SteamOS ora supporta il dual-boot

Il sistema operativo di Valve amplia compatibilità e versatilità allargandosi anche a macchine che non montano UEFI. Ma si tratta ancora di release sperimentali

Roma – Un altro aggiornamento per SteamOS, che diventa più versatile e appetibile per gli appassionati grazie al supporto per i sistemi non UEFI. Atteso quanto rilevante, questo update amplia la compatibilità della versione beta lanciata lo scorso dicembre del sistema operativo sviluppato da Valve e dimostra l’importanza crescente della community che segue da vicino il progetto.

Le novità diffuse da John Vert, ingegnere di Valve, seguono quelle intraviste nel file ISO rilasciato nelle settimane scorse da Directhex e Ecliptik, due sviluppatori indipendenti autori di Ye Olde SteamOSe, versione modificata che incrementava la compatibilità con le vecchie schede madri prive dell’UEFI BIOS. Sfruttando il supporto dual boot, chiunque volesse testare SteamOS sul proprio pc può farlo creando una partizione al fianco di Windows o qualsiasi altri sistema che anima la macchina. Con il positivo effetto collaterale che questa release è diventata meno instabile, superando alcuni limiti imposti dal sistema operativo di Valve.

Un’opportunità interessante, quindi, per chi è incuriosito da SteamOS che permette di produrre e giocare con la stessa macchina mantenendo però distinti i rispettivi ambiti. Installabile tramite DVD e memoria flash su USB, l’aggiornamento include anche il supporto per una maggiore varietà di schede audio e rappresenta una piccola espansione per SteamOS, anche se la stessa Valve sottolinea che c’è ancora molto lavoro da fare mettendo in guardia i curiosi. “Abbiamo effettuato pochi test con la configurazione dual boot – spiega Vert – quindi è importante che gli utenti usino l’aggiornamento con molta attenzione evitando di testarlo su PC che non contengono dati che non intendono rischiare di perdere”.

Alessio Caprodossi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • prova123 scrive:
    tutta colpa dei PC ?
    No, solo colpa di Win8!
    • Sg@bbio scrive:
      Re: tutta colpa dei PC ?
      Il pc non se la passa bene, ma il sistema operativo nuovo di microsoft ha peggiorato la situazione.
      • nome e cognome scrive:
        Re: tutta colpa dei PC ?
        - Scritto da: Sg@bbio
        Il pc non se la passa bene, ma il sistema
        operativo nuovo di microsoft ha peggiorato la
        situazione.Piuttosto che comprarsi un pc e installarci lincess la gente non compra un pc.
  • AXEL scrive:
    " buona la trimestrale senza capo"
    ecco come possono fare!!! ;) ;)Basta rimanere senza CEO che faccia la cag...ata di turno e possono sperare di farcela a restare a galla! :D :D :D :D
  • Zucca Vuota scrive:
    E la parte enterprise?
    Me sembra che "a trainare Microsoft" ci sia anche la parte di software enterprise (server, SQL, ecc.).
  • ... scrive:
    Ballmer
    C'è da dire che si stanno proprio impegnando a sostituire in fretta BallXXXXX... era proprio uno insostituibile... (rotfl)
  • collione scrive:
    mah
    non capisco perchè si ostinano a diffondere sempre e solo i dati delle consegne ai retailerstessa cosa fecero per windows 8, salvo poi dover notare che le scatole di wincagotto rimanevano a prendere polvere sugli scaffalirendessero pubblici i dati sul numero di xbox one attivate
    • benkj scrive:
      Re: mah
      Quello e' un problema dei distributori... loro nel frattempo hanno venduto.
    • IOoo scrive:
      Re: mah
      Io sto aspettando quelle di seconda generazione per prenderla onde evitare possibili problemi che se sei sfigato ti becchi con la prima generazione.
    • Gianluca70 scrive:
      Re: mah
      Lascia stare, non capisci punto, infatti sei collione...Quello che intendi tu si chiama "in conto vendita", è una pratica forse usata ancora solo dai rivenditori di auto di seconda mano, ma in questo caso non si applica a Microsoft, che consegna le scatole, anche se vuote, solo a fronte del pagamento.Se l'OEM o il negoziante non vendono, amen, non rifaranno l'ordine e caleranno le vendite anche a livello generale, fino a quel momento i numeri sono validi, fattene una ragione...
      • Mimmo scrive:
        Re: mah
        ma infatti! mica stiamo parlando di "pizza e fichi"!!!chissa' invece le vendite di wp8 come vanno....mah!
      • Nauseato scrive:
        Re: mah
        - Scritto da: Gianluca70
        Lascia stare, non capisci punto, infatti sei
        collione...

        Quello che intendi tu si chiama "in conto
        vendita", è una pratica forse usata ancora solo
        dai rivenditori di auto di seconda mano, ma in
        questo caso non si applica a Microsoft, che
        consegna le scatole, anche se vuote, solo a
        fronte del
        pagamento.

        Se l'OEM o il negoziante non vendono, amen, non
        rifaranno l'ordine e caleranno le vendite anche a
        livello generale, fino a quel momento i numeri
        sono validi, fattene una
        ragione...Di una cosa non riesco a "farmene una ragione": sti' OEM o negozianti sono proprio "collioni" se rifanno gli ordini anche a fronte di invenduto precedente. A meno che non abbiano la loro occulta convenienza a farlo ...
Chiudi i commenti