SpaceX lancia altri 53 satelliti Starlink

SpaceX lancia altri 53 satelliti Starlink

SpaceX ha lanciato altri 53 satelliti della costellazione Starlink, portando il numero totale a 1.844 (sono previsti altri lanci nel mese di novembre).
SpaceX ha lanciato altri 53 satelliti della costellazione Starlink, portando il numero totale a 1.844 (sono previsti altri lanci nel mese di novembre).

Mese piuttosto impegnativo per SpaceX. Dopo aver riportato sulla Terra gli astronauti della missione Crew-2 e lanciato verso la ISS gli astronauti della missione Crew-3, l’azienda di Elon Musk ha aggiunto altri 53 satelliti alla costellazione Starlink. La connettività a banda larga viene già utilizzata da oltre 100.000 utenti e presto le antenne verranno installate anche nelle stazioni Supercharger di Tesla.

Costellazione Starlink: 1.844 satelliti

Il lancio di sabato mattina, avvenuto alle ore 7:19 della Florida, può essere certamente definito il più spettacolare di sempre. A causa delle cattive condizioni atmosferiche è stato posticipato di 24 ore. Al momento del decollo c’era una fitta nebbia a Cape Canaveral che nascondeva quasi completamente il razzo Falcon 9, come si può vedere a partire dal minuto 19:00 del video. Molti utenti hanno chiesto a SpaceX di pubblicare le immagini in alta risoluzione da utilizzare come sfondo del desktop.

Dopo circa nove minuti dal lancio, il primo stadio del razzo è ritornato sulla Terra, toccando la nave drone Just Read the Instructions. Quest’ultima doveva essere sostituita dalla nuova A Shortfall of Gravitas, ma SpaceX ha deciso di lasciarla in mare ancora per qualche giorno, dopo averla utilizzata per la missione Crew-3.

I 53 satelliti lanciati sabato appartengono alla nuova generazione (versione 1.5), essendo equipaggiati con un sistema laser per la comunicazione tra satelliti. Al momento la costellazione Starlink è composta da 1.844 satelliti.

Pochi giorni fa, SpaceX aveva svelato la nuova antenna di forma rettangolare. La precedente di forma circolare viene utilizzata da oltre 100.000 utenti ed è stata installata anche in alcune stazioni Supercharger di Tesla. Sarà possibile quindi sfruttare la connessione WiFi, invece della connettività LTE delle automobili.

Fonte: SpaceX
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 15 nov 2021
Link copiato negli appunti