SpaceX porta attrezzature sulla ISS (24esima missione)

SpaceX porta attrezzature sulla ISS (24esima missione)

A bordo della Cargo Dragon di SpaceX, lanciata ieri, c'erano quasi 3.000 Kg di attrezzature per esperimenti che verranno eseguiti sulla ISS.
A bordo della Cargo Dragon di SpaceX, lanciata ieri, c'erano quasi 3.000 Kg di attrezzature per esperimenti che verranno eseguiti sulla ISS.

Fine anno piuttosto impegnativo per SpaceX. Dopo i due lanci effettuati il 18 e 19 dicembre, con i quali sono stati portati nello spazio 52 satelliti della costellazione Starlink e il satellite Turksat 5B, l'azienda di Elon Musk ha completato la 24esima missione di rifornimento per la Stazione Spaziale Internazionale. A bordo della navicella Cargo Dragon 2 c'erano quasi 3.000 Kg di attrezzature per esperimenti scientifici.

Cosa trasportava la Cargo Dragon 2?

Quello di ieri è stato il 31esimo lancio del 2021, 30 dei quali sono stati completati con successo (il primo stadio del Falcon 9 è ritornato sulla Terra). SpaceX ha completato finora 138 missioni e recuperato 100 volte il primo stadio del razzo (riutilizzato 78 volte). Con la 24esima missione di rifornimento sono state portate sulla stazione spaziale diverse attrezzature per esperimenti scientifici.

Uno degli esperimenti permetterà di stampare cerotti basati sulle cellule della pelle. Sarà possibile creare cerotti personalizzati che coprono le ferite e accelerano il processo di guarigione. Verrà inoltre studiata la cristallizzazione degli anticorpi monoclonali che potrebbero essere utilizzati per sviluppare farmaci antitumorali.

Un altro esperimento permetterà di studiare gli effetti di alcuni batteri sul sistema immunitario umano durante le missioni spaziali. Gli astronauti dovranno inoltre monitorare lo sviluppo di germogli e radici delle piante in condizioni di microgravità. A bordo della Cargo Dragon 2 c'era anche un detergente biodegradabile che potrebbe essere utilizzato per “lavare” i vestiti degli astronauti.

Infine, la NASA vuole testare nello spazio un dispositivo che consente di realizzare parti in lega resistenti al calore. Secondo gli scienziati, i componenti lavorati in condizioni di microgravità dovrebbero avere proprietà meccaniche migliori di quelli lavorati sulla Terra.

I risultati degli esperimenti verranno utilizzati per pianificare le future missioni spaziali e soprattutto i viaggi di lunga durata verso la Luna e Marte. Alcuni di essi troveranno applicazione pratica anche sulla Terra.

Fonte: NASA
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 12 2021
Link copiato negli appunti