Stelle Cadenti: quando e dove osservare le Liridi

Stelle Cadenti: quando e dove osservare le Liridi

Sta per arrivare il passaggio annuale delle Liridi, il più antico sciame meteorico conosciuto all'uomo: ecco quando e come vederle al meglio.
Sta per arrivare il passaggio annuale delle Liridi, il più antico sciame meteorico conosciuto all'uomo: ecco quando e come vederle al meglio.

Il periodo giusto per le Liridi sta per arrivare: si tratta dello sciame meteorico più antico di sempre, che tra poco tempo passerà sopra la Terra mostrandosi in tutta la sua bellezza.

Le Liridi prendono il nome dalla costellazione di partenza, per l’appunto la Lira, e hanno una storia antichissima: si tratta del primo sciame di meteoriti di cui si ha traccia, avendo informazioni riguardanti la sua osservazione. Uno dei primissimi avvistamenti risale nei secoli prima della nascita di Cristo ed è stato fatto dal popolo cinese.

Liridi: quando vedere le stelle cadenti

Visto che la Luna ha già passato la sua fase luminosa nei giorni passati, ci sarà una visibilità perfetta per ammirare questo sciame meteorico nelle notti tra il 21 e il 22 aprile, e tra il 22 e il 23 aprile. Il caso vuole che questo momento di “poca luce” coincida con il picco di passaggio delle Liridi, che vuol dire vedere fino a 30 meteore in un’ora (con dei picchi addirittura che potrebbero arrivare attorno ai 180/300 all’ora)

liridi

Questo evento è già successo tempo fa, circa 40 anni fa, in America. Ovviamente il tutto dipende da vari fattori, tra cui anche l’orbita di Giove. A prescindere, se organizzati per bene, sarà possibile osservare questo fantastico evento anche ad occhio nudo, visto che lo spettacolo di luci sarà molto luminoso.

Il consiglio è di trovare un posto senza luci artificiali (che potrebbero inquinare il cielo nascondendo l’evento in questione) e il momento migliore per iniziare l’osservazione sarà da dopo le 22.00, orario nemmeno troppo problematico. Insomma, tra un paio di giorni potrete osservare un evento spettacolare alla vista (e anche dal punto di vista del concetto stesso), il tutto ad occhio nudo e nel caso mancaste il primo giorno, ci sarà una “replica” quello dopo. Ricordatevi comunque che questo sciame meteorico è attivo ogni anno nel mese di aprile, quindi in caso ve lo perdeste, vi basterebbe segnare la data nel 2023.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 20 apr 2022
Link copiato negli appunti