Symbian^3 sbarca a Barcellona

La nuova versione del sistema operativo mobile convertitosi all'open fa la sua comparsa. Promettendo mari e monti con un ma: la piattaforma non sarà completa prima di qualche mese
La nuova versione del sistema operativo mobile convertitosi all'open fa la sua comparsa. Promettendo mari e monti con un ma: la piattaforma non sarà completa prima di qualche mese

E al Mobile World Congress di Barcellona venne il turno di Symbian^3 . La più importante fiera del settore, che ha già visto la presentazione di pezzi da novanta come Windows Phone 7 e MeeGo (Moblin+Maemo), si arricchisce ancora con l’anteprima del nuovo sistema operativo curato da Symbian Foundation . L’obiettivo è ovviamente fare concorrenza ad Android, iPhone OS e gli altri con caratteristiche esclusive come il supporto all’interfaccia HDMI e il multi-tasking tra le applicazioni.

La presentazione di Symbian^3 arriva a breve distanza dall’annuncio del raggiungimento di un altro importante traguardo del sistema creato da Symbian Ltd. , vale a dire il completamento del passaggio all’open source avvenuto con largo anticipo sui tempi previsti. Ma in quanto a completezza “S^3” difetta ancora di qualche pezzo non secondario, visto che la press release ufficiale parla del “completamento di tutte le caratteristiche” entro la fine del primo quarto del 2010 e la commercializzazione (prevista) dei primi smartphone entro il terzo quarto.

Tra le qualità più rappresentative della nuova release, Symbian cita “significativi avanzamenti nell’usabilità e nell’interfaccia”, un “networking più veloce”, l’accelerazione della grafica 2D e 3D, il supporto dell’interfaccia audio-video digitale HDMI, il supporto al multi-touch e “la possibilità di far girare un numero ancora maggiore di applicazioni simultaneamente”.

Symbian^3 non è ancora completo ma la fondazione dice che membri della community, sviluppatori di applicazioni, fornitori di servizi e produttori di dispositivi cellulari sono già pienamente al lavoro per integrare il sistema operativo in nuovi prodotti per i consumatori .

Grazie al supporto nativo della connessione HDMI, dice Symbian, gli utenti potranno collegare il proprio smartphone alla TV per fruire (protezione dei contenuti/supporti e carica della batteria permettendo) di un film ad alta definizione “Full HD” (1080p) senza la necessità di un lettore Blu-ray. L’integrazione con servizi musicali remoti (che Symbian chiama “Music store”) permetterà di recuperare informazioni aggiuntive sulle canzoni in esecuzione, una gestione più efficiente della memoria del dispositivo farà sì che sarà possibile caricare un maggior numero di applicazioni in memoria con un multi-tasking “più efficiente, più completo e più veloce, soprattutto su hardware di medio livello”.

E ancora S^3 si avvantaggerà in pieno dell’accelerazione hardware disponibile sui nuovi smartphone per una grafica (sia 2D che 3D) più veloce e fluida, nell’interfaccia così come nelle applicazioni, nei servizi e nei giochi; il sottosistema di networking sarà in grado di ottimizzare la gestione e l’uso della rete (3G, 4G) in relazione alle esigenze delle singole applicazioni, il multi-touch offrirà un sistema di interazione “a tocco singolo” e pieno supporto allo zoom con le dita, la funzionalità “Homescreen” supporterà un numero multiplo di pagine (da scorrere con un semplice tocco dell’indice).

In attesa del codice vero e proprio, oltre alla press release Symbian ha distribuito un video che dovrebbe fornire una prima impressione di quello che S^3 avrà da offrire. Per sapere come il tutto funzionerà una volta installato in prodotti concreti, e scoprire se il tentativo di rincorrere iPhone OS avrà dato i suoi frutti occorre pazientare qualche altro mese.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 02 2010
Link copiato negli appunti