Video/ Il Taser uccide così

Era accaduto ad ottobre, ora sta girando in rete un video amatoriale che riprende i fatti. La polizia canadese voleva evitare che il video venisse divulgato

Roma – Punto Informatico ne ha parlato alla fine di ottobre ed è uno dei fatti di cronaca più tragici relativi all’uso del Taser, la micidiale arma elettrica in dotazione alle forze di polizia nordamericane e più recentemente venduta in taser party anche alle donne statunitensi a caccia di nuovi sistemi di protezione personale. Si tratta della morte del polacco Robert Dziekanski, giunto all’aeroporto di Vancouver e ivi deceduto.

Dal video Le immagini pubblicate online da un videoamatore stanno facendo il giro della rete. Ritraggono gli ultimi minuti di vita dell’uomo che, come si ricorderà, era stato trattenuto all’aeroporto per molte ore dagli agenti e non gli era stato consentito di parlare con la madre, alla quale anzi poco prima della tragedia era stato detto che il figlio non si trovava nell’aerostazione.

Ciò che inquieta i commentatori è che quanto si vede nel video è cosa ben diversa da quanto dichiarato all’epoca dalle autorità di sorveglianza. A loro dire, sull’uomo erano intervenuti tre agenti, e non quattro, e il Taser era stato preferito ad altri strumenti, come lo “spray piccante”, per l’alto numero di persone nell’area. Nel video, invece, l’uomo è assolutamente isolato, senza nessuno intorno.

CBS News , che per prima ha diffuso il filmato nelle scorse ore, ricorda che al momento sono in corso diverse inchieste sull’incidente. L’ipotesi di reato è omicidio . Da segnalare, infine, che le forze di sicurezza dell’aeroporto avevano chiesto che il video non venisse divulgato per evitare di turbare i testimoni nel corso del procedimento giudiziario collegato alla morte di Dziekanski.

Chi volesse vederlo lo può fare sul sito della CBS o a questo indirizzo (file.wmv).

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Spaventato scrive:
    Articolo 14 legge 269 del 1998
    QUeste notizie mi terrorizzano...La legge 269 del 1998 all'articolo 14 dice2. Nell'ambito dei compiti di polizia delle telecomunicazioni , definiti con il decreto di cui all'articolo 1, comma 15, della legge 31 luglio 1997, n. 249, l'organo del Ministero dell'interno per la sicurezza e la regolarita' dei servizi di telecomunicazione svolge, su richiesta dell'autorita' giudiziaria, motivata a pena di nullita', le attivita' occorrenti per il contrasto dei delitti di cui agli articoli 600-bis, primo comma, 600-ter, commi primo, secondo e terzo, e 600-quinquies del codice penale commessi mediante l'impiego di sistemi informatici o mezzi di comunicazione telematica ovvero utilizzando reti di telecomunicazione disponibili al pubblico. A tal fine, il personale addetto puo' utilizzare indicazioni di copertura, anche per attivare siti nelle reti, realizzare o gestire aree di comunicazione o scambio su reti o sistemi telematici, ovvero per partecipare ad esse. Il predetto personale specializzato effettua con le medesime finalita' le attivita' di cui al comma 1 anche per via telematica.3. L'autorita' giudiziaria puo', con decreto motivato, ritardare l'emissione o disporre che sia ritardata l'esecuzione dei provvedimenti di cattura, arresto o sequestro, quando sia necessario per acquisire rilevanti elementi probatori, ovvero per l'individuazione o la cattura dei responsabili dei delitti di cui agli articoli 600-bis, primo comma, 600-ter, commi primo, secondo e terzo, e 600- quinquies del codice penale. Quando e' identificata o identificabile la persona offesa dal reato, il provvedimento e' adottato sentito il procuratore della Repubblica presso il tribunale per i minorenni nella cui circoscrizione il minorenne abitualmente dimora.Mi sfugge qualcosa o si tratta di attività per legge riservate alla sola Polizia Postale?Mi sfugge qualcosa o tra i reati per cui si può procedere non c'è il 600-quater?C'è un giudice a Berlino?No perché se c'è e non si è distratto un attimo... TUTTI gli atti compiuti dovrebbero essere considerati nulli per violazione di legge e le prove raccolte inutilizzabili.In particolare, sempre da P.I. leggo: Stando a quanto emerso, il monitoraggio dell'uso del sito ha consentito in breve tempo di tracciare una mappa di 186 individui che in molte diverse regioni italiane disponevano di un accesso a questo sito: sono ora tutti formalmente indagati, e tra loro vi sono anche tre sacerdoti, sui cui computer sono stati trovati video di pornografia infantile DUnque si tratterebbe di ritardato sequestro (14, comme 3). Pecato che il ritardato sequestro neanche si potrebbe fare per il reato di cui al 600-quater....ma questi le leggi le conoscono o vogliono soltanto fare numeri?Ah uno degli indagatisi è suicidato, Bhé meglio uno in meno, giusto?
  • Diogene scrive:
    E magari...
    tra 56 e altri tre gradi di giudizio si acciorgeranno che forse era innocente, ma intanto l'hanno bruciato sul rogo della pubblica inquisizione.Qua tutti bravi a parlare, a puntare il dito, ma ci si scorda sempre la presunzione di non colpevolezza.Ah già la magistratura non snaglia mai, non è mai capitato che una persona condannata in primo grado sia stata assolta in appello o che la condanna sia stata annullata dalla corte di Cassazione.E poi. qualcuno ha letto la sentenza? Non credo siamo tutti lì a discutere su un lancio di agenzia di Telefono Arcobaleno starcolmo di errori di diritto.Alcune perle direttamete dal sito dell'associaizone:"risarcimento del danno a Telefono Arcobaleno che nel giudizio era rappresentato dagli avvocati Francesco Favi e Aurora Cataudella".Ora o T.A. è esente dal codice di proicedura o lo hanno modificato l'altro ieri o al tribunale di Siracusa non hanno letto l'articolo 100 del cpp secondo cui "la parte civile... sta in giudizio col ministero di 1 difensore" e già questo la dice lunga sulla serietà dei comunicati stampa... neanche sanno quanti avvocati hanno... sempre che non siano valide le altre ipotesi...Interessante poi la parte in cui è scritto che "la Pubblica Accusa ha chiesto e ottenuto per il prelato un anno e mezzo di reclusione e duemila euro di risarcimento". Che carini, addirittura lo stesso PM si è scomodato per fare ottenere un risarcimento alla parte civile... troppo buono.Altro giro altra chicca: "In Italia, continua Giovanni Arena, «sono diversi i casi di sacerdoti condannati o in attesa di giudizio, " dunque secondo Arena CONDANNATO (definitivo? in I grado, in II grado?) equivale ad essere imputatoin attesa di giudizio. Davvero un fulgido esempio di sapere giuridico...Ah poi scopro che in sicilia vengono generosamente elargiti 390mila euro a telefoni vari quando la polizia è praticamente costretta ad andare a piedi ed ulteriori tagli vengono imposti...Capisco il desiderio di privatizzare, ma mi sembra che si stia un pochino esagerando :(
    • veritas scrive:
      Re: E magari...
      in un stato laico serio è la polizia che deve occuparsi di indagini e di repressione dei crimini,non i rappresentanti del clero che devono dedicarsi alle attività religiose e di carità cristiana!
      • Mariobusy scrive:
        Re: E magari...
        - Scritto da: veritas
        in un stato laico serio è la polizia che deve
        occuparsi di indagini e di repressione dei
        crimini,non i rappresentanti del clero che devono
        dedicarsi alle attività religiose e di carità
        cristiana!Hai ragione, dovremmo essere uno stato più laico per certi versi,tuttavia, per la cronica debolezza della classe politica (ricattabile praticamente da chiunque) anche la Chiesa può far efficacemente pressioni sulle varie questioni politiche e persino giudiziarie: vedi ad esempio il sequestro di Sonia Marra, a Perugia (lavorava e viveva al Centro Teologico di Montemorcino - PG): il Procuratore Nicola Miriano, per motivi che possiamo facilmente intuire, non ha potuto nemmeno disporre le consuete intercettazioni telefoniche sui sospettati.
    • Ed io pago... scrive:
      Re: E magari...
      - Scritto da: Diogene
      Ah poi scopro che in sicilia vengono
      generosamente elargiti 390mila euro a telefoni
      vari quando la polizia è praticamente costretta
      ad andare a piedi ed ulteriori tagli vengono
      imposti...Aggiornati:http://www.regione.sicilia.it/bilancio/documenti/ddl/Tabelle_allegate_DDL_disposizioni_programmatiche_finanziarie_2008.pdftabella H, pag 10:ASSOCIAZIONE TELEFONO ARCOBALENO 3.2.1.3.1 183711 311 280 252(le ultime 3 cifre sono le migliaia di euro stanziate per il 2008, 2009, 2010).http://fons.pa.cnr.it/gurs/Gazzette/g04-56/g04-56-a.pdftabella H, pag 40 (9). cifre per gli anni 2005, 2006, 2007.Si consiglia un buon antiacido a tutti coloro che si fanno un mazzo così per pagare le tasse...
      • Bublé scrive:
        Re: E magari...
        - Scritto da: Ed io pago...
        - Scritto da: Diogene

        Ah poi scopro che in sicilia vengono

        generosamente elargiti 390mila euro a telefoni

        vari quando la polizia è praticamente costretta

        ad andare a piedi ed ulteriori tagli vengono

        imposti...
        Aggiornati:
        http://www.regione.sicilia.it/bilancio/documenti/d
        tabella H, pag 10:
        ASSOCIAZIONE TELEFONO ARCOBALENO 3.2.1.3.1 183711
        311 280
        252
        (le ultime 3 cifre sono le migliaia di euro
        stanziate per il 2008, 2009,
        2010).
        http://fons.pa.cnr.it/gurs/Gazzette/g04-56/g04-56-
        tabella H, pag 40 (9). cifre per gli anni 2005,
        2006,
        2007.

        Si consiglia un buon antiacido a tutti coloro che
        si fanno un mazzo così per pagare le
        tasse...Tutti quei soldi per cercare siti pornografici? Se vogliono lo faccio io a gratis. Dove posso rivolgermi?
        • Mariobusy scrive:
          Re: E magari...
          - Scritto da: Bublé
          Tutti quei soldi per cercare siti pornografici?
          Se vogliono lo faccio io a gratis. Dove posso
          rivolgermi?Se riesci a trovare qualciasi cosa di penalmente rilevantepuoi rivolgerti alla Polizia Postale della tua città (anche chiamando il 113, poi ti dirottano loro la telefonata all'ufficio appropriato): sono molto gentili e disponibili alle collaborazioni dei cittadini.
    • Infraluce scrive:
      Re: E magari...
      degno di un Diogene
  • veritas scrive:
    che paura!
    what a fear!!
  • veritas scrive:
    gli orchi del web
    gli orchi sono tra noi!!!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 novembre 2007 20.37-----------------------------------------------------------
  • slayer scrive:
    La condanna non e' definitiva
    Da quello che so, questa condanna potrebbe benissimo essere ribaltata in altri due gradi di giudizio, quindi facciamo attenzione. Ci vuole poco ad insinuare il sospetto e delle indagini condotte con approssimazione possono portare a degli errori.Non capisco poi questa sorta di razzismo alla rovescia, ci si straccia le vesti quando si toccano evidenti terroristi / guerriglieri che pianificano di uccidere decine di persone o black block / ultras che deastano citta', e poi si infierisce su una istituzione che, al 99.9% tanto bene ha portato alla nostra civilta'Mi piacerebbe poi sapere di piu' chi c'e' dietro a questo telefono arcobaleno. Sul loro sito gli indirizzi delle sedi distaccate sono "riservati", non spiegano chi li finanzia e come fanno a "monitorare" l'accesso ai siti pedofili.
    • rotfl scrive:
      Re: La condanna non e' definitiva
      - Scritto da: slayer
      Non capisco poi questa sorta di razzismo alla
      rovescia, ci si straccia le vesti quando si
      toccano evidenti terroristi / guerriglieri che
      pianificano di uccidere decine di persone o black
      block / ultras che deastano citta', e poi si
      infierisce su una istituzione che, al 99.9% tanto
      bene ha portato alla nostra
      civilta'ROTFL... e questa istituzione sarebbe la Chiesa? (rotfl)E chi si straccia le vesti quando si toccano i terroristi, scusa? Qualcuno dice che fanno bene e che sono persone rispettabili?
    • Mariobusy scrive:
      Re: La condanna non e' definitiva
      - Scritto da: slayer
      Da quello che so, questa condanna potrebbe
      benissimo essere ribaltata in altri due gradi di
      giudizio, quindi facciamo attenzione. Ci vuole
      poco ad insinuare il sospetto e delle indagini
      condotte con approssimazione possono portare a
      degli
      errori.

      Non capisco poi questa sorta di razzismo alla
      rovescia, ...CUT...
      Mi piacerebbe poi sapere di piu' chi c'e' dietro
      a questo telefono arcobaleno. Slayer, si contenga,ma come si permette di gettare discredito sulla Magistratura italiana e sulle sentenze di 1° grado.Le indagini che portano ad una condanna penale non possono mai essere "approssimate". Anzi!E' alquanto avvilente vedere che quando si scopre un criminale certa gente preferisce criticare le forze dell'ordine che l'hanno indagato anzichè il criminale che quei reati (o se si preferisce "peccati") li ha perpetrati.
      • Papau scrive:
        Re: La condanna non e' definitiva
        - Scritto da: Mariobusy
        - Scritto da: slayer

        Da quello che so, questa condanna potrebbe

        benissimo essere ribaltata in altri due gradi di

        giudizio, quindi facciamo attenzione. Ci vuole

        poco ad insinuare il sospetto e delle indagini

        condotte con approssimazione possono portare a

        degli

        errori.



        Non capisco poi questa sorta di razzismo alla

        rovescia, ...CUT...

        Mi piacerebbe poi sapere di piu' chi c'e' dietro

        a questo telefono arcobaleno.

        Slayer, si contenga,
        ma come si permette di gettare discredito sulla
        Magistratura italiana e sulle sentenze di 1°
        grado.
        Le indagini che portano ad una condanna penale
        non possono mai essere "approssimate".
        Anzi!
        E' alquanto avvilente vedere che quando si scopre
        un criminale certa gente preferisce criticare le
        forze dell'ordine che l'hanno indagato anzichè il
        criminale che quei reati (o se si preferisce
        "peccati") li ha
        perpetrati.In Italia (paese dei moralisti di facciata, moralisti solo per le cose dettate dal più misero conformismo) come nella (invece realmente) bigottissima america c'è una nuova caccia alle streghe, nata con internet. Si arriva ormai a condannare per pedopornografia perfino il minore che diffonde filmati di sesso tra coetanei, pedopornografici sono chiamati i video dove non c'è traccia di sesso, né di nudo, video che i "bambini" si fanno da soli grazie ai cellulari E alla fine vengono condannati quelli che li scaricano e li "detengono": "I due maniaci sono stati identificati e denunciati. Dovranno rispondere di uno dei reati più abbietti: quello di detenzione di materiale pedopornografico"(sic). E guai a criticare l'operato di magistrati che fanno indagini a tappeto sequestrando tutto quello che trovano o associazioni che creano allarme sociale: altrimenti si diventa amici dei pedofili! Vigliaccheria sociale contemporanea.http://www.ilsecoloxix.it/la_spezia/view.php?DIR=/la_spezia/estrazione_timone/2007/06/24/&CODE=de02c80e-220c-11dc-bdad-0003badbebe4http://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=3764
        • Mariobusy scrive:
          Re: La condanna non e' definitiva
          - Scritto da: Papau
          - Scritto da: Mariobusy

          - Scritto da: slayer


          Da quello che so, questa condanna potrebbe


          benissimo essere ribaltata in altri due gradi
          di


          giudizio,

          Slayer, si contenga,

          ma come si permette di gettare discredito sulla

          Magistratura italiana e sulle sentenze di 1°

          grado.

          Le indagini che portano ad una condanna penale

          non possono mai essere "approssimate".

          Anzi!
          E guai a criticare l'operato di magistrati che
          fanno indagini a tappeto sequestrando tutto
          quello che trovano o associazioni che creano
          allarme sociale: altrimenti si diventa amici dei
          pedofili!Qua non si tratta di criticare le indagini dei magistrati,ma le sentenze dei giudici.C'è una bella differenza tra indagine e sentenza post processo. O no?! Se il Giudice della sentenza di 1° grado ha sbagliato lascialo decidere alla Corte d'Appello competente,non ai soliti opinionisti tuttologi di dubbia affidabilità.Per quanto riguarda il caso di Marco Marchese poi ne vogliamo parlare?
        • veritas scrive:
          Re: La condanna non e' definitiva
          - Scritto da: Papau
          - Scritto da: Mariobusy

          - Scritto da: slayer


          Da quello che so, questa condanna potrebbe


          benissimo essere ribaltata in altri due gradi
          di


          giudizio, quindi facciamo attenzione. Ci vuole


          poco ad insinuare il sospetto e delle indagini


          condotte con approssimazione possono portare a


          degli


          errori.





          Non capisco poi questa sorta di razzismo alla


          rovescia, ...CUT...


          Mi piacerebbe poi sapere di piu' chi c'e'
          dietro


          a questo telefono arcobaleno.



          Slayer, si contenga,

          ma come si permette di gettare discredito sulla

          Magistratura italiana e sulle sentenze di 1°

          grado.

          Le indagini che portano ad una condanna penale

          non possono mai essere "approssimate".

          Anzi!

          E' alquanto avvilente vedere che quando si
          scopre

          un criminale certa gente preferisce criticare le

          forze dell'ordine che l'hanno indagato anzichè
          il

          criminale che quei reati (o se si preferisce

          "peccati") li ha

          perpetrati.
          In Italia (paese dei moralisti di facciata,
          moralisti solo per le cose dettate dal più misero
          conformismo) come nella (invece realmente)
          bigottissima america c'è una nuova caccia alle
          streghe, nata con internet.


          Si arriva ormai a condannare per pedopornografia
          perfino il minore che diffonde filmati di sesso
          tra coetanei, pedopornografici sono chiamati i
          video dove non c'è traccia di sesso, né di nudo,
          video che i "bambini" si fanno da soli grazie ai
          cellulari E alla fine vengono condannati quelli
          che li scaricano e li "detengono": "I due maniaci
          sono stati identificati e denunciati. Dovranno
          rispondere di uno dei reati più abbietti: quello
          di detenzione di materiale
          pedopornografico"(sic).


          E guai a criticare l'operato di magistrati che
          fanno indagini a tappeto sequestrando tutto
          quello che trovano o associazioni che creano
          allarme sociale: altrimenti si diventa amici dei
          pedofili!

          Vigliaccheria sociale contemporanea.

          http://www.ilsecoloxix.it/la_spezia/view.php?DIR=/
          http://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=376a me il reato più abietto mi sembra quello dei terroristi o dei mafiosi che compiono orribili stragi di innocenti:altro che le immagini di due giovanotti che si fanno le pippe!in italia magistrati.legislatori e giornalisti non hanno nè il senso della giustizia ,nè quello del ridicolo!!
          • veritas scrive:
            Re: La condanna non e' definitiva
            quindi poer questi giornalisti del cavolo chi prende un bazooka e ammazza cento persone ,chi sevizia e uccide decine di donne etc.compie dei reati meno gravi del detenere immagini porno di adolescenti che sele sono fatte spontaneamente!ma dove c..o ce l'hanno il cervello,nel buco dell'ozono?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 novembre 2007 21.21-----------------------------------------------------------
      • ilgiustizie re scrive:
        Re: La condanna non e' definitiva
        http://il-giustiziere-lafabbricadeimostri.blogspot.com/Divertitevi!
    • aun sua scrive:
      Re: La condanna non e' definitiva
      - Scritto da: slayer
      e poi si
      infierisce su una istituzione che, al 99.9% tanto
      bene ha portato alla nostra
      civilta'Ma di quale istituzione parli?Della magistratura? O della Chiesa?!Se ti riferisci alla prima, potrei darti ragione...Ma della seconda, proprio....
      Mi piacerebbe poi sapere di piu' chi c'e' dietro
      a questo telefono arcobaleno. Sul loro sito gli
      indirizzi delle sedi distaccate sono "riservati",
      non spiegano chi li finanzia e come fanno a
      "monitorare" l'accesso ai siti
      pedofili.Sono curioso anch'io... E non poco...
  • Troll Psicazzo scrive:
    Diagnosi finale
    L'uomo contemporaneo, sempre proiettato fuori di sé, non sa vivere che nell'opinione altrui. E su questa malattia crea le sue leggi.
    • francososo scrive:
      Re: Diagnosi finale
      certo finchè la gente considera osceno un bimba/o nudo non considerando i vari livelli di sessualità e confonendo la sessualità infantile con quella adulta , si darà sempre la caccia alle streghe mentre i soliti noti "insospettabili" abuseranno alla faccia dei molti !
      • Index dat scrive:
        Re: Diagnosi finale
        - Scritto da: francososo
        certo finchè la gente considera osceno un bimba/o
        nudo non considerando i vari livelli di
        sessualità e confonendo la sessualità infantile
        con quella adulta , si darà sempre la caccia alle
        streghe mentre i soliti noti "insospettabili"
        abuseranno alla faccia dei molti
        !La caccia alle streghe rientra nei riti di espiazione con capro da immolare, per saziare la sete di vendetta e il bisogno di sicurezza Naturalmente i problemi non vengono risolti (anzi) ma la tranquillità sociale è assicurata
  • Benedetto scrive:
    Cavi feteli
    Sapevate che chiunque voglia farvi del male, compresi i vostri figli, può distruggere la vostra vita con una sola telefonata anonima?Sapevate che esiste una "industria delle violenze sui bambini", che si autoperpetua e per far questo deve trovare sempre nuove vittime e nuovi carnefici?
  • ... scrive:
    c'è chi aveva capito tutto 200 anni fa..
    Nessuno ha mai letto de Sade? sapete perché è così censurato? Perché ha sbattuto in faccia alle persone del suo tempo la realtà (preti che violentano bambini, cardinali e magistrati che in pubblico sono santi e in privato torturano e uccidono), e a nessuno piaceva vedersi in uno specchio, così è stato perseguitato per tutta la vitase provate a leggerlo troverete molte realtà di oggi e vi renderete conto di come non sia cambiato niente dai suoi tempi
    • Troll Psicazzo scrive:
      Re: c'è chi aveva capito tutto 200 anni fa..
      - Scritto da: ...
      Nessuno ha mai letto de Sade? sapete perché è
      così censurato? Perché ha sbattuto in faccia alle
      persone del suo tempo la realtà (preti che
      violentano bambini, cardinali e magistrati che in
      pubblico sono santi e in privato torturano e
      uccidono), e a nessuno piaceva vedersi in uno
      specchio, così è stato perseguitato per tutta la
      vita
      se provate a leggerlo troverete molte realtà di
      oggi e vi renderete conto di come non sia
      cambiato niente dai suoi
      tempiMa vi rendete conto che Sade ed epigoni sono il risultato del repressione sessuale? E non parlo solo di repressione psicologica ma di repressione sociale che obbliga le persone a scegliere clandestinità e violenza (senza repressione e clandestinità non c'è nemmeno violenza, perché se uno deve nascondere l'atto sessuale, con esso può nascondere anche la violenza o deve fare violenza per nasconderlo) Anche la violenza psicologica ha la sua bella componente sociale. Se si è gli unici a fare una cosa e la si deve nascondere il senso di colpa è inevitabile insieme alla paura. La cosa è molto più complessa di come a molti fa comodo credere e far credere.
      • pegasus2000 scrive:
        Re: c'è chi aveva capito tutto 200 anni fa..
        Mmmh, e ti definisci pure troll.Non vai dicendo mica stronzate... In 3 parole hai fatto una bella analisi delle repressioni che siamo costretti a subire noi umani fin da quando siamo bambini da parte di tutti (in buona fede si intende), nessuno escluso.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 novembre 2007 15.02-----------------------------------------------------------
      • ... scrive:
        Re: c'è chi aveva capito tutto 200 anni fa..
        de Sade il risultato di una repressione sessuale? ma hai mai letto qualcosa? repressione di che? a 12 anni violentava le sue cameriere, se è repressione questa...non lo sto giustificando eh (anche se secondo me de Sade era un personaggio troppo complesso per essere giudicato facilmente come fanno molti), sia chiaro, sto solo dicendo che le cose che ha scritto erano vere, la società è così anche oggi, con preti che violentano i bambini e sono protetti dalla chiesa, che è esattamente ciò di cui parlava de Sade, e anche oggi se ne parli la chiesa fa di tutto per farti stare zitto (infatti nei media non si parla mai di questi episodi), solo che oggi non può (forse, chissà) ucciderti come fece con de Sade (indirettamente, la chiesa ovviamente non fa mai niente alla luce del sole)
        • ... scrive:
          Re: c'è chi aveva capito tutto 200 anni fa..
          appunto, ma sei daccordo con me allora?io ho solo detto che de Sade mostrava com'era la società dei tempi, ed è uguale a quella di ora, ovvero chi si sente protetto (preti e pezzi grossi) può fare tutto nell'illegalità più sfrenata (violentare bambini, assumere droga (non scordiamoci che il 99% dei politici italiani sono cocainomani), ecc...), quelle poche volte che qualcuno tenta di mostrare al mondo queste schifezze, viene messo a tacere
        • Mariobusy scrive:
          Re: c'è chi aveva capito tutto 200 anni fa..
          - Scritto da: ...
          de Sade ... le cose che ha
          scritto erano vere, la società è così anche oggi,
          con preti che violentano i bambini e sono
          protetti dalla chiesa, che è esattamente ciò di
          cui parlava de Sade, e anche oggi se ne parli la
          chiesa fa di tutto per farti stare zitto (infatti
          nei media non si parla mai di questi episodi),
          solo che oggi non può (forse, chissà) ucciderti
          come fece con de Sade (indirettamente, la chiesa
          ovviamente non fa mai niente alla luce del
          sole)No, dai, non è proprio così, sui giornali se ne parla dei vari reati commessi dai sacerdoti e monsignori cattolici, basta avere la pazienza di sfogliare i giornali:http://1go.it/4qxtroverai una carrellata agghiacciante p)
  • ----------- scrive:
    le cose stanno così
    c'è ancora qualcuno che crede che preti, sacerdoti, cardinali & co siano degli stinchi di santi? è ampiamente risaputo che sono di porci schifosi e che allungano le mani sui ragazzini (e per mia sfortuna ne ho avuto conferma direttamente). sono dei pervertiti che si rifugiano nella chiesa perchè sanno che è una potente macchina in grado di proteggerli e insabbiare tutto!
    • Non inquadrato scrive:
      Re: le cose stanno così
      c'è ancora qualcuno che crede che preti,
      sacerdoti, cardinali & co siano degli stinchi di
      santi? è ampiamente risaputo che sono di porci
      schifosi e che allungano le mani sui ragazzini (e
      per mia sfortuna ne ho avuto conferma
      direttamente). sono dei pervertiti che si
      rifugiano nella chiesa perchè sanno che è una
      potente macchina in grado di proteggerli e
      insabbiare
      tutto!O che poverino, ti ha toccato il culetto?
  • pegasus2000 scrive:
    Proposta "indecente"
    Ma "andare" con donne consensienti invece che coi bambini, no eh? Le "alte sfere" del Vaticano potrebbero sbatterli fuori dal clero (anche se un po' dubito perchè c'è parecchia crisi di vocazione e rimarrebbero talmente in pochi!) ma almeno non commetterebbero reato...
    • frik--- scrive:
      Re: Proposta "indecente"
      ma se son tutti così ben disposti verso i bambini, che je frega delle donne scusa?schifosi predicatori, se c'è l'inferno che predicate, è lì apposta per voi...frik---
      • Mariobusy scrive:
        Re: Proposta "indecente"
        ma se son tutti così ben disposti verso i
        bambini, che je frega delle donne
        scusa?

        schifosi predicatori, se c'è l'inferno che
        predicate, è lì apposta per
        voi...

        frik---Osservando certi Monsignori ho come la sensazione che siano proprio loro i primi a non credere in quel che predicanoe tale sensazione l'avverto tanto piùquanto più si sale nella scala della gerarchia ecclesiastica...Ricordi Mons.Marcinkus, il Cardinale Villot, Law, Maitani, etc.?
    • Dalai Lama scrive:
      Re: Proposta "indecente"
      - Scritto da: pegasus2000
      Ma "andare" con donne consensienti invece che coi
      bambini, no eh? Le "alte sfere" del Vaticano
      potrebbero sbatterli fuori dal clero (anche se un
      po' dubito perchè c'è parecchia crisi di
      vocazione e rimarrebbero talmente in pochi!) ma
      almeno non commetterebbero
      reato...Calmati, ha solo guardato delle fotografie di ragazzine semisvestite. Dov'è il problema?Negli stati uniti s'è fatto tanto rumore per nulla, dato che i bambini avevano spesso più di quattordici anni
    • terminator 3000 scrive:
      Re: Proposta "indecente"
      - Scritto da: pegasus2000
      Ma "andare" con donne consensienti invece che coi
      bambini, no eh? Le "alte sfere" del Vaticano
      potrebbero sbatterli fuori dal clero (anche se un
      po' dubito perchè c'è parecchia crisi di
      vocazione e rimarrebbero talmente in pochi!) ma
      almeno non commetterebbero
      reato...molti preti sono gay e pederasti ,preferiscono il pisello(ne)al fiorellino,pertanto la tua proposta non risolverebbe nulla!
  • Dubito ergo sum scrive:
    Una perplessita'
    186 persone coinvolte ed 1 solo condannato?O qualcuno ha interesse a fornire solo certe notizie o l'intera indagine è stata una delle classiche retate.Ammetto che lestorie di queste retate puzzano sempre di più...tra l'altro anche la legalità è dubbia, visto che la legge 38 del 2006 delega espressamente alla polizia postale questo tipo di indagine... oh, ma qui tanto fanno tutti un po' come ca##o gli pare.
    • Loris Batacchi scrive:
      Re: Una perplessita'
      Stai a guardare il capello... cosa ti interessa delle altre 185 persone? L'importante e' avere un prete (un accademico, non uno che gestisce un oratorio!) da sbattere in prima pagina per potersi sfogare, tutto il resto e' noia.Sarei proprio curioso di vedere come sono state condotte le indagini e quali prove sono state racolte.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Una perplessita'
        Solitamente quando fanno queste mega retate, si scopre che i veri colpevoli erano realmente in pochi rispetto alle centinaia di persone che vengono indagata, anche se da come ne parlano i media, indagato vuol dire subito colpevole, per quanto riguarda le pedofilia.
    • Dalai Lama scrive:
      Re: Una perplessita'
      [img]http://www.gnosisonline.org/A_Arte_Superior/images/angel_child.jpg[/img]L'affetto di un vero prete è simile all'amore di un angelo. Un tempo i bambini erano sempre nudi, la loro bellezza ispirava l'amore. Oggi invece sono trattati come animali da soma o da allevamento, sempre compiti, compiti compiti e un continuo martellante non devi, non puoi, non lo farai. Certo che poi restano turbati a contatto con la realtà dell'amore (che non è sesso ma lo diventa causa la repressione dei sentimenti)
      • Sgabbio scrive:
        Re: Una perplessita'
        hmmmm sul fatto che i bambini di oggi siano tartassati da certi genitori, lo posso confermare! Ho visto genitori che mandavano i figli a tantissimi corsi diversi..... poveracci.
  • asd! scrive:
    !!!!
    Ma alla fine all'origine del male c'è il cervello malato dei preti. Come si fa a vivere una vita casta e pura? il corpo ha bisogno dei suoi spazi e di soddisfare il piacere. Se io stessi anni senza fare sesso penso che mi inchiappetterei pure una pecora, un sofà e qualsiasi essere vivente avrei a disposizione( i bambini mai a prescinde). Essere repressi, è quello il crimine principale. Mai reprimersi, o le cose degenerano. Bisogna appagare sì lo spirito, ma anche il corpo. Se lo appaghiamo in maniera sana e naturale, non si degenera verso perversioni malsane e nocive verso creature indifese quali i bambini. Alla fine ai preti hanno a disposizione o le vecchiette o i bambini. Ahhh brutta cosa la religione malsana, tutta colpa di sant'Agostino.
    • pegasus2000 scrive:
      Re: !!!!
      - Scritto da: asd!
      Come si fa a vivere una vita
      casta e pura? Il corpo ha bisogno dei suoi spazi
      e di soddisfare il piacere.Quoto!
      Se io stessi anni
      senza fare sesso penso che mi inchiappetterei
      pure una pecora, un sofà e qualsiasi essere
      vivente avrei a disposizione( i bambini mai a
      prescinde).Eh eh, pure io.
      Essere repressi, è quello il crimine principale.
      Mai reprimersi, o le cose degenerano. Bisogna
      appagare sì lo spirito, ma anche il corpo. Se lo
      appaghiamo in maniera sana e naturale, non si
      degenera verso perversioni malsane e nocive verso
      creature indifese quali i bambini.E' per questo che io sarei propenso a far sposare i sacerdoti...
      Ahhh brutta cosa la religione malsana, tutta colpa di
      sant'Agostino.Semmai colpa della fava di Teodosio e dei vari papi che convocarono il Concilio di Trento nel '500. I Santi hanno poco a che fare con le str****te, a quelle ci pensano i successori che vengono dopo. Sant'Agostino aveva scelto il celibato per vivere la propria vita priva di onori, ricchezza, piacere, praticamente una vita dedicata alla ricerca interiore (il proposito era buono...) in modo e maniera da non restare "traviato" dalla materialità che avvolge ognuno di noi. La vera motivazione che ha spinto il papato a stabilire la regola del celibato del clero è molto più subdola: fare in modo e maniera che i sacerdoti, vescovi etc. non potessero avere eredi cosicché i beni dello Stato della Chiesa non potessero essere dispersi e ritornassero, alla morte del prelato, a loro disposizione. Ai giorni nostri questa imposizione rimane una tradizione molto stupida, che non ha più senso che esista. E Ratzinger che fa? Scomunica Milingo... Bah!
      • dioniso scrive:
        Re: !!!!
        Aggiungo che si può vivere tranquillmente una vita monastica (e quindi senza sesso nè piaceri della carne) senza essere repressi.pensate ai bonzi od ai sacerdoti indù e buddhisti.la questione secondo me è che noi non abbiamo più una cultura ed uno stile di vita tali dal permetterci una vita del genere.insomma in cima al tibet ci ri riesce a vivere in um monastero e dedicarsi alla vitra monastica, a siracusa no.
        • pegasus2000 scrive:
          Re: !!!!
          Vero, tutto si riconduce al proprio stile di vita e ai condizionamenti che ha ricevuto.Nel mio piccolo, io preferisco essere il cosiddetto "anello di congiunzione" tra l'occidente e l'oriente. Non ho detto che ci riesco, ma che ci provo, eh? ;)
        • Tsukishiro Yukito scrive:
          Re: !!!!
          - Scritto da: dioniso
          Aggiungo che si può vivere tranquillmente una
          vita monastica (e quindi senza sesso nè piaceri
          della carne) senza essere
          repressi.

          pensate ai bonzi od ai sacerdoti indù e buddhisti.E che ne sai tu di quello che succede dentro i monasteri buddhisti? ;)
          • Belin scrive:
            Re: !!!!
            - Scritto da: Tsukishiro Yukito
            E che ne sai tu di quello che succede dentro i
            monasteri buddhisti?
            ;)Perchè tu lo sai? ;)
          • Tsukishiro Yukito scrive:
            Re: !!!!
            - Scritto da: Belin
            - Scritto da: Tsukishiro Yukito


            E che ne sai tu di quello che succede dentro i

            monasteri buddhisti?

            ;)

            Perchè tu lo sai? ;)Tratto da:http://en.wikipedia.org/wiki/Pederasty#Japan In Japan, the practice of shudo, the "Way of the Young" paralleled closely the course of European pederasty. It was prevalent in the religious community and samurai society from the medieval period on, and eventually grew to permeate all of society. It fell out of favor around the end of the 19th century, concurrently with the growing European influence.Its legendary founder is Kūkai, also known as Kōbō Daishi, the founder of the Shingon school of Buddhism , who is said to have brought the teachings of male love over from China, together with the teachings of the Buddha. Monks often entered into love relationships with beautiful youths known as "chigo", which were recorded in literary works known as "chigo monogatari". Come vedi, cambiano i luoghi, cambiano i tempi, ma preti monaci e bonzi non cambiano granché! :D
          • Dalai Lama scrive:
            Re: !!!!
            - Scritto da: Tsukishiro Yukito
            - Scritto da: dioniso

            Aggiungo che si può vivere tranquillmente una

            vita monastica (e quindi senza sesso nè piaceri

            della carne) senza essere

            repressi.



            pensate ai bonzi od ai sacerdoti indù e
            buddhisti.

            E che ne sai tu di quello che succede dentro i
            monasteri buddhisti?
            ;)[img]http://www.gnosticteachings.org/images/stories/bible/Maithuna.png[/img]
        • H5N1 scrive:
          Re: !!!!
          Quando sei stato in Tibet l'ultima volta?
      • ixos scrive:
        Re: !!!!
        - Scritto da: pegasus2000
        - Scritto da: asd!

        Come si fa a vivere una vita

        casta e pura? Il corpo ha bisogno dei suoi spazi

        e di soddisfare il piacere.

        Quoto!


        Se io stessi anni

        senza fare sesso penso che mi inchiappetterei

        pure una pecora, un sofà e qualsiasi essere

        vivente avrei a disposizione( i bambini mai a

        prescinde).

        Eh eh, pure io.


        Essere repressi, è quello il crimine principale.

        Mai reprimersi, o le cose degenerano. Bisogna

        appagare sì lo spirito, ma anche il corpo. Se lo

        appaghiamo in maniera sana e naturale, non si

        degenera verso perversioni malsane e nocive
        verso

        creature indifese quali i bambini.

        E' per questo che io sarei propenso a far sposare
        i sacerdoti...



        Ahhh brutta cosa la religione malsana, tutta
        colpa
        di

        sant'Agostino.

        Semmai colpa della fava di Teodosio e dei vari
        papi che convocarono il Concilio di Trento nel
        '500. I Santi hanno poco a che fare con le
        str****te, a quelle ci pensano i successori che
        vengono dopo. Sant'Agostino aveva scelto il
        celibato per vivere la propria vita priva di
        onori, ricchezza, piacere, praticamente una vita
        dedicata alla ricerca interiore (il proposito era
        buono...) in modo e maniera da non restare
        "traviato" dalla materialità che avvolge ognuno Non voglio insinuare nulla ma ho letto qualcosa non so dove di una relazione del santo con una bambina
        • pegasus2000 scrive:
          Re: !!!!
          - Scritto da: ixos
          Non voglio insinuare nulla ma ho letto qualcosa
          non so dove di una relazione del santo con una
          bambinaAh sì? Non lo sapevo! E chi era il santo?P.s.: Ah, "del" santo, scusa, avevo letto "di un" santo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 novembre 2007 14.52-----------------------------------------------------------
  • stefano scrive:
    doveva criptare i file
    Doveva criptare i file e rifiutarsi di dare le chiavi. Cosi' poteva diventare un simbolo della difesa delle "liberta' fondamentali".
    • ixos scrive:
      Re: doveva criptare i file
      - Scritto da: stefano
      Doveva criptare i file e rifiutarsi di dare le
      chiavi. Cosi' poteva diventare un simbolo della
      difesa delle "liberta'
      fondamentali".Se cifrava i file non potevano dire che deteneva materiale (e nemmeno tu potevi) Che ne sai, magari voleva solo vedere con i propri occhi e non per sentito dire e testare la propria drittura morale davanti alla 'tentazione'. Gandhi faceva la stessa cosa portandosi a letto delle ragazzine, ma senza sfiorarle...
      • Imperverso scrive:
        Re: doveva criptare i file
        - Scritto da: ixos
        - Scritto da: stefano

        Doveva criptare i file e rifiutarsi di dare le

        chiavi. Cosi' poteva diventare un simbolo della

        difesa delle "liberta'

        fondamentali".

        Se cifrava i file non potevano dire che deteneva
        materiale (e nemmeno tu potevi) Che ne sai,
        magari voleva solo vedere con i propri occhi e
        non per sentito dire e testare la propria
        drittura morale davanti alla 'tentazione'. Gandhi
        faceva la stessa cosa portandosi a letto delle
        ragazzine, ma senza
        sfiorarle...E Califano ha avuto la sua prima esperienza sessuale completa a 8 anni con la madre di un suo amichetto e gli è "piaciuto da subito". Lo afferma nella sua autobiografia e in una recente intervista a italia sul 2
  • Papau scrive:
    In verità in verità vi dico
    Il reverendo Charles Dodgson con le bambine ci giocava e basta e con lui si divertivano pure. Scattava anche delle bellissime fotografie, ma non ha mai torto un capello a nessuno. Egli che crimine contro l'umanità avrebbe commesso?Non demonizziamo anche il pensiero e l'erotismo! [img]http://www.josephsheppard.com/images/oilimages/CharlesDodgsonL.jpg[/img]
    • orkut scrive:
      Re: In verità in verità vi dico
      allora portaci tua figlia da questo "prete", si divertirà tanto
      • BLah scrive:
        Re: In verità in verità vi dico
        Dai non facciamo gli ipocriti sempliciotti.Chissà quanti ci fantasticano sopra sulle bambine, ma non si degnerebbero mai di sfiorarle con un dito. Poi con le bambine di oggi, vestite come ragazzacce piene di scollature e mini gonne dalle madri sceme di oggi, ti credo che la pedofilia aumenta.E comunque non vorrei che questo fenomeno diventi più una speculazione, anzi quasi una moda. C'è sempre stato!
        • BLah scrive:
          Re: In verità in verità vi dico
          Rettifico (a prova di ignoranti) che "non si degnerebbe mai di sfiorarle con un dito" significa che anche se qualcuno ha dei pensieri, non è un mostro per forza.Anche perché viviamo di pensieri, e non hanno mai fatto male a nessuno. Nè nessuno può sapere cosa pensano gli altri.
          • H5N1 scrive:
            Re: In verità in verità vi dico
            Fare di tutta l'erba un fascio è già di per sè un errore, ma non mi sembra che qui si stia parlando di questo.
          • Sgabbio scrive:
            Re: In verità in verità vi dico
            hmm a me sembra di si... comunque tu che vuoi farti giustizia da se, dovresti essere l'ultimo a dire queste cose Oo
        • H5N1 scrive:
          Re: In verità in verità vi dico
          - Scritto da: Beccamorto
          Quanto allo speculare, concordo, anzi, è
          probabile che in passato il problema fosse anche
          più grave, lo stesso Gesù tuonava contro i
          pedofili...Dove l'hai letto?
          • Beccamorto scrive:
            Re: In verità in verità vi dico
            - Scritto da: H5N1
            - Scritto da: Beccamorto

            Quanto allo speculare, concordo, anzi, è

            probabile che in passato il problema fosse anche

            più grave, lo stesso Gesù tuonava contro i

            pedofili...

            Dove l'hai letto?Matteo 18, 6-10
          • Yanak scrive:
            Re: In verità in verità vi dico
            Forse Marco, Cap.9 v.42:Chi scandalizza uno di questi piccoli che credono, è meglio per lui che gli si metta una macina da asino al collo e venga gettato nel mare.
          • aun sua scrive:
            Re: In verità in verità vi dico
            - Scritto da: Yanak
            Forse Marco, Cap.9 v.42:

            Chi scandalizza uno di questi piccoli che
            credono, è meglio per lui che gli si metta una
            macina da asino al collo e venga gettato nel
            mare.No comment.Oh, alla faccia della misericordia...
        • B XVI scrive:
          Re: In verità in verità vi dico

          più grave, lo stesso Gesù tuonava contro i
          pedofili, assieme agli ipocriti e gli egoisti
          sono quelli cui ha promesso le punizioni più
          gravi se non si pentono (mentre per esempio, al
          contrario degli ebrei fondamentalisti, come i
          farisei, era molto comprensivo e tollerante verso
          adultere, prostitute e donne sole dalla vita
          "allegrotta" e al contrario dei farisei, in
          materia sessuale era più tollerante verso le
          donne che verso gli uomini, perché in una società
          così maschilista erano quasi sempre la parte
          debole in un
          rapporto).Non hai capito nulla sei una fittima della propaganta contro i miei figli. Lasciate che i mocciosi fengano a me, dicefa Cesù. Il passo del mulino attakkato al kollo non si riferisce ai pretofili, perché in un altro passo Cesù dice chiaramente quale sia il soggetto della frase. Sono coloro che sono pikkoli nella fede e che non devono essere scandalizzati da idee che potrebbero essere troppo dure per la loro anima, ankora pikkola per la fede. Anche San Paolo tice kiaramente che i cristiani sono come dei poppanti che succhian il latte talle mammelle della loro mamma matre kiesa, ma poi verrà il tempo del cibo solido. Recita tieci avemarie e tieci paternostri e non tiffamare santa matre kiesa e gli amici dei bambini
        • aun sua scrive:
          Re: In verità in verità vi dico
          - Scritto da: Beccamorto

          anzi, è
          probabile che in passato il problema fosse anche
          più grave, lo stesso Gesù tuonava contro i
          pedofili, assieme agli ipocriti e gli egoisti
          sono quelli cui ha promesso le punizioni più
          gravi se non si pentonoAhh, beh ora si spiega tutta la strumentalizzazione della pedofilia che c'è in questo Paese.
      • Benedetto XVI scrive:
        Re: In verità in verità vi dico
        - Scritto da: orkut
        allora portaci tua figlia da questo "prete", si
        divertirà
        tanto....."se io avessi una bambina di nome Alice, diciamo di nove anni e poiché ogni storia di pedofilia va vista in sé e senza mai generalizzare, preferirei mille volte che la mia Alice vada a letto a fare la porca con Lewis Carroll piuttosto che riceva una sola, fuggevole, infangante carezza sulla nuca [da certi moralizzatori di popolo.]...Io li ho visti i bordelli di infanti a Bankok, ho visto che razza di clientela vantano: potenzialmente siete tutti voi ammogliati, discreti, di medio reddito in doppiopetto e cravatta che adesso vi scandalizzate tanto e poi correte a fare il pacchetto del viaggettino con similvergine thaj o polacca decenne!Ed ecco che si mischia la pedofilia di induzione alla prostituzione e di sfruttamento porno-commerciale con quella di disinteressata simpatia o apatia spinta che esclude la penetrazione e ogni tecnicismo-da-farsi-varco; ecco che si sovrappone la pedofilia violenta e metodica del maniaco con quella blanda e passeggera del maestro elementare o del prete palponi ma morta lì.parola di Aldo Busi, rendiamo grazie ad Aldo Busi
  • supernaicol scrive:
    RIGGER HANSJORG
    Una cosa alla volta.Intanto cominciamo con lo scrivere a chiare lettere il nome di questo maiale, visto che comunque le sentenze e i procedimenti penali (conclusi) possono essere di dominio pubblico: il suo nome è RIGGER HANSJORG, ed era decano dello studio teologico accademico di Bressanone.Questo affinché ovunque vada chiunque (basta un minimo di sbattimento) possa sapere chi è. Un maiale. E per ogni maiale arriva il giorno di S. Martino.Nicola
    • Geografo di passaggio scrive:
      Re: RIGGER HANSJORG
      Bressanone? Non è un po' lontano da Siracusa?Ma se inkiappettava piccoli crucchi, è pedofilia o bestialità? (rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • supernaicol scrive:
        Re: RIGGER HANSJORG
        La battuta non mi è piaciuta per niente; i bambini sono bambini ovunque: è da grandi che i crucchi peggiorano...Comunque, sì bressanone è un po' lontano, ma d'altro canto l'inchiesta è partita da siracusa ed ha coinvolto 186 persone per scambio telematico di materiale, quindi potevano anche essere all'altro capo del mondo; d'altro canto woodcock a potenza ha indagato su Corona e gli altri di milano.
        • Sgabbio scrive:
          Re: RIGGER HANSJORG
          però queste tue minacce allusive sul maiale e s.martino te le potevi tenere per te.
          • H5N1 scrive:
            Re: RIGGER HANSJORG
            5 minuti.Chiedo solo 5 minuti in mano a me e poi chiederà da solo di morire.Altro che maiale.
          • Sgabbio scrive:
            Re: RIGGER HANSJORG
            Invece di fare il giustiziere della notte, basterebbe denuciare.Troppo facile cosi! Dire "se sta tra le mie mani 5 minuti chiederà lui di morire, altro che maiale", dimostra quanto il paese è regredito...
    • Lettore di Libero scrive:
      Re: RIGGER HANSJORG
      - Scritto da: supernaicol
      Una cosa alla volta.

      Intanto cominciamo con lo scrivere a chiare
      lettere il nome di questo maiale , visto che
      comunque le sentenze e i procedimenti penali
      (conclusi) possono essere di dominio pubblico: il
      [img]suo nome è RIGGER HANSJORG[/img], ed era decano dello
      studio teologico accademico di
      Bressanone.Direttore Feltri, qual buon vento, si annoiava in redazione? :p
      • Lettore di Libero scrive:
        Re: RIGGER HANSJORG
        - Scritto da: Lettore di Libero
        - Scritto da: supernaicol

        Una cosa alla volta.



        Intanto cominciamo con lo scrivere a chiare

        lettere il nome di questo maiale , visto che

        comunque le sentenze e i procedimenti penali

        (conclusi) possono essere di dominio pubblico:
        il

        suo nome è RIGGER HANSJORG , ed era
        decano
        dello

        studio teologico accademico di

        Bressanone.

        Direttore Feltri, qual buon vento, si annoiava in
        redazione?
        :pOOOPS!, sbagliato tag! :$ :D
        • supernaicol scrive:
          Re: RIGGER HANSJORG
          Figurati, Feltri mi sta sul c...o, ho sempre votato a sinistra, sono anche sempre il primo tra i miei amici ad essere tollerante verso "categorie" bistrattate: rumeni, albanesi, islamici e tutte le possibili minoranze.Ma la pedofilia è qualcosa di ben diverso. E quando viene perpetrata attraverso la fiducia di cui certe persone godono per il loro ruolo più o meno "istituzionale" (preti, insegnanti, pediatri etc.) secondo me meritano un trattamento "speciale".
          • aun sua scrive:
            Re: RIGGER HANSJORG
            - Scritto da: supernaicol
            quando viene perpetrata attraverso la fiducia di
            cui certe persone godono per il loro ruolo più o
            meno "istituzionale" (preti, insegnanti, pediatri
            etc.) secondo me meritano un trattamento
            "speciale".Su questo sono assolutamente d'accordo.Non a caso, basta considerare la recente vicenda "pretofilia" per vedere come, in realtà, tutto sia stato fatto svanire in un nuvola di fumo...Mentre, se certe cose succedono al di fuori di tali "istituzioni" viene scatenato l'intero impero mediatico, con grandi polveroni...Ma, su questo
            la pedofilia è qualcosa di ben diverso.io non sono d'accordo: la pedofilia non è altro che una preferenza sessuale diversa. Come del resto lo sono anche la zoofilia, la scatofilia e altre. Tutto qua...Leggi qui e troverai conferma alle mie parole: http://it.wikipedia.org/wiki/PedofiliaÈ lo Stato in cui viviamo che "manipola", e ha sempre manipolato, la mentalità della gente a proprio piacimento e comodo...
  • Penedetto 4x4 scrive:
    Celibaten non si tokken!
    Però temo ke tofrò koncetere loro konkupinen... :(E pantire finokkien ta kiesen e seminarien, mi fanno fare troppe fikuraccen!T'ora in poi, ke trompen puren kome riccen, ma tonnen e rikorosamenten macciorenni!
  • Penedetto 4x4 scrive:
    Tannazione!
    Pisogna ke mia task force si attestri meglien!Atesso faccio skarikare loro potente tool informatiken!http://www.molleindustria.org/it/operazione-pretofilia
    • penedekten 26 scrive:
      Re: Tannazione!
      verboten pretofilia,ti faccio arrestaren dalle guardie svizzeren,quando hanno finito di sollazzarsi con i vecchi...babbionmen pederasten
      • Penedetto 4x4 scrive:
        Re: Tannazione!
        - Scritto da: penedekten 26
        verboten pretofilia,ti faccio arrestaren dalle
        guardie svizzeren,quando hanno finito di
        sollazzarsi con i vecchi...babbionmen
        pederastenEretiken! Impostoren! Antipapen!Ora io lancio te skomuniken und interdetten!
  • veritas scrive:
    ma la condanna non la sconterà
    un anno e sei mesi che naturalmente non sconterà,restando sempre al suo posto di sacerdote!che reati ha commesso il prelato?1)detenzione di materiale pedopornografico(non sappiamo di che tipologia se di bambini violentati o di giovanotti prossimi ai 18:la legge non distingue un duenne da un 17nne!)2)accesso ai siti proibiti previo pagamento tramite carta di credito:un fatto grave visto che pagando si alimenta realmente questo squallido mercato,mentre ciò non avviene quando non si paga niente:quindi mi pare una condanna giusta e nemmeno eccessiva anche se qualcuno potrebbe dire perchè essere condannati per un reato virtuale?secondo me il fatto di pagare per avere queste foto è sufficiente per meritarsi una condanna!i colleghi del sacerdote pregano per lui,ma come potrebbe giustificarsi visto che gli hanno trovato tante foto compromettenti?
    • Papau scrive:
      Re: ma la condanna non la sconterà
      - Scritto da: veritas
      un anno e sei mesi che naturalmente non
      sconterà,restando sempre al suo posto di
      sacerdote!
      che reati ha commesso il prelato?
      1)detenzione di materiale pedopornografico(non
      sappiamo di che tipologia se di bambini
      violentati o di giovanotti prossimi ai 18:la
      legge non distingue un duenne da un
      17nne!)La legge la parola pedopornografia non la nomina nemmeno. Quindi chiunque tra i giornalisti usa questa parola rischia di fare della diffamazioneChi tra gli accusatori e i denunciatori vari usa questa parola a sproposito commette, a mio parere, reato di calunnia, anche se il reato denunciato è stato realmente commessohttp://www.crimine.info/normativa/600_ter_quater.htm
      • Paoletta scrive:
        Re: ma la condanna non la sconterà
        - Scritto da: Papau
        - Scritto da: veritas

        un anno e sei mesi che naturalmente non

        sconterà,restando sempre al suo posto di

        sacerdote!

        che reati ha commesso il prelato?

        1)detenzione di materiale pedopornografico(non

        sappiamo di che tipologia se di bambini

        violentati o di giovanotti prossimi ai 18:la

        legge non distingue un duenne da un

        17nne!)


        La legge la parola pedopornografia non la
        nomina nemmeno.Vero, la legislazione parla di pornografia infantile .
        Quindi chiunque tra i giornalisti
        usa questa parola rischia di fare della
        diffamazioneSpecie se il soggetto e' un sacerdote, guai a toccarli, sono uomini dalla elevata statura morale.
        Chi tra gli accusatori e i denunciatori vari usa
        questa parola a sproposito commette, a mio
        parere, reato di calunnia, anche se il reato
        denunciato è stato realmente commessoPer carita' non sia mai. Persone del genere vanno solo elogiate ed invitate a continuare.
        • Benedetto XV! scrive:
          Re: ma la condanna non la sconterà
          - Scritto da: Paoletta
          - Scritto da: Papau

          - Scritto da: veritas


          un anno e sei mesi che naturalmente non


          sconterà,restando sempre al suo posto di


          sacerdote!


          che reati ha commesso il prelato?


          1)detenzione di materiale pedopornografico(non


          sappiamo di che tipologia se di bambini


          violentati o di giovanotti prossimi ai 18:la


          legge non distingue un duenne da un


          17nne!)





          La legge la parola pedopornografia non la

          nomina nemmeno.

          Vero, la legislazione parla di pornografia
          infantile .


          Quindi chiunque tra i giornalisti

          usa questa parola rischia di fare della

          diffamazione

          Specie se il soggetto e' un sacerdote, guai a
          toccarli, sono uomini dalla elevata statura
          morale.


          Chi tra gli accusatori e i denunciatori vari usa

          questa parola a sproposito commette, a mio

          parere, reato di calunnia, anche se il reato

          denunciato è stato realmente commesso

          Per carita' non sia mai. Persone del genere vanno
          solo elogiate ed invitate a
          continuare.Nel link si parla di Pornografia minorile
        • HotEngine scrive:
          Re: ma la condanna non la sconterà
          - Scritto da: Paoletta

          La legge la parola pedopornografia non la

          nomina nemmeno.

          Vero, la legislazione parla di pornografia
          infantile .E' la stessa cosa.Pedo = http://www.demauroparavia.it/80722
          • ixos scrive:
            Re: ma la condanna non la sconterà
            - Scritto da: HotEngine
            - Scritto da: Paoletta



            La legge la parola pedopornografia non
            la


            nomina nemmeno.



            Vero, la legislazione parla di pornografia

            infantile .

            E' la stessa cosa.
            Pedo = http://www.demauroparavia.it/80722Il problema mi sembra di capire è che la legge non parla di pornografia infantile ma di pornografia minorile, è la stessa cosa?
          • Sgabbio scrive:
            Re: ma la condanna non la sconterà
            hmm se vogliamo mettere i puntini sulle i, tra infantile e minorile, c'è una certa differenza. Ovvero, i bambini sono infantili e anche minorenni, mentre un ragazzo che non ha la maggiore età legale è un minorenne. Putroppo si mescolano i due termini facendo delle porcate inaudite. Tutti i bambini aka infanti sono minori, ma non tutti i minori sono bambini.Se c'è un filmato di una 15 che fa sesso orale viene considerato pornografia minorile, ma molto spesso viene associato alla pedopornografia, per via della confusione dei due termini.
        • Mariobusy scrive:
          Re: ma la condanna non la sconterà
          - Scritto da: Paoletta
          - Scritto da: Papau

          - Scritto da: veritas


          un anno e sei mesi che naturalmente non


          sconterà,restando sempre al suo posto di


          sacerdote!

          La legge la parola pedopornografia non la

          nomina nemmeno.

          Vero, la legislazione parla di pornografia
          infantile .


          Quindi chiunque tra i giornalisti

          usa questa parola rischia di fare della

          diffamazione

          Specie se il soggetto e' un sacerdote, guai a
          toccarli, sono uomini dalla elevata statura
          morale.
          Per carita' non sia mai. Persone del genere vanno
          solo elogiate ed invitate a
          continuare.Giusto, Paoletta:ormai assistiamo con regolare cadenza mensile alle indagini su questi presunti preti (ma anche Monsignori) pedofili (anche con prove schiaccianti) che poi alla fine si risolvono con un blando trasferimento di sede.Assurdo, della serie: "Fai quel che predico, ma non far quel che faccio".Comunque potremmo anche capire questi gravi peccati e reati , ma non potremo mai perdonare le alte sfere ecclesiastiche che coprono omertosamente tutti questi pedofili.Ricordiamo ad esempio questa sintetica carrellata, tra cui il caso eclatante di Marco Marchese:http://1go.it/4qx(ghost)
      • aaabbb scrive:
        Re: ma la condanna non la sconterà
        - Scritto da: Papau
        - Scritto da: veritas

        un anno e sei mesi che naturalmente non

        sconterà,restando sempre al suo posto di

        sacerdote!

        che reati ha commesso il prelato?

        1)detenzione di materiale pedopornografico(non

        sappiamo di che tipologia se di bambini

        violentati o di giovanotti prossimi ai 18:la

        legge non distingue un duenne da un

        17nne!)


        La legge la parola pedopornografia non la
        nomina nemmeno. Quindi chiunque tra i giornalisti
        usa questa parola rischia di fare della
        diffamazione

        Chi tra gli accusatori e i denunciatori vari usa
        questa parola a sproposito commette, a mio
        parere, reato di calunnia, anche se il reato
        denunciato è stato realmente
        commesso

        http://www.crimine.info/normativa/600_ter_quater.hvergognati
        • dioniso scrive:
          Re: ma la condanna non la sconterà
          perchè dovrebbe?ha fatto una precisazione
          • aun sua scrive:
            Re: ma la condanna non la sconterà
            Sì, infatti...Ma pensa...
          • aun sua scrive:
            Re: ma la condanna non la sconterà
            Straquoto...
          • H5N1 scrive:
            Re: ma la condanna non la sconterà
            Uno scrive due righe per precisare e lo si giudica?Da due righe che ha scritto?!?Non sono neanche io d'accordo con ciò che ha affermato, ma dargli del trolletto...
          • Sgabbio scrive:
            Re: ma la condanna non la sconterà
            a dire il vero a scritto solo "vergoniati" senza nemmeno argomentare... non è da troll??
          • H5N1 scrive:
            Re: ma la condanna non la sconterà
            "a scritto", "vergoniati"... ma come scrivi?C'è molta ginoranza e poco buonsenso in giro: questo è il problema!
      • terminator 3000 scrive:
        Re: ma la condanna non la sconterà
        - Scritto da: Papau
        - Scritto da: veritas

        un anno e sei mesi che naturalmente non

        sconterà,restando sempre al suo posto di

        sacerdote!

        che reati ha commesso il prelato?

        1)detenzione di materiale pedopornografico(non

        sappiamo di che tipologia se di bambini

        violentati o di giovanotti prossimi ai 18:la

        legge non distingue un duenne da un

        17nne!)


        La legge la parola pedopornografia non la
        nomina nemmeno. Quindi chiunque tra i giornalisti
        usa questa parola rischia di fare della
        diffamazione

        Chi tra gli accusatori e i denunciatori vari usa
        questa parola a sproposito commette, a mio
        parere, reato di calunnia, anche se il reato
        denunciato è stato realmente
        commesso

        http://www.crimine.info/normativa/600_ter_quater.hnon sappiamo quindi nemmeno se i soggetti effigiati erano intorno ai 17-18 anni,in tal caso la deplorazione universale che costui si è attirata andrebbe smorzata,in definitiva non ha violentato nessuno,ma ha fatto solo il guardone come ce ne sono a migliaia ,in estate, che guardano le ragazzine discinte in spiaggia!questo è il problema :è giusto punire un guardone e spesso lasciare liberi dei veri assassini?(la franzoni non mi pare che langui in qualche cella nonostante la condanna per l'orrendo delitto)cmqn in italia c'è una giustizia malata e schizofrenica e tanti giustizialisti da strapazzo!
        • Benedetto Papau scrive:
          Re: ma la condanna non la sconterà
          - Scritto da: terminator 3000
          - Scritto da: Papau

          - Scritto da: veritas


          un anno e sei mesi che naturalmente non


          sconterà,restando sempre al suo posto di


          sacerdote!


          che reati ha commesso il prelato?


          1)detenzione di materiale pedopornografico(non


          sappiamo di che tipologia se di bambini


          violentati o di giovanotti prossimi ai 18:la


          legge non distingue un duenne da un


          17nne!)





          La legge la parola pedopornografia non la

          nomina nemmeno. Quindi chiunque tra i
          giornalisti

          usa questa parola rischia di fare della

          diffamazione



          Chi tra gli accusatori e i denunciatori vari usa

          questa parola a sproposito commette, a mio

          parere, reato di calunnia, anche se il reato

          denunciato è stato realmente

          commesso




          http://www.crimine.info/normativa/600_ter_quater.h
          non sappiamo quindi nemmeno se i soggetti
          effigiati erano intorno ai 17-18 anni,in tal caso
          la deplorazione universale che costui si è
          attirata andrebbe
          smorzata,
          in definitiva non ha violentato nessuno,ma ha
          fatto solo il guardone come ce ne sono a migliaia
          ,in estate, che guardano le ragazzine discinte in
          spiaggia!
          questo è il problema :è giusto punire un guardone
          e spesso lasciare liberi dei veri assassini?(la
          franzoni non mi pare che langui in qualche cella
          nonostante la condanna per l'orrendo
          delitto)
          cmqn in italia c'è una giustizia malata e
          schizofrenica e tanti giustizialisti da
          strapazzo!A prescindere da quello che ha fatto, se le foto contestate non le hanno viste i giornalisti che parlano di pedopornografia sono delle capre
        • H5N1 scrive:
          Re: ma la condanna non la sconterà
          Se rubo una mela vado in carcere, se tento la scalata di una banca no.In questo caso la legge manca di specificare addirittura l'età per cui un "infante" è equiparato ad un "puer" o ad un adolescente o a un 17enne.Ma la legge è chiara: è reato.Chiedi se è giusto punire un guardone?Avrei la soluzione: depenalizziamone l'aggressione.
          • aun sua scrive:
            Re: ma la condanna non la sconterà
            - Scritto da: H5N1
            Avrei la soluzione: depenalizziamone
            l'aggressione.Spiegati meglio...
          • H5N1 scrive:
            Re: ma la condanna non la sconterà
            Non so che esperienze dirette tu abbia, ma se mi capita un guardone tra le mani non so quali e quanti reati mi verrebbero imputati.
          • Sgabbio scrive:
            Re: ma la condanna non la sconterà
            abbiamo un'altro giustiziere ?
          • aun sua scrive:
            Re: ma la condanna non la sconterà
            - Scritto da: Sgabbio
            abbiamo un'altro giustiziere ?Molto probabile...
          • aun sua scrive:
            Re: ma la condanna non la sconterà
            - Scritto da: H5N1
            Non so che esperienze dirette tu abbia, ma se mi
            capita un guardone tra le mani non so quali e
            quanti reati mi verrebbero
            imputati.Ah beh, bella roba...
          • aun sua scrive:
            Re: ma la condanna non la sconterà
            Invece di prendertela con i guardoni, "infierisci" sui mafiosi!Quelli sì che sono da prender di mira, mica i guardoni...È ora di smetterla con questa ipocrisia.
          • Mariobusy scrive:
            Re: ma la condanna non la sconterà
            - Scritto da: aun sua
            Invece di prendertela con i guardoni,
            "infierisci" sui
            mafiosi!
            Quelli sì che sono da prender di mira, mica i
            guardoni...

            È ora di smetterla con questa ipocrisia.Ipocrisia è il credere che possano esistere reati più gravi e reati meno gravi e pertanto da non perseguire penalmente.Bisogna smetterla con queste cortine fumogene e con tutto questo relativismo.Ci dobbiamo indignare dinanzi ad ogni sopruso, piccolo o grande che sia.
          • aun sua scrive:
            Re: ma la condanna non la sconterà
            - Scritto da: Mariobusy
            - Scritto da: aun sua

            Invece di prendertela con i guardoni,

            "infierisci" sui

            mafiosi!

            Quelli sì che sono da prender di mira, mica i

            guardoni...



            È ora di smetterla con questa ipocrisia.

            Ipocrisia è il credere che possano esistere reati
            più gravi e reati meno gravi e pertanto da non
            perseguire
            penalmente.
            Bisogna smetterla con queste cortine fumogene e
            con tutto questo
            relativismo.
            Ci dobbiamo indignare dinanzi ad ogni sopruso,
            piccolo o grande che
            sia.Forse non ti rendi conto di ciò che stai dicendo...In base a ciò che dici, un reato vale l'altro.Ad esempio, vorresti paragonare un "guardone" ad un criminale mafioso!? Ma non esiste...Ecco, questa è ipocrisia.
          • H5N1 scrive:
            Re: ma la condanna non la sconterà
            Spero che rileggendo attentamente quanto ho scritto tu riesca a comprendere meglio il significato delle mie parole.
Chiudi i commenti