SuVolta disintossica i microchip

La startup già nota alle cronache per una tecnologia di riduzione dei consumi nei microchip presenta un nuovo metodo di produzione dei suddetti, promettendo avanzamenti e legge di Moore anche per i dispositivi portatili

Roma – L’azienda californiana SuVolta presenta una nuova tecnologia per microprocessori chiamata Deeply Depleted Channel ( DDC ), con l’obiettivo dichiarato di ridurre l’energia necessaria al funzionamento dei circuiti integrati permettendo nel contempo di continuare a miniaturizzare il processo produttivo aumentando le prestazioni anche nell’ambito dei dispositivi a basso consumo.

SuVolta è già nota per aver ideato PowerShrink , un meccanismo di riduzione del fabbisogno energetico dei microprocessori grazie alla minimizzazione della differenza tra i voltaggi necessari ad “accendere” e “spegnere” i transistor. DDC lavora in concomitanza con PowerShrink e ne massimizza gli effetti sulla riduzione del consumo energetico.

La nuova tecnologia è infatti un meccanismo applicabile alla tradizionale produzione di microchip in standard CMOS con cui vengono eliminati i materiali “dopanti” necessari a fornire proprietà conduttive al silicio, fornendo la possibilità di ridurre in maniera ancora più sensibile il processo produttivo (“scalabilità sotto i 20 nanometri”) e di avere un miglior flusso della corrente attraverso il transistor.

Stando a quanto sostiene il CTO di SuVolta Scott Thompson, la combinazione di tecnologie come DCC e PowerShrink ha un campo di applicazione ideale nei chip dei dispositivi mobile e ultra-portatili, un mercato in cui a suo dire la “legge di Moore” del raddoppio della potenza potrebbe presto non essere più applicabile senza un radicale cambiamento nei processi produttivi in merito al consumo energetico.

Per quanto riguarda i microprocessori per computer basati su standard x86, Thompson prevede che i 28 nm e i 20 nm saranno due nodi produttivi “dalla lunga durata” perché al di sotto sarà molto difficile andare. Fermo restando le promesse di Intel e le ricerche tuttora in corso sui chip 3D.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gnammolo scrive:
    Confermato apple è un patent troll
    http://www.tomshw.it/cont/news/apple-diabolica-si-e-venduta-l-anima-a-un-troll-dei-brevetti/34958/1.html
  • alvaro scrive:
    povero ruppolo
    ma non erano tutti perfettini e non copiavano mai quelli di apple? rup raccontaci un altra kazzata per ridere grazieeee...
  • Enjoy with Us scrive:
    Chi di brevetti colpisce...
    di brevetti perisce!Povera Apple ha cercato di stroncare la concorrenza Android ma ora il piano le si rivolta contro!
  • Nessuno scrive:
    Brevetti europei?
    Ma in Europa i brevetti sulle idee e sugli algoritmi si possono fare? E da quando?
  • The Dude scrive:
    Apple c'è sempre in mezzo!
    Giratela come volete, ma quando ci sono degli articoli che parlano di patent war, la Apple c'è sempre!
  • hermanhesse _quello vero scrive:
    Ride bene
    Chi ride ultimo.Vero Ruppy?
  • freedom4lif e scrive:
    I brevetti sono la rovina del mondo
    Vedi soggetto.
  • Io me scrive:
    Ma basta!!
    Ormai da qualunque punto di vista la si osservi questa guerra dei brevetti tutti vs tutti mi fa vomitare. Ma che spendano più soldi in R&S non in queste ...... Ma è fiato sprecato perchè ormai vincere una causa può fruttare più dindi che il resto dell'attività (vedi Microsoft con Android).Urge una nuova regolamentazione dei brevetti per me sennò qui tra poco qualcuno brevetterà pure l'andara a c.....
    • tucumcari scrive:
      Re: Ma basta!!
      - Scritto da: Io me
      Ormai da qualunque punto di vista la si osservi
      questa guerra dei brevetti tutti vs tutti mi fa
      vomitare. Ma che spendano più soldi in R&S non in
      queste ...... Ma è fiato sprecato perchè ormai
      vincere una causa può fruttare più dindi che il
      resto dell'attività (vedi Microsoft con
      Android).
      Urge una nuova regolamentazione dei brevetti per
      me sennò qui tra poco qualcuno brevetterà pure
      l'andara a
      c..... Con le mele.....eheh brucia culetto?
  • mmmm scrive:
    mancando di dire
    mancando di dire nell'articolo che questi brevetti la motorola li aveva già proposti per una licenza alla apple anni fa e la apple rifiutò. Saranno anche brevetti ridicoli ma è così che funziona, nel bene e nel male. O paghi la licenza per i brevetti o devi dimostrare che effettivamente sono invalidi davanti alla corte. Apple ha deciso di perseguire nella seconda, altri specie con microsoft ma non solo, hanno preferito pagare qualche soldo e andare avanti.
  • iome scrive:
    un brevetto sul conto alla rovescia???
    ma sono fuori di testa! ma i brevetti su ste XXXXXXXte non erano impossibili da fare in europa?
    • Ubunto scrive:
      Re: un brevetto sul conto alla rovescia???
      - Scritto da: iome
      ma sono fuori di testa! ma i brevetti su ste
      XXXXXXXte non erano impossibili da fare in
      europa?Già... come se adesso si potessero brevettare i rettangoli con gli angoli smussati! Roba da matti proprio!
    • dimmi chi sei scrive:
      Re: un brevetto sul conto alla rovescia???
      oppure come il colore di un tablet (e tante altre cose)...sembra che solo apple lo possa fare nero (visto che ha "consigliato" a samsung di fare tablet che non siano neri)...
    • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
      Re: un brevetto sul conto alla rovescia???
      - Scritto da: iome
      ma sono fuori di testa! ma i brevetti su ste
      XXXXXXXte non erano impossibili da fare in
      europa?3... 2... 1...Ma i countdown non li avevano inventati alla NASA per lanciare i missili? Scherzo ovviamente.In realtà ogni pretesto è buono per mettersi i bastoni tra le ruote a vicenda.Questa è la verità.
      • tucumcari scrive:
        Re: un brevetto sul conto alla rovescia???
        - Scritto da: non fumo non bevo e non dico parolacce
        - Scritto da: iome

        ma sono fuori di testa! ma i brevetti su ste

        XXXXXXXte non erano impossibili da fare in

        europa?


        3... 2... 1...

        Ma i countdown non li avevano inventati alla NASA
        per lanciare i missili? Scherzo
        ovviamente.

        In realtà ogni pretesto è buono per mettersi i
        bastoni tra le ruote a
        vicenda.
        Questa è la verità.No la verità è che se un sistema legislativo è costruito in funzione di questo inevitabilmente produce risultati come quelli che ormai chiunque può vedere anche con le fette (mela.. salame.. prosciutto... scegli tu) sugli occhi!
  • Ego scrive:
    a tamburrino
    potresti metterlo sotto "Write to my macbook" giusto per evitare che la gente che ti legge ti consideri imparziale
  • panda rossa scrive:
    Galera per chi copia le idee altrui!
    Qui ci vuole una bella punizione esemplare: sequestro di tutta la roba che impunemente copia le idee altrui, e le feste di natale al gabbio per i responsabili!Non se ne puo' piu' di questi violatori di brevetti!ruppolo che ne pensa?
    • bubba scrive:
      Re: Galera per chi copia le idee altrui!
      - Scritto da: panda rossa
      Qui ci vuole una bella punizione esemplare:
      sequestro di tutta la roba che impunemente copia
      le idee altrui, e le feste di natale al gabbio
      per i
      responsabili!

      Non se ne puo' piu' di questi violatori di
      brevetti!

      ruppolo che ne pensa?Ruppie quando si parla di magagne Apple e' sempre impegnato con iXXXXX ..
    • derego scrive:
      Re: Galera per chi copia le idee altrui!
      - Scritto da: panda rossa
      Qui ci vuole una bella punizione esemplare:
      sequestro di tutta la roba che impunemente copia
      le idee altrui, e le feste di natale al gabbio
      per i
      responsabili!

      Non se ne puo' piu' di questi violatori di
      brevetti!

      ruppolo che ne pensa?dagli tempo... si sta allenando per la rispostahttp://goo.gl/42yXb
      • tucumcari scrive:
        Re: Galera per chi copia le idee altrui!
        - Scritto da: derego
        - Scritto da: panda rossa

        Qui ci vuole una bella punizione esemplare:

        sequestro di tutta la roba che impunemente
        copia

        le idee altrui, e le feste di natale al
        gabbio

        per i

        responsabili!



        Non se ne puo' piu' di questi violatori di

        brevetti!



        ruppolo che ne pensa?

        dagli tempo... si sta allenando per la risposta

        http://goo.gl/42yXbMa sei sicuro che sia lui?Io... visto così.... lo avevo scambiato per luca annunziata! ;)
    • Rover scrive:
      Re: Galera per chi copia le idee altrui!
      - Scritto da: panda rossa
      Qui ci vuole una bella punizione esemplare:
      sequestro di tutta la roba che impunemente copia
      le idee altrui, e le feste di natale al gabbio
      per i
      responsabili!

      Non se ne puo' piu' di questi violatori di
      brevetti!

      ruppolo che ne pensa?Ruppolo non pensa perchè si deve riavere dalla botta!Certo che se apple vince le cause per "la forma degli apprecchi" ma le perde quando il contenzioso va sul tecnologico, allora si capisce bene chi innova e chi fuffa.
      • panda rossa scrive:
        Re: Galera per chi copia le idee altrui!
        - Scritto da: Rover
        - Scritto da: panda rossa

        Qui ci vuole una bella punizione esemplare:

        sequestro di tutta la roba che impunemente copia

        le idee altrui, e le feste di natale al gabbio

        per i

        responsabili!



        Non se ne puo' piu' di questi violatori di

        brevetti!



        ruppolo che ne pensa?
        Ruppolo non pensa perchè si deve riavere dalla
        botta!
        Certo che se apple vince le cause per "la forma
        degli apprecchi" ma le perde quando il
        contenzioso va sul tecnologico, allora si capisce
        bene chi innova e chi
        fuffa.Non e' che serve una sentenza per stabilire una ovvieta' cosi' evidente.
        • diegoitaliait scrive:
          Re: Galera per chi copia le idee altrui!
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Rover

          - Scritto da: panda rossa


          Qui ci vuole una bella punizione
          esemplare:


          sequestro di tutta la roba che
          impunemente
          copia


          le idee altrui, e le feste di natale al
          gabbio


          per i


          responsabili!





          Non se ne puo' piu' di questi violatori
          di


          brevetti!





          ruppolo che ne pensa?

          Ruppolo non pensa perchè si deve riavere
          dalla

          botta!

          Certo che se apple vince le cause per "la
          forma

          degli apprecchi" ma le perde quando il

          contenzioso va sul tecnologico, allora si
          capisce

          bene chi innova e chi

          fuffa.

          Non e' che serve una sentenza per stabilire una
          ovvieta' cosi'
          evidente.Cmq in qualunque modo vada a finire, non sarò molto contento, perchè sarà solo l'ennesima prova, che sono gli avvocati a comandare e le idee e le innovazioni sono solo una cosa da mettere in mostra tanto per.Ps: poi se vince motorola, sono contento cosi quelli di APPLE la smettono di fare le tragedie greche ogni volta, facendo credere che solo loro sono capaci di innovare e il resto del mondo sà solo "copiare"
        • Rover scrive:
          Re: Galera per chi copia le idee altrui!
          Noi lo sappiamo da sempre, ma al mondi ci sono non vedentei, non udenti, CREDENTI, ecc. ecc.Ciao
      • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
        Re: Galera per chi copia le idee altrui!
        - Scritto da: Rover
        - Scritto da: panda rossa

        Qui ci vuole una bella punizione esemplare:

        sequestro di tutta la roba che impunemente copia

        le idee altrui, e le feste di natale al gabbio

        per i

        responsabili!



        Non se ne puo' piu' di questi violatori di

        brevetti!



        ruppolo che ne pensa?
        Ruppolo non pensa perchè si deve riavere dalla
        botta!
        Certo che se apple vince le cause per "la forma
        degli apprecchi" ma le perde quando il
        contenzioso va sul tecnologico, allora si capisce
        bene chi innova e chi
        fuffa.Scusate ma ho capito bene?"metodo per effettuare una funzione di countdown durante un trasferimento di dati da dispositivo mobile"CIOE' IL TIMEOUT SU RICEZIONE/TRASMISSIONE DATI?Ma che è, no' scherzo?
        • Ego scrive:
          Re: Galera per chi copia le idee altrui!
          no, se ci pensi non è un calcolo semplicissimo, calcolare la grandezza dei pacchetti e controllo dell'integrità, insieme controllare la grandezza del file, nello stesso tempo controllare l'ampiezza di banda, integrarlo in un protocollo di trasferimento e da tutto questo fare una stima plausibile del tempo rimanente al completamento del trasferimento, molti sistemi operativi e molti programmi adottano diversi metodi per fare questo tipo di calcolo e difficilmente il funzionamento è simile per la varietà degli algoritmi che vengono creati per fare le stime, nota la differenza che passa tra una stima con windows e una con linux e ti rendi conto che il brevetto di una cosa simile è tutto meno che banale
          • il signor rossi scrive:
            Re: Galera per chi copia le idee altrui!
            - Scritto da: Ego
            no, se ci pensi non è un calcolo semplicissimo,
            calcolare la grandezza dei pacchetti e controllo
            dell'integrità, insieme controllare la grandezza
            del file, nello stesso tempo controllare
            l'ampiezza di banda, integrarlo in un protocollo
            di trasferimento e da tutto questo fare una stima
            plausibile del tempo rimanente al completamento
            del trasferimento, molti sistemi operativi e
            molti programmi adottano diversi metodi per fare
            questo tipo di calcolo e difficilmente il
            funzionamento è simile per la varietà degli
            algoritmi che vengono creati per fare le stime,
            nota la differenza che passa tra una stima con
            windows e una con linux e ti rendi conto che il
            brevetto di una cosa simile è tutto meno che
            banaleascolta, a me non sembra così complicato, suvvia... "calcolo non semplicissimo" è ben altro, queste sono banalità, qualsiasi sia l'algoritmo che scegli per fare la stima è una cosa che probabilmente 1000 persone partendo da zero svilupperebbero in modo simile. Questa roba non può essere brevettata, dai.Per quanto riguarda il caso specifico, comunque, visto che Apple è stata la prima a iniziare questa bella guerra di brevetti reclamando anche lei la proprietà intellettuale su banalità come la forma del tablet o il gesto da sinistra a desta per sbloccare lo schermo, fa bene Motorola a difendersi (e difendere Android) ricambiando il favore.
          • ... scrive:
            Re: Galera per chi copia le idee altrui!
            Magari per lui e' complicato...
          • Wolf01 scrive:
            Re: Galera per chi copia le idee altrui!
            Perché non ce lo scrivi qui l'algoritmo visto che per te è così semplice?
          • ... scrive:
            Re: Galera per chi copia le idee altrui!
            io il mio agoritmo per cacolare il tempo di download me lo sono scritto, e dico che e' banale.... senza tante pippe mentali tra pacchetti persi, banda ecc...ecc... partendo dal tempo di inizio, si contano ciclicamente il tempo trascorso ed i byte scaricati e si fa un calcolo banale del tempo rimasto...Puoi scriverlo con tutti i fronzoli che vuoi, ma l'algoritmo e' questo. E' normale che se c'e' qualche pacchetto perso o rallentamento di banda, l'algoritmo passi da 5 secondi rimanenti a 7 (ad esempio).... Tutti sono cosi', oppure tu conosci un algoritmo in grado di prevedere i pacchetti persi, i rallentamenti di banda, i black out, le alluvioni, le guerre ecc....
          • Ego scrive:
            Re: Galera per chi copia le idee altrui!
            - Scritto da: ...
            io il mio agoritmo per cacolare il tempo di
            download me lo sono scritto, e dico che e'
            banale.... senza tante pippe mentali tra
            pacchetti persi, banda ecc...ecc... partendo dal
            tempo di inizio, si contano ciclicamente il tempo
            trascorso ed i byte scaricati e si fa un calcolo
            banale del tempo
            rimasto...
            Puoi scriverlo con tutti i fronzoli che vuoi, ma
            l'algoritmo e' questo.

            E' normale che se c'e' qualche pacchetto perso o
            rallentamento di banda, l'algoritmo passi da 5
            secondi rimanenti a 7 (ad esempio).... Tutti sono
            cosi', oppure tu conosci un algoritmo in grado di
            prevedere i pacchetti persi, i rallentamenti di
            banda, i black out, le alluvioni, le guerre
            ecc....certo, uno fa l'algoritmo che vuole per calcolare il cd ma logicamente una azienda come motorola preferirà avere un suo algoritmo in grado di stabilire al meglio il tempo di cd implementando un sacco di conrolli e stats e punti di acXXXXX per eventuali altri calcoli da aggiungere in futuro a seconda dell'evoluzione del sistema e dei dispositivi, è normale che una azienda abbia già simili pacchetti preformati nei suoi software e nel suo pacchetto brevetti, il tuo algoritmo per il calcolo del cd puo essere usato normalmente e va bene per un semplice utente ma non credo che un team di programmatori su un sistema oprerativo usi il tuo quando ha a disposizione un pacchetto preformato come quello di motorola
          • panda rossa scrive:
            Re: Galera per chi copia le idee altrui!
            - Scritto da: Ego

            certo, uno fa l'algoritmo che vuole per calcolare
            il cd ma logicamente una azienda come motorola
            preferirà avere un suo algoritmo in grado di
            stabilire al meglio il tempo di cd implementando
            un sacco di conrolli e stats e punti di acXXXXX
            per eventuali altri calcoli da aggiungere in
            futuro a seconda dell'evoluzione del sistema e
            dei dispositivi, è normale che una azienda abbia
            già simili pacchetti preformati nei suoi software
            e nel suo pacchetto brevetti, il tuo algoritmo
            per il calcolo del cd puo essere usato
            normalmente e va bene per un semplice utente ma
            non credo che un team di programmatori su un
            sistema oprerativo usi il tuo quando ha a
            disposizione un pacchetto preformato come quello
            di
            motorolaNON DICIAMO XXXXXXX!Questo e' P.I. non e' fessbuk.Se la tua competenza di informatica e' inferiore a quella di un'ameba, devi astenerti dall'esprimere opinioni su argomenti tecnici.Il tempo di download si calcola nello stesso modo con cui si calcola il tempo di percorrenza di un percorso.Si calcola la velocita' media e la si proietta sullo spazio rimanente.Non c'e' niente da migliorare.Qualunque approccio diverso da questo porta ad un risultato errato.E naturalmente non e' neppure pensabile brevettare una cosa del genere.Detti: T0 il tempo di partenza, T il tempo attuale,S la lunghezza totale, dS la quantita' gia' scaricata/percorsa, il tempo mancante si calcola nel modo seguente:Vmedia = dS/(T-T0)Tempo mancante = (S-dS)/Vmedia
          • gnammolo scrive:
            Re: Galera per chi copia le idee altrui!
            a dire il vero lo puoi calcolare sia sulla velocità media di download finora avuta che sulla velocità media di download dell'ultimo intervallo di tempo prefissato, per esempio l'ultimo minuto.
          • panda rossa scrive:
            Re: Galera per chi copia le idee altrui!
            - Scritto da: gnammolo
            a dire il vero lo puoi calcolare sia sulla
            velocità media di download finora avuta che sulla
            velocità media di download dell'ultimo intervallo
            di tempo prefissato, per esempio l'ultimo
            minuto.Va bene.Cambia poco.Invece di fissare T0 all'inizio del download, lo posizioni in un punto variabile, o fissi un deltaT e calcoli la velocita' media in questo deltaT.Ma alla fine devi sempre fare una proiezione sulla distanza rimanente, e il risultato e' sempre una stima ipotizzando che le condizioni non cambino.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Galera per chi copia le idee altrui!
            Questo va benissimo per quando il browser ti dice "Mancano circa 10s", ma per il calcolo effettivo della velocità di download (e non la media) e il tempo rimanente in base alle attuali condizioni della linea non penso che sia così immediato.
          • ... scrive:
            Re: Galera per chi copia le idee altrui!
            cioe' motorola avrebbe scritto un algoritmo che per dire quanto manca al completamento di un download fa un checkup della linea??? ma dai... la velocita' effettiva e' calcolata su un intervallo di tempo piccolo, lo dimostra il fatto che se metti 2 task manager differenti a monitorare la rete durante un download non restituiscono mai lo stesso identico risultato... e questo perche' gli intevalli sono differenti come lunghezza o vengono presi in momenti differenti...
          • ... scrive:
            Re: Galera per chi copia le idee altrui!
            oppure per "calcolo effettivo della velocita' di download" intendi il tempo preciso di download? in questo caso non puo' esistere un algoritmo che ti dica recisamente il t. di download , per quanto complesso lo scrivi.Secondo il tuo ragionamento potrebbe esistere un navigatore che ti dice prima di partire il tempo che ci impiegherai considerando semafori, trafico, incidenti ecc... certamente sarebbe utile perche' se ti dice che non arriverai mai a destinazione ti dai una grattata, spegni navigatore ed auto e te ne torni a casa a brindare :)
          • Ego scrive:
            Re: Galera per chi copia le idee altrui!
            - Scritto da: ...
            oppure per "calcolo effettivo della velocita' di
            download" intendi il tempo preciso di download?
            in questo caso non puo' esistere un algoritmo che
            ti dica recisamente il t. di download , per
            quanto complesso lo
            scrivi.
            Secondo il tuo ragionamento potrebbe esistere un
            navigatore che ti dice prima di partire il tempo
            che ci impiegherai considerando semafori,
            trafico, incidenti ecc... certamente sarebbe
            utile perche' se ti dice che non arriverai mai a
            destinazione ti dai una grattata, spegni
            navigatore ed auto e te ne torni a casa a
            brindare
            :)ma il navigatore ti da una stima secondo il tipo di percorso, l'orario, la frequenza dei semafori, gli incroci, segnalazioni del traffico, segnalazioni dei posti di blocco etc etc, più aggiungi stats più accurata è la stima, lo stesso col cd
          • Ego scrive:
            Re: Galera per chi copia le idee altrui!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Ego




            certo, uno fa l'algoritmo che vuole per
            calcolare

            il cd ma logicamente una azienda come
            motorola

            preferirà avere un suo algoritmo in grado di

            stabilire al meglio il tempo di cd
            implementando

            un sacco di conrolli e stats e punti di
            acXXXXX

            per eventuali altri calcoli da aggiungere in

            futuro a seconda dell'evoluzione del sistema
            e

            dei dispositivi, è normale che una azienda
            abbia

            già simili pacchetti preformati nei suoi
            software

            e nel suo pacchetto brevetti, il tuo
            algoritmo

            per il calcolo del cd puo essere usato

            normalmente e va bene per un semplice utente
            ma

            non credo che un team di programmatori su un

            sistema oprerativo usi il tuo quando ha a

            disposizione un pacchetto preformato come
            quello

            di

            motorola

            NON DICIAMO XXXXXXX!
            Questo e' P.I. non e' fessbuk.
            Se la tua competenza di informatica e' inferiore
            a quella di un'ameba, devi astenerti
            dall'esprimere opinioni su argomenti
            tecnici.

            Il tempo di download si calcola nello stesso modo
            con cui si calcola il tempo di percorrenza di un
            percorso.
            Si calcola la velocita' media e la si proietta
            sullo spazio
            rimanente.

            Non c'e' niente da migliorare.
            Qualunque approccio diverso da questo porta ad un
            risultato
            errato.
            E naturalmente non e' neppure pensabile
            brevettare una cosa del
            genere.

            Detti:
            T0 il tempo di partenza,
            T il tempo attuale,
            S la lunghezza totale,
            dS la quantita' gia' scaricata/percorsa,
            il tempo mancante si calcola nel modo seguente:

            Vmedia = dS/(T-T0)
            Tempo mancante = (S-dS)/Vmediae quindi secondo te un brevetto essenziale legato al gprs è come quello che hai descritto? pensaci un attimo ed evita di pensare col criceto di ruppolo
          • panda rossa scrive:
            Re: Galera per chi copia le idee altrui!
            - Scritto da: Ego

            Detti:

            T0 il tempo di partenza,

            T il tempo attuale,

            S la lunghezza totale,

            dS la quantita' gia' scaricata/percorsa,

            il tempo mancante si calcola nel modo
            seguente:



            Vmedia = dS/(T-T0)

            Tempo mancante = (S-dS)/Vmedia

            e quindi secondo te un brevetto essenziale legato
            al gprs è come quello che hai descritto? pensaci
            un attimo ed evita di pensare col criceto di
            ruppoloSe hanno brevettato l'algoritmo per stimare il tempo rimanente, si.E' come quello che ho descritto.A meno che non abbiano aggiunto pure una variabile casuale come il lancio dei dadi, ma a quel punto il risultato sara' quello che sara'.E' una IDIOZIA quella di brevettare queste cose.Sono formule banali, per altro previste pure nel programma della scuola dell'obbligo.Non hanno proprio inventato niente.E i brevetti sul software devono essere vietati.
          • lurker scrive:
            Re: Galera per chi copia le idee altrui!
            Ma si trova una traduzione in un italiano comprensibile del brevetto ?Perchè io purtroppo di GPRS (pare la cosa faccia parte del GPRS) e di comunicazioni di pacchetti via radio ne so poco, ma leggenddo velocemente mi pare che si tratti di un sistema che alla fine permette di stimare se devono essere allocate altre risorse per una comunicazione fra dispositivo mobile e stazione di rete tenendo conto anche degli eventuali pacchetti già ricevuti e non ancora analizzati dalla stazione per evitare di allocare risorse a vuoto togliendole ad altre comunicazioni.(quanto scritto sopra è abbastanza ipotetico visto la mia scarsissima conoscenza della materia, la scarsa conoscenza dell'inglese e lo scarso tempo)Però sembra più un qualcosa fatto per gestire al meglio le risorse, non un banale calcolo:ho già ricevuto 20 pacchetti su 30, ergo me ne mancano 10!Ma più un qualcosa come sto gestendo 137 terminali, ho in coda da analizzare 271 pacchetti, quello che ho appena analizzato appartiene al terminale della connessione 57, quanti altri pacchetti dovrei allocargli, tenendo conto che ancora non so quanti me ne ha inviati tenendo conto anche di eventuali timeout, collisioni se ci sono maggior o minor numero di canali che posso riservargli da qua in avanti o che altro so io ?Non credo che avrebbero mai ammesso il brevetto di una cosa tipo "se mi devi mandare 10 pacchetti, allora numerali da 10 a 1 così so quanti ne mancano !!!"N.B. il tutto al di fuori del discorso se sia giusto o meno brevettare il software.
    • cotton scrive:
      Re: Galera per chi copia le idee altrui!
      batoste in Germanie... e batoste in Cina..http://www.tecnocino.it/articolo/ipad-non-e-marchio-esclusivo-apple-in-cina/35491/mmh tira una brutta aria ....
      • il signor rossi scrive:
        Re: Galera per chi copia le idee altrui!
        - Scritto da: cotton
        batoste in Germanie... e batoste in Cina..

        http://www.tecnocino.it/articolo/ipad-non-e-marchi

        mmh tira una brutta aria ....chi semina vento raccoglie tempesta.
Chiudi i commenti