Tesla abbandona il radar: il futuro è Tesla Vision

Tesla abbandona il radar: il futuro è Tesla Vision

Tesla annuncia la dismissione negli USA del radar sulle proprie vetture per passare ad una Tesla Vision che in seguito arriverà in tutto il mondo.
Tesla annuncia la dismissione negli USA del radar sulle proprie vetture per passare ad una Tesla Vision che in seguito arriverà in tutto il mondo.

Le auto Tesla fanno un passo indietro per tentare di farne due in avanti. A comunicarlo è il gruppo, che sul proprio blog ufficiale ha spiegato il processo di transizione verso la “Tesla Vision” avviato con il mese di maggio: i nuovi modelli di Tesla Model 3 e Model Y, infatti, sono in vendita d'ora innanzi (per ora solo negli Stati Uniti) senza radar di bordo.

Verso la Tesla Vision

Le Tesla che approdano sul mercato ora, insomma, giocano il proprio all-in sulle capacità visuali dell'auto e sui processi neurali che consentono alla vettura di identificare il contesto circostante per interpretare i segnali di pericolo e consentire all'auto di agire di conseguenza. Queste capacità sostituiranno funzionalmente l'utilizzo del radar di bordo, che viene dismesso sulle nuove vetture in vista di un totale e completo abbandono su tutto il parco auto del gruppo negli anni a venire. Per cautelarsi in questa fase di passaggio, Tesla limiterà temporaneamente alcuni automatismi, in attesa che si mettano in laboratorio chilometri a sufficienza per avere dati in grado di istruire al meglio le auto sui comportamenti e le reazioni da tenere.

Model S, Model X e tutti i veicoli venduti fuori dagli USA restano per ora ancorati alle tecnologie precedenti. Tuttavia il passaggio è ormai un passo obbligato, che Tesla affronterà a tempo debito una volta messo in sicurezza il sistema. Nell'annuncio il gruppo è chiaro a tal proposito: il passaggio dei primi modelli servirà per fare incetta di dati presi dalla strada, consentendo di affinare l'intelligenza di bordo prima di togliere i limiti che accompagneranno l'assistenza alla guida nei mesi a venire. Poi il radar sarà definitivamente dismesso in favore di una metodologia nuova e, per ora, unica nel suo genere. Tesla vuol differenziarsi, non senza ambizione, rispetto alla concorrenza: una scelta evidentemente suffragata dall'esperienza di questi anni, che in qualche modo deve aver derubricato l'importanza del radar rispetto alle potenzialità del machine learning accoppiato alle tecnologie visive di bordo.

Fonte: Tesla
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 05 2021
Link copiato negli appunti