Tasse su Internet? Proposto l'emendamento

Il suggerimento di cancellare il prelievo dal PDL sul Cinema arriva dai blogger che si richiamano espressamente alla Margherita, il partito del parlamentare che ha avanzato la proposta discussa in questi giorni a Roma
Il suggerimento di cancellare il prelievo dal PDL sul Cinema arriva dai blogger che si richiamano espressamente alla Margherita, il partito del parlamentare che ha avanzato la proposta discussa in questi giorni a Roma

L’ipotesi di nuovi prelievi su Internet per finanziare il Cinema , segnalata nei giorni scorsi su queste pagine, si arricchisce ora di una contro-proposta: i blogger che si richiamano esplicitamente alla Margherita, cioè al partito dell’on. Andrea Colasio estensore della proposta, chiedono che Internet sia lasciata in pace.

In un post pubblicato nelle scorse ore, gli “e-lettori di blogperlamargherita.com” scrivono a Colasio chiedendo che venga rimosso quel passaggio dell’art. 32 della proposta che, ai fini del finanziamento del Cinema, richiede il prelievo del 3,5 per cento del fatturato annuo lordo “degli operatori INTERNET derivante da traffico IPTV, streaming TV e, in genere, da traffico di contenuti di immagini in movimento”.

I promotori del blog per la Margherita hanno spiegato di aver trasmesso a Colasio il testo dell’emendamento a quella ormai celebre proposta. L’interesse per quel PDL è strettamente legato alla centralità che sembra assumere in queste settimane, con l’incombere della Finanziaria, la definizione delle modalità di reperimento dei dobloni che si ritiene di dover fornire alla “filiera” del cinema italiota.

Tra le altre letture in merito, anche il post sul blog di Beppe Grillo pubblicato nei giorni scorsi. Non mancano peraltro i blogger che han detto la propria sulla questione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 09 2006
Link copiato negli appunti