Steam su Linux, Valve al reclutamento

Valve annuncia il primo test pubblico per la versione Linux (Ubuntu) della sua piattaforma di digital delivery videoludico (e non solo). E nel mentre infilza Windows 8, dicendo di preferirvi il Pinguino
Valve annuncia il primo test pubblico per la versione Linux (Ubuntu) della sua piattaforma di digital delivery videoludico (e non solo). E nel mentre infilza Windows 8, dicendo di preferirvi il Pinguino

Il debutto di Steam su Linux si avvicina, e Valve annuncia una fase di betatesting aperta a un migliaio di volenterosi giocatori ben rodati sull’OS del Pinguino. La software house di Gabe Newell si è invaghita dell’OS open source, al punto da sostenere la sua superiorità rispetto a Windows 8, alle sue piastrelle e all’annesso marketplace di applicazioni.

Annunciata da tempo , discussa fuori e dentro la community del FOSS, la prima conversione di Steam su Linux è pensata per girare su Ubuntu 12.04 – distro scelta per il supporto di Canonical e per l’ampia base di utenza disponibile.

Per partecipare alla beta di Steam occorre dichiarare la propria disponibilità sul sito di Valve , con il prevedibile requisito fondamentale di possedere già un account sul servizio di digital delivery videoludico.

Come detto, il numero di posti di betatester disponibili ammonta a 1.000 circa, mentre la (magra) selezione di giochi utilizzabili per il test della piattaforma include qualche vecchio titolo marchiato Valve (Left 4 Dead 2, Portal, Team Fortress 2) e Serious Sam 3 – BFE di Croteam.

Nonostante la scelta limitata, per Valve il porting di Steam su Linux è ben più di un passatempo: la corporation statunitense parla senza problemi di una piattaforma di distribuzione potenzialmente alternativa a Windows 8 , che con il suo store di app potrebbe togliere il sonno a Gaben e a molti altri pesi massimi del mercato videoludico su PC.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

31 10 2012
Link copiato negli appunti