Social is the new TV

Una ricerca condotta da GlobalWebIndex svela come il tempo mediamente dedicato ogni giorno ai social, a livello mondiale, abbia superato quello trascorso davanti al televisore.

Nuovi strumenti e nuove forme di intrattenimento fanno di continuo il loro ingresso nelle nostre vite, a volte in modo progressivo e silenzioso, altre con un effetto dirompente e modificando nel concreto la quotidianità. È quanto sta avvenendo con la sempre più massiccia presenza dei social nelle giornate di tutti noi. O quasi. Piaccia o meno, queste piattaforme assumono sempre più il ruolo di centro nevralgico per le comunicazioni e le interazioni: ne abbiamo una per restare in contatto con gli amici, un’altra per condividere fotografie o video alimentando il nostro ego, una persino per cercare un nuovo lavoro.

La loro centralità è testimoniata da uno studio condotto da GlobalWebIndex nel Q1 2018 su un campione composto da 109.780 utenti Internet di età compresa tra 16 e 64 anni, a livello globale. L’unico paese escluso dallo studio è la Cina, per via delle limitazioni imposte agli utenti in termini di libero accesso al Web. Ne emerge un dato interessante: in media ciascuno di noi trascorre 20 minuti in più al giorno interagendo con i social rispetto a quanti dedicati alla TV . Quella tradizionale, non i vari servizi di streaming come Netflix e Youtube, nei quali la componente social è comunque presente. Nel dettaglio 2 ore e 13 minuti sulle piattaforme online, 1 ora e 53 minuti davanti al piccolo schermo. Il divario si fa più ampio se si prendono in considerazione esclusivamente i target più giovani. Con la Generazione Z – quella nata dalla seconda metà degli anni ’90 in poi – la forbice sale a 87 minuti.

La ricerca di GlobalWebIndex sull'utilizzo di social e TV a livello globale

Questo ha ripercussioni dirette sulle modalità di reperimento delle informazioni – ne risentono e ne risentiranno anche i motori di ricerca – e sul mercato dell’ advertising . Sebbene investire in pubblicità destinata alla TV continui a rappresentare un modo efficace per raggiungere il proprio target di riferimento, sempre più aziende scelgono di porre maggiore attenzione ai social. Ciò spiega la rincorsa al viral marketing – con esiti non sempre felici – così come la scelta di fare delle pagine Facebook, Twitter o Instagram il canale di comunicazione prediletto per l’interazione con utenti e potenziali clienti.

Il primo social “moderno” della storia, SixDegrees, ha mosso i suoi primi passi nel lontano 1997. Sono da allora trascorsi oltre vent’anni e il panorama online è radicalmente cambiato : siamo passati attraverso l’era del Web 2.0, per poi essere investiti dalla rivoluzione mobile e assistere alla capillare diffusione della banda larga che ha portato con sé nuove forme di intrattenimento e comunicazione.

Quel che oggi potrebbe apparire come un punto d’arrivo, come l’avvenuto step finale di un intricato processo di metamorfosi, se osservato da una prospettiva più ampia non può che assumere i connotati di un cambiamento in atto . Qualsiasi ipotesi su dove condurrà è un azzardo, l’unica certezza è costituita dall’avvenuto superamento di modelli dati fino a qualche tempo fa per solidi e immutabili. Impossibile prevedere se da qui a un decennio staremo ancora attribuendo a Facebook & co. l’etichetta di “nuovi media” oppure se saranno a loro volta diventati il passato , fagocitati da dinamiche che loro stessi hanno contribuito a innescare.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • techteam scrive:
    ciao
  • Panda Assassino scrive:
    Re: Speak as you eat!
    - Scritto da: panda rossa
    Troppo tardi.Per fortuna non sei arrivato troppo presto.
    Quella che c'era ti e' rimasta appiccicata
    addosso dopo che ti ci sei arrotolato
    tu.E' vero!!!Ma non raccontare a tutti i nostri segreti, lasciamoli nel cloud, dove solo il panda può leggerli.La volpe deve starne fuori.
  • Dj dedica scrive:
    Re: XXXXX ma cheXXXXXta è
    non sono questo zeb ma per fortuna o sfortuna rimane l'ultimo gioco recente fatto con il vecchio stile: server terzi, editor di livelli completo, tante armi diverse, alti livelli di difficolta', UT fa pena , doom 2016 e' un compromesso ma sara' anche l'ultimo visto che non rimane piu' nessuno della ID alla bethesda, l'ultimo preso in mano e' propio questoOppure ti devi accontentare di quanto partorito per console e finire in mezzo bimbiminkia over the top, camper, semplificazioni assurde, facilitazioni, e quanto di peggio la mente ha partorito per saccheggiare la tasche di questi mentecatti, ma anche per loro vale questo proverbio"Per un verme nel rafano, il mondo è rafano"
  • Dj dedica scrive:
    Re: XXXXX ma cheXXXXXta è
    - Scritto da: ...
    Mi sa che non conosci bene il significato di
    "espansione".
    :|il trailer non dice molto ma da quello che ho visto sono solo qualche nuova mappa e nuovo mostro niente di più, stessa grafica ed impianto di gioco quindi rimane una espansione al massimo arrivo a 15/20 euro e non i 75 che chiedono su gamestop, ma purtroppo il mondo e' pieno di mentecatti e cerebrolesi consolari correranno a comprarlo a quel prezzo insieme a tutti gli altri, ormai per loro e' normale pagare cosi' tanto, poverini mi fanno pena roba da TSO (tutto a prova di smentita se va bene arriverà a natale 2019)
  • ... scrive:
    Re: XXXXX ma cheXXXXXta è
    - Scritto da: Dj dedica
    ho controllato

    75 carte per una espansione? hai mal di testa?
    soffri di vertigini? nausea? devo chiamare una
    ambulanza?

    molto meglio Serious Sam 4zeb, pezzo di sfiga, che ci fai qui?
  • ... scrive:
    Re: XXXXX ma cheXXXXXta è
    Mi sa che non conosci bene il significato di "espansione". :|
  • Dj dedica scrive:
    Re: XXXXX ma cheXXXXXta è
    ho controllato75 carte per una espansione? hai mal di testa? soffri di vertigini? nausea? devo chiamare una ambulanza?molto meglio Serious Sam 4: Planet Badass, funziona con tutto anche con Linux, server terzi ed editor di livelli [yt]v8eEXPhv-bg[/yt]
  • Dj dedica scrive:
    Re: XXXXX ma cheXXXXXta è
    - Scritto da: XXXXXXX
    il trailer di Doom eternal? :o
    Se le recensioni confermeranno quello che si vede
    mi sa che dopo anni torno a comprare un
    gioco.ora controllo ma potevi postare un video di youtube non godi mica dell'immunità diplomatica come il magico Panda
  • Traduttore automagico scrive:
    Re: Speak as you eat!
    - Tradotto da: pandarossese a: italiano
    L'unica cosa che leggo sono i titoli,
    se ora li mettete pure in lingua straniera,
    mi tocca fare le mie figure di XXXXX in inglese!
    Ecco, allora intitolo questa discussione: "Speak as you eat".
    Visto? Non so neanche l'inglese! Anche oggi
    ho fatto la mia quotidiana figura di XXXXX.(c64)
  • Dj dedica scrive:
    Re: Speak as you eat!
    Panda tutti qui ti vogliono bene anche se alle volte sei testardo fino al masochismo, non ti crucciare troppo ( pero' non ti montare troppo la testa)(love)(love)(love)[yt]dsxtImDVMig[/yt]
  • panda rossa scrive:
    Re: Speak as you eat!
    - Scritto da: la redazzione
    vatte a rotolà nela XXXXX!Troppo tardi.Quella che c'era ti e' rimasta appiccicata addosso dopo che ti ci sei arrotolato tu.
  • la redazzione scrive:
    Re: Speak as you eat!
    vatte a rotolà nela XXXXX!
  • minchia scrive:
    XXXXX ma cheXXXXXta è
    il trailer di Doom eternal? :oSe le recensioni confermeranno quello che si vede mi sa che dopo anni torno a comprare un gioco.
  • panda rossa scrive:
    Speak as you eat!
    Mo' ci mancavano pure i titoli in lingua straniera.
Chiudi i commenti