SpaceX: Yusaku Maezawa sulla Luna per #dearMoon

42 anni, imprenditore e collezionista d'arte, Yusaku Maezawa sarà il primo turista spaziale a raggiungere la Luna nel 2023 con il BFR di SpaceX.

Classe 1975, fondatore del più grande fashion store online del Sol Levante (Zozotown) e collezionista d’arte, Yusaku Maezawa è il primo turista spaziale di SpaceX. Sarà lui a lasciare la Terra e intraprendere un viaggio intorno alla Luna percorrendo oltre 380.000 Km a bordo del Big Falcon Rocket messo a punto dal gruppo di Elon Musk.

Yusaku Maezawa

Secondo Forbes, Yusaku Maezawa vanta un patrimonio personale stimato in 3,6 miliardi di dollari (aggiornato al maggio 2017) ed è la 14esima persona più ricca di tutto il Giappone. Nel suo passato c’è anche il rock: all’inizio degli anni ’90 fondo la band Switch Style con alcuni compagni di corso, arrivando alla pubblicazione di un EP. Proprio la sua passione per la musica l’ha portato, una volta giunto negli Stati Uniti, a diventare collezionista. Tornato in Giappone ha fondato la sua prima azienda, specializzata proprio nell’importazione e nella spedizione a domicilio degli album.

Un’esperienza dalla quale sono nate poi le imprese Start Today e la successiva Zozotown. Nel 2012 ha fondato la Contemporary Art Foundation di Tokyo, con l’obiettivo di supportare gli esponenti più giovani dell’arte contemporanea. Nel 2016 ha firmato un assegno da 110,5 milioni di dollari per mettere le mani su un lavoro del pittore e writer statunitense Jean-Michel Basquiat datato 1982 (qui sotto).

Il progetto #dearMoon

Non è dato a sapere a quanto ammonti il prezzo del biglietto staccato da SpaceX per il primo viaggio commerciale intorno alla Luna. Elon Musk si è limitato ad affermare che Maezawa ha già versato un anticipo significativo. Al contrario di quanto si potrebbe immaginare, il suo intento non è però solamente quello di imbarcarsi sul BFR di SpaceX per raggiungere il nostro satellite e far ritorno, in un tempo totale quantificato tra i quattro e i cinque giorni. L’iniziativa farà parte di un progetto artistico battezzato #dearMoon.

Il sito ufficiale mette nero su bianco l’intenzione di non viaggiare da solo: con Maezawa ci saranno alcuni artisti. Un pittore, un musicista, un regista e un fashion designer, tutti in volo intorno alla Luna per trovare nuove fonti d’ispirazione. L’obiettivo è dunque quello di dar vita a un originale Universal Art Project. Al momento l’identità degli altri partecipanti non è stata svelata.

I lavori prodotti da questo particolare collettivo saranno resi pubblici più avanti, forse in quel museo di arte contemporanea che l’imprenditore ha intenzione di allestire nella prefettura di Chiba per ospitare la propria collezione.

Il piano di volo

Lo slancio verso l’infinito di Maezawa è ben sintetizzato da un messaggio pubblicato sul sito del progetto, che qui riportiamo parzialmente in forma tradotta.

Se Pablo Picasso fosse riuscito a vedere la Luna da vicino, quali dipinti avrebbe creato? Se John Lennon avesse visto la curvatura della Terra, quali canzoni avrebbe scritto? Se avessero avuto la possibilità di andare nello spazio, come sarebbe il mondo oggi?

Le persone sono creative e hanno una grande immaginazione. Tutti noi abbiamo l’abilità di fare sogni mai sognati, di cantare canzoni mai sentite e di dipingere cose mai viste prima.

Spero che questo progetto ispiri il sognatore che c’è in ognuno di noi.

Insieme ad alcuni dei migliori artisti al mondo, andrò fino alla Luna, solo con un po’ di anticipo rispetto a tutti gli altri.

Fonte: #dearMoon

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti