Taser? Meglio una grande puzza

Armi per il controllo delle masse, armi per bloccare, per stordire. Purché reversibili, che non procurino lesioni permanenti: a base di colla, miasmi mefitici, bruciature temporanee
Armi per il controllo delle masse, armi per bloccare, per stordire. Purché reversibili, che non procurino lesioni permanenti: a base di colla, miasmi mefitici, bruciature temporanee

Come se non bastassero il Taser in tutte le sue possibili versioni o gli altri innumerevoli strumenti per il controllo delle folle , la fantasia degli armaioli moderni s’inventa nuovi strumenti da mettere a disposizione delle forze dell’ordine.

Questa la genesi di alcune nuove, fantasiose armi per contrastare i facinorosi. Tutto ciò perché, come ben sanno i lettori di Punto Informatico , alcune armi non ( ? ) letali per il controllo delle folle, primo fra tutti il Taser, sono spesso messe sotto accusa in quanto ritenute strumenti di tortura .

La novità ha attirato l’attenzione della stampa: secondo il Daily Mail , un recente rapporto rivela la grande varietà di tecnologie provate. Si va da potenti effluvi maleodoranti , così sgradevoli da mettere a dura prova le narici fino a convincere il malcapitato a cambiare zona, passando per la colla immobilizzante , sparata da speciali pistole che la lanciano fino a quasi 10 metri di distanza e, a mo’ di carta moschicida, lasciano il personaggio “sospetto” letteralmente inchiodato a terra.

Esistono inoltre particolari armi capaci di lanciare una sorta di reti rivestite con sostanze molto irritanti che si aggrovigliano intorno al “nemico” convincendolo rapidamente a desistere nel suo intento. Neanche il laser manca all’appello: una speciale pistola, puntata sulla pelle, provoca una bruciatura di minima entità, in grado di guarire come qualsiasi piccola ferita ma, in compenso, talmente dolorosa da far cambiare idea anche al… mulo più cocciuto. Secondo il rapporto, questa è ritenuta tra le più efficaci ma resta l’arma più costosa. Per ora.

Un ufficiale della Sussex Police ha ironizzato : “Mi sentirei più Batman che un ufficiale di polizia, e probabilmente avrei più apparecchi speciali di quanti il supereroe stesso non aveva sulla sua cintura”. Ironia a parte, se queste armi provocano fenomeni reversibili e nessun danno permanente, saranno certamente meglio meno peggio di un Taser che uccide .

Marco Valerio Principato

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

08 09 2008
Link copiato negli appunti