Street View, Stati Uniti contro Google

La pressione delle autorità nei confronti della grande G non accenna a diminuire. Negli States si prepara un'azione comune da parte dei procuratori generali. Google è d'accordo

Roma – Non bastassero le tante iniziative legali avviate dalle autorità USA e internazionali nei confronti di Google e della pratica di sniffing delle informazioni personali per mezzo della Google Car , nuovi fronti si aprono e si inaspriscono di continuo in madrepatria e altrove per il colosso dell’advertising e del search online. Le ultime novità parlano della possibilità di un’azione comune da parte della maggioranza dei procuratori generali degli stati USA , rivendicazioni legali che proliferano in Europa e tentativi di chiarificazione.

Negli States cresce la preoccupazione dei procuratori generali parimenti alla loro voglia di sapere con esattezza cosa, dove, quando e per quanto tempo le Google Car abbiano rastrellato le reti WiFi non protette durante lo scatto delle foto da integrare nel servizio Street View disponibile su Google Maps. Al momento risulta chiaro che lo sniffing abbia raccolto pacchetti di informazioni “in chiaro” comprendenti la navigazione web degli utenti e le email assieme ai dati di connessione veri e propri.

Ma le risposte date sin qui da Google non bastano, tanto che 30 procuratori generali si sono dati appuntamento per discutere della possibilità di avviare un’indagine comune, coordinata nei confronti di Mountain View. “La violazione delle legittime aspettative di privacy da parte sia dei cittadini che delle aziende è un problema straordinariamente serio, e vogliamo conoscere tutti i fatti quanto prima è possibile” ha dichiarato Richard Blumenthal, attorney general del Connecticut, che è stato tra i primi a indagare sul fattaccio Google Car/Street View.

La conferenza dei 30 procuratori generali è stato “il primo passo nel tentativo di cooperare per una possibile investigazione e azione comune” ha detto Blumenthal, contro un’azienda che continua a sollevare questioni con le spiegazioni offerte. Così le risposte di Google alle domande dei PG statunitensi, così la replica della società a una lettera del Congresso (Comitato sull’Energia e il Commercio) in cui Google dice di essere impossibilitata a indicare le effettive dimensioni della raccolta indebita di informazioni sensibili per tutto il periodo in cui è rimasta attiva la misurazione dei segnali WiFi – dal 2007 sino al 2010 prima dell’esplosione dello scandalo.

E mentre sono costretti a mettere in conto l’ennesima causa avviata in Spagna da parte dell’associazione APEDANICA , i legali di Mountain View provano come possono a contenere i danni chiedendo – negli States – di poter accorpare tutti e otto i procedimenti legali sin qui aperti in un unico processo sulla base del fatto che “tutte le denunce contengono accuse fattuali molto simili, e quindi ogni necessaria esibizione concernerà fatti comuni”.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • giusalex1 scrive:
    giusalex1
    pensavo che amy winehouse si stesse uccidendo da solo vabbè.......
    • ... scrive:
      Re: giusalex1
      - Scritto da: giusalex1
      pensavo che amy winehouse si stesse uccidendo da
      solo
      vabbè.......poveretta, sarà pure bruttina, ma è pur sempre donna xDcomunque, più che la morte dell'artista è la morte di tutti quelli che ci mangiano sopra, casa discografica in primis
    • panda rossa scrive:
      Re: giusalex1
      - Scritto da: giusalex1
      pensavo che amy winehouse si stesse uccidendo da
      solo
      vabbè.......In compenso stanno studiando il DNA di Ozzy Osborne, il quale nonostante pippi e si ubriachi almeno una volta al giorno da 40 anni a questa parte, e' ancora vivo!
  • angros scrive:
    Pagini anche in cina
    Su videotecheforum c'era uno (che si firmava Pagini) che aveva fatto un finto sito di streaming, che dirottava su un sito di noleggio online.Ora ha cancellato il post in cui ammetteva di averlo fatto, ma su Google si vede ancora:http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:ib8to5BTcfIJ:www.videotecheforum.it/index.php%3Fshowtopic%3D23676%26mode%3Dlinear%26view%3DI cinesi avranno copiato da lui?
  • fiertel91 scrive:
    Hanno ragione...
    ...le pop star commerciali sono ormai moribonde a causa degli scariconi. :
    • anonym ous scrive:
      Re: Hanno ragione...
      - Scritto da: fiertel91
      ...le pop star commerciali sono ormai moribonde a
      causa degli
      scariconi.

      :non che per alcune mi dispiaccia...
      • fiertel91 scrive:
        Re: Hanno ragione...
        - Scritto da: anonym ous
        - Scritto da: fiertel91

        ...le pop star commerciali sono ormai moribonde
        a

        causa degli

        scariconi.



        :

        non che per alcune mi dispiaccia...Dato che ero ironico, mi dispiace deluderti: sono tutte più che ben messe.
    • panda rossa scrive:
      Re: Hanno ragione...
      - Scritto da: fiertel91
      ...le pop star commerciali sono ormai moribonde a
      causa degli
      scariconi.

      :Poverette, ridotte alla fame, senza un tetto sulla testa, ridotte a suonare in stazione i loro motivetti commerciali in cambio di pochi centesimi per un tozzo di pane.
      • fiertel91 scrive:
        Re: Hanno ragione...
        - Scritto da: panda rossa
        Poverette, ridotte alla fame, senza un tetto
        sulla testa, ridotte a suonare in stazione i loro
        motivetti commerciali in cambio di pochi
        centesimi per un tozzo di
        pane.No no, sono proprio morte di fame. Come dice il sitone in questione.
        • panda rossa scrive:
          Re: Hanno ragione...
          - Scritto da: fiertel91
          - Scritto da: panda rossa

          Poverette, ridotte alla fame, senza un tetto

          sulla testa, ridotte a suonare in stazione i
          loro

          motivetti commerciali in cambio di pochi

          centesimi per un tozzo di

          pane.

          No no, sono proprio morte di fame. Come dice il
          sitone in
          questione.Azz, mi spiace davvero!Ma almeno li hanno donati gli organi?
          • Anonymous coward scrive:
            Re: Hanno ragione...

            Azz, mi spiace davvero!
            Ma almeno li hanno donati gli organi?Sì, e anche le chitarre e i pianoforti ... :-)
      • scrotone scrive:
        Re: Hanno ragione...
        Non illudermi *_*
    • angros scrive:
      Re: Hanno ragione...
      E allora mettiamo fine alla loro sofferenza! Una cosa rapida e indolore.
Chiudi i commenti