Spam telefonico, la scure del Garante

Nuove indagini, nuove rivelazioni: i dati di milioni di cittadini giravano tra diverse aziende. Che ora sono state individuate e bloccate. Usavano dati illecitamente e li vendevano ai big della telefonia

Update in calce – Roma – Molte delle telefonate che giungono nelle case degli italiani sono indesiderate, e gran parte sono generate da call center che utilizzano fornitissimi elenchi di numeri telefonici, da tempestare a ritmi forsennati per proporre nuovi contratti di ogni genere. Un business spesso illegale: il Garante per la privacy è intervenuto nelle scorse ore per bloccare le attività di alcune società specializzate.

In particolare, spiega il Garante, le aziende Ammiro Partners, Consodata ed altre, non potranno continuare a trattare i dati personali di milioni di utenti . “I dati, nello specifico telefonici – spiega l’Autorità – erano stati raccolti e utilizzati illecitamente, senza cioè aver informato gli interessati e senza che questi avessero fornito uno specifico consenso alla cessione delle loro informazioni personali ad altre società”.

Una delle attività rilevate dal Garante, infatti, riguardava la cessione dei dati. “Il divieto – spiega infatti la nota dell’Authority – è scattato anche per altre aziende, come Wind, Fastweb, Tiscali e Sky, che hanno acquistato da queste società i data base allo scopo di poter contattare gli utenti e promuovere i loro prodotti e servizi tramite call center”.

Il relatore del provvedimento del Garante Mauro Paissan ha dichiarato che “se qualcuno vuole entrare in casa nostra deve bussare. Così, se qualcuno vuole chiamarci per vendere un prodotto o un servizio, deve avere il nostro consenso per usare il nostro numero telefonico. Il Garante vuole difendere i cittadini che si sentono molestati da telefonate non desiderate. In questo modo si tutelano anche gli operatori di telemarketing che si comportano correttamente”.

I provvedimenti assunti dal Garante non sono piombati sulle società interessate all’improvviso. La nota dell’Autorità stessa sottolinea che si è proceduto “dopo ripetuti richiami e ispezioni, effettuate sia presso le società che avevano formato i data base e venduto i dati, sia presso operatori telefonici e aziende che li avevano acquistati e i call center che contattavano gli utenti”.

L’azione del Garante è stata richiesta dalla vagonata di segnalazioni che ha raggiunto l’Autorità in questi mesi, segnalazioni che indicavano appunto un uso illecito dei dati. “Dalle verifiche effettuate presso le società che hanno fornito i data base – continua il Garante – è emerso che i dati degli utenti erano stati raccolti e ceduti a terzi senza informare gli interessati, o informandoli in maniera inadeguata, e senza un loro preventivo specifico consenso. Una delle società, peraltro, offriva sul proprio sito i dati di oltre 15 milioni di famiglie italiane suddivise per redditi e stili di vita, senza che gli interessati fossero stati informati o avessero dato il loro assenso alla comunicazione dei dati a terzi”.

Ma a finire nel mirino, come accennato, sono anche alcuni big della telefonia : non aver verificato l’origine dei dati li espone infatti a diverse possibili conseguenze. “Le aziende e le compagnie telefoniche che hanno acquistato i dati e li hanno utilizzati a fini di marketing telefonico (il cosiddetto teleselling) – sottolinea infatti l’Autorità – non si sono preoccupate di accertare, come prevede invece la disciplina sulla protezione dei dati, che gli abbonati avessero acconsentito alla comunicazione dei propri dati e al loro uso a fini commerciali”. “La mancata osservanza del divieto dell’Autorità – conclude la nota diffusa dal Garante – espone anche a sanzioni penali”.

Non è la prima volta che l’Autorità per la privacy si muove contro certe pratiche. In passato ha bloccato l’attività di alcuni soggetti impegnati nello spam via fax ma, evidentemente, le complesse ramificazioni delle attività di teleselling e telemarketing richiedono un monitoraggio sempre più estensivo ed accurato.

Update
Telextra, una delle aziende nominate nei provvedimenti del Garante, ha trasmesso una puntualizzazione specifica a Punto Informatico che riportiamo qui di seguito. In particolare, scrive l’azienda, “si intende precisare che nei confronti della società Telextra Srl il Garante non ha emesso alcun provvedimento di divieto di trattamento di dati personali provenienti da elenchi telefonici pubblicati prima del 1 agosto 2005, bensì di divieto di trattamento di dati personali contenuti negli elenchi telefonici alfabetici universali (c.d. “DBU”)”.

“Sul punto – continua Telextra – si chiarisce che Telextra Srl ha già chiarito la propria posizione nei confronti dell’Autorità, avendo portato prove del corretto trattamento dei dati personali contestati nel provvedimento e che, pertanto, ha ricevuto parere favorevole dall’Autorità nel proseguire l’attività di trattamento dei dati provenienti dal DBU, essendo tale attività condotta nel pieno rispetto delle prescrizioni del Codice Privacy, vedi doc. prot. Autorità Garante Privacy .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Elettricist a scrive:
    Diversi standard una soluzione
    [IMG]http://i37.tinypic.com/23hq9z9.jpg[/IMG][IMG]http://i36.tinypic.com/2962pe1.jpg[/IMG][IMG]http://i38.tinypic.com/2m4ytmd.jpg[/IMG][IMG]http://i36.tinypic.com/14wg2n6.jpg[/IMG][IMG]http://i35.tinypic.com/34h9cg8.jpg[/IMG]
    • tuba scrive:
      Re: Diversi standard una soluzione
      infatti sei molto contento di dover comprare adattatori su adattatori vero?
      • e si vede scrive:
        Re: Diversi standard una soluzione
        - Scritto da: tuba
        infatti sei molto contento di dover comprare
        adattatori su adattatori vero?non è un adattatore: è una presa che accetta tutte le spine(resta il fatto che c'entra ben poco col discorso dell'ODF/OOXML)
    • KoD scrive:
      Re: Diversi standard una soluzione
      Tempo di costruzione dell'adattatore da uno standard all'altro? Amatorialmente qualche minuto con cacciavite e cavi, industrialmente pochi secondi.Tempo di costruzione dell'adattatore da odf e ooxml? Infinito.Nota di un mezzo informatico.
      • 0verture scrive:
        Re: Diversi standard una soluzione
        - Scritto da: KoD
        Tempo di costruzione dell'adattatore da uno
        standard all'altro? Amatorialmente qualche minuto
        con cacciavite e cavi, industrialmente pochi
        secondi.

        Tempo di costruzione dell'adattatore da odf e
        ooxml?
        Infinito.

        Nota di un mezzo informatico.Non esageriamo. Credo che se si mettessero a disposizione di tutti (progetti closed ed open) due sorgenti ufficiali e bloccati da ogni possibile modifica per la lettura e la scrittura dei due formati il problema si risolverebbe da solo senza tante questioni.Ma come al solito ci sono teste di ===) su entrambi i fronti che pretendono l'esclusiva.
      • Trollalero scrive:
        Re: Diversi standard una soluzione
        - Scritto da: KoD
        Tempo di costruzione dell'adattatore da uno
        standard all'altro? Amatorialmente qualche minuto
        con cacciavite e cavi, industrialmente pochi
        secondi.

        Tempo di costruzione dell'adattatore da odf e
        ooxml?
        Infinito.

        Nota di un mezzo informatico.non ha prezzo,per tutto il resto c'è mastercard...Scusa non ho resistito (rotfl)(rotfl)(troll1)(troll1)
    • Uffa scrive:
      Re: Diversi standard una soluzione
      Ci fossero solo le prese con i poli tondi! Vorrei proprio vedere un adattatore che in un colpo solo funzioni anche con quelle a poli piatti (USA, Giappone, Corea) e con quelle miste (Inghilterra).Senza contare che quelle mostrate sono prese a muro mentre il problema più grosso è l'inverso: arrivare in un paese avendo in valigia un'apparecchiatura con spina bi o tripolare italiana e riuscire ad infilarla in una presa a muro locale.Comunque tutto questo ha poco a che fare con l'articolo quindi non state neppure a rispondermi, il mio è solo un uffa.
      • Viaggiatore scrive:
        Re: Diversi standard una soluzione
        - Scritto da: Uffa
        Ci fossero solo le prese con i poli tondi! Vorrei
        proprio vedere un adattatore che in un colpo solo
        funzioni anche con quelle a poli piatti (USA,
        Giappone, Corea) e con quelle miste
        (Inghilterra).

        Senza contare che quelle mostrate sono prese a
        muro mentre il problema più grosso è l'inverso:
        arrivare in un paese avendo in valigia
        un'apparecchiatura con spina bi o tripolare
        italiana e riuscire ad infilarla in una presa a
        muro
        locale.

        Comunque tutto questo ha poco a che fare con
        l'articolo quindi non state neppure a
        rispondermi, il mio è solo un
        uffa.Nell'ambito Unione Europea per quanto riguarda una spina senza terra abbiamo la europlug che si inserisce in tutte le prese tranne che in quelle della Gran Bretagna e Irlanda[IMG]http://i37.tinypic.com/23hq9z9.jpg[/IMG]Il problema nasce con le spine con terra, però se ibrida tedesco/francese si riesce ad inserire in quasi tutti i paesi[IMG]http://i38.tinypic.com/2m4ytmd.jpg[/IMG]Poi ci sono casi dove occorre una spina polarizzata ed è stata standardizzata la spina IEC 60906[IMG]http://i36.tinypic.com/2962pe1.jpg[/IMG]Quindi se tutti i prodotti venissero commercializzati con solo due tipi di spine (europlug oppure IEC 60906) potremmo passare dalla attuale situazione[img]http://i33.tinypic.com/zvsqrk.jpg[/img][IMG]http://i38.tinypic.com/24ctdz4.jpg[/IMG][IMG]http://i34.tinypic.com/15p6d5y.jpg[/IMG][IMG]http://i35.tinypic.com/fnsiza.jpg[/IMG][IMG]http://i37.tinypic.com/nl4f13.jpg[/IMG][IMG]http://i36.tinypic.com/242h253.jpg[/IMG][IMG]http://i34.tinypic.com/2cptag7.jpg[/IMG]A questa[IMG]http://i36.tinypic.com/14wg2n6.jpg[/IMG][IMG]http://i35.tinypic.com/34h9cg8.jpg[/IMG]Il Brasile ha deciso di sostituire le sue spine con la IEC 60906 ( loro la chiamano NBR 14136:2001 )Queste spine e prese sono per la tensione 220-240 V quindi è bene che per quelle a tensione diversa come le americane i contatti abbiano forme e passi diverse.
        • tensioni diverse scrive:
          Re: Diversi standard una soluzione
          ci sono apparecchi dotati di alimentatore switching che funzionano a 110 o 220V, quindi sarebbe comunque necessario dotarsi di un adattatore.
      • Trollalero scrive:
        Re: Diversi standard una soluzione
        - Scritto da: Uffa
        Ci fossero solo le prese con i poli tondi! Vorrei
        proprio vedere un adattatore che in un colpo solo
        funzioni anche con quelle a poli piatti (USA,
        Giappone, Corea) e con quelle miste
        (Inghilterra).

        Senza contare che quelle mostrate sono prese a
        muro mentre il problema più grosso è l'inverso:
        arrivare in un paese avendo in valigia
        un'apparecchiatura con spina bi o tripolare
        italiana e riuscire ad infilarla in una presa a
        muro
        locale.

        Comunque tutto questo ha poco a che fare con
        l'articolo quindi non state neppure a
        rispondermi, il mio è solo un
        uffa.Io l'ho trovata in un negozio di bricolage...e non è una cazzata,ora non la trovo altrimenti ti posterei la foto
        • Trollalero scrive:
          Re: Diversi standard una soluzione
          [img]http://i4.ebayimg.com/02/i/001/07/c7/20ba_1.JPG[/img]E' una roba simile a questa[img]http://i5.ebayimg.com/06/i/001/07/c7/2195_1.JPG[/img]Naturalmente bisogna stare attenti alle tensioni come tutti sappiamo...o no?
  • anonimo scrive:
    Pubblicazione delle specifiche
    Tante chiacchiere ma ancora non si vedono le specifiche e quindi nessun prodotto compatibileIntanto c'è ODF e prodotti che lo supportano il resto sono chiacchiere
    • pabloski scrive:
      Re: Pubblicazione delle specifiche
      - Scritto da: anonimo
      Tante chiacchiere ma ancora non si vedono le
      specifiche e quindi nessun prodotto
      compatibile

      Intanto c'è ODF e prodotti che lo supportano il
      resto sono
      chiacchiereè vero ma MS ha quel non poco trascurabile 90% dello share che stritolerà ODF e porterà OOXML a primeggiare su tuttivedi per esempio WMA vs OGG ( per fortuna che lì MP3 ha rotto le ossa a tutti ), ASF, AVI, ecc... oltre a DirectX di cui francamente non c'era proprio bisogno
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: Pubblicazione delle specifiche
        - Scritto da: pabloski

        vedi per esempio WMA vs OGG ( per fortuna che lì
        MP3 ha rotto le ossa a tutti ), ASF, AVI, ecc...
        oltre a DirectX di cui francamente non c'era
        proprio
        bisognoChi lo usa wma? Apparte mp3 vedo parecchio ac3 e aac.
      • Zoolander scrive:
        Re: Pubblicazione delle specifiche
        - Scritto da: pabloski
        è vero ma MS ha quel non poco trascurabile 90%
        dello share che stritolerà ODF e porterà OOXML a
        primeggiare su
        tuttiMa tu pensi davvero che se OOXML non fosse diventato standard ISO, non diventerà lo stesso lo standard di fatto?Neanche il doc era standard ISO, ma era (ed è ancora) standard di fatto.E' inutile fare altri discorsi, finché MS Office sarà il più venduto ed usato, il suo formato sarà sempre lo standard di fatto (sia che abbia una qualche certificazione sia che non l'abbia).
        • pino la lavatrice scrive:
          Re: Pubblicazione delle specifiche
          - Scritto da: Zoolander
          - Scritto da: pabloski

          è vero ma MS ha quel non poco trascurabile 90%

          dello share che stritolerà ODF e porterà OOXML a

          primeggiare su

          tutti

          Ma tu pensi davvero che se OOXML non fosse
          diventato standard ISO, non diventerà lo stesso
          lo standard di
          fatto?
          Neanche il doc era standard ISO, ma era (ed è
          ancora) standard di
          fatto.
          E' inutile fare altri discorsi, finché MS Office
          sarà il più venduto ed usato, il suo formato sarà
          sempre lo standard di fatto (sia che abbia una
          qualche certificazione sia che non
          l'abbia).La differenza, non risibile, è che le PA non dovrebbero (e in molti stati seri non possono) usare standard de facto, ma solo standard certificatiIn Italia il CNIPA, teoricamente, indica di usare il PDF-A (la vecchia versione ISO), ma cosa accade?- il CNIPA non si aggiorna ai nuovi standard, perché è lento lento lento- nessuno rispetta le indicazioni del CNIPA in quanto non v'è sanzionema del resto, nella frase precedente, parlavo di stati seri... e noi non lo siamo
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Pubblicazione delle specifiche
          - Scritto da: Zoolander
          Ma tu pensi davvero che se OOXML non fosse
          diventato standard ISO, non diventerà lo stesso
          lo standard di fatto?Di fatto, OOXML non esiste ancora.
          E' inutile fare altri discorsi, finché MS Office
          sarà il più venduto ed usato, il suo formato sarà
          sempre lo standard di fatto (sia che abbia una
          qualche certificazione sia che non l'abbia).Falso.Qui si parla di informatizzazione delle PA, ovvero dove la certificazione è un requisito indispensabile. Se tu avessi letto le prese di posizione dei governi avresti capito che il tuo commento è del tutto fuori luogo.
          • Zoolander scrive:
            Re: Pubblicazione delle specifiche
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: Zoolander

            Ma tu pensi davvero che se OOXML non fosse

            diventato standard ISO, non diventerà lo stesso

            lo standard di fatto?

            Di fatto, OOXML non esiste ancora. Non so come leggi tu, ma per te "diventerà" è tempo presente?
            Falso.
            Qui si parla di informatizzazione delle PA,No, qui si parla di standard.Se non lo sai, il compito di ISO è definire standard, che è ben diverso da informatizzare le PA.
            ovvero dove la certificazione è un requisito
            indispensabile.Forse in una dimensione parallela. In questa no.Poi certificazione e formato di documento sono due cose diverse.
            Se tu avessi letto le prese di
            posizione dei governi avresti capito che il tuo
            commento è del tutto fuori
            luogo.Lo ho lette bene, ed è evidente che sono mosse *SOLO* da uno spirito anti-Microsoft, visto che il loro ODF è altrettanto standard ISO e se lo vogliono usare, possono benissimo usarlo, visto che non glielo impedisce nessuno.Come vedi, fuori luogo è il tuo commento.
      • Nano pelato scrive:
        Re: Pubblicazione delle specifiche
        - Scritto da: pabloski
        oltre a DirectX di cui francamente non c'era
        proprio bisognoHAHAHAHA! Grazie di avermi fatto fare una gustosa risata mattutina. (rotfl)
      • Renji Abarai scrive:
        Re: Pubblicazione delle specifiche
        - Scritto da: pabloski
        oltre a DirectX di cui francamente non c'era
        proprio bisognomi hai capottato.Sei un maledetto genio.Anche delle CPU, delle VGA e delle RAM allora.Anzi per accendere il fuoco usiamo 2 pietre focaie.
        • ruppolo scrive:
          Re: Pubblicazione delle specifiche
          - Scritto da: Renji Abarai
          - Scritto da: pabloski

          oltre a DirectX di cui francamente non c'era

          proprio bisogno

          mi hai capottato.
          Sei un maledetto genio.
          Anche delle CPU, delle VGA e delle RAM allora.
          Anzi per accendere il fuoco usiamo 2 pietre
          focaie.Mai sentito parlare di Open GL?
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Pubblicazione delle specifiche
            peccato che però tutti lavorino in DX
          • fray scrive:
            Re: Pubblicazione delle specifiche
            - Scritto da: Renji Abarai
            peccato che però tutti lavorino in DXSi tutti finche' dura. meno male che sotto unix e OS/X ci sono le OpenGL e quando decideranno di sviluppare software nativo dovranno necessariamente usarle.
          • asasa scrive:
            Re: Pubblicazione delle specifiche
            - Scritto da: Renji Abarai
            peccato che però tutti lavorino in DXtutti = un certa percentuale che non conosco
          • iRoby scrive:
            Re: Pubblicazione delle specifiche
            Ma il mercato dei giochi per PC non è in crisi?Le DirectX non sono e non saranno mai multipiattaforma.Che succederà dopo la diffusione di milioni di macchine Atom/Linux tra gli utenti?Vedo l'aprirsi di un nuovo mercato di giochini per Linux adatti alla potenza di queste milioni di macchinette in mano ad hobbisti ed utenti casalinghi che vorranno anche giocarci...
          • policanio scrive:
            Re: Pubblicazione delle specifiche

            Che succederà dopo la diffusione di milioni di
            macchine Atom/Linux tra gli
            utenti?E' fantascienza. le macchine Atom/Linux sono più vendute semplicemente perchè a parità di prezzo, hanno hardware migliore. Alla fine sempre Windows ci girerà, vedrete amici miei
          • krane scrive:
            Re: Pubblicazione delle specifiche
            - Scritto da: policanio

            Che succederà dopo la diffusione di milioni di

            macchine Atom/Linux tra gli

            utenti?
            E' fantascienza. le macchine Atom/Linux sono più
            vendute semplicemente perchè a parità di prezzo,
            hanno hardware migliore. Alla fine sempre Windows
            ci girerà, vedrete amici mieiStai diffamando migliaia di compratori con un post solo lo sai ?
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Pubblicazione delle specifiche
            perchè diffamando?chi ha licenze retail non può provare a installarci windows?Me lo spieghi?
          • krane scrive:
            Re: Pubblicazione delle specifiche
            - Scritto da: Renji Abarai
            perchè diffamando?
            chi ha licenze retail non può provare a
            installarci windows?
            Me lo spieghi?Hai ragione ! In effetti non dice da nessuna parte che sia pirata, anche se il tono del post mi sembra evidentemente denigratorio quindi ho fatto subito il collegamento.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Pubblicazione delle specifiche
            lo sai che è la prima volta che mi dai ragione? :)potrei quasi segnarla sul calendario.Comunque l'episodio che hai pensato l'ho visto e rivisto su queste macchine quindi è un problema reale.
          • krane scrive:
            Re: Pubblicazione delle specifiche
            - Scritto da: Renji Abarai
            lo sai che è la prima volta che mi dai ragione? :)
            potrei quasi segnarla sul calendario.Veramente ???Ok ... provo a ripromettermi di ipotizzare di essere piu' elastico e meno ostile in futuro... :p
            Comunque l'episodio che hai pensato l'ho visto e
            rivisto su queste macchine quindi è un problema
            reale.Gia...
          • zomg scrive:
            Re: Pubblicazione delle specifiche
            - Scritto da: iRoby
            Ma il mercato dei giochi per PC non è in crisi?

            Le DirectX non sono e non saranno mai
            multipiattaforma.

            Che succederà dopo la diffusione di milioni di
            macchine Atom/Linux tra gli
            utenti?

            Vedo l'aprirsi di un nuovo mercato di giochini
            per Linux adatti alla potenza di queste milioni
            di macchinette in mano ad hobbisti ed utenti
            casalinghi che vorranno anche
            giocarci...bah...le solite cose che si dice da quasi 10 e puntualmente si rivelano fantascienza.Al momento OpenGL non è una vcalida alternativa a DirectX (tenendo conto dei vari sistemi operativi).Almeno per i videogiochi Win + DirectX







            all (lasciamo fuori le console dal discorso ovviamente)Il mercato dei videogiochi sarà in crisi? Boh? Per adesso il più grande fenomeno di massa di questo settore è proprio un gioco per PC (World of Warcraft che con 10.3 milioni di utenti paganti OGNI MESE proprio non ha rivali).Prova a giocare WoW su mac con openGl e poi su win con directx....è un'altro mondo.
          • A Light In The Sky scrive:
            Re: Pubblicazione delle specifiche
            - Scritto da: zomg
            Almeno per i videogiochi Win + DirectX








            all (lasciamo fuori le console dal discorso
            ovviamente)[...]
            Prova a giocare WoW su mac con openGl e poi su
            win con directx....è un'altro
            mondo.I Mac hanno spesso schede video di livello medio o basso e driver non molto ottimizzati per il 3D, è normale avere prestazioni inferiori che su Windows, con schede video e driver migliori...Tuttavia, confrontando WoW su Linux (passando per Wine e OpenGL) e su Windows, a parità di hardware, non c'è paragone in quanto a prestazioni: il Pinguino frantuma le Finestre nonostante la scarsa ottimizzazione dei driver.Con Google dovresti trovare facilmente i numerosi link che riportano questa notizia :)(linux)
          • krane scrive:
            Re: Pubblicazione delle specifiche
            - Scritto da: Renji Abarai
            peccato che però tutti lavorino in DXE sappiamo anche il perche' : http://natonelbronx.wordpress.com/2007/03/10/storia-di-un-ingiustizia-che-paghiamo-tutti-opengl-vs-directx/
          • fray scrive:
            Re: Pubblicazione delle specifiche

            Mai sentito parlare di Open GL?Se non c'e' MS davanti lui ignora a priori.Se fosse stato MS GL allora si che era tutta un'altra cosa.
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: Pubblicazione delle specifiche
        - Scritto da: pabloski
        è vero ma MS ha quel non poco trascurabile 90%
        dello share che stritolerà ODF e porterà OOXML a
        primeggiare su tuttiSi, certo, come no. Ma prima ci sarebbe da definire il formato OOXML e poi implementarlo in qualche software per capire se funziona. Per ora non esiste.
        vedi per esempio WMA vs OGG C'è qualcuno che usa WMA?E DivX? E Xvid?
        oltre a DirectX di cui francamente non c'era
        proprio bisognoDirectX non ha nulla a che fare con i formati video o audio.
  • Linaro scrive:
    Bah
    Mettetela come volete, ma questo accanimento contro OOXML è puro e semplice accanimento contro Microsoft (e non credo per ragioni ideologiche...). Secondo la mia personalissima esperienza OOXML è superiore alla concorrenza di ODF. Poi magari le procedure ISO sono opinabili, ma i membri possono votare per cambiare tali procedure...
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: Bah
      L'unico problemino è che OOXML non sembra interessare neppure alla stessa Microsoft ...... e ho detto tutto ...
      • pino la lavatrice scrive:
        Re: Bah
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        L'unico problemino è che OOXML non sembra
        interessare neppure alla stessa Microsoft
        ...

        ... e ho detto tutto ...il che diventa un problemetto pensando che la fast track richiede un caso di implementazione aderente allo standard e, al momento, questa implementazione non c'è...ma all'ISO, so ragazzi... anche se qualcuno deve aver preso diversi sghei...
    • jfk scrive:
      Re: Bah
      - Scritto da: Linaro
      Secondo la mia personalissima
      esperienza OOXML è superiore alla concorrenza di
      ODF. Ci pubblichi le specifiche, in modo da poterti dare ragione o torto?
      Poi magari le procedure ISO sono opinabili,magari??? Uhm, ottimista :-)
    • advange scrive:
      Re: Bah
      - Scritto da: Linaro
      Mettetela come volete, ma questo accanimento
      contro OOXML è puro e semplice accanimento contro
      Microsoft (e non credo per ragioni
      ideologiche...). Secondo la mia personalissima
      esperienza OOXML è superiore alla concorrenza di
      ODF.Come hai fatto ha confrontare qualcosa di esistente (ODF) con qualcosa che c'è solo sulla carta (OOXML)? No, spiegamela questa, perché è veramente interessante saperlo.
      Poi magari le procedure ISO sono opinabili,
      ma i membri possono votare per cambiare tali
      procedure...Beh, senza magari: usare una procedura veloce che serve ad approvare uno standard de facto e stra-usato per approvare OOXML che è giovanissimo e non implementato da alcun programma al mondo è molto più che opinabile, non trovi?
    • nattu_panno_dam scrive:
      Re: Bah
      - Scritto da: Linaro
      ideologiche...). Secondo la mia personalissima
      esperienza OOXML è superiore alla concorrenza di
      ODF. Ottima argomentazione, mi hai convinto.
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: Bah
      - Scritto da: Linaro
      Mettetela come volete, ma questo accanimento
      contro OOXML è puro e semplice accanimento contro
      Microsoft (e non credo per ragioni
      ideologiche...). Secondo la mia personalissima
      esperienza OOXML è superiore alla concorrenza di
      ODF. Poi magari le procedure ISO sono opinabili,
      ma i membri possono votare per cambiare tali
      procedure...Mettetela come volete, ma questo accanimento a favore di OOXML è puro e semplice favorire Microsoft (e credo per ragioni ideologiche...). Secondo la mia personalissimaesperienza OOXML è inferiore alla concorrenza diODF. Poi chiaramente le procedure ISO sono opinabili, ma i membri possono votare per mantenere taliprocedure...
    • giobbe scrive:
      Re: Bah
      Potresti anche degnarci di indicarci la tua personalissima esperienza.Hai deciso di dirci che per te e' figo ma non ci fai sapere perche'?LOL
    • CCC scrive:
      Re: Bah
      - Scritto da: Linaro
      Mettetela come volete, ma questo accanimento
      contro OOXML è puro e semplice accanimento contro
      Microsoft (e non credo per ragioni
      ideologiche...). il bello delle opinioni è che sono opinabili...
      Secondo la mia personalissima
      esperienza OOXML è superiore alla concorrenza di
      ODF. curioso... mi piacerebbe capire da dove viene questa personalissima esperienza su OOXML dato che:- lo "standard" non è ancora definito- non esistono applicazioni che lo implementano- compreso Office M$, che usa un simil-OOXML del tutto diverso da quello, virtuale, approvato da ISO)...
      Poi magari le procedure ISO sono opinabili,mah... sono molto precise, il problema è rispettarle
      ma i membri possono votare per cambiare tali
      procedure...molti membri ISO hanno votato, va il loro voto (contrario a OOXML) non è stato conteggiato... e allora? come la mettiamo?guarda qui:http://www.groklaw.net/staticpages/index.php?page=20051216153153504http://www.groklaw.net/staticpages/index.php?page=20080719233709726http://www.noooxml.org/open:rejectooxmlnow
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Bah
      - Scritto da: Linaro
      Secondo la mia personalissima
      esperienza OOXML è superiore alla concorrenza di ODF. Quale esperienza? OOXML non è ancora mai stato implementato in nessun software.
      Poi magari le procedure ISO sono opinabili,
      ma i membri possono votare per cambiare tali
      procedure...Non le procedure, ma il fatto che le regole siano state ignorate.
  • tuba scrive:
    luca annunziata
    lo dico sinceramente, da lettore e da persona: smettila di scrivere, almeno fino a quando continui a scatenare flamesì, lo so che lo fai perchè così impennano le visite e quindi i ricavi per la pubblicità, ma non credi che a tutto ci sia un limite?almeno i titoli, che si sa benissimo che i troll leggono solo quelli, scrivili con un po' di decenza
Chiudi i commenti