Tetris contro Android

Una vera e propria guerra dei cloni che vede l'epurazione di una trentina di epigoni del celebre videogioco. Per un titolo che, pur da classico datato, resta un best seller
Una vera e propria guerra dei cloni che vede l'epurazione di una trentina di epigoni del celebre videogioco. Per un titolo che, pur da classico datato, resta un best seller

Tetris Company LLC ha presentato a Google, in qualità di proprietario del Market di Android, una lista nera di applicazioni che violerebbero la sua proprietà intellettuale, richiedendone la rimozione per non rischiare la corresponsabilità dell’infrazione: Mountain View ha ottemperato alle richieste.

Dal momento che Android è una piattaforma aperta, non vi è alcun controllo sulle applicazioni che vengono sviluppate per essa: tutto vi può transitare. Steve Jobs se l’era presa con il porno, Tetris Company LLC ha invece ora depositato una notifica per violazione di proprietà intellettuale contro 35 cloni del gioco omonimo, chiedendo (e ottenendo) la loro rimozione dal Market Android.

Tuttavia, otto delle applicazioni rimosse non usano il nome conteso , ma hanno semplicemente modalità di gioco assimilabili (se non del tutto simili) con nomi, grafica e suoni propri. Tanto che la loro rimozione è stato messa in dubbio dagli osservatori .

Uno degli epurati, lo sviluppatore di Falling Blocks , fa notare che i giochi sono una di quelle categorie che costituiscono un’eccezione al diritto d’autore, che per questo non li può tutelare. Tuttavia non farà ricorso perché non ha le risorse per perseguire le vie legali.

Nonostante la concorrenza sleale dei contraffattori , Tetris è il primo titolo di giochi per mobile ad aver sorpassato i 100 milioni di download .

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti