Talebani più sicuri con il VoIP

Utilizzerebbero Skype per evitare intercettazioni, sfruttando la rete mobile che un tempo volevano distruggere
Utilizzerebbero Skype per evitare intercettazioni, sfruttando la rete mobile che un tempo volevano distruggere

Roma – Le milizie occidentali impegnate in Afghanistan avrebbero confermato l’utilizzo da parte dei soldati talebani di tecnologie come il VoIP, in particolare Skype, a cui farebbero ricorso per evitare le intercettazioni delle comunicazioni da parte dei propri nemici.

milizie talebane A parlarne nelle scorse ore è stato l’Evening Standard britannico. Il giornale cita in particolare “fonti delle forze di sicurezza” secondo cui la battaglia contro l’esercito britannico viene portata avanti anche grazie a Skype e alle telefonate cifrate che il celebre software consente di eseguire.

Secondo il giornale britannico, ripreso anche da Computer Weekly , vi sarebbero notevoli investimenti in seno alle forze militari britanniche e statunitensi per riuscire a decifrare quelle chiamate. Il tutto però si intesse con i mai sopiti tentativi nel Regno Unito come anche in Germania di trovare una soluzione alle comunicazioni cifrate via VoIP, qualcosa che consenta un monitoraggio delle stesse. Una conferma della pesantezza della situazione giunge dall’intelligence britannica, i cui capi hanno di recente dichiarato in Parlamento quanto le chiamate via Internet possano ostacolare le attività di intercettazione.

“Il problema con questa tecnologia – avrebbe riferito la fonte allo Standard – è che è facilmente utilizzabile ma estremamente difficile da craccare. A questa tecnologia si può accedere su dispositivi Internet mobili, e la rete di telefonia mobile del paese va espandendosi rapidamente”. Il che è certo ironico, se si ricorda quanto i talebani hanno fatto per distruggere quella rete , salvo poi ripensarci .

fonte immagine

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 09 2008
Link copiato negli appunti