Sony svela le prime camcorder AVCHD

Arriveranno a settembre con video in alta definizione e audio multicanale. Il prossimo mese il colosso lancerà invece un masterizzatore Blu-ray interno

Tokyo (Giappone) – Sony ha annunciato due videocamere palmari ad alta definizione, le prime ad adottare il neonato formato di registrazione AVCHD (Advanced Video Codec HD).

Entrambi i modelli, l’HDR-UX1E e l’HDR-SR1E, supportano entrambi il video in alta definizione (1080i) e si distinguono per il diverso supporto di registrazione: DVD da 8 centimetri di diametro nel primo caso e hard disk interno da 30 GB nel secondo.

Al cuore delle due videocamere c’è un chip progettato da Sony che include un motore di codifica MPEG-4 AVC/H.264 per il video ed uno Dolby Digital 5.1 per l’audio. Questi sono i codec previsti dalla specifica AVCHD, uno standard sviluppato da Sony e Panasonic che si sta già diffondendo nel mondo del broadcasting.

AVCHD supporta la registrazione del video a differenti risoluzioni e frame rate, inclusi 1080i per 60 frame per secondo (FPS), 1080p per 24 FPS, 720p per 60 FPS e 576i per 50 FPS, mentre per l’audio è in grado di utilizzare la tecnologia Dolby Digital (AC-3) a 5.1 canali o quella Linear PCM a 7.1 canali.

Le due videocamere saranno lanciate sul mercato giapponese a settembre al prezzo di 170.000 yen (circa 1.160 euro) per la versione con DVD e di 180.000 yen (circa 1.225 euro) per la versione con hard disk. Il lancio europeo dovrebbe seguire a distanza di poche settimane.

Sony ha anche annunciato il lancio, ad agosto, del BWU-100A , il suo primo masterizzatore Blu-ray per PC in grado di scrivere supporti a singolo e doppio layer.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti