Startup, 3 anni di SW gratis da MS

Un nuovo programma del big di Redmond, BizSpark, tenta di intervenire sulle scelte delle imprese più giovani

Roma – Appena nate potranno far ricorso a software Microsoft senza dover pagare licenza. Questa l’essenza del programma BizSpark di Microsoft, un progetto rivolto alle startup nate da meno di tre anni e che hanno ottenuto entrate inferiori al milione di dollari nel corso dell’ultimo anno.

Per accedere al programma, la startup interessata dovrà essere “presentata” al big di Redmond da uno dei propri partner, sia partner business che istituzionale e non profit, un soggetto insomma dell’immenso “ecosistema di imprese e organizzazioni” che si muove attorno a Microsoft. Quest’ultima, peraltro, includerà le startup in una directory online dedicata, pensata per consentire loro di espandere più rapidamente il proprio business.

L’operazione, che punta a piazzare software Microsoft nelle aziende nella speranza di condizionarne anche le scelte future, e quindi di trasformare le startup in futuri clienti business, comprende la fornitura di applicativi che vanno da Windows Server a SQL Server passando per Microsoft Sharepoint, Visual Studio ed altri ancora.

A rendere più facile l’adozione del software Microsoft, sottolinea il big di Redmond, l’assenza di qualsiasi clausola che imponga una esclusiva sul software utilizzato: sarebbero anzi benvenute architettura di sviluppo e operative che si basino su diversi sistemi operativi così come su programmi open source.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti