslog-ng/etc/. Per carità, per me non è un

            problema che uno sia da una parte e l'altro da
            un

            altra finchè devo editarli a mano, però mi è

            capitato di certi script di installazione che
            non

            trovano i percorsi che gli servivano... oppure

            che lo stesso software avesse cartelle diverse
            du

            distro diverse, questo non va bene, genera

            confusione secondo

            me.

            Nessuno dice il contrario. Il problema che
            secondo me evidenzi tu esiste perché non c'è
            fermezza sull'uso delle
            cartelle.
            /etc deve essere l'unico posto dove ci stanno le
            configurazioni.
            punto.
            Almeno su quello e su /home per i dati utente non
            devono esserci
            ambiguità.
            Già è paradossale avere due directory /usr/bin e
            /bin.

            Basterebbe che si decidesse una volta per tutte
            questo e già risolveresti le piccole
            incompatibilità che restano da limare tra le
            varie
            distro.

            P.S: Syslog immagino sia stato installato dopo
            partendo dai sorgenti a questo punto.
            Sbaglio?quoto tuttoSi, syslog-ng (e non syslogd ovviamnete) l'ho installato scaricando il .deb dal sito visto nel repository è presente una versione MOLTO più vecchia dell'attuale.
    • MONO scrive:
      Re: IL PROBLEMA DI LINUX
      ho messo un po' la punteggiatura a caso! comunque il concetto e' che io voglio qualcuno su cui rifarmi in caso di problemi! debian e' una community open source non posso mica andare a prendere tutti gli sviluppatori debian! invece posso andare a prendere microsoft o redhar fargli causa e sperare in una qualche forma di risarcimento
      • AtariLover scrive:
        Re: IL PROBLEMA DI LINUX
        - Scritto da: MONO
        ho messo un po' la punteggiatura a caso! comunque
        il concetto e' che io voglio qualcuno su cui
        rifarmi in caso di problemi! debian e' una
        community open source non posso mica andare a
        prendere tutti gli sviluppatori debian! invece
        posso andare a prendere microsoft o redhar fargli
        causa e sperare in una qualche forma di
        risarcimentoNon puoi. Leggi la EULA.
        • MONO scrive:
          Re: IL PROBLEMA DI LINUX
          non leggo licenze che posso leggere solo dopo aver acquistato il prodotto
          • MONO scrive:
            Re: IL PROBLEMA DI LINUX
            come quando vai dal pusher mica gli dai i soldi prima
          • AtariLover scrive:
            Re: IL PROBLEMA DI LINUX
            - Scritto da: MONO
            come quando vai dal pusher mica gli dai i soldi
            primaSi ho capito cosa intendi :DPerò purtroppo sul software non va così :(
          • AtariLover scrive:
            Re: IL PROBLEMA DI LINUX
            - Scritto da: MONO
            non leggo licenze che posso leggere solo dopo
            aver acquistato il
            prodottoeh?Guarda io Windows non lo uso più da un po, ma ai miei tempi (eheh!) ti chiedeva di accettare la EULA prima di installarlo (ancora in modalità semigrafica) premendo F8...Del resto, se accetti quell'accordo, allora rinunci a accusare Microsoft per eventuali danni che ti provoca i suoi prodotti, no?Comunque la stessa cosa su OGNI software. C'è SEMPRE la dicitura "without warranty". Se poi ti danno assistenza o patch è perché sei un cliente che scuce, ma non sono responsabili se Windows ti brasa l'harddisk dopo una BSOD o se RHEL si inchioda in kernel panic su un server dall'altra parte del mondo...
          • nome e cognome scrive:
            Re: IL PROBLEMA DI LINUX

            Comunque la stessa cosa su OGNI software. C'è
            SEMPRE la dicitura "without warranty". Se poi tiWindows è "limited warranty" e comunque loro nella EULA possono scrivere quello che vogliono ma fanno fede le leggi dello stato in cui avviene l'acquisto.
            danno assistenza o patch è perché sei un cliente
            che scuce, ma non sono responsabili se Windows ti
            brasa l'harddisk dopo una BSOD o se RHEL si
            inchioda in kernel panic su un server dall'altra
            parte del
            mondo...Sono responsabili eccome, il problema è dimostrarlo. Una cosa sicura è che con Microsoft puoi XXXXXXXrti con un commerciale e male che vada hai un bel po' di giorni di consulenza gratuiti, con Debian puoi XXXXXXXrti con Stallmann e hai un bel po di how to da leggere gratuitamente.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: IL PROBLEMA DI LINUX
            - Scritto da: nome e cognome
            Una cosa sicura è che con Microsoft puoi
            XXXXXXXrti con un commerciale e male che vada hai
            un bel po' di giorni di consulenza gratuiti, con
            Debian puoi XXXXXXXrti con Stallmann e hai un bel
            po di how to da leggere
            gratuitamente.Nel primo caso probabilmente non risolvi il problema, nel secondo invece probabilmente lo risolvi.
          • panda rossa scrive:
            Re: IL PROBLEMA DI LINUX
            - Scritto da: nome e cognome
            Una cosa sicura è che con Microsoft puoi
            XXXXXXXrti con un commerciale e male che vada hai
            un bel po' di giorni di consulenza gratuiti, Che non ti risolvono comunque il problema.
            con
            Debian puoi XXXXXXXrti con Stallmann e hai un bel
            po di how to da leggere
            gratuitamente.che alla fine ti risolvono il problema.
          • advange scrive:
            Re: IL PROBLEMA DI LINUX

            non leggo licenze che posso leggere solo dopo
            aver acquistato il prodottoAllora, esattamente, di cosa stai parlando? Perché causa a MS proprio non la puoi fare.
          • MONO scrive:
            Re: IL PROBLEMA DI LINUX
            non so' di cosa sto' parlando sono i discorsi che mi hanno fatto quando ho proposto i server debian a lavoro
          • advange scrive:
            Re: IL PROBLEMA DI LINUX

            non so' di cosa sto' parlando sono i discorsi che
            mi hanno fatto quando ho proposto i server debian
            a lavoroAh, intendevi sui server: sì, in effetti il discorso inizia a filare. Al posto dei debian potresti puntare su Ubuntu Server o RedHat. Ma sempre di Linux parliamo, ergo: perché parli di "problema di Linux"? Soprattutto in relazione ad una notizia in cui si parla di un'azienda italiana che si prende la responsabilità di promuovere una distro Linux?
          • ABC scrive:
            Re: IL PROBLEMA DI LINUX
            Ubuntu XXXXX Slackware superfigo!
          • Pippo Lacoca scrive:
            Re: IL PROBLEMA DI LINUX
            caspita allora complimenti per l'acume e la suprema capacita' di elaborare le informazioniLo sai quel detto riguardante il tacere e dare adito a dubbi o parlare e dare sicurezze?
          • nome e cognome scrive:
            Re: IL PROBLEMA DI LINUX
            - Scritto da: MONO
            non so' di cosa sto' parlando sono i discorsi che
            mi hanno fatto quando ho proposto i server debian
            a
            lavoroPerchè i tuoi datori di lavoro sanno come va il mondo. Quello che c'è scritto nella EULA è carta straccia quando si parla di rapporti commerciali...
    • hash scrive:
      Re: IL PROBLEMA DI LINUX
      Rivalere sulla M$ in caso di problemi?Guarda che sulla EULA c'è scritto che una volta installato il SO, sono 'azzi tua!!
  • a n o n i m o scrive:
    Orribile!
    non se ne può più di queste distribuzioni linux che scimmiottano (e pure male) windows o gli apple, è davvero ora di finirla con queste baggianate grafiche, tipiche del "voglio ma non posso" (vedi mac-like).dov'è finita tutta l'innovazione di linux? deve per forza ridursi a copiare interfaccie altrui le quali molto spesso sono già mediocri di partenza (vedi win-like), figuriamoci il clone! è ora di basta! che si concentrino sulle vere alternative, oppure che si estinguano. nessuno ne noterà l'assenza (dato che sono solo cloni).
    • krane scrive:
      Re: Orribile!
      - Scritto da: a n o n i m o
      non se ne può più di queste distribuzioni linux
      che scimmiottano (e pure male) windows o gli
      apple, è davvero ora di finirla con queste
      baggianate grafiche, tipiche del "voglio ma
      non posso" (vedi mac-like).
      dov'è finita tutta l'innovazione di linux?
      deve per forza ridursi a copiare
      interfaccie altrui le quali molto spesso sono già
      mediocri di partenza (vedi win-like), figuriamoci
      il clone!
      è ora di basta!
      che si concentrino sulle vere alternative, oppure
      che si estinguano. nessuno ne noterà l'assenza
      (dato che sono solo cloni).Dall'articolo si intuisce che l'innovazione sta nella comoddita' del lancio da USB e relative personalizzazioni, chi tra quelli che hai citato lo fa ?
      • a n o n i m o scrive:
        Re: Orribile!

        Dall'articolo si intuisce che l'innovazione sta
        nella comoddita' del lancio da USB e relative
        personalizzazioni, chi tra quelli che hai citato
        lo fa
        ?linux, di qualsiasi gusto.altre innovazioni di questa ennesima distro, oltre ai temi pacchiani? (newbie)
        • Fulgor scrive:
          Re: Orribile!
          - Scritto da: a n o n i m o
          altre innovazioni di questa ennesima distro,
          oltre ai temi pacchiani?
          (newbie)Il peso pachidermico: 3 GB di iso e necessita 8 GB di spazio libero su disco. E' la distro più obesa che abbia mai visto.
  • sengi scrive:
    Compatibilità altri software
    PREMESSA: 1.- sono un neofita TOTALE del mondo linux (ancora non ho provato nessuna distro)2.- non ho preferenze per il tipo di sistema operativo3.- non sono partitario di nessuna software-house4.- non mi psiacerebbe che ci fosse più possibilità di sceltaDOMANDA:Se istallo una distro linux (hymera o altra, per me, non fa differenza)quante probabilità ci sono di poter utilizzare programmi specifici per la mia professione - ingegnere civile??Parlo di AUTOCAD (no di improbabili cad freeware) parlo di programmi di calcolo strutturale con con tanto di codice sorgente CERTIFICATO dal produttore per il deposito al genio civile a norma di legge ecc ecc.Il team Hymera ha fatto qualche passo in questa direzione? Dall'articolo non sono riuscito a capirlo!L'ipotesi di utilizzare emulatori o virtual-machine è percorribile? Ma, soprattutto, a vostro parere E' AFFIDABILE?
    • lellykelly scrive:
      Re: Compatibilità altri software
      ma perchè vuoi usare autocad su linux per poi lamentarti?usa windows.pensa, c'è gente che ci lavora e non becca virus, ci lucra sopra e vive felice.
      • Emoticon e video scrive:
        Re: Compatibilità altri software
        vuole installarlo perchè sente dire da certa gente che è un sistema stabile, facilissimo da usare, ecc.speriamo che lo installi così ci sarà un nuovo utente desktop a stabilire che il pinguino non fa per lui
    • Emoticon e video scrive:
      Re: Compatibilità altri software
      almeno da quello che ero andato a vedere riguardo a wine, quando dicevano che la vecchia versione di autocad funziona, rischi di trovarti con un sacco di problemi a seconda di che operazione fai.Comunque spero che lo installi Linux così, dopo una settimana della tua vita buttata alle ortiche, sarai l'ennesimo utente linux desktop che decide di non installare mai più Linux
      • advange scrive:
        Re: Compatibilità altri software
        Che vita grama: per ottenere delle soddisfazioni devi sperare nel fatto che un utente sia scontento di usare SW libero. Certo che l'esistenza da troll prezzolato è davvero grama. Comunque non preoccuparti: siamo tutti vicini a te!
    • krane scrive:
      Re: Compatibilità altri software
      - Scritto da: sengi
      PREMESSA:
      1.- sono un neofita TOTALE del mondo linux
      (ancora non ho provato nessuna
      distro)
      2.- non ho preferenze per il tipo di sistema
      operativo
      3.- non sono partitario di nessuna software-house
      4.- non mi psiacerebbe che ci fosse più
      possibilità di scelta
      DOMANDA:
      Se istallo una distro linux (hymera o altra, per
      me, non fa differenza)quante probabilità ci sono
      di poter utilizzare programmi specifici per la
      mia professione - ingegnere civile??So che ce ne sono di molto professionali.
      Parlo di AUTOCAD (no di improbabili cad freeware)
      parlo di programmi di calcolo strutturale con con
      tanto di codice sorgente CERTIFICATO dal
      produttore per il deposito al genio civile a
      norma di legge ecc ecc.Ecco, parlaci un po' di questi programmi cosi' vediamo se esistono versioni specifiche per linux o per unix, per caso usate ANSYS ?
      Il team Hymera ha fatto qualche passo in questa
      direzione? Dall'articolo non sono riuscito a
      capirlo!
      L'ipotesi di utilizzare emulatori o
      virtual-machine è percorribile? Ma, soprattutto,
      a vostro parere E' AFFIDABILE?
    • the_m scrive:
      Re: Compatibilità altri software
      - Scritto da: sengi
      PREMESSA:
      1.- sono un neofita TOTALE del mondo linux
      (ancora non ho provato nessuna distro)Se sei curioso di vedere com'è puoi scaricare una distribuzione LIVE che parta da cd-rom senza richiedere alcuna installazione.
      2.- non ho preferenze per il tipo di sistema
      operativo
      3.- non sono partitario di nessuna software-house
      4.- non mi psiacerebbe che ci fosse più
      possibilità di scelta

      DOMANDA:

      Se istallo una distro linux (hymera o altra, per
      me, non fa differenza)quante probabilità ci sono
      di poter utilizzare programmi specifici per la
      mia professione - ingegnere civile??Piuttosto basse immagino. Devi intanto verificare per ogni software se il produttore ne fa una versione per linux, e nel caso chiedere se offre le stesse funzioni di quella windows.
      Parlo di AUTOCAD (no di improbabili cad freeware)
      parlo di programmi di calcolo strutturale con con
      tanto di codice sorgente CERTIFICATO dal
      produttore per il deposito al genio civile a
      norma di legge ecc ecc.Per AUTOCAD non c'è niente da fare, la autodesk avrà avuto un ritorno sull'investimento di 100000 volte, è il suo prodotto di punta, costa una vagonata di soldi, ha avuto decenni praticamente senza concorrenza, ma non è stata in grado di farne una versione per linux o mac o altro o.s. che non fosse window$ (tranne dos 20 anni fa).Un'azienda così poco lungimirante, per quanto mi riguarda, può anche fallire.Tornando alla tua domanda, sei solo uno dei tanti che NON PUO' CAMBIARE, alla faccia dei soliti che dicono che window$ è una scelta e che ognuno è libero di usare quello che vuole.Piuttosto che usare tutti i tuoi software in una macchina virtuale (che funzionerebbero bene, ci mancherebbe, ma è scomoda e più lenta), fidati: tieni windows.
      • lellykelly scrive:
        Re: Compatibilità altri software
        bravo, se uno lavora e non perde tempo in boiate, il rischio di prendere virus è basso, se poi è pure uno sveglio gli andrà bene per molto tempo.
        • panda rossa scrive:
          Re: Compatibilità altri software
          - Scritto da: lellykelly
          bravo, se uno lavora e non perde tempo in boiate,
          il rischio di prendere virus è basso, se poi è
          pure uno sveglio gli andrà bene per molto
          tempo.Hai mai provato a prendere un pc con winsozz preinstallato, nuovo nuovo, mai aperto, mai configurato, e attaccarlo alla rete?Solo attaccarlo, senza fare niente?Fa tutto lui. E quello che non fa lui lo fanno conficker e sasser.Il perdere tempo in boiate, come dici tu, per me e' il doversi installare firewall e antivirus, e configurarli e tenerli aggiornati.
          • lellykelly scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            avg prima di collegare internet.non ci sono scuse.
          • panda rossa scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            - Scritto da: lellykelly
            avg prima di collegare internet.

            non ci sono scuse.Non ci sono scuse, ma non c'e' neanche avg nel s.o. preinstallato.
          • lellykelly scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            non compri la macchina senza saperla usare
          • panda rossa scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            - Scritto da: lellykelly
            non compri la macchina senza saperla usare[img]http://www.dwrcmodels.com/images/th_smiley-clapping.gif[/img]
          • lellykelly scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            adesso mi sono inchiappettato da solo però...
          • panda rossa scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            - Scritto da: lellykelly
            adesso mi sono inchiappettato da solo però...No, perche'? Abbiamo raggiunto una conclusione che accontenta tutti.
          • lellykelly scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            ma io volevo arrivare a dire che con windows ci lavori senza problemi. con precauzioni sicuramente, ma il risultato varia in base a chi lo utilizza.
          • panda rossa scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            - Scritto da: lellykelly
            ma io volevo arrivare a dire che con windows ci
            lavori senza problemi. con precauzioni
            sicuramente, ma il risultato varia in base a chi
            lo utilizza.Invece con linux si lavora senza altrettanti problemi, senza tutte queste precauzioni, e il risultato non cambia.
          • lellykelly scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            ma non puoi metterlo ovunque, le aziende hanno esigenze diverse, come programmi specifici, macchinari specifici ecc. per leggere la posta va bene qualsiasi cosa.
          • panda rossa scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            - Scritto da: lellykelly
            ma non puoi metterlo ovunque, le aziende hanno
            esigenze diverse, come programmi specifici,
            macchinari specifici ecc. per leggere la posta va
            bene qualsiasi
            cosa.Macchinari specifici sono hardware.Programmi specifici sono sempre piu' in direzione web application se non addirittura cloud application.
          • Emoticon e video scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            con linux si LAVORA? e cosa posso farci oltre ad un server?ah si posso navigarci in internet con firefox
          • advange scrive:
            Re: Compatibilità altri software

            con linux si LAVORA? e cosa posso farci oltre ad
            un server?

            ah si posso navigarci in internet con firefoxCosa che con Win proprio non puoi fare. Ma forse nel 2022 ci riusciremo.
          • lellykelly scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            ok, ma sono due cose diverse, c'è qualcuno che non lo capisce ancora, forse nel 2050
          • snoopy scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            - Scritto da: Emoticon e video
            con linux si LAVORA? e cosa posso farci oltre ad
            un
            server?

            ah si posso navigarci in internet con firefoxfate i bravi, dai... la maggior parte dei programmi scientifici o ingegneristici ha una versione per linux, o addirittura solo per linux. Molti sono stati portati e generalmente negli anni passati la versione linux era sempre indietro, ultimamente si vede che certe funzioni vengono implementate solo nella versione linuxperdonate l'orrenda lista copiata e incollata da un sito a caso * Mathematics o Computer Algebra Systems GAMS, Maple, Mathematica, MuPAD, Reduce, ... o Array-Oriented & Linear Algebra Systems GAUSS, IDL, MATCOM, Matlab, Octave, Rlab, Scilab, TELA, ... o Statistics |STAT, S-Plus, Stata, TSP, ViSta, xldlas, Xlisp-Stat, ... o Number Theory KANT/KASH, LiDIA, NTL, Pari/GP, SIMATH, ... o Misc * Numerical Analysis o Source Code Repositories GAMS, Netlib, MGNet, SLATEC, StatLib, ... o Discrete Methods & Related Tools ADMesh, Diffpack, FElt, FEMLAB, GEOMPACK, KASKADE, QMG, ProPHLEX, ... o Optimization Cplex, FSQP, LINDO, PCx, ... o Miscellaneous * Parallel Computing o Programming Languages & Systems Charm/Charm++, CODE, Erlang, HPF, uC++, ... o Communication Libraries BSPlib, LinuxThreads, MPI, Para++, PVM, TreadMarks, ... o Tools & Utilities NetSolve, PETSc, PIM, PLAPACK, ScaLAPACK, ... o Miscellaneous * Data Processing & Visualization o Software Packages ACE/gr, AVS5, DATAPLOT, Gnuplot, NCAR Graphics, P+owerGraph, PLOTMTV, PV-Wave, TecPlot, Vis5D, ... o Libraries DISLIN, HDF, NetCDF, PGPLOT, PSPLOT, View3D, ... * Graphics, Images, and Signals o Processing & Visualizations 3DVIEWNIX, daVinci, IRAF, Ptolemy, VTK, ... o CAD, Drawing & Painting Tools GIMP, MicroStation, tgif, Xfig, Xpaint, YADE, ... o Modelers BRL-CAD, GIG3DGO, Sced, VARKON, ... o Raytracers BMRT, MasterPiece, Megahedron, Radiance, Polyray, POV-ray, ... o Image Viewers, Conversions & Manipulations Ghostscript, ImageMagick, Liquid Reality, NetPBM, xanim, XV, ... o Geographic Information Systems GrADS, GRASS, Zebra, Xmap8, ... o Miscellaneous * Programming o Languages & Compilers Eiffel, Fortran, Java, Prolog, Python, Scheme, Tcl/Tk, ... o Tools & Utilities CodeCheck, CodeWizard, DDD, IDEAFIX, PCCTS, PowerRPC, PRL, VBIX, YACL, ... o GLTM/OpenGLTM Related Libraries & Toolkits GLUT, Mesa, OpenGL, TIGER, Ygl, ... o Other Graphic Libraries Dore, EGR GF, EZWGL, XSDL, ... o X11 Libraries & Toolkits AUIS, BXwidgets, EditTable/ChartObject, INTERACTER, MetaCard, Motif, Qt, XForms, ... * Office Software o Office Suites ANGOSS SmartWare, Applixware, Caldera Internet Office Suite, StarOffice, .... o Typesetting & FormatingLyX, MathSpad, SGML-TOOLS, TeXShell, ... o Word Processing & PublishingPAPyRUS, SciTeXt, Thot, XCLAMATION, WAZO, WordPerfect, ... o Spreadsheets NExS, Oleo, Wingz, Xess, XQUAD, ... o Text Editors Edith Pro, Emacs, NEdit, Scriptum, SEDIT, SlickEdit, vi, ... o Miscellaneous * Database Systems o Relational DBMS Informix, Just Logic/SQL, MySQL, Oracle, PostgreSQL, ... o Object-Oriented DBMS H-PCTE, LINCKS, KE Texpress, ... o Utilities & Other DBMS * Other Scientific Fields o Electrical & Related Software APLAC, FinSim, Chipmunk, interHDL, Magic, Ocean, Spice, Voyeur, ... o Chemistry, Biology & Related Babel, GROMOS, MOLMOL, VMD, WHAT IF, XEASY, Xplor, ... o Artificial Intelligence FOOL & FOX, HTK, nn/xnn, SNNS, WEKA, Xocr, ... o Physics & Astronomy DDSCAT, DISCUS, Emu/fdtd, LightPipes, NEMO, XFDTD, ... o Miscellaneous
          • lellykelly scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            ok ma questo lo si sapeva gia. qua si parla di desktop. e per ora non ci siamo. ho provato la mandriva e sono rimasto soddisfatto, ma continuo a preferire macosx perchè mi è più familiare. trovarsi di fronte ad una interfaccia e caXXXXX al volo non è ancora una cosa ne di linux ne di windows. bisogna partire dagli inizi, macos è sempre stato simile, windows e linux no.imho
          • Sgabbio scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            I software scentifici ed ingenieristici si usano su un desktop anche Oo
          • krane scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            - Scritto da: lellykelly
            non compri la macchina senza saperla usareNon compri una macchina sapendo che appena esci dal concessionario devi andare a farti cambiare le gomme perche' te le hanno date liscie.
          • palle scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            - Scritto da: lellykelly
            avg prima di collegare internet.

            non ci sono scuse.Io faccio di meglio.Cd di installazione di una qualunque distro linux e spazzo via micromerd prima di collegarlo ad internet.
          • Lemon scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: lellykelly

            bravo, se uno lavora e non perde tempo in
            boiate,

            il rischio di prendere virus è basso, se poi è

            pure uno sveglio gli andrà bene per molto

            tempo.

            Hai mai provato a prendere un pc con winsozz
            preinstallato, nuovo nuovo, mai aperto, mai
            configurato, e attaccarlo alla
            rete?
            Solo attaccarlo, senza fare niente?
            Fa tutto lui. E quello che non fa lui lo fanno
            conficker e
            sasser.Si, da una vita che lo faccio, nessun problema. Basta avere un router, non serve neppure il firewall nel router. Se ha un DHCP server il computer (con windows o linuxo quello che vuoi tu) dopo l'accensione è già pronto per internet. Ovviamente è opportuno fare gli aggiornamenti e antivirus (purtroppo!) se è windows.Non fare intendere cose false per tuo comodo perfavore.
          • panda rossa scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            - Scritto da: Lemon

            Solo attaccarlo, senza fare niente?

            Fa tutto lui. E quello che non fa lui lo fanno

            conficker e

            sasser.

            Si, da una vita che lo faccio, nessun problema.
            Basta avere un router, non serve neppure il
            firewall nel router. Ah, ecco! Serve sempre qualcosa non compreso nella confezione.
            Se ha un DHCP server il
            computer (con windows o linuxo quello che vuoi
            tu) dopo l'accensione è già pronto per internet.Benissimo, e per gli allegati con virus come la mettiamo? Il router li blocca?
            Ovviamente è opportuno fare gli aggiornamenti e
            antivirus (purtroppo!) se è windows.E siamo qui da almeno un paio d'ore a parlare di un bel sistema su chiavetta USB che elimina quel "purtroppo" li'.
            Non fare intendere cose false per tuo comodo
            perfavore.Cose false?Avrei detto cose false?
          • Lemon scrive:
            Re: Compatibilità altri software




            Si, da una vita che lo faccio, nessun problema.

            Basta avere un router, non serve neppure il

            firewall nel router.

            Ah, ecco! Serve sempre qualcosa non compreso
            nella
            confezione.
            Perchè, scusa, tu come ti attacchi ad internet se nel PC hai linux? per grazia ricevuta? se poi tu a casa hai un cavo ethernet con ip pubblico che ti arriva in cameretta.. vedi tu. Già inizio a sentire le dita che scivolano nei vetri...

            Se ha un DHCP server il

            computer (con windows o linuxo quello che vuoi

            tu) dopo l'accensione è già pronto per internet.

            Benissimo, e per gli allegati con virus come la
            mettiamo? Il router li
            blocca?
            Eh vai sempre più in basso!!! Aspetta, vedo che sei preso a rispondere a tutti con fervida passione, ti ricordo quello che hai scritto:"Hai mai provato a prendere un pc con winsozz preinstallato, nuovo nuovo, mai aperto, mai configurato, e attaccarlo alla rete?Solo attaccarlo, senza fare niente?"Allora modifichiamo un attimo ok? mettiamo anche " ed a configurare la posta e scaricarla ed aprire gli allegati?" ecco, così hai un pò più di ragione

            Ovviamente è opportuno fare gli aggiornamenti e

            antivirus (purtroppo!) se è windows.

            E siamo qui da almeno un paio d'ore a parlare di
            un bel sistema su chiavetta USB che elimina quel
            "purtroppo"
            li'.Gli aggiornamenti li fai su tutti i sistemi operativi, il purtroppo era riferito all'antivirus. Io rispondevo al tuo tentativo di FUD, non alla nuova distro della quale, sinceramente, non sentivo la mancanza.


            Non fare intendere cose false per tuo comodo

            perfavore.

            Cose false?
            Avrei detto cose false?Si, hai fatto intendere che basta prendere un pc con "winzozz" ed attaccarlo ad Internet per prendere un virus. Lo sai bene che hai detto una XXXXXXccia, non andrei oltre. Questo solo per evitare FUD, che poi windows abbia bisogno di antivirus e soffra di svariati bug è verisimmo, ma non è quello che hai detto tu, tu manipolando la realtà dei fatti cerchi consensi, non mi sembra corretto, poi fai quello che vuoi.
          • panda rossa scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            - Scritto da: Lemon





            Si, da una vita che lo faccio, nessun
            problema.


            Basta avere un router, non serve neppure il


            firewall nel router.



            Ah, ecco! Serve sempre qualcosa non compreso

            nella

            confezione.



            Perchè, scusa, tu come ti attacchi ad internet se
            nel PC hai linux? per grazia ricevuta? se poi tu
            a casa hai un cavo ethernet con ip pubblico che
            ti arriva in cameretta.. vedi tu.No, potrei averci una dialup, o una chiavetta h3g. In tal caso niente router e via libera a tutti i liquami della rete.
            Già inizio a sentire le dita che scivolano nei
            vetri...Windows, fresco di acquisto, AS IS, e' un sistema insicuro!Linux, nella distribuzione Hymera, visto che di questo si parla, no.Nessuna automobile, appena uscita dal concessionario, devi portarla dal meccanico per farla revisionare o per farci installare qualcosa di INDISPENSABILE alla tua sicurezza.


            Se ha un DHCP server il


            computer (con windows o linuxo quello che vuoi


            tu) dopo l'accensione è già pronto per
            internet.



            Benissimo, e per gli allegati con virus come la

            mettiamo? Il router li

            blocca?



            Eh vai sempre più in basso!!! Aspetta, vedo che
            sei preso a rispondere a tutti con fervida
            passione, ti ricordo quello che hai
            scritto:
            "Hai mai provato a prendere un pc con winsozz
            preinstallato, nuovo nuovo, mai aperto, mai
            configurato, e attaccarlo alla
            rete?
            Solo attaccarlo, senza fare niente?"E tu mi hai risposto di router come soluzione di tutti i mali.Il router e' soluzione di alcuni mali, non di tutti.E ti ho portato un altro esempio in cui router o non router, con winsozz ti becchi il trojan, con linux no.
            Allora modifichiamo un attimo ok? mettiamo anche
            " ed a configurare la posta e scaricarla ed
            aprire gli allegati?" ecco, così hai un pò più di
            ragioneE quindi stiamo dicendo entrambi che winsozz e' un sistema insicuro.



            Ovviamente è opportuno fare gli aggiornamenti
            e


            antivirus (purtroppo!) se è windows.



            E siamo qui da almeno un paio d'ore a parlare di

            un bel sistema su chiavetta USB che elimina quel

            "purtroppo"

            li'.

            Gli aggiornamenti li fai su tutti i sistemi
            operativi, il purtroppo era riferito
            all'antivirus. Io rispondevo al tuo tentativo di
            FUD, non alla nuova distro della quale,
            sinceramente, non sentivo la
            mancanza.Quindi adesso parlare di sicurezza e' diventato FUD?La polvere bisogna nasconderla con cura sotto il tappeto e se qualcuno chiede, rispondere "quale polvere?"


            Non fare intendere cose false per tuo comodo


            perfavore.



            Cose false?

            Avrei detto cose false?

            Si, hai fatto intendere che basta prendere un pc
            con "winzozz" ed attaccarlo ad Internet per
            prendere un virus. Tu stesso hai detto che se non si mette un router o un antivirus o altre protezioni, il computer e' effettivamente esposto.
            Lo sai bene che hai detto una
            XXXXXXccia, non andrei oltre.Ok, allora rettifico e sentenzio: Windows e' un sistema estremamente sicuro, lo prendi, lo accendi, lo colleghi alla rete, e vai...Sei piu' contento adesso che ho detto una XXXXXXccia?
            Questo solo per
            evitare FUD, che poi windows abbia bisogno di
            antivirus e soffra di svariati bug è verisimmo,
            ma non è quello che hai detto tu, tu manipolando
            la realtà dei fatti cerchi consensi, non mi
            sembra corretto, poi fai quello che
            vuoi.Io non cerco consensi. Non ho alcun vantaggio personale a convincere la gente ad usare linux. Non ho interessi diretti.Semplicemente ho una coscienza e finche' ci sara' ancora liberta' di esprimere il proprio pensiero in rete io lo faccio, e porto pure fatti concreti a supporto.I forum sono fatti per discutere (e noi questo stiamo facendo)
          • Lemon scrive:
            Re: Compatibilità altri software


            No, potrei averci una dialup, o una chiavetta
            h3g. In tal caso niente router e via libera a
            tutti i liquami della
            rete.
            Appunto, hai qualcosa da aggiungere anche tu! In ogni caso, da quando essite Xp SP1 (o sp2) mi sembra, da quando c'è il firewall integrato in pratica, puoi anche accendere una macchina nuova con windows ed attaccarla ad internet. Il firewall integrato fa SCHIFO, ma non ti fa prendere i virus finchè non te li becchi da "dentro", cioè navigando o in altri modi.
            Windows, fresco di acquisto, AS IS, e' un sistema
            insicuro!
            Linux, nella distribuzione Hymera, visto che di
            questo si parla,
            no.Sbagliato: windows fresco di acquisto (a parte che dovremmo usare come riferimento Vista e non XP, ma non importa) è un sistema MENO sicuro di Hymera, come rispetto a qualsiasi altro sistema linux per altro, Hymera è proprio l'ultima arrivata.

            Nessuna automobile, appena uscita dal
            concessionario, devi portarla dal meccanico per
            farla revisionare o per farci installare qualcosa
            di INDISPENSABILE alla tua
            sicurezza.Sbagliato: windows ha tutto quello che ti serve per un uso INTELLIGENTE del computer tanto è vero che a me è capitato per mesi di non avere antivirus installati e non ho preso mai un bel niente. Certo che non andavo a cercarmi i crack su altalavista o i XXXXX, inoltre ho la fortuna di non avere amici che mi mandano stupidate via mail. Certo però che se uno vuole stare più tranquillo l'antivirus lo deve avere, su questo non c'è dubbio.







            Eh vai sempre più in basso!!! Aspetta, vedo che

            sei preso a rispondere a tutti con fervida

            passione, ti ricordo quello che hai

            E tu mi hai risposto di router come soluzione di
            tutti i
            mali.
            Il router e' soluzione di alcuni mali, non di
            tutti.No, questo lo hai capito tu. Io ho detto "Basta un router..". Cioè, uno ti dice "mi sono sbucciato il ginocchio", l'altro ti risponde "basta un cerotto" e tu capisci che i cerotti sono la soluzione di tutti gli infortuni??In ogni caso estendo quello che ho detto che, ribadisco, era una risposta alla TUA affermazione: basta un router o avere il firewall integrato in xp o vista per non prendere virus in un computer con windows nuovo appena acceso e collegato ad internet SENZA FARE NIENTE (come dicevi tu!)
            E ti ho portato un altro esempio in cui router o
            non router, con winsozz ti becchi il trojan, con
            linux
            no.
            Certo, hai affermato una cosa falsa, ne hai aggiunto una vera (probabile più che vera ma non importa), e di conseguenza anche la prima che avevi detto era vera? no, diciamo che hai provato a correggere il tiro, la tua affermazione iniziale era sbaglaita e serviva a fare FUD.

            E quindi stiamo dicendo entrambi che winsozz e'
            un sistema
            insicuro.
            No, io sto dicendo che linux è più sicuro di windows, tu stai dicendo che windows è insicuro.Magari per te le cose sembrano uguali, ma non è così.



            Gli aggiornamenti li fai su tutti i sistemi

            operativi, il purtroppo era riferito

            all'antivirus. Io rispondevo al tuo tentativo di

            FUD, non alla nuova distro della quale,

            sinceramente, non sentivo la

            mancanza.

            Quindi adesso parlare di sicurezza e' diventato
            FUD?Ok, voglio parlare di sicurezza come fai tu allora: "sai che basta accendere un Access Point e sono già dentro la tua rete!?", "ma sai che molti certificati usano chiavi a 2048 bit quando si potrebbe averle anche a 4096 quindi non andare assolutamente su i siti con quei certificati perchè sicuramente sono bucati dopo 5 minuti che sono su internet"io sincermante non sono convinto che tu ne sappia molto di sicurezza se questo è il livello dei tuoi discorsi



            Si, hai fatto intendere che basta prendere un pc

            con "winzozz" ed attaccarlo ad Internet per

            prendere un virus.

            Tu stesso hai detto che se non si mette un router
            o un antivirus o altre protezioni, il computer e'
            effettivamente
            esposto.
            Si, ed aggiungo che se metto il computer in un altoforno c'è un alta probabilità di perdita di dati... Ripeto, ed è l'ultima volta, tu hai fatto una affermazione FALSA, io ti ho detto che non è vera, inoltre ho aggiunto anche altri casi dove non è vera... i router sono sempre più diffusi mentre i sistemi windows più recenti hanno tutti un miserabile firewall attivo appena li accendi. Se un IGNORANTE avesse letto la tua affermazione (che tu sesso fai finta di non ricordare) avrebbe capito una cosa diversa dalla realtà dei fatti, per me questo è quanto per "marchiarti" o come troll, o come spargitore di FUD, o come uno che ha sentito suo "cuggggino" che gli raccontava le leggende di windows.

            Ok, allora rettifico e sentenzio: Windows e' un
            sistema estremamente sicuro, lo prendi, lo
            accendi, lo colleghi alla rete, e
            vai...
            Sei piu' contento adesso che ho detto una
            XXXXXXccia?
            Ho capito, sei ipovedente, vedi solo bianco o nero magari.. oppure sei juventino??

            Io non cerco consensi. Non ho alcun vantaggio
            personale a convincere la gente ad usare linux.
            Non ho interessi
            diretti.Avvaloravi la tua tesi, in questo senso cercavi consensi.

            Semplicemente ho una coscienza e finche' ci sara'
            ancora liberta' di esprimere il proprio pensiero
            in rete io lo faccio, e porto pure fatti concreti
            a
            supporto.

            I forum sono fatti per discutere (e noi questo
            stiamo
            facendo)Per me puoi esprimere tutte le idee che vuoi, mi fa piacere leggerle. Però una cosa è un'idea, una cosa è una affermazione. Se a te piace il mare o la montagna la cosa è soggettiva e non me ne frega niente, se mi dici che il mare è meglio della montagna perchè in montagna non puoi fare due passi senza scivolare nella neve io, se permetti, ti ribatto che puoi usare le scarpe giuste o andarci d'estate e che comunque hai detto una sciocchezza.
      • panda rossa scrive:
        Re: Compatibilità altri software
        - Scritto da: the_m
        Tornando alla tua domanda, sei solo uno dei tanti
        che NON PUO' CAMBIAREUno dei pochi, direi, anzi pochissimi.Tutti ingegneri civili, progettisti e architetti qua dentro?Io in piu' di 25 anni di informatica Autocad non l'ho mai installato una volta su macchine mie. Ho avuto modo di averci a che fare solo una dozzina di anni fa quando mi mandarono ad installare un plotter e una penna ottica in uno studio di architettura.
        • lellykelly scrive:
          Re: Compatibilità altri software
          esperienze diverse? esigenze diverse? linux non è la soluzione, esistono varie soluzioni, non una.
          • panda rossa scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            - Scritto da: lellykelly
            esperienze diverse? esigenze diverse? linux non è
            la soluzione, esistono varie soluzioni, non
            una.Infatti esistono varie distribuzioni di linux, non una.
          • lellykelly scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            e sono quelle che mandano avanti il mondo?
        • the_m scrive:
          Re: Compatibilità altri software
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: the_m

          Tornando alla tua domanda, sei solo uno dei

          tanti che NON PUO' CAMBIARE

          Uno dei pochi, direi, anzi pochissimi.

          Tutti ingegneri civili, progettisti e architetti
          qua dentro?Ma insomma... sai quanti dispositivi hardware e software professionali non supportano linux (o lo fanno malissimo, e questo forse è anche peggio)?L'utente casalingo ha il problema dei videogiochi, quello generico aziendale ha il problema che gli mandano allegati office in e-mail, l'ingegnere o studio tecnico autocad & c., quello di design photoshop &c, chi sviluppa deve fare prodotti per windows (si salva giusto se sviluppa in java/python o pochi altri), tutti hanno il problema di non poter sfruttare a pieno il loro hardware.Pensa che anche FIREFOX che dovrebbe supportare linux al TOP fino a poco tempo fa (ora non so) era più ottimizzato e andava più veloce su windows che su linux, addirittura su linux si verificava che firefox-wine superava firefox-linux-native. Che tristezza...
          Io in piu' di 25 anni di informatica Autocad non
          l'ho mai installato una volta su macchine mie. Siamo in due ;)
    • panda rossa scrive:
      Re: Compatibilità altri software
      - Scritto da: sengi
      PREMESSA:
      1.- sono un neofita TOTALE del mondo linux
      (ancora non ho provato nessuna
      distro)
      2.- non ho preferenze per il tipo di sistema
      operativo
      3.- non sono partitario di nessuna software-house
      4.- non mi psiacerebbe che ci fosse più
      possibilità di
      scelta

      DOMANDA:

      Se istallo una distro linux (hymera o altra, per
      me, non fa differenza)quante probabilità ci sono
      di poter utilizzare programmi specifici per la
      mia professione - ingegnere
      civile??Tu stai girando la frittata nel senso sbagliato.Tu parli di un utilizzo professionale di AUTOCAD, il quale ha dei prerequisiti.Non puoi chiedere "su questo gira autocad?"Ma devi andare da chi vende autocad a chiedere una soluzione completa, certificata, rispettosa di tutte le iso (non le immagini cd) visto che la tua e' una esigenza professionale. Punto.
      Il team Hymera ha fatto qualche passo in questa
      direzione? Dall'articolo non sono riuscito a
      capirlo!Non e' il team di Hymera a doversi muovere verso autocad, ma autocad a muoversi verso Hymera.In altre parole i treni vanno su ferrovia, non in autostrada.Mica deve essere l'autostrada a dotarsi di binari, ma i treni a montare le gomme.Quindi devi chiedere a quelli di Autodesk quando si decideranno a proporre una versione di Autocad per linux.
      L'ipotesi di utilizzare emulatori o
      virtual-machine è percorribile? Per un utilizzo professionale etc etc, no.
      Ma, soprattutto, a vostro parere E' AFFIDABILE?Affidabile e' una cosa, percorribile e' un'altra.Il limite comunque e' Autocad, e la sua nicchia di mercato in cui e' monopolista (e finche' sara' monopolista le cose non cambieranno).
      • DioFa scrive:
        Re: Compatibilità altri software
        - Scritto da: panda rossa
        Quindi devi chiedere a quelli di Autodesk quando
        si decideranno a proporre una versione di Autocad
        per linux.Probabilmente mai. Finchè non andate un pò più su dell'1% non avete speranze...
        • panda rossa scrive:
          Re: Compatibilità altri software
          - Scritto da: DioFa
          - Scritto da: panda rossa

          Quindi devi chiedere a quelli di Autodesk quando

          si decideranno a proporre una versione di
          Autocad

          per linux.

          Probabilmente mai. Finchè non andate un pò più su
          dell'1% non avete
          speranze...Io non produco autocad ne' distribuisco linux, quindi quell'1% non mi fa ne' caldo ne' freddo.A te piace la sicurezza del tuo gregge di pecore, bela!Il giorno che il padrone sara' stufo di tosarti, cenera' con pecora arrosto.
          • DioFa scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            - Scritto da: panda rossa
            Io non produco autocad ne' distribuisco linux,
            quindi quell'1% non mi fa ne' caldo ne'
            freddo.Già a te basta che funzioni Firefox e sei a posto.
            A te piace la sicurezza del tuo gregge di pecore,
            bela!Beeeeeeeeeeee!
            Il giorno che il padrone sara' stufo di tosarti,
            cenera' con pecora arrosto.Occhio al surriscaldamento globale... i pinguini possono estinguersi.
        • kimj scrive:
          Re: Compatibilità altri software
          - Scritto da: DioFa
          - Scritto da: panda rossa

          Quindi devi chiedere a quelli di Autodesk quando

          si decideranno a proporre una versione di
          Autocad

          per linux.

          Probabilmente mai. Finchè non andate un pò più su
          dell'1% non avete
          speranze...se per questo non lo fanno neanche per mac, che è al 10%.sai quanti architetti comprerebbero la versione per mac? costa sviluppare per altri so? certo, ma visto il costo delle licenze di autocad direi che il ritorno c'è.la verità e che autocad è molto facile da usare, e si è diffuso perchè e anche molto facile da crakkare, e ms finanzia autodesk per non portare il loro programma su altre piattaforme, per farla rimanere una killer application di windows.tutti i programmi proprietari usano questa strategia: crea un formato file complesso e chiuso, in modo che solo il tuo programma potrà leggerlo. fai il tutto a prova di utonto e distribuisci i serial number... l'utente home-studente universitario se lo installa aggratis (ne ho conusciuti molti), poi al lavoro avrà bisogno dell'unico programma che sa usare, e dovranno spendere oltre 5000 euro per essere in regola, poi questa azienda scambia i suoi progrtti con un'altra azienda-studio, ovviamente nel formato chiuso dwg, e questi per aprirlo dovranno a loro volta acquistare autocad.è così che funziona con il software proprietario, e non provate a negarlo.mai chiesti perchè ms non blovva le copie di win-office craccate sino al pagamento?pensate che non ne abbia le competenze tecniche?comunque per linux esiste procad, gratuito, ne parlano bene, ed anche medusa4 (gratuito solo ad uso personale)
    • MONO scrive:
      Re: Compatibilità altri software
      CAD PER LINUX e' il primo link che ho trovato probabilmente ce ne sono altriautocad non e' l'unico sito che espone programmi di cad esistente ce ne sono altri anche closed e a pagamento anche per linux! linux nasce per lavorare non per giocare(come winzozz o mac)! ci sono molti + programmi utili al lavoro per linux che per win sempre se parli di software professionale!http://mcz.altervista.org/Pagine/Appendice7h.html!
      • lellykelly scrive:
        Re: Compatibilità altri software
        se te inizi con linux e i suoi programmi è un discorso, ma se dipendi dagli altri sei abbastanza fregato.openoffice di suo va bene, ma se si deve interagire con ms office allora stiamo freschi e dato che la maggiorparte ha quello ms, gli altri o si adeguano o si attaccano.è ovvio che il preinstallato di qua, la pirateria di la ecc. ma la minor diffusione di linux non può essere solo colpa di ms.
        • DarkSchneider scrive:
          Re: Compatibilità altri software
          - Scritto da: lellykelly
          openoffice di suo va bene, ma se si deve
          interagire con ms office allora stiamo freschi e
          dato che la maggiorparte ha quello ms, gli altri
          o si adeguano o si
          attaccano.Verissimo! Purtroppo Excel 2003 (presente in azienda) non supporta più di 256 colonne (A differenza di Excel 2007). L'unica maniera di leggere l'allegato (in ODT e xls non completo) è stata installare OpenOffice portable.
          • lellykelly scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            indubbio, ma un documento di word con dentro tabelle e altre cose fantastiche, openoffice lo apre male, pure office per mac lo apre male.
          • MONO scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            pure ms office a volte lo apre male dipende dalla versione sarà che msoffice fa XXXXXX? sarà che ormai anche ms office e' stato superato molti stanno addirittura passando a office sul web per non avere beghe
          • DarkSchneider scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            - Scritto da: lellykelly
            indubbio, ma un documento di word con dentro
            tabelle e altre cose fantastiche, openoffice lo
            apre male, pure office per mac lo apre
            male.Non voglio sapere che combina Pages allora! ;)Mi piaceva darti ragione invertendo il punto di vista perchè ritengo che il vero problema non sia Open/Closed ma l'uso di formati proprietari e non standard. Se tutti usassero un formato condiviso (fosse anche il CSV) non ci sarebbero problemi ad utilizzare il SW che si preferisce, in barba alle lotte tra SO e filosofie opposte.
          • lellykelly scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            ma infatti il problema sta nei formati proprietari e nella loro diffusione, adattarsi non si riesce bene e le alternative non decollano.
          • advange scrive:
            Re: Compatibilità altri software

            indubbio, ma un documento di word con dentro
            tabelle e altre cose fantastiche, openoffice lo
            apre male, pure office per mac lo apre male.Ergo, il problema è Office; ma è un problema in fase di soluzione...
          • lellykelly scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            fin che rimane utilizzabile senza pagare non credo
          • advange scrive:
            Re: Compatibilità altri software

            fin che rimane utilizzabile senza pagare non credoNon credi sia un problema? E invece lo è, e come. Un po' come IE: anche lui era ed è utilizzabile senza pagare, ma era ed in parte è ancora il problema. Solo che sono entrambi in via di risoluzione.Per IE la strada e già segnata e i numeri parlano chiaro. Per Office siamo ancora un po' indietro, ma tutto sommato credo che non ci vorrà poi molto.
          • lellykelly scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            basterebbe smettere l'accoppiata pc+windows e mettere sugli scaffali delle distribuzioni di linux valide e col librone.
          • advange scrive:
            Re: Compatibilità altri software

            basterebbe smettere l'accoppiata pc+windows e
            mettere sugli scaffali delle distribuzioni di
            linux valide e col librone.Mi accontenterei anche di cominciare da OpenOffice. Come vedi con IE siamo ad un ottimo punto: in Europa avremo la ballot screen e molti OEM installeranno Chrome come browser predefinito.Il librone serve solo ad una certa categoria di utenti:- quelli che non sanno di informatica, ma usano il PC da anni;- quelli che non sanno di informatica, non hanno mai usato il PC e non hanno l'amico che sa qualcosa di Linux.La prima categoria è la più ostica: sono persone che si ritengono esperti di informatica, ma che in realtà sono solo dei bravi utilizzatori di un certo SW (di solito: Win + Office + IE + Outlook); di lì non escono e qualsiasi cosa cambi (anche solo la ribbon su Office) li sconvolge.La seconda categoria avrebbe problemi anche con Win, ma di solito non ha bisogno del librone perché c'è l'amico della prima categoria che gli giunge in soccorso.
          • ABC scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            Io credo di appartenere alla prima categoria, ho (quasi, se non per esigenze universitarie) sempre usato windows + office + outlook, e mi sono sempre trovato bene: l'unica motivazione valida che potrebbe invogliare a non utilizzare più windows sono i virus, ma come detto e stradetto (e puntualmente ignorato) con un buon antivirus free si risolve il problema. Al mio amico che ha provato una distro live e mi chiede aiuto perché si è accorto che la sua scheda wireless/scanner/stampante/webcam/etc... non è supportata gli rispondo: "torna a windows, così funziona tutto!".Evvai, un altro utente riportato sulla retta via!(win)(win)(win)
          • advange scrive:
            Re: Compatibilità altri software
            Dato che appartieni alla prima categoria la tua opinione conferma quanto più volte è stato detto su questo forum: Win è il più complicato tra i SO che viene tenuto su da persone che di informatica capiscono poco o nulla (non è una colpa: non è che per forza uno deve sapere tutto di tutto).E' una barriera forte contro la concorrenza: ma è allo stesso tempo potrebbe rivelarsi una barriera di argilla; superato il punto di rottura cadrà a pezzi.
            Al mio amico che ha provato una distro live e mi
            chiede aiuto perché si è accorto che la sua
            scheda wireless/scanner/stampante/webcam/etc...
            non è supportata gli rispondo: "torna a windows,
            così funziona tutto!".Per onestà intellettuale avresti dovuto dirgli: io appartengo alla categoria 1 quindi non chiedere a me che non ne capisco. Ci sono siti come LQH http://www.linuxqualityhelp.it/supporto/ dove troverai persone competenti e disponibili pronte ad aiutarti. Io farei la stessa cosa, ma dato che sono un esperto di soli prodotti MS non ho tempo da investire; tu che sei novizio faresti invece un buon investimento; nel caso la cosa ti scocci puoi sempre rimanere su Win.
            Evvai, un altro utente riportato sulla retta via!
            (win)(win)(win)Questa gioia e questa affermazione non le capisco: come fai a dire che sei sulla retta via se non sai di cosa parli?
    • Steve Robinson Hakkabee scrive:
      Re: Compatibilità altri software
      Stai su win, l'unico dubbio che devi risolvere é:1) ho una macchina vecchia XP e me la tengo (problema risolto)2) devo acquistare un pc: a) Lo prendo adesso con vista e me lo tengo (al limite faccio l'upg a win 7 quasi gratis in futuro http://www.microsoft.com/italy/windows/buy/offers/upgrade.aspx) b) oppure lo prendo con vista e faccio il downgrade a XP c) aspetto e prendo win 7Io ti consiglierei la 2.c
    • dont feed the troll/dovella scrive:
      Re: Compatibilità altri software
      Scusa sei tu l'INGEGNERE CIVILE, sei tu che devi conoscere gli strumenti per il tuo lavoro.
    • MarcoA scrive:
      Re: Compatibilità altri software
      - Scritto da: sengi
      1.- sono un neofita TOTALE del mondo linux
      (ancora non ho provato nessuna distro)A questo si rimedia, le distribuzioni "live" sono nate apposta! :)
      Se istallo una distro linux (hymera o altra, per
      me, non fa differenza)quante probabilità ci sono
      di poter utilizzare programmi specifici per la
      mia professione - ingegnere
      civile??
      Parlo di AUTOCAD (no di improbabili cad freeware)
      parlo di programmi di calcolo strutturale con con
      tanto di codice sorgente CERTIFICATO dal
      produttore per il deposito al genio civile a
      norma di legge ecc ecc.Da poche a nessuna.Autodesk è troppo legata a Microsoft per produrre software che giri su SO diversi da Windows.Alternative:http://www.caelinux.comhttp://www.varicad.comIl CAD (insieme al video-editing) è a mio avviso il campo in cui GNU/Linux è più indietro.
  • Nome e cognome scrive:
    IMHO
    A me non piace, a parte che solo Hymera Open è open&gratis.Cmq questa novità di mettere una distro su una penna USB, mi pare che si potesse fare da un sacco di tempo. Quindi non è una novità.L'impegno si vede, e dopo aver letto quella discussione su tuxjournal che qualcuno ha linkato più sopra, sembra che abbiano fatto anche un sacco di pubblicità.Boh, IMHO sarà un fallimento, un tentativo di copiare Ubuntu dal punto di vista tecnico (stesse applicazioni; e il team di Hymera sembra non aver scritto NIENTE per arricchire la loro distro e il mondo FOSS, tranne un installer che pare non funzionare nemmeno bene perché inverte le partizioni :|) e di copiare Red Hat dal punto di vista commerciale (Hymera Open = Fedora; Hymera 'commerciale' = RHLE).
    • rufus1 scrive:
      Re: IMHO
      - Scritto da: Nome e cognome
      A me non piace, a parte che solo Hymera Open è
      open&gratis.
      Cmq questa novità di mettere una distro su una
      penna USB, mi pare che si potesse fare da un
      sacco di tempo. Quindi non è una
      novità.
      L'impegno si vede, e dopo aver letto quella
      discussione su tuxjournal che qualcuno ha linkato
      più sopra, sembra che abbiano fatto anche un
      sacco di
      pubblicità.
      Boh, IMHO sarà un fallimento, un tentativo di
      copiare Ubuntu dal punto di vista tecnico (stesse
      applicazioni; e il team di Hymera sembra non aver
      scritto NIENTE per arricchire la loro distro e il
      mondo FOSS, tranne un installer che pare non
      funzionare nemmeno bene perché inverte le
      partizioni :|) e di copiare Red Hat dal punto di
      vista commerciale (Hymera Open = Fedora; Hymera
      'commerciale' =
      RHLE).trullalero trullalla.....
      • Nome e cognome scrive:
        Re: IMHO


        trullalero trullalla.....si puo' sapere che caxxo stai dicendo?Cioè, ogni commento che non sia favore a questa distribuzione linux è una trollata?Ah, adesso sì che si capisce bene dove stanno i troll :D :p
        • rufus1 scrive:
          Re: IMHO
          - Scritto da: Nome e cognome



          trullalero trullalla.....

          si puo' sapere che caxxo stai dicendo?
          Cioè, ogni commento che non sia favore a questa
          distribuzione linux è una
          trollata?

          Ah, adesso sì che si capisce bene dove stanno i
          troll :D
          :pfatti il dentifricio quando esci da casa.....e sciacquati bene la bbbocca,e scrivi pure quello che ti pare!!!!!!!!!!!
        • rufus1 scrive:
          Re: IMHO
          - Scritto da: Nome e cognome



          trullalero trullalla.....

          si puo' sapere che caxxo stai dicendo?
          Cioè, ogni commento che non sia favore a questa
          distribuzione linux è una
          trollata?

          Ah, adesso sì che si capisce bene dove stanno i
          troll :D
          :pci conosciamo? pulisciti bene i denti la mattina.....e sciacquatila bbbocca prima di uscire da casa.scrivi pure tutttttto quello che ti pare
      • MONO scrive:
        Re: IMHO
        fedora non e' supportata da red hat ma e' un'altro progetto come d'altronde centos- Scritto da: rufus1
        - Scritto da: Nome e cognome

        A me non piace, a parte che solo Hymera Open è

        open&gratis.

        Cmq questa novità di mettere una distro su una

        penna USB, mi pare che si potesse fare da un

        sacco di tempo. Quindi non è una

        novità.

        L'impegno si vede, e dopo aver letto quella

        discussione su tuxjournal che qualcuno ha
        linkato

        più sopra, sembra che abbiano fatto anche un

        sacco di

        pubblicità.

        Boh, IMHO sarà un fallimento, un tentativo di

        copiare Ubuntu dal punto di vista tecnico
        (stesse

        applicazioni; e il team di Hymera sembra non
        aver

        scritto NIENTE per arricchire la loro distro e
        il

        mondo FOSS, tranne un installer che pare non

        funzionare nemmeno bene perché inverte le

        partizioni :|) e di copiare Red Hat dal punto
        di

        vista commerciale (Hymera Open = Fedora; Hymera

        'commerciale' =

        RHLE).

        trullalero trullalla.....
        • advange scrive:
          Re: IMHO
          No, Fedora è sponsorizzata da RedHat che usa tale OS per testare nuove funzionalità per i suoi OS.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: IMHO
            - Scritto da: advange
            No, Fedora è sponsorizzata da RedHat che usa tale
            OS per testare nuove funzionalità per i suoi
            OS.Esatto.Ma "MONO" ha ragione su CentOS, che invece è un altro progetto: è il concorrente gratuito di RedHat (cioè è RedHat senza marchio, quindi ovviamente non è sponsorizzato da RedHat... p)).
  • johnny gi scrive:
    Gran bello spot pubblicitario
    complimenti per lo spot pubblicitario al quale ci avete fatto assistere, davvero , complimenti !
  • framed scrive:
    Hymera Evolution
    Sembra un progetto interessante, specialmente per l'Evolution che gira su chiavetta USB.Dalla loro pagina di download linkata nell'articolo non vi è, però, la possibilità di scaricare tale versione, nè c'è altro sul loro sito.Qualcuno sa dove è possibile scaricarlo?
    • lroby scrive:
      Re: Hymera Evolution
      - Scritto da: framed
      Sembra un progetto interessante, specialmente per
      l'Evolution che gira su chiavetta
      USB.

      Dalla loro pagina di download linkata
      nell'articolo non vi è, però, la possibilità di
      scaricare tale versione, nè c'è altro sul loro
      sito.

      Qualcuno sa dove è possibile scaricarlo?ho provato anche io a cercarne il download ma sembra che sia una delle 3 versioni a pagamento, l'unica free è la versione open (immagine dvd iso da 3gb)
      • framed scrive:
        Re: Hymera Evolution
        Grazie della risposta.Se il prezzo sarà in linea con la filosofia Linux, lo prendo.Altrimenti continuerò ad usare Ubuntu USB. ;)
  • utont scrive:
    fastidio
    Provo davvero fastidio a leggere tutti 'sti espertoni che disprezzano gli "utonti", solo perchè non hanno il tempo, la voglia, l'interesse di diventare esperti di "informatica". Come se al mondo non esistesse altro.Come se in una giornata di sole 24 ore non ci fosse un lavoro d fare (con competenze totalmente diverse dall'informatica), i figli, un hobby... per chi se lo può permettere.Scendete dal pero, espertoni, che magari si scopre che non sapete cambiare un rubinetto o la ruota della macchina. Oppure si scopre che a venticinque anni avete la pancia da poca attività fisica.
    • marco scrive:
      Re: fastidio
      Lasciali nel loro brodo.Sono più le distribuzioni che gli utenti che le usano.
    • fox82i scrive:
      Re: fastidio
      ci può stare uno sfogo come il tuo, ma ci può stare anche un'altra affermazione: l'aiuto va dato solo se è costruttivo o meglio solo se la domanda è strutturata in modo consono ed utile per tutti. Molte volte le domande di noi $utonti (si siamo tutti $utonti alla fine) sono del tipo: "come faccio a cambiare il testo di una e-mail??" oppure "HELP AIUTO NON SONO IN GRADO DI TROVARE IL VOLUME" oppre "QUALCUNO MI DICE COME SI FA A CAMBIARE LO SFONDO DEL DESKTOP??" e via dicendo..Ti pare che siano domande consone queste? Agli occhi di tutti, queste sono persone che pensano che chi risponde ai suoi problemi sappia già la dinamica del problema conoscendo i passaggi che ha fatto l'ignaro $utonto.Ovvio che la risposta è la solita: leggiti il manuale.E' chiaro che un sistema operativo come Gnu/Linux preclude che la persona abbia almeno un minimo decente di conoscenza su come funziona questo sistema ==
      in pratica si deve studiare (già quella brutta cosa che molte persone non vogliono fare)!Ovviamente , come dici tu, ci sono delle persone che pur mettendo domande costruttive su un problema , da loro riscontrato, si ritrovano ad avere una risposta laconica e "stupida". In questo caso è l'esperto di turno che si comporta da $utonto; in questo caso credo che l'esperto non ha buon occhio oppure è un falso esperto.
      • DioFa scrive:
        Re: fastidio
        - Scritto da: fox82i
        Molte volte le domande di noi $utonti (si siamo
        tutti $utonti alla fine) sono del tipo: "come
        faccio a cambiare il testo di una e-mail??"
        oppure "HELP AIUTO NON SONO IN GRADO DI TROVARE
        IL VOLUME" oppre "QUALCUNO MI DICE COME SI FA A
        CAMBIARE LO SFONDO DEL DESKTOP??" e via
        dicendo..
        Ti pare che siano domande consone queste? SI! Per un esperto possono essere stupidaggini per un novizio no! Su un forum di alpinismo ho visto gente alle prime armi che vuole fare delle escursioni e chiede se le scarpe da ginnastica vanno bene (e tu magari porresti le stesse domande). Per un esperto la domanda fa ridere, però gli si risponde che bisogna avere scarponi senza dargli dell'utonto!
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: fastidio
        contenuto non disponibile
    • lellykelly scrive:
      Re: fastidio
      fin che sono universitari mantenuti atti ad aumentare il proprio ego di fronte ad un terminale cosa pretendi?
    • panda rossa scrive:
      Re: fastidio
      - Scritto da: utont
      Provo davvero fastidio a leggere tutti 'sti
      espertoni che disprezzano gli "utonti", solo
      perchè non hanno il tempo, la voglia, l'interesse
      di diventare esperti di "informatica".Questa e' una rivista di informatica.Scommetto che se tu andassi a leggere sul forum del sito del grande fratello troveresti commenti di gente che parla male di quelli che non passano le loro giornate a guardare il grande fratello.Mentre se tu andassi in qualche forum di astrologia troveresti messaggi che parlano male di chi non crede agli oroscopi.Nessuno ti obbliga a leggere il forum, mi pare.
      Come se al mondo non esistesse altro.Siamo nel XXI secolo.C'e' ancora qualcosa che funziona senza l'informatica in giro?
      Come se in una giornata di sole 24 ore non ci
      fosse un lavoro d fare (con competenze totalmente
      diverse dall'informatica), i figli, un hobby...
      per chi se lo può permettere.Io faccio il programmatore e sto tutto il santo giorno davanti ad un computer connesso in rete: e' il mio lavoro.
      Scendete dal pero, espertoni, che magari si
      scopre che non sapete cambiare un rubinetto o la
      ruota della macchina. E se anche fosse? I rubinetti sono OT in questo forum, a meno che non vi sia un dispositivo elettronico per il risparmio dell'acqua, nel qual caso se ne puo' parlare.
      Oppure si scopre che a
      venticinque anni avete la pancia da poca attività
      fisica.E se anche fosse? Anche l'attivita' fisica e' OT, a meno che non si parli di qualche apparecchiatura elettronica da palestra o cose del genere.Questo non e' un forum dove si parla di tutto: questo e' un forum di una rivista di INFORMATICA.La ricetta della torta la trovi su un altro forum (dove mi daranno dell'utonto culinario a me che non so distinguere una rapa da una cipolla, ma almeno io non uso pentole e fornelli.)
      • DioFa scrive:
        Re: fastidio
        - Scritto da: panda rossa
        Questa e' una rivista di informatica.
        Scommetto che se tu andassi a leggere sul forum
        del sito del grande fratello troveresti commenti
        di gente che parla male di quelli che non passano
        le loro giornate a guardare il grande
        fratello.
        Mentre se tu andassi in qualche forum di
        astrologia troveresti messaggi che parlano male
        di chi non crede agli
        oroscopi.
        Nessuno ti obbliga a leggere il forum, mi pare.
        Lui sta solo dicendo che c'è gente invasata, di cui tu sei un esempio eclatante.Comunque io frequento anche altri forum (ambiti diversi dall'informatica) dove i principianti/meno esperti vengono aiutati e non presi in giro.
        Siamo nel XXI secolo.
        C'e' ancora qualcosa che funziona senza
        l'informatica in
        giro?
        Il trapano, la motoXXXX, la bicicletta, il martello, ecc
        Io faccio il programmatore e sto tutto il santo
        giorno davanti ad un computer connesso in rete:
        e' il mio lavoro.
        Non tutti sono come te. Se non ci fosse il panettiere non mageresti il pane.
        E se anche fosse? I rubinetti sono OT in questo
        forum, a meno che non vi sia un dispositivo
        elettronico per il risparmio dell'acqua, nel qual
        caso se ne puo'
        parlare.
        Sei parecchio ottuso. Il concetto è sempre lo stesso: NON esiste solo l'informatica.
        E se anche fosse? Anche l'attivita' fisica e' OT,
        a meno che non si parli di qualche
        apparecchiatura elettronica da palestra o cose
        del
        genere.

        Questo non e' un forum dove si parla di tutto:
        questo e' un forum di una rivista di
        INFORMATICA.
        La ricetta della torta la trovi su un altro forum
        (dove mi daranno dell'utonto culinario a me che
        non so distinguere una rapa da una cipolla, ma
        almeno io non uso pentole e
        fornelli.)E torniamo all'inizio... perchè insultare gli utenti che sono meno esperti di te (che già ci capisci poco). Ti piacerebbe andare in un forum ad esempio di Karate e essere preso in giro perchè sei cintura bianca??
        • panda rossa scrive:
          Re: fastidio
          - Scritto da: DioFa

          E torniamo all'inizio... perchè insultare gli
          utenti che sono meno esperti di te (che già ci
          capisci poco). Ti piacerebbe andare in un forum
          ad esempio di Karate e essere preso in giro
          perchè sei cintura
          bianca??E torniamoci all'inizio, allora.Se io andassi in un forum di Karate a dire che sono cintura bianca e non me ne frega niente di migliorare e a dire che loro sono tutti invasati a spaccare mattoni con i gomiti, magari mi fanno fare la fine del mattone.Quindi, o non ci vado proprio, o se ci vado vado a chiedere come si migliora in quella attivita'.Se tu vuoi imparare ad usare meglio il computer io sono ben felice di aiutarti, ma se tu insisti col dire che invece di migliorare il tuo computer preverisci restare con il tuo XP pro craccato a far girare il tuo Office craccato, il tuo photoshop craccato e il tuo autocad craccato, non lamentarti se poi fai la fine del mattone di cui sopra.
          • bollito scrive:
            Re: fastidio
            Ieri sera ho installato il Service Pack 2 sul mio pc di casa che ha Microsoft Windows Vista, e non ho avuto alcun problema. Mi sa che invece il troll qui sei tu.
          • panda rossa scrive:
            Re: fastidio
            - Scritto da: bollito
            Ieri sera ho installato il Service Pack 2 sul mio
            pc di casa che ha Microsoft Windows Vista, e non
            ho avuto alcun problema.Gia' il fatto che tu debba sottolineare che non hai avuto alcun problema ad installare il service pack, la dice lunga...
            Mi sa che invece il troll qui sei tu.Guarda, io, a differenza di molti, uso un nick registrato.Tu puoi fare a meno di cliccarlo per leggere quello che dico, e hai risolto tutti i tuoi problemi.
          • DioFa scrive:
            Re: fastidio
            - Scritto da: panda rossa
            Gia' il fatto che tu debba sottolineare che non
            hai avuto alcun problema ad installare il service
            pack, la dice
            lunga...C'è anche chi sottolinea che con Linux tutto va meglio, più veloce, più stabile, ecc
            Guarda, io, a differenza di molti, uso un nick
            registrato.Questo non ti rende migliore.
            Tu puoi fare a meno di cliccarlo per leggere
            quello che dico, e hai risolto tutti i tuoi
            problemi.Se uno è depresso, leggere i tuoi post da idiota può aiutarlo facendogli fare 2 risate...
          • DioFa scrive:
            Re: fastidio
            - Scritto da: panda rossa
            Chi ha cominciato a diffondere la cultura che e'
            normale che un computer si
            pianta?E' normale se non lo sai usare.
            Io non ho mai avuto l'esigenza di sottolineare
            che unix fosse un sistema stabile prima che
            windows si diffondesse in questo
            modo.chissà perchè si è diffuso Win e non Unix...
            Se uno smettesse di usare winsozz, non sarebbe
            depresso per colpa di tutti i virus e i
            malfunzionamenti con cui ha a che fare
            quotidianamente.Mai capitato. Forse tu non lo sai usare.
          • panda rossa scrive:
            Re: fastidio
            - Scritto da: DioFa
            - Scritto da: panda rossa

            Chi ha cominciato a diffondere la cultura che e'

            normale che un computer si

            pianta?
            E' normale se non lo sai usare.E' normale se e' windows, a prescindere che uno lo sappia usare o meno.Non c'e' un equivalente del BSOD sui sistemi *nix.

            Io non ho mai avuto l'esigenza di sottolineare

            che unix fosse un sistema stabile prima che

            windows si diffondesse in questo

            modo.
            chissà perchè si è diffuso Win e non Unix...Non hai che da rileggerti milionate di post sul forum di P.I. (o anche di altri) per trovare la risposta a qeusta domanda, e ti anticipo che non e' 42.

            Se uno smettesse di usare winsozz, non sarebbe

            depresso per colpa di tutti i virus e i

            malfunzionamenti con cui ha a che fare

            quotidianamente.
            Mai capitato. Forse tu non lo sai usare.Mai capitato neanche a me. Ma io e te non facciamo testo.
          • DarkSchneider scrive:
            Re: fastidio
            - Scritto da: panda rossa
            E' normale se e' windows, a prescindere che uno
            lo sappia usare o
            meno.
            Non c'e' un equivalente del BSOD sui sistemi *nix.
            * Ehm ehm * "KERNEL PANIC!"


            Io non ho mai avuto l'esigenza di sottolineare


            che unix fosse un sistema stabile prima che


            windows si diffondesse in questo


            modo.

            chissà perchè si è diffuso Win e non Unix...

            Non hai che da rileggerti milionate di post sul
            forum di P.I. (o anche di altri) per trovare la
            risposta a qeusta domanda, e ti anticipo che non
            e'
            42.
            I fattori sono molteplici, quelli a cui alludi tu sono solo una parte.Fondamentalmente il problema è l'informatica di massa per la quale PC==Windows, e la colpa di questo non è solo di Microsoft monopoli e simili. Il passaparola tra utonti ha fatto gran parte del gioco. La stessa Microsoft è rimasta fregata da questo: Come ha variato l'interfaccia di windows con Vista e di Office con la versione 2007 si è stampata contro il rifiuto totale degli utonti, che a gran voce richiedevano le vecchie versioni. (Per vista ci sono una serie di problematiche acXXXXXrie e non meno rilevanti tra cui prestazioni, compatibilità, supporto driver, guarda caso gli stessi che vengono imputati a Linux)


            Se uno smettesse di usare winsozz, non sarebbe


            depresso per colpa di tutti i virus e i


            malfunzionamenti con cui ha a che fare


            quotidianamente.

            Mai capitato. Forse tu non lo sai usare.

            Mai capitato neanche a me. Ma io e te non
            facciamo
            testo.Appunto, noi non facciamo testo, magari l'utente senza i virus si sente più solo e si deprime lo stesso ;). O semplicemente non poter installare i giochi trovati nelle merendine e tutti i sw cavolata presi dalle riviste/web/amicosmanettonediturno.
          • bollito scrive:
            Re: fastidio
            Va bene che il nick non e' registrato. Ma usarlo cosi' alla XXXXX lo potevi fare solamente tu.
          • assasass scrive:
            Re: fastidio
            Gia il fatto che tu speri che si diffonda un os, al 90% pari a Windows dimostra l'ignoranza che regna in te. Praticamente è uscito Vista con due anni di ritardo. Ovviamente prende solo le cose inutili da vista, magari avesse il 2% del software che ci gira sopra.
          • bollito scrive:
            Re: fastidio
            Era molto chiaro che non ero io a commentare quella marea di cavolate.Non mi metterei mai ad installare un se4rvica pack su windows visto che non lo uso.
          • lellykelly scrive:
            Re: fastidio
            lui non si lamenta, fa quello che deve fare con i programmi che gli piacciono e non con cloni incompleti.
          • DioFa scrive:
            Re: fastidio
            - Scritto da: panda rossa
            E torniamoci all'inizio, allora.
            Se io andassi in un forum di Karate a dire che
            sono cintura bianca e non me ne frega niente di
            migliorare e a dire che loro sono tutti invasati
            a spaccare mattoni con i gomiti, magari mi fanno
            fare la fine del
            mattone.Se pensi che Karate == spaccare mattoni sei messo male...
            Quindi, o non ci vado proprio, o se ci vado vado
            a chiedere come si migliora in quella
            attivita'.E qui riaffiora la tua indole da integralista.
            Se tu vuoi imparare ad usare meglio il computer
            io sono ben felice di aiutarti, ma se tu insisti
            col dire che invece di migliorare il tuo computer
            preverisci restare con il tuo XP pro craccato a
            far girare il tuo Office craccato, il tuo
            photoshop craccato e il tuo autocad craccato, non
            lamentarti se poi fai la fine del mattone di cui
            sopra.Per me Linux lo perggiora. Come la mettiamo?
          • panda rossa scrive:
            Re: fastidio
            - Scritto da: DioFa
            - Scritto da: panda rossa

            E torniamoci all'inizio, allora.

            Se io andassi in un forum di Karate a dire che

            sono cintura bianca e non me ne frega niente di

            migliorare e a dire che loro sono tutti invasati

            a spaccare mattoni con i gomiti, magari mi fanno

            fare la fine del

            mattone.
            Se pensi che Karate == spaccare mattoni sei messo
            male...Non essendo questo un forum di karate, posso anche permettermi di pensare a quello, tanto del karate a me non frega niente, ma non ho neppure la presunzione di frequentare le palestre di karate.(a differenza di quelli che usano il computer vantandosi di non saper distinguere un mouse da un fermacarte).

            Quindi, o non ci vado proprio, o se ci vado vado

            a chiedere come si migliora in quella

            attivita'.
            E qui riaffiora la tua indole da integralista.Chiedere le cose e' da integralisti?Andiamo bene.

            Se tu vuoi imparare ad usare meglio il computer

            io sono ben felice di aiutarti, ma se tu insisti

            col dire che invece di migliorare il tuo
            computer

            preverisci restare con il tuo XP pro craccato a

            far girare il tuo Office craccato, il tuo

            photoshop craccato e il tuo autocad craccato,
            non

            lamentarti se poi fai la fine del mattone di cui

            sopra.
            Per me Linux lo perggiora. Come la mettiamo?Anche per me Karate==spaccare mattoni col gomito, ma, come ripeto, io non vado in giro a spaccare mattoni.
          • DioFa scrive:
            Re: fastidio
            - Scritto da: panda rossa


            Quindi, o non ci vado proprio, o se ci vado
            vado


            a chiedere come si migliora in quella


            attivita'.

            E qui riaffiora la tua indole da integralista.

            Chiedere le cose e' da integralisti?
            Andiamo bene.E' esattamente quello che ti sto dicendo: chiedere va bene, nessuno nasce imparato. Fatti il reboot al cervello, con Windows funziona bene...
          • panda rossa scrive:
            Re: fastidio
            - Scritto da: DioFa
            - Scritto da: panda rossa



            Quindi, o non ci vado proprio, o se ci vado

            vado



            a chiedere come si migliora in quella



            attivita'.


            E qui riaffiora la tua indole da integralista.



            Chiedere le cose e' da integralisti?

            Andiamo bene.

            E' esattamente quello che ti sto dicendo:
            chiedere va bene, nessuno nasce imparato. Fatti
            il reboot al cervello, con Windows funziona
            bene......a me pare che dia assuefazione, come la nicotina, a vedere te.Dovrebbero scriverci sulle scatole "nuoce gravemente alla salute"!
          • DioFa scrive:
            Re: fastidio
            - Scritto da: panda rossa
            ...a me pare che dia assuefazione, come la
            nicotina, a vedere
            te.
            Dovrebbero scriverci sulle scatole "nuoce
            gravemente alla
            salute"!Anche i risultati con Linux (nel tuo caso) non sono molto incoraggianti.
          • panda rossa scrive:
            Re: fastidio
            - Scritto da: DioFa
            - Scritto da: panda rossa

            ...a me pare che dia assuefazione, come la

            nicotina, a vedere

            te.

            Dovrebbero scriverci sulle scatole "nuoce

            gravemente alla

            salute"!

            Anche i risultati con Linux (nel tuo caso) non
            sono molto
            incoraggianti.Pero' io smetto quando voglio. Anzi adesso devo proprio smettere che c'e' una riunione.
          • assasass scrive:
            Re: fastidio
            Riunione degli anarchici?
          • AtariLover scrive:
            Re: fastidio
            Non mi hanno mandato nemmeno l'invito :'(
          • DioFa scrive:
            Re: fastidio
            - Scritto da: panda rossa
            Pero' io smetto quando voglio. Anzi adesso devo
            proprio smettere che c'e' una
            riunione.Mi raccomando, dì a tutti di passare a Bubunto.
          • bollito scrive:
            Re: Re: fastidio
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Aaah... mi fai morire con ste battute!!!
    • DioFa scrive:
      Re: fastidio
      - Scritto da: utont
      Provo davvero fastidio a leggere tutti 'sti
      espertoni che disprezzano gli "utonti", solo
      perchè non hanno il tempo, la voglia, l'interesse
      di diventare esperti di "informatica".

      Come se al mondo non esistesse altro.
      Come se in una giornata di sole 24 ore non ci
      fosse un lavoro d fare (con competenze totalmente
      diverse dall'informatica), i figli, un hobby...
      per chi se lo può
      permettere.
      Scendete dal pero, espertoni, che magari si
      scopre che non sapete cambiare un rubinetto o la
      ruota della macchina. Oppure si scopre che a
      venticinque anni avete la pancia da poca attività
      fisica.QUOTO!!Soprattutto quando dici che qui ci sono degli espertoni che probabilmente in ambiti diversi dall'informatica sono peggio degli utonti da loro denigrati...
    • Eretico scrive:
      Re: fastidio
      - Scritto da: utont
      Provo davvero fastidio a leggere tutti 'sti
      espertoni che disprezzano gli "utonti", solo
      perchè non hanno il tempo, la voglia, l'interesse
      di diventare esperti di "informatica".Mah ti dirò. Spesso non si tratta di diventare degli esperti in informatica. Spesso si tratta semplicemente di accendere il cervellino e collegarlo alle manine. A volte basta leggere con attenzione ciò che appare a quella cosa che hai davati alla faccia. Il monitor. Hai presente si ?!
      Come se al mondo non esistesse altro.No, no esiste altro eccome...
      Come se in una giornata di sole 24 ore non ci
      fosse un lavoro d fare (con competenze totalmente
      diverse dall'informatica), i figli, un hobby...
      per chi se lo può permettere.Figli ? Si. Hobby ? Anche.
      Scendete dal pero, espertoni, che magari si
      scopre che non sapete cambiare un rubinetto o la
      ruota della macchina. Tu ne sei capace ? Specialmodo il rubinetto. Vorrei proprio vedere.Per quanto riguarda mobili, ruote ecc non ho particolari problemi.
      Oppure si scopre che a venticinque anni avete la pancia da poca attività
      fisica.Mi dispiace deluderti, ma faccio attività fisica (ciclismo) e sono a dieta perciò panzetta nisba anche se qualche volta sgarro. ;)Comunque per tua informazione questo è un forum informatico perciò il termine "utonto" lo incontrerai spesso. D'altronde ogni lavoro ha il suo gergo. Si utilizza o utilizzava anche "scimmia" per indicare un utente se non ricordo male e se la cosa non ti garba puoi sempre andare in una altro forum che tratta altri argomenti. :)
    • Emoticon e video scrive:
      Re: fastidio
      se vuoi far dispetto a queste persone basta che rifiuti di installare Linux
      • lellykelly scrive:
        Re: fastidio
        non farai mai dispetto a loro... se lo installi sei uno di loro e sono contenti, se non lo installi ti disprezzano e sono contenti.l'unica è prendere un mac.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 settembre 2009 12.27-----------------------------------------------------------
    • Shu scrive:
      Re: fastidio
      - Scritto da: utont
      Provo davvero fastidio a leggere tutti 'sti
      espertoni che disprezzano gli "utonti", solo
      perchè non hanno il tempo, la voglia, l'interesse
      di diventare esperti di "informatica".Provo davvero fastidio a sentire tutti 'sti espertoni chedisprezzano i guidatori senza patente, solo perché non hanno il tempo, la voglia l'interesse di frequentare una scuolaguida e diventare "guidatori".Ma perché per una cosa banale (5 comandi base, più una decinadi acXXXXXri come le frecce e l'autoradio) bisogna farsi20 ore di teoria e 8 ore di pratica, e superare anche un esame,mentre per usare un PC in cui il solo S.O. ha migliaia dicomandi basta entrare in un negozio e iniziare a spargerevirus e spam in tutto il mondo?Quando il PC era "personal" e ognuno era responsabile solo persé andava bene, ma ora che tutti sono in rete, la pericolositàè quasi pari a quella di chi guida senza patente, quindi varivisto il sistema di uso del PC: bisogna superare un esame perusarlo in rete, altrimenti niente Internet.Argomenti base: netiquette, sicurezza informatica, ricerca diinformazioni.Bye.
  • Micio scrive:
    L'ennesima...
    Linux è bello xkè è vario, e questa distro per quello che è stato scritto in questo articolo, ha di buono in + (o diversamente) delle altre, la veste grafica un pò più curata, cosa che qualunque utente con + di 1 mese di esperienza si fa da solo prendendo l'occorrente da gnome-look.org.La scelta di fare una versione desktop a pagamento offrendo assistenza (poi tocca vedè pure ke assistenza.....) è, a mio avviso, orripilante, la solita italianata insomma :)Per il resto è una distro come tutte le altre...Bè... Lunga vita al Pinguino!!!
  • Zio scrive:
    Si ma come si ottiene Evolution?
    Ho girato per il sito ma non si capisce come ottenere Evolution.Sono entrato nel forum ma le uniche 3 risposte a chi chiede chiaramente come e dove acquistare Evolution sono evasive e non danno una risposta.Insomma: come si può provare Evolution?Richiedo risposta precisa.Grazie.
    • Albert Hoffman scrive:
      Re: Si ma come si ottiene Evolution?
      Non si puo provare devi aspettare che te la vendono oppure fatti una ricerchina sui soliti *mu*e, *orre*t, *apids*are, *ega*pload, .*..
      • Zio scrive:
        Re: Si ma come si ottiene Evolution?
        Non hai capito: io voglio sapere dove si compra, perchè se vai sul loro forum nemmeno i gestori rispondono a questa domanda. ;-)
  • sylvaticus scrive:
    Pazzi.. o così sembra..
    Se il business model è quello di "vendere" una versione più sostanziosa della propria distribuzione lasciandone una versione base gratuita, son pazzi.. è un BM che è morto e sepolto da tempo.Viceversa (ma non c'è nell'articolo) se il BM è quello di offrire servizi di assistenza a pubblico e grande impresa puntando su una solida base internazionale e sulla conoscenza della specifica situazione italiana ma al contempo scegliendo una soluzione che consenta una necessaria indipendenza potrebbe anche per una buona volta funzionare.. Secondo me imho finchè non ci si butta nella personalizzazione di Linux qualche grande software house italiana che già conosce bene il mercato italiano (leggi, esigenze, base installata..) ed ha i giusti contatti queste iniziative non vanno molto in là.. più che le competenze tecniche a discriminare il sucXXXXX di iniziative come questa sono le competenze commericali...
  • hymerox scrive:
    Hymera? Umh ...
    Non per fare il cattivo, ma leggete che putiferio si è scatenato su TuxJournal quando è stata pubblicata la review di questa nuova distro: http://www.tuxjournal.net/?p=9068
  • panda rossa scrive:
    Non ci sono piu' scuse adesso!
    Se adesso, dopo questa distribuzione che perfino la redazione allineata a M$ giudica perfettamente funzionale, non ci sono proprio piu' scuse per sbarazzarsi del colapasta a colori e installare sul proprio hardware un sistema operativo.E chi non lo fa vuol dire che gradisce la sua condizione di schiavo in catene, legato alla cuccia a scodinzolare comunque ogni volta che il padrone gli si presenta, e sperando che gli stia portando la pappa invece che un sacco di legnate o peggio, per abbandonarlo in autostrada (destino a cui sono esposti tutto coloro che si avvalgono del software closed, quando questo chiude).
    • bollito scrive:
      Re: Non ci sono piu' scuse adesso!

      E chi non lo fa vuol dire che gradisce la sua
      condizione di schiavo in catene, legato alla
      cuccia a scodinzolare comunque ogni volta che il
      padrone gli si presenta, e sperando che gli stia
      portando la pappa invece che un sacco di legnate
      o peggio, per abbandonarlo in autostrada (destino
      a cui sono esposti tutto coloro che si avvalgono
      del software closed, quando questo
      chiude).Io la penso come te ma qui mi pare che ti sei messo in modalita' troll pure tu. Sembra scritto da Dovella.
      • panda rossa scrive:
        Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
        - Scritto da: bollito

        E chi non lo fa vuol dire che gradisce la sua

        condizione di schiavo in catene, legato alla

        cuccia a scodinzolare comunque ogni volta che il

        padrone gli si presenta, e sperando che gli stia

        portando la pappa invece che un sacco di legnate

        o peggio, per abbandonarlo in autostrada
        (destino

        a cui sono esposti tutto coloro che si avvalgono

        del software closed, quando questo

        chiude).

        Io la penso come te ma qui mi pare che ti sei
        messo in modalita' troll pure tu. Sembra scritto
        da
        Dovella.Bisogna mettersi al loro livello perche' capiscano il messaggio.Per questo ho usato la metafora del cane in catene.
      • nome e cognome scrive:
        Re: Non ci sono piu' scuse adesso!

        Io la penso come te ma qui mi pare che ti sei
        messo in modalita' troll pure tu. Sembra scritto
        da
        Dovella.Ma guarda che parlava di ubuntu...
    • RunAway scrive:
      Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
      - Scritto da: panda rossaIo tornerei con i piedi per terra.Forse, e dico forse, a molti semplicemente non frega un beneamato caxxo del sistema operativo che hanno.Magari nemmen sanno cosa sia un sistema operativo.Alla gente comune interessa fare le cose che desidera col proprio computer, non stare li a scegliere la propria distro configurarsela eppoi sperare che tutto funzioni.E per quanto riguarda le bella filastrocca dell'open eccetera...bhe quella importa ancora di meno.
      • panda rossa scrive:
        Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
        - Scritto da: RunAway
        - Scritto da: panda rossa
        Io tornerei con i piedi per terra.
        Forse, e dico forse, a molti semplicemente non
        frega un beneamato caxxo del sistema operativo
        che hanno.E allora possiamo decidere se provare a rendere questa gente un po' piu' consapevole oppure lasciarli al proprio destino di ignoranti informatici.
        Magari nemmen sanno cosa sia un sistema operativo.Togliamo pure il "magari" perche' se lo sapessero non saremmo qui a discutere.
        Alla gente comune interessa fare le cose che
        desidera col proprio computer, E soprattutto interessa che il proprio computer funzioni, e permetta loro di fare le cose che desidera in modo sicuro. (Qualcuno ha detto virus?)
        non stare li a
        scegliere la propria distro configurarsela eppoi
        sperare che tutto
        funzioni.Hai letto l'articolo? Si infila la chiavetta e via.Non mi pare che l'articolo si sia dilungato in cose come "portare il computer in cantina per ricompilare il kernel".Quindi o l'articolo e' incompleto, oppure con questa distribuzione non c'e' da configurare niente e tutto funziona.
        E per quanto riguarda le bella filastrocca
        dell'open eccetera...bhe quella importa ancora di
        meno.Mica tanto. Le persone non stupide capiscono quando gli si spiegano le cose. Magari sono titubanti, dubbiose, ma intanto ci pensano, si informano e prima o poi agiscono.L'ignoranza va combattuta. E' grazie all'ignoranza che qualcuno si approfitta di altri.
        • lellykelly scrive:
          Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
          quando una distro avrà la stessa semplicità del mac, sarà la fine dell'1%e non ditemi imbutu perchè pure li il terminale va chiamato...
        • RunAway scrive:
          Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
          Guarda, a scanso di equivoci voglio dire subito che a me il monopolio microsoft non piace assolutamente anzi...Il punto fondamentale è che non vedo assolutamente in linux una solida alternativa per combattere suddetto monopolio. E come ho ripetuto più volte, non reputo il problema di natura tecnoca (ossia persone incompetenti che non fanno un buon prodotto) ma a causa della mentalitàVoglio dire qui si sta commentando sull'ennesima distro...l'ennesima.Invece di affrontare in modo pratico e pragmatico il problema "monopolòio micrososft" qui stanno ancora a masturbarsi facendo distro su distro e reinventando mille volte la ruota.E quando qualcuno critica, partono le solite storie ideologico filosofiche sull'open sulla libertà di scelta eccetera...si bhe peccato che micrososft sta ancora dov è e si fa più danni da sola di quanti non ne abbia fatto linux da quando esiste.E' tutto qui, manca una chiara seria volontà di essere alternativi a winows, ma in modo pratico non ideologico, non serve parlar tanto della filosofia di linux quando poi ancora si fanno errori grossolani sull'usabilità delle interfacce e non ci sono regole ben precise per fare le cose.Non si può sperare di andare avanti a guadagnare quote di mercato quando ancora i modi possibili per fare una cosa semplice e banale come installare l'applicazione sono 4 o 5 e spesso diversi per ogni distro (ognuna ha il suo programmino i suoi repository e magari anceh un sistema di pacchettizzazione diverso).Con queste basi, anzi non basi, e questa ffrenesia della frammentazione non si va da nessuna parte.
      • pabloski scrive:
        Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
        - Scritto da: RunAway
        Forse, e dico forse, a molti semplicemente non
        frega un beneamato caxxo del sistema operativo
        che
        hanno.vero
        Magari nemmen sanno cosa sia un sistema operativo.al 99%
        Alla gente comune interessa fare le cose che
        desidera col proprio computer, non stare li ama era appunto questo che diceva pandasolo che windows lo trovi preinstallato e allora da utonto lo usi senza nemmeno sapere cos'ècome vedi è sempre il solito discorso....windows non è migliore tecnicamente ma il suo vantaggio è puramente commerciale
        scegliere la propria distro configurarsela eppoi
        sperare che tutto
        funzioni.e infatti hymera vuol'essere una distro che funziona, senza rogne e senza dover configurare alcunchè
        E per quanto riguarda le bella filastrocca
        dell'open eccetera...bhe quella importa ancora di
        meno.infatti vincono le minacce e le estorsioni, ambito in cui ms è maestratuttavia non dovremmo noi essere persone civilizzate e quindi rifiutare di asservirci alle mafie?o crediamo che i mafiosi siano solo quelli con la pistola in mano?personalmente se posso usare altro e danneggiare il monopolio di ms, lo faccio
        • lellykelly scrive:
          Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
          conosco negozi che vendono pc e notebook senza os, ma lo devi chiedere.fino ad ora non ho visto nessuno consigliare linux.perchè? (e non è una domanda retorica)
          • panda rossa scrive:
            Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
            - Scritto da: lellykelly
            conosco negozi che vendono pc e notebook senza
            os, ma lo devi
            chiedere.
            fino ad ora non ho visto nessuno consigliare
            linux.
            perchè? (e non è una domanda retorica)Perche' chi di computer ci capisce, non sta dietro ad un bancone a venderli(e non e' una risposta retorica).
          • lellykelly scrive:
            Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
            i negozianti che fanno assistenza ci sono, pure quelli che vendono redhat enterprise, ma ripeto, linux non lo propongono sul desktop.
          • doppo scrive:
            Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
            - Scritto da: lellykelly
            i negozianti che fanno assistenza ci sono, pure
            quelli che vendono redhat enterprise, ma ripeto,
            linux non lo propongono sul
            desktop.Chissà come mai?
          • nome e cognome scrive:
            Re: Non ci sono piu' scuse adesso!

            Perche' chi di computer ci capisce, non sta
            dietro ad un bancone a
            venderli
            (e non e' una risposta retorica).Vero, sta nello scantinato di qualche azienda a formattare hard disk per 900 euro al mese...
      • Funz scrive:
        Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
        - Scritto da: RunAway
        - Scritto da: panda rossa
        Io tornerei con i piedi per terra.
        Forse, e dico forse, a molti semplicemente non
        frega un beneamato caxxo del sistema operativo
        che
        hanno.Magari, se fossero minimamente informati, potrebbero essere interessati a provare qualcosa di diverso
        Magari nemmen sanno cosa sia un sistema operativo.
        Alla gente comune interessa fare le cose che
        desidera col proprio computer, non stare li a
        scegliere la propria distro configurarsela eppoi
        sperare che tutto
        funzioni.Un po' di tempo speso ad informarsi e fare prove si ripaga in seguito.E non venirmi a dire che imparare a usare Windows e è facile e immediato. Se parti da zero imho è meglio imparare Linux, e mantenere una mente aperta.
        • lellykelly scrive:
          Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
          windows ha il pro che se compri un pezzo di plastica con una porta usb, ti danno pure un cd allegato. con linux qualcuno deve fare un sw apposta e che non ha tutte le funzioni di quello originale. vale anche per il mac.io devo usare un virtualizzatore per poter fare backup del telefono e sentire i sacd in 5.1
          • Funz scrive:
            Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
            - Scritto da: lellykelly
            windows ha il pro che se compri un pezzo di
            plastica con una porta usb, ti danno pure un cdte li raccomando i cd di installazione, hanno fatto perdere miliardi e miliardi di ore lavorative :D
            allegato. con linux qualcuno deve fare un sw
            apposta e che non ha tutte le funzioni di quello
            originale. vale anche per il
            mac.Intanto la maggioranza delle periferiche funziona sotto Linux senza bisogno che l'utente installi alcunché.
            io devo usare un virtualizzatore per poter fare
            backup del telefono e sentire i sacd in
            5.1Intanto se il tuo telefono non supporta Linux è una sua mancanza, non di Linux.Idem per SACD, che tra l'altro è spazzatura iper-blindata, leggibile solo da player appositi. Non capisco perchè ti vai a incasinare la vita con 'sta mer*a...
          • lellykelly scrive:
            Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
            vlc, versione vecchia non ricordo quale li legge
      • lellykelly scrive:
        Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
        esatto, oltretutto per i primi mesi di utilizzo di un computer è fondamentale per il neofita poter aprire i milioni di file che arrivano dagli amici più fidati. gli amici gli consigleranno windows ad ogni costo, pena la mancata apertura dei suddetti importantissimi files.solo dopo anni qualcuno fa notare al nostro internauta che per aprire i ppt con silvio e le ford vecchie non serve spendere.ma i giochi che i miei amici legalmente posseggono e che voglion passarmi assieme alle patch come li uso se non ho windows?come esiste il gratis esiste che si paghi, le consolle sono li apposta.imho
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
          - Scritto da: lellykelly
          ma i giochi che i miei amici legalmente
          posseggono Ah ma allora è un racconto di fantascienza!Potevi dirlo subito.
          • lellykelly scrive:
            Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
            dovevo mettere la faccina o le virgolette...
          • nome e cognome scrive:
            Re: Non ci sono piu' scuse adesso!

            Ah ma allora è un racconto di fantascienza!
            Potevi dirlo subito.Beh ma non era chiaro? Il thread iniziava con una roba del tipo "levate windows e usate linux" ...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
            - Scritto da: nome e cognome

            Ah ma allora è un racconto di fantascienza!

            Potevi dirlo subito.

            Beh ma non era chiaro? Il thread iniziava con una
            roba del tipo "levate windows e usate linux"
            ...Gia linux è davvero fantascienza rispetto a windows, che è obsoleto e lento.
      • Osvy scrive:
        Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
        - Scritto da: RunAway
        Io tornerei con i piedi per terra.....
        dell'open eccetera...bhe quella importa ancora di
        meno.Perfetto. Quoto tutto.Anche perché non tutti hanno il tempo per cambiare le proprie abitudini: ricordo bene il tempo che ho dedicato a suo tempo al DOS, avevo passione e avevo tempo, ho perfino programmato un pochino in Basic. Oggi invece non ho tempo per passare a Linux dopo che so fare le cose nell'altro modo.
    • lellykelly scrive:
      Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
      uau posso usare i files di publisher?
    • DioFa scrive:
      Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
      - Scritto da: panda rossa
      Se adesso, dopo questa distribuzione che perfino
      la redazione allineata a M$ giudica perfettamente
      funzionale, non ci sono proprio piu' scuse per
      sbarazzarsi del colapasta a colori e installare
      sul proprio hardware un sistema
      operativo.

      E chi non lo fa vuol dire che gradisce la sua
      condizione di schiavo in catene, legato alla
      cuccia a scodinzolare comunque ogni volta che il
      padrone gli si presenta, e sperando che gli stia
      portando la pappa invece che un sacco di legnate
      o peggio, per abbandonarlo in autostrada (destino
      a cui sono esposti tutto coloro che si avvalgono
      del software closed, quando questo
      chiude).Più sesso e meno droga... questa ricetta fa al caso tuo.
    • Osvy scrive:
      Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
      - Scritto da: panda rossa
      Se adesso, dopo questa distribuzione che perfino
      la redazione allineata a M$ giudica perfettamente
      funzionale, non ci sono proprio piu' scuse per
      sbarazzarsi del colapasta a colori e installare
      sul proprio hardware un sistema
      operativo.Non me ne faccio niente di un S.O. Mi servono gli applicativi,e riconoscere molteplici periferiche. Ne abbiamo già discusso in questi giorni per cui la pianto lì. ciao
    • Steve Robinson Hakkabee scrive:
      Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
      - Scritto da: panda rossa
      Se adesso, dopo questa distribuzione che perfino
      la redazione allineata a M$ giudica perfettamente
      funzionale, non ci sono proprio piu' scuse per
      sbarazzarsi del colapasta a colori e installare
      sul proprio hardware un sistema
      operativo.

      E chi non lo fa vuol dire che gradisce la sua
      condizione di schiavo in catene, legato alla
      cuccia a scodinzolare comunque ogni volta che il
      padrone gli si presenta, e sperando che gli stia
      portando la pappa invece che un sacco di legnate
      o peggio, per abbandonarlo in autostrada (destino
      a cui sono esposti tutto coloro che si avvalgono
      del software closed, quando questo
      chiude).La tua é malattia mentale, vai a farti vedere da uno bravo, é un pc (strumento) mica un regime di governo
    • Steve Robinson Hakkabee scrive:
      Re: Non ci sono piu' scuse adesso!
      La tua é una malattia ai limiti della patologia: é un pc (strumento) mica un regime di governo
  • attonito scrive:
    la mia previsione
    finira' nel dimenticatoio, come molte altre start-up. Bello comunque lo sforzo e l'impegno profusi nella realizzazione.
  • Enrico scrive:
    ottimo lavoro
    Fa piacere vedere anche gli italiani di solito poco impegnati in questo frangente sfornare qualcosa di buono, Complimenti!Mi permetto solo di dissentire con l'autore su un'inezia: "Manca, ad esempio, VLC: un must su ogni piattaforma per i video", personalmente (e ribadisco personalmente) trovo mplayer (soprattutto usando uno dei vari front-end come gnome-mediaplayer e smplayer) nettamente migliori di VLC come lettore multimediale. Anche perché integrano features e caratteristiche più nuove (vedi supporto a XVmc e VDPAU) e non hanno alcuni bug di cui vlc soffre cronicamente per esempio aprendo video flash.
    • Funz scrive:
      Re: ottimo lavoro
      - Scritto da: Enrico
      Fa piacere vedere anche gli italiani di solito
      poco impegnati in questo frangente sfornare
      qualcosa di buono,
      Complimenti!Mi associo ai complimenti, penso che ritirerò fuori la vecchia chiavetta per bullarmi un pò in giro :D
      Mi permetto solo di dissentire con l'autore su
      un'inezia: "Manca, ad esempio, VLC: un must su
      ogni piattaforma per i video", personalmente (e
      ribadisco personalmente) trovo mplayer
      (soprattutto usando uno dei vari front-end come
      gnome-mediaplayer e smplayer) nettamente migliori
      di VLC come lettore multimediale. Anche perchéQuoto completamente, sono passato recentemente a smplayer, che ha i pregi di mplayer (leggero, digerisce *tutto*), e un'interfaccia completa e configurabile nel minimo dettaglio. E gira anche su Windows.
  • Gratis scrive:
    Ma è gratis?
    E' gratis quella per usb?
    • anonimo scrive:
      Re: Ma è gratis?
      Se la chiavetta la prepari tu si ma se vuoi delle chiavette già pronte le paghi.Per me è una idea buona: invece di vendere chiavette vuote te le vendono con un sistema operativo sopra che puoi sempre cancellare successivamente.E' come mettere della musica sulle chiavette o nelle SD e guadagnare con Hardware e non i contenuti.Un modo per farsi notare nel mercato e comunque può far avvicinare nuovi utenti a linux.
      • Guybrush scrive:
        Re: Ma è gratis?
        - Scritto da: anonimo
        Se la chiavetta la prepari tu si ma se vuoi delle
        chiavette già pronte le
        paghi.

        Per me è una idea buona: invece di vendere
        chiavette vuote te le vendono con un sistema
        operativo sopra che puoi sempre cancellare
        successivamente.

        E' come mettere della musica sulle chiavette o
        nelle SD e guadagnare con Hardware e non i
        contenuti.

        Un modo per farsi notare nel mercato e comunque
        può far avvicinare nuovi utenti a
        linux.E poi immagina l'effetto: metti in giro le chiavette con sopra il logo della tua azienda E il sistema operativo "dedicato"? Il dipendente fuorisede si appoggia ad un PC qualsiasi, purche' si possa collegare ad internet, avvia da chiavetta, lancia il client VPN e si collega in ufficio.Comodo, no?GT
        • lellykelly scrive:
          Re: Ma è gratis?
          il dipendente qualsiasi rimane in sede e chi deve uscire ha gia un portatile o simile per potersi collegare.quelle chiavette sono per chi non sa se mangiare o fare il pieno.
          • quota scrive:
            Re: Ma è gratis?
            - Scritto da: lellykelly
            il dipendente qualsiasi rimane in sede e chi deve
            uscire ha gia un portatile o simile per potersi
            collegare.
            quelle chiavette sono per chi non sa se mangiare
            o fare il
            pieno.Per fortuna ci sei tu che hai la "conoscenza" di come vanno le cose..
  • Matteo Cerro scrive:
    gira QUASI su qualunque PC (o Mac)
    "gira anche su chiavetta USB, su quasi qualunque PC (o Mac), e non è la classica Live"o meglio "su quasi qualunque PC (o Mac con architettura Intel)"non gira su architettura PPC/PowerPC, per esempiograzie
    • xbomber scrive:
      Re: gira QUASI su qualunque PC (o Mac)
      Molte distro esistono anche per powerpc, non è detto che prima o poi anche questa venga rilasciata per altre architetture...
    • Albert Hoffman scrive:
      Re: gira QUASI su qualunque PC (o Mac)
      - Scritto da: Matteo Cerro
      "gira anche su chiavetta USB, su quasi qualunque
      PC (o Mac), e non è la classica
      Live"

      o meglio "su quasi qualunque PC (o Mac con
      architettura
      Intel)"

      non gira su architettura PPC/PowerPC, per esempio

      grazieCome non gira su un 80386SX-12...I PPC (PURTROPPO) sono morti...L'eccezionale architettura RISC è stata sormontata dalla poco efficente CISC solo xche INTEL ha ottime capacità di marketing
      • pinco pallino scrive:
        Re: gira QUASI su qualunque PC (o Mac)
        - Scritto da: Albert Hoffman[CUT]
        Come non gira su un 80386SX-12...
        I PPC (PURTROPPO) sono morti...
        L'eccezionale architettura RISC è stata
        sormontata dalla poco efficente CISC solo xche
        INTEL ha ottime capacità di
        marketing"Poco efficiente", parlando dei nuovi microproXXXXXri è decisamente unmodo di dire che non si adatta alla situazione reale.
        • Shu scrive:
          Re: gira QUASI su qualunque PC (o Mac)
          - Scritto da: pinco pallino
          "Poco efficiente", parlando dei nuovi
          microproXXXXXri è decisamente
          un
          modo di dire che non si adatta alla situazione
          reale.Finché i proXXXXXri x86 continueranno a mantenere lacompatibilità con il set di istruzioni x86-32, e soprattuttocon le vecchie modalità degli 8086, 80286 e 80386, sarannosempre e comunque poco efficienti.Basta guardare i nuovi ARM. Perché riescono a fare le stessecose con un die pari a 1/4 dello spazio e con consumi anche10 volte inferiori?Perché non hanno quintali di elettronica inutile.Se la Intel o la AMD si svegliassero domani mattina e facesserouna serie di CPU multicore solo x86-64 già ridurrebbero allametà il die e i consumi, probabilmente.Ma la MS e gli altri produttori di software si lamenterebberoperché poi ci girerebbe bene solo Linux (come appunto succedecon gli ARM).Bye.
          • nome e cognome scrive:
            Re: gira QUASI su qualunque PC (o Mac)

            Basta guardare i nuovi ARM. Perché riescono a
            fare le
            stesse
            cose con un die pari a 1/4 dello spazio e con
            consumi
            anche
            10 volte inferiori?
            Perché non hanno quintali di elettronica inutile.Perchè a scrivere le brochure sono bravi tutti...
      • Matteo scrive:
        Re: gira QUASI su qualunque PC (o Mac)
        che i PPC sono morti vienilo a dire a chi ha sulla scrivania un PowerMac dual G5 di 5 anni fa
        • euthymos scrive:
          Re: gira QUASI su qualunque PC (o Mac)
          Povero (non sto sfottendo)...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 settembre 2009 08.52-----------------------------------------------------------
  • gnulinux86 scrive:
    Uniti si vince, basta sprechi.
    Tanto di cappello, alle menti che lavorano a tale distro.A mio avviso, sarebbe meglio, non sprecare ulteriormente risorse, sopratutto umane.Bisognerebbe prendere spunto dalla collaborazione tra Ubuntu & Debian, certo all'inizio non è stato facile, ma adesso la cooperazione tra le 2 comunità(si scambiano pure i programmatori) va alla grande:http://www.workswithu.com/2009/07/14/embracing-the-meta-release-cycle/http://patches.ubuntu.com/Creare l'ennesima distro derivata senza collaborare e dar nulla in cambio alla distro originale credo che sia sbagliato.Per far realmente aumentare la diffusione Linux su desktop, con i relativi benefici annessi, come l'aumentare dell'interesse delle grandi Software House, la strada da seguire, è quella di Debian/Ubuntu, non quella di deriva e dimentica, è un peccato che tanti validi progetti rimangano di nicchia.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 settembre 2009 20.51-----------------------------------------------------------
    • DioFa scrive:
      Re: Uniti si vince, basta sprechi.
      Sognare non costa nulla...
    • niko 717 scrive:
      Re: Uniti si vince, basta sprechi.
      Modificato dall' autore il 21 settembre 2009 20.51
      --------------------------------------------------Quoto completamente, ormai ci sono troppe distro, manca solo quella che si può installare nella macchinetta del caffè... Non dico che ci vorrebbe una sola distribuzione come sostengono alcuni, ma sarebbe interessante tenere solo le principali (magari le prime 10-15 di distrowatch). Secondo me, tutti i programmatori che si unirebbero a queste 10-15 renderebbero molto migliore il mondo linux, sopratutto a livello desktop dove siamo solo l'1%...
      • anonimo scrive:
        Re: Uniti si vince, basta sprechi.

        Quoto completamente, ormai ci sono troppe distro,
        manca solo quella che si può installare nella
        macchinetta del caffè... Non dico che ci vorrebbe
        una sola distribuzione come sostengono alcuni, ma
        sarebbe interessante tenere solo le principali
        (magari le prime 10-15 di distrowatch). Secondo
        me, tutti i programmatori che si unirebbero a
        queste 10-15 renderebbero molto migliore il mondo
        linux, sopratutto a livello desktop dove siamo
        solo
        l'1%...Tanto ormai ubuntu è quella che sta spopolando.
        • doppo scrive:
          Re: Uniti si vince, basta sprechi.
          - Scritto da: anonimo
          Tanto ormai ubuntu è quella che sta spopolando.Sì, ma se usi quella poi ti tocca sentirti dire "Ah, ecco il solito novellino che solo perché usa linux si crede un hacker" "Se vuoi una distribuzione seria usa slackware" etc...Ubuntu è una parola africana che significa "Non so installare Slackware".
          • Thescare scrive:
            Re: Uniti si vince, basta sprechi.
            Non era "non so installare debian"?
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Uniti si vince, basta sprechi.
            Ubuntu è un'antica parola africana che significa "Debian è troppo difficile da installare"- Mark Shuttleworth su UbuntuTratto da Nonciclopedia :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 settembre 2009 10.27-----------------------------------------------------------
          • doppo scrive:
            Re: Uniti si vince, basta sprechi.
            Se vai sui forum di slacky però trovi anche la versione che ho citato io ;)
      • Uno di passaggio scrive:
        Re: Uniti si vince, basta sprechi.
        e chi lo ha detto che manca la versione per macchine da caffè???http://it.slashdot.org/it/08/06/17/1941200.shtmlhttp://tldp.org/HOWTO/Coffee.htmlhttp://www.linux.org/docs/ldp/howto/Coffee-5.htmlhttp://home.comcast.net/~ncherry/common/Coffee/Coffee.htmldevo continuare? :P
    • RunAway scrive:
      Re: Uniti si vince, basta sprechi.
      - Scritto da: gnulinux86
      A mio avviso, sarebbe meglio, non sprecare
      ulteriormente risorse, sopratutto umane.Certo che se arriva a rendersi conto di questa spece di follia, di frenesia a crearsi ognuno la propria distro, di questo spreco immane di tempo e risorse umane, uno col nick come il tuo, vuol dire che proprio sono arrivati alla frutta...Va bene avere scelta, va bene proporre nuove soluzioni allo stesso problema, ma poi con criteri "darwiniani" qualcosa deve morire per far andare avanti qualcos altro.E invece no...basti pensare il casoni che ancora c'è fra i server/framework audio giusto per citare un esempio concreto di questa frenesia dello spreco...Ma quando è troppo è troppo...
      • iRoby scrive:
        Re: Uniti si vince, basta sprechi.
        Non direi darwiniano, forse meglio caotico e non-deterministico.Più caos c'è, più probabilità ci sono che nel marasma di derivate, si inventino nuove soluzioni, eleganti, efficienti, talmente belle da meritare l'appellativo di innovative da entrare a far parte di tutte le altre distro e quindi fare evolvere tutto il progetto Linux...
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Uniti si vince, basta sprechi.
          é un concetto, che sta impedendo la diffusione di Linux, in ambito desktop, al punto che lo hann notato anche grandi aziende come RedHat e Novell che per migliorare le rispettive distro hann dato vita a delle derivate ufficiali quali Fedora e OpenSuse.
    • Enrico scrive:
      Re: Uniti si vince, basta sprechi.
      Il kernel di linux è nato da un mezzo gioco..... non pensate che le distro "di nicchia" siano inutili, anzi talvolta hanno idee innovative, accattivanti che poi vengono integrate nelle distro principali (cosa che a volte non succederebbe mai se prima una distro "di nicchia" che non ha nulla da perdere non provasse l'efficacia di un tale cambiamento). E tale integrazione viene fatta in collaborazione con i primi dev che l'hanno integrata cosa credere? Il bello del software libero è anche quello. Lavori alla distro A e la distro B eredita il tuo cambiamento
      • Fulgor scrive:
        Re: Uniti si vince, basta sprechi.
        Concordo in pieno
      • Guybrush scrive:
        Re: Uniti si vince, basta sprechi.
        - Scritto da: Enrico
        Il kernel di linux è nato da un mezzo gioco.....
        non pensate che le distro "di nicchia" siano
        inutili, anzi talvolta hanno idee innovative,
        accattivanti che poi vengono integrate nelle
        distro principali (cosa che a volte non
        succederebbe mai se prima una distro "di nicchia"
        che non ha nulla da perdere non provasse
        l'efficacia di un tale cambiamento). E tale
        integrazione viene fatta in collaborazione con i
        primi dev che l'hanno integrata cosa credere? Il
        bello del software libero è anche quello. Lavori
        alla distro A e la distro B eredita il tuo
        cambiamentoStavo per scriverlo io.Come risposta a tutti quelli che "un'altra distro? Ma la smettiamo di sprecare risorse umane" come se fossero il loro tempo ed il loro denaro ad essere stati spesi.Se domattina mi sveglio storto e decido di fare la mia distro linux personale... posso farlo e niente e nessuno puo' impedirmelo.Ok, ho esagerato, dovrei farmi un mazzo considerevole, ma la cosa importante e' che ho questa possibilita', che invece mi e' negata da altri prodotti "closed source".
        • gnulinux86 scrive:
          Re: Uniti si vince, basta sprechi.
          Infatti nessuno, vuol impedire, a chi ne abbia voglia, di crearsi la propria distro.Il mio commento lo hai letto o no??-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 settembre 2009 10.13-----------------------------------------------------------
        • bollito scrive:
          Re: Uniti si vince, basta sprechi.
          - Scritto da: Guybrush
          Stavo per scriverlo io.
          Come risposta a tutti quelli che "un'altra
          distro? Ma la smettiamo di sprecare risorse
          umane" come se fossero il loro tempo ed il loro
          denaro ad essere stati
          spesi.

          Se domattina mi sveglio storto e decido di fare
          la mia distro linux personale... posso farlo e
          niente e nessuno puo'
          impedirmelo.
          Ok, ho esagerato, dovrei farmi un mazzo
          considerevole, ma la cosa importante e' che ho
          questa possibilita', che invece mi e' negata da
          altri prodotti "closed
          source".E' vero. Però, se fossi un vero linaro convinto, come quelli che girano su questo pseudoforum, il tuo scopo primario sarebbe scalzare la supremazia di Microsoft sui pc desktop: quindi non inizieresti a farti una tua distro personale, che quasi sicuramente non avrà sucXXXXX, ma probabilmente ti metteresti ad aiutare imbutu & co. a migliorare. O no?
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Uniti si vince, basta sprechi.
        Assolutamente, dove avrei scritto che le distro di nicchia sono inutili??Se leggi bene troverai scritto
        Io parlo di collaborazione vera e propria, ti ho postato pure i link della cooperazione Ubuntu/Debian.
    • momo scrive:
      Re: Uniti si vince, basta sprechi.
      Se valesse il tuo ragionamento, oggi non esisterebbe nemmeno Ubuntu.Che senso aveva, all'epoca, forkare Debian? Non era forse meglio concentrare gli sforzi per migliorare Debian stessa anziché creare una nuova distro?Il tempo e l'ottimo lavoro fatto hanno poi dato ragione a Canonical.
      • bollito scrive:
        Re: Uniti si vince, basta sprechi.
        - Scritto da: momo
        Se valesse il tuo ragionamento, oggi non
        esisterebbe nemmeno
        Ubuntu.

        Che senso aveva, all'epoca, forkare Debian? Non
        era forse meglio concentrare gli sforzi per
        migliorare Debian stessa anziché creare una nuova
        distro?

        Il tempo e l'ottimo lavoro fatto hanno poi dato
        ragione a
        Canonical.Alla Debian non avrebbero mai permesso che si fosse trasformata la migliore distro in circolazione in una distro desktop per utonti.Semplicemente glielo hanno impedito. Forse sbagliando forse no.In ogni caso lo sviluppo su Ubuntu ha portato considerevoli migliorie per quanto riguarda l'uso comune del PC.Tanto sviluppo ad esempio viene fatto seguendo le direttive di Shuttleworth e migliorando ad esempio il boot-time, lo spreco di risorse, il desktop in generale.
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Uniti si vince, basta sprechi.
        Certo che aveva senso forkare Debian, proprio per renderla usabile anche ai meno addetti ai lavori, Ubuntu proprio questo è, una derivata di Debian, con politiche di sviluppo e stabilità diverse, il tutto finalizzato per alla facilità d'uso più marketing.Il mio ragionamento non lo hai capito, ho scritto:
        • momo scrive:
          Re: Uniti si vince, basta sprechi.
          Scusa, ma se aveva senso forkare debian per creare una distribuzione adatta ai meno esperti e per "orientarla" al desktop, perché altri non potrebbero fare altrettanto al giorno d'oggi per soddisfare altre esigenze? O le stesse, ma magari con approcci e soluzioni differenti?O vogliamo sostenere che ubuntu sia la migliore distribuzione del mondo?Che senso ha poi creare una derivata di debian ad uso server? Non bastava la prima? Era indispensabile avere ubuntu server? Evidentemente si per alcuni, per altri no.Cioè se si ragiona in questo modo oggi useremmo ancora SLS, non ci sarebbe debian stessa o slackware.Poi, non tutte le derivate rimangono distribuzioni di nicchia. Fedora, ma c'è anche Mandriva basata su RedHat. E mandriva ha da sempre avuto il miglior sistema di gestione dell'hardware, sin dai tempi in cui xorg non ti riconosceva in automatico il cambio di scheda video; e ciò grazie al demone harddrake che ad ogni boot confronta se ci sono state variazioni di periferiche, riconfigurando in automatico il sistema senza che tu debba mettere mano a nulla.Voglio dire:per quale ragione gli sforzi si dovrebbero concentrare su debian/ubuntu? Perché parli di perdite di tempo? Chi può dire aprioristicamente che una nuova derivata di debian sia una perdita tempo? Se assolve allo scopo per cui è stata pensata e viene apprezzata dal pubblico, non è affatto uno spreco di risorse.
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Uniti si vince, basta sprechi.
            Ripeto, aveva senso forkare Debian, proprio per renderla usabile anche ai meno addetti ai lavori, Ubuntu proprio questo è, una derivata di Debian, con politiche di sviluppo e stabilità diverse, il tutto finalizzato per alla facilità d'uso più marketing.Ripeto, Ubuntu non è la classica distro deriva e dimentica:http://www.workswithu.com/2009/07/14/embracing-the-meta-release-cycle/http://patches.ubuntu.com/Io sono per la cooperazione tra distro, tu citi Mandriva che non è una distro di nicchia, ma cosa ha portato al progetto madre? Non mi pare che Mandriva cooperi con RedHat, mi pare che segue un proprio sviluppo, mentre Fedora è la derivata ufficiale di Redhat, lo sviluppo è congiunto e pianificato.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 settembre 2009 10.58-----------------------------------------------------------
          • the_m scrive:
            Re: Uniti si vince, basta sprechi.
            - Scritto da: gnulinux86
            Io sono per la cooperazione tra distro, tu citi
            Mandriva che non è una distro di nicchia, ma cosa
            ha portato al progetto madre? Non mi pare che
            Mandriva cooperi con RedHat, mi pare che segue un
            proprio sviluppo, sì, segue un proprio sviluppo dagli albori (1998), collabora come molte altre per il kernel, drivers, ecc. ma non sulla distro in quanto era nata per supportare KDE quando redhat era gnome-centrica.. si è evoluta in modo piuttosto diverso (proprio perchè si concentrava su kde e sulla facilità d'uso) e oggi si può considere praticamente un ramo a parte da cui derivano PcLinuxOS, ALTLinux, BlackPanther, ecc.
          • momo scrive:
            Re: Uniti si vince, basta sprechi.
            E io ti ripeto che il tuo ragionamento è sballato. Se l'avessero seguito, oggi non avremmo nemmeno Debian.Poi non ho capito xché continui a citare quegli articoli e parlare di cooperazioni portandoli come argomenti a sostegno dell'inutilità di nuove distribuzioni.E' del tutto normale che i mantainer di ubuntu si preoccupino di coordinare i cicli di sviluppo con debian. Ma da qui a dire che tutti gli altri perdono tempo o sprecano risorse ce ne passa. Anzi, è esattamente il contrario: se qualcuno deciderà in futuro di tirare fuori una distro debian based ,avrà tutto da guadagnarci.L'esempio di mandriva poi è di una distro che partendo da redhat ha portato avanti un suo sviluppo indipendente. Certo. E allora, dov'è il problema? Niente vieta a redhat di utilizzare le soluzioni di mandriva. Ma se non lo fanno avranno i loro buoni motivi: sarà perché l'interesse maggiore di redhat - per esplicita ammissione dei suoi vertici - non è rivolto ai desktop casalinghi? E cosi (forse) si spiega anche la situazione di fedora.Quindi politiche di sviluppo e stabilità, ma diverse da quelle di Canonical.Ma poi, visto che parli di "restituire": mi spiegheresti cosa c'è di Ubuntu su Debian Lenny?Semmai il problema di Linux è coordinare lo sviluppo di tutti i software che entrano a far parte di una distribuzione, non il fatto che esistano 800 distro dedicate ad usi ed esigenze differenti.Basta ritornare sull'esempio di Xorg. Quanto cambia da una versione all'altra? E il mio monitor perché non lo riconosce e gli devo passare le specifiche sul file di configurazione? E come mai non prende le ModeLine coi driver radeon, non permettendomi di settare il refresh rate a 100 hz alla risoluzione di 1024x768, quando si tratta di una frequenza nativamente supportata dall'hardware in questione?E questo dipende da xorg e dai driver inclusi, e parlo della stessa versione su differenti distribuzioni. Strano, la vetusta serie 6.9 non ha di questi problemi.E i tool grafici di configurazione di scheda video/monitor, inclusi nelle distribuzioni attualmente + diffuse, sono all'altezza di queste situazioni e di questi cambiamenti? O è necessario mettere mano alla riga di comando? Xvidtune funziona sul tuo sistema? Sei in grado ultimamente su ubuntu o debian d'impostare risoluzione e refresh rate desiderati per tutti gli utenti da interfaccia grafica?E si potrebbe continuare con gli esempi .....
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Uniti si vince, basta sprechi.
            Sballato secondo te, perchè non hai capito, quello che ho scritto.Io non ho nulla contro la pluralità delle distro, ho scritto che gli sprechi sono un male, che il concetto deriva e dimentica è un male, è un peccato che tanti validi progetti rimangano di nicchia, Mandriva non è una distro di nicchia, se tu hai un opinione diversa, non significa, che se io non la penso come te, il mio concetto è sballato.La cooperazione non è concetto sballato, la collaborazione è uno dei principi del software libero.La cooperazione tra Ubuntu e Debian, riguarda ad esempio il patching, vedi link precedente, entrambe le distro sono compatibili tra loro, in maniera superiore al tuo esempio RedHat Mandriva. Il futuro Meta Release Cycle, ti darà tutte le risposte che cerchi.Le attuali distro mainstream,finalizzate per l'utenza comune, quali, Ubuntu, Mandriva, Fedora, OpenSuse, sono facili da utilizzare e da configurare.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 settembre 2009 16.31-----------------------------------------------------------
          • momo scrive:
            Re: Uniti si vince, basta sprechi.
            Certo che è "secondo me", o c'è bisogno di precisarlo?O è necessario specificare pure che quello che tu scrivi rappresenta il "come la pensi tu"?Tu dici che non sei contro le distribuzioni alternative e derivate, e poi dici che gli sprechi sono un male. E quali sarebbero questi sprechi? Quali sarebbero queste distribuzioni derivate, dimenticate e sprecate? E chi lo stabilisce?E cosa hai contro le distribuzioni di nicchia? Anche quelle contribuiscono all'innovazione.Il patching poi: ok, pacchetti compatibili. Ma rispondi alla mia domanda: cosa c'è dentro debian lenny di ubuntu? O piuttosto è vero che il progetto debian ha continuato per la sua strada a prescindere da quello che fa canonical? Il patching di cui parli ha contribuito a rendere ubuntu + facile da usare rispetto a mandriva? Questa collaborazione è e sarà secondo te la panacea di tutti i mali delle distribuzioni per i cosiddetti utenti alle prime armi? Il fatto che questi di cui si parla nell'articolo tirino fuori una distribuzione tutta loro, derivata da debian, sottrarrà risorse allo sviluppo di ubuntu? E per quale ragione?Il discorso non torna, e stavolta lo specifico: dal MIO punto di vista.I problemi di quello che oggi noi chiamiamo Linux sono altri. Ma non ne inficiano la usabilità, per chi a voglia di apprendere beninteso. Anche se si vuole a tutti i costi che sia Linux ad adattarsi all'utente e non viceversa.Non esiste allo stato attuale una distribuzione che permetta ad un utente di fare quello che fa con windows nello stesso identico modo. Non c'è niente da fare. 8 e + anni fa c'era Mandriva a fare queste promessa, oggi c'è ubuntu. Nessuna delle 2 è riuscita a mantenerla. Complice il sw che "correda" le distribuzioni; o meglio: quello che non c'è. Tu su ubuntu, dopo che l'hai installato, prova a sostituire la scheda sonora con un'altra, e vedi se al successivo boot ti carica i driver e te la configura in modo appropriato senza che tu debba toccare nulla. L'unica distribuzione a cui ho visto fare questo è mandriva, e, guarda un po, a prescindere dalla mancata collaborazione con redhat.E questa situazione non è colpa delle 800 distribuzioni diverse o del fatto che uno si costruisca il proprio sistema operativo linux based e che questo rimanga di nicchia. Perché gli sviluppatori di ubuntu anziché pensare di dotare la prossima distro dell'ultima release di Xorg (che tanto ci pensa lui a fare tutto: ??? ), non pensano a progettare un software che permetta di configurare e testare la scheda video e il monitor, magari pure durante la fase d'installazione, in modo da correggere problemi di errata rilevazione delle specifiche hardware?Sarebbe un ottimo risultato per un sistema operativo che ambisce a non vedere l'utente giocherellare da terminale con `nano` e il file xorg.conf. Perché allo stato attuale non è che la faccenda funzioni benissimo. Ed è pieno i forum di richieste d'aiuto su tali questioni.E tu ritieni che tutto questo si potrà risolvere se Hymera non esistesse? O che la colpa sia degli sviluppatori di Slackware o Arch, perché loro ritengono più consono che l'utente sappia configurarsi xorg da solo?Bha... a ognuno la sua "verità".
          • gnulinux86 scrive:
            Re: Uniti si vince, basta sprechi.
            Ti dilunghi troppo nel commentare, adesso siamo arrivati al punto di discutere esclusivamente su opinioni personali, se per te va bene, sarebbe meglio continuare a scambiare i nostri diversi pareri in privato, basta che ti registri.
          • momo scrive:
            Re: Uniti si vince, basta sprechi.
            - Scritto da: gnulinux86
            Ti dilunghi troppo nel commentare, Uhm, la prendiamo come un invito a fare post più sintetici, se ci riusciamo. Altrimenti lasciaci dilungare.
            adesso siamo
            arrivati al punto di discutere esclusivamente su
            opinioni personali, se per te va bene, sarebbe
            meglio continuare a scambiare i nostri diversi
            pareri in privato, basta che ti
            registri.Questa non l'ho capita. Non è su opinioni personali che si discute nei forum?Per quale motivo sarebbe meglio continuare in privato?
    • iRoby scrive:
      Re: Uniti si vince, basta sprechi.
      Mah io ho sempre visto che quando una distro derivata innova e in seno a lei vengono progettate nuove applicazioni e tool, di solito questi entrano a far parte della distro originaria e ne possono godere automaticamente tutte le altre derivate.Mi pare che sia vero il contrario di quello che scrivi, e che la varietà e il caos porta innovazione.Perché la distro principale obbliga a canoni di pulizia e accettazione di determinati pacchetti e modi di rappresentare il file system, e posizioni per i file di configurazione, nonché la loro sintassi.Quando si fa una derivata ci si può sbizzarrire alla ricerca di ottimizzazioni o rivoluzioni che se hanno una utilità pratica irrinunciabile, presto o tardi saranno adottate anche da altre derivate e potrebbero essere adottate anche dalla distro padre se la sua evoluzione la renderà la soluzione migliore.La vostra visione è miope oltre che molto ristretta, lo sviluppo di Linux rispecchia enormemente quelle della natura e dell'evoluzione umana.
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Uniti si vince, basta sprechi.
        Tu hai letto quello che ho scritto? Mi pare di no.Non ho scritto che la pluralità delle distro sia un male, ho scritto che gli sprechi sono un male, che il concetto deriva e dimentica è un male, è un peccato che tanti validi progetti rimangano di nicchia.Se prendiamo ad esempio, le prime 30 distribuzione di distrowatch, abbiamo a disposizione una quantità di tool per la configurazione validissimi, che se messi nella stessa distro, darebbero vita a una distrubuzione formidabile dal punto di vista della facilità d'uso.Io sono per la cooperazione tra distro, come quella che adesso avviene da Ubuntu & Debian.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 settembre 2009 10.07-----------------------------------------------------------
        • the_m scrive:
          Re: Uniti si vince, basta sprechi.
          - Scritto da: gnulinux86
          Se prendiamo ad esempio, le prime 30
          distribuzione di distrowatch, abbiamo a
          disposizione una quantità di tool per la
          configurazione validissimi, che se messi nella
          stessa distro, darebbero vita a una distrubuzione
          formidabile dal punto di vista della facilità
          d'uso. QUOTONE.è la stessa cosa che ho pensato io da quando ho iniziato ad usare il pingiuno: avevo provato per un po' SuSE Linux e Mandake, entrambe con dei centri di configurazione molto avanzati, e mi dissi... cavolo dovrebbero metterle assieme ste due!se oggi si riducessero gli sprechi di n-distro e n-fork (il che non vuol dire che dabbano sparire, solo ridursi) IMHO si surclasserebbe il carrozzone m$... ma giustamente ognuno impiega il suo tempo come meglio crede e nel modo che gli da' più soddisfazione
      • advange scrive:
        Re: Uniti si vince, basta sprechi.
        Credo ti sia sfuggito il senso del post di gnulinux86; tutto qui.
      • acno scrive:
        Re: Uniti si vince, basta sprechi.
        - Scritto da: iRoby
        La vostra visione è miope oltre che molto
        ristretta, lo sviluppo di Linux rispecchia
        enormemente quelle della natura e dell'evoluzione
        umana.Un plauso. E' esattamente cosi', quando si supera una certa massa critica su questo tipo di processi lo sviluppo inizia a seguire le leggi del caos, come qualunque altro proXXXXX naturale complesso. Imbrigliare questo genere di processi non fa altro che favorire lo sviluppo di alternative e di conseguenza aumentarne il caos.Peccato che molti non lo capiscano.
    • advange scrive:
      Re: Uniti si vince, basta sprechi.
      Concordo al 100%.Se nasce una distro che lo faccia per risolvere problemi oggettivi, magari specializzandosi in qualcosa, così da fornire alla comunità qualcosa di nuovo e funzionale.Possibile che nel 2009 dobbiamo avere ancora problemi con pulseaudio? Possibile che per funzionare un secondo schermo come estensione del desktop ci sia da seguire un'apposita guida?Le nuove distro hanno un senso se si concentrano su problemi simili (mettendo a disposizione soluzioni per la distro madre) o se puntano ad ottimizzazioni HW specifico (vedi linux4one e i netbook).Onestamente faccio anche fatica a capire a pieno la politica di Canonical: perché supportare ancora ufficialmente 3 DE? Che si limitino a 2, uno per i PC / notebook, uno leggero per netbook e vecchi pc; meglio ancora se la scelta ricade su GNOME e LXDE che condividono GTK.Tanto gli altri DE continueranno ad essere supportati dal altre distro o da derivate non ufficiali. La parola d'ordine dovrebbe essere, almeno per Canonical, concentrare le risorse, non disperderle.Poi ogni azienda è libera di produrre la distro che vuole: e questo il merito del FLOSS.
      • Funz scrive:
        Re: Uniti si vince, basta sprechi.
        - Scritto da: advange
        Onestamente faccio anche fatica a capire a pieno
        la politica di Canonical: perché supportare
        ancora ufficialmente 3 DE? Che si limitino a 2,
        uno per i PC / notebook, uno leggero per netbook
        e vecchi pc; meglio ancora se la scelta ricade su
        GNOME e LXDE che condividono
        GTK.
        Tanto gli altri DE continueranno ad essere
        supportati dal altre distro o da derivate non
        ufficiali. La parola d'ordine dovrebbe essere,
        almeno per Canonical, concentrare le risorse, non
        disperderle.E a me che piace Ubuntu e piace KDE, vuoi togliere Kubuntu?Tanto Kubuntu è molto meno supportata da Canonical di quello che vorrei. :(
        • lroby scrive:
          Re: Uniti si vince, basta sprechi.
          - Scritto da: Funz
          E a me che piace Ubuntu e piace KDE, vuoi
          togliere
          Kubuntu?Vuoi dire che non saresti in grado di sostituire il DE da Gnome a Kde (o altri) su Ubuntu?
          • Funz scrive:
            Re: Uniti si vince, basta sprechi.
            - Scritto da: lroby
            - Scritto da: Funz

            E a me che piace Ubuntu e piace KDE, vuoi

            togliere

            Kubuntu?
            Vuoi dire che non saresti in grado di sostituire
            il DE da Gnome a Kde (o altri) su
            Ubuntu?Ma certo che si, però oggi c'è la comodità di avere Ubuntu con KDE. Scarico la ISO e in mezz'ora ho la nuova versione installata, con tutte le mie impostazioni dei programmi.Invece dovrei smanettare per installare KDE su Ubuntu (e un inesperto non sarebbe capace, e senza ADSL non sarebbe possibile), addentrarmi nelle frattaglie di gdm / kdm, tenermi un mucchio di pacchetti di Gnome che non mi servono.
        • advange scrive:
          Re: Uniti si vince, basta sprechi.

          E a me che piace Ubuntu e piace KDE, vuoi
          togliere Kubuntu?
          Tanto Kubuntu è molto meno supportata da
          Canonical di quello che vorrei. :(Sì, quello che dico è: ne scelgano una e si concentrino su quella.Ho pensato a GNOME perché KDE ha già indirettamente il supporto di Nokia. E perché condivide con LXDE le GTK, il che significa dover supportare un minor numero di programmi.Se poi supportano KDE e non GNOME tanto meglio. L'importante è concentrare le energie; mi pare che una volta Shuttleworth disse che ha KDE dedicava il 20% del suo budget; credo che se quel 20% fosse dedicato a risolvere problemi endemici di Ubuntu (parlo di quei problemi che a certi troll winari sono talmente sconosciuti che non li nominano mai) otterremmo un risultato migliore. Francamente la questione è: che senso ha supportare due DE nati per fare la stessa identica cosa?
          • Funz scrive:
            Re: Uniti si vince, basta sprechi.
            - Scritto da: advange
            Ho pensato a GNOME perché KDE ha già
            indirettamente il supporto di Nokia. E perché
            condivide con LXDE le GTK, il che significa dover
            supportare un minor numero di
            programmi.
            Se poi supportano KDE e non GNOME tanto meglio.Però si beggherebbero le lamentele dei Gnomari :D
            L'importante è concentrare le energie; mi pare
            che una volta Shuttleworth disse che ha KDE
            dedicava il 20% del suo budget; credo che se quel
            20% fosse dedicato a risolvere problemi endemici
            di Ubuntu (parlo di quei problemi che a certi
            troll winari sono talmente sconosciuti che non li
            nominano mai) otterremmo un risultato migliore.
            Francamente la questione è: che senso ha
            supportare due DE nati per fare la stessa
            identica
            cosa?Io penso che poter scegliere tra gnome e KDS sia un vantaggio più grande che avere un DE unico sviluppato più assiduamente. Visto che mi sembra che entrambi i DE godano di buona salute...
          • advange scrive:
            Re: Uniti si vince, basta sprechi.

            Però si beggherebbero le lamentele dei Gnomari :DPazienza!
            Io penso che poter scegliere tra gnome e KDS sia
            un vantaggio più grande che avere un DE unico
            sviluppato più assiduamente.

            Visto che mi sembra che entrambi i DE godano di
            buona salute...Non è che se Canonical smette di produrre una KUbuntu ufficiale allora l'utente non può scegliere KDE o KUbuntu non va avanti sostenuta dalla comunità. Per me si tratta di uno spreco di risorse che non porta ad un vantaggio concreto (quanti si mettono a cambiare ogni mattina DE?). Ma è solo una mia personale opinione (e sicuramente Canonical ne sa più di me).
        • doppo scrive:
          Re: Uniti si vince, basta sprechi.
          [OT]Ho provato sulla mia pelle che è molto meglio installare prima Ubuntu e poi KDE, piuttosto che Kubuntu. Quello che si ottiene è molto più stabile di una Kubuntu nativa.Qualcuno sa perché? Forse perché i repository di ubuntu sono diversi e più curati di quelli di kubuntu?[/OT]
          • Funz scrive:
            Re: Uniti si vince, basta sprechi.
            - Scritto da: doppo
            [OT]
            Ho provato sulla mia pelle che è molto meglio
            installare prima Ubuntu e poi KDE, piuttosto che
            Kubuntu. Quello che si ottiene è molto più
            stabile di una Kubuntu
            nativa.Non saprei dirti, mi trovo bene con Kubuntu (e i repository di KDE 4.3 attivi), solo due volte ho avuto un freeze mentre smanettavo coi bookmarks di Firefox (chissà come mai poi), e sono dovuto andare di CTRL-ALT-F1.

            Qualcuno sa perché? Forse perché i repository di
            ubuntu sono diversi e più curati di quelli di
            kubuntu?non posso controllare adesso, ma mi pare che i repository siano gli stessi per tutti.
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Uniti si vince, basta sprechi.
        Esatto.
    • RunAway scrive:
      Re: Uniti si vince, basta sprechi.
      Il problema secondo me di tutta sta frammentazione, è che alla fin dei conti ogni sviluppatore, vuole semplicemente soddisfare il proprio ego e dimostrare di averlo più lungo degli altri.E tutto questo viene mascherato dalle belle parole filosofeggianti e spesso deliranti su quanto sia bello l'open eccetera.Ma appunto si tratta solo di voglia di dimostrare quanto si sappia reinventare meglio la ruota, ma la cosa peggiore è che poi anche quando qualcuno la reinventa sul serio meglio, quell'altro non molla e dovranno coesistere due soluzioni che fanno la stessa cosa (ma magari incopatibili fra loro) con cui altri sviluppatori dovranno avere a che fare...
      • gnulinux86 scrive:
        Re: Uniti si vince, basta sprechi.
        Io non ho nulla contro la pluralità delle distro, ho scritto che gli sprechi sono un male, che il concetto deriva e dimentica è un male, è un peccato che tanti validi progetti rimangano di nicchia.Come dicevo all'utente iRoby,se prendiamo in esempio, le prime 30 distribuzione di distrowatch, abbiamo a disposizione una quantità di tool per la configurazione validissimi, che se messi nella stessa distro, darebbero vita a una distribuzione formidabile dal punto di vista della facilità d'uso.Ma il concetto del copiare ovvio che non piaccia ad un programmatore, serve la cooperazione tra distro, credo che Meta Release Cycle tra Debian e Ubuntu servirà come modello.Tu tiri in ballo l'incompatibilità tra distro, abbiamo l'esempio di RedHat quante derivate ha?? Quante sono compatibili tra loro? Quante di loro apportano benefici al progetto madre? La risposta sta nel fatto, che RedHat ha dato vita ad una derivata ufficiale chiamata Fedora.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 settembre 2009 11.17-----------------------------------------------------------
    • DarkOne scrive:
      Re: Uniti si vince, basta sprechi.
      Modificato dall' autore il 21 settembre 2009 20.51
      --------------------------------------------------Il commento più intelligente e sensato che abbia mai letto da un fan linux.Concordo appieno. D'altra parte c'è da dire che è proprio questa la filosofia dell'opensource e del software libero: la collaborazione.Finchè non finiranno queste guerre di distribuzioni linux, quest'ultimo non sorgerà mai e poi mai.Discutibilissima comunque la scelta di rendere a pagamento le distribuzioni...sopratutto quella da usb key. Mi rendo conto delle necessità e delle risorse impiegate, ma credo che nessun utente normale windows si sognerebbe mai di sganciare soldi per mettere su linux...
  • Enjoy with Us scrive:
    Complimenti per l'articolo
    Finalmente un test del prodotto e non un mero copia incolla, speriamo solo che vi decidiate a ripristinare PI come era prima di agosto 2009
    • attonito scrive:
      Re: Complimenti per l'articolo
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Finalmente un test del prodotto e non un mero
      copia incolla, speriamo solo che vi decidiate a
      ripristinare PI come era prima di agosto 2009.scordatelo.
      • Mamama scrive:
        Re: Complimenti per l'articolo
        - Scritto da: attonito
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Finalmente un test del prodotto e non un mero

        copia incolla, speriamo solo che vi decidiate a

        ripristinare PI come era prima di agosto 2009.

        scordatelo.Io voto per il tornare alla vecchia grafica e al vecchio modo di aggiornamento... arriva mezzanotte e si hanno tutte le news nuove.Si stava meglio quando si stava peggio...
        • pinco pallino scrive:
          Re: Complimenti per l'articolo
          [CUT]
          Si stava meglio quando si stava peggio...??Semplicemente si stava meglio prima...e prima *non* si stava peggio.
    • Albert Hoffman scrive:
      Re: Complimenti per l'articolo
      - Scritto da: Enjoy with Us
      speriamo solo che vi decidiate a
      ripristinare PI come era prima di agosto
      2009Non succederà mai. perchè in questo "nuovo modo" non sono piu obbligati a pubblicare X articoli al giorno ma basta pubblicarne 1 o 2 e la pagina è piena llo stesso, gli sponsor sono contenti, e i troll possono trollare lo stesso.
      • sdd scrive:
        Re: Complimenti per l'articolo

        Non succederà mai. perchè in questo "nuovo modo"
        non sono piu obbligati a pubblicare X articoli al
        giorno ma basta pubblicarne 1 o 2 e la pagina è
        piena llo stesso, gli sponsor sono contenti, e i
        troll possono trollare lo
        stesso.E inoltre cosi' facendo prevale la linea editorialeper cui l'argomento poco gradito si pubblica pocheore (cosi' si puo' dire d'averlo pubblicato) e poiscompare, i commenti sono molto in secondo piano rispettoa prima e non si riescono a cercare i numeri precedentiperche' i "numeri precedenti" non esistono piu'."Usa Bing": non funzina ma MS paga e dunque...E naturalmente la "moderazione", che ora ci impedira'di dire queste cose.
        • Piamos scrive:
          Re: Complimenti per l'articolo
          - Scritto da: sdd
          a prima e non si riescono a cercare i numeri
          precedenti
          perche' i "numeri precedenti" non esistono piu'.
          "Usa Bing": non funzina ma MS paga e dunque...
          E naturalmente la "moderazione", che ora ci
          impedira'
          di dire queste cose.ma perchè non si può più cercare i numeri precedenti?Davvero manca questa possibilità?
          • sdd scrive:
            Re: Complimenti per l'articolo

            ma perchè non si può più cercare i numeri
            precedenti? Davvero manca questa possibilità?I "numeri precedenti" non esistono piu' perche'le notizie vengno aggiornate non di giorno in giornoma in maniera continuativa.Leggo PI da molti anni e purtroppo, un anno fa circa,e' stato acquistati da Edizioni Master, De Andreisha mollato e non poteva che finire cosi'. Lo sapevamotutti noi lettori storici (io non mi firmo piu' come alloraper scelta). Comunque per chi vuole approfondire:All'acquisizione nel 2008http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2450380#postsQuesta estate al "cambiamento":http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2692001Ciao :-(
      • Luca Annunziata scrive:
        Re: Complimenti per l'articolo
        Ti riferisci a questo? :)http://punto-informatico.it/timewarp.aspx?t=21/09/2009/plonk
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Complimenti per l'articolo
          - Scritto da: Luca Annunziata
          Ti riferisci a questo? :)

          http://punto-informatico.it/timewarp.aspx?t=21/09/

          /plonkFunzione utile ma nascosta in una home page caotica, onestamente preferisci PI come è oggi o come era prima delle modifiche di agosto?
        • sdd scrive:
          Re: Complimenti per l'articolo

          Ti riferisci a questo? :)
          http://punto-informatico.it/timewarp.aspx?t=21/09/
          /plonkIo ho parlato di "numeri precedenti" non di elenco delle notiziepubblicate. Comunque se ci sono per data tutte le notizie passate quelgiorno e' molto buono e praticamente equivalente, sono molto contentoche lo abbiate rimesso ma resta comunque il fatto che e' opinionedi molti, non solo mia, che PI sia peggiorato di brutto e i commentiai link che ho postato stanni li a dimostrarlo.Il plonk fa un po' sorridere, scusa, ma mi sa che PI ne ha ricevutiparecchi negli ultimi tempi...Comunque basta con l'OT:Faro' un commento in armonia con la linea editoriale:Slackware Rulezzzz!!Anzi no, meglio:Corel Linux Rulezzz!!Ecco. Ciao.(Felicissimo per le ricerce *ripristinate*).
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Complimenti per l'articolo
            contenuto non disponibile
          • sdd scrive:
            Re: Complimenti per l'articolo

            Non ho voglia di incollare le mie statistiche
            (peraltro parziali), comunque a Luglio si
            viaggiava attorno ai 1000 commenti al giorno,
            mentre in questo periodo siamo attorno ai
            300.
            Non posso fare raffronti tra i mesi differenti
            rispetto all'anno scorso,
            però.Grazie per i dati interessanti, per onesta',anche confermano cio' che ho detto, devoammettere che anche i Take That hanno moltifan e magari un grande jazzista vende 3 dischi incroce. Voglio infatti sottolineare che oltreal decremento d'interesse verso PI (quantita')c'e' anche stato un peggioramento nellaqualita' dei commenti (come del resto degli articoli).Questo e' piu' difficile da misurare, ma e' lamia opinione.
        • Steve Robinson Hakkabee scrive:
          Re: Complimenti per l'articolo
          /plonk.... che bimbominkia uahhaahahhaah
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Complimenti per l'articolo
        contenuto non disponibile
        • a n o n i m o scrive:
          Re: Complimenti per l'articolo
          - Scritto da: unaDuraLezione
          Articoli per giorno dal 19/07/2009 al 21/09/2009,
          fa testo la data di pubblicazione scritta nel
          live bookmark di
          PI.
          Qualche anomalia dovuta al fatto che non li ho
          scaricati tutti i giorni, ma direi che avete
          detto una boiata
          :)
          Courtesy of trolllurkere linkiamolo questo TrolLlurker, no? ;)
  • lellykelly scrive:
    complimenti
    per l'inventiva, tutte idee create dal nulla senza copiare pari pari nessuno. erano anni che aspettavo una cosa del genere!:_
    • doppo scrive:
      Re: complimenti
      A me sembra l'ennesimo tentativo di copiare l'imbutu... vabbè, ma tanto qui mi risponderanno che il bello dell'open source è la varietà... Comunque ribadisco che secondo me, a parte qualche caposaldo come Slackware, il resto delle distribuzioni ormai non è che un clone dell'imbutu, si vede che è meglio avere un centinaio di cloni che funzionano a metà piuttosto che averne uno che funziona del tutto :s
      • DioFa scrive:
        Re: complimenti
        - Scritto da: doppo
        A me sembra l'ennesimo tentativo di copiare
        l'imbutu... vabbè, ma tanto qui mi risponderanno
        che il bello dell'open source è la varietà...


        Comunque ribadisco che secondo me, a parte
        qualche caposaldo come Slackware, il resto delle
        distribuzioni ormai non è che un clone
        dell'imbutu, si vede che è meglio avere un
        centinaio di cloni che funzionano a metà
        piuttosto che averne uno che funziona del tutto
        :sFinalmente uno che ragiona.
      • vavava scrive:
        Re: complimenti
        - (...) avere un
        centinaio di cloni che funzionano a metà
        piuttosto che averne uno che funziona del tutto
        :sMA cosa non funziona??? Perchè non lo dite MAI???Sorge il sospetto che sia una vostra invenzione per invidia!Ciao
        • Lemon scrive:
          Re: complimenti

          MA cosa non funziona??? Perchè non lo dite MAI???
          Sorge il sospetto che sia una vostra invenzione
          per
          invidia!

          CiaoQuando lo si dice ci si sente rispondere che non è vero, che è meglio così, che non lo sai usare... e se proprio proprio riesci a mettere qualcuno con le spalle al muro allora ti viene detto "e perchè non segnali il bug?"Insomma, è colpa tua.
          • pabloski scrive:
            Re: complimenti
            solo che raramente compare qualcuno che dice cos'è che esattamente non gli funzionaoppure arriva il tipo ( come capitò su hwupgrade ) che dice che 3 chiavette usb non gli funzionanopeccato che una delle tre l'avessi anch'io e funziona perfettamenteinsomma FUD a manetta, ignoranza e tanta voglia di spalare letame su qualcosa che è nemico del Dio microsoft
          • Lemon scrive:
            Re: complimenti
            - Scritto da: pabloski
            solo che raramente compare qualcuno che dice
            cos'è che esattamente non gli
            funziona

            oppure arriva il tipo ( come capitò su hwupgrade
            ) che dice che 3 chiavette usb non gli
            funzionano

            peccato che una delle tre l'avessi anch'io e
            funziona
            perfettamente

            insomma FUD a manetta, ignoranza e tanta voglia
            di spalare letame su qualcosa che è nemico del
            Dio
            microsoftMi sembra ovvio che quando si verifica un problema, qualunque sia il sistema operativo, bisogna capire se quel problema è replicabile o meno, se dipende dall'hardware o dalla particolare configurazione software di quella macchina e se ha una certa rilevanza statistica. Quindi a mio avviso non è giusto "fare di un erba un fascio" dando giudizi assoluti per un problema che magari hai solo tu (come l'esempio che citi). Questo mi pare ragionevole per qualunque sistema operativo ma anche per qualsiasi altra cosa, è FUD anche quando si dice "mio zio aveva la FIAT UNO ed aveva un sacco di problemi quindi la FIAT fa schifo"... voglio dire, nessuno è portato per essere oggettivo al 100% anche perchè spesso mancano i dati per fare delle valutazioni.
      • Albert Hoffman scrive:
        Re: complimenti
        - Scritto da: doppo
        Comunque ribadisco che secondo me, a parte
        qualche caposaldo come Slackware, il resto delle
        distribuzioni ormai non è che un clone
        dell'imbutu, si vede che è meglio avere un
        centinaio di cloni che funzionano a metà
        piuttosto che averne uno che funziona del tutto
        :sMa imbutu è brutta... è tutta marrone...
    • Shiba scrive:
      Re: complimenti
      - Scritto da: lellykelly
      per l'inventiva, tutte idee create dal nulla
      senza copiare pari pari nessuno. erano anni che
      aspettavo una cosa del
      genere!


      :_Asdf, hai ragione. Mi chiedo poi se abbiano pagato i diritti ad Apple per usare quelle icone... :
      • DioFa scrive:
        Re: complimenti
        - Scritto da: Shiba
        Asdf, hai ragione. Mi chiedo poi se abbiano
        pagato i diritti ad Apple per usare quelle
        icone...
        :Poco importa. Le avesse copiate MS sarebbe finita in tribunale, ma 4 cantinari non possono di certo rappresentare una posizione di monopolio. Quindi vai sereno, il giocattolo non corre rischi...
        • lellykelly scrive:
          Re: complimenti
          no di certo, ma l'innovazione parte anche dal livello grafico.
        • Shiba scrive:
          Re: complimenti
          - Scritto da: DioFa
          - Scritto da: Shiba


          Asdf, hai ragione. Mi chiedo poi se abbiano

          pagato i diritti ad Apple per usare quelle

          icone...

          :

          Poco importa. Le avesse copiate MS sarebbe finita
          in tribunale, ma 4 cantinari non possono di certo
          rappresentare una posizione di monopolio. Quindi
          vai sereno, il giocattolo non corre
          rischi...Non importa quanti sono, si chiama "legge", questa cosa oscura agli utenti MS... :D
      • vavava scrive:
        Re: complimenti
        - Scritto da: Shiba

        Asdf, hai ragione. Mi chiedo poi se abbiano
        pagato i diritti ad Apple per usare quelle
        icone...
        :Quelle icone (che poi non sono Apple) sono libere e scopiazzate da molti OS. Ciao
        • FinalCut scrive:
          Re: complimenti
          - Scritto da: vavava
          - Scritto da: Shiba



          Asdf, hai ragione. Mi chiedo poi se abbiano

          pagato i diritti ad Apple per usare quelle

          icone...

          :

          Quelle icone (che poi non sono Apple) sono libere
          e scopiazzate da molti OS.


          CiaoSbagliato, quelle icone che sono Apple non sono liberema scopiazzate da molti OS....Il fatto che le copino tutti come fossero mp3 sul mulo non vuol dire che siano libere.Magari Apple ha calcolato che ci perderebbe in immagine se reclamasse il giusto, ma non potete farle passare come *roba free*.Ciao(linux)(apple)
    • Algidone scrive:
      Re: complimenti
      Povera Slax...
    • mrd scrive:
      Re: complimenti
      il mondo aveva proprio bisogno di una nuova distro...
    • iRoby scrive:
      Re: complimenti
      Perché tutte le automobili condividono 4 ruote e un motore a ciclo 8, non mi pare che ci sia nessuna novità in ogni modello che esce.Ormai sono tutte con 4 airbag davanti, l'ABS, SRS e sigle varie, una la copia dell'altra. Tu vedi particolari novità nel mondo delle auto? Forse ora il GPL di serie per via della crisi...Linux e la Debian in particolare ha dei vantaggi indiscussi, tanto software, un ottimo pacchettizzatore, una comunità sterminata di sviluppatori e tester. E SEMPLICEMENTE FUNZIONA BENE!Allora perché reinventare la ruota?Hymera è una distribuzione che funziona, interamente italiana, supportata in Italia e semplificata per l'utente italiano che diciamocelo chiaramente è particolarmente GNUCCO!A me piace e la proverò, se merita la sostituirò alla mia Ubuntu.
      • Albert Hoffman scrive:
        Re: complimenti
        E soprattutto... non è di quel ORRIDO MARRONE di ubuntu !
        • Funz scrive:
          Re: complimenti
          - Scritto da: Albert Hoffman
          E soprattutto... non è di quel ORRIDO MARRONE di
          ubuntu'sti winari non sono nemmeno capaci di cambiare lo sfondo e il tema del desktop (rotfl)
        • steveacab scrive:
          Re: complimenti
          va che puoi sempre cambiare i temi, in karmic ad esempio ne stanno mettendo dei nuovi nei repository.per quanto mi riguarda hymera non fa altro che rendere più usabile debian portandola ai livelli di ubuntu.la cosa dei driver non l ho capita, anche perchè c'è un gestore apposito.gli aggiornamenti "mac style" non è altro che il tool grafico che aggiorna normalmente ubuntu, cambia solo l icona.che poi mi mettono una dock in avvio, flash e screenlets non vedo tutta sta innovativa anche se fa piacere che qualche italiano sviluppi un progetto come questo.synaptic non ha problemi e si sa che è il Dio dei gestori dei pacchetti.per concludere non è male come progetto, è come equipararlo a sabayon con gentoo. ubuntu non è più paragonabile a debian perchè anche se importa i suoi pacchetti ne è indipendente.p.s. le icone se andate su gnome-look.org ne trovate quante ne volete in stile mac o win.
Chiudi i commenti